Una cretina è per sempre (cit.)

Pagina 3 di 20 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da primaverino il Sab 15 Giu - 21:51

Rasputin ha scritto:

1. Balle. Se si causa un danno, si paga ed il concetto dovrebbe rendersi chiaro.

2. Allora cosa stai discutendo?

3. Balle. Se si causa un danno, si paga ed il concetto dovrebbe rendersi chiaro.

wink..

1) Infatti lo compresi al volo.
2) la pedagogia "avanzata" e le psico-minchiate che comporta. E il concetto del "Bambino" come "categoria omologabile" (che non esiste)
3) Infatti mica l'ho passata liscia. E il concetto mi si è chiarito in un lampo (anziché in una settimana).

In ogni caso, Rasp, non stiamo a farci il sangue amaro.wink..
Fortunatamente, nella fattispecie da me inizialmente proposta, mio padre non la pensava come te. M'è andata bene e comunque ho recepito il messaggio.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Rasputin il Dom 16 Giu - 10:45

primaverino ha scritto:
Rasputin ha scritto:

1. Balle. Se si causa un danno, si paga ed il concetto dovrebbe rendersi chiaro.

2. Allora cosa stai discutendo?

3. Balle. Se si causa un danno, si paga ed il concetto dovrebbe rendersi chiaro.

wink..

1) Infatti lo compresi al volo.
2) la pedagogia "avanzata" e le psico-minchiate che comporta. E il concetto del "Bambino" come "categoria omologabile" (che non esiste)
3) Infatti mica l'ho passata liscia. E il concetto mi si è chiarito in un lampo (anziché in una settimana).

In ogni caso, Rasp, non stiamo a farci il sangue amaro.wink..
Fortunatamente, nella fattispecie da me inizialmente proposta, mio padre non la pensava come te. M'è andata bene e comunque ho recepito il messaggio.

Ma no, di certo non vado a farmi al sague amaro proprio con te ok

Però: non mi hai detto cosa pensi della scuola dell'obbligo, che è un lampante esempio di regolamentazione da parte dello stato dell'educazione dei figli.

Insomma i figli non si educano come cazzo pare ai genitori.

Insisto sul punto che lo scappellotto ad un bambino dovrebbe essere sanzionabile ne più né meno di quello ad un adulto, essendo ambi persone.

Non dubito che tu l'abbia capita al volo, ma ci devono essere - e ci sono - altri mezzi (Migliori) per far capire i concetti ai figli.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Lyallii il Dom 16 Giu - 12:43

gedeone ha scritto:

capacità di mantenere il figlio ( ed eventualmente la madre ), potenzialità monetaria,
atmman ( uomo-bancomat  ) wink..


Boh davvero io non so che donne hai conosciuto...
Che ci son donne a cui interessano i soldi lo so, ma non siamo tutte uguali, come non son tutti uguali gli uomini.

Non capisco perche parlate ( tu e rasp ) come se alle donne interessasse stare con un uomo solo per esser mantenute e fare la bella vita... Ma tutti sti ricconi dove li vedete??? E poi allora i baristi, i muratori, gli operai, gli spazzini, gli uomini insomma con un impiego da meno di 1500 euro son tutti single?? Ma che dite???
Vi siete fatti un idea che non sta ne in cielo ne in terra! Io invece vedo famiglie, qui, che con la crisi vanno avanti a stento eppure le mogli che un paio di anni fa uscivano con capi firmati ora si vestono dai cinesi e altre che stavano a casa a crescere i figli e non lavoravano per contribuire vanno a pulire le case per 7 euro l ora! Non hanno certo lasciato tutte i mariti!


Primaverino, sull educazione dei figli... Io son d accordo in parte con te e in parte con rasp... Penso che non vada bene n'è picchiare i figli n'è viziarli o trattarli come amici, i figli son qualcosa di piu degli amici, molto piu importanti... Ma meritano rispetto e picchiarli non è giusto. Lo scappellotto del padre dinprimaverino non è picchiare però, è piu un gesto simbolico che non vuol dire ' ti sei comportato male e ti picchio' ma ' monello sta volta te la cavi con poco, torna a giocare e stai piu attento ' perchè appunto era peggio punirlo con una giornata in casa e primaverino aveva già spiegato di non averlo fatto apposta... Diverso sarebbe stato se lo avesse fatto apposta, per attirare l attenzione o per altro, in quel caso sarebbe stato piu utile parlarne piu della punizione in se... Perchè a nove anni si è già in grado di capire benissimo.
I libri di pedagogia son utili e bisogna leggerli ma molto piu difficile è leggere dentro il cuore dei propri figli, capire cosa è giusto o sbagliato da fare per la loro educazione, in quel preciso momento, cose che non s imparano solo leggendo un libro o dieci ma riuscendo a capire il proprio figlio, che è diverso da mille altri...
E ritorniamo a ciò che avevo scritto tempo fa... Uno schiaffo ( lasciando stare il caso di primaverino e suo padre) a volte, può servire pure ad un adulto... In casi estremi e drammatici. Dipende se uno schiaffo è dato con l intento di sottomettere, di far sentire l altro inferiore o se è dato per risvegliare, scuotere, far tornare ' alla realtà ' una persona che sembra aver perso la testa e non sente le parole.
Ripeto che mi è capitato di assistere ad uno schiaffo dato con amore e non è stato un gesto di violenza. Però questo fra adulti... Lo schiaffo, in viso specialmente, ad un bambino, non dovrebbe esser tollerato... Io ne ho ricevuti parecchi ed è stato brutto... Ben diverso dalle pacche sul culetto date da mia nonna piu per scherzare che per punire... Ogni volta io dopo le facevo la pernacchia e ci mettevamo a ridere... Io quelle pacche le ricordo con affetto e nostalgia... Diverse quelle di mia mamma, in viso e con lo sguardo severo e distante da me... Quello era un gesto bruttissimo, brutto però come l indifferenza dei genitori che pur di levarsi i figli di torno, non farli piangere, passano sopra tutti i capricci o li fanno smettere di lamentarsi comprando giochi o caramelle...
Io l indifferenza o il viziare i figli solo per accontentarli senza capire davvero il perchè piangono o fanno i monelli, la trovo deleteria quanto l educazione fatta di schiaffi.
Quella come la regolamenta lo stato??

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Rasputin il Dom 16 Giu - 20:19

Lyallii ha scritto:
Boh davvero io non so che donne hai conosciuto...
Che ci son donne a cui interessano i soldi lo so, ma non siamo tutte uguali, come non son tutti uguali gli uomini.

Non capisco perche parlate ( tu e rasp ) come se alle donne interessasse stare con un uomo solo per esser mantenute e fare la bella vita... Ma tutti sti ricconi dove li vedete??? E poi allora i baristi, i muratori, gli operai, gli spazzini, gli uomini insomma con un impiego da meno di 1500 euro son tutti single?? Ma che dite???
Vi siete fatti un idea che non sta ne in cielo ne in terra! Io invece vedo famiglie, qui, che con la crisi vanno avanti a stento eppure le mogli che un paio di anni fa uscivano con capi firmati ora si vestono dai cinesi e altre che stavano a casa a crescere i figli e non lavoravano per contribuire vanno a pulire le case per 7 euro l ora! Non hanno certo lasciato tutte i mariti!

Qui urge un chiarimento. Non è il reddito dell'uomo in sè ad essere determinante, perché i fattori menzionati da Gedeone sono relativi, anche a quello che io chiamo - non me ne volere - "Potere d'acquisto", sia dell'uomo che della donna.

Gli operai da 1000 euro al mese ad esempio possono andare benissimo per una alta un metro e un brufolo che pesa 80kg con la terza elementare, di meglio magari non beccano, spesso la figona invece - anche se scema ed ignorante - becca il tipo con una piccola/media azienda e la Porsche.

Qui sono gli uomini ad essere scemi, ma le donne se ne approfittano; se si tratta di metter su famiglia, prediligono il tipo lavoratore/affidabile/regolare ecc. ma per trombare spesso meglio il tipo Vallanzasca (Che a me personalmente sta più simpatico), delinquente ma affascinante ecceccecc.

Io dico sempre che una delle premesse essenziali perché un rapporto di coppia possa funzionare è che i redditi dei due siano quantomeno equivalenti, ottima per prevenire squilibri.

Avrai notato da che presupposto parto: devono lavorare entrambi.

Lyallii ha scritto:[...]
Io l indifferenza o il viziare i figli solo per accontentarli senza capire davvero il perchè piangono o fanno i monelli, la trovo deleteria quanto l educazione fatta di schiaffi.
Quella come la regolamenta lo stato??

Condivido quanto non quotato, su quanto quotato hai ragione; ma si regolamenta quel che si può...

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da lupetta il Dom 16 Giu - 22:21

Rasputin ha scritto:

Io dico sempre che una delle premesse essenziali perché un rapporto di coppia possa funzionare è che i redditi dei due siano quantomeno equivalenti, ottima per prevenire squilibri.

Avrai notato da che presupposto parto: devono lavorare entrambi.
condivido assolutamente!! in virtù di questo principio io ho rifiutato un paio di proproste che mi avrebbero risolto la vita.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Dom 16 Giu - 23:50

arragà, ma che cazzo è? l'amore ai tempi dei bisnonni?
ma ve prego...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da primaverino il Lun 17 Giu - 10:41

jessica ha scritto:arragà, ma che cazzo è? l'amore ai tempi dei bisnonni?
ma ve prego...

In che senso?...Embarassed (non l'ho proprio capita)

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da SergioAD il Lun 17 Giu - 11:21

Un tizio da un'altra parte e per altri motivi ha postato quest'immagine

Quei tatuaggi sul mento delle donne mi hanno ricordato che si tratta di un'immagine di un articolo sullo stupro delle donne, cosa che ho notato viene deriso oppure negato da alcuni veri uomini (ho notato che non sono pochi).

Epperò questa usanza di tatuarsi il mento si vede nelle donne Etiope/Eritree cristiane. Inoltre, gli indiani Americani hanno pezzi di DNA comune con gli asiatici, dalle steppe del Caucaso sino al Kamchatka e le donne Armene scampate al genocidio in anatolia si tatuavano il mento prima di migrare in Siria. Pensate, molte di queste donne l'hanno tenuto nascosto anche perché i loro mariti e figli maschi maggiori di 12 anni erano stati massacrati...

Le similitudini di questa usanza sono probabilmente un tentativo di abbruttire il viso per evitare di essere stuprate.







Li ho detto questo; "Ah ah! Hei! Scusatemi per il fuori tema disgustoso".

Mah, siamo migliori oggi però.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Lyallii il Lun 17 Giu - 12:20

Ma io proprio non vi capisco... 
Sarò l unica cretina al mondo non completamente cozza e benestante ad aver sposato un uomo non ricco? Quando l ho conosciuto era pure disoccupato! Eppure nonostante prima del matrimonio spendevo piu di 1000 euro al mese solo per cazzate e non avevo mai lavorato n'è in casa n'è fuori, non è stato mai un problema dover vivere con meno, comprare le magliette a 20 euro invece che a 200? pulire la casa o andare a lavorare quando ho trovato qualcosa... 
Ma ora ci si sceglie l uomo in base al reddito quindi?
Che bella cosa....
Mi dovevo trovare un bel figlio di papà, ho sbagliato... 

Per me, i problemi in una coppia non nascono proprio a causa del differente reddito. Se dovessi cercarmi un uomo per farmi mantenere mi sentirei una puttana... A quel punto potrei pure farla, tanto ora le chiamano Escort e non fa lo stesso effetto, così mi risparmiavo di lavare, stendere e cucinare per un altro uomo.

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Rasputin il Lun 17 Giu - 12:36

Lyallii ha scritto:Ma io proprio non vi capisco... 
Sarò l unica cretina al mondo non completamente cozza e benestante ad aver sposato un uomo non ricco? Quando l ho conosciuto era pure disoccupato! Eppure nonostante prima del matrimonio spendevo piu di 1000 euro al mese solo per cazzate e non avevo mai lavorato n'è in casa n'è fuori, non è stato mai un problema dover vivere con meno, comprare le magliette a 20 euro invece che a 200? pulire la casa o andare a lavorare quando ho trovato qualcosa... 
Ma ora ci si sceglie l uomo in base al reddito quindi?
Che bella cosa....
Mi dovevo trovare un bel figlio di papà, ho sbagliato... 

Per me, i problemi in una coppia non nascono proprio a causa del differente reddito. Se dovessi cercarmi un uomo per farmi mantenere mi sentirei una puttana... A quel punto potrei pure farla, tanto ora le chiamano Escort e non fa lo stesso effetto, così mi risparmiavo di lavare, stendere e cucinare per un altro uomo.

Ma allora non leggi:

Rasputin ha scritto:
Qui urge un chiarimento. Non è il reddito dell'uomo in sè ad essere determinante, perché i fattori menzionati da Gedeone sono relativi, anche a quello che io chiamo - non me ne volere - "Potere d'acquisto", sia dell'uomo che della donna.

Gli operai da 1000 euro al mese ad esempio possono andare benissimo per una alta un metro e un brufolo che pesa 80kg con la terza elementare, di meglio magari non beccano, spesso la figona invece - anche se scema ed ignorante - becca il tipo con una piccola/media azienda e la Porsche.

Qui sono gli uomini ad essere scemi, ma le donne se ne approfittano; se si tratta di metter su famiglia, prediligono il tipo lavoratore/affidabile/regolare ecc. ma per trombare spesso meglio il tipo Vallanzasca (Che a me personalmente sta più simpatico), delinquente ma affascinante ecceccecc.

Io dico sempre che una delle premesse essenziali perché un rapporto di coppia possa funzionare è che i redditi dei due siano quantomeno equivalenti, ottima per prevenire squilibri.

Avrai notato da che presupposto parto: devono lavorare entrambi.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Lyallii il Lun 17 Giu - 13:20

Si, ho letto, secondo me non è una premessa iniziale.
Ripeto, non lo è per me, di quello che vogliono o cercano le altre donne o gli altri uomini non mi frega piu di tanto.

Semplicemente il reddito Dell altra persona per me è ininfluente, 1000 euro o 100 mila che cambia?
Tu dici che per te è una delle premesse iniziali, se la tua compagna fosse stata disoccupata ti sarebbe cambiato qualcosa?
Poi tu dici che un altro presupposto è che devono lavorare entrambi, magari dove stai tu... Qui se in una famiglia c'è una persona che lavora è già festa grande... 
Insomma secondo me parliamo proprio di realtà diverse, per cui il tuo discorso andrà bene nella tua realtà ma non nella mia, qui le donne preferiscono l uomo che ssa faticare, che in tempo di crisi cmq si adegua e se deve andare a impastare cemento lo fa, non il figlio di papà che se gli bruciano l azienda o fallisce ha paura a sporcarsi le mani... Non so se rendo l idea. 
qui il potere d acquisto Dell uomo è se non batte la fiacca, se ' dove lo metti funziona ' i figli di papà, i banchieri, non li caga nessuno ed è piu probabile che becchino loro una con la terza media.

Almeno per la mia generazione funzionava così, certo non posso parlare per il resto del mondo, sicuramente in quel caso sarà come dici tu.
Cmq, io leggo.

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da gedeone il Lun 17 Giu - 13:35

Lyallii ha scritto:
gedeone ha scritto:

capacità di mantenere il figlio ( ed eventualmente la madre ), potenzialità monetaria,
atmman ( uomo-bancomat  ) wink..


Boh davvero io non so che donne hai conosciuto...
Che ci son donne a cui interessano i soldi lo so, ma non siamo tutte uguali, come non son tutti uguali gli uomini.

Non capisco perche parlate ( tu e rasp ) come se alle donne interessasse stare con un uomo solo per esser mantenute e fare la bella vita... Ma tutti sti ricconi dove li vedete??? E poi allora i baristi, i muratori, gli operai, gli spazzini, gli uomini insomma con un impiego da meno di 1500 euro son tutti single?? Ma che dite???
Vi siete fatti un idea che non sta ne in cielo ne in terra! Io invece vedo famiglie, qui, che con la crisi vanno avanti a stento eppure le mogli che un paio di anni fa uscivano con capi firmati ora si vestono dai cinesi e altre che stavano a casa a crescere i figli e non lavoravano per contribuire vanno a pulire le case per 7 euro l ora! Non hanno certo lasciato tutte i mariti!



le donne che ho conosciuto ? Italiane, europee, est europa, USA , centro e sud america , filippine, australiane,  tunisine, libere, semilibere e occupate mgreen
In generale , l'operaio da meno di 1500 € lo schifano abbastanza, con una differenza :
molte straniere, almeno fanno una eccezione per l'uomo fisicamente piacente.
le italiane, che sono forse le peggiori ( ovviamente generalizzo ) , credono che darla sia un atto di inarrivabile magnanimità .
E non parlo solo di belle donne , ma anche di certi frigoriferi , ma anche scaldabagni, che farebbero ridere Rodotà carneval.
Ti narro un episodio, purtroppo non eccezionale. Qualche anno fa, una tipa , geometricamente indefinibile ( trapezoide ? parallelogramma ? dodecaedro ? ), sui 30-35 anni, chissà perchè, inizia a marcarmi con fare adolescenziale, arrivando addirittura ad ipotizzare una uscita per aperitivo ??! e successivo ristorante ???, nel frattempo trinciandomi le pa..e con discorsi del tipo , voi uomini qui, voi uomini là, i preliminari, i tempi dell'orgasmo.
Quersto 3 ( diconsi tre ) volte in giorni diversi, vestita con una minigonna  a vita bassa che metteva in risalto il culone sgraziato, le coscie tozze da cinghiale della Garfagnana e le caviglie da cavallo normanno ( quelli da tiro ).
E la tipa si vantava pure di aver respinto in malo modo alcuni disperati che ambivano alle sue grazie boxed
naturalmente, la liquidai in malo modo e la stupida poi provò a mettere in giro la voce che a me non piacevano le donne , tra le quali evidentemente lei si catalogava.
Mi risulta, da fonti affidabili, che eventi come quello da me narrato, si verifichino spesso, il che denota una perdita totale del senso del limite ( e anche del ridicolo ).
Tutto sarebbe dovuto. A ciò coolabora l'immenso esercito di zerbini che pietisce una qualche attenzione da qualunque essere nominalmente di sesso femminile.
Questo fa si che le donne oggi, in italia specialmente, abbiano aspettative al di fuori di qualsiasi buon senso .
Tutte, anche i ramarri, ambiscono al Clooney, o comunque all'uomo " di valore " .
C'è sempre stata, da parte delle donne, la ricerca del' idolum, cioè quel misto di qualità estetiche, economiche e dipotere, per cui un uomo era, ed è , un buon partito.
L'uomo che paga ( e molto) , sarà poi bravo a letto e, sopratutto, col portafoglio. Questo in generale, esclusi quei giorni in cui gli oromoni spingono di più. Perchè tra uomini e donne c'è una netta disparità oromonale.
Ok ?

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Lyallii il Lun 17 Giu - 13:51

Quello che mi da fastidio è che per te tutte le donne son uguali, opportuniste, stupide, incapaci e chi piu ne ha piu ne metta, gli uomini che stanno con le donne e invece di trattarle come merde son zerbini e quelli che scappano dal ristorante al primo appuntamento se non gliela da son maschioni.
Io ho conosciuto tanti uomini stronzi e pezzi di merda, più che uomini perbene, eppure non faccio di tutta l erba un fascio. E se incontro una persona per la prima volta cerco di conoscerla per quello che è, non è che perchè è del sud, operaio, con la terza media e fisicato penso ' questo è un caprone ignorante macho del cazzo' .

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da SergioAD il Lun 17 Giu - 13:51

Non ti dico cosa penso perché è ininfluente.

Quello che accade negli alberghi a 5 stelle dopo cena è per chi vuole divertirsi, uomini e donne.

Inoltre, conosco personalmente donne che hanno prestato soldi al gigolò di turno e stanno nei guai, guai seri. Lo so anche perché chiedono aiuto.

Questo si acquista con l'indipendenza più che col genere. Il potere economico poi c'è chi è stato più sfigato uomo o donna - si fa tutto per il bisogno e oggi si fa sesso per ammazzare il tempo, uomo e donna.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Tomhet il Lun 17 Giu - 14:17

In un certo senso, evolutivamente parlando, in effetti dovrebbe essere così: l'uomo che deve competere ferocemente con gli altri per preservare il proprio DNA e trasmetterlo, magari anche il più possibile, mentre la donna invece deve essere superselettiva e cercare un maschio forte che nell'ambiente che le circonda possa garantire la maggior protezione e il miglior ambiente per la prole, sbaglio?

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Lun 17 Giu - 14:28

primaverino ha scritto:
jessica ha scritto:arragà, ma che cazzo è? l'amore ai tempi dei bisnonni?
ma ve prego...

In che senso?...Embarassed (non l'ho proprio capita)
nel senso che da come ne parlano pare che il matrimonio non sia altro che un modo per sistemarsi (tipo quando andavano a fare i preti senza che di dio gliene fregasse una mazza, ma almeno si mangiava).
oggi mi pare che chiunque possa essere in grado di autosostentarsi, trovarsi un lavoro e vivere come gli pare (ahhh... queste evoluzioni femministe! che schifo...)
se decide di passare la sua vita con un'altra persona si spera che lo faccia perchè gli piace non perchè lo stipendia.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da gedeone il Lun 17 Giu - 15:47

Lyallii ha scritto:Quello che mi da fastidio è che per te tutte le donne son uguali, opportuniste, stupide, incapaci e chi piu ne ha piu ne metta, gli uomini che stanno con le donne e invece di trattarle come merde son zerbini e quelli che scappano dal ristorante al primo appuntamento se non gliela da son maschioni.
Io ho conosciuto tanti uomini stronzi e pezzi di merda, più che uomini perbene, eppure non faccio di tutta l erba un fascio. E se incontro una persona per la prima volta cerco di conoscerla per quello che è, non è che perchè è del sud, operaio, con la terza media e fisicato penso ' questo è un caprone ignorante macho del cazzo' .

ma noi non stiamo parlando di te , ma delle donne in generale.
Dello Zitgeist, insomma mgreen

p.s. L'uomo che paga ( e molto) , sarà poi bravo a letto  ( © Boccadorata )



Ultima modifica di gedeone il Lun 17 Giu - 15:54, modificato 2 volte

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da gedeone il Lun 17 Giu - 15:48

jessica ha scritto:
primaverino ha scritto:
jessica ha scritto:arragà, ma che cazzo è? l'amore ai tempi dei bisnonni?
ma ve prego...

In che senso?...Embarassed (non l'ho proprio capita)
nel senso che da come ne parlano pare che il matrimonio non sia altro che un modo per sistemarsi (tipo quando andavano a fare i preti senza che di dio gliene fregasse una mazza, ma almeno si mangiava).
oggi mi pare che chiunque possa essere in grado di autosostentarsi, trovarsi un lavoro e vivere come gli pare (ahhh... queste evoluzioni femministe! che schifo...)
se decide di passare la sua vita con un'altra persona si spera che lo faccia perchè gli piace non perchè lo stipendia.

e si... si spera carneval

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da gedeone il Lun 17 Giu - 15:49

Tomhet ha scritto:In un certo senso, evolutivamente parlando, in effetti dovrebbe essere così: l'uomo che deve competere ferocemente con gli altri per preservare il proprio DNA e trasmetterlo, magari anche il più possibile, mentre la donna invece deve essere superselettiva e cercare un maschio forte che nell'ambiente che le circonda possa garantire la maggior protezione e il miglior ambiente per la prole, sbaglio?

no, non sbagli

gedeone
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1353
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da Lyallii il Lun 17 Giu - 16:12

Si l ho capito che non parli di me ma da quanto scrivi sembra pure che per te il 90% delle donne son merda per un verso o per un altro.
E anche se tu avessi conosciuto solo donne così ( opportuniste, brutte, cretine...) non vuol dire che siano la maggior parte, ma solo quelle che hai incontrato tu... Io mi domanderei come mai, se non vai oltre l apparenza e ti perdi qualcosa di buono ( spesso non ci si scopre realmente al primo incontro) o se sei stato solo sfortunato.
Io per esempio vivo in una realtà in cui la maggior parte degli uomini son credenti e tifosi, ma non penso che tutti gli uomini o il 90% lo sono. Lo sono solo quelli che ho conosciuto io.

E sembra di discutere con un bambino, questo modo che hai di generalizzare è stupido per me, potrei risponderti elencandoti tutti i difetti che secondo me ha il genere maschile e potremmo vedere chi vince, se il genere maschile o femminile ma è una stronzata, capisci? E se anche vincesse il genere maschile non mi fregherebbe niente...
Per te ci son difetti comuni ad un genere ' la maggior parte delle donne son cosi..., la maggior parte degli uomini son cosi...' per me non è la realtà.
Si noi donne siamo accomunate dalle tette e dalla vagina e voi uomini dal pene, a parte ciò ogni donna è diversa dall altra come ogni uomo. Ci son tante stronze quanti stronzi.

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da primaverino il Lun 17 Giu - 16:50

jessica ha scritto:
primaverino ha scritto:
jessica ha scritto:arragà, ma che cazzo è? l'amore ai tempi dei bisnonni?
ma ve prego...

In che senso?...Embarassed (non l'ho proprio capita)
nel senso che da come ne parlano pare che il matrimonio non sia altro che un modo per sistemarsi (tipo quando andavano a fare i preti senza che di dio gliene fregasse una mazza, ma almeno si mangiava).
oggi mi pare che chiunque possa essere in grado di autosostentarsi, trovarsi un lavoro e vivere come gli pare (ahhh... queste evoluzioni femministe! che schifo...)
se decide di passare la sua vita con un'altra persona si spera che lo faccia perchè gli piace non perchè lo stipendia.
Si. Adesso ho capito bacio(ma quanto "son tordo" alle volte?)
Avevo però "mal inteso" che si trattasse di un mero fatto generazionale, dato che i miei nonni (tutti e quattro) e i miei bisnonni (quelli di parte paterna, perché degli altri non ho notizia...) hanno sempre lavorato pur dividendosi in modo organizzato i rispettivi compiti.
Mia nonna (classe 1901 con marito coetaneo), per esempio, mi raccontava che da quando era morto il nonno (prematuramente nel 1947 in seguito ad un'infezione oggi probabilmente risolvibile...) non aveva più "tenuto il maiale" perché "ammazzare il maiale è un mestiere da uomini..." (galline e conigli, non necessariamente e l'orto lo curava lei).
Pertanto la suddivisione dei compiti veniva per lo più incoraggiata dalle donne, se non altro in merito ai lavori più faticosi (come se in campagna, a suo tempo, esistessero lavori "non faticosi"...) e quindi, a quanto mi racconta(ro)no i miei genitori/avi le cose funzionarono più o meno in modo armonico, dato che si raggiunse un certo tipo di "equilibrio" familiar/sociale; e vi prego, naturalmente, di valutare il mio esempio "atavico-familiare" in quanto effettivamente riuscito ma non (necessariamente) elevabile a "paradigma".
Ma appare altrettanto evidente che le complicazioni (non necessariamente da intendersi negativamente, sia chiaro) favorite dall'evolversi del consesso sociale, hanno proposto dei modelli alternativi (o più evoluti, per chi preferisca tale chiave di lettura) nei quali il lavoro (che da "male necessario" - in ottica pre-moderna - è addirittura assurto prima a "diritto" ed ora addirittura a "dovere"... Mah...) pare persino essersi trasformato da "mezzo" in "fine".
Siamo certi che l'indipendenza individuale (sotto il profilo economico) sia a noi-bastante?... Ma come funziona oggigiorno?... Ti scegli la Compagna di Vita in base al suo lavoro/reddito oppure in un'ottica di "progetto comune" che possa prevedere una suddivisione dei compiti (si... Proprio come capitò ai miei nonni...) seppur in chiave (ovviamente) moderna/contemporanea?
Se il coniuge "forte" (economicamente parlando) si accorda con quello più debole (che però fornirà la necessaria complementarietà nei modi e nei termini della gestione di questa meravigliosa "nuova unione" chiamata "famiglia", ovvero di un "progetto comune" tendente alla reciproca realizzazione fattiva di tale progetto condiviso) e quindi addivenga al suo compimento, perché uno dei due si deve ritenere in qualche modo "subalterno" nei fatti e pure nelle intenzioni?
In un "rapporto speciale" come quello che accomuna (per semplicità discorsiva terrò conto solo delle coppie "etero") un uomo e una donna che intendano realizzare il proprio sogno tali compiti (e comunque li si voglia intendere) risulteranno ben "pre-definiti" su base progettuale, no?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da jessica il Lun 17 Giu - 16:59

prim ha scritto:Ti scegli la Compagna di Vita in base al suo lavoro/reddito oppure in un'ottica di "progetto comune" che possa prevedere una suddivisione dei compiti (si... Proprio come capitò ai miei nonni...) seppur in chiave (ovviamente) moderna/contemporanea?



ma scusa...
ti scegli il compagno di vita in base a nessuna delle due opzioni qui sopra proposte!
il progetto comune eventualmente verrà dopo (ok, ci sto che alcune passioni, idee, mete ecc possano far parte della cosa che contribuisce a fartelo scegliere ma...)
hai presente i matrimoni per corrispondenza che andavano di moda durante i periodi di emigranti?
ecco... se dovessi scegliere un compagno  in base al suo lavoro/reddito oppure in un'ottica di "progetto comune" che possa prevedere una suddivisione dei compiti, basterebbe una relazione di cartoline per un paio di mesi

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da lupetta il Lun 17 Giu - 17:47

jessica ha scritto:
nel senso che da come ne parlano pare che il matrimonio non sia altro che un modo per sistemarsi (tipo quando andavano a fare i preti senza che di dio gliene fregasse una mazza, ma almeno si mangiava).
oggi mi pare che chiunque possa essere in grado di autosostentarsi, trovarsi un lavoro e vivere come gli pare (ahhh... queste evoluzioni femministe! che schifo...)
se decide di passare la sua vita con un'altra persona si spera che lo faccia perchè gli piace non perchè lo stipendia.
si lo è..altrimenti basterebbe la convivenza, il matrimonio ti da garanzie che la sola convivenza non da.
al giorno d'oggi non è proprio possibile essere autonomi, tanto è vero che io, per poter andare via da casa di mia madre, dovrei trovarmi un uomo che, se non mi mantenga proprio, mi aiuti economicamente, siccome non scendo a questi compromessi, ci sto provando da sola...ma è molto difficile, e sono ancora a casa di mia madre.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da *Valerio* il Lun 17 Giu - 18:39

lupetta ha scritto:
jessica ha scritto:
nel senso che da come ne parlano pare che il matrimonio non sia altro che un modo per sistemarsi (tipo quando andavano a fare i preti senza che di dio gliene fregasse una mazza, ma almeno si mangiava).
oggi mi pare che chiunque possa essere in grado di autosostentarsi, trovarsi un lavoro e vivere come gli pare (ahhh... queste evoluzioni femministe! che schifo...)
se decide di passare la sua vita con un'altra persona si spera che lo faccia perchè gli piace non perchè lo stipendia.
si lo è..altrimenti basterebbe la convivenza, il matrimonio ti da garanzie che la sola convivenza non da.
al giorno d'oggi non è proprio possibile essere autonomi, tanto è vero che io, per poter andare via da casa di mia madre, dovrei trovarmi un uomo che, se non mi mantenga proprio, mi aiuti economicamente, siccome non scendo a questi compromessi, ci sto provando da sola...ma è molto difficile, e sono ancora a casa di mia madre.


Non essere così radicale.
Quando io e mia moglie ci siamo sposati lei non lavorava e anche se desiderava farlo in quel periodo non c'era una sega in giro. Conta che aveva anche appena finito la scuola e non teneva una lira in tasca. Eppure non è stato un ostacolo per me occuparmi di lei economicamente e non c'è stato alcun compromesso a cui dovesse scendere.
A parti invertite penso avrebbe fatto lo stesso, anzi ne sono sicuro.

Comunque ho letto interventi qui indietro che mi hanno fatto pensare alle caste indiane...

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Una cretina è per sempre (cit.)

Messaggio Da mecca domenico il Lun 17 Giu - 19:47

lupetta ha scritto:si lo è..altrimenti basterebbe la convivenza, il matrimonio ti da garanzie che la sola convivenza non da.
al giorno d'oggi non è proprio possibile essere autonomi, tanto è vero che io, per poter andare via da casa di mia madre, dovrei trovarmi un uomo che, se non mi mantenga proprio, mi aiuti economicamente, siccome non scendo a questi compromessi, ci sto provando da sola...ma è molto difficile, e sono ancora a casa di mia madre.

Come si fa a rispondere fuori del rettangolo? grazie

mecca domenico
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1796
Età : 69
Località : Avigliano (PZ)
Occupazione/Hobby : fai da te di tutto di più
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 31.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 20 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11 ... 20  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum