Domanda ai credenti (vol.2)

Pagina 14 di 14 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Domanda ai credenti (vol.2)

Messaggio Da loonar il Gio 3 Ott - 20:54

kalab99 ha scritto:Be allora scusami, sentivo un clima di caccia alle streghe, erroneamente a quanto pare ok 
Quello che dici tu è in un certo senso azzeccato, solo che visto in modo schematico (e dunque fuorviante) Ma visto che la maggior parte delle malattie (le "entità"mgreen ) sappiamo ancora poco cosa siano, che la terapia non guarisce quasi mai, che l'anamnesi è sempre un'approssimazione (si riduce a pochi dati quello che è il paziente)...ecco che il medico deve giostrarsi in mezzo a tutta questa indeterminatezza (si spera avendone coscienza)...e ce ne vuole di esperienza per imparare quest'"arte". 
Personalmente sono entrato "fideista", ne esco spaventato...
sappiamo poco cosa siano le malattie?
la terapia non guarisce mai?
anamnesi è un'approssimazione?

non starai trinciando giudizi con scarse cognizioni di causa?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domanda ai credenti (vol.2)

Messaggio Da kalab99 il Ven 4 Ott - 8:17

No. (mi piacerebbe avere un po' di lingua lunga alla jessica ora :) )
Ma te ti occupi di medicina per caso, ne studi? 
La tua risposta con domande retoriche (!) penso significhi che ho detto sciocchezze, secondo te. Vabbé.
Pensi che abbiamo raggiunto una conoscenza esauriente delle malattie? Ci sono branche come la dermatologia per cui penso dell'80% dei quadri nosologici, così come li classifichiamo oggi, sostanzialmente non si sa una sega della causa. Solo ipotesi.
Terapia: sai che vuol dire terapia sintomatica?
L'anamnesi è un approssimazione, sì. (A parte che ciò che ti vien detto dal paziente e dai familiari non deve venir preso per oro colato...c'è in essa molto di soggettivo), raccogli un numero finito di dati che non esauriscono la complessità del paziente che hai di fronte.
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Domanda ai credenti (vol.2)

Messaggio Da loonar il Ven 4 Ott - 18:38

kalab99 ha scritto:No. (mi piacerebbe avere un po' di lingua lunga alla jessica ora :) )
Ma te ti occupi di medicina per caso, ne studi? 
La tua risposta con domande retoriche (!) penso significhi che ho detto sciocchezze, secondo te. Vabbé.
Pensi che abbiamo raggiunto una conoscenza esauriente delle malattie? Ci sono branche come la dermatologia per cui penso dell'80% dei quadri nosologici, così come li classifichiamo oggi, sostanzialmente non si sa una sega della causa. Solo ipotesi.
Terapia: sai che vuol dire terapia sintomatica?
L'anamnesi è un approssimazione, sì. (A parte che ciò che ti vien detto dal paziente e dai familiari non deve venir preso per oro colato...c'è in essa molto di soggettivo), raccogli un numero finito di dati che non esauriscono la complessità del paziente che hai di fronte.
Lavoro come infermiere da più di venti anni in ospedale, 17 in pronto soccorso.
Te invece? (non è una domanda retorica, come non lo erano quelle dell'altro post).

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 14 di 14 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum