Israele, vogliamo parlarne?

Pagina 26 di 29 Precedente  1 ... 14 ... 25, 26, 27, 28, 29  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da delfi68 il Ven 12 Apr - 22:55

silvio ha scritto:
paolo1951 ha scritto:

Il tuo Avatar mi ricorda un picchetto d'onore che ho fatto li a memoria dei caduti, basco rosso, faceva caldo. ok

A me quegli americani armaioli che su youtube si mettono li a esibirsi con le calibro .50


delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Sab 13 Apr - 9:58

silvio ha scritto:
paolo1951 ha scritto:

Il tuo Avatar mi ricorda un picchetto d'onore che ho fatto li a memoria dei caduti, basco rosso, faceva caldo.
Io amo il caldo! ... specie quello secco.
Comunque per me quel cippo ricorda solo un pezzo della nostra storia, di certo senza nessuna "nostalgia" e neanche condivido quella frase... mancò ben altro che la fortuna!
Mi ha colpito però la "simpatia" (anche se chiaramente era allora "interessata") degli Egiziani che ancora ci esprimono con frasi tipo: "noi eravamo costretti a combattere contro di voi, ma parteggiavamo per voi!". Malgrado tutte le mine che abbiamo lasciato lì e che ancora oggi uccidono!
Mi ha colpito poi nel sacrario inglese (così torno in tema) vedere tutte quelle tombe con la stella di David... loro sì che combattevano per qualcosa di serio! Anche se Delfi dirà che erano solo guerrafondai.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Sab 13 Apr - 10:04

PS: però ti invidio Silvio, io la naja l'ho fatta negli alpini e ... odio la neve!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 20:24

Abbiamo combattuto anche noi per dei sogni, giusti o sbagliati che siano, siamo morti sulle dune, gli egiziani , combattevano per i loro padroni a cui erano sottomessi, non che noi fossimo migliori, ma eravamo una nazione povera desiderosa di emergere e di crescere.
Io sono stato su quelle pietre accompagnando i reduci della Folgore, abbiamo parlato, abbiamo fraternizzato, erano persone semplici ed oneste, nessuna retorica, ma una cosa mi ha colpito, il loro senso del dovere, dell'abnegazione,
poi i racconti erano di sete, caldo, dissenteria, paura, cose molto umane.
Anche oggi abbiamo tante persone come loro, più di quanto pensiamo, gente pulita che se c'è da rischiare per gli altri non si tira indietro.
Non voglio fare retorica, ma a volte mi dispiace che viene sempre fuori il peggio, ma non è proprio così.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da delfi68 il Sab 13 Apr - 20:47

..io non ho mai capito dove risiede l'onore nell'andare in nazioni estere a portare guerra..tutto li.

Che cavolo ci facevano gli italiani in abissinia, etiopia, grecia..boh..non so..forse era una moda di quegli anni andare a smitragliare la gente..

Tra parentesi io sono un secondo corso 87, "battaglia di filotrano" della folgore..ma poi sono cresciuto. E quelle cazzate da soldato macho le ho elaborate e messe nello stanzino delle cazzate..appunto.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Sab 13 Apr - 21:00

silvio ha scritto:Abbiamo combattuto anche noi per dei sogni, giusti o sbagliati che siano, siamo morti sulle dune, gli egiziani , combattevano per i loro padroni a cui erano sottomessi, non che noi fossimo migliori, ma eravamo una nazione povera desiderosa di emergere e di crescere.
Io sono stato su quelle pietre accompagnando i reduci della Folgore, abbiamo parlato, abbiamo fraternizzato, erano persone semplici ed oneste, nessuna retorica, ma una cosa mi ha colpito, il loro senso del dovere, dell'abnegazione,
poi i racconti erano di sete, caldo, dissenteria, paura, cose molto umane.
Anche oggi abbiamo tante persone come loro, più di quanto pensiamo, gente pulita che se c'è da rischiare per gli altri non si tira indietro.
Non voglio fare retorica, ma a volte mi dispiace che viene sempre fuori il peggio, ma non è proprio così.
Vedi Silvio, io sono ateo proprio perché non voglio più combattere "per dei sogni", ma solo eventualmente per interesse, per cose concrete...

Se una cosa anch'io rimprovero ad Israele è proprio che a volte gli Israeliani continuano a mescolare sogni e cose concrete... non tutti certo, ma molti sì!
Israele, è una cosa concreta a cui nessun ebreo, anche ateo, vuole rinunciare, e in questo io gli do pienamente ragione, ma tutto il resto dell'ebraismo andrebbe secondo me veramente buttato alle ortiche o ancor meglio nel letamaio.
Certo è difficile che si riesca a farlo finché nel mondo domina un antisionismo becero come quello di Delfi, eppure per vincere, Israele deve vincere per prima cosa proprio questa battaglia interna.

Se invece vogliamo parlare di noi Italiani, il nostro problema è quello opposto, apparentemente siamo simili agli Ebrei, tant'è che gli uomini del Risorgimento paragonarono spesso la situazione delle due nazionalità, ma di fatto non è così, se noi fossimo stati dispersi come gli Ebrei in mezzo mondo da secoli avrebbe cessato di esistere una nazione italiana. La nazione italiana invece ha avuto sempre tutte le condizioni favorevoli per esistere, ma noi Italiani siamo assolutamente incapaci di tradurla anche in uno Stato.

Insomma riassumo perché sono stato abbastanza confusionario: gli Ebrei hanno capito di aver bisogno di uno Stato. Noi Italiani ci illudiamo di poterne far a meno.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Sab 13 Apr - 21:19

delfi68 ha scritto:..io non ho mai capito dove risiede l'onore nell'andare in nazioni estere a portare guerra..tutto li.

Che cavolo ci facevano gli italiani in abissinia, etiopia, grecia..boh..non so..forse era una moda di quegli anni andare a smitragliare la gente..

Tra parentesi io sono un secondo corso 87, "battaglia di filotrano" della folgore..ma poi sono cresciuto. E quelle cazzate da soldato macho le ho elaborate e messe nello stanzino delle cazzate..appunto.
Se è per questo io non ho mai capito cosa sia l' "onore" in generale!
Qualcuno, mi sembra, pensa che l'onore sia qualcosa che sta tra le gambe...
Altri nell'essere capaci di menar le mani...
Io dicevo appunto che non si dovrebbe mai agire per "ideali", per "onore", ecc. ma sempre per volgare interesse, perché in tal modo si fanno tra l'altro molto meno danni a sé stessi e agli altri!

PS: comunque ora vado a cambiare l'avatar, era solo una provocazione ma si presta a troppi fraintendimenti.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 21:28

Il Sionismo è nato da un sogno, un sogno di alcuni Ebrei, di avere una patria, un posto dove sentirsi quello che si è senza nascondersi o temere.
Ci sono riusciti, col sangue loro, quello degli altri, ma il loro sogno è divenuto realtà.
Lasciando perdere l'ebraismo come religione, gli ebrei sono uniti da una cultura particolare che loro sentono e conoscono, per noi più oscura.
L'Italia è stata un sogno coltivato e realizzato nel tempo, sulle sabbie del deserto si è combattuta una battaglia poi persa, sul solco di quel sogno, in un mondo dominato dall'Inghilterra, la Francia, ecc...
Non un sogno una cosa concreta, ma oggi soffriamo di una crisi dovuta anche a questo fallimento, cioè creare uno stato libero e coerente con un semplice principio fare gli interessi del paese nella sua totalità, cioè di tutti.
Il leader di Israele ha recentemente detto, noi la nostra sicurezza non la deleghiamo a nessuno USA compresi, Noi ? Che stiamo facendo difronte alle cifre impressionanti di imprese che chiudono, di un milione di posti di lavoro persi.
I fatti si commentano da soli, allora i morti nel deserto vanno rispettati, primo perché ce li hanno mandati, ma anche perché sono andati a combattere una guerra persa contro una nazione prepotente e strapotente.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da loonar il Sab 13 Apr - 21:32

e se invece di sognare con i sogni degli altri, dei morti, iniziassimo a sognare con dei sogni diversi?
Tipo smettere di pensare al benessere come una questione privata, racchiusa dentro confini territoriali e mentali?
Non sarebbe ora?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 21:36

paolo1951 ha scritto:
PS: comunque ora vado a cambiare l'avatar, era solo una provocazione ma si presta a troppi fraintendimenti.

Non pensavo che fossi un nostalgico, conosco le tue convinzioni, mi ha solo ricordato un episodio del mio passato.

Comunque credo che vi sia una diversa elaborazione della storia passata, cioè io credo che soprattutto nel passato, vi sono state nazioni che contavano e altre che non contavano.
Un esempio, le nazioni coloniali, Inghilterra e Francia, non volevano altri stati nel controllo dei sottomessi, per ovvie ragioni.
L'Italia indubbiamente ha sbagliato ad andare a far colonie, ma in un certo senso ha cercato di progredire (nel modo sbagliato d'accordo).
Ma molti Arabi, come indiani, ecc.., hanno visto con simpatia questa piccola nazione ribellarsi al potere costituito delle grandi potenze coloniali.
Quindi al di la della retorica democratica, giusta, ma che non tiene conto di certe istanze, il caso Mattei è emblematico.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 21:38

loonar ha scritto:
e se invece di sognare con i sogni degli altri, dei morti, iniziassimo a sognare con dei sogni diversi?
Tipo smettere di pensare al benessere come una questione privata, racchiusa dentro confini territoriali e mentali?
Non sarebbe ora?

Si è ora, ma è vero che agli altri di noi non gliene frega un cazzo e non aspettano altro con la complicità dei nostri politici di farci fallire, per comprarsi il nostro culo a due soldi.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Sab 13 Apr - 21:46

loonar ha scritto:e se invece di sognare con i sogni degli altri, dei morti, iniziassimo a sognare con dei sogni diversi?
Tipo smettere di pensare al benessere come una questione privata, racchiusa dentro confini territoriali e mentali?
Non sarebbe ora?
Certo che il benessere non si riesce a realizzare "privatamente", però in ultima analisi è per forza una questione privata, il pubblico ha un senso se serve al privato... il contrario, il privato che serve al pubblico è una forma di alienazione come quella che porta gli uomini a creare Dio.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Sab 13 Apr - 21:51

silvio ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
PS: comunque ora vado a cambiare l'avatar, era solo una provocazione ma si presta a troppi fraintendimenti.

Non pensavo che fossi un nostalgico, conosco le tue convinzioni, mi ha solo ricordato un episodio del mio passato.

Comunque credo che vi sia una diversa elaborazione della storia passata, cioè io credo che soprattutto nel passato, vi sono state nazioni che contavano e altre che non contavano.
Un esempio, le nazioni coloniali, Inghilterra e Francia, non volevano altri stati nel controllo dei sottomessi, per ovvie ragioni.
L'Italia indubbiamente ha sbagliato ad andare a far colonie, ma in un certo senso ha cercato di progredire (nel modo sbagliato d'accordo).
Ma molti Arabi, come indiani, ecc.., hanno visto con simpatia questa piccola nazione ribellarsi al potere costituito delle grandi potenze coloniali.
Quindi al di la della retorica democratica, giusta, ma che non tiene conto di certe istanze, il caso Mattei è emblematico.
Concordo con te, infatti malgrado le porcherie di quel porco e vigliacco di Graziani, quasi tutti gli Arabi dicono che Francesi e Inglesi erano ben peggiori di noi.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da loonar il Sab 13 Apr - 21:51

silvio ha scritto:
loonar ha scritto:
e se invece di sognare con i sogni degli altri, dei morti, iniziassimo a sognare con dei sogni diversi?
Tipo smettere di pensare al benessere come una questione privata, racchiusa dentro confini territoriali e mentali?
Non sarebbe ora?

Si è ora, ma è vero che agli altri di noi non gliene frega un cazzo e non aspettano altro con la complicità dei nostri politici di farci fallire, per comprarsi il nostro culo a due soldi.
Ma chi sta parlando di "altri"? Io sto parlando di "noi"! Se anche "noi" ci mettiamo a ragionare con quei sogni che sono ormai degli incubi, che cazzo ci stiamo a fare?

Che gli altri ragionano di merda lo so benissimo, e quando arriva uno di loro (Paolo 51, Gedeone, ecc... ) non manco certo di ricordarglielo, ma questa non deve essere una giustificazione per adagiarci anche "noi" nel loro giaciglio puzzolente e sognare le loro immondizie!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 21:54

Israele al di la delle simpatie e antipatie che suscita lotta per la sua sopravvivenza e prosperità.
Noi nella situazione in cui ci troviamo, non dovremmo lottare per gli stessi motivi ?
Forse vi è una differenza tra noi e loro, noi viviamo in un contrasto interno perenne, una strisciante guerra civile tra due categorie che non si comprendono.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 21:57

loonar ha scritto:

Ma chi sta parlando di "altri"? Io sto parlando di "noi"! Se anche "noi" ci mettiamo a ragionare con quei sogni che sono ormai degli incubi, che cazzo ci stiamo a fare?


Il passato è morto ed hai ragione, ma oggi viviamo in momento di grande confusione, dove abbiamo al potere dei cadaveri senza alcuna idea che non si la loro personale sopravvivenza.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da loonar il Sab 13 Apr - 22:01

silvio ha scritto:
loonar ha scritto:

Ma chi sta parlando di "altri"? Io sto parlando di "noi"! Se anche "noi" ci mettiamo a ragionare con quei sogni che sono ormai degli incubi, che cazzo ci stiamo a fare?


Il passato è morto ed hai ragione, ma oggi viviamo in momento di grande confusione, dove abbiamo al potere dei cadaveri senza alcuna idea che non si la loro personale sopravvivenza.
e quindi ragioniamo come loro
o come Israele
o come i mussulmani
?????????
Ho capito. Hanno vinto! Forse con te hanno vinto!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da primaverino il Sab 13 Apr - 22:02

loonar ha scritto:
silvio ha scritto:
loonar ha scritto:

Ma chi sta parlando di "altri"? Io sto parlando di "noi"! Se anche "noi" ci mettiamo a ragionare con quei sogni che sono ormai degli incubi, che cazzo ci stiamo a fare?


Il passato è morto ed hai ragione, ma oggi viviamo in momento di grande confusione, dove abbiamo al potere dei cadaveri senza alcuna idea che non si la loro personale sopravvivenza.
e quindi ragioniamo come loro
o come Israele
o come i mussulmani
?????????
Ho capito. Hanno vinto! Forse con te hanno vinto!

Cosa proporresti? Se ti va puoi essere più esplicito?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da loonar il Sab 13 Apr - 22:06

Penso di essere il più esplicito di tutto il forum!
Che cosa sto dicendo ora?
Sto dicendo che io non mi piego alle logiche di chi ci comanda! Mai! Magari sono costretto a piegare la schiena, ma la mente mai! E' l'unica possibilità che rimane per far sì che un giorno questo sogno (un umanità che non si basa sulla sopraffazione dell'uomo sull'uomo) sia possibile. Molto più probabilmente rimarrà uno splendido sogno, ma almeno non ho ceduto!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 22:25

Non vedo il bisogno di fottere il prossimo, ma solo di non farsi fottere da altri, non sto facendo apologia di fascismo o altro, credo semplicemente che noi abbiamo smesso di lottare per noi stessi, piegati da una politica che segue logiche in contrasto con il nostro diritto di prosperare e sopravvivere.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da loonar il Sab 13 Apr - 22:28

silvio ha scritto:Non vedo il bisogno di fottere il prossimo, ma solo di non farsi fottere da altri, non sto facendo apologia di fascismo o altro, credo semplicemente che noi abbiamo smesso di lottare per noi stessi, piegati da una politica che segue logiche in contrasto con il nostro diritto di prosperare e sopravvivere.
non capisco... che proponi? L'arruolamento volontario?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Sab 13 Apr - 22:33

No, non hai capito, intendo non obbedire a questo stato italiano che sta al servizio non nostro ma di altri, associarsi in una forma civile di disobbedienza, che riporti la centro il nostro diritto a vivere contro un sistema bloccato che rastrella tutte le energie e possibilità potenziali di un popolo.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da delfi68 il Dom 14 Apr - 8:48

Quoto entrambi!

..vi ricordo, tuttavia, che l'ideale anarchico sebbene sia la vetta della perfezione umana e' un traguardo irraggiungibile. Una splendida utopia. Come disse qualcuno, le utopie non sono la meta ma solo la direzione da seguire..

Non saremo forse mai pronti, come specie, alla societa' anarchica. Ma e' bello che la possiamo almeno concepire idealmente..non tutti ci riescono eh..ma alcuni si.

L'anarchia prevede la risoluzione di tutte le tare mentali e intellettive del sapiens medio e che coinvolga la maggioranza degli individui..il che e' probabilmente impossibile, ma l'anarchia e' un cosi bell'ideale che a sognarla costa poco..e io, almeno aGGratis, me la sogno!

Siete due anarchici in tempo di guerra. Restate mimetizzati o il nemico vi scorge!

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da paolo1951 il Dom 14 Apr - 9:13

delfi68 ha scritto:...
Siete due anarchici in tempo di guerra. Restate mimetizzati o il nemico vi scorge!
E questo nemico chi sarebbe?

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Dom 14 Apr - 9:18

Ognuno di noi viene sottoposto a delle piccole e grandi prepotenze che hanno un limite di sopportabilità, quando un governo, una struttura di potere arriva a rendere la vita impossibile alle persone la rivolta esplode.
Credo che in generale in Europa si sia perso l'orientamento, l'Italia ne è un caso, cioè si è partiti per tutelare il cittadino, si è finito di strangolarlo, ora non siamo arrivati ancora a superare il limite ma siamo vicini.
Ma tutto questo non c'entra con Israele, quindi siamo OT.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 26 di 29 Precedente  1 ... 14 ... 25, 26, 27, 28, 29  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum