Dialogo tra un'atea e un prete

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 1 Nov - 21:56

NOTA volesse la direzione essere così gentile di cancellare il "dibattito"che ho riportato nel 3D dedicato a simili amabili tenzoni, che così capiamo un po' meglio tutti?
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 1 Nov - 22:02

[quote="silvio"]
Ari_ ha scritto:
hara ha scrittoEcco io purtroppo pur comprendendo la valenza simbolica del gesto per alcuni, non riesco a non vederci una forma di dipendenza acritica. Probabile per limiti miei.
Non sono i tuoi limiti, è così, sono forme ritualizzate senza alcuna verità.
Vabbè non per giocare nel solito ruolo ma nel benedire i frutti del proprio lavoro, rendendo grazie a chi o a cosa fa crescere il grano e le viti io un qualche senso lo trovo.
Nel mangiare il vero corpo e bere il vero sangue(dogma) non riesco a trovarlo (escludendo riti antropofagici che davvero non ci azzeccano niente)
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Ari_ il Ven 1 Nov - 22:22

Hara ha scritto:Vabbè non per giocare nel solito ruolo ma nel benedire i frutti del proprio lavoro, rendendo grazie a chi o a cosa fa crescere il grano e le viti io un qualche senso lo trovo.
Per far questo non serve e non è necessario tutto l'ambaradan che si è creato e si crea intorno. A parer mio.
avatar
Ari_
-------------
-------------

Numero di messaggi : 220
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da don alberto il Sab 2 Nov - 8:49

silvio ha scritto:Cioè nella messa, nel suo rito, "fate questo in memoria di me",  un gesto tramandato da generazione in generazione, è così ?
sì,
"fare memoria", significa "rendere presente"
(ma forse è memoria del futuro,
quando Dio sarà tutto in tutti).

Ovviamente per chi ci crede
avatar
don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Paolo il Sab 2 Nov - 8:54

don alberto ha scritto:
silvio ha scritto:Cioè nella messa, nel suo rito, "fate questo in memoria di me",  un gesto tramandato da generazione in generazione, è così ?
sì,
"fare memoria", significa "rendere presente"
(ma forse è memoria del futuro,
quando Dio sarà tutto in tutti).

Ovviamente per chi ci crede
Scusa Don, ma dio, per definizione, non è già tutto?
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8687
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da don alberto il Sab 2 Nov - 9:15

no, creando si è come "ritirato"
avatar
don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 9:22

don alberto ha scritto:
silvio ha scritto:Cioè nella messa, nel suo rito, "fate questo in memoria di me",  un gesto tramandato da generazione in generazione, è così ?
sì,
"fare memoria", significa "rendere presente"
(ma forse è memoria del futuro,
quando Dio sarà tutto in tutti).

Ovviamente per chi ci crede
Ti assicuro che è solo per capire, la tua(e di altri, ma non sono presenti)"posizione" di fede è sul tipo paolino"Videmus enim nunc per speculum in aenigmate, tunc autem facie ad faciem"?*


*Solo per evitare accuse di incomprensibilità:prima lettera ai Corinzi di Paolo 13
Ora vediamo come in uno specchio, in maniera oscura, 
ma allora vedremo in modo chiaro, faccia a faccia; 
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 9:26

don alberto ha scritto:no, creando si è come "ritirato"
Posizione condivisa e che non presuppone il Creatore, le leggi della fisica vengono stabilite ab initio, seguono il loro corso senza successivi interventi divini.
Resterebbe la questione del Messia e finalmente la Chiesa riuscirebbe a raggiungere lo "spirito dei tempi" che è almeno un paio di secoli che lo insegue e non riesce a raggiungerlo. 
A parer mio, sia chiaro.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Paolo il Sab 2 Nov - 9:29

don alberto ha scritto:no, creando si è come "ritirato"
Behh allora non è onnipotente! wink.. 
avatar
Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8687
Età : 62
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 9:41

Paolo ha scritto:
don alberto ha scritto:no, creando si è come "ritirato"
Behh allora non è onnipotente! wink.. 
Se leggo per Dio le leggi della fisica (comunque siano scappate fuori) azzo se non onnipotente.
Prova a dirgli di no!
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Ari_ il Sab 2 Nov - 9:49

don alberto ha scritto:no, creando si è come "ritirato"
ritirato da?
avatar
Ari_
-------------
-------------

Numero di messaggi : 220
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da don alberto il Sab 2 Nov - 9:51

Il Distruttore Hara ha scritto:Ti assicuro che è solo per capire, la tua(e di altri, ma non sono presenti)"posizione" di fede è sul tipo paolino
Ora vediamo come in uno specchio, in maniera oscura, 
ma allora vedremo in modo chiaro, faccia a faccia; 
più o meno
avatar
don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da delfi68 il Sab 2 Nov - 10:05

Mi inquieta cosi tanto il pensiero pretesco del "dio si farà tutti"
Come dice sarà tutto in tutti..

Tipo uno per tutti e tutti per uno?

Ma come mi infastidisce pensare a questo tizio che mi si infila sotto pelle come un ago di una flebo..

Sento sopraffare la mia libertà e autonomia di poter non avere questa commistione e miscelanza con un ente che deve per forza piacermi..o sennò sarà inferno vero! ..essere tutt'uno con un demente geloso, prepotente e sterminatore..

Ma che orrore..che orrore questo rapporto obbligato verso un ente: o inginocchiato a vivere nella sua presenza, nella sua "gloria" nel suo "splendore"..

Mi fa schifo il solo pensare di dover convivere forzatamente con un dio..il solo pensare questa possibilità, questa convivenza o unione forzata mi assale un senso di clautrofobia.
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 10:46

delfi68 ha scritto:Mi inquieta cosi tanto il pensiero pretesco del "dio si farà tutti"
Come dice sarà tutto in tutti..

Tipo uno per tutti e tutti per uno?

Ma come mi infastidisce pensare a questo tizio che mi si infila sotto pelle come un ago di una flebo..

Sento sopraffare la mia libertà e autonomia di poter non avere questa commistione e miscelanza con un ente che deve per forza piacermi..o sennò sarà inferno vero! ..essere tutt'uno con un demente geloso, prepotente e sterminatore..

Ma che orrore..che orrore questo rapporto obbligato verso un ente: o inginocchiato a vivere nella sua presenza, nella sua "gloria" nel suo "splendore"..

Mi fa schifo il solo pensare di dover convivere forzatamente con un dio..il solo pensare questa possibilità, questa convivenza o unione forzata mi assale un senso di clautrofobia.
Se fosse così temo che la nostra opinione e la nostra volontà conteranno assai poco.
La democrazia non è mai stato esattamente il suo forte...
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da delfi68 il Sab 2 Nov - 10:51

La cosa più curiosa e lampante ma della quale "loro" meno si accorgono è che NON sanno assolutamente definire cosa sia il paradiso dopo la morte!

Anelano a un traguardo che non sanno assolutamente nemmeno descriversi e descriverci.
Si limitano ad allusorie "grazie splendenti" "unioni divine" "splendori divini"

Ma NON sanno assolutamente nemmeno immaginarsi cosa cavolo sia quel posto-stato dell'essere per il quale rompono i coglioni per tutta una vita a se stessi e agli altri!!

Domandagli cos'è il paradiso e come si passa quell'eternità in dio e non sanno assolutamente dare una risposta! ..nessun testo sacro e nessuno dei loro dei gli ha mai detto come sarà..

Eppure..tutti loro vogliono quella cosa e quel posto, anche se non sanno assolutamente cosa sia e dove sia..terribile.
L'importante è morire senza aspettarsi nulla nell'aldiquà, qualsiasi cosa sia nell'aldilà è meglio!

..che vite squallide quindi..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da don alberto il Sab 2 Nov - 11:18

perché si devono quotare delle immani biglinate?

perché far fare la figura da decerebrato
a un povero fumato?
avatar
don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 11:33

don alberto ha scritto:perché si devono quotare delle immani biglinate?

perché far fare la figura da decerebrato
a un povero fumato?

Perchè la libertà di parola e di pensiero è sancita dalla costituzione?
E poi che c'incastra biglino?
E poi rimproverano me di nominare invano il suo nome,e occhio che arriva che per scrivere le sue idiozie ruba a man bassa da tutti i forum, e quando deve finire un capitolo manda un troll, che li alleva fin da piccoli in casa...
Quanto al fumo, usato qb fa tutt'altro che male.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da delfi68 il Sab 2 Nov - 11:37

don alberto ha scritto:perché si devono quotare delle immani biglinate?

perché far fare la figura da decerebrato
a un povero fumato?
Il giorno che prendi coraggio e scrivi ciò che pensi, correndo il rischio di essere capito e senza possibilità di ritrattare e mentire sugli intenti originari, forse ti degnerò il rispetto minimo che si deve ad ogni uomo, indipendentemente dalle sue idee..

Ma finchè ti acquatti come un cecchino codardo tra i cespugli del dire e non dire, meriti il disprezzo che si riserva ai vigliacchi..wink..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 11:48

don alberto ha scritto:

perché far fare la figura da decerebrato
a un povero fumato?
Ti segnalo in proposito l'articolo di Duncan Campbell in   The Guardian, che non è esattamente il Vrenacoliere (quest'ultimo è più divertente)  http://www.theguardian.com/world/2003/jan/06/science.religion

Spoiler:

Jesus w as almost certainly a cannabis user and an early proponent of the medicinal properties of the drug, according to a study of scriptural texts published this month. The study suggests that Jesus and his disciples used the drug to carry out miraculous healings.
The anointing oil used by Jesus and his disciples contained an ingredient called kaneh-bosem which has since been identified as cannabis extract, according to an article by Chris Bennett in the drugs magazine, High Times, entitled Was Jesus a Stoner? The incense used by Jesus in ceremonies also contained a cannabis extract, suggests Mr Bennett, who quotes scholars to back his claims.
"There can be little doubt about a role for cannabis in Judaic religion," Carl Ruck, professor of classical mythology at Boston University said.
Referring to the existence of cannabis in anointing oils used in ceremonies, he added: "Obviously the easy availability and long-established tradition of cannabis in early Judaism _ would inevitably have included it in the [Christian] mixtures."
Mr Bennett suggests those anointed with the oils used by Jesus were "literally drenched in this potent mixture _ Although most modern people choose to smoke or eat pot, when its active ingredients are transferred into an oil-based carrier, it can also be absorbed through the skin".
Quoting the New Testament, Mr Bennett argues that Jesus anointed his disciples with the oil and encouraged them to do the same with other followers. This could have been responsible for healing eye and skin diseases referred to in the Gospels.
"If cannabis was one of the main ingredients of the ancient anointing oil _ and receiving this oil is what made Jesus the Christ and his followers Christians, then persecuting those who use cannabis could be considered anti-Christ," Mr Bennett concludes
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da delfi68 il Sab 2 Nov - 11:58

ahahahahahah
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 12:04

Don, seriamente, perchè non ti spogli un attimo dalla tonaca e ti confronti con noi peccatori?
Sennò why?
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da delfi68 il Sab 2 Nov - 12:08

Lui usa questo forum per potersi fregiare, presso i suoi parrocchiani, di essere un prete che ha relazioni con GLI ATEI! ..che sà rapportatrsi con gli atei, che ci capisce e noi capiamo lui, che HA IL POTERE DI FARE IL PRETE tra gli atei..

Qui piglia sonori calci sui denti quando non appena scrive chiaramente della sua dottrina e della sua teologia..infatti EVITA di farlo, quando può e glielo si lascia fare..

Lui è qui PER SE STESSO e l vanto che lui stesso ne fa presso i suoi parrocchiani..

mica dice in parrocchia che qui NON può aprire bocca senza essere evasivo e senza rispondere alle domande, che diversamente che in parrocchia, qui gli vengono poste!

Alberto NON porta nulla qui..ma porta via di qui il fregio e la medaglia del "prete tra gli atei"!
tanto di la mica gli chiedono i dettagli della sua "permanenza tra gli atei"..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da don alberto il Sab 2 Nov - 12:18

Il Distruttore Hara ha scritto:Ti segnalo in proposito l'articolo di Duncan Campbell in   The Guardian, che non è esattamente il Vrenacoliere (quest'ultimo è più divertente)  http://www.theguardian.com/world/2003/jan/06/science.religion

Spoiler:

Jesus w as almost certainly a cannabis user and an early proponent of the medicinal properties of the drug, according to a study of scriptural texts published this month. The study suggests that Jesus and his disciples used the drug to carry out miraculous healings.
The anointing oil used by Jesus and his disciples contained an ingredient called kaneh-bosem which has since been identified as cannabis extract, according to an article by Chris Bennett in the drugs magazine, High Times, entitled Was Jesus a Stoner? The incense used by Jesus in ceremonies also contained a cannabis extract, suggests Mr Bennett, who quotes scholars to back his claims.
"There can be little doubt about a role for cannabis in Judaic religion," Carl Ruck, professor of classical mythology at Boston University said.
Referring to the existence of cannabis in anointing oils used in ceremonies, he added: "Obviously the easy availability and long-established tradition of cannabis in early Judaism _ would inevitably have included it in the [Christian] mixtures."
Mr Bennett suggests those anointed with the oils used by Jesus were "literally drenched in this potent mixture _ Although most modern people choose to smoke or eat pot, when its active ingredients are transferred into an oil-based carrier, it can also be absorbed through the skin".
Quoting the New Testament, Mr Bennett argues that Jesus anointed his disciples with the oil and encouraged them to do the same with other followers. This could have been responsible for healing eye and skin diseases referred to in the Gospels.
"If cannabis was one of the main ingredients of the ancient anointing oil _ and receiving this oil is what made Jesus the Christ and his followers Christians, then persecuting those who use cannabis could be considered anti-Christ," Mr Bennett concludes
grazie a Dio non so l'inglese
avatar
don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da don alberto il Sab 2 Nov - 12:24

Il Distruttore Hara ha scritto:1-Don, seriamente, perchè non ti spogli un attimo dalla tonaca e ti confronti con noi peccatori?
2-Sennò why?
1-mai avuta una tonaca.

(visita a Funo; dalla relazione di gazzettiere)
...
don alberto ha lo stesso senso dell'ordine che può avere un orango. libri e carte dappertutto, vestiti, oggetti di ogni sorta, alle pareti fotocopie di immagini.
confermo che a una parete del suo studio tiene il "crocifisso ateo", quello con il punto interrogativo.
...
don alberto.
è un piccoletto panzone sulla sessantina con lo sguardo vivacissimo.
dentro di sé ride sempre come se cogliesse le assurdità di ogni atto del vivere.
non ha una tonaca, non un clergyman: i suoi soli vestiti sono quelli da capomastro albanese.
...


2-per cazzeggiare
avatar
don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dialogo tra un'atea e un prete

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Sab 2 Nov - 12:27

don alberto ha scritto:grazie a Dio non so l'inglese
Rimedio subito subito con una sintesi


Gesù Cristo faceva uso di Cannabis. L’affermazione per quanto sconvolgente è stata riportata in un articolo dal prestigioso quotidiano britannico de Guardian. Nello specifico sembra che si sia scoperto che l’olio dell’unzione conteneva un ingrediente chiamato  kaneh-bosem identificato come un estratto della Cannabis. Secondo quanto scritto da Cris Bennet in un articolo apparso su High Times, e intitolato provocatoriamente “Gesù era un fattone”  si può leggere che “gli oli usati da Gesù erano “letteralmente intrisi di questa potente miscela, anche se le persone più moderne scelgono di fumarla, ma quando i suoi principi attivi sono trasferiti in un vettore a base di olio, la cannabis può anche essere assorbita attraverso la pelle”.
A favore della cannabisSe fosse realmente vero il risultato del suddetto studio è chiaro che si aprirebbero scenari inquietanti sia per la chiesa che in generale per le istituzioni che continuano ad avallare delle politiche proibizioniste, proprio facendosi scudo con i dettami religiosi. Infatti sarebbe evidente che tutte le certezze sull’immoralità della cannabis verrebbero meno, e a farle crollare sarebbe proprio colui nel cui nome è fondata tale moralità. Un cortocircuito etico che avrebbe il merito di smascherare l’ipocrisia di istituzioni secolari che si arrogano il diritto di affermare come universalmente condivisibili comportamenti la cui moralità dipende semplicemente dall’arbitrio della bocca che li ha pronunciati. Lo stesso Bennet è di questo avviso, citiamo a tal proposito un altro passo del suo articolo “Se la cannabis è uno degli ingredienti principali di questi oli, la ricezione di questo olio è ciò che ha reso Gesù il Cristo, e i cristiani suoi seguaci, e oggi perseguitare coloro che fanno uso di cannabis potrebbe essere considerato anticristiano. Parole ineccepibili.

Editor’s note: To some, this information will seem blasphemous. Please note that Cannabis is an ancient herbal remedy and has only recently been considered a street drug. Cannabis was included in the US Pharmacopoeia until 1942, . We are not saying Jesus depended on herbs to heal, but the facts seem to show that He did indeed utilize them.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum