Scelte

Pagina 1 di 12 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scelte

Messaggio Da Avalon il Gio 22 Ago - 9:02

Sono inciampata su questa citazione

Esther Perel: "You can live in a monogamous institution and you can negotiate monotony, or you can live in a non-monogamous choice and negotiate jealousy. Pick your evil."


...traducibile con un certo adattamento come:

Puoi vivere in un'istituzione monogama e sopportare la monotonia, o fare una scelta non monogama e sopportare la gelosia. Scegli il male che vuoi.



...oppure puoi vivere una scelta libertaria e crescere; a volte farà male ma offrirà la fierezza di sé, di essere onesti e liberi insieme, di superare la paura.

La vasca da bagno offre spazio e acqua calda per i pensieri importanti mgreen 

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Gio 22 Ago - 9:49

Avalon ha scritto:Sono inciampata su questa citazione

Esther Perel: "You can live in a monogamous institution and you can negotiate monotony, or you can live in a non-monogamous choice and negotiate jealousy. Pick your evil."


...traducibile con un certo adattamento come:

Puoi vivere in un'istituzione monogama e sopportare la monotonia, o fare una scelta non monogama e sopportare la gelosia. Scegli il male che vuoi.



...oppure puoi vivere una scelta libertaria e crescere; a volte farà male ma offrirà la fierezza di sé, di essere onesti e liberi insieme, di superare la paura.

La vasca da bagno offre spazio e acqua calda per i pensieri importanti mgreen 
In Utopia.
Non dico non sia possibile o non che c'è chi non sia riuscito a costruirla, è che le spinte educative monogamiche sono ancora troppo forti, almeno dalla mia parte del paese,
Trovare donne come noi due e "geograficamente compatibili", come dicono negli US, è veramente dura impresa.

Quando ero giovane ( ai tempi dei dinosauri e prima degli anni di piombo) si parlava tanto di "rapporti privilegiati" e "rapporti secondari", poi è arrivato il riflusso e tutti si sono richiusi nel loro bel guscio di coppia con tanto di prete e invitati.
La nuova generazione non è diversa.
I media continuano a fomentare una forte competizione tra le donne a botte di seni rifatti e foto fotoshoppate con modelli irraggiungibili e le bellezze rampanti hanno come modelli le varie igieniste e ruby.

Tutto questo per giustificare quella che è in realtà il mio vero ostacolo: sono profondamente gatto e mi trovo bene solo con i gatti come me.
Vorrei essere il gatto di una bella famiglia poliamorosa libera di entrare e uscire, ma così sono anche le persone che amo e alla fine la mia famiglia poliamorosa altro non è che un'accozzaglia di singoli o coppie che si vedono di tanto in tanto nei ritagli delle loro vite "normali". La verità è che quando incontriamo qualcuno che si vuole "fidanzare" con noi scappiamo a gambe levate.

Ricordo i miei primi incontri col mio Portafoglio: eravamo in macchina diretti in Sicilia e io gli dissi: - Senti, prima che andiamo avanti mettiamo subito in chiaro una cosa: ci piacciamo, scopiamo bene, ma ognuno a casa sua, senza impegni e senza obblighi, quando ci va di vederci ci vediamo.
Lui ferma la macchina, mi guarda sbalordito e mi fa: - Dove si firma?

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Gio 22 Ago - 9:51

Avalon ha scritto:Sono inciampata su questa citazione

Esther Perel: "You can live in a monogamous institution and you can negotiate monotony, or you can live in a non-monogamous choice and negotiate jealousy. Pick your evil."


...traducibile con un certo adattamento come:

Puoi vivere in un'istituzione monogama e sopportare la monotonia, o fare una scelta non monogama e sopportare la gelosia. Scegli il male che vuoi.



...oppure puoi vivere una scelta libertaria e crescere; a volte farà male ma offrirà la fierezza di sé, di essere onesti e liberi insieme, di superare la paura.

La vasca da bagno offre spazio e acqua calda per i pensieri importanti mgreen 
Forse è più un : prenditi il male che riesci meglio a sopportare.
Monotonia o gelosia?

Però credo che sia bello, forse utopico, riuscire a costruire con una persona sola un tempio all'amore.

Quando mi è capitato di provare a stare con due persone ho sofferto tanto, ma non per gelosia, perchè stavo correndo come un pazzo ad amare solo me stesso e calpestavo tutto.


E poi, non è vero che in coppie forse mai state reali a un certo punto non è neppure gelosia, al massimo è morbo, indifferenza, follia.
Si tradisce e non si vuol essere traditi...

Non si accetta che l'altro soffra, di vedere che l'altro soffre, di vedere la nostra sofferenza... più o meno con meccanismi simili a quelli di un tossicodipendente o di una personalità disturbata che rimuove dal conscio ciò che non vuole vedere, seppur evidente a tutti.

Ci si impone che quella sofferenza sia un prezzo spendibile come la monotonia.

Non credo sia così.

Io non sono riuscito a far male senza star più male io.

credo sia la mia pena e la mia salvezza.


Non volevo essere polemico, è che proprio soffro di questa realtà...


Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da loonar il Gio 22 Ago - 9:53

io penso che molti si beccano monotonia e gelosia
altri, pochi, nè l'una, nè l'altra.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Gio 22 Ago - 9:53

Elima ha scritto:
Tutto questo per giustificare quella che è in realtà il mio vero ostacolo: sono profondamente gatto e mi trovo bene solo con i gatti come me.
Vorrei essere il gatto di una bella famiglia poliamorosa libera di entrare e uscire, ma così sono anche le persone che amo e alla fine la mia famiglia poliamorosa altro non è che un'accozzaglia di singoli o coppie che si vedono di tanto in tanto nei ritagli delle loro vite "normali". La verità è che quando incontriamo qualcuno che si vuole "fidanzare" con noi scappiamo a gambe levate.

Ricordo i miei primi incontri col mio Portafoglio: eravamo in macchina diretti in Sicilia e io gli dissi: - Senti, prima che andiamo avanti mettiamo subito in chiaro una cosa: ci piacciamo, scopiamo bene, ma ognuno a casa sua, senza impegni e senza obblighi, quando ci va di vederci ci vediamo.
Lui ferma la macchina, mi guarda sbalordito e mi fa: - Dove si firma?
Che bello che c'è gente schietta al mondo!!!!!
Brava!
Bravissima!!!!!!!!!!!!

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Gio 22 Ago - 9:58

Masada78 ha scritto:
Forse è più un : prenditi il male che riesci meglio a sopportare.
Monotonia o gelosia?

Però credo che sia bello, forse utopico, riuscire a costruire con una persona sola un tempio all'amore.

Quando mi è capitato di provare a stare con due persone ho sofferto tanto, ma non per gelosia, perchè stavo correndo come un pazzo ad amare solo me stesso e calpestavo tutto.


E poi, non è vero che in coppie forse mai state reali a un certo punto non è neppure gelosia, al massimo è morbo, indifferenza, follia.
Si tradisce e non si vuol essere traditi...

Non si accetta che l'altro soffra, di vedere che l'altro soffre, di vedere la nostra sofferenza... più o meno con meccanismi simili a quelli di un tossicodipendente o di una personalità disturbata che rimuove dal conscio ciò che non vuole vedere, seppur evidente a tutti.

Ci si impone che quella sofferenza sia un prezzo spendibile come la monotonia.

Non credo sia così.

Io non sono riuscito a far male senza star più male io.

credo sia la mia pena e la mia salvezza.


Non volevo essere polemico, è che proprio soffro di questa realtà...

Avalon ed io stiamo parlando di amare, di stare con due o più persone che, non solo sanno della reciproca esistenza, ma si amano (sessualmente o meno) anche tra di loro.
Tradire vuol dire venir meno alla fiducia data, in questo caso non c'è tradimento e le persone coinvolte non stanno male, anzi.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Gio 22 Ago - 10:02

Masada78 ha scritto:
Elima ha scritto:
........................................

Ricordo i miei primi incontri col mio Portafoglio: ..................................
Che bello che c'è gente schietta al mondo!!!!!
Brava!
Bravissima!!!!!!!!!!!!
N.B.
Voglio precisare che il nomignolo che uso normalmente anche in sua presenza è nato dopo che .... (non vi annoierò con lacrimosi particolari).... il mio conto in banca è stato brutalmente prosciugato. Prima il Portafoglio ero io.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Gio 22 Ago - 10:26

Elima ha scritto:
Avalon ed io stiamo parlando di amare, di stare con due o più persone che, non solo sanno della reciproca esistenza, ma si amano (sessualmente o meno) anche tra di loro.
Tradire vuol dire venir meno alla fiducia data, in questo caso non c'è tradimento e le persone coinvolte non stanno male, anzi.

Esatto, sapevo che eravamo sulla stessa lunghezza d'onda.
Aggiungo un punto che per me è diverso; quello che voglio io è la stabilità a tempo indefinito, non una relazione felina mgreen  (oh, ma quanto mi è piaciuto il tuo paragone) in cui trovarsi sia occasionale.
Non parlo di convivenza, parlo di impegno.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Gio 22 Ago - 10:33

Elima, penso che questo possa piacerti quanto a me mgreen 

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da delfi68 il Gio 22 Ago - 11:51

Questo annoso problema e' irrisolvibile a causa di un preconcetto che pochissimi riescono a eradicare dal proprio abito mentale..

La proprieta' dell'altro basata sul proprio amore che si ha per lui.

Un ulteriore analisi rivela anche che il concetto, o attributi che ognuno da alla parola/sentimento amore. Spesso inconsapevolmente si crede che il proprio amare sia il salvacondotto che ci assolve dall'obbligo della buona educazione verso un estraneo.

Nel momento in cui si dice a se stessi e a tutti che si ama (ricambiati o meno) una persona, codesta smette di essere una proprieta' indivisa e indivisibile di se stessa...ma diventa un pochino, a volte troppo, pure nostra.

Sei mia. Sei mio. Il mio cuore t'appartiene. Sei la mia anima.
eccetera eccetera..

Belle parole, poetiche, ma che nascondono un problema di equilibrio relazionale.

Una proprieta' che fa ritenere di godere di particolari privilegi o diritti sull'altrui persona.


Bene. Tutto questo qui sopra per svolgere il mio ragionamento su come, viceversa, si dovrebbe impostare un rapporto di coppia. ..e di fatto su come e' appunto impostato il mio/nostro rapporto.

Siamo assolutamente liberi di andarcene via.

Detta cosi suona un ingiustizia eh? ..maccome..io mi impegno, io investo la mia vita, assumo oneri e doveri..e poi una cambia idea e se ne va? 

si.

Cosa succede, vediamo un po.

La proprieta' dell'altro ha di per se un apparente giustificazione, verso di se e verso il fatto che in una coppia si sospende il diritto di ognuno di essere libero.
Questa giustificazione e' l'impegno profuso, i sacrifici, il tempo speso a tendere i fili di una rete di attivita'. Economiche, abitative, stili di vita, impegno emotivo.

Quindi se uno ritiene di avere un diritto che include la sospensione del principio generale della liberta' degli indivisui, ecco che gia' emerge il paradosso che poi spesso conclude a delle vite di coppia di merda..

Ma se si sottomette la propria spesa personale, che ingenereregge il nostro diritto di proprieta', al diritto di liberta' universale degli individui ecco cosa succede:

Una camminata su una fune senza rete sotto.

Se ti va ci cammini sopra assumendotene l'onere piu' grande, cadere.

Se hai paura di cadere, non ci cammini.

Ma a molti piace camminare su quella fune, ma non gli va manco per il cazzo di rischiare di cadere giu'..ed allora pretendono di stendere una reta di protezione o una corda di sicurezza.
Che parafrasando sono tutti quegli accorgimenti che si impongono sull'altro:

Dove vai, con chi se, cosa fai, fammi vedere il tuo telefono, dammi la tua password, perche' non rispondi..non puoi andare, non puoi fare, vengo anch'io..

no. non funziona, almeno per noi.

Noi la pensiamo cosi..se uno dei due fa una cosa che riteniamo inaccettabile e l'altro pur sapendolo la fa ugualmente..allora si deve accettare che quello che in disaccordo se ne possa andare liberamente.

In parole semplici.

Non e' che abbiamo piu' liberta', abbiamo meno diritti.

Nessuno di noi due va ballare con un'altro/a..in generale nessuno di noi due fa cose che l'altro non riterrebbe di poter sopportare, e non le fa non perche' l'atro glielo vieta..ma perche' senno' e' libero di andarsene.
A noi non ce ne frega un cazzo dei sacrifici che una fa per l'altro se non per per farsi venir la voglia di farne altrettanti in cambio, ma i sacrifici fatti non sono moneta spendibile per esigere..ma sono fatti perche' l'atro ha bisogno di quei nostri sacrifici.

Non per amore. Ma perche' e' buona educazione aiutare e spendersi per una persona a cui si tiene in generale o si ama in particolare.

Se mia moglie mi molla, o peggio ritienesse che le sto imponendo degli obblighi di esercitata propieta', non potrei rinfacciarle di aver speso una vita o aver sacrificato chissa' cosa..
Quello che si spende si spende per donarlo all'altro e non da nessun diritto!

Non ti sta bene, o  non mi va bene?

..ci si lascia. Perche' ne io ne lei vorremmo nemmeno per un secondo che i sacrifici fatti potessero assumere un dovere. Poiche' da un dovere poi discende un diritto.

I sacrifici sono un piacere. Un po come i regali sotto l'albero di natale, non ci si compra nulla se non il sorriso e il bacio di chi li riceve..

Quando non sono piu' un piacere..allora, significa che e' arrivato il momento in cui le cose sono cambiate..non c'e' piu' l'amore che spinge le cose..

Siamo e saremo per sempre due estranei che si devono l'obbligo della buona educazione..se si fa un pezzo di strada assieme, o magari tutta, non bisogna dimenticarsi che nessuno dei due ha diritti sull'altro.

Se uno dei due vuole andare via e' libero di farlo, significa che e' piu' felice senza di noi che con.

Certo che noi due, prima di fare qualcosa che l'altro non riterebbe accettabile ci pensiamo bene.
Ma ci pensiamo ancora di piu' prima alzare la soglia di cio' che riteniamo accettabile, di fatto costringendo l'altro a diventare un servo o adover comunque cedere la sua liberta' minima accettabile..

Se per uno sarebbe inaccettabile non poter vedere i messaggini dell'atro..be'..una specie di comma 22..uno sconfinare del mio diritto di liberta' nel tuo..

La resistenza del nostro rapporto sta tutta li, rendersi conto quando cio' che riteniamo la soglia minima di accettabilita' e' strumentalmente un pochino altina e sconfina nell'altrui diritto di non vedersi rompere  troppo i coglioni...

Capisco che e' un ragionamento complesso e difficile da digerire. Ho conosciuto pochissima gente disponibile a salutarsi fraternamente..ma quella che ho conosciuto e' certamente piu' serena.

nota dell'autore: A casa abbimo spesso notato, che non ci ricordiamo assolutamente di un solo litigio nell'arco di almeno dieci anni.
E non e' che non si discute..ma non si arriva a litigare, ovvero ad avere tutti e due la convinzione di aver ragione. ..un rapporto che ha sempre accettato la possibilita' di finire da un giorno con l'altro dura da un sacco di tempo, passando attraverso una marea di casini che non vi dico..

Ora la domanda e': sei disposto a regalare i sacrifici e il tuo tempo?  ..e hai la pazienza e consapevolezza che non si trova facilmente una persona con una mentalita' equivalente?

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Gio 22 Ago - 11:56

Delfi, sì.
E' quello che sinora io e l'ingegnere abbiamo fatto, in tempi e modi diversi ma entrambi; perché l'altro fosse felice, felice e libero.
Ora ci è possibile perfino allargare questa disponibilità, nello stesso modo, nella stessa intensità.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Lyallii il Gio 22 Ago - 12:36

Nonostante sia sposata e mio marito dica di esser monogamo e io quindi non volendolo tradire quando prendo una cotta per qualcuno, lo sono anch io, non sento nessuna monotonia, quando all inizio della nostra storia eravamo una coppia libera non provavo nessuna gelosia.
Tutto sommato va bene anche se ogni tanto mi piacerebbe vivere di nuovo certe emozioni ma sul piatto della bilancia pesa di piu quello che ho, ciononostante se mi capita, parlando con mio marito, gli dico sempre di sentirsi libero di vivere in fondo tutte le emozioni e i sentimenti che prova, anche verso altre... Innanzi tutto perche non è mio poi perche sarei semplicemente felice per lui se s innamorasse di nuovo, è bellissimo innamorarsi, perchè privarlo? Solo perche lui invece è geloso o insicuro? No...
Per me la gelosia è qualcosa di negativo, posso esserlo per scherzo o posso esserlo di una cosa...  il mio rossetto preferito, un libro a cui tengo, una foto... Cose che non voglio nessuno mi rovini...
Ma nessun nuovo amore potrebbe rovinare mio marito...

La monotonia poi non credo che dipenda dal fatto che una coppia sia monogama, dipende dal fatto che non c'è piu niente da dirsi, non si ride piu insieme, non si litiga, l altra persona diventa come un peso o peggio si prova indifferenza, a quel punto non ha senso stare insieme, nemmeno fossimo una coppia aperta, perche l altro amore sarebbe come un oasi alla mia vita monotona...

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Gio 22 Ago - 12:46

dietro invito di Avalon dico la mia.
premetto che parlo di rapporti "seri", di convivenze, nel senso di vivere insieme, di costruire qualcosa, non di flirt o cottarelle per le quali va bene qualsiasi tipo di stato civile!
io sono felicemente monogama, e convinta più che mai della mia scelta.
non trovo assolutamente monotonia nella monogamia, anzi.
per quel che mi riguarda quando c'è un interesse verso altro vuol dire che qualcosa nella coppia non funziona.
sono spesso oggetto di interesse da parte di uomini già accompagnati, la maggior parte di loro è insoddisfatto della vita coniugale (a conferma di ciò che penso), me ne è capitato solamente uno che fosse invece innamorato della moglie e che cercava in me solamente un diversivo.
nella relazione monogama io trovo tutto quello voglio e che mi fa stare felice.
inutile dire che questo tipo di rapporto lo condivido con chi la pensa come me.
detesto le persone false che non mi mettono in condizione di scegliere e agiscono di nascosto pur di tenermi accanto.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Gio 22 Ago - 12:59

lupetta ha scritto:dietro invito di Avalon dico la mia.
premetto che parlo di rapporti "seri", di convivenze, nel senso di vivere insieme, di costruire qualcosa, non di flirt o cottarelle per le quali va bene qualsiasi tipo di stato civile!
io sono felicemente monogama, e convinta più che mai della mia scelta.
non trovo assolutamente monotonia nella monogamia, anzi.
per quel che mi riguarda quando c'è un interesse verso altro vuol dire che qualcosa nella coppia non funziona.
sono spesso oggetto di interesse da parte di uomini già accompagnati, la maggior parte di loro è insoddisfatto della vita coniugale (a conferma di ciò che penso), me ne è capitato solamente uno che fosse invece innamorato della moglie e che cercava in me solamente un diversivo.
nella relazione monogama io trovo tutto quello voglio e che mi fa stare felice.
inutile dire che questo tipo di rapporto lo condivido con chi la pensa come me.
detesto le persone false che non mi mettono in condizione di scegliere e agiscono di nascosto pur di tenermi accanto.
E torniamo sull'incapacità di capire la differenza tra fedigrafaggine e rapporti maturi consenzienti in cui tutte le parti sono consapevolmente coinvolte.
Gli uomini dicono sempre che il rapporto con la moglie non va, non sono felice, lo faccio per i bambini solo perchè vogliono farsi una scopata senza farlo sapere alla moglie che non vuole e sono convinti che se non dicono così l'altra non gliela dà.
Stiamo cercando di parlare d'altro.

Avalon ha scritto:
Non parlo di convivenza, parlo di impegno.
Ed è lì il mio limite .....

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Lyallii il Gio 22 Ago - 13:11

Elima ha scritto:
lupetta ha scritto:dietro invito di Avalon dico la mia.
premetto che parlo di rapporti "seri", di convivenze, nel senso di vivere insieme, di costruire qualcosa, non di flirt o cottarelle per le quali va bene qualsiasi tipo di stato civile!
io sono felicemente monogama, e convinta più che mai della mia scelta.
non trovo assolutamente monotonia nella monogamia, anzi.
per quel che mi riguarda quando c'è un interesse verso altro vuol dire che qualcosa nella coppia non funziona.
sono spesso oggetto di interesse da parte di uomini già accompagnati, la maggior parte di loro è insoddisfatto della vita coniugale (a conferma di ciò che penso), me ne è capitato solamente uno che fosse invece innamorato della moglie e che cercava in me solamente un diversivo.
nella relazione monogama io trovo tutto quello voglio e che mi fa stare felice.
inutile dire che questo tipo di rapporto lo condivido con chi la pensa come me.
detesto le persone false che non mi mettono in condizione di scegliere e agiscono di nascosto pur di tenermi accanto.
E torniamo sull'incapacità di capire la differenza tra fedigrafaggine e rapporti maturi consenzienti in cui tutte le parti sono consapevolmente coinvolte.
Gli uomini dicono sempre che il rapporto con la moglie non va, non sono felice, lo faccio per i bambini solo perchè vogliono farsi una scopata senza farlo sapere alla moglie che non vuole e sono convinti che se non dicono così l'altra non gliela dà.
Stiamo cercando di parlare d'altro.

Avalon ha scritto:
Non parlo di convivenza, parlo di impegno.
Ed è lì il mio limite .....
Premesso che non so onestamente il perche gli uomini dicano quello che dicono, se son scuse, se son sinceri ecc...
Quello che capita a me e di prendere una cotta nel momento in cui son piu felice, anche nel rapporto di coppia...
Non è mai capitato che provassi interesse davvero per altri mentre avevo problemi seri con mio marito o per la testa, perche ci tengo a lui e mi concentravo su di lui e sui nostri problemi...
Credo che possa capitare che uno stanco della sua vita di coppia cerchi in un altro quello che gli manca ma se ci tiene davvero all altro, non cerca scappatoie.
Ogni volta che ho parlato con mio marito di coppia aperta è stato nei momenti di maggior intesa e sintonia, non quando eravamo in crisi.

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Gio 22 Ago - 13:16

Lyallii ha scritto:
Premesso che non so onestamente il perche gli uomini dicano quello che dicono, se son scuse, se son sinceri ecc...
Quello che capita a me e di prendere una cotta nel momento in cui son piu felice, anche nel rapporto di coppia...
Non è mai capitato che provassi interesse davvero per altri mentre avevo problemi seri con mio marito o per la testa, perche ci tengo a lui e mi concentravo su di lui e sui nostri problemi...
Credo che possa capitare che uno stanco della sua vita di coppia cerchi in un altro quello che gli manca ma se ci tiene davvero all altro, non cerca scappatoie.
Ogni volta che ho parlato con mio marito di coppia aperta è stato nei momenti di maggior intesa e sintonia, non quando eravamo in crisi.
Hai colto il punto Quando si è felici si ama e si vuole condividere il proprio amore, quando si è infelici non si ama: si ha "bisogno" e il bisogno crea possesso.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Gio 22 Ago - 13:17

lya gli umini in generale sono abbastanza vigliacchi e pensano di essere furbetti, cercano di ottenere quello che vogliono con l'inganno...
certo, ognuno ha le propie esperienze, io ad esempio non sono mai stata corteggiata da uomini completamente soddisfatti della loro vita coniugale, tranne la volta che ho citato.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Mandalay il Gio 22 Ago - 13:39

Io penso che ognuno è le scelte che fa e ognuno fa le propie scelte in base a quello che gli è stato dato e a quello che si è costruito facendo appunto delle scelte.

Non ci sono scelte giuste in assoluto ognuno fa le sue, l'importante è farle nella maggior consapevolezza possibile e assumersene le responsabilità verso se stessi e gli altri.

C'è chi ha bisogno di rapporti intensi al limite della paranoia, c'è chi non sopporta di sentire il calore dell'altro troppo vicino se no comincia a sudare di impazienza, ognuno si costruisce il propio rapporto e siccome gli esseri umani veri crescono sempre può succedere di crescere in maniere diverse e in direzioni differenti (più facile morire di noia che d'amore) ed è qui che viene il difficile.

Nel mio caso ho cercato/trovato una donna (mia moglie) con cui ho costruito (in 25 anni) un'alchimia di rispetto, attrazione, stima, entusiasmo che oscilla nel tempo ora verso un aspetto ora verso l'atro dando origine a una forma di "amore" sempre diverso e sempre in evoluzione, non mi faccio illusioni è un equilibrio dinamico in cui ognuno dei due deve fare la sua parte ma se un domani lei dovesse crescere in un'altra direzione mi mancherà questa armonia.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Gio 22 Ago - 13:42

pefettamente d'accordo con te Mandalay!
hai scritto una cosa giustissima, hai cercato!ok

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Gio 22 Ago - 17:16

Credo che fare una simile affermazione sugli 'uomini in generale' sia oltre che erroneo piuttosto indegno... ha il medesimo valore statistico ed etico - anche se molta maggior eleganza - di certe uscite di vnd sulle donne.

Non esiste un 'in generale', esiste una propria esperienza: nella mia, uomini di quel genere non hanno avuto posto, il che mi fa pensare che avere così poca stima del genere maschile allontani automaticamente gli individui di maggior valore.

In ogni caso, circa il successo reale della monogamia, basta considerare le statistiche in merito a divorzio e tradimento.

Ed è questo che per me conta maggiormente, l'onestà con se stessi e con la controparte, e la responsabilità nella cura della propria e altrui libertà e dignità.

Rapporti monogamici e duraturi che possano mostrare questi requisiti, io arrivo a contarne tra le mie conoscenze tanto da non riempire le dita di una mano.

Allo stesso modo conosco pochissime persone che si dimostrano/dichiarano monogame, che si preoccupano di lavorare seriamente su se stessi e sui rapporti, di conoscere la psicologia delle relazioni, di esaminarsi onestamente per smontare i propri alibi, di dare più valore alla razionalità della gestione funzionale del rapporto che alle emozioni o all'egoismo momentanei.


Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Fux89 il Gio 22 Ago - 17:38

Avalon ha scritto:Credo che fare una simile affermazione sugli 'uomini in generale' sia oltre che erroneo piuttosto indegno...
Ah, ecco, meno male, mi stavo preoccupando di non essere un uomo dato che non mi riconosco nella descrizione, quantomeno per quanto riguarda la parte di quello che "pensa di essere furbetto e che cerca di ottenere quello che vuole con l'inganno"... lookaround

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Gio 22 Ago - 17:58

Avalon ha scritto:Credo che fare una simile affermazione sugli 'uomini in generale' sia oltre che erroneo piuttosto indegno...
Avrei dovuto essere più precisa: "gli uomini impegnati in una relazione monogamica che approcciano donne per relazioni adulterine e mentono sullo stato delle loro relazioni", ma mi sembrava un pò lungo e superfluo. chiedo scusa alla categoria maschile non coinvolta, come si dice: escluso i presenti .... hihihihih 

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Gio 22 Ago - 18:09

Elima, mi riferivo alla frase di Lupetta secondo cui gli uomini in generale sono vigliacchi, furbetti e mentitori...

Tu avevi specificato una categoria, non 'il generale'.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Mandalay il Gio 22 Ago - 18:18

Avalon ha scritto:
Allo stesso modo conosco pochissime persone che si dimostrano/dichiarano monogame, che si preoccupano di lavorare seriamente su se stessi e sui rapporti, di conoscere la psicologia delle relazioni, di esaminarsi onestamente per smontare i propri alibi, di dare più valore alla razionalità della gestione funzionale del rapporto che alle emozioni o all'egoismo momentanei.

Non so personalmente sono propenso a non essere troppo razionale nei rapporti interpersonali parlo di amore/amicizia, io mi lascio più guidare dall'istinto, dalle sensazioni, tendo a non razionalizzare troppo se ho rapporti di affetto.

E' forse per questo che per me è così difficile rapportarmi agli altri al di fuori dei rapporti di lavoro, tendo ad essere un po' orso nelle relazioni sociali.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Fux89 il Gio 22 Ago - 18:31

Mandalay ha scritto:E' forse per questo che per me è così difficile rapportarmi agli altri al di fuori dei rapporti di lavoro, tendo ad essere un po' orso nelle relazioni sociali.
Benvenuto nel club...

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 12 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili
» Scelte

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum