Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Griiper McCloubit il Dom 18 Ago - 6:26

delfi68 ha scritto:verde a Elima e un FIGO all'avatar di Griiper!!
quoto il verde a Elima (e sono già due stamattina...) e giro il complimento a mio fratello Giancarlo. mgreen 

P.S.: lui è quello brutto ahahahahahah  ho messo lui per evitare il codazzo di fan :si si:

Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da *Valerio* il Dom 18 Ago - 7:38

Quoto anch'io.

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da paolo1951 il Dom 18 Ago - 7:51

Elima ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Io credo che non si possa sparare contro manifestanti che chiedono di mantenere un governo che hanno eletto denocraticamente.
Se il nostro esercito avesse sparato sulle camice nere in marcia su Roma ci saremmo risparmiati 20 anni di dittatura e una guerra. Normalmente ho sempre avuto un atteggiamento filo-arabo, ma questa volta si tratta di fiume di denaro che finanzia il fondamentalismo che ha l'unico scopo di riportare un controllo medioevale sulla popolazione facendo leva sui sentimenti religiosi e di "appartenenza" ad una cultura che, solo nell'immaginario dei credenti, fa riferimento all'islam. Mai avrei creduto di appoggiare un golpe militare.
Per inciso il nostro esercito era prontissimo a farlo... e forse non sarebbero stati necessari nemmeno tanti morti. Mussolini prudentemente se ne stava ben lontano a Milano pronto a scappare in Svizzera (tant'è Benito ha sempre avuto la mania della Svizzera... è l'ultima volta la cosa gli fu fatale).

Ma tornando all'Egitto, questa volta do proprio ragione a loonar e Delfi, certi scrupoli "demoicratici" fanno venire il latte alle ginocchia... sono semplicemente ridicoli.
Certo si può anche discutere se sarebbe stato più opportuno cercare di fiaccare la resistenza dei "legittimisti", cioè dei sostenitori di Morsi, con un lungo assedio delle piazze, facendo mancare cibo e soprattutto acqua... ma già mi immagino i "democratici" nostrani organizzare spedizioni "umanitarie" in soccorso a "donne e bambini" assetati!
L'esercito egiziano sapeva bene che doveva far presto... mettere gli ipocriti democratici dell'occidente (i nostri giornalisti in primis) davanti al fatto compiuto, sconfiggere l'assurdo pietismo, gli "scrupoli democratici" di chi pontifica ma dell'Egitto sa ben poco.

PS: curioso... (lo dico per Delfi e loonar) ma non vi sembra che l'esercito egiziano si sia comportato esattamente in maniera... "isreaeliana"?

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Mandalay il Lun 19 Ago - 7:55

delfi68 ha scritto:Ragazzi miei, io lo dico sempre da tutta una vita.  Siate ragionevoli con i ragionevoli, ma porca madonna imparate ad usare le mani per quando non c'e' tempo per parlare. I cattivi spuntano  all'improvviso e sono svelti.
Io in genere sono sempre stato cattivo e mi rendo conto di come sia importante che voi perbene siate veloci e risoluti, sopratutto quando non siete una maggioranza assoluta.

Viva l'esercito egiziano. Non  perche' e' buono, ma perche' e svelto e risoluto con uno dei massimi rischi planetari che sta aggredento il suo paese.
Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano (cit.)

Io sono una persona che di solito evita i conflitti ma se sono messo con le spalle al muro divento cattivissimo  wink.. 

Io penso però che le guerre preventive mi puzzano di bruciato

loonar ha scritto:L'equivoco di fondo che vi accomuna tutti è pensare che:
-esistano reali sistemi democratici
-i sistemi democratici favoriscano la libertà
-i sistemi democratici siano il minore dei mali
Da questo equivoco tutto questo parlare simile alle discussioni se sia meglio il gioco a uomo o quello a zona
 
È stato detto che la democrazia è la peggior forma di governo, eccezion fatta per tutte quelle altre forme che si sono sperimentate finora (cit.)

Ma c'e' ancora qualcuno che gioca a uomo?  carneval 

La democrazia è una forma di governo che richiede (fra l'altro) che la popolazione goda di un buon livello culturale e di una "vera" informazione non tutte le popolazioni
hanno queste caratteristiche, ma fra una pessima democrazia e una "buona" dittatura
io preferisco vivere nella prima

Elima ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Io credo che non si possa sparare contro manifestanti che chiedono di mantenere un governo che hanno eletto denocraticamente.
Se il nostro esercito avesse sparato sulle camice nere in marcia su Roma ci saremmo risparmiati 20 anni di dittatura e una guerra. Normalmente ho sempre avuto un atteggiamento filo-arabo, ma questa volta si tratta di fiume di denaro che finanzia il fondamentalismo che ha l'unico scopo di riportare un controllo medioevale sulla popolazione facendo leva sui sentimenti religiosi e di "appartenenza" ad una cultura che, solo nell'immaginario dei credenti, fa riferimento all'islam. Mai avrei creduto di appoggiare un golpe militare.
Mi spiace ma questa volta non sono d'accordo con Elima

Mussolini all'epoca della marcia su Roma aveva il 19-20% dei voti la sua è stata un'azione di forza che necessitava sicuramente, per essere fermata, di governanti e di un esercito (come dice Delfi68) con le palle, sarebbe stato auspicabile che l'esercito avesse spazzato via i fasci da combattimento dall'Italia.

Morsi è stato eletto "democraticamente" la sua era una posizione legittima, se in un anno ha creato disastri e non ha saputo accontentare l'esercito e chi ci sta dietro (USA?) può anche essere che sia giusto destituirlo ma per gli egiziani non so se questo modo sia il migliore.

Non sono d'accordo che il fine giustifica i mezzi, la paura di una deriva fondamentalista islamica non mi fa giustificare una strage di civili da parte di un esercito.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da *Valerio* il Lun 19 Ago - 8:02

L' Egitto come parcheggio per un nuovo Mc Donald's.

Scritto da Uriel Fanelli

Sto leggendo sui giornali le vicende egiziane, e devo dire che la mia personale posizione si riassume in poche parole: qualsiasi cosa succeda di male ad un islamista, e' un bene per il genere umano. Vedere i barbuti per terra con la faccia piena di sangue a piangere , di fronte a moschee bruciate, mi da' quell' odore di Robespierre che sa di vittoria.

 




E' ora di dire chiaramente che i Fratelli Musulmani avevano intenzione di trasformare l' Egitto in un altro Iran. Che intendevano abbattere qualsiasi cosa somigliasse ad uno stato di diritto e introdurre la sharia. 



Ed e' ora di dire che gli stessi ipocriti che oggi si indignano se l'esercito manda in paradiso tanti martiri (1) si sarebbero indignati domani quando le prime donne egiziane fossero state lapidate, o i primi omosessuali egiziani impiccati in piazza. E' gente che si indignerebbe comunque, perche' dovremmo farci caso?



Il primo concetto da capire e' molto semplice. I Fratelli Musulmani hanno quella che definirei "la maledizione di Darwin", quella particolare categoria della sfiga che arriva quando sei cosi' idiota da combattere lo stato laico BRUCIANDO LE CHIESE dei copti.


Ora, se Morsi ce l'aveva con lo stato laico e per questo bruciava le chiese, abbiamo una misura chiara dell'ignoranza e della stupidita' dei fratelli Musulmani: in fondo, l'esercito sta facendo quello che avrebbe comunque fatto Darwin, ovvero eliminare gente cosi' idiota da non notare alcuna contraddizione nel "bruciare chiese per abbattere lo stato laico". Semmai Morsi avesse voluto un ALLEATO contro lo stato laico, esso sarebbe stato proprio un altro gruppo di preti di fede diversa, altrettanto ostili all'idea di laicita': bruciare l'unico alleato possibile e' un'azione cosi' stupida che merita solo quel particolare sterminio che prende il nome di selezione naturale. Unfit to survive.


Cosa posso dire di un partito che vive in semiclandestinita' per decenni, perseguitato dall'esercito, ed esce allo scoperto SENZA NOTARE CHE LO STESSO ESERCITO E' ANCORA AL PROPRIO POSTO?


Voglio dire, i fratelli Musulmani sono stati perseguitati e ridotti alle moschee per decenni. A perseguitarli era un esercito che li odiava e intendeva mantenere i privilegi conseguiti per il proprio status.


Arrivano delle elezioni, e i Fratelli Musulmani per primi sanno bene che si tratti di una breve parentesi di democrazia, tantevvero che loro stessi immediatamente si mettono ad "autoconcedersi" un sacco di poteri. 


Insomma, i Fratelli Musulmani sapevano benissimo che le scorse elezioni egiziane erano una presa in giro, e costituivano solo il preludio per la FINE della parvenza di democrazia. Semplicemente erano cosi' stupidi da pensare che LORO avrebbero messo fine alla democrazia.


Avevano solo dimenticato un "piccolo" dettaglio: che il piu' potente esercito della zona , lo stesso che gli aveva infilato saldatori bollenti nel culo per decenni, lo stesso che li odiava, perseguitava, vessava, torturava, ERA ANCORA AL SUO POSTO. Armato sino ai denti.


E che cosa fanno questi imbecilli dopo una farsa elettorale , che loro stessi sanno bene essere tutto tranne che l'inizio della democrazia, e che loro stessi sanno essere tutto tranne l'inizio del rispetto dei diritti umani?




Ovviamente, escono allo scoperto come partito politico ufficiale, dando nomi, luoghi, persone, moschee, iscritti, militanti, uffici. Per uscire allo scoperto hanno fornito un elenco ufficiale di tutti i punti da colpire per chi volesse  eliminarli.


Come posso definire una simile genia di idioti, se non come "Darwin Award?". Cosa posso pensare della loro inevitabile estinzione, se non semplicemente "era inevitabile la loro estinzione?".



I fratelli Musulmani non sono stati il primo movimento ad agire in quel modo. Anche Khomeini, dopo la deposizione dello Shah, aveva fatto qualcosa del genere. Ma Khomeini innanzitutto non aveva lasciato al potere un esercito dichiaratamente contrario e finanziato dagli USA. Se lo avesse fatto, avrebbe  concluso la sua carriera in un carcere, gridando per un saldatore bollente nel culo.


Inoltre, Khomeini attese molto prima di fornire ad eventuali nemici un organigramma pubblico di infrastrutture del suo movimento. Prima conquisto' i militari e ne prese il controllo, poi conquisto' la polizia e ne prese il controllo , e "on top", casomai ci fossero ancora dei nostalgici in uno dei due corpi, creo' una polizia religiosa controllata dagli IMAM.


Questo cosa dimostra? Non dimostra nulla, semmai spiega: spiega come mai Khomeini sia sopravvissuto mentre quei fessi dei fratelli musulmani stanno crepando a migliaia. Si chiama "selezione naturale", e consiste nella scomparsa degli imbecilli per mano di qualche predatore.


L'esempio che , tra i tanti,  rappresenta la loro stupidita' e' la presenza di donne velate come scudi umani: ora, e' vero che un militare potrebbe anche avere delle remore a sparare su una donna. In generale, esistono remore a sparare in generale su una persona, ma chiunque sa che tali remore iniziano quando si stabilisce un contatto visivo.


Chiunque puo' gettare un siluro in acqua, sapendo che nel sottomarino moriranno tutti di una morte atroce. Non li vedi. Non li guardi in faccia. Sparare su un tizio che ti guarda negli occhi e' tutta una cosa diversa. Per questa ragione mascherarsi durante uno scontro di piazza e' la cosa piu' stupida che esista: sparare su un tizio di cui non vedi il volto e' FACILE.


A maggior ragione, puo' essere difficilissimo sparare su una donna, se ne scorgi il volto. Quando mandi donne in giro a fare da scudi umani, confidi proprio che qualcuno si accorga che sono donne e provi empatia.


Sfortunatamente per loro, mandano le donne a manifestare col velo. Ovvero coprendo parte del volto. Si puo' essere piu' stupidi? Si, a dire il vero si.


La situazione che aiuta i soldati a sparare sulla folla: non si vedono le facce, non si vedono persone. Solo maschere.
Solo che V for Vendetta e' un film e quindi la sua stupidita' intrinseca consiste nel non dover mai affrontare la realta', ovvero che un qualsiasi esercito puo' abbassare le armi assalito dai cittadini, a patto di RICONOSCERE i cittadini, cosa che non potrebbe fare con quelle maschere. Se fate una cosa del genere nella realta', molte maschere avranno un terzo buco per vederci attraverso. 


Se riusciamo ad afferrare il fatto che sparare a Giuliani fu piu' SEMPLICE dato che portava un passamontagna, e non piu' difficile, capite bene che senso abbia ritenere che una donna VELATA sia un ostacolo. Dal punto di vista di chi la vede, non c'e' proprio la certezza che dentro vi sia una donna, visto che si tratta di vestiti pensati per nasconderne le forme.


Un altro immane esempio di stupidita' viene da una giornalista di Al JAzeera. Essa vede i cecchini sui tetti. Cosi', che cosa fa? Twitta "vedo tanti cecchini attorno a me". Subito dopo un twit che diceva in che posto si trovasse.



Ovviamente, il cecchino ama venire scoperto, e ama alla follia che qualcuno possa geolocalizzarlo. Cosi', indovinate un pochino, immediatamente tutti i cecchini dei dintorni prendono di mira la giornalista, che rimane un pelo sforacchiata.


Potrei dare questo consiglio: "se vedete un cecchino, pensate ad uscire dalla sua linea di tiro, e non cercate di comunicare al mondo le sue coordinate scrivendo su twitter dove siete e che vedete un cecchino. I cecchini, infatti, hanno STRAVAGANTI PREGIUDIZI verso la gente che li individua e dice al mondo (magari ad altri cecchini) dove si trovano".


Ma la domanda e': davvero serve un consiglio del genere? Davvero occorre un QI superiore al 15 per capire che un cecchino teme soltanto che qualcun altro gli spari addosso, o che lo vada a prendere in armi, e quindi se c'e' qualcosa che NON vuole e' che si dica dove si trova in un momento?


Riesco ad immaginare benissimo un HQ dell'esercito ove si controllano tutti i twit provenienti dall'egitto, e quando la giornalista scrive prima dove si trova e poi che vede i cecchini, qualcuno da l'ordine "levate dal mondo quell'ammasso di stupidita' condensata".


In tutta questa vicenda, gli islamisti appaiono come elementi di una stupidita' a dir poco sottumana, gente che vincerebbe il secondo premio nel concorso per il piu' imbecille. E anche molto di quanto gli accade di male sembra essere semplicemente la fine che ci aspettiamo per un pollo arrosto che giri per una jungla, avendo cura di seguire le orme dei leoni.


La domanda e':


Ma davvero quegli imbecilli , guidati dalla piu' catastrofica genia di imbecilli della storia, hanno mai avuto la piu' pallida probabilita' di finire diversamente? Davvero pensavano di farcela?



Uscire allo scoperto come partito quando Morsi viene eletto ed inizia ad eliminare le garanzie costituzionali e' come una festa dei partigiani quando viene fondata la Repubblica di Salo', con tanto di bigliettini di invito alla Wehrmacht? 


Voglio dire: avete segato dalla costituzione egiziana tutto quello che somigliava ai diritti della minoranza, avete detto chiaramente che se le chiese dei copti bruciano non e' un dramma perche' insomma, le cose prendono fuoco da sempre, L'ESERCITO VOSTRO NEMICO E' ANCORA AL SUO POSTO,  e non vi sorge il sospetto che adesso siete un bersaglio tale e quale ai copti, grazie alle stesse leggi che avete fatto?


Sapete cosa succederebbe se si dovessero processare in egitto i militari? Niente. Sapete perche'? Perche' quei fessi dei Fratelli Musulmani hanno modificato le leggi pensando che sarebbero stati loro a perseguitare gli altri, e non si sono chiesti che diavolo sarebbe successo se fossero stati loro i perseguitati.


Insomma, sfugge agli islamisti un piccolo principio : prima di rendere legali le persecuzioni, vedi di essere DAVVERO certo di essere TU quello che perseguita gli altri. Prima di abolire dei diritti, vedi di essere certo di non aver bisogno TU, dei tuoi diritti. Prima di togliere limiti ai poteri, vedi di essere CERTO di non poterli perdere, quei poteri.



Saro' molto sincero, in quello che succede agli islamisti egiziani non c'e' tanto l'impronta dell'occidente o dell'esercito o dei finanziamenti sauditi: c'e' semplicemente l'ombra di Darwin.







E chi siamo noi, per contraddire Madre Natura?





Uriel



(1) La favoletta del martirio perde molto del suo fascino quando il martire e' un prete, e ne perde ancora di piu' se il nemico ha un sacco di munizioni e decide quanti martiri ci saranno. Se gli piacciono i grandi numeri, si intende.


quoto..

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Mandalay il Lun 19 Ago - 8:18

So di essere OT ma volevo ringraziare il "compaesano" Valerio per il suo post,
che esprime gli stessi concetti espressi da Delfi68.

Mi ha fatto riflettere che probabilmente la mia interpretazione dei fatti parte da una cattiva informazione, mi informerò meglio sull'operato del deposto governo egiziano.

Rimango però come carattere, colpito da un esercito che spara su (come ho già detto)
una folla di folli per di più imbecilli.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da loonar il Lun 19 Ago - 8:19

Mandalay ha scritto:
La democrazia è una forma di governo che richiede (fra l'altro) che la popolazione goda di un buon livello culturale e di una "vera" informazione non tutte le popolazioni
hanno queste caratteristiche, ma fra una pessima democrazia e una "buona" dittatura
io preferisco vivere nella prima
la "vera" informazione NON ESISTE in nessun paese e da sempre!
per cui già cade il requisito fondamentale per far "funzionare" la "democrazia"
il livello culturale viene "pilotato" dai governi per poterlo sfruttare per i propri fini e in molte democrazie viene volutamente abbassato per evitare che siano troppo "democratiche" (vedi Italia dell'ultimo ventennio PD-PDL, tanto per non andare lontano)

riguardo al paragone con la dittatura non mi sembrava di aver detto di preferirle alle pseudo-democrazie o democrazie tout court. Ho semplicemente ribadito, e continuerò a farlo sempre, che la democrazia di cui parlate non ha niente a che fare con quella reale e nemmeno con quella ideale.
io personalmente non mi batterei per instaurare un regime democratico che ritengo iniquo, ingiusto e oppressivo (anche se in maniera minore di una dittatura), ma allo stesso tempo questo non pensa debba fare di me, per esclusione, un fan della dittatura. Io non ragiono per dicotomie come si usa fare ultimamente!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Mandalay il Lun 19 Ago - 8:24

loonar ha scritto:
Mandalay ha scritto:
La democrazia è una forma di governo che richiede (fra l'altro) che la popolazione goda di un buon livello culturale e di una "vera" informazione non tutte le popolazioni
hanno queste caratteristiche, ma fra una pessima democrazia e una "buona" dittatura
io preferisco vivere nella prima
la "vera" informazione NON ESISTE in nessun paese e da sempre!
per cui già cade il requisito fondamentale per far "funzionare" la "democrazia"
il livello culturale viene "pilotato" dai governi per poterlo sfruttare per i propri fini e in molte democrazie viene volutamente abbassato per evitare che siano troppo "democratiche" (vedi Italia dell'ultimo ventennio PD-PDL, tanto per non andare lontano)

riguardo al paragone con la dittatura non mi sembrava di aver detto di preferirle alle pseudo-democrazie o democrazie tout court. Ho semplicemente ribadito, e continuerò a farlo sempre, che la democrazia di cui parlate non ha niente a che fare con quella reale e nemmeno con quella ideale.
io personalmente non mi batterei per instaurare un regime democratico che ritengo iniquo, ingiusto e oppressivo (anche se in maniera minore di una dittatura), ma allo stesso tempo questo non pensa debba fare di me, per esclusione, un fan della dittatura. Io non ragiono per dicotomie come si usa fare ultimamente!
Loonar non ti infiammare non ho mai detto che tu sei un fan della dittatura ho solo detto che IO fra una pessima democrazia e una "buona" dittatura preferisco la prima wink..

Sono perfettamente conscio del fatto che non esiste una "vera" informazione di fatti
ho virgolettato,siamo perfettamente d'accordo che il livello culturale è appositamente tenuto basso dal potere per pilotare quello che anche tu hai denominato spesso popolo bue, rimane il fatto che in questa fattiscente democrazia tu ed io possiamo parlarci e scambiarci informazioni e approfondire la nostra cultura cosa più difficile e rischiosa in una dittatura.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da loonar il Lun 19 Ago - 8:33

Mandalay ha scritto:So di essere OT ma volevo ringraziare il "compaesano" Valerio per il suo post,
che esprime gli stessi concetti espressi da Delfi68.

Mi ha fatto riflettere che probabilmente la mia interpretazione dei fatti parte da una cattiva informazione, mi informerò meglio sull'operato del deposto governo egiziano.

Rimango però come carattere, colpito da un esercito che spara su (come ho già detto)
una folla di folli per di più imbecilli.
ecco! vedi come "tifare" per un ideale astratto (la democrazia) e appiopparlo alle varie situazioni REALI, porti a NON centrare mai il bersaglio della situazione?
bisogna informarsi partendo dalle basi e poi si ha un quadro più completo e si ragiona meglio e, spiace dirlo, ma se crepano dei tizi che predicano odio, violenza e calpestano i DU, be'... non posso dire che non mi faccia piacere (non sono mai stato un fan della tolleranza verso gli intolleranti!!!)... e poi seguendo quanto detto nell'articolo, sarebbe come se si stiano sparando da soli, come detto un classico esempio di Darwin Award!!!

leggere l'articolo di Uriel Fanelli mi ha messo una gran gioia, ecco!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da loonar il Lun 19 Ago - 8:37

Mandalay ha scritto: rimane il fatto che in questa fattiscente democrazia tu ed io possiamo parlarci e scambiarci informazioni e approfondire la nostra cultura cosa più difficile e rischiosa in una dittatura.
ed infatti io preferisco vivere in un sistema "democratico" solo perchè quando mi danno un calcio almeno ho la possibilità di urlare il dolore, cosa che mi è vietata nella dittatura, ma il calcio me lo danno, ce lo danno comunque! Per cui non starei ad andare per il sottile in situazioni tipo Egitto e fare il dott. Busillis della situazione andando a cercare il pelo nell'uovo e dicendo che l'esercito non sta agendo democraticamente, quando sappiamo tutti che la democrazia è una farsa! Ben vengano le fucilate in faccia a chi farebbe di peggio!
Se gli orchi attaccano la terra di mezzo, io non mi metto dalla loro parte perchè Gandalf usa mezzi di distruzione di massa orchica... mi spiace! mgreen 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Mandalay il Lun 19 Ago - 8:39

loonar ha scritto:
Mandalay ha scritto:So di essere OT ma volevo ringraziare il "compaesano" Valerio per il suo post,
che esprime gli stessi concetti espressi da Delfi68.

Mi ha fatto riflettere che probabilmente la mia interpretazione dei fatti parte da una cattiva informazione, mi informerò meglio sull'operato del deposto governo egiziano.

Rimango però come carattere, colpito da un esercito che spara su (come ho già detto)
una folla di folli per di più imbecilli.
ecco! vedi come "tifare" per un ideale astratto (la democrazia) e appiopparlo alle varie situazioni REALI, porti a NON centrare mai il bersaglio della situazione?
bisogna informarsi partendo dalle basi e poi si ha un quadro più completo e si ragiona meglio e, spiace dirlo, ma se crepano dei tizi che predicano odio, violenza e calpestano i DU, be'... non posso dire che non mi faccia piacere (non sono mai stato un fan della tolleranza verso gli intolleranti!!!)... e poi seguendo quanto detto nell'articolo, sarebbe come se si stiano sparando da soli, come detto un classico esempio di Darwin Award!!!

leggere l'articolo di Uriel Fanelli mi ha messo una gran gioia, ecco!
Hai ragione Loonar
Però io non tifavo per un concetto, mi da fastidio vedere che a volte l'unico modo di convincere un Sapiens sia la violenza tutto qui

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da loonar il Lun 19 Ago - 8:47

un sapiens violento (ancorchè imbecille) avrà sempre la meglio sui concetti
(almeno così sembra dirci la storia)

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Rasputin il Lun 19 Ago - 8:54

loonar ha scritto:
Mandalay ha scritto:
La democrazia è una forma di governo che richiede (fra l'altro) che la popolazione goda di un buon livello culturale e di una "vera" informazione non tutte le popolazioni
hanno queste caratteristiche, ma fra una pessima democrazia e una "buona" dittatura
io preferisco vivere nella prima
la "vera" informazione NON ESISTE in nessun paese e da sempre!
per cui già cade il requisito fondamentale per far "funzionare" la "democrazia"
il livello culturale viene "pilotato" dai governi per poterlo sfruttare per i propri fini e in molte democrazie viene volutamente abbassato per evitare che siano troppo "democratiche" (vedi Italia dell'ultimo ventennio PD-PDL, tanto per non andare lontano)

riguardo al paragone con la dittatura non mi sembrava di aver detto di preferirle alle pseudo-democrazie o democrazie tout court. Ho semplicemente ribadito, e continuerò a farlo sempre, che la democrazia di cui parlate non ha niente a che fare con quella reale e nemmeno con quella ideale.
io personalmente non mi batterei per instaurare un regime democratico che ritengo iniquo, ingiusto e oppressivo (anche se in maniera minore di una dittatura), ma allo stesso tempo questo non pensa debba fare di me, per esclusione, un fan della dittatura. Io non ragiono per dicotomie come si usa fare ultimamente!

Quotone

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49139
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Minsky il Lun 19 Ago - 9:16

*Valerio* ha scritto:
L' Egitto come parcheggio per un nuovo Mc Donald's.

Scritto da Uriel Fanelli


quoto..
Come sempre, Fanelli è di una lucidità esemplare. grazieeee

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13487
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Griiper McCloubit il Lun 19 Ago - 9:55

Bello l'articolo di Fanelli. Anche se ho pur sempre qualche remora, come Mandalay  (è duro da digerire che l'unica strada sia la violenza), quoto tutto.
Ma mi sorge un dubbio: se è vero che sono tutti così visibilmente imbecilli e destinati per questo all'estinzione, come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
Sarà che forse chi gestisce le cose non è poi tanto imbecille o che gli altri (noi tutti) si credono tanto più furbi ma sotto sotto...  Quasi quasi vado a domandarlo a Uriel!

Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Rasputin il Lun 19 Ago - 9:56

Griiper McCloubit ha scritto:Bello l'articolo di Fanelli. Anche se ho pur sempre qualche remora, come Mandalay  (è duro da digerire che l'unica strada sia la violenza), quoto tutto.
Ma mi sorge un dubbio: se è vero che sono tutti così visibilmente imbecilli e destinati per questo all'estinzione, come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
Sarà che forse chi gestisce le cose non è poi tanto imbecille o che gli altri (noi tutti) si credono tanto più furbi ma sotto sotto...  Quasi quasi vado a domandarlo a Uriel!
http://it.wikipedia.org/wiki/Idiocracy

wink.. 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49139
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Griiper McCloubit il Lun 19 Ago - 10:03

Rasputin ha scritto:
Griiper McCloubit ha scritto:Bello l'articolo di Fanelli. Anche se ho pur sempre qualche remora, come Mandalay  (è duro da digerire che l'unica strada sia la violenza), quoto tutto.
Ma mi sorge un dubbio: se è vero che sono tutti così visibilmente imbecilli e destinati per questo all'estinzione, come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
Sarà che forse chi gestisce le cose non è poi tanto imbecille o che gli altri (noi tutti) si credono tanto più furbi ma sotto sotto...  Quasi quasi vado a domandarlo a Uriel!
http://it.wikipedia.org/wiki/Idiocracy

wink.. 
film che non ho visto (ma rimedio subito).
ho letto la recensione e mi viene da dire: appunto!

Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Elima il Lun 19 Ago - 10:03

Griiper McCloubit ha scritto:come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
Perchè hanno il petrolio ed è importante accelerare il processo di controllo delle masse finchè dura.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da mix il Lun 19 Ago - 13:27

Griiper McCloubit ha scritto:Ma mi sorge un dubbio: se è vero che sono tutti così visibilmente imbecilli e destinati per questo all'estinzione, come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
(anche) perché è utile un "nemico" ben identificabile e "diverso" , che possa deviare l'attenzione dei propri potenziali nemici interni da parte delle élite finanziarie-militari occidentali.
come confermano i finanziamenti e i commerci con quelli che poi danno "involontariamente" origine alla minaccia terroristica islamica.
ogni cento "martiri" islamici egiziani è possibilissimo che si produca un disperato disposto a farsi esplodere da qualche parte.
tutto funzionale a mantenere la paura dei popoli opulenti focalizzato sui nemici di religione mussulmana piuttosto che sulle losche manovre di chi comanda effettivamente e gioca con la pelle dei centinaia di milioni di sottoposti.
tanto le bombe le mettono nelle stazioni, oppure tirano giù i palazzi (WTC 9/11). e i potenti viaggiano invece in jet privati che atterrano in aeroporti privilegiati e risiedono in tenute supersorvegliate e sconosciute: non rischiano niente. mai.

però per i cretini che si fanno abbindolare e ammazzare umanamente dispiace sempre.
ma purtroppo per loro, chi cerca trova.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Griiper McCloubit il Lun 19 Ago - 14:12

mix ha scritto:
Griiper McCloubit ha scritto:Ma mi sorge un dubbio: se è vero che sono tutti così visibilmente imbecilli e destinati per questo all'estinzione, come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
(anche) perché è utile un "nemico" ben identificabile e "diverso" , che possa deviare l'attenzione dei propri potenziali nemici interni da parte delle élite finanziarie-militari occidentali.
come confermano i finanziamenti e i commerci con quelli che poi danno "involontariamente" origine alla minaccia terroristica islamica.
ogni cento "martiri" islamici egiziani è possibilissimo che si produca un disperato disposto a farsi esplodere da qualche parte.
tutto funzionale a mantenere la paura dei popoli opulenti focalizzato sui nemici di religione mussulmana piuttosto che sulle losche manovre di chi comanda effettivamente e gioca con la pelle dei centinaia di milioni di sottoposti.
tanto le bombe le mettono nelle stazioni, oppure tirano giù i palazzi (WTC 9/11). e i potenti viaggiano invece in jet privati che atterrano in aeroporti privilegiati e risiedono in tenute supersorvegliate e sconosciute: non rischiano niente. mai.

però per i cretini che si fanno abbindolare e ammazzare umanamente dispiace sempre.
ma purtroppo per loro, chi cerca trova.
Sembra uno scenario da NWO uahh 
ma non spiega l'espansione della rogna islamica.
per quello che tu dici il bacino di utenza mediorentale basta e avanza mentre con questo trend di rischia di farsi sfuggire il giocattolo di mano. o no?

Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da mix il Lun 19 Ago - 14:33

Griiper McCloubit ha scritto:
mix ha scritto:
Griiper McCloubit ha scritto:Ma mi sorge un dubbio: se è vero che sono tutti così visibilmente imbecilli e destinati per questo all'estinzione, come mai negli ultimi decenni hanno conquistato così tanti consensi espandendosi in molti paesi dell'Asia e dell'Africa?
(anche) perché è utile un "nemico" ben identificabile e "diverso" , che possa deviare l'attenzione dei propri potenziali nemici interni da parte delle élite finanziarie-militari occidentali.
come confermano i finanziamenti e i commerci con quelli che poi danno "involontariamente" origine alla minaccia terroristica islamica.
ogni cento "martiri" islamici egiziani è possibilissimo che si produca un disperato disposto a farsi esplodere da qualche parte.
tutto funzionale a mantenere la paura dei popoli opulenti focalizzato sui nemici di religione mussulmana piuttosto che sulle losche manovre di chi comanda effettivamente e gioca con la pelle dei centinaia di milioni di sottoposti.
tanto le bombe le mettono nelle stazioni, oppure tirano giù i palazzi (WTC 9/11). e i potenti viaggiano invece in jet privati che atterrano in aeroporti privilegiati e risiedono in tenute supersorvegliate e sconosciute: non rischiano niente. mai.

però per i cretini che si fanno abbindolare e ammazzare umanamente dispiace sempre.
ma purtroppo per loro, chi cerca trova.
Sembra uno scenario da NWO uahh 
ma non spiega l'espansione della rogna islamica.
per quello che tu dici il bacino di utenza mediorentale basta e avanza mentre con questo trend di rischia di farsi sfuggire il giocattolo di mano. o no?
sottovaluti forse l'impatto di internet e delle comunicazioni mobili.
pur con tutti gli sforzi per indurre ad un uso individualista della rete (Facebook, i blog, i video su YouTube et similia, ... ) gli effetti "politici" (da Seattle in poi, fino alle "primavere arabe") sono temibili per chi vuole condurre i giochi.
meglio per loro alzare la posta che permettere una deriva democratica incontrollabile.
quindi "lasciano" sviluppare l'estremismo religioso, anche a costo di qualche migliaio di morti occidentali (e molte centinaia di migliaia non occidentali. ma anche quelli valgono zero, per loro).
dopotutto funzionali alla "missione" di introduzione della "democrazia consumista" (per difendere interessi sotterranei), completamente alieni dalle motivazioni propagandistiche di facciata.

questi stessi messaggi su un forum sono dannosissimi per la difesa dei privilegi acquisiti.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da loonar il Lun 19 Ago - 14:43

io ritengo che Mix abbia ragione, ma anche l'ipotesi dello spionaggio industriale e della ribellione di alcune nazioni ad essere "trasparenti" agli occhi di USA e UK sia una delle motivazioni alla base delle rivoluzioni teleguidate.
Come dissi in altro thread (non ricordo quale) le ribellioni/rivoluzioni sono scoppiate in quei paesi che hanno iniziato a creare sistemi per evitare di essere intercettati e spiati via internet (c'era anche il link all'articolo che Mix avrebbe potuto capire molto meglio di me essendo esperto in materia, ma non lo trovo... sigh) cioè Algeria, Tunisia, Egitto, Turchia, Brasile.
In pratica le intelligences USA e UK darebbero una spintarella qua e là ai focolai di rivolta latenti dappertutto, in modo da contribuire in modo mascosto a eliminare quei governi che si vogliono tutelare verso i loro "controlli" (ergo egemonia industriale/economica).

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da mix il Lun 19 Ago - 14:54

le situazioni del mondo complesso odierno sono complesse.
ci sono una molteplicità di fattori, spesso interconnessi fra loro, a volte indipendenti, che concorrono a determinare gli esiti delle vicende.
chi cerca la risposta unica lo fa per rispondere ad un bisogno inconsapevole, quello di sapere di vivere in un mondo comprensibile, alla portata dell'analisi della singola persona.
è così angosciante percepire l'impotenza oggettiva di conoscenza ed ancor più di controllo di fronte alla moltitudine di fattori che entrano in gioco in situazioni complesse. spesso allora ci si rende parzialmente ciechi e si attribuisce la causa di un esito ad una o poche entità.
si fatica ad accettare che non possiamo conoscere a sufficienza tutto ciò che determina il nostro futuro.
nei casi peggiori si opta per la tranquillizzante perchè semplificata soluzione di credere nel sovrannaturale come causa prima di ogni accadimento.


Ultima modifica di mix il Lun 19 Ago - 14:58, modificato 1 volta

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da loonar il Lun 19 Ago - 14:56

mix ha scritto:le situazioni del mondo complesso odierno sono complesse.
ci sono una molteplicità di fattori, spesso interconnessi fra loro, a volte indipendenti, che concorrono a determinare gli esiti delle vicende.
chi cerca la risposta unica lo fa per rispondere ad un bisogno inconsapevole, quello di sapere di vivere in un mondo comprensibile, alla portata dell'analisi della singola persona.
è così angosciante percepire l'impotenza oggettiva di fronte alla moltitudine di fattori che entrano in gioco in situazioni complesse. spesso allora ci si rende parzialmente ciechi e si attribuisce la causa di un esito ad una o poche entità.
si fatica ad accettare che non possiamo conoscere a sufficienza tutto ciò che determina il nostro futuro.
nei casi peggiori si opta per la tranquillizzante perchè semplificata soluzione di credere nel sovrannaturale come causa prima di ogni accadimento.
quoto.. 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Egitto: questa volta sarà vera primavera?

Messaggio Da Griiper McCloubit il Lun 19 Ago - 15:06

Io non so se davvero c'è una regia occulta che tutto puote ma, è di certo assodato ci siano poteri che esulano dal normale sentire di noi comuni mortali. Lobby che riescono a prevedere gli eventi, incanalare le tendenze latenti e sfruttarne gli effetti.
Ma in tutto questo ancora non mi è chiaro come riesca a svilupparsi ulteriormente l'islamismo, come possa prendere piede al di fuori del suo alveo naturale una religione così antiuomo e, se ciò fosse pianificato, possibile che nessuno si renae conto che questo proliferare di adepti, alla lunga potrebbe creare problemi più gravi di qualche migliaio di morti ammazzati qua e la. Anche solo per sbaglio!

E poi stiamo sempre a parlare di occidentali e mediorentali ma... e i cinesi/indiani/salcazzo? possibile che stiano li, buoni buoni a vedere di chi sarà il cadavere portato dalla corrente?
O che sia la loro la vera regia occulta?

Oggi Martin Mystere me fa 'na pippa mgreen

Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum