Davide contro Golia: una mistificazione!

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 7:33

SergioAD ha scritto: ma saggezza no accidenti per quella c'era bisogno di aiuto alle decisioni!
Questo è vero solo se pensi che di saggezza ne esiste una e una sola.
Per me uno adotta una saggezza, cioè una sua verità, attraverso delle decisioni.
Verità di fede non è verità di ragione, avrebbe detto il buon Bruno.
Altrimenti la verità diventa un monoteismo e dagli all'infedele.



Spoiler:

Dio è la fonte delle verità rivelate ed è il creatore della ragione umana. Ciò è garanzia del fatto che le verità di ragione sono in armonia con la rivelazione. Questa grande fiducia nella ragione è alla base del pensiero di Tommaso e della scolastica medioevale. Contemporaneamente vengono messe in evidenza le differenze e le caratteristiche specifiche di filosofia e teologia.
 
Summa contra gentiles, 1, 7 e II, 4
 
Benché la verità della fede cristiana superi la capacità della ragione umana, quelle verità, che sono essenzialmente proporzionate alla ragione, non possono essere contrarie alla fede

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 7:45

Ludwig von Drake ha scritto:

 Hai qualche fonte in merito?
La lista di Maimonide cui ti riferisci mi sembra confermi quanto da me sostenuto, poiché parte da
Genesi 1:28 — Sii fertile e abbi figli.
e giunge a
Deuteronomio 32:38 — Non mangiare o bere alcunché che sia stato offerto in sacrificio agli idoli.
Bene, indicami i passi della bibbia, ad esmpio dove è indicato di richiedere la ricevuta prima di dare un prestito?
Ho sulla non necessità di comprendere i rabbini?

Io credo che se mose avesse detto al popolo "fate così che è ****che lo vuole" le pernacchie ancora risuonerebbero in tutto il sinai

Tra l'altro il nostro credeva nella resurrezione, e, più grave, egli  introduce un capovolgimento della stessa Torah. 
Per Maimonide l'osservanza della Torah, da fine diventa mezzo ("ovviamente"per poter arrivare alla conoscenza di Dio)...


Ovviamente anch'io sono pronto a ricredermi ove sbagliassi, ma non credo proprio sia questo il caso


Un caro saluto

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Ari_ il Ven 25 Ott - 7:59

SergioAD ha scritto:Ah ah! Informazione!

Banalizzo ma è così. Esiste una gerarchia che trasforma, partendo dal complesso sensoriale, il dato in informazione, poi attraverso relazioni di correlazione tra informazione evidentemente già immagazzinate, l'informazione diventa conoscenza o sapere.

Questo triangolo della conoscenza continua e vorrebbe che alla fine dal sapere ci sia una transizione verso la saggezza.

Allora, pekke l'uomo è una macchina e tu Ari_ (che a delfi gli hai passato il 68 in 69 e lo manderai al manicomio con questo) dici formazione.

L'informazione non ha colore, siamo noi che la rendiamo buona, cattiva, etc...

Era solo un intermezzo per pensare questo che a me era piaciuto, pensa che era nell'ambito dell'uso dei dati dei RADAR, tracciarli e fornirli come dati, informazione o conoscenza... ma saggezza no accidenti per quella c'era bisogno di aiuto alle decisioni!
Già, senza saggezza risulta difficile individuare quale sia il giusto mezzo. ;)

Ari_
-------------
-------------

Numero di messaggi : 220
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da delfi68 il Ven 25 Ott - 8:08

A me sembra una questione abbastanza logica.

Basta adottare la pretesa della risposta MOTIVATA e provata a una domanda, e non il principio della fede sulla testimonianza e già un bel po di saggezza si verserebbe nelle cervici degli uomini..

Le religioni infatti hanno TUTTE la pretesa contraria, ossia il valore della prova testimoniale e declaratoria di un uomo con "superpoteri"..che sia profeta o messia..

E' saggio colui che valuta i presupposti che hanno determinato la risposta alla sua domanda.

delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 8:13

delfi68 ha scritto:A me sembra una questione abbastanza logica.

Basta adottare la pretesa della risposta MOTIVATA e provata a una domanda, e non il principio della fede sulla testimonianza e già un bel po di saggezza si verserebbe nelle cervici degli uomini..

Le religioni infatti hanno TUTTE la pretesa contraria, ossia il valore della prova testimoniale e declaratoria di un uomo con "superpoteri"..che sia profeta o messia..

E' saggio colui che valuta i presupposti che hanno determinato la risposta alla sua domanda.
Il problema sono le "fatidiche" questioni, prima tra tutte il "perche?"

Sì, certo, il caso e la necessità, razionalmente, a me convince, ma sul piano esistenziale e psicololgico non mi suscita alcun entusiasmo.

In tal senso se tu avessi una qualsiasi risposta "motivata" e provata" a me interesserebbe assai.

Hola!

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Ludwig von Drake il Ven 25 Ott - 8:18

Il Distruttore Hara ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:
 Hai qualche fonte in merito?
La lista di Maimonide cui ti riferisci mi sembra confermi quanto da me sostenuto, poiché parte da
Genesi 1:28 — Sii fertile e abbi figli.
e giunge a
Deuteronomio 32:38 — Non mangiare o bere alcunché che sia stato offerto in sacrificio agli idoli.
Bene, indicami i passi della bibbia, ad esmpio dove è indicato di richiedere la ricevuta prima di dare un prestito?
Ho sulla non necessità di comprendere i rabbini?
Io credo che se mose avesse detto al popolo "fate così che è ****che lo vuole" le pernacchie ancora risuonerebbero in tutto il sinai
Tra l'altro il nostro credeva nella resurrezione, e, più grave, egli  introduce un capovolgimento della stessa Torah. 
Per Maimonide l'osservanza della Torah, da fine diventa mezzo ("ovviamente"per poter arrivare alla conoscenza di Dio)...
Ovviamente anch'io sono pronto a ricredermi ove sbagliassi, ma non credo proprio sia questo il caso
Un caro saluto
Vuoi la lista di tutte le mitzvòt? Guarda che ti ho fornito la prima e l'ultima, in ordine di apparizione (il che dimostra che son tutte contenute tra il primo e il quinto del Tanakh, ovvero quelli che formano la Torah) secondo Maimonide che tu stessi mi chiedevi di tenere come riferimento. Non ci metto niente a incollarti le altre, anche se mi sembra un esercizio superfluo.
Fammi sapere...

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 8:27

Ludwig von Drake ha scritto:Vuoi la lista di tutte le mitzvòt? Guarda che ti ho fornito la prima e l'ultima, in ordine di apparizione (il che dimostra che son tutte contenute tra il primo e il quinto libro del Tanakh, ovvero la Torah) secondo Maimonide che tu stessi mi chiedevi di tenere come riferimento. Non ci metto niente a incollarti le altre, anche se mi sembra un esercizio superfluo.
Fammi sapere...
 Subito.

Nel tanak, trovi, con successivi ampiamenti e aggiornamenti e casi particolari, questo:

Spoiler:
1
Io sono il Signore tuo Dio, il quale ti
trassi dalla terra d’Egitto, dalla casa di
schiavi
Non avere altri Legislatori in faccia a me.
2
Non farti alcun simulacro, nè
alcuna immagine (di cosa) che sia nel
cielo in alto, o (di cosa) che sia nella
terra abbasso, o (di cosa) che sia nelle
acque al di sotto della terra.
Non prostrarti loro, e non prestar
loro culto; poiché, io, il Signore tuo Dio,
sono un Dio geloso, il quale, co’ miei
nemici, esigo conto dei peccati dei
padri dai figli, dai nipoti e dai
pronipoti.
E coi miei amici ed osservanti i miei
precetti, uso benevolenza sino ai
millesimi discendenti.
3
Non proferire il nome del Signore
tuo Dio (giurando) pel falso; poiché il
Signore non lascia impunito chi
proferisce il suo nome pel falso.
4
Ricordati del giorno di Sabbato, per
santificarlo.
Sei giorni lavorerai, e farai ogni tua
opera.
Ma il giorno settimo è Sabbato, ad
onore del Signore tuo Dio: (in esso) non
farai alcun lavoro,
nè tu, nè il tuo figlio, nè la tua figlia, nè
il tuo schiavo, nè la tua schiava, nè la
tua bestia, nè il pellegrino che sta nelle
tue città.
Poichè in sei giorni il Signore fece
il cielo e la terra, il mare e quanto è in
essi, e riposò nel giorno settimo; perciò
il Signore benedisse il giorno di
Sabbato, e lo dichiarò santo.
5
Onora tuo padre e tua madre,
affinché si prolunghino i tuoi giorni
sulla terra ch’il Signore tuo Dio è per
darti.
6
Non commettere omicidio.
7
Non commettere adulterio.
8
Non rubare.
9
Non deporre contro al tuo prossimo
testimonianza falsa

10
Non desiderare la casa del tuo
prossimo, non desiderare la moglie del
tuo prossimo, il suo servo, la sua serva,
il suo bue, il suo asino, nè alcuna cosa
appartenente al tuo prossimo.

Nelle discussioni talmudiche da queste regole più o meno primitive si ricava di tutto.

Ti ripeto l'invito di menzionare i passi biblici.

Ne cito tre che sono "carine"


  1. Offri condizioni di pace agli abitanti di una città durante l'assedio, e trattali secondo le leggi della Torah se essi le accetteranno. Deut. 20:10
  2. Non offrire la pace agli Ammoniti ed ai Moabiti durante l'assedio. Deut. 23:7
  3. Non distruggere abbattere alberi da frutto neppure durante una battaglia. Deut. 20:19
  4. Organizza delle latrine al di fuori degli accampamenti. Deut. 23:13


Insomma codice militare e codice civile, ricavati si dalla bibbia, ma spesso con molta libertà, che era cambiato il contesto storico e culrurale.
Se vuoi ti riporto in pvt delle opinioni più attendibili delle mie in materia.


A tua edificazione...wink.. 

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Ari_ il Ven 25 Ott - 8:35

Delfi68 ha scritto:E' saggio colui che valuta i presupposti che hanno determinato la risposta alla sua domanda.
Quoto!^^


Ultima modifica di Ari_ il Ven 25 Ott - 8:59, modificato 3 volte

Ari_
-------------
-------------

Numero di messaggi : 220
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da alberto il Ven 25 Ott - 8:53

sulla potenza della selezione culturale rispetto a quella naturale non ci sono dubbi. l'uomo è una specie "giovanissima" e dal punto di vista genetico non ha neanche cominciato a mettere in moto meccanismi di sottospeciazione e speciazione (ecco perché la divisione in "razze" è biologicamente farlocca).
culturalmente invece le forze in campo sono repentine e potentisisme.
è però come se si trattasse di un "gioco". perché nel nostro DNA restano comunque tutte le possibilità intatte. il continuo rimescolamento (il cosiddetto meticciato) e l'assenza di barriere geografiche fanno il resto... insomma, se cominciassimo a pensare in termini di "una sola specie in un solo mondo" e ribaltassimo le dinamiche sociali, partendo dalla cooperazione piuttosto che dalla competizione, potremmo davvero "svoltare".
lo so, è utopico e bla bla bla. ma senza immaginare un futuro migliore che resta da fare? baloccarsi nel presente con in mano il consunto giocattolo del passato.

invece a me piace immaginare che tutti i miliardi di miliardi che spendiamo in armi e in operazioni collegate possano venire impiegate per vincere la fame e per mettere sotto controllo malattie come TBC e malaria. potremmo tutti assieme cercare e infine trovare un modo per produrre energia più efficiente ed economico, e svincolarci così dai due bisogni primari, cibo ed energia, e potremmo svincolarci allora dal concetto di lavoro come necessità e renderlo invece il nostro modo di vivere con gli altri e fare cose assieme, decrescendo felicemente spogliandoci dei falsi bisogni. potremmo tornare a guardare allo spazio, andare a cercare la vita su Europa...

cazzo non ho sentito la sveglia. Sleep

EDIT: dimenticavo. quali sono gli ostacoli maggiori che relegano il mio pensiero nella sfera del sogno? il potentato economico e le religioni. ah sì, un dettagliuccio. la mancanza di cultura.

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da loonar il Ven 25 Ott - 9:25

Il Distruttore Hara ha scritto:
Per gli ebrei, la maggior parte, il fatto che nella bibbia non si parla di dio, o almeno che se può fare tranquillamente a meno, è proprio l'acqua calda, che l'ebraismo, ripeto, NON è una religione.
allora come mi giustifichi i riti, le sinagoghe, gli abiti, i cappellini, i riccioli, insomma tutte le sovrastrutture tipiche di qualsiasi altra religione?

Il Distruttore Hara ha scritto:Quando noi diamo la definizione di "italiano" facciamo riferimento a una definizione giuridica, ad esempio "è italiano chi nasce sul suolo italiano", oppure "chi nasce da genitore/i italiano/i" "chi è figlio di genitori ebreo"ecc.ecc.. 
Lo stesso vale per "ebreo". Non mi sembra ci sia in questo niente di strano.
c'è di strano che dopo un paio di generazioni un italiano in francia diventa italo-francese all'inizio e poi francese di origini italiano e dopo una decina di generazioni diventa francese e basta. Con gli ebrei non funziona così. Perchè?

Il Distruttore Hara ha scritto:
C'è anche da dire che quandi ci sono i dialoghi ufficiali interreligiosi ovviamente i cattolici invitano i propri corrispettivi religiosi come rappresentanti, ma nell'ebraismo ognuno parla per se.
Insomma è più correto parlare di una riflessione sui sifgnificati culturali che di una non presunta conoscenza.
Poi ci sono tutte le assurdità possibili, chiaro. Ma non c'è spirito masochista, non più che in altri ameno, nel popolo del libro.
E come mai gli ebrei se non sono una religione:
a) non declinano gentilmente l'invito spiegando la ragione "sa com'è... non siamo religiosi, ci sentiremmo fuori luogo in mezzo a religiosi che parlano di religione!"
b) quando intervengono spiegano che loro non sono una religione, che non credono in dio e che la bibbia è un libro scritto da legislatori illuminati di circa 3000 anni fa (e visto che ci sono che la Terra non ha 6mila e passa anni, ma qualche miliardo).

En passant: ma le altre religioni come gli viene da invitare gli ebrei? Cioè un popolo e non una confessione religiosa? Come mai allora non invita rappresentanti dell'Italia, della Spagna, della Nuova Zelanda, ecc... ?

Il Distruttore Hara ha scritto:Il popolo si è eletto, ha scelto di applicare una particolare normativa, che regola soprattutto le relazioni interne alla comunità, non volendo accettare le leggi dell'invasore di turno
Ok, ci sta. Ma in questa cosa vedo solo io una base di razzismo, della serie "noi semo li mejo e chi cazzo siete voi?"
Ok difendersi dagli invasori, ma una volta che stai al posto dell'invasore (non sto parlando manco d'israele), penso all'infotainment del mondo occidentale che è in mano a grosse elite ebree e che quindi ha l'arma più potente per difendersi. Eh, va be'... qua abbiamo spiegato l'arcano... quando sei elite di potere e quello che ti dà il potere è quella tradizione, be' col cazzo che la molli! wink..

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Ludwig von Drake il Ven 25 Ott - 9:47

Carissimo, forse non hai notato che i tre passi che hai riportato sono del Deut., quindi anch'essi parte della Torah. Le integrazioni di cui parli non sono le mitzvòt in quanto tali. Poiché mi chiedi di riportarti i passi biblici ecco le prime 50 mitzvòt, contenute nella Torah come da me detto:
Genesi 1:28 — Sii fertile e abbi figli Genesi 17:10 — Circoncidi tutti i maschi otto giorni dopo la loro nascita (e Levitico 12:3) Genesi 32:33 — Non mangiare il nervo sciatico Esodo 12:2 — I Sacerdoti (o il Sinedrio/Tribunali) ogni anno effettuino i calcoli utili a capire quando inizia un nuovo mese Esodo 12:6 — Si macelli il sacrificio di Pesachall'ora serale stabilitaEsodo 12:8 — Si mangi l'agnello pasquale durante la notte stessa (consumando anchematzah ed erbe amare [Maror] la notte del 14Nisan)Esodo 12:9 — Non mangiare il pasto di Pesach crudo o bollito Esodo 12:10 — Non lasciare avanzi del pasto di Pesach sino alla mattina successivaEsodo 12:15 — Distruggi ogni traccia di pane lievitato (chametz) il giorno 14 di NisanEsodo 12:18 — Mangia matzah la sera diPesach Esodo 12:19 — Non possedere pane lievitato (chametz) in quei sette giorniEsodo 12:20 — Non mangiare qualsiasi cosa lievitata durante tutti i sette giorni di PesachEsodo 12:43 — L'apostata non mangi il pasto di PesachEsodo 12:45 — Il lavoratore non ebreo assunto permanentemente o stagionale non ne mangi Esodo 12:46 — Non consumare il cibo pasquale al di fuori dei confini della tua casaEsodo 12:46 — Non rompere alcun osso del sacrificio di Pesach —> Salmi 34:20Esodo 12:48 — Il maschio non circonciso non ne mangiEsodo 12:48 — Neanche il Sacerdote non circonciso mangi cose consacrate (Terumah)Esodo 13:3 — Non mangiare pane lievitato (chametz) durante tutti i sette giorni di PesachEsodo 13:7 — Non tenere visibile presso di te cose lievitate in quei sette giorni Esodo 13:8 — Narra il racconto dell'uscitadall'Egitto la sera della vigilia di Pesach Esodo 13:12 — Consacra il primogenito dell'uomo o di un animale Esodo 13:13 — Riscatta il primogenito dell'asina dando del bestiame minuto al SacerdoteEsodo 13:13 — Spezza il collo dell'asino primogenito che non intendi riscattareEsodo 16:29 — Non uscire dai confini della città nel giorno di Shabbat Esodo 20:2 — Credi nell'esistenza del Signore Esodo 20:3 — Non amare/adorare altri dèi a parte Lui – Yemeniti—>20:2  Esodo 20:5 — Non inchinarti davanti agli idoli— Yemeniti—>Esodo 20:4Esodo 20:6 — Non adorare gli idoli in nessun modo in cui si adora il Signore – Yemeniti—>Esodo20:5Esodo 20:6 — Non adorare idoli nei quattro modi in cui adori Dio – Yemeniti—>Esodo 20:5Esodo 20:7 — Non nominare il Nome di Dio invano — Yemeniti—>Esodo 20:6Esodo 20:9 — Santifica il sabato con ilKiddush e la Havdalah — Yemeniti—>Esodo 20:8Esodo 20:11 — Non lavorare il settimo giorno— Yemeniti—>Esodo 20:10 Esodo 20:13 — Non uccidere — Yemenite->Esodo 20:12Esodo 20:13 — Rispetta/onora tuo padre e tua madre — Yemeniti—>Esodo 20:12Esodo 20:14 — Non rapire — Yemeniti—>Esodo 20:13Esodo 20:14 — Non testimoniare il falso —Yemeniti—>Esodo 20:13Esodo 20:15 — Non desiderare e non tramare per ottenere i beni altrui — Yemeniti—>Esodo20:14Esodo 20:21 — Non fare forme umane anche se solo per scopi decorativi — Yemeniti—>20:20 Esodo 20:24 — Non costruire altari con pietre ottenute con utensili metallici — Yemeniti—>Esodo20:23[18]Esodo 20:27 — Non salire gradini per arrivare all'altare — Yemeniti—>Esodo 20:26 Esodo 21:2 — Se si acquista uno schiavo ebreo, farlo secondo le leggi prescritteEsodo 21:8 — Riscatta la schiava ebreaEsodo 21:8 — Se si destina una schiava ebrea a sé o al proprio figlio, la si sposi Esodo 21:8 — Non vendere una donna ebrea come stranieraEsodo 21:10 — Non agire con frode verso di lei (non farle mancare cibo, indumenti e relazioni sessuali)Esodo 21:15 — Non picchiare tuo padre e tua madre Esodo 21:17 — Non maledire tuo padre e tua madreEsodo 21:18 — Il tribunale realizzi leggi contro colui che aggredisce il prossimo o danneggia l'altrui proprietàEsodo 21:20 — Il tribunale applichi la pena di morte per trafittura da spada, secondo la colpa

Purtroppo il copia e incolla da pdf è venuto una mezza schifezza, comunque spero torni utile, per tua edificazione [come ti piace dire... ;-)]

... una curiosità, ma sei davvero ebreo? Perché, sinceramente, sembra strano che un ebreo non sappia che le mitzvòt sono nella Torah...

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da loonar il Ven 25 Ott - 9:49

Ludwig von Drake ha scritto:
... una curiosità,  ma sei davvero ebreo? Perché, sinceramente,  sembra strano che un ebreo non sappia che le mitzvòt sono nella Torah...
...e alla fine scappò fuori che era un neo-nazi che stava facendo propaganda negativa agli ebrei!
hysterical hysterical hysterical 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 9:57

loonar ha scritto: loonar Oggi a 11:25 am


allora come mi giustifichi i riti, le sinagoghe, gli abiti, i cappellini, i riccioli, insomma tutte le sovrastrutture tipiche di qualsiasi altra religione?
obbiezzione fondata, ma non ho detto che per alcuni non siano necessari riti, e pure la fede, ho detto che non è necessaria ne per sentirsi/riconiscersi(essere riconosciuti ebrei

Sui vostumi tradizionali c'è poco da dire, antiquati e buffi come quelli di alcune regioni italiane, non è detto che tradizioni significhi buon gusto. Ma visto che non nuoce a nessuno anche chi se ne frega, no?

c'è di strano che dopo un paio di generazioni un italiano in francia diventa italo-francese all'inizio e poi francese di origini italiano e dopo una decina di generazioni diventa francese e basta. Con gli ebrei non funziona così. Perchè?
E segui di più che è gia stato detto almeno 10 volte mgreen 
L'integrazione non è necessaria per il rispetto reciproco. Magari hanno qualche motivo per non fidarsi? 
E poi molti sono perfettamente integrati
Comunque chiedilo a loro quando ti capita

E come mai gli ebrei se non sono una religione:
a) non declinano gentilmente l'invito spiegando la ragione "sa com'è... non siamo religiosi, ci sentiremmo fuori luogo in mezzo a religiosi che parlano di religione!"
b) quando intervengono spiegano che loro non sono una religione, che non credono in dio e che la bibbia è un libro scritto da legislatori illuminati di circa 3000 anni fa (e visto che ci sono che la Terra non ha 6mila e passa anni, ma qualche miliardo).
Intanto perchè qualcuno è religioso.
Poi magari ci si divertono un po'.
Inoltre magari ci tengono a far presente il loro punto di vista su un loro libro. Che non vedono  riconosciuti a Dio i diritti d'autore...sai se c'è da far soldi...


En passant: ma le altre religioni come gli viene da invitare gli ebrei? Cioè un popolo e non una confessione religiosa? Come mai allora non invita rappresentanti dell'Italia, della Spagna, della Nuova Zelanda, ecc... ?
Perchè vengono riconosciuti i fratelli maggiori dai cattolici?
E perche molti ritengono che costudiscano chissa quali segreti.
L'indirizzo e il telefono il creatore a noi lo ha lasciato, che siamo in confidenza, a loro no!

Ok, ci sta. Ma in questa cosa vedo solo io una base di razzismo, della serie "noi semo li mejo e chi cazzo siete voi?"
Ok difendersi dagli invasori, ma una volta che stai al posto dell'invasore (non sto parlando manco d'israele)
Immagino che la causa sia di natura geopolitica più che nelle intenzioni, più o meno buone, di individui e di minuscole nazioni

penso all'infotainment del mondo occidentale che è in mano a grosse elite ebree e che quindi ha l'arma più potente per difendersi. Eh, va be'... qua abbiamo spiegato l'arcano... quando sei elite di potere e quello che ti dà il potere è quella tradizione, be' col cazzo che la molli!
Questo è uno dei cavalli di battaglia dell'antisemitismo: il controllo del mondo di segrete organizzazioni semite, altri complottisti danno la colpa ad altri gruppi...


Ultima modifica di Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 9:59, modificato 1 volta

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 9:58

ANCORA DUE VOLTE, MA DOVE SBAGLIO PERDIO?

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 10:05

Ludwig von Drake ha scritto:Carissimo, forse non hai notato che i tre passi che hai riportato sono del Deut., quindi anch'essi parte della Torah. Le integrazioni di cui parli non sono le mitzvòt in quanto tali. Poiché mi chiedi di riportarti i passi biblici ecco le prime 50 mitzvòt,  contenute nella Torah come da me detto:

... una curiosità,  ma sei davvero ebreo? Perché, sinceramente,  sembra strano che un ebreo non sappia che le mitzvòt sono nella Torah...
Davvero stai sbagliando e grossolanamente, certo, dalla Torah si sono voluti ricavare tutti i precetti, ma è successivo, e con lo scopo principale di difendere la propria cultura dagli invasori
La legge accettata da qualche parte in un deserto deve essere, per definizione, la base, poi i fatti della vita sono più complessi. Le mitzvot sono una sorta di patristica, se non sei d'accordo parlane con chi le studia e le applica, io di più non so.

Ho già detto che io non sono ebreo, se non forse legalmente parlando, i miei nonni lo erano. Punto.


Ultima modifica di Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 10:13, modificato 1 volta

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 10:07

loonar ha scritto:...e alla fine scappò fuori che era un neo-nazi che stava facendo propaganda negativa agli ebrei!
   
Cazzo, m'hai beccato...ahahahahahah

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 10:12

Aggiungo il precetto più fantastico

"Non maledirai il sordo"


Nota di pugno di Dio:

"Che perdi il tuo tempo o che proprio  ti devo spiegare  tutto?"

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da loonar il Ven 25 Ott - 10:24

Il Distruttore Hara ha scritto:
loonar ha scritto: loonar Oggi a 11:25 am


allora come mi giustifichi i riti, le sinagoghe, gli abiti, i cappellini, i riccioli, insomma tutte le sovrastrutture tipiche di qualsiasi altra religione?
obbiezzione fondata, ma non ho detto che per alcuni non siano necessari riti, e pure la fede, ho detto che non è necessaria ne per sentirsi/riconiscersi(essere riconosciuti ebrei

Sui vostumi tradizionali c'è poco da dire, antiquati e buffi come quelli di alcune regioni italiane, non è detto che tradizioni significhi buon gusto. Ma visto che non nuoce a nessuno anche chi se ne frega, no? 1

c'è di strano che dopo un paio di generazioni un italiano in francia diventa italo-francese all'inizio e poi francese di origini italiano e dopo una decina di generazioni diventa francese e basta. Con gli ebrei non funziona così. Perchè?
E segui di più che è gia stato detto almeno 10 volte mgreen 
L'integrazione non è necessaria per il rispetto reciproco. Magari hanno qualche motivo per non fidarsi? 
E poi molti sono perfettamente integrati
Comunque chiedilo a loro quando ti capita 2

E come mai gli ebrei se non sono una religione:
a) non declinano gentilmente l'invito spiegando la ragione "sa com'è... non siamo religiosi, ci sentiremmo fuori luogo in mezzo a religiosi che parlano di religione!"
b) quando intervengono spiegano che loro non sono una religione, che non credono in dio e che la bibbia è un libro scritto da legislatori illuminati di circa 3000 anni fa (e visto che ci sono che la Terra non ha 6mila e passa anni, ma qualche miliardo).
Intanto perchè qualcuno è religioso.
Poi magari ci si divertono un po'.
Inoltre magari ci tengono a far presente il loro punto di vista su un loro libro. Che non vedono  riconosciuti a Dio i diritti d'autore...sai se c'è da far soldi...
3

En passant: ma le altre religioni come gli viene da invitare gli ebrei? Cioè un popolo e non una confessione religiosa? Come mai allora non invita rappresentanti dell'Italia, della Spagna, della Nuova Zelanda, ecc... ?
Perchè vengono riconosciuti i fratelli maggiori dai cattolici?
E perche molti ritengono che costudiscano chissa quali segreti.
L'indirizzo e il telefono il creatore a noi lo ha lasciato, che siamo in confidenza, a loro no!
4

Ok, ci sta. Ma in questa cosa vedo solo io una base di razzismo, della serie "noi semo li mejo e chi cazzo siete voi?"
Ok difendersi dagli invasori, ma una volta che stai al posto dell'invasore (non sto parlando manco d'israele)
Immagino che la causa sia di natura geopolitica più che nelle intenzioni, più o meno buone, di individui e di minuscole nazioni

penso all'infotainment del mondo occidentale che è in mano a grosse elite ebree e che quindi ha l'arma più potente per difendersi. Eh, va be'... qua abbiamo spiegato l'arcano... quando sei elite di potere e quello che ti dà il potere è quella tradizione, be' col cazzo che la molli!
Questo è uno dei cavalli di battaglia dell'antisemitismo: il controllo del mondo di segrete organizzazioni semite, altri complottisti danno la colpa ad altri gruppi...
5
1 ma davvero paragoni i costumi tradizionali delle tradizioni popolari folkloristiche con la kippa e i riccioli? Dove li vedi mai gli abruzzesi girare con gonnelloni e brache bianche quando vanno in banca o al cinema?

2 tu mi dici che io non capisco, ma hai provato a vedere se magari non sei te che ascolti?
Ok per il rispetto reciproco, sfondi una porta aperta. Ma non devi avere a che fare con Loonar, il mondo e la psicologia delle masse è molto più brutto di Loonar.
Se ti ostini a differenziarti poi la tua distinzione diventa il tuo marchio utile per fare di te un diverso da perseguitare, la capisci o no?
Guardati la storia del judenhut, tanto per fare un esempio!
Di u italiano che va in francia nel 1500 adesso i sui discendenti non diranno di essere italiani, lo scopriranno solo facendo ricerche genealogiche, per cui magari adesso un suo pro-pro-pro nipote protesterà (stupidamente) contro gli italiani per qualsiasi cazzo di motivo gli passa per la stupida testa. Questo non capita con gli ebrei, lo capisci questo? E non capita per una precisa scelta di non distinguersi che parte da subito all'atto di auto-eleggersi popolo eletto, crème della crème del mondo, e non come reazione alle angherie subite. Per questo dico che la strategia scelta (distinguersi e non mischiarsi con gli inferiori, cioè il resto del mondo) è utile ma ha delle spiacevolissime controindicazioni, di cui lamentarsi fino a un certo punto. Della serie: lo sai che il mondo è piene di bestie crudeli, allora perchè le istighi e poi ti lamenti dei morsi?

3 magari a te non sembra, ma io sto parlando seriamente, allora perchè adesso mi prendi per il culo? Non mi sembra rispettoso!

4 vedi 3, non è che sei a corto d'argomenti e te la stai svicolando con l'umorismo un tot al chilo?

5 e la tua risposta è la solita tiritera/anatema che deve scacciare i cattivi dal mondo (e lasciare gli ebrei indisturbati a fare i loro affari sporchi)
ho parlato di infotainment, vatti a leggere gli organigrammi PUBBLICI e non segreti di CNN, Turner, CBS, Holliwood, ecc... (e taccio le agenzie finanziarie di wall street che saremmo OT)
niente complotto, ma semplice elite di potere che fa i cazzi suoi
sai sono anarchico e tendo a non vedere di buon occhio nessuna elite di potere, sia essa ebrea, nazista, sovietica o cattolica.

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da loonar il Ven 25 Ott - 10:31

Il Distruttore Hara ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Carissimo, forse non hai notato che i tre passi che hai riportato sono del Deut., quindi anch'essi parte della Torah. Le integrazioni di cui parli non sono le mitzvòt in quanto tali. Poiché mi chiedi di riportarti i passi biblici ecco le prime 50 mitzvòt,  contenute nella Torah come da me detto:

... una curiosità,  ma sei davvero ebreo? Perché, sinceramente,  sembra strano che un ebreo non sappia che le mitzvòt sono nella Torah...
Davvero stai sbagliando e grossolanamente, certo, dalla Torah si sono voluti ricavare tutti i precetti, ma è successivo, e con lo scopo principale di difendere la propria cultura dagli invasori
La legge accettata da qualche parte in un deserto deve essere, per definizione, la base, poi i fatti della vita sono più complessi. Le mitzvot sono una sorta di patristica, se non sei d'accordo parlane con chi le studia e le applica, io di più non so.

Ho già detto che io non sono ebreo, se non forse legalmente parlando, i miei nonni lo erano. Punto.
scusa ma Ludwig ti sta ripetendo che le mitvot stanno tutte nella Torah e tu hai detto di no. Ora lui ti ha dimostrato che stanno lì, adesso dimostral tu che non ci stanno! Troppo semplice prima fare il super esperto di ebraismo e poi messo all'angolo te ne esci con "non sono ebreo, chiedilo ai miei nonni!"

Sei davvero ambiguo, sai!?

Una domanda: perchè non sei ebreo?
(magari se rispondi sinceramente, risolviamo tante incomprensioni fra di noi)

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Ari_ il Ven 25 Ott - 10:41

Il contenuto del precetto è desunto dalla Torah, ma la codificazione in precetti è posteriore.

Ari_
-------------
-------------

Numero di messaggi : 220
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Ludwig von Drake il Ven 25 Ott - 10:53

Il Distruttore Hara ha scritto:
Ludwig von Drake ha scritto:Carissimo, forse non hai notato che i tre passi che hai riportato sono del Deut., quindi anch'essi parte della Torah. Le integrazioni di cui parli non sono le mitzvòt in quanto tali. Poiché mi chiedi di riportarti i passi biblici ecco le prime 50 mitzvòt,  contenute nella Torah come da me detto:
... una curiosità,  ma sei davvero ebreo? Perché, sinceramente,  sembra strano che un ebreo non sappia che le mitzvòt sono nella Torah...
Davvero stai sbagliando e grossolanamente, certo, dalla Torah si sono voluti ricavare tutti i precetti, ma è successivo, e con lo scopo principale di difendere la propria cultura dagli invasori
La legge accettata da qualche parte in un deserto deve essere, per definizione, la base, poi i fatti della vita sono più complessi. Le mitzvot sono una sorta di patristica, se non sei d'accordo parlane con chi le studia e le applica, io di più non so.
Ho già detto che io non sono ebreo, se non forse legalmente parlando, i miei nonni lo erano. Punto.
Ah, ok, se non sei ebreo la cosa è più chiara.
Mi fa piacere, comunque, che alla fine anche tu abbia convenuto su quanto dicevo circa le mitzvòt, ovvero che sono nella Torah. Se vuoi, possiamo parlare anche di cosa sono esattamente e di come devono essere considerate, ma questo mi sembra un altro discorso.
Ciao caro

Ludwig von Drake
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4723
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 19.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da loonar il Ven 25 Ott - 11:01

Ludwig von Drake ha scritto:
Mi fa piacere, comunque, che alla fine anche tu abbia convenuto su quanto dicevo circa le mitzvòt,  ovvero che sono nella Torah. Se vuoi, possiamo parlare anche di cosa sono esattamente e di come devono essere considerate, ma questo mi sembra un altro discorso.
Ciao caro
http://atei.forumitalian.com/t5623-ebraismo-questo-sconosciuto

per proseguire! mgreen 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da don alberto il Ven 25 Ott - 11:20

Il Distruttore Hara ha scritto:Infine, per quanto riguarda il Don, almeno la curiosità per la sua posizione, visto che non frequente forum propriamente  parrocchiali, e che non mi sembra voglia portare il suo credo ai poveri senza dio, a me resta, e mi piacerebbe mi spiegasse come vive tale apparente contraddizione.
quale contraddizione?

qui (*) ci sono un sacco di stimoli
(e anche la possibilità di precisare, a chi tra voi è disponibile, quale è la mia vera favolistica) 

(*) e non solo: all'ateoraduno da Avalon ho realizzato alcune cose (della mia favolistica, ovviamente) che non mi ero ancora chiarito, e che ho speso subito all'incontro biblico del lunedì successivo

don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da don alberto il Ven 25 Ott - 11:28


don alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1642
Età : 66
Località : Funo di Argelato (Bologna)
Occupazione/Hobby : giullare
SCALA DI DAWKINS :
7 / 707 / 70

Data d'iscrizione : 20.08.10

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davide contro Golia: una mistificazione!

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Ven 25 Ott - 11:49

Ludwig von Drake ha scritto:

Ah, ok, se non sei ebreo la cosa è più chiara.
Mi fa piacere, comunque, che alla fine anche tu abbia convenuto su quanto dicevo circa le mitzvòt,  ovvero che sono nella Torah. Se vuoi, possiamo parlare anche di cosa sono esattamente e di come devono essere considerate, ma questo mi sembra un altro discorso.
Ciao caro
Evidentemente giochi al non capirmi.
Ho detto tutt'altro.
Comunque non è un punto che vale tante chiacchiere, se vuoi continuare a pensare che il tuo, evidente nei fatti, errore non sia tale, non cambia ne la tua vita ne tantomeno quella degli altri

Infine il mio sentire di non essere ebreo non sposta di una iota la validità, o meno, di ciò che vado dicendo.

Ciao carissimo


__________________________

don alberto ha scritto:quale contraddizione?
Ho scritto infatti"apparente".
Che di preti più meno atei ne ho conosciuti, e le spiegazioni sul loro vivere quella che a me pare una contraddizione, perdonami mgreen , sono state veramente illuminanti.

Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum