soddisfazione e felicità

Pagina 5 di 18 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11 ... 18  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da cosmos il Mer 28 Ago - 12:51

kalab99 ha scritto:Sì, amare è necessario. La vita senza amare è l'inferno.
Perché l'amore crea delle forti emozioni, non ti fa dormire la notte, ti fa pensare solo a lei (o a lui, dipende) quindi senza amore avvertiresti che manca qualcosa perché sai cosa vuol dire amare. Questo perché togliere un sentimento, una sensazione positiva che fa parte di noi ci fa sentire più vuoti: è come guardare il panorama da una montagna... quando osservi il paesaggio da molto in alto, capisci quanto sia spettacolare e ne sia valsa la pena.
Quando invece torni in basso, e osservi lo stesso panorama da una collina, capisci che manca qualcosa, che non da lo stesso effetto.

E questo è l'uomo, non si accontenta mai... la nostra voglia di piacere, felicità e bisogno di amore non hanno limiti. Quindi se uno è SA cosa è l'amore, l'ha sperimentato ecc... allora capisce cosa significa vivere senza di esso.

Ma di certo per un organismo semplice come una cellula, che non ha bisogno di amore per vivere, ma solo di riprodursi, non credo che si senta all'inferno mgreen
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da cosmos il Mer 28 Ago - 12:55

kalab99 ha scritto:Cosmos, però se ti posso dire la mia, quando ami non farti queste costruzioni sui bisogni della specie...senno la femmena dei tuoi sogni andrà, giustamente, al primo brutto che passa.
Ma infatti non sto mica a raccontare alle ragazze ste cose mgreen

Le ragazze vogliono sentirsi protette, avere una persona sicura di se stessa e che trasmetta sicurezza, che sia simpatica, spontanea e naturale, poi la bellezza dà il suo contributo mgreen  ma stiamo andando off topic...
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da kalab99 il Mer 28 Ago - 13:06

Io non lo so cosa vogliono le ragazze, ma so solo che qualsiasi costruzione in più sull'amore, cioè aggiungere qualcosa ai sensi, te ne allontana. Ma non voglio passare per il seduttore che non sono (comunque, secondo me detto in certo modo quella roba potresti pure farla innamorare:wink..: ...io intendevo il concetto che ci facciamo di amare, cerebrale, non il conquistarla dicendole quello).
Detto veneto e chiudo l'off topic, che dice tutto in maniera semplice e divina: sborighe sora!carneval
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Fux89 il Mer 28 Ago - 13:19

kalab99 ha scritto:Io me l'ero fatta questa domanda, e la risposta era amara...così mi pentii, e Dio mi perdonò.
hysterical 

E che ne sai, te l'ha detto personalmente? Ti ha chiamato al telefono?

hysterical 
kalab99 ha scritto:Ci sono cristiani che non amano
Il che dimostra che la tua affermazione è falsa, cioè esattamente quello che volevo dire io. ok 

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da kalab99 il Mer 28 Ago - 13:35

No, perché io non ho detto che tutti quelli che formalmente si dichiarano cristiani, lo siano davvero. Comunque, non è importante.

L'ho sentito, l'ho visto. Vedi, non sei in grado di prendere sul serio l'affermazione. Eppure, la maggior parte dell'umanità ha vissuto secondo quelle che chiami fesserie, che ti fanno tanto ridere, trovi ridicole (peggio per te...). Tu sputi sull'uomo, presuntuosamente. Ti credi forse superiore a un Dante (che tutte quelle visioni meravigliose, le ha viste davvero, davvero!)? 

Vabbè, auguro buona giornata, Dio mi vuole da un altra parte :)
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Mandalay il Mer 28 Ago - 13:40

kalab99 ha scritto: Ti credi forse superiore a un Dante (che tutte quelle visioni meravigliose, le ha viste davvero, davvero!)? 

domanda..   doh   Povero Dante Alighieri !!!!!!!!!
avatar
Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 481
Età : 56
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da kalab99 il Mer 28 Ago - 13:46

Anzi ci sono ancora. Perché povero Dante Alighieri? Posso sbagliarmi, ma lui stesso affermava di aver davvero visto quello che ha scritto.
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da kalab99 il Mer 28 Ago - 13:47

Non ci credi h? Ti rifiuti di crederci eh?...non a caso, non a caso!
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da lupetta il Mer 28 Ago - 13:48

da ex credente posso confermare che dio si sente e si vede per davvero, io ricevevo anche dei segnali da parte sua, però kalab è solamente autosuggestione.
avatar
lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9606
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Fux89 il Mer 28 Ago - 13:52

kalab99 ha scritto:No, perché io non ho detto che tutti quelli che formalmente si dichiarano cristiani, lo siano davvero. Comunque, non è importante.
Non giocare con le parole. Hai detto che chi ama Dio ama tutto. Io non ho mai visto tanto odio quanto in persone che amano una qualche divinità, in particolare quelle delle religioni monoteiste.
L'ho sentito, l'ho visto. Vedi, non sei in grado di prendere sul serio l'affermazione.
Esatto, perché l'affermazione è ridicola.
Eppure, la maggior parte dell'umanità ha vissuto secondo quelle che chiami fesserie,
L'argumentum ad populum è una fallacia logica.
che ti fanno tanto ridere, trovi ridicole (peggio per te...).
"Peggio per me" una sega, io sto benissimo senza credere ad amici immaginari.
Tu sputi sull'uomo, presuntuosamente.
Ma per favore...
Ti credi forse superiore a un Dante (che tutte quelle visioni meravigliose, le ha viste davvero, davvero!)? 
hysterical 

Ma sei serio?

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Fux89 il Mer 28 Ago - 13:52

kalab99 ha scritto:Posso sbagliarmi, ma lui stesso affermava di aver davvero visto quello che ha scritto.
Ah, beh, se lo affermava (ammesso e non concesso che sia così) dev'essere sicuramente vero... ahahahahahah 

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da primaverino il Mer 28 Ago - 13:55

Fux89 ha scritto:
kalab99 ha scritto:No, perché io non ho detto che tutti quelli che formalmente si dichiarano cristiani, lo siano davvero. Comunque, non è importante.
Non giocare con le parole. Hai detto che chi ama Dio ama tutto. Io non ho mai visto tanto odio quanto in persone che amano una qualche divinità, in particolare quelle delle religioni monoteiste.
Non generalizzare, per favore.
Sei una persona intelligente.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Fux89 il Mer 28 Ago - 13:58

primaverino ha scritto:
Fux89 ha scritto:
kalab99 ha scritto:No, perché io non ho detto che tutti quelli che formalmente si dichiarano cristiani, lo siano davvero. Comunque, non è importante.
Non giocare con le parole. Hai detto che chi ama Dio ama tutto. Io non ho mai visto tanto odio quanto in persone che amano una qualche divinità, in particolare quelle delle religioni monoteiste.
Non generalizzare, per favore.
Non sto generalizzando. Non ho certo detto che tutti coloro che "amano" una delle divinità citate sono pieni d'odio. ok 
Sei una persona intelligente.
Mi permetto di dubitarne. ahahahahahah 

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da kalab99 il Mer 28 Ago - 14:05

Ridi, che la mamma ha fatto i gnocchi! Senti fux89, io sono serio, ma te? Non fai altro che interloquire con sogghigni e negazione, sogghigni e negazione. Per forza, ti manca il Verbo :) Certo, essendo io credente sono per definizione stupido! La mia non è ascoltabile, neanche con "suspension of disbelief"...bo, che t'aggià dì, vorrà dire che risponderò anch'io a te con una risata (ma per risparmio non la pubblicherò!). Vedi però di essere onesto: io affermavo che tu ti ritieni superiore a Dante (rideresti anche di lui, se ipoteticamente facesse un viaggio nel tempo e suonasse al campanello di casa tua, lo prenderesti per tonto come prendi me per tonto), non ho detto che è vero perché lo dice Dante (farei peccato, tra l'altro).
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Fux89 il Mer 28 Ago - 14:10

kalab99 ha scritto:Senti fux89, io sono serio, ma te?
Io sono serissimo.
Non fai altro che interloquire con sogghigni e negazione, sogghigni e negazione.
Alle affermazioni sciocche rispondo di conseguenza. Come quella qui sotto:
Per forza, ti manca il Verbo :)
ahahahahahah moon 
Certo, essendo io credente sono per definizione stupido!
Stai dicendo tutto tu, eh...
Vedi però di essere onesto: io affermavo che tu ti ritieni superiore a Dante
Appunto, stai dicendo tutto tu... Io non ho fatto nessun improbabile paragone tra me e uno o più persone del presente e/o del passato.

Spoiler:
Ma poi che minchia vuol dire "ti ritieni superiore"? Bah..

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da primaverino il Mer 28 Ago - 14:18

Il discorso relativo alla stupidità dei credenti è generalista e come tutte le generalizzazioni, risulta autolimitante nello specifico caso.
L'argomento "ad populum", ma vale anche quello "ad auctoritatem", sono SI fallacie logiche ma, volenti o nolenti ci vedono (alle volte) implicati.
Il credente potrà farsi forza (per quanto tempo ancora?) del soverchiante numero (peraltro utilizzato anche dall'ateo riferitamente all'analisi del trend...).
L'ateo, generalmente, s'appella alla non-credenza degli scienziati, elevandoli a Maestri del Pensiero e cioè estrapolandoli dal loro contesto utile (la Scienza medesima) per erigerli a modello filosofico.
La mia opinione (al momento) è che chi più e chi meno abbisogniamo di un riferimento collettivo, a corroborazione delle nostre opinioni.
La solitudine è una brutta bestia... wink..
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da kalab99 il Mer 28 Ago - 14:22

Vabbe, come vuoi, la ragione è tua...
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Tomhet il Mer 28 Ago - 14:39

Masada78 ha scritto:
Tomhet ha scritto:...
anche a me piace ok

cosa aggiungere?
?

?  


la mente intenzionale:
il limite inconsapevole di una ragione non critica,
o la vera espressione del nostro accostarci al tutto,
il nostro sistema operativo?

forse sta qui.

accettarla o rifiutarla.

e a farcela accettare o rifiutare, io credo, siano più condizioni: stress, cultura, paure, desideri, emozioni, imprinting... che altro, che ragione.

tuttavia sono dimensioni "vere", esistenti.

sono il più della nostra vita.

la mente intenzionale è capace di creare paradigmi di senso che riescono a rispondere a bisogni e dinamiche di quasi tutte le dimensioni dell'umano.
consegna risposte mitiche e allegoriche su tutto.
risposte che spesso, quando religioni, hanno il pregio consolatorio di essere condivise e legate a una tradizione.
consegna pacchetti di items per costruire la propria identità, la propria persona, maschera.



in quanto a sentire vuoti, la domanda di apertura del 3d, devo dire che si, nell'adolescenza, sarà stato lo scombussolamento di tutto, ne sentivo, anche profondi.

da molti anni sono fortunato, soddisfatto, e non percepisco angoscianti vuoti esistenziali, al massimo vado in paranoia quando faccio grosse cazzate perchè devo gestirne le conseguenze.
normale amministrazione del vivere.


Concordo, facendo una analogia è un modulo del nostro sistema operativo che risponde a determinati interrupt esterni e inserirlo o rimuoverlo è una questione fortemente influenzata da ciò che ci circonda e dallo stato del resto del sistema.
Forse i discorsi su ateismo/teismo/ecc... ruotano intorno ad inquadrare questo modulo nel posto giusto, e la mia tesi è che questo posto è lontano da quello della ricerca della "verità".

Kalab99 ha scritto:Eppure, la maggior parte dell'umanità ha vissuto secondo quelle che chiami fesserie, che ti fanno tanto ridere, trovi ridicole (peggio per te...). Tu sputi sull'uomo, presuntuosamente.
Ecco dato per buono questo, cosa ti sembra più probabile, data per buona la teoria dell'evoluzione:
1) Che effettivamente ci sia una divinità che in qualche modo contatta le persone e le fa credere e che per qualche motivo ha scelto l'uomo.
2) Che l'uomo si sia evoluto con una caratteristica, la cosiddetta mente intenzionale, che fa sì che sentimenti religiosi vengano fuori.

Se anche avesse avuto importanza la fede in dio in passato per guidare l'uomo alla sopravvivenza, nell'era in cui abbiamo scelto di perseguire un qualche tipo di conoscenza, possiamo permetterci che il sentimento atavico verso il divino si metta in mezzo alle ruote? Perché chiaramente(e lo dicono i religiosi stessi quando affermano che la bibbia non è un libro scientifico) dio non ha alcun potenziale nel spiegare le cose.

Perché è tutto lì il discorso, come ho detto prima, non c'è niente di male nel credere in se, se fa sentire meglio le persone, ma c'è un cortocircuito fondamentale quando questa credenza viene espressa in un contesto dialettico, e il cortocircuito è che viene assunta l'esistenza di qualcosa che non può essere dimostrata.

Come vedi non la sto mettendo neanche sul "dio esiste? dimostramelo", ecc..., faccio un osservazione, che magari può farti riflettere, sulla vera valenza di un credo che, storicamente parlando, a me suggerisce l'opzione 2 di sopra.

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Fux89 il Mer 28 Ago - 14:39

kalab99 ha scritto:Vabbe, come vuoi, la ragione è tua...
Lo so. uahh 

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Avalon il Mer 28 Ago - 14:59

kalab99 ha scritto:Ti credi forse superiore a un Dante (che tutte quelle visioni meravigliose, le ha viste davvero, davvero!)? 
Sì.
Lui fa poesia, io matematica.


Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da primaverino il Mer 28 Ago - 15:02

Avalon ha scritto:
kalab99 ha scritto:Ti credi forse superiore a un Dante (che tutte quelle visioni meravigliose, le ha viste davvero, davvero!)? 
Sì.
Lui fa poesia, io matematica.

E che paragone è?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Avalon il Mer 28 Ago - 15:06

La poesia può essere bella, decorativa, emozionante, ma non ha un valore di verità.

La matematica sì.

Dante ha dato qualcosa di bello al mondo, i matematici qualcosa di vero.


(io solo del gran fastidio e tanti abbracci e sorrisi mgreen )

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da primaverino il Mer 28 Ago - 15:09

Avalon ha scritto:La poesia può essere bella, decorativa, emozionante, ma non ha un valore di verità.

La matematica sì.

Dante ha dato qualcosa di bello al mondo, i matematici qualcosa di vero.
Pertanto, scusa l'insistenza, sono due cose non paragonabili.

p.s.: tu non dai nessun fastidio mai. wink.. 
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da Avalon il Mer 28 Ago - 15:17

Dipende dal sistema logico. Nel mio il bello, soggettivo e non efficiente, ha poco valore e il vero, oggettivo ed efficiente, ha valore massimo.
Non dico che debba essere così per tutti, ma se mi si chiede se mi considero superiore a dante, la risposta è sì e quello è il motivo.

Poi c'è anche il fatto che quando distribuivano la modestia ero andata a fare pipì carneval 

Circa il ps, considerati baciato mgreen 

Avalon
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 7619
Età : 43
Località : Cagli
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 22.02.10

http://www.avalon451.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: soddisfazione e felicità

Messaggio Da primaverino il Mer 28 Ago - 15:30

Avalon ha scritto:Dipende dal sistema logico. Nel mio il bello, soggettivo e non efficiente, ha poco valore e il vero, oggettivo ed efficiente, ha valore massimo.
Non dico che debba essere così per tutti, ma se mi si chiede se mi considero superiore a dante, la risposta è sì e quello è il motivo.

Poi c'è anche il fatto che quando distribuivano la modestia ero andata a fare pipì carneval 

Circa il ps, considerati baciato mgreen 
Dissento.
Che il bello sia soggettivo è fuor di dubbio. Che sia inefficiente non è vero.
Non si può ridurre il tutto a mero concetto di efficienza, altrimenti dovremmo dare per assodato che siccome, a merenda, basta un frutto (perché "fa bene" lontano dai pasti) ciò debba essere automaticamente confortevole, in quanto efficiente, ovvero "utile".
A me invece piace farmi un panino col salame... Pessima scelta (oggettivamente e fisiologicamente parlando) ma assai appagante a parer mio.
In pratica: alle quattro mangiare un frutto mi fa bene (oggettivamente e sul piano fisico/fisiologico) ma non su quello psicologico (moooooooolto meglio il panino).
Talché se psiche e corpo discordano, preferisco appagare la prima a scapito del secondo. Camperò qualche anno meno, ma decisamente "meglio" (soggettivamente parlando).
La verità oggettiva è misurabile, ma a sua volta relativamente soggettivabile. In questo senso non comprendo la superiorità del matematico riferitamente al poeta.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 18 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11 ... 18  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum