Meglio agnostici o atei?

Pagina 12 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Set - 14:22

Ludwig von Drake ha scritto:[...]Concludo dicendo che sarebbe bastato accettare il fatto che fosse una semplice provocazione simpatica ma priva di un fondamento logico-dialettico e evitare di dilungarsi chiedendo il perché di un distinguo ovvio come quello tra l'ipotesi di un ente che abbia creato l'universo e un fumetto che non ha alcuna pretesa di essere un'ipotesi (“il Paperino cui genericamente ci si riferisce con il termine non è non esistente in quanto la sua immagine è presente in un fumetto ma perché la caratteristica del personaggio è quella di non esistere nel mondo reale e nelle caratteristiche non è previsto nulla di parallelo o trascendente. Dunque, mentre Dio può essere non falsificabile o falsificato, Paperino non esiste. [...]
Ma certo, quello con Paperino era - almeno da parte mia - una deliberata esagerazione. Ma che succede se al suo posto ci mettiamo Thor, la Befana o Zeus?

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49537
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Ludwig von Drake il Gio 26 Set - 14:36

Togli la befana e ci siamo.
Ora, lo spieghi tu a Paolo?

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Set - 14:42

Ludwig von Drake ha scritto:Togli la befana e ci siamo.
Ora, lo spieghi tu a Paolo?
Non del tutto. Anche l'inesistenza delle divinità è postulata nelle loro stesse definizioni; il problema è che spesso non ci sono nemmeno quelle.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49537
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da jillo il Gio 26 Set - 14:58

Rasputin ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:[...]Concludo dicendo che sarebbe bastato accettare il fatto che fosse una semplice provocazione simpatica ma priva di un fondamento logico-dialettico e evitare di dilungarsi chiedendo il perché di un distinguo ovvio come quello tra l'ipotesi di un ente che abbia creato l'universo e un fumetto che non ha alcuna pretesa di essere un'ipotesi (“il Paperino cui genericamente ci si riferisce con il termine non è non esistente in quanto la sua immagine è presente in un fumetto ma perché la caratteristica del personaggio è quella di non esistere nel mondo reale e nelle caratteristiche non è previsto nulla di parallelo o trascendente. Dunque, mentre Dio può essere non falsificabile o falsificato, Paperino non esiste. [...]
Ma certo, quello con Paperino era - almeno da parte mia - una deliberata esagerazione. Ma che succede se al suo posto ci mettiamo Thor, la Befana o Zeus?
Perché per un ateo dovrebbe essere esagerato assimilare Dio a Paperino?

Paperino è un personaggio fittizio generato dalla fantasia creatrice di un uomo del quale conosciamo  storia, progetti, curriculum, il nome... 

Generato dalla fantasia di un uomo. Tanto basta.

Dio? 
Anche questo concetto potrebbe essere stato creato dalla mente dell’uomo. Potrebbe essere il raffinato prodotto di menti umane. Questo è quanto in effetti asseriscono gli atei.
Il Dio delle Scritture non è un Dio che parla il linguaggio dell’uomo. È un Dio generato e animato dalle parole dell’uomo. In particolare quelle dei suoi diversi autori.
Un Dio che (dite voi atei) non sorprende per l’originalità delle sue entrate e uscite di scena. Tutta la storia si sarebbe risolta alla stessa maniere anche senza menzionare Dio, senza attribuire a Dio glorie e sconfitte dell’umanità, eventi favorevoli  ed eventi avversi alle sorti dei popoli.
Non stupisce con le sue profezie la cui efficacia è rimessa alla capacità persuasiva dei suoi profeti.
Il credente può chiedersi dov’è Dio nella storia e nella nostra vita. L’ateo non si chiede nemmeno questo.

Dio è, al pari di Paperino, l’inchiostro versato su una pergamena.


La sua forma non è quella dell’immagine. Dio assume la forma della parola scritta, letta ad alta voce e fatta echeggiare nei secoli.
Inchiostro che scorre, attraversando i secoli in un profluvio di parole, spesso contraddittorie, sino a divenire Parola. Parola viva che attraversa anche le pietre che suscita martiri e santi e cambia il volto del mondo… agli occhi di chi la accoglie come vera.


Dio non esiste poiché lo ha inventato l’uomo e l’uomo ha inventato Dio per sostenere l’inaccettabile assenza dell’oltre dopo la morte.
Per l’ateo Dio è un paperino un po speciale. Come paperino è una presenza che allieta il nostro tempo vissuto in questo mondo, o almeno lo alleggerisce dal peso delle verità indigeste, il tempo trascorso in questa vita, che poi è l’unica concessaci.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Set - 15:01


_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49537
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da Ludwig von Drake il Gio 26 Set - 17:28

Rasputin, prima avevi detto, in risposta al mio post dove evidenziavo la problematica del paragone con Paperino proposto come opponibile alla visione agnostica quanto segue: “Ma certo, quello con Paperino era - almeno da parte mia - una deliberata esagerazione”.
A questo avevi proposto un parallelismo con Zeus e Thor, plausibilmente intendendoli come le divinità pagane che portano questo nome.
A questo io ti ho risposto che eravamo giunti a un punto condivisibile.
Apparentemente cambiando idea sei tornato al primo post dicendomi che “l’inesistenza delle divinità e postulata nelle loro stesse definizioni; il problema è che spesso non ci sono nemmeno quelle”.
Ora, al riguardo ci sono un paio di interrogativi:
a. Considerato che nel mio post avevo detto “l’inesistenza è una caratteristica che definisce l’ente Paperino (insita esplicitamente nel suo stesso significato), la non esistenza di Dio non è caratteristica implicita in maniera oggettiva nel termine (si prenda una qualsiasi enciclopedia o dizionario non ateo e mi si indichi dove si trova scritto “essere immaginario” o simili)”, devo desumere che tu abbia trovato quanto anzidetto?
b. Sei ancora del parere che quella di Paperino era una deliberata esagerazione o hai già cambiato idea?

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da jessica il Gio 26 Set - 23:11

mix ha scritto:ecco fatto un nuovo reset
ora paperino scriverà per la quindicesima volta le stesse cazzate, integrate con qualche pagina di Wikipedia e via con un altro giro di giostra.


                         hysterical hysterical hysterical  hystericalhystericalhystericalhystericalhystericalhysterical   

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Meglio agnostici o atei?

Messaggio Da mix il Ven 27 Set - 5:14

@jessica: ma non ci delizi più dei tuoi interventi?
ne sento la mancanza.
la tua assenza abbassa il tasso di godibilità di questo forum.
almeno per i miei gusti.
spero che sia tutto OK per te.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 12 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum