Israele, vogliamo parlarne?

Pagina 4 di 29 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 16 ... 29  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Rasputin il Mar 24 Apr - 18:32

notimenowhere ha scritto:delfi68
Devo scappare. C'ho la mogliera che sta martellando per uscire.
Questi sono i veri drammi della vita.

Per chi se li cerca wink..

notimenowhere ha scritto:
Buona serata a tutti.

Grazie, altrettanto ok

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49139
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da delfi68 il Mar 24 Apr - 18:38

Buona serata..ciao!

Io pure c'ho dei compiti importantisismi assegnatomi dalla dolce mogliettina: devo portare giu' la spazzatura...

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da SergioAD il Mer 25 Apr - 3:45

Perché gli ebrei non sono diversi dal resto dell'umanità.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t518p60-israele-vogliamo-parlarne#ixzz1t16qDcAI
OK. Avevamo uno o due thread, poi affettati e ridotti dalle/alle generalizzazioni che annullano il pensiero critico ed io non ci torno più.

Ma a questa citazione voglio rispondere con quest'altra: "Perché gli evasori non sono diversi dal resto dell'umanità"; ma non è un motivo per non combattere l'evasione fiscale.

Io feci lo stesso paragone tra atei e teisti ovvero, sempre di umani si tratta. Nessuno mi rispose ma gli atei in nome di ideali diversi si comporterebbero come i teisti del medioevo. Il condizionale lo devo per i tempi, la durata anche se da noi c'è chi disconosce questa dimensione.

Non è politicamente corretto parlare di razza eppure nel linguaggio comune se una lingua è viva va ammesso e dunque gli aschenaziti sono superiori sicuramente per la capacità di fare soldi e per fare soldi qualcuno li deve produrre con maggior fatica ed aumentare la valenza.

Fare baruffa sui numeri dell'olocausto è solo divertente, a proposito luna se parliamo dell'ideale "zappata sugli piedi". Quelli di destra (io sono di sinistra) vorrebbero 1) ridurre il loro crimine e 2) colpevolizzare gli ebrei della bassezza di vittimismo per l'economia 3) ribadire che pensano solo ai soldi.

Quelli di sinistra non hanno interesse a diminuire i numeri ma non sembra autorizzata la discussione sull'olocausto e nemmeno questo termine greco attribuibile ad altri genocidi.

Finisco con questa sequenza provocatoria...

gli ebrei non sono diversi dal resto dell'umanità.

gli ebrei si sentono diversi dal resto dell'umanità.

gli ebrei sono diversi dal resto dell'umanità.

Fine... Cosa voglia dire questo che sia a libera interpretazione.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da luna il Mer 25 Apr - 8:22

gli ebrei non sono diversi dal resto dell'umanità.

gli ebrei si sentono diversi dal resto dell'umanità.

gli ebrei sono diversi dal resto dell'umanità.
ma questa cosa vale per ogni popolo, metti al posto di ebrei una nazione a caso e avrai lo stesso risultato. Io penso che ogni nazione è diversa dalle altre se no che senso avrebbe dividersi, su che basi? Magari sono differenze stupide, ma ci sono!

luna
-------------
-------------

Numero di messaggi : 546
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da SergioAD il Mer 25 Apr - 8:43

Significa che se io fossi stato un azchenazita avrei avuto più probabilità di credere alla terra promessa e di fare parte del popolo eletto? Come se avessi avuto la possibilità di eludere le tasse.

Epperò mi sono messo dall'altra parte in questa discussione. Non le nazioni ma il gruppo di appartenenza, le logge, classi sociali, capacità decisionali, condizionamento dei mercati. Parliamo di cose diverse?

Mi sta bene lo stesso. flower Resto in lettura.


SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da silvio il Mer 25 Apr - 9:50

SergioAD ha scritto:

Fare baruffa sui numeri dell'olocausto è solo divertente, a proposito luna se parliamo dell'ideale "zappata sugli piedi". Quelli di destra (io sono di sinistra) vorrebbero 1) ridurre il loro crimine e 2) colpevolizzare gli ebrei della bassezza di vittimismo per l'economia 3) ribadire che pensano solo ai soldi.



IL fatto è che in realtà quelli di destra non c'entrano nulla con l'Olocausto, perchè non c'erano, come i comunisti attuali poco hanno a che fare con i crimini di Mao, Stalin, ecc...

E' solo squallida speculazione politica e culturale, che segue interessi bassi e meschini.

Come gli Ebrei, ce ne sono di tutti i tipi, dai criminali alle bravissime persone.

E' comprensibile l'enfasi sull'Olocausto, esagerazioni comprese, e cioè la difesa a tutto campo di un gruppo culturale che rischia l'estinzione, l'annullamento nella assimilazione, nello sciogliersi nel mondo globale.

Israele ne è un esempio lampante, un piccolo stato che campa nel pericolo costante, perchè basato su una fede astratta e ideale, un sogno per un gruppo legato disperatamente ad una propria identità storico religiosa.

Gli USA devono coprire le loro varie stragi di civili, con le bombe convenzionali, le bombe nucleari, la politica agressiva e planetaria, la Russia stessa solfa.

Rimane un fatto la responsabilità dei genocidi ormai appartiene alle persone che l'hanno compiuto ed alla storia, la reposnsabilità è personale, uno può pensare quello che vuole e dire quello che vuole finchè non passa ai fatti non è reato.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 13:05

Fux89 ha scritto:Excusatio non petita...
Non mi pare che tu sia stato trattato come un troll provocatore...

Strano. Mi sembrava il contrario...
delfi68 ha scritto:Se tu pensi che le prove sull'olocausto siano equivalenti a quelle su
gesu'..allora significa che sei un provocatore e nulla piu'.

Fux89 ha scritto:Non è vero.

1) Tu accetteresti di essere giudicato da un tribunale simile? (riguardo al processo di Norimberga)

Nessuna risposta.

2)
Hai mai letto Paul Rassinier?

Nessuna risposta.


Fux89 ha scritto:Mi sono anche preso la briga di andare a scuola...

Devo capire che le tue informazioni a riguardo hanno come fonte la scuola? O ho capito male?

Fux89 ha scritto:
notimenowhere ha scritto:E per quanto riguarda il paragone ingenuo e fuori luogo, io intendevo dire che se ci basiamo sul numero di persone che credono in una cosa per rendere questa cosa più vera allora forum come questo non hanno più senso.
Questo è uno straw man.

Uomo di paglia: Avviene
quando si attacca
un'argomentazione che l'avversario ha fatto in separata sede,
e che risulta particolarmente facile da confutare, nell'intento si
sminuire la validita della sua argomentazione corrente.
Io e te siamo discutendo di coltivazione delle banane. Ad
un certo punto tu mi dici: "Tu hai scritto l'anno scorso che i
mandarini
non crescono bene in Sicilia, mentre questo non è vero",
sottintendendo che la mia argomentazione sulle banane sia meno
valida. (Si chiama "uomo di paglia" perchè è più
facile da
sconfiggere di un uomo in carne ed ossa).
Impone inoltre l'idea che se si sta davvero cercando di conoscere la
verità conviene prendere in considerazione la tesi contraria
più forte,
e non la più debole.


No compriendo. Chiarisci prego.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 13:06

delfi68 ha scritto:
Ma guarda non creamoci problemi per nulla, sono sicuro che puoi dare un buon contributo al forum, per me pace fatta!

Perchè eravamo in guerra? Naaaaa.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 13:08

Rasputin ha scritto:
notimenowhere ha scritto:delfi68
Devo scappare. C'ho la mogliera che sta martellando per uscire.
Questi sono i veri drammi della vita.

Per chi se li cerca

Rasputin. Che ci vuò fà. Siamo nati per soffrire.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 13:27

SergioAD ha scritto:Ma a questa citazione voglio rispondere con quest'altra: "Perché gli evasori non sono diversi dal resto dell'umanità"; ma non è un motivo per non combattere l'evasione fiscale.

Potrei rispondere dicendo che hai fatto un paragone improprio. Stessa obiezione che è stata fatta a me. Ma così renderei sterile la discussione.
Quando dico che non sono diversi dal resto dell'umanità intendo dire che se gli togliamo la strato di indottrinamenti che subiscono fin dalla nascita alla fine scopriamo degli esseri umani come altri. Nè migliori nè peggiori. Uguali. Con i loro potenziali pregi e difetti.
E' tutto lì il punto. Per questo ho accennato alla caverna di Platone.
Certo tra di loro ci sono persone che meritano infinito disprezzo. Ma queste sono quelle che stanno ai piani alti e che usano il loro gregge solo al fine di raggiungere i loro scopi.
Come ho già detto consiglio il film-doc Defametion per capire come vanno le cose.

SergioAD ha scritto:Fare baruffa sui numeri dell'olocausto è solo divertente, a proposito luna se parliamo dell'ideale "zappata sugli piedi". Quelli di destra (io sono di sinistra) vorrebbero 1) ridurre il loro crimine e 2) colpevolizzare gli ebrei della bassezza di vittimismo per l'economia 3) ribadire che pensano solo ai soldi.

Tralasciando il fatto che anche i numeri hanno la loro importanza in casi come qesto,
vorrei chiarire cosa io, e molti altri più autorevoli di me, intendiamo con revisionismo.

1) I nazisti hanno commesso crimini orrendi.

2) Le leggi razziali nazi-fasciste sono esistite ed erano un abominio giuridico e morale.

3) I campi di concentramento sono esistiti e vi hanno rinchiuso persone che avevano commesso nessun crimine se non di appartenere a determinati gruppi e che lì per varie cause hanno trovato la morte.

Fatte queste premesse, e ce ne sono anche altre, quello che non mi torna e che si è voluto esagerare enormemente un crimine già di per sè enorme. E non solo riguardo ai numeri. Quella è l'ultima delle cose per quel che mi riguarda. Anche fossero state 100 le persone morte a causa delle politiche naziste per me sarebbe cambiato poco.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Fux89 il Mer 25 Apr - 13:29

notimenowhere ha scritto:Strano. Mi sembrava il contrario...
delfi68 ha scritto:Se tu pensi che le prove sull'olocausto siano equivalenti a quelle su
gesu'..allora significa che sei un provocatore e nulla piu'.
Veditela con delfi...
1) Tu accetteresti di essere giudicato da un tribunale simile? (riguardo al processo di Norimberga)

Nessuna risposta.

2)
Hai mai letto Paul Rassinier?

Nessuna risposta.
Ho risposto alle questioni rilevanti.
Fux89 ha scritto:Mi sono anche preso la briga di andare a scuola...

Devo capire che le tue informazioni a riguardo hanno come fonte la scuola? O ho capito male?
Hanno come fonte anche la scuola.

Uomo di paglia: Avviene
quando si attacca
un'argomentazione che l'avversario ha fatto in separata sede,
e che risulta particolarmente facile da confutare, nell'intento si
sminuire la validita della sua argomentazione corrente.
Io e te siamo discutendo di coltivazione delle banane. Ad
un certo punto tu mi dici: "Tu hai scritto l'anno scorso che i
mandarini
non crescono bene in Sicilia, mentre questo non è vero",
sottintendendo che la mia argomentazione sulle banane sia meno
valida. (Si chiama "uomo di paglia" perchè è più
facile da
sconfiggere di un uomo in carne ed ossa).
Impone inoltre l'idea che se si sta davvero cercando di conoscere la
verità conviene prendere in considerazione la tesi contraria
più forte,
e non la più debole.


No compriendo. Chiarisci prego.
Cosa c'è da capire? Nessuno ha utilizzato l'argomentazione che ci attribuisci, ergo quello è uno straw man.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 13:49

Fux89 ha scritto:Veditela con delfi...

Già chiariti. Ma dato che si suppone che tu sia un moderatore non intervendo hai implicitamente approvato. Che ci vuoi fare. E' dura la vita dei moderatori.

Fux89 ha scritto:Ho risposto alle questioni rilevanti.

Parli dei due link? Azz ed io che credevo di parlare con un umano e non con un bot di reindirizzamento.

Fux89 ha scritto:Hanno come fonte anche la scuola.

Beh considerando com'è ridotta la scuola in Italia adesso capisco il perchè di molte cose.

Fux89 ha scritto:Cosa c'è da capire? Nessuno ha utilizzato l'argomentazione che ci attribuisci, ergo quello è uno straw man.

notimenowhere ha scritto:E per quanto riguarda il paragone ingenuo e fuori luogo, io intendevo
dire che se ci basiamo sul numero di persone che credono in una cosa per
rendere questa cosa più vera allora forum come questo non hanno più
senso.

Continuo a non comprendere. Che ci vuò fà. Sarò scemo. Di quale argomentazione parli?
Io ho spiegato il motivo del mio paragone. Non mi pare che abbia imputato a voi nessuna argomentazione.

Ah, che strano. Usi il "voi" in questo caso e usi il singolare, riferendoti a delfi, sulle accuse di essere un provocatore.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da SergioAD il Mer 25 Apr - 14:08

notimenowhere,

Guess what? I quit. afro

Con me si parla di merito non di metodo, se il paragone non ti è piaciuto mi dispiace di non aver pensato ad uno migliore ma solo se non avessi capito, cosa che (da come appari colto) dubito.

SergioAD ha scritto:Ma a questa citazione voglio rispondere con quest'altra: "Perché gli evasori non sono diversi dal resto dell'umanità"; ma non è un motivo per non combattere l'evasione fiscale.
Ribadisco per chiudere con conferma. Se tutti nei panni degli anti-Palestinesi si comporteranno come fa Israele non è un buon motivo per non opporsi ad Israele. Se si può ancora stare con la minoranza.

Non è per maleducazione ma non credo di saper dire null'altro di interessante, ah ah ammesso che abbia detto qualcosa così.
afro

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Fux89 il Mer 25 Apr - 14:13

notimenowhere ha scritto:
Fux89 ha scritto:Veditela con delfi...

Già chiariti. Ma dato che si suppone che tu sia un moderatore non intervendo hai implicitamente approvato.
Non sequitur. Come moderatore devo semplicemente far rispettare il regolamento, non intervenire quando non approvo ciò che pensa un forumista.
Fux89 ha scritto:Hanno come fonte anche la scuola.

Beh considerando com'è ridotta la scuola in Italia adesso capisco il perchè di molte cose.
Fammi capire, stai sostenendo che ciò che si impara a scuola sull'Olocausto è falso? Perché se è così, evito di perdere ulteriormente tempo in questa inutile discussione.
Continuo a non comprendere. Che ci vuò fà. Sarò scemo. Di quale argomentazione parli?
Quella secondo cui "crediamo" a qualcosa sulla base del fatto che ci "crede" la maggioranza. Nessuno qui ha sostenuto una tale argomentazione, quindi attribuirci tale argomentazione è uno straw man.
Ah, che strano. Usi il "voi" in questo caso e usi il singolare, riferendoti a delfi, sulle accuse di essere un provocatore.
Eh?

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da luna il Mer 25 Apr - 14:15

Secondo me invece significa che ogni popolo si inventa qualcosa per sembrare meglio degli altri, anzi per sentirsi superiore, poi se ha la fortuna e la capacità di diventare ricco e potente vince le guerre e fa la storia, facendo passare le sue leggende per verità.

luna
-------------
-------------

Numero di messaggi : 546
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 15:18

Fux89 ha scritto:Non sequitur. Come moderatore devo semplicemente far rispettare il regolamento, non intervenire quando non approvo ciò che pensa un forumista.

Quindi se chiamassi pirla te o qualcun altro per te andrebbe tutto bene? O qui ci sono delle "offese" che sono tollerate ed altre no. Ribadisco, io alle accuse di delfi non mi sono offeso. Mi devo leggere il regolamento al riguardo o mi devo basare sugli anni di pratica su forum, blog e lontane BBS?

Fux89 ha scritto:Fammi capire, stai sostenendo che ciò che si impara a scuola sull'Olocausto è falso? Perché se è così, evito di perdere ulteriormente tempo in questa inutile discussione.

Sinceramente avendo finito la scuole nel lontano 83 non so cosa si insegna ora sull'olocausto. Tra l'altro io non ci sono mai arrivato a quel periodo storico nel corso dei miei studi. Ma posso immaginarlo. D'altronde a scuola insegnano pure che esiste Dio. Quindi figurati che opinione posso avere della scuola italiana.
Ad ogni modo concordo sul finirla qui.

Fux89 ha scritto:Quella secondo cui "crediamo" a qualcosa sulla base del fatto che ci "crede" la maggioranza. Nessuno qui ha sostenuto una tale argomentazione, quindi attribuirci tale argomentazione è uno straw man.

Perchè non è così?
Ad ogni modo la mia potrebbe essere configurata più come una fallacia Ad judicium che uomo di paglia. Se proprio vogliamo essere pertinenti alle mie "accuse". Come già detto: Uomo di paglia: Avviene
quando si attacca
un'argomentazione che l'avversario ha fatto in separata sede,
e che risulta particolarmente facile da confutare, nell'intento si
sminuire la validita della sua argomentazione corrente.

Quindi avrei potuto essere omm 'e paglia solo se "voi" aveste usato l'argomentazione. Ma come affermi anche tu non l'avete fatto.

Ah, che strano. Usi il "voi" in questo caso e usi il singolare, riferendoti a delfi, sulle accuse di essere un provocatore.
Eh?

Spiego. Quando ti torna utile parli al plurale. Fai gruppo. In questo caso per la mia fallacia.
Al contrario quando si tratta di schivare accuse da parte mia ti defili e dici: è stato delfi (signora maestra).


Ultima modifica di notimenowhere il Mer 25 Apr - 15:40, modificato 1 volta

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 15:39

SergioAD ha scritto:Con me si parla di merito non di metodo, se il paragone non ti è piaciuto mi dispiace di non aver pensato ad uno migliore ma solo se non avessi capito, cosa che (da come appari colto) dubito.

Guarda che per me puoi usare tutti i paragoni che vuoi. Ma come ho già detto anche io ritengo che bisogna combattere le politiche Israeliane per migliorare le cose. Ma mai accusando un popolo intero per colpe di pochi. Anche se il popolo stesso sembra essere in toto colpevole.

SergioAD ha scritto:Non è per maleducazione ma non credo di saper dire null'altro di interessante, ah ah ammesso che abbia detto qualcosa così.

Non ti sminuire. Specie nei confronti dialettici. Se no presti il fianco all'avversario.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Fux89 il Mer 25 Apr - 15:58

D'altronde a scuola insegnano pure che esiste Dio.
Nelle lezioni di storia (ma anche di altre materie, se è per questo) nessuno mi ha mai insegnato nulla del genere. A parte questo, io non ho ancora capito cosa vorresti sostenere. Potresti chiarirlo? L'olocausto è una bufala? Le camere a gas non sono esistite? Gli ebrei uccisi dai nazisti sono stati poche migliaia e non sei milioni? Una combinazione lineare di tutte queste affermazioni? Insomma, quale sarebbe la tua posizione? Esprimila chiaramente, che non ho alcuna voglia di mettermi a giocare con le parole.
Fux89 ha scritto:Quella secondo cui "crediamo" a qualcosa sulla base del fatto che ci "crede" la maggioranza. Nessuno qui ha sostenuto una tale argomentazione, quindi attribuirci tale argomentazione è uno straw man.

Perchè non è così?
No.
Come già detto: Uomo di paglia: Avviene
quando si attacca
un'argomentazione che l'avversario ha fatto in separata sede,
e che risulta particolarmente facile da confutare, nell'intento si
sminuire la validita della sua argomentazione corrente.

Quindi avrei potuto essere omm 'e paglia solo se "voi" aveste usato l'argomentazione. Ma come affermi anche tu non l'avete fatto.
Non so dove tu abbia preso la definizione, ma è sbagliata. Uno straw man (uomo di paglia in italiano) consiste nel ribattere ad un'argomentazione apparentemente simile, ma diversa e facilmente confutabile, a quella utilizzata dal proprio interlocutore, pensando in tal modo di aver ribattuto all'argomento originale.

La fallacia ad judicium non vedo cosa c'entri, dato che essa è sostanzialmente la stessa cosa dell'argumentum ad populum.
Spiego. Quando ti torna utile parli al plurale. Fai gruppo. In questo caso per la mia fallacia.
Al contrario quando si tratta di schivare accuse da parte mia ti defili e dici: è stato delfi (signora maestra).
Sbagliato. Io non ho alcun bisogno di far gruppo. Semplicemente, tu hai fatto un'affermazione logicamente fallace, non riferita ad un utente specifico, e io ho risposto che né io né altri che ti hanno contraddetto avevamo utilizzato l'argomentazione che ci attribuivi.
Nel secondo caso, invece, tu hai fatto un'affermazione ("sono stato trattato da troll provocatore"), e poi per mostrare che era così hai quotato un post di delfi (non sono io che ho attribuito qualcosa a delfi, come vorresti falsamente far credere). Per cui, se il problema è qualcosa che ha scritto delfi veditela con lui.

Per quanto riguarda la prima parte del tuo post, che non ho quotato, ti informo che la policy della moderazione può essere commentata solamente con i messaggi privati oppure nell'apposita sezione.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da notimenowhere il Mer 25 Apr - 17:15

Fux89 ha scritto:Nelle lezioni di storia (ma anche di altre materie, se è per questo) nessuno mi ha mai insegnato nulla del genere.

Azz. Hai cancellato l'ora di religione dalla scuola. Finalmente. Ti dovrebbero fare un monumento.
Ma scusa io ho affermato che in storia si insegna l'esistenza di Dio? Io ho solo detto che nella scuola italiana si insegna anche quello. Mi sembrava logico che stessi parlando dell'ora di religione. Certo che bisogna imboccartele le cose.

Fux89 ha scritto:A parte questo, io non ho ancora capito cosa vorresti sostenere. Potresti chiarirlo? L'olocausto è una bufala? Le camere a gas non sono esistite? Gli ebrei uccisi dai nazisti sono stati poche migliaia e non sei milioni? Una combinazione lineare di tutte queste affermazioni? Insomma, quale sarebbe la tua posizione? Esprimila chiaramente, che non ho alcuna voglia di mettermi a giocare con le parole.

Molti aspetti dell'olocausto sono falsi o esagerati. Preferisci la parola bufala. Usala pure se ti va. In base a quello che ho letto in giro ritengo che l'ipotesi camere a gas sia infondata. Sui numeri come ho detto frega poco. 100, 1000, 1000000 per me sono la stessa cosa. Sempre di persone stiamo parlando. Sul come siano morte affermo in tutti i modi tranne che per cyclon b. Ti basta o ti devo fare anche un disegnino.
Vedi io le risposte alle domande le do. Ah già tu ritieni che le mie domande non siano abbastanza importanti da meritare una risposta. Hai un ego notevole, non c'è che dire.

Fux89 ha scritto:Non so dove tu abbia preso la definizione, ma è sbagliata. Uno straw man (uomo di paglia in italiano) consiste nel ribattere ad un'argomentazione apparentemente simile, ma diversa e facilmente confutabile, a quella utilizzata dal proprio interlocutore, pensando in tal modo di aver ribattuto all'argomento originale.
La fallacia ad judicium non vedo cosa c'entri, dato che essa è sostanzialmente la stessa cosa dell'argumentum ad populum.

http://www.eugenioiorio.it/wiki2.0/index.php/default_wiki/Argumentum_ad_populum/

Sono caduto in questa fallacia. Ho sbagliato? Va bene. Ho sbagliato. Devo pagare pegno o posso andare?

http://www.fallacielogiche.it/index.php?option=com_content&task=view&id=60&Itemid=72

Oppure vai su wikipedia. Fai tu. Ma di certo non è uno straw man. Ma poi pensa pure quello che ti pare. Frega na cippa.

Fux89 ha scritto:Sbagliato. Io non ho alcun bisogno di far gruppo. Semplicemente, tu hai fatto un'affermazione logicamente fallace, non riferita ad un utente specifico, e io ho risposto che né io né altri che ti hanno contraddetto avevamo utilizzato l'argomentazione che ci attribuivi.

Se non erro io ho detto:

notimenowhere ha scritto:Al mondo ci sono anche milioni di persone e migliaia di storici e teologi che dicono che una tale di nome Gesù è risorto dopo 3 giorni e
che sua madre è rimasta vergine. Dobbiamo credere anche a quello? O
dobbiamo porci delle domande a riguardo?

Non mi sembra di aver affermato che "voi" abbiate detto una cosa del genere. Ho fatto un paragone. Non ti è piaciuto. Lo trovi fallace. Bene. Ne ho preso atto. Mò che si fa?


Fux89 ha scritto:Nel secondo caso, invece, tu hai fatto un'affermazione ("sono stato trattato da troll provocatore"), e poi per mostrare che era così hai quotato un post di delfi (non sono io che ho attribuito qualcosa a delfi, come vorresti falsamente far credere). Per cui, se il problema è qualcosa che ha scritto delfi veditela con lui.

Come ho già detto già chiarito con delfi.

E comunque mi sto rendendo conto di star perdendo solo tempo. E lo stesso stai facendo tu.

notimenowhere
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 128
Età : 52
Occupazione/Hobby : Spalatore di bit
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 02.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da delfi68 il Mer 25 Apr - 17:20

In base a quello che ho letto in giro ritengo che l'ipotesi camere a gas sia infondata.

Read more: http://atei.forumitalian.com/t518p90-israele-vogliamo-parlarne#ixzz1t4dBUvET
MI citi le fonti?

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Fux89 il Mer 25 Apr - 17:20

notimenowhere ha scritto:Molti aspetti dell'olocausto sono falsi o esagerati. Preferisci la parola bufala. Usala pure se ti va. In base a quello che ho letto in giro ritengo che l'ipotesi camere a gas sia infondata. Sui numeri come ho detto frega poco. 100, 1000, 1000000 per me sono la stessa cosa. Sempre di persone stiamo parlando. Sul come siano morte affermo in tutti i modi tranne che per cyclon b. Ti basta o ti devo fare anche un disegnino.
Ho capito. Quindi sei un negazionista.

Per me la discussione allora può finire qui, ho già avuto modo di discutere con un negazionista su un altro forum e in questo momento non ne ho voglia.

Faccio un'unica precisazione, prima di concludere: le camere a gas non sono un'ipotesi, ma un fatto.

Tanti saluti.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da ilmaso il Mer 25 Apr - 17:23

notimenowhere ha scritto:
Ma scusa io ho affermato che in storia si insegna l'esistenza di Dio? Io ho solo detto che nella scuola italiana si insegna anche quello. Mi sembrava logico che stessi parlando dell'ora di religione. Certo che bisogna imboccartele le cose.
Hitler scriveva belle cose....
Ma scusa io ho affermato che nel mein kampf ci sono scritte belle cose? Io ho solo detto che Hitler scriveva anche belle cose. Mi sembrava logico che stessi parlando delle poesie di Hitler. Certo che bisogna imboccartele le cose.

ilmaso
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 538
Età : 25
Occupazione/Hobby : Birra-Computer-Libri-Musica
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 10.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da ilmaso il Mer 25 Apr - 17:25

Fux89 ha scritto:
Faccio un'unica precisazione, prima di concludere: le camere a gas non sono un'ipotesi, ma un fatto.

Tanti saluti.
Sono state messe dopo dagli ebrei, come prova.Cosi come i fossili sono messi da Dio per testare la fede.

ilmaso
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 538
Età : 25
Occupazione/Hobby : Birra-Computer-Libri-Musica
SCALA DI DAWKINS :
68 / 7068 / 70

Data d'iscrizione : 10.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Fux89 il Mer 25 Apr - 17:26

delfi68 ha scritto:MI citi le fonti?
Le fonti sono i vari Faurisson, Irving, Mattogno e compagnia bella (anzi, brutta), gente che non ha il minimo credito tra gli storici seri.

Le tesi negazioniste sono facilmente confutabili e confutate dagli storici. Un po' di riferimenti:
http://www.holocaust-history.org/
http://www.nizkor.org/
http://www.hdot.org/

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Israele, vogliamo parlarne?

Messaggio Da Fux89 il Mer 25 Apr - 17:26

ilmaso ha scritto:
Fux89 ha scritto:
Faccio un'unica precisazione, prima di concludere: le camere a gas non sono un'ipotesi, ma un fatto.

Tanti saluti.
Sono state messe dopo dagli ebrei, come prova.Cosi come i fossili sono messi da Dio per testare la fede.
Hai ragione, come ho fatto a dimenticarlo?

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 29 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 16 ... 29  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum