Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab 28 Set - 8:14

loonar ha scritto:Lud, forse non avrai letto il resto dei post dopo quello iniziale, ma ho più volte ripetuto che lo studio non dimostra l'esistenza o meno di dio o dell'amico immaginario, ma che nel cervello si attiva un'area determinata. Da lì ho tratto le MIE conclusioni (non dello studio)
... conclusioni tue a cui lo studio apporta al massimo il termine amico, non di certo il termine immaginario, che risulta essere la componente centrale della tua conclusione.

In pratica, la tua citazione scientifica e il titolo che hai dato al thread risultano fuori luogo.

Ite missa est.
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Messaggio Da loonar il Sab 28 Set - 8:57

stai dicendo che quando si pensa ad un amico immaginario si attiva un'altra aerea rispetto a quella citata nell'articolo?
Se sì, ho deto un monte di fesserie, se no, ho ragione io.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Messaggio Da mix il Sab 28 Set - 9:42

rileggendo l'articolo mi par di capire che dica che Dio è elaborato nel cervello nelle stesse zone dove vengono elaborati i pensieri sulle persone con cui c'è una relazione che permette di ipotizzare le loro possibili scelte, preferenze, desideri.
immagino che sia distinta questa categoria da quella degli estranei per cui è impossibile presupporre quali possano essere le loro scelte, preferenze, desideri specifici.
in effetti il titolo del thread può essere percepito come leggermente tendenzioso. ma anche no. dipende.
carneval  mgreen
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab 28 Set - 10:21

loonar ha scritto:stai dicendo che quando si pensa ad un amico immaginario si attiva un'altra aerea rispetto a quella citata nell'articolo?
Se sì, ho deto un monte di fesserie, se no, ho ragione io.
No, ho detto chiaramente altro.
Rileggi con più calma, please.
PS Io cerco un dialogo che permetta di sviluppare degli argomenti, ragione e torto sono degli elementi di rilevanza poco significativa per me. Dunque, se tu discuti per poter dire avevo ragione, possiamo anche chiuderla qui, tanto quello che ritenevo utile dire l'ho detto.
avatar
Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Messaggio Da loonar il Sab 28 Set - 10:41

Ottima osservazione di Mix.
Riporto e sottolineo :
rileggendo l'articolo mi par di capire che dica che Dio è elaborato nel cervello nelle stesse zone dove vengono elaborati i pensieri sulle persone con cui c'è una relazione che permette di ipotizzare le loro possibili scelte, preferenze, desideri.
immagino che sia distinta questa categoria da quella degli estranei per cui è impossibile presupporre quali possano essere le loro scelte, preferenze, desideri specifici.
cioè nel cervello si attiva un'area quando penso a un amico (di cui quello che so è un'elaborazione del mio cervello, cioè meglio, un'elaborazione del mio vissuto mentale esperienziale riferito a quella persona)
quando penso a dio da cui si inferisce che probabilmente quello che so di dio è un'elaborazione del mio cervello, cioè meglio, un'elaborazione del mio vissuto mentale esperienziale riferito a dio
e ritenendo che quello che so di un amico immaginario è un'elaborazione del mio cervello, cioè meglio, un'elaborazione del mio vissuto mentale esperienziale riferito all'immagine che mi sono costruita di quell'amico immaginario
allora
mi è sembrato di trovare una categoria comune ai tre concetti (amico conosciuto, dio, amico immaginario)
cioè il cervello (quella zona del cervello) li elabora come qualcosa di cui noi creiamo un'immagine (perchè in realtà non sappiamo nulla nè dell'amico conosciuto, nè di dio, nè dell'amico immaginario).
Ho allargato un po' il campo, ma sto facendo riferimento a mie conoscenze derivanti da letture da appassionato di neuroscienze. Scusate.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica

Messaggio Da loonar il Sab 28 Set - 11:11

Ah... mi rendo conto solo ora che il titolo giusto sarebbe:
Dio è come un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica
sorry!
Chi può e vuole cambiarlo, può farlo!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum