Una cretina è per sempre (cit.)

Pagina 1 di 41 1, 2, 3 ... 21 ... 41  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da loonar il Ven 24 Mag - 21:27

Un'altro scritto di Uriel Fanelli che, guarda un po' condivido al 150% ok mgreen

Da qualche giorno vedo diverse email riguardo il solito problema del "femminicidio". DI solito non me ne occupo in questi termini, perche' affermare che uccidere una donna sia piu' grave che uccidere un uomo e' come dire che uccidere un uomo sia MENO grave che uccidere una donna. Si tratta di un'affermazione stupida e illogica. Ma in questi giorni sono accadute cose che hanno richiamato in me ricordi diversi.
La prima domanda che occorre porsi quando si va a vedere il numero di donne uccise da uomini e' che tali uomini siano loro familiari nella stragrande maggioranza dei casi. In questo senso, occorre porsi una domanda: per quale motivo il pericolo arriva dal conosciuto e non dallo sconosciuto?

La logica vorrebbe che si incontri piu' facilmente il pericolo incontrando sconosciuti , o camminando in luoghi sconosciuti, che quando camminiamo in luoghi piu' conosciuti. Se ti imbatti in un pericolo in un luogo sconosciuto sei in una situazione piu' logica di quando ti imbatti in un pericolo in un luogo conosciuto. Per questo cio' che e' sconosciuto fa piu' paura: essenzialmente, associamo alle situazioni sconosciute, ai luoghi mai visti e alle persone mai incontrate prima un livello di pericolo piu' alto.

Se andiamo sul particolare, notiamo tre cose:

Le donne picchiate o uccise sapevano che quell'uomo era pericoloso.
Le donne picchiate o uccise sapevano che in casa correvano pericoli.

Certo la stampa va a nozze con la storia che le vittime avevano denunciato ma la polizia non ci ha fatto nulla. E' come dire che qualcuno ti aggredisce, tu chiami la polizia ma non fuggi. Probabilmente tu chiami la polizia E fuggi. Come si deve fare di fronte ad ogni pericolo.
Cosi' abbiamo DUE domande generiche:
Perche' cosi' tante donne non fuggono da compagni violenti?
Perche' cosi' tante donna VIVONO con compagni violenti?

Alla prima domanda puoi rispondere solo indagando sui vincoli materiali, quando parliamo della seconda invece il problema e' diverso.

E' diverso perche' sapere che un maschio sia un prepotente, o un violento, non e' questione del senno di poi. E' questione del senno di PRIMA.

Se vado indietro nel tempo, quando ero un pochino un alieno tra i coetanei e certe cose le vedevo "da fuori", posso ragionevolmente dire una cosa: il maschio violento PIACE.

PIACE.

Vado indietro con la memoria al mio liceo. Gli adolescenti sono psicopatici a modo loro, e vivono in tempesta ormonale, ma ricordo i miei compagni di classe con una certa chiarezza. Alcuni erano dei prepotenti rodomonti dai voti pessimi , vestiti alla moda e atteggiamenti che all'epoca erano detti "rambismo". Ma non erano tutti. C'erano il Simone introverso e riflessivo, che reagiva alla forza solo se costretto. C'era il giuseppe grande e grosso , tutto sport e famiglia. Gia' evitavano di litigare con lui perche' era grosso e alto, poi lui se ne stava molto tranquillo a farsi gli affari suoi. C'era il Davide un poco lento ma decisamente una persona innocua. C'era Alberto il secchione, libri e casa. Mai visto litigare.

Poi c'erano quelli che definivamo "i stianaz", in ferrarese per indicare persone rissose, cazzoni violenti, oggi forse diremmo balordi.

Ora, visti da fuori i maschi meno violenti, piu' sensibili, per certi versi visibilmente dolci, per le ragazze erano trasparenti. Trasparenti sul serio. Come se non esistessero. Perche' erano sistematicamente e solo attratte dai peggiori.

Voglio dire, se un tizio ogni santa domenica va a tifare per una squadra che piu' del tifo ha il colera, come il Migliaro, e trova anche il modo di scazzottarsi, e se ne vanta, e io fossi una donna, eviterei a tutti i costi di trovarmi nella stessa stanza con lui. Cioe', tu lo SAI che e' violento. Se un altro tizio opprime e rompe le palle agli altri compagni minacciandoli e tormentandoli, specialmente i piu' deboli, e io fossi una donna, lo eviterei come la peste.

Ma non era proprio quello che ricordo. I piu' ricercati , per tutta l'adolescenza, erano rigorosamente quelli dagli atteggiamenti piu' evidentemente violenti ed aggressivi. C'era solo da scegliere tra altri ragazzi , alcuni anche belli, ma poco aggressivi, poco vistosi, dall'atteggiamento educato e gentile. Ma loro sceglievano altrimenti, TUTTE. Anzi: la cosa era cosi' marcata che anche ragazzi poco adatti al ruolo, cioe' ragazzi che non stavano con la violenza neanche a morire, "facevano gli sboroni", ovvero fingevano di essere violenti, aggressivi e prepotenti al solo scopo di piacere alle ragazze.

Ora, occorre una riflessione su questo.

Che genere di mondo ci aspettiamo, riguardo al "femminicidio", se le ragazze sin da adolescenti preferiscono il maschio piu' violento e trovano letteralmente trasparenti i maschi meno aggressivi? Se passano l'adolescenza a fidanzarsi con teppisti e bulli coi quali - a ragion veduta- dovrebbero temere di rimanere da sole nella stessa stanza, che genere di destino otterranno?

Quando ero in Marina potevo osservare equipaggi piu' corposi di maschi. Se chiudete un centinaio di ventenni in una nave per mesi e poi li rilasciate in una citta', ovviamente usciranno dalla nave col preciso scopo di accoppiarsi. Il problema e': chi ci riesce? Anche in questo caso, ad adolescenza finita, devo dire che la situazione non cambiava molto. Quelli piu' efficaci erano quelli che sorvegliavo per evitare nonnismo, i piu' aggressivi e i piu' violenti. Persone con le quali una donna avrebbe dovuto evitare di avere qualcosa a che fare, erano invece i piu' richiesti. Giravo per la citta' e incontravo i marinai piu' scolarizzati, meno aggressivi e piu' giudiziosi insieme a farsi le pizze o in giro per cinema, o in giro per la citta' , di solito non accompagnati, e i "peggiori" sempre con la loro "preda" a fianco.

Anche i ricordi universitari, e anche quelli che ho avendo fatto il buttafuori in alcune discoteche per pagarmi gli studi, non sono differenti. I problematici erano quelli preferiti dalle ragazze.

Ho visto cambiare questo atteggiamento attorno ai 30/35+ anni quando improvvisamente le poche donne rimaste libere sembravano allora preferire i maschi MENO aggressivi, ma c'era da dire che quasi tutti i maschi (specialmente i piu' aggressivi) erano gia' accasati, e se facciamo una classifica, si erano presi le ragazze piu' "gettonate" . Interessante, perche' se questo e' il risultato di una selezione, otteniamo qualcosa come l'elemento alfa di un branco di lupi che si accoppia solo con l'elemento alfa di un branco di lupe.

Sembra sensato, almeno per i lupi , ma il punto e' che l'elemento alfa del branco umano viene misurato -e preferito - per la sua violenza, prepotenza, agressivita'. Se ha senso per una lupa stare con il maschio che picchia tutti gli altri, NON ha affatto senso per una donna stare con l'uomo che aggredisce fisicamente e picchia tutti gli altri -ammesso che non sia in carcere.

Il "femminicidio" domestico e' il risultato OVVIO di una societa' ove le ragazze PREFERISCONO sin dall'infanzia il maschio piu' violento, piu' prepotente e piu' aggressivo. Una dinamica simile non puo' produrre altro.

Questi maschi non vengono evitati, discriminati o guardati con paura, come sarebbe logico fare. Sono addirittura PREFERITI agli altri.

Mi focalizzo su questo punto perche' e' il punto focale. Un tizio stupido e aggressivo ha MOLTE piu' possibilita' di trovare la ragazza dei suoi sogni per almeno tutta l'adolescenza e deve comunque lottare sino ai 30 anni. Almeno la componente delle coppie che si formano in giovane eta' e' fatta da questi elementi. Quando si arriva alla violenza, queste donne - che quasi sempre si sono sposate giovani : consideriamola prova a fortiori - non possono dire di non sapere che il compagno non fosse aggressivo e violento. Lo hanno scelto per questo.

A quel punto arriva il problema della naming convention. Ovvero del rinominare qualcosa.

Facciamo un esempio stupido. Quando ero giovane e molto testosteronico un ratto di fiume uccise uno dei miei gatti. Un giorno vidi un rattone (che io supponevo essere il colpevole) entrare nella "bugadara", una specie di lavanderia. Poiche' era semivuota e non c'erano nascondigli, presi un grosso bastone ed entrai. La topazza si mise a saltare e a stidere, e per pura fortuna riuscii a colpirla tipo baseball. Poi la finii al suolo.Poi andai da mio padre a vantarmene ma lui anziche' i complimenti mi fece un ronzatone violentissimo, dal momento che ero stato un idiota a chiudermi in una stanza con una bestiaccia cosi' forte e pericolosa e piena di leptospirosi.

Ora, immaginate che io avessi risposto : "ma quando sono con la pantegana mi sento sicuro!". Che e' la tipica risposta della cretina quando vi dice che ha scelto un idiota perche' e' forte e violento. Ovviamente c'e' un errore di fondo, ovvero il fatto che la pantegana non intende affatto proteggermi come la cretina suppone che il suo ragazzo faccia. La pantegana mi mordera' e mi attacchera' la leptospirosi. Allo stesso modo, se ti metti con un bullo chauvinista e facinoroso, nel lungo termine prima o poi iniziera' a menarti.

Qui c'e' il primo problema di nomenclatura, ovvero il fatto che la parola "sicurezza" viene piazzata a sproposito con un ragionamento del cazzo al preciso scopo di entrare nella stessa stanza con qualcuno che ti fara' del male.

Adesso andiamo alla seocnda fase. Ti sei messa col toro incazzato e vola la prima sberla. Il suggerimento sarebbe quello di fuggire ed in fretta.

Ma qui abbiamo il secondo stravolgimento dei termini. Per esempio, una cretina recentemente pestata dal moroso (e finita in ospedale per questo) ha appena "perdonato" il fidannzato violento. Se lo chiamiamo perdono e' facile vederlo come atto meritorio, quasi. Ma occorre dargli il nome corretto: la situazione per la quale un tizio ti picchia e tu non provi nessuno dei sentimenti legati all'inimicizia che l'atto implica non si chiama "perdono". Si chiama "atto di sottomissione".

Se io stramino di mazzate un tizio, e gli chiedo "hai qualche problema, pezzo di merda?" e lui mi dice "no, va bene, chiudiamola qui, senza rancore" non si parla di perdono: si chiama resa. Lui e' alla mia merce'. Io sono piu' forte, lo domino, e siccome per scelta non propaga il conflitto e si prende i danni, e' stato SOTTOMESSO. Fine.

Cosa succede quando io sottometto qualcuno, lo stramino di mazzate e quello mi dice che non ne nasce alcun odio o alcun conflitto, ovvero quando si arrende? Che messaggio mi da'? Mi da' un messaggio semplice semplice: "resa incondizionata". Posso disporre di lui come cazzo voglio, perche' l'ho sconfitto, abbattuto, e non ha nemmeno le forze per un sentimento di ostilita'.

Ora, come si chiama questa sottomissione, questa resa senza condizioni, questa volontaria subordinazione vessatoria nel linguaggio della cretina? Si chiama "ma io lo amoOOO!". Oppure, se preferite "io lo perdono"., o entrambe le cose.

Basta cambiare nome al concetto, e via: i nazisti perdonarono i sovietici che invasero Berlino, isn't it? Specialmente perche' erano appesi per il collo ad un ramo, ma dal punto di vista femminile questo e' amore.

Cosi', ho le idee molto chiare a riguardo: se esistesse quella che chiamo una "sana educazione al vaffanculo" e una certa "conoscenza del maschio", i bulletti aggressivi non vedrebbero toccherebbero una donna dai 14 anni sino alla morte, invece di essere al top dei piu' richiesti.

Il problema del "femminicidio" nasce da un preciso ordine nelle preferenze sociali, che inizia sin dall'adolescenza e si perpetua all'eta' adulta. Il problema si divide in due parti:

Il maschio piu' aggressivo, violento e prepotente e' il preferito rispetto ai maschi magari piu' riflessivi, piu' gentili , piu' educati e piu' dolci, che sono invece disprezzati.
Una volta conosciuto e approcciato il maschio peggiore possibile, anziche' fuggire dalla loro violnza queste donne si SOTTOMETTONO, rendendo pagante la violenza stessa, travestendo la sottomissione da "amore", "perdono" e non so che altro.

Non mi si dica che sia possibile "cambiare la cultura maschile" in queste condizioni. Finche' il maschio aggressivo, violento e prepotente e' preferito agli altri, che sono quasi invisibili per le coetanee, tutti faranno a gara per essere peggiori possibile.

Una sana educazione al vaffanculo , che lasci a secco i violenti (che sono perfettamente riconoscibili sin da adolescenti) , invertirebbe i termini della gara e sarebbero semmai i violenti a doversi mascherare e sembrare poi gentili. Il che presenta sempre un pericolo, ma almeno NON LO MOLTIPLICA.

Se uno vi ha fatto credere di essere gentile ed educato e poi e' un porco violento, siete state ingannate. Capita. Se lo mandate affanculo appena si manifesta, ha avuto giusto una chance e l'ha gettata via. Ma se lo scegliete per quanto e' "gangsta", e in seguito per quanto "vi fa sentire sicure" , cioe' per quanto e' violento e aggressivo, poi se vi mena , e voi lo perdonate pure, non dovete cacare il cazzo: non siete vittime, siete martiri volontarie.

Le martiri di una stupidita' che chiama "amore" o "perdono" la sottomissione.

In fondo, la morale e' sempre quella.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Minsky il Ven 24 Mag - 21:40

loonar ha scritto:...
Potrei averlo scritto io. Anche se, non proprio tutte le donne sono così. Altrimenti io sarei rimasto inesorabilmente single.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15436
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da chef75 il Ven 24 Mag - 21:54

Quoto

_________________
Quando la maggior parte di una società è stupida allora la prevalenza del cretino diventa dominante e inguaribile.
Carlo M. Cipolla

E>en
avatar
chef75
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 7666
Età : 42
Località : una cucina
Occupazione/Hobby : Casalinghe italiane.
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da davide il Ven 24 Mag - 22:01

Quoto anche io.

davide
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11205
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Ven 24 Mag - 23:19

bello.

ho sempre creduto che uriel fanelli fosse una donna...


jessickedit2: ah, alcuni ulteriori commenti per la cronaca.
confesso. l'uomo "dominante" piace anche a me.
ma per 10-15 ore circa.
penso che non sia certo la "ragione" a farti scegliere cosa ti piace, e soprattutto da giovani le menti delle giovani donzelle siano del tutto obnubilate dai processi irrazionali che avvengono a loro insaputa. idem, se non peggio per quelle dei maschi, ma poi loro non corrono il rischio di essere menati, al max di mettersi con una gallina cagacazzi...
parlaimoci chiaramente, non è certo la cultura, la tenerosità, la gentilezza, l'affetto del maschietto a farti provare le emozioni più forti, almeno finchè sei sbarbina.
ultimo dettaglio rispetto ai darwin awards: invece mi pare che siano proprio i più favoriti da una ipotetica selezione naturale\sociale (loro e le loro "prede"). si accoppiano prima, di più e se anche poi si pigliano una ramazzata di botte ormai i marmocchi li hanno sfornati.


Ultima modifica di jessica il Ven 24 Mag - 23:46, modificato 2 volte
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6699
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da BestBeast il Ven 24 Mag - 23:26

Pascoliamo su questo mondo proprio come animali..

JessickEdit : Anch'io!! boxed

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da loonar il Sab 25 Mag - 0:58

ecco, se le gentili donzelli ci spiegassero quali FORTI EMOZIONI fanno provare i violenti decerebrati machomen, mi farebbero un piacere
non che mi interessi qualcosa, io ormai sono fuori gara, ma tanto per capire di che morte deve morire la razza umana avviata alla idiocrazia totale!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Akka il Sab 25 Mag - 1:46

bella là!!! quella riservata che va a raccontare che le piacciono i maschi dominanti!!!(per 15 ore)

comunque tra 20 e 30 la media è 25!! sei mia coetanea percaso??? dimmi solo se sei più grande o più piccola di me!! e se sei più piccola dimmi solo se sei più grande o più piccola della nikka!!! e se invece sei più grande di me dimmi solo se hai più o meno di 27 anni

ah già che ci sei come lo prendi il caffè???
ps fumi? ti piacciono gli animali?
avatar
Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 117
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Paolo il Sab 25 Mag - 5:59

Ottima posizione, però parziale. Non tutti i femminicidi nascono da situazioni di violenza famigliare. Io non conosco le statistiche ma ci sono tanti casi in cui, principalmente l'uomo, per paura di perdere la sua donna o accecato dalla gelosia la uccide e a volte, drammaticamente uccide anche o solo i figli. Vi ricorderete il caso di quello svizzero che si è buttato sotto il treno prima di aver ucciso le sue due bambine gemelline? Da quello che ho visto non sembrava un tipo violento. Anche se non ha ucciso la sua donna ha fatto ben peggio!! E di casi così se ne sente tutti i giorni. Dal pensionato al professionista. Dal colto al disagiato. C'è ne per tutti. E più che altro persone adulte e mature!! E questi sono i casi più subdoli perchè difficili da capire o prevedere. Con questo voglio dire che condivido quanto ha riportato loonar di Uriel Fanelli, però è solo una parte e, a mio avviso non la preponderante, del dramma del femminicidio!!
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8773
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da SergioAD il Sab 25 Mag - 7:07

Se va si potrebbe fare un parallelismo tra uomo/donna in relazione ciò che abbia potuto determinare le loro specificità.

Potrebbe essere un nuovo tema, vedessero i moderatori se è il caso.

La corporatura, la distribuzione muscolare, l'adipe, la territorialità, etc...

Se perdiamo di vista alcune cose diventiamo superficiali.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Minsky il Sab 25 Mag - 7:58

Akka ha scritto: bella là!!! quella riservata che va a raccontare che le piacciono i maschi dominanti!!!(per 15 ore)

comunque tra 20 e 30 la media è 25!! sei mia coetanea percaso??? dimmi solo se sei più grande o più piccola di me!! e se sei più piccola dimmi solo se sei più grande o più piccola della nikka!!! e se invece sei più grande di me dimmi solo se hai più o meno di 27 anni

ah già che ci sei come lo prendi il caffè???
ps fumi? ti piacciono gli animali?
Cazzo, Akka, stare sul forum ti ha fatto benissimo! Alla faccia di chi dice che qui non si impara nulla! Sei diventato spiritosissimo...

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15436
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Rasputin il Sab 25 Mag - 10:00

Una precisazione: a memoria, in linea di massima la maggioranza degli omicidi/stupri et similia vengono perpetrati da persone conosciute alla vittima, senza distinzione di genere.

Detto questo, un esempio di chi contribuisce - forse senza nemmeno accorgersene - a fomentare il tipo di cultura descritto dal buon loo:



Ma il libro da leggere - se ce la fate - che parla proprio della problematica "Violenza sulle donne" si chiama "Il silenzio degli uomini", un delirio vero e proprio di travisamenti psicosociali.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50513
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Sab 25 Mag - 10:31

loonar ha scritto:ecco, se le gentili donzelli ci spiegassero quali FORTI EMOZIONI fanno provare i violenti decerebrati machomen, mi farebbero un piacere
non che mi interessi qualcosa, io ormai sono fuori gara, ma tanto per capire di che morte deve morire la razza umana avviata alla idiocrazia totale!
mi aspettavo che qualcuno avrebbe deprecato le mie esternazioni, non mi aspettavo che saresti stato tu.
le FORTI EMOZIONI sono più o meno quelle che a 15 anni vivi tu (o se non tu comunque la maggior parte dei maschi si) avendo in classe o in compagnia la gnocca di turno. il rincoglionimento dell'adolescente è dovuto alla gonna corta e le gambe dritte, il capello biondo che sa di balsamo, il profuo dolce o il lucidalabbra al cocco e brillantini. o magari a 25 per la tetta grossa e il culo sodo. poi di solito si matura, ma mica tutti.
Akka ha scritto: bella là!!! quella riservata che va a raccontare che le piacciono i maschi dominanti!!!(per 15 ore)

comunque tra 20 e 30 la media è 25!! sei mia coetanea percaso??? dimmi solo se sei più grande o più piccola di me!! e se sei più piccola dimmi solo se sei più grande o più piccola della nikka!!! e se invece sei più grande di me dimmi solo se hai più o meno di 27 anni

ah già che ci sei come lo prendi il caffè???
ps fumi? ti piacciono gli animali?
69
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6699
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Lyallii il Sab 25 Mag - 11:11

A me non piacciono gli uomini violenti, mi piacciono pero gli uomini che non si fanno mettere i piedi in testa, questo si.
Non che sia nell adolescenza che ora non mi piacciano i timidi o i riservati... Anzi! Purché non siano uomini troppo deboli... Per deboli intendo che si piangono addosso, che si lamentano sempre, che abbassano la testa e si fanno trattare male senza dire niente. E ne conosco uomini cosi, comandati a bacchetta dalle loro compagne solo per quieto vivere.
Gli eccessi non mi piacciono, quindi ne i tappetini ne i violenti.
Non ho mai avuto bisogno o voluto un uomo accanto che mi ' proteggesse ', ma nemmeno un uomo che si faccia dire ' stai zitto cretino' da me... giusto per capirci...
In un rapporto credo che ci debba essere un equilibrio, capita il momento in cui una delle due persone ha bisogno davvero di qualcuno accanto che l aiuti, la supporti, che la ' protegga ' ma non è sempre detto che debba esser l uomo la persona a proteggere...

Poi sai loo.. Certe volte conosci un uomo e con gli anni cambia e ti ritrovi accanto una persona un po' diversa, capita anche a te di cambiare e questo per le esperienze che vivi durante gli anni anche indipendenti dal rapporto...

Ma se uno è violento, gode nel picchiare la gente e a sottometterla secondo me è difficile che lo diventi a 40 anni o che lo sia stato e cambi.
Mio marito per esempio ha un grosso difetto, è geloso e possessivo, prima lo era molto di più... Ma non posso certo sperare che smetta di esserlo, lo sarà per sempre... Ma io l ho sempre saputo, non posso certo svegliarmi una mattina e dire ' non ti voglio piu perche sei geloso' diverso è se lui per colpa della gelosia mi impedisse di vivere o mi trattasse male...
Forse molte donne pensano... ' ho sempre saputo che era tendenzialmente violento, aggressivo, lo perdono perche è stata colpa mia che ho risposto male, per questo m ha mollato un ceffone ' .
Ecco io non ce la farei, al primo schiaffo lo butterei fuori, ma tante si danno la colpa... E un po' di colpa sì ce l hanno ad aver scelto un uomo violento come padre dei loro figli...forse si sentono in colpa per la loro scelta sbagliata e si sottomettono... Pero se dopo la prima volta e la seconda continuano a farsi menare, a far vivere i figli in un ambiente In cui regna la tensione e l aggressività son un po' anche complici... Perche nel caso in cui ci siano figli, una madre per me ha il dovere di allontanarli.
Voglio dire... Mi puo pure piacere esser menata, cazzi miei, posso pure sentirmi in colpa per aver scelto male e decidere di prender le mie conseguenze e tenermi l uomo violento che me le da, cazzi miei... Ma se ho dei figli e faccio vivere loro un inferno son molto peggio Dell uomo che me le da.
avatar
Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da MIKI68 il Sab 25 Mag - 11:25

Condivido con Paolo! ok
avatar
MIKI68
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 47
Età : 48
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 25.05.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Paolo il Sab 25 Mag - 11:49

jessica ha scritto: il rincoglionimento dell'adolescente è dovuto alla gonna corta e le gambe dritte, il capello biondo che sa di balsamo, il profuo dolce o il lucidalabbra al cocco e brillantini. o magari a 25 per la tetta grossa e il culo sodo. poi di solito si matura, ma mica tutti.

Dell'adolesecnte??? A me è bastata la tua descrizione per avere un tuffo al cuore balla balla balla
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8773
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da loonar il Sab 25 Mag - 13:15

jessica ha scritto:
loonar ha scritto:ecco, se le gentili donzelli ci spiegassero quali FORTI EMOZIONI fanno provare i violenti decerebrati machomen, mi farebbero un piacere
non che mi interessi qualcosa, io ormai sono fuori gara, ma tanto per capire di che morte deve morire la razza umana avviata alla idiocrazia totale!
mi aspettavo che qualcuno avrebbe deprecato le mie esternazioni, non mi aspettavo che saresti stato tu.
Io non ho deprecato un bel niente. A meno che per deprecare tu intenda "chiedere spiegazioni".

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Sab 25 Mag - 13:34

loonar ha scritto:
Io non ho deprecato un bel niente. A meno che per deprecare tu intenda "chiedere spiegazioni".
bene. comunque le spiegazioni te le ho date.
diciamo che più che nella parte di richiesta di spiegazioni alle gentili donzelle ho intravisto la deprecazione nel finale del tuo intervento. ma magari ho capito male io eh...


Ultima modifica di jessica il Sab 25 Mag - 13:36, modificato 1 volta
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6699
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Sab 25 Mag - 13:36

Paolo ha scritto:
jessica ha scritto: il rincoglionimento dell'adolescente è dovuto alla gonna corta e le gambe dritte, il capello biondo che sa di balsamo, il profuo dolce o il lucidalabbra al cocco e brillantini. o magari a 25 per la tetta grossa e il culo sodo. poi di solito si matura, ma mica tutti.

Dell'adolesecnte??? A me è bastata la tua descrizione per avere un tuffo al cuore balla balla balla
hihihihih ok

bravo. c'era un mio amico che ogni volta che gli facevo notare che era un sessuomane con la fissa per la figa mi rispondeva che gli uomini si dividono in maiali e in quelli che fanno finta di non essere maiali. ahahahahahah
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6699
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da loonar il Sab 25 Mag - 13:41

Svacchiamo prima che sia troppo tardi! wink..
Spoiler:

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Sab 25 Mag - 13:54

non colgo molto il senso del precedente intervento.
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6699
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da loonar il Sab 25 Mag - 14:02

jessica ha scritto:non colgo molto il senso del precedente intervento.
ho anticipato o meglio dato la stura allo svacco del thread...

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Sab 25 Mag - 14:24

loonar ha scritto:
jessica ha scritto:non colgo molto il senso del precedente intervento.
ho anticipato o meglio dato la stura allo svacco del thread...
diciamo pure che il più grande contributo al suo svacco lo stai dando proprio tu, e non certo col post degli amanti sul lavandino, quanto con questo continuo fomentare dei flame di cui non c'era affatto bisogno.
diciamo che nessuno mai si è scandalizzato se il discorso rimaneva comunque fruibile e lo si poteva tranquillamente portare avanti anche se alleggerito da qualche post ot (ad esempio quello in cui hai appena incollato un video di youtube).
tu, invece, in questo caso come ad es. nel 3d della differenza con gli animali, hai preferito ignorare gli spunti per discutere e concentrarti sulle cosucce inframmezzate di nessuna importanza, o sul significato dei termini usati quasi che fossero messi là per aggredirti e la priorità fosse difenderti.
te l'ho già detto, quando hai le tue cose metti un bollino rosso sui 3d che apri, così so regolarmi ed evito di parteciparvi.
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6699
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da loonar il Sab 25 Mag - 14:31

jessica ha scritto:
loonar ha scritto:
jessica ha scritto:non colgo molto il senso del precedente intervento.
ho anticipato o meglio dato la stura allo svacco del thread...
diciamo pure che il più grande contributo al suo svacco lo stai dando proprio tu, e non certo col post degli amanti sul lavandino, quanto con questo continuo fomentare dei flame di cui non c'era affatto bisogno.
diciamo che nessuno mai si è scandalizzato se il discorso rimaneva comunque fruibile e lo si poteva tranquillamente portare avanti anche se alleggerito da qualche post ot (ad esempio quello in cui hai appena incollato un video di youtube).
tu, invece, in questo caso come ad es. nel 3d della differenza con gli animali, hai preferito ignorare gli spunti per discutere e concentrarti sulle cosucce inframmezzate di nessuna importanza, o sul significato dei termini usati quasi che fossero messi là per aggredirti e la priorità fosse difenderti.
te l'ho già detto, quando hai le tue cose metti un bollino rosso sui 3d che apri, così so regolarmi ed evito di parteciparvi.
scusa Jessica, ma non sarà che ce l'hai tu le mestruazioni? wink..

torniamo IT
secondo me la maggiorparte dei femminicidi sono quelli di cui si parla nell'articolo
ho sempre pensato che le donne che sono ammazzate da famigliari/conoscenti se le cercano (e dunque sì, sono tutte potenziali vincitrici dei Premi Darwin!)
ma ha già detto Uriel Fanelli!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Griiper McCloubit il Sab 25 Mag - 14:31

uriel fanelli ha scritto:
...

Tutto vero, mi vien da quotare pure a me. Rilevo solamente una generalizzazione indebita. Come fa notare anche Minsky, per fortuna non tutte le donne son così, che saremmo in parecchi a tirarci pippe per tutta la vita.

Vero anche quello che dice Jessica69 ( mgreen )
jessica ha scritto:[...]
ultimo dettaglio rispetto ai darwin awards: invece mi pare che siano proprio i più favoriti da una ipotetica selezione naturale\sociale (loro e le loro "prede"). si accoppiano prima, di più e se anche poi si pigliano una ramazzata di botte ormai i marmocchi li hanno sfornati.

nonostante milioni di anni di evoluzione sembra che non si sia capito, in certi frangenti, come utilizzare quello strano ammasso di cellule all'interno del cranio.
avatar
Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 41 1, 2, 3 ... 21 ... 41  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum