ONLUS, vogliamo parlarne...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da paolo1951 il Mar 30 Apr - 18:53

Oggi si fa un gran parlare delle ONLUS.
Cosa significa l'acronimo credo lo sappiano tutti: Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.
Ma cosa siano lo sappiamo?

Molti dicono che le ONLUS non possono avere fine di lucro nel senso che non devono realizzare un utile, però non è mica vero, o almeno la legge non lo richiede affatto.
Le ONLUS possono benissimo svolgere attività a pagamento e possono anche conseguire profitti e utili di esercizio, basta non distribuirli immediatamente!
Si attingerà successivamente a quegli utili accantonati, quando sarà necessario coprire le perdite (giusto in conseguenza degli stipendi erogati).
Gli amministratori infatti possono essere "normalmente" retribuiti e lo sono in molti casi ... anche ufficialmente!
Altre volte percepiscono solo rimborsi spese, così infatti non pagano tasse sui loro stipendi... pardon "rimborsi".

Una ONLUS può essere per esempio un club privé per scambisti e ... con qualche sotterfugio si può anche farne venir fuori un perfetto bordello: le donne non pagano (e anzi sottobanco sono pagate dall'ONLUS come consulenti o membri del CdA), mentre i soci maschi pagano per l'iscrizione, e se non sono accompagnati da una femmina pagano anche una cospicua quota aggiuntiva!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da loonar il Mar 30 Apr - 19:45

ONLUS, vogliamo parlarne?
NO!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da paolo1951 il Mar 30 Apr - 20:38

loonar ha scritto:
ONLUS, vogliamo parlarne?
NO!
La cosa non mi stupisce affatto!
Anche tu come il compagno Peppone, preferisci continuare a credere nella tua Russia-Paradiso in terra.

PS: ... e come tu moltissimi altri!


Ultima modifica di paolo1951 il Mar 30 Apr - 20:39, modificato 1 volta

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da Akka il Mar 30 Apr - 20:39

paolo1951 ha scritto:Oggi si fa un gran parlare delle ONLUS.
Cosa significa l'acronimo credo lo sappiano tutti: Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.
Ma cosa siano lo sappiamo?

Molti dicono che le ONLUS non possono avere fine di lucro nel senso che non devono realizzare un utile, però non è mica vero, o almeno la legge non lo richiede affatto.
Le ONLUS possono benissimo svolgere attività a pagamento e possono anche conseguire profitti e utili di esercizio, basta non distribuirli immediatamente!
Si attingerà successivamente a quegli utili accantonati, quando sarà necessario coprire le perdite (giusto in conseguenza degli stipendi erogati).
Gli amministratori infatti possono essere "normalmente" retribuiti e lo sono in molti casi ... anche ufficialmente!
Altre volte percepiscono solo rimborsi spese, così infatti non pagano tasse sui loro stipendi... pardon "rimborsi".

Una ONLUS può essere per esempio un club privé per scambisti e ... con qualche sotterfugio si può anche farne venir fuori un perfetto bordello: le donne non pagano (e anzi sottobanco sono pagate dall'ONLUS come consulenti o membri del CdA), mentre i soci maschi pagano per l'iscrizione, e se non sono accompagnati da una femmina pagano anche una cospicua quota aggiuntiva!
si si è vero, è una storia che va avanti da un po' ormai, e che ogni tanto qualcuno tira fuori e protesta un po', poi però tutto torna a tacere...certi ci fanno davvero molti soldi, senza versare tasse naturalmente

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da paolo1951 il Mar 30 Apr - 21:22

Akka ha scritto:si si è vero, è una storia che va avanti da un po' ormai, e che ogni tanto qualcuno tira fuori e protesta un po', poi però tutto torna a tacere...certi ci fanno davvero molti soldi, senza versare tasse naturalmente
Dunque ho tirato fuori la storia delle ONLUS-casa di tolleranza, perché so che se ci metti dentro anche il sesso il post verrà più letto... ma in realtà questo è un aspetto molto secondario.
Il vero marcio delle ONLUS è ben altro!
Qui si che abbiamo vera evasione fiscale, evasione contributiva, giri di tangenti e appalti truccati. Un vero vaso di Pandora che nessuno ha interesse a scoperchiare, ma tutti, come il nostro Loonar, vogliono tenere ben chiuso... cioè ben coperto!
In primis è interessata a questa opera di insabbiamento la potente CCAR... ma insieme a lei ci sono i partiti politici, i sindacati, i vari fiancheggiatori e anche tantissimi cittadini... che grazie alle ONLUS possono servire allo stesso tempo 2 padroni, 2 divinità: Dio e Mammona.

Insomma se questi sono gli "onesti", io dico: viva i delinquenti... almeno sono un po' meno ipocriti!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da vnd il Mer 1 Mag - 4:21

Non ci avevo mai pensato.
Alle tasse non versate, intendo...
Quel che ho sempre saputo è la quantità pazzesca di sovvenzioni puppate ad ogni comune, provincia e regione con le quali arrotondano....

Mentre famiglie di operai non sanno che cosa dar da mangiare ai loro figli.

Quelle religiose? Io guardo a quelle sessiste misandriche!

https://www.google.it/#q=onlus+donna&hl=it&ei=pJSAUYfCEsK4O7mYgEg&start=10&sa=N&bav=on.2,or.r_qf.&bvm=bv.45921128,d.ZWU&fp=56cce9b5c7c48b66&biw=1920&bih=991

Pozzi di San Patrizio sparse come metastasi per tutto il paese.

vnd
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1329
SCALA DI DAWKINS :
43 / 7043 / 70

Data d'iscrizione : 12.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da paolo1951 il Ven 5 Dic - 14:37


https://www.facebook.com/MagdiCristianoAllam/photos/a.625991104125482.1073741865.388981637826431/801934206531170/?type=1&pnref=story

,,, ma sia ben chiaro che questo "signore" non ha fatto nulla di diverso da quello che fa una qualsiasi ONLUS!
Che il suo budget annuale di 40 milioni di euro è ridicolo se confrontato per esempio a quello della Caritas.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da Minsky il Ven 5 Dic - 14:52

Il Fatto Quotidiano ha scritto:Mafia Capitale, Buzzi: “Con immigrati si fanno molti più soldi che con la droga”

Uno dei settori in cui la "cupola" era più influente era quello delle politiche sociali: Luca Odevaine, membro del Tavolo di coordinamento nazionale sull'immigrazione, al telefono spiega: "Avendo questa relazione continua con il Ministero, sono in grado un po’ di orientare i flussi". Il braccio destro di Carminati: "Tu c'hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati?"

di Marco Pasciuti | 2 dicembre 2014

Per la “cupola” di Roma l’emergenza immigrati era una miniera d’oro: i fondi per i centri d’accoglienza sono un piatto ricco e il sodalizio criminale ipotizzato dagli inquirenti fa in modo che parte di questi finanziamenti finisca nelle tasche delle cooperative amiche. Gli inquirenti lo chiamano “Sistema Odevaine“: “La gestione dell’emergenza immigrati è stato ulteriore terreno, istituzionale ed economico, nel quale il gruppo riconducibile a Buzzi si è insinuato con metodo eminentemente corruttivo – si legge nell’ordinanza di applicazione delle misure cautelari firmata dal gip Flavia Costantini – alterando per un verso i processi decisionali dei decisori pubblici, per altro verso i meccanismi fisiologici dell’allocazione delle risorse economiche gestite dalla P.A.”.

Un sistema studiato per far arrivare i soldi pubblici ai gestori amici “che si dividono il mercato“. E il mercato dei fondi statali per i centri di accoglienza per gli immigrati è immenso. Gli inquirenti parlano della “possibilità di trarre profitti illeciti immensi (…) paragonabili a quelli degli investimenti illeciti realizzati in altri settori criminali come lo smercio di stupefacenti. Le intercettazioni parlano chiaro. Al telefono con Pierina Chiaravalle, Salvatore Buzzi, numero uno della cooperativa “29 giugno” e braccio operativo dell’organizzazione, domanda: “Tu c’hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati? Il traffico di droga rende meno”.

Il centro del sistema è Luca Odevaine. Ex vice capo di gabinetto del sindaco Walter Veltroni e capo della polizia provinciale di Roma, “Odevaine è un signore che attraversa, in senso verticale e orizzontale, tutte le amministrazioni pubbliche più significative nel settore dell’emergenza immigrati”, scrivono i pm. Perché è così importante la sua figura? “La qualità pubblicistica di Odevaine risiede nell’essere appartenente al Tavolo di coordinamento nazionale insediato presso il Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione” e al contempo è “esperto del presidente del C.d.A. per il Consorzio “Calatino Terra d’Accoglienza”» , ente che soprintende alla gestione del C.A.R.A. di Mineo“. Un’intercettazione in cui Odevaine parla con il suo commercialista fotografa il suo ruolo: “Avendo questa relazione continua con il Ministero – spiega l’ex vice capo segreteria di Veltroni – sono in grado un po’ di orientare i flussi che arrivano da… da giù… anche perché spesso passano per Mineo… e poi… vengono smistati in giro per l’Italia… se loro c’hanno strutture che possono essere adibite a centri per l’accoglienza da attivare subito in emergenza… senza gara… (inc.) le strutture disponibili vengono occupate… e io insomma gli faccio avere parecchio lavoro…”.

Odevaine è ben pagato, secondo Salvatore Buzzi. Parlando con Giovanni Campennì, il braccio operativo dell’organizzazione spiega: “Mò c’ho quattro… quattro cavalli che corrono… col PD, poi con la PDL ce ne ho tre e con Marchini c’è… c’ho rapporti con Luca (Odevaine, ndr) quindi va bene lo stesso… lo sai a Luca quanto gli do? Cinquemila euro al mese… ogni mese… ed io ne piglio quattromila”.

Il piatto è ghiotto anche nella sola città di Roma e la cupola è talmente potente da deviare in sede di bilancio pluriennale risorse in favore delle strutture di accoglienza. Gli inquirenti sottolineano la “capacità del sodalizio indagato, di interferire nelle decisioni dell’Assemblea Capitolina in occasione della programmazione del bilancio pluriennale 2012/2014 e relativo bilancio di assestamento di Roma Capitale, avvalendosi degli stretti rapporti stabiliti con funzionari collusi dell’amministrazione locale, al fine di ottenere l’assegnazione di fondi pubblici per rifinanziare “i campi nomadi”, la pulizia delle “aree verdi” e dei “Minori per l’emergenza Nord Africa”, tutti settori in cui operano le società cooperative di Salvatore Buzzi”.

All’epoca dei fatti alla guida del dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della salute del Comune di Roma (che gestisce la questione immigrati) c’era Angelo Scozzafava, con il quale la “cupola” aveva ottimi rapporti: “Le indagini hanno evidenziato l’ipotesi di una remunerazione dell’attività funzionale di costui da parte di gruppo criminale – scrivono gli inquirenti – con la promessa dell’assegnazione di un appartamento in una cooperativa” perché “Scozzi” come lo chiamano i sodali, “si fa promotore di attività a favore del gruppo presso altri organi dell’amministrazione comunale, per spingere su finanziamenti a favore del campo nomadi“. Ma dopo le elezioni comunali del 2013 le cose cambiano: il 14 giugno 2013 Buzzi raccontava al telefono a Carminati di trovarsi al Campidoglio “in giro per i Dipartimenti a saluta’ le persone”. La decisione veniva accolta favorevolmente accolta dall’ex Nar che riteneva necessario “vendere il prodotto amico mio, eh. Bisogna vendersi come le puttane ades…adesso”. A quel punto Buzzi raccontava la difficoltà di muoversi nell’ambito della nuova situazione politica romana in quanto in quel momento “solo in quattro sanno quello che succede e sono nell’ordine Bianchini, Marino, Zingaretti e Meta“, e Carminati rispondeva in maniera eloquente: “E allora mettiti la minigonna e vai a batte co’ questi, amico mio”.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/02/mafia-capitale-buzzi-immigrati-si-fanno-soldi-droga/1245847/

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13509
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da paolo1951 il Ven 5 Dic - 15:07

Salvatore Buzzi, chi era costui?
Diciamo che Salvatore Buzzi è solo uno dei tantissimi... uno che ha avuto più successo di tanti altri, forse perché era più capace di tanti altri. Uno meno furbo di tanti altri ... infatti per ora hanno arrestato lui, mentre gli altri sono ancora "fuori".
Una "mela marcia"? Sì, ma una mela marcia in un cesto... no, mi correggo, in un gigantesco silo di mele marce.
Quindi per favore non prendiamocela troppo con il signor Buzzi, ma piuttosto con tutto il "sistema" di ONLUS (***), ONG, cooperative sociali, ... e "mafie varie".

***) ONLUS = Organizzazioni Assai Lucrative di Dubbia Utilità Sociale, quindi più correttamente:
O.A.L.D.U.S.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONLUS, vogliamo parlarne...

Messaggio Da paolo1951 il Ven 5 Dic - 15:14

Minsky ha scritto:
Il Fatto Quotidiano ha scritto:Mafia Capitale, Buzzi: “Con immigrati si fanno molti più soldi che con la droga”...
...
quoto..
... ma ripeto, non fermiamoci al caso particolare! La Caritas nessuno osa toccarla... ma è molto peggio!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum