Scelte

Pagina 3 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Ven 23 Ago - 14:08

Credo che sia una sfida molto maggiore riuscire in un rapporto multiplo, che ovviamente moltiplica il requisito di responsabilità e saggezza richiesto.

Qui non si sta parlando di promiscuità sessuale, ma di estensione della profondità di un rapporto importante, solidamente fondato e permanente a più di una persona amata.

Ovvero, quello che tu cerchi in un rapporto a due, moltiplicato.



Altro punto: cosa intendi per 'riuscire' in un rapporto, come che esso sia? è una questione di durata o cosa?

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Ven 23 Ago - 14:12

io la vedo in modo diverso, la poligamia è più facile rispetto alla monogamia.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Ven 23 Ago - 14:18

Poni i vincoli etici della monogamia, e già li vedi difficilmente realizzabili.
Io parlo di estenderli a più partners, in equità, lealtà e trasparenza, e pensi che sia più facile?
Non solo, ma saper vivere in maniera funzionale e responsabile un rapporto poli comporta necessariamente saperlo fare nel rapporto di coppia.
Non è scopazzarne tanti perché non si è capaci di gestire una relazione seria: sono più relazioni serie.

Chi è che mi mette tutti questi verdi senza dir nulla che 'sti giorni dove mi giro mi trovo verde? si palesi che lo baciucchio! mgreen 

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Ven 23 Ago - 14:25

Avalon ha scritto:Credo che sia una sfida molto maggiore riuscire in un rapporto multiplo, che ovviamente moltiplica il requisito di responsabilità e saggezza richiesto.

Qui non si sta parlando di promiscuità sessuale, ma di estensione della profondità di un rapporto importante, solidamente fondato e permanente a più di una persona amata.

Ovvero, quello che tu cerchi in un rapporto a due, moltiplicato.



Altro punto: cosa intendi per 'riuscire' in un rapporto, come che esso sia? è una questione di durata o cosa?
davvero hai bisogno di una risposta?

credo sia ovvio cosa significhi riuscire in un rapporto di coppia.
stare bene in due senza bisogno di terzi, chiaramente per tutta la vita, come tradizione propone.
se non si sta bene e si cerca un terzo, semplicemente ci si lascia e si sta col terzo.
io la vedo così.

se invece si cede alla speranza e difficile ricerca della "metà giusta utopica" allora capisco sia utile trovare soldi e stabilità da uno, passione da un altro, simpatia e tenerezza da un altro ancora... e quando finiscono soldi, sentimenti, benessere con i relativi... riprendere il giro...

è chiaro che se il primo con cui stavi era il classico principe azzurro-uomo perfetto ma magari senza passione e ti ci metti assieme per placare i tuoi bisogni di protezione, economici, stima sociale..., poi compare un secondo che ti da passione e allora con lui completi... e poi scesa la passione un terzo che la riaccende a tutti e tre... e via...
Insomma, in casini come trombamici perenni è chiaro che non hai la lucidità di scegliere quello giusto che ti da tutto, perchè hai già appagati alcuni bisogni da altri partner semistabili, e quindi il nuovo angolo del poligono arriva a inserirsi come un riempitivo.

ma secondo me è meglio capire prima chi si è e ciò che si cerca, fare mooolti tentativi light per trovarne uno giusto che ti da quello di cui tu hai bisogno e a cui tu riesci a dare ciò di cui lui ha bisogno.

lì parte poi la sfida.
durissima, ma credo ricca di grandi soddisfazioni.

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Ven 23 Ago - 14:31

Della *tua* risposta, ovviamente. Sto parlando con te, e non riesco proprio a capire la tua logica...
Tanto è vero che mi dici che un rapporto di coppia riuscito è quello in cui si sta insieme tutta la vita.

Di conseguenza:
- non si può definire riuscito un rapporto fino a che uno dei due partners non tira le cuoia, altrimenti può ancora succedere di tutto
- se nel mentre i due se ne fanno di tutti i colori ma senza tradirsi va bene lo stesso
- essendo noi presenti ancora vivi nessuno di noi può dire che il proprio rapporto di coppia sia riuscito a meno di non accoppare il partner o suicidarsi...


Ma a parte questo vedo che non hai semplicemente capito di cosa io stia parlando. Non vedo molto utile procedere con una discussione nella quale io dico 'ventinove' e tu rispondi 'arancione'.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Ven 23 Ago - 14:41

Avalon ha scritto:Della *tua* risposta, ovviamente. Sto parlando con te, e non riesco proprio a capire la tua logica...
Tanto è vero che mi dici che un rapporto di coppia riuscito è quello in cui si sta insieme tutta la vita.

Di conseguenza:
- non si può definire riuscito un rapporto fino a che uno dei due partners non tira le cuoia, altrimenti può ancora succedere di tutto
- se nel mentre i due se ne fanno di tutti i colori ma senza tradirsi va bene lo stesso


Ma a parte questo vedo che non hai semplicemente capito di cosa io stia parlando. Non vedo molto utile procedere con una discussione nella quale io dico 'ventinove' e tu rispondi 'arancione'.
????

la mia logica è semplice: mentre voi sostenete che lo stile poligamico paritario sia un qualcosa che nasce così dal nulla, io sostengo che ha origini proprie, e che nella genesi di una simile scelte si possono riscontrare i cadaveri di rapporti monogamici falliti, non paritari, storie di tradimenti, fallimenti, persino violenze nell'infanzia... e poi viene la resa a un equilibrio diverso e più stabile, come compensazione.

tu ne parli come di un qualcosa che tu avevi chiaro a 12 anni, hai sempre vissuto senza problemi e tradimenti, e non ha mai creato gelosie e malessere psicologico fra alcuni degli angoli non paritari.

facciamo così: raccontami la genesi della tua scelta di vivere rapporti cosi, e come poi si sono sviluppati.
vediamo se capisci il mio punto di vista.
parti dall'origine.
ci sono stati grandi fallimenti?
hai subito tradimenti dolorosi?
...

capisci ora il mio punto?

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Ven 23 Ago - 14:48

Avalon ha scritto:Della *tua* risposta, ovviamente. Sto parlando con te, e non riesco proprio a capire la tua logica...
Tanto è vero che mi dici che un rapporto di coppia riuscito è quello in cui si sta insieme tutta la vita.

Di conseguenza:
- non si può definire riuscito un rapporto fino a che uno dei due partners non tira le cuoia, altrimenti può ancora succedere di tutto
- se nel mentre i due se ne fanno di tutti i colori ma senza tradirsi va bene lo stesso
- essendo noi presenti ancora vivi nessuno di noi può dire che il proprio rapporto di coppia sia riuscito a meno di non accoppare il partner o suicidarsi...


Ma a parte questo vedo che non hai semplicemente capito di cosa io stia parlando. Non vedo molto utile procedere con una discussione nella quale io dico 'ventinove' e tu rispondi 'arancione'.
secondo me è molto illogico il tuo modo di usare una logica stretta su una cosa non razionale come rapporti, sentimenti, bisogni, ... al punto che le tue confutazioni logiche sul fatto che si dovrebbe uccidere il partner per capire se era un rapporto riuscito mi paiono dello stesso valore delle dimostrazioni logiche della esistenza di dio.
zero.

pura retorica.

il punto due tuo poi di certo non vuol dire stare bene assieme...
quindi il rapporto non può dirsi riuscito, riuscente, riuscibile.

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Lyallii il Ven 23 Ago - 15:07

Masada provo io...
L amore è amore.
Immagina l amore per un figlio, lo ami sopra ogni cosa, addirittura piu della donna che ami e che t ha reso padre... eppure ciò non t impedisce di avere la voglia di averne un altro... Anzi!


Poi... A me è capitato di innamorarmi di altri nonostante ami mio marito, il sesso di per se c entra poco o niente perchè mi son innamorata senza farci sesso, m l innamoramento non lo puoi bloccare... Capita ed è bellissimo, ti fa sentire vivo.
Ma non è meno bello amare, solo un emozione diversa.
Vedi la tua innamorata e ti manca il respiro dall emozione, dalla curiosità, dalla voglia di scoprire e scoprirti.
Vedi il tuo amore e ti si riempie il cuore, per la gioia che ti ha dato e ti da, per il fatto che basti uno sguardo per esser capita e capire, per la complicità, per i ricordi felici condivisi e senti anche l orgoglio della bella famiglia che avete costruito assieme.
Son due situazioni diverse ma non si escludono, son belle entrambi, sarebbe bello poterle vivere contemporaneamente secondo me e trasformare il nuovo innamoramwnto in un secondo amore.

Secondo me l amore non ha limiti....

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Ven 23 Ago - 15:08

E allora dovevi specificare, no? Ti ho chiesto di definire cosa intendi per rapporto riuscito, se mi dai una risposta da quella parto: se la tua risposta per prima ha poco valore concreto, riceverai umorismo teso a sollevare le mancanze in essa contenute.

Infine - tu punti a dimostrare una mia insufficienza relazionale, a qualsivoglia causa emotivamente traumatica dovuta. Spiacente di deluderti, non è così.
Se tu hai avuto una vita sentimentale di quel livello, non proiettarla sugli altri, potresti prendere marchiane cantonate.

E mi dispiace (anzi no) ma non ho intenzione di sottopormi ad una radiografia esperienziale eseguita a partire da premesse illogiche e limitate che per loro stessa natura deriverebbero la tesi desiderata da qualsiasi ipotesi posta.

E poi sta arrivando l'ingegnere, devo finire il bucato, preparare la cena e incipriarmi il naso mgreen 

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Ven 23 Ago - 15:23

Avalon ha scritto:

E mi dispiace (anzi no) ma non ho intenzione di sottopormi ad una radiografia esperienziale eseguita a partire da premesse illogiche e limitate che per loro stessa natura deriverebbero la tesi desiderata da qualsiasi ipotesi posta.

ti ricordo che il 3d lo hai aperto tu scrivendo:
Avalon ha scritto:Sono inciampata su questa citazione

Puoi vivere in un'istituzione monogama e sopportare la monotonia, o fare una scelta non monogama e sopportare la gelosia. Scegli il male che vuoi.


...oppure puoi vivere una scelta libertaria e crescere; a volte farà male ma offrirà la fierezza di sé, di essere onesti e liberi insieme, di superare la paura.

 
Tu hai posto il tema scelta. Quasi come se monogamia volesse sempre dire noia, o paura, o non onestà, o non crescita...
come se monogamia fosse necessariamente ipocrisia e fallimento.

io, ma anche lupetta, che non mi ha mai dato l'idea di essere una suoretta plagiata dal cattolicesimo, pensiamo di no.

se non ti va di ragionarci attorno (e per me è molto logico per capire la bontà di una scelta valutarne almeno la sua genesi!) non capisco perchè devi darmi dell'illogico, limitato, manipolatore di ragionamenti per portar acqua al mio mulino.

spero tu capisca che io non dicevo "arancione" ma che il mio ragionare attorno alla genesi partendo dalle mie esperienze, quelle che ho sentito, e quelle della storia, non sia per nulla così illogico e limitato.

a me pare persino l'unico modo logico di ragionare attorno all'umano.
partire dalle esperienze.

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Ven 23 Ago - 15:25

lupetta ha scritto:io la vedo in modo diverso, la poligamia è più facile rispetto alla monogamia.
hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical 

Masada78 ha scritto:

la mia logica è semplice: mentre voi sostenete che lo stile poligamico paritario sia un qualcosa che nasce così dal nulla, io sostengo che ha origini proprie, e che nella genesi di una simile scelte si possono riscontrare i cadaveri di rapporti monogamici falliti, non paritari, storie di tradimenti, fallimenti, persino violenze nell'infanzia... e poi viene la resa a un equilibrio diverso e più stabile, come compensazione.

tu ne parli come di un qualcosa che tu avevi chiaro a 12 anni, hai sempre vissuto senza problemi e tradimenti, e non ha mai creato gelosie e malessere psicologico fra alcuni degli angoli non paritari.
Permettimi di rispondere anch'io:
Sì, per me è sempre stato così, non ho mai capito perchè i miei genitori, fratelli e la società cattolica in genere si intestardisse in una scempiaggine chiamata matrimonio.
Pensavo che i miei figli me li sarei cresciuta da sola finchè non ho incontrato il futuro padre dei miei figli. No, non ho mai creato gelosie e malessere psicologico tra gli angoli paritari, anzi, sono stata il cemento di solidissime amicizie.


facciamo così: raccontami la genesi della tua scelta di vivere rapporti cosi, e come poi si sono sviluppati.
vediamo se capisci il mio punto di vista.
parti dall'origine.
ci sono stati grandi fallimenti?
hai subito tradimenti dolorosi?
...

capisci ora il mio punto?
Il fallimento l'ho avuto nel mio rapporto monogamico con mio marito: io lo amavo più di tutti e lui mi chiese un rapporto monogamico che io accettai. Mi ha riempito di corna facendomi finire in mano ad uno psichiatra mentre avrebbe potuto semplicemente dirmelo e avrebbe avuto tutta la mia benedizione.
Adesso sto da 9 anni con un uomo che mi fa felice in un rapporto non monogamico, non è assolutamente facile , ma assolutamente appagante.

verde a Lyallii E citando Marquez: Il cuore ha più stanze di un casino.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Masada il Ven 23 Ago - 15:39

Elima ha scritto:
Il fallimento l'ho avuto nel mio rapporto monogamico con mio marito: io lo amavo più di tutti e lui mi chiese un rapporto monogamico che io accettai. Mi ha riempito di corna facendomi finire in mano ad uno psichiatra mentre avrebbe potuto semplicemente dirmelo e avrebbe avuto tutta la mia benedizione.
ecco, hai capito il mio punto.

lo amavi più di tutti e hai sofferto che avesse altre.

che poi a 40-50 anni si cerchino compensazioni, ok.
comprensibile.
ma per me sono compensazioni a fallimenti.

idea mia, in base ai miei esperimenti e quello che ho visto.

probabile che se fallirò proverò anche io compensazioni, ma l'ideale è non fallire nel monogamico, che è più esigente, altrimenti non ti avrebbe fatto finire dallo psichiatra.

E' chiaro che è quando dai tutto che poi pretendi tutto e se non lo ricevi ne soffri.
che poi uno scelga di dare metà, è appunto metà, e se sta bene a lui, bene, ma non si può sostenere sia meglio, naturale, preferibile, più difficile, più maturo, più realistico...

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Elima il Ven 23 Ago - 16:09

Masada78 ha scritto:
Elima ha scritto:
Il fallimento l'ho avuto nel mio rapporto monogamico con mio marito: io lo amavo più di tutti e lui mi chiese un rapporto monogamico che io accettai. Mi ha riempito di corna facendomi finire in mano ad uno psichiatra mentre avrebbe potuto semplicemente dirmelo e avrebbe avuto tutta la mia benedizione.
ecco, hai capito il mio punto.

lo amavi più di tutti e hai sofferto che avesse altre.

che poi a 40-50 anni si cerchino compensazioni, ok.
comprensibile.
ma per me sono compensazioni a fallimenti.

Evidentemente mi sono spiegata malissimo.

Ho accettato l'imposizione di un rapporto monogamico perchè lo amavo più degli altri che, con molta sofferenza, ma senza pentimenti, ho lasciato.

Ho sofferto per le sue bugie, le porte sbattute, gli urlacci, le sceneggiate che gli permettessero di uscire facendolo sembrare colpa mia e che mi hanno trascinato sull'orlo della follia...se mi avesse detto: esco, vado a scopare io gli avrei risposto: torni per cena?

A 40 anni non ho cercato compensazioni, ho messo una pietra sopra ad un'esperienza che si è rivelata fallimentare per tornare ad essere quella che ero prima.

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Lyallii il Ven 23 Ago - 16:23

Secondo me vivere la coppia in modo monogamo non vuol dire assolutamente ' noioso ' vuol dire solo limitativo.
Bisognerebbe capire il perchè per esempio un monogamo pretende la monogamia anche da parte della persona che ama, ' pretende ' nel senso che cmq non gli farebbe piacere che non lo fosse e non vorrebbe che amasse altri altrimenti lascerebbe la persona che ama.
Come se un nuovo amore tolga amore...
Il mio limite è non capire questo.

Lo rispetto nella pratica ma non lo capisco.

Se ci fosse davvero rispetto, apertura mentale, dialogo, un poligamo potrebbe avere tranquillamente una relazione con una monogama ( e viceversa ).
Perchè è una scelta personale amare una sola persona o due...
La monogama starebbe solo con lui, il poligamo sarebbe libero di avere altre relazioni.
Come mai il monogamo non accetta gli altri amori della persona che ama?

Io penso che sia perchè uno s illude che quando s innamora sia per sempre, in quel momento senti di dire ' tu sei solo mio, sono solo tua ' , ma poi il sentimento cambia, si evolve... Per certi versi migliora e non poco e ami e quando ami capisci che l altro non potrà mai esser solo tuo... Puo esserlo solo fisicamente.
Quando ami una persona non vuoi limitare la sua felicità...
E come può la sua felicitá renderti triste?
Come può la felicita della persona che ami essere un limite ad un rapporto che si fonda sull amore?

Lyallii
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4703
Età : 33
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.02.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da primaverino il Ven 23 Ago - 16:37

Elima ha scritto:
Evidentemente mi sono spiegata malissimo.
[...]

A 40 anni non ho cercato compensazioni, ho messo una pietra sopra ad un'esperienza che si è rivelata fallimentare per tornare ad essere quella che ero prima.
Ti sei spiegata benissimo, invece.
E per quel che possa valere hai tutta la mia considerazione positiva...wink.. 
Sei cambiata per amore, ma poi hai preso atto della situazione contraria e sei ritornata alla "tua" natura. Che per l'appunto è "tua", non di tutti.
L'appigliarsi alla dicotomia "naturale/culturale" per me (che ho studiato poco e sono una "mente semplice") non ha senso.
Ognuno di noi fa "caso a sé".
Permettetemi di ricordare il caso di un mio caro amico (siamo diventati amici "tardi", ovvero da adulti, e penso che queste amicizie tardive tra "vecchie volpi" siano destinate a cementarsi vieppiù...) che da un anno è rimasto vedovo.
Sessantenne, assai piacente, con figlia maggiore trentacinquenne sposata e figlio minore ventiseienne in procinto di andare a convivere, a "cadavere della fu-moglie" ancora caldo già flirtava a destra e a manca suscitando le perplessità dei figli... Adulti a loro volta...
Per trentacinque anni era rimasto fedele (a quanto ne so) alla moglie sposata in giovine età condividendo un progetto di vita tradizionale, venuto meno "per morte del coniuge"...
E' un "uomo libero" sotto tutti gli aspetti, mi pare e giustamente (o per reazione) è diventato "bulimico" d'amore... O secondo interpretazione, sta semplicemente ricercando un nuovo "punto di riferimento"...
Diverrà "poligamo" in tarda età?
Sta solo "tentando di ritrovare sé stesso"?
E' un navigante in balìa della tempesta che cerca solo un approdo sicuro?
Terrà conto del "giudizio" dei figli? (Non sono genitore ma l'essere "processati" dai figli dev'essere piuttosto fastidioso, penso...).
Qual è la sua "vera" natura?
E soprattutto, di cosa sia "naturale" e cosa sia "culturale" cosa volete che gliene importi?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Mandalay il Ven 23 Ago - 16:38

Mentre rileggevo il 3d mi interrogavo sui rapporti rettilinei e sui poligoni.

Sarà che non sono mai stato un genio in matematica ma secondo me dipende sempre dalle nostre energie.

Tenere insieme un rapporto poligonale richiede, a mio parere, una inesauribile forza interiore, unita a una grande capacità introspettiva , razionale e relazionale, non tutti ce l'hanno.

Io non lo so perchè non ci ho mai provato, e forse non ci ho mai provato perchè penso di non esserne capace chissà, se c'è una cosa che mi piace della vita è che ti spara a volte all'improvviso sorprese che se non ti ammazzano ti fanno crescere.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Avalon il Ven 23 Ago - 16:41

Mandalay, hai fatto un centro strepitoso.

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 42
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da mix il Ven 23 Ago - 17:05

Masada78 ha scritto:riuscire in un rapporto monogamico credo sia la sfida più grande di una vita, ci vuole una maturità straordinaria da parte di entrambi.
che frase roboante ed assoluta. diffidente 
meriterebbe una dimostrazione ragionevole.
perché detta così sembra una cosa che deve essere applicata a tutti, indipendentemente dalle caratteristiche diverse di ogni persona
e se invece ognuno avesse esigenze proprie?
diverse da quelle della persona vicina?

io per esempio credo che prima di poter intraprendere con buone speranze la sfida della relazione con una (o più) altra/e persone sia un buon punto di partenza avere proprio la maturità di cui parli.
peccato che la maturità si approssima in modo sempre migliore man mano che si fanno esperienze.
cosa che contrasta(va) con le esigenze biologiche della specie.
perciò ci si ritrova con di tutto sotto il cielo, tutti i vari gradi di maturità, variamente combinati.
ora non vedo cosa ci sia da opinare se l'esperienza reale e concreta testimoniata direttamente dalla cara Avalon è differente da quella di chi legge.
io credo che quando lei parla di problemi nella monogamia si riferisca alle statistiche ed alle evidenze quotidiane, che anche a me dicono che frequenti difficoltà ci sono.
non credo che stia facendo propaganda al poliamore (pluralità di amori, non di amanti sessuali, dicono le parole. a meno di fissazioni patologico/maniacali sul sesso);
meno che meno che ne faccia, di propaganda, negativa alla monogamia.
io non ne sento l'esigenza. chiunque si regoli come più gli piace.
si sta solo prendendo atto di come stanno le cose, qui ed ora.
che da altre parti ed in altri tempi vanno/sono andate in molti modi diversi.
non tenerne conto è un modo di pensare un po' provinciale, da pensatore di piccolo borgo, che non vede oltre i confini della propria contea. oppure esperienza personale.
cosa c'è dietro alla necessità che tutti si comportino allo stesso modo?
sembra una soluzione ecologica?
non mette a repentaglio la sicurezza della società, un comportamento troppo rigidamente stereotipato?
non limita inutilmente la libertà di espressione delle persone?
per quali scopi positivi, poi? a chi giova reprimere le possibilità delle persone?
è sano?

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Ven 23 Ago - 21:56

assolutamente la monogamia non è limitativa!
è un modo di essere, allora lo è anche l'eterossessualità! perchè un etero non va anche con uno del suo stesso sesso? evidentemente perchè non gli interessa.
i monogami sono due persone che, per loro natura (o cultura altrimenti loonar mi sculaccia!!!) scelgono di avere un rapporto solamente, perchè sentono che solamente quello è il tipo di amore/rapporto/relazione che vogliono.
quando imponi all'altro la monogamia smette di essere amore. quando l'altro ti impone la poligamia smette di essere amore.
la poligamia a mio avviso è una resa..siccome le persone fedeli non esistono io mi comporto di conseguenza e mi accontento di partner che fanno altrettanto.
di solito i poligami sono monagami che si sono arresi, e la poligamia è molto più limitante della monogamia.
che poi nessuno qui mi pare che sia poligamo vero e proprio.
ci vuole invece maturità e tanta intelligenza nel saper stare con una sola persona, ci vuole coraggio nel lasciarla andare, ci vuole coraggio nel saper rimanere da soli.
esistono persone monogami e fedeli.
io non mi innamoro molto facilmente, e quando mi capita provo amore per una sola persona, mi riesce quindi difficile pensare di poter amare due persone allo stesso modo, ma a quanto pare c'è chi riesce, quindi è una cosa possibile.
io sono del parere che una relazione funziona fino a che dura, a prescindere dal tempo, non so se posso fare testo, visto che le mie relazioni monogame sono finite prima evidentemente della mia morte, e specie una ha funzionato alla grande.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da loonar il Ven 23 Ago - 22:05

Lupetta, secondo me tu confondi la poligamia (poligonale di Avalon  e non solo) con mettere le corna a casaccio

p.s.: io mi sono rovinato parte della mia vita costringendomi in una monogamia che non sentivo. Da ragazzino/giovane non flirtavo con ragazze che sapevo accoppiate (rispettavo la monogamia altrui) e quando lo ero io, reprimevo i miei istinti e le avances altrui per tener fede alla partner di turno, che per forza di cosa (mancanza di verità sui sentimenti avvertiti e repressi? forse) durava pochissimo
se avessi chiarito subito come intendevo i rapporti io e che al mondo è possibile amare una, due, tre, n persone contemporaneamente senza che questo diminuisca l'amore verso nessuna e che dirlo non equivale a farlo, cioè non è detto che si incontri sempre più persone irresistibili sotto quel punto di vista, be' magari essere sinceri con me stesso si sarebbe riflettuto sui miei rapporti in maniera positiva... infatti da anni non sento più niente, non riesco ad amare nessuna e rimpiango quando dovevo "scegliere"...
bho, mi sa che non mi sono spiegato per niente.


Ultima modifica di loonar il Ven 23 Ago - 22:13, modificato 1 volta

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Ven 23 Ago - 22:09

loonar ha scritto:Lupetta, secondo me tu confondi la poligamia (poligonale di Avalon  e non solo) con mettere le corna a casaccio
assolutamnte no! lecorna a casaccio non le prendo in considerazione, sono atti vili commessi da vigliacchi, non mi interessano proprio.
ho letto che si parla di rapporti seri e di quelli parlo, quelli che ho io con una sola persona loro li hanno con tanti...
ma cosa intendete per rapporti seri? cosa possono o non possono farei i partner delle poligame/poligami?

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da Mandalay il Ven 23 Ago - 22:14

Amare Lupetta, semplicemente amare, come tu e io amiamo una sola persona c'è chi riesce ad amarne di più contemporaneamente, c'è chi riesce a fra ruotare due palle come un giocoliere e chi riesce a farne girare tre, quattro, o di più tutto qui.

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 55
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da loonar il Ven 23 Ago - 22:14

non lo so
però ho aggiunto un p.s. a quel post a cui hai risposto

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da lupetta il Ven 23 Ago - 22:24

Mandalay, non è cosi..
loonar, mi spiace che tu ti sia rovinato la vita, la monogamia quando è obbligatoria è atroce.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scelte

Messaggio Da loonar il Ven 23 Ago - 22:25

lupetta ha scritto:Mandalay, non è cosi..
loonar, mi spiace che tu ti sia rovinato la vita, la monogamia quando è obbligatoria è atroce.
non era obbligatoria, me la resi obbligatoria io rispettando un mio personale codice

...

non sono sano al 100% ma questo l'ho detto più volte

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili
» Scelte

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum