Perché non credere negli alieni?

Pagina 4 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Ari_ il Mar 5 Nov - 20:44

o be' siamo ri-tornati al c(h)aosmo.mgreen
avatar
Ari_
-------------
-------------

Numero di messaggi : 220
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da delfi68 il Mar 5 Nov - 21:21

Perché non credere negli alieni?

..io credo siano plausibilissimi..

Ci sono problemi di coincidenza temporale..tutto li. E' probabilissimo che migliaia i civilta' aliene si sono gia' estinte..e quando una di queste sara' tecnologica saremo estinti noi..e via cosi..

Per incontrare qualcuno oltre il dove, il grande problema e' il quando. Il tempo e' molto piu' esteso dello spazio. Perche' se lo spazio e' uno, il tempo che lo ha pervaso e' davvero molto maggiore.

La luna e' piccola, ma vive da 4 milardi di anni..per incontrarsi ai bordi del cratere Galileo, bisogna mettersi daccordo per un ora compresa in quattromiliardi di anni..i km della circonferenza del cratere sono cosa risibile..

Non ci troverermo mai..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Mar 5 Nov - 21:24

delfi68 ha scritto:
Non ci troverermo mai..
Davanti al bar tra mezz'ora? 









carneval
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da loonar il Mar 5 Nov - 22:57

Jarni ha scritto:In realtà sarebbe Cthulhu senza la k.
in realtà il video l'avrà uppato qualche imbecille, ma a me serviva per farti vedere delle immagini e mettere la canzone omonima dei Metallica!

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da mix il Mer 6 Nov - 5:58

avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da jillo il Mer 6 Nov - 11:08

cosmos ha scritto:
Lyallii ha scritto:Ma tu credi che esistano gli alieni cosmos?
Si!

Inoltre ho letto 2 anni fa l'interessantissimo libro Uno strano silenzio di Paul Davies e spiegava perché potrebbero e perché non potrebbero esistere gli alieni.

Io ci credo.
Notizia flash che ho appreso questa mattina da una veloce lettura dell'articolo linkato. magari ti può interessare.
Non parla propriamente di alieni ma di possibili mondi abitabili.

"Nella nostra galassia ci sono 8,8 miliardi di pianeti abitabili come la Terra
Il più vicino si trova probabilmente a 12 anni luce da noi"

http://www.corriere.it/scienze/13_novembre_05/nella-nostra-galassia-ci-sono-88-miliardi-pianeti-abitabili-come-terra-2bd0d8a0-45fb-11e3-9b53-d1d90833aa3d.shtml

http://www.pnas.org/content/early/2013/10/31/1319909110#aff-1

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da mix il Mer 6 Nov - 12:42

vero
potrebbero essere abitati da una o più Divinità
in alternativa agli alieni
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Mer 6 Nov - 12:51

mix ha scritto:vero
potrebbero essere abitati da una o più Divinità
in alternativa agli alieni
Se  dal nostro punto di vista sembrassero onnipotenti si porrebbe il problema su come distinguere le due "classi".
Col DNA no che potrebbe essere la panspermia...mah
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da jillo il Mer 6 Nov - 13:08

mix ha scritto:vero
potrebbero essere abitati da una o più Divinità
in alternativa agli alieni
mah, non saprei.

non è però quello che ho inteso io leggendo l'articolo.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da delfi68 il Mer 6 Nov - 13:16

nessun popolo, alieno che sia, che crede ancora nelle favole sull'immortalità e gli dei, potrebbe mai evolversi fino a una tecnologia interstellare..

diocane..i credi teologici bloccano persino le trasfusioni di sangue o impongono i digiuni diurni..per non parlare i limiti alle ricerche..
per arrivare tra le stelle la selezione è durissima..le bestie non passano..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da cosmos il Mer 6 Nov - 13:30

jillo ha scritto:Notizia flash che ho appreso questa mattina da una veloce lettura dell'articolo linkato. magari ti può interessare.
Non parla propriamente di alieni ma di possibili mondi abitabili.

"Nella nostra galassia ci sono 8,8 miliardi di pianeti abitabili come la Terra
Il più vicino si trova probabilmente a 12 anni luce da noi"

http://www.corriere.it/scienze/13_novembre_05/nella-nostra-galassia-ci-sono-88-miliardi-pianeti-abitabili-come-terra-2bd0d8a0-45fb-11e3-9b53-d1d90833aa3d.shtml

http://www.pnas.org/content/early/2013/10/31/1319909110#aff-1
Interessante link, grazie!

Ovviamente si tratta di statistiche in base alle stelle analizzate e al numero di pianeti potenzialmente abitabili scoperti. Ma sono convinto che ci sono tipologie di sistemi solari e potenzialità della vita che non conosciamo ancora, per cui queste statistiche attuali potrebbero essere addirittura pessimistiche! ok
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da jillo il Mer 6 Nov - 14:29

delfi68 ha scritto:nessun popolo, alieno che sia, che crede ancora nelle favole sull'immortalità e gli dei, potrebbe mai evolversi fino a una tecnologia interstellare..

diocane..i credi teologici bloccano persino le trasfusioni di sangue o impongono i digiuni diurni..per non parlare i limiti alle ricerche..
per arrivare tra le stelle la selezione è durissima..le bestie non passano..
passami l'ot , senza polemica, solo autentica curiosità.
ma perché bestemmi? contro chi? 
l'inutile invettiva contro il nulla cade nel nulla.
non parlarmi quindi di risposta al bisogno di sfogarsi con qualcuno, perché quel qualcuno è un nessuno che non potrà mai raccogliere e soffrire la tua invettiva. 
Il fiumi del livore si estinguono se lasciati defluire nella cloaca capace di riceverli e smaltirli. ciò di cui parli, ciò su cui inveisci, non è adatto a questo fine. non esiste.
La critica costruttiva, se questo è il fine, non passa attraverso la vacuità del nulla. 
 
allora perché bestemmi? solo per un bisogno di dichiarare la tua ostilità ai credenti?  non credo tu scenda a questo livello. Di certo hai di meglio da fare che cercarti un angolino da dove poter lanciare sassolini ai credenti che passano da queste parti.  Capisco la bestemmia sulle labbra dubbiose degli agnostici, su quelle degli incoscienti, su quelle sfiduciate dei peccatori...
Ma tu sei cosciente e libero. Sei convintamente ateo, non conosci, né riconosci, il senso attribuito dai credenti al peccato contro Dio. Sei libero da questa gabbia.
Eppure ti affacci con la testa dentro il recinto delimitato da quelle sbarre. Solo per ricordaci che tu ne stai fuori e che puoi fare liberamente quanto è peccato ai nostri piccoli occhi di credenti? Perché?

O forse lo fai per contribuire a rafforzare la nostra fede? Ti sforzi di apparire brutto come i brutti appaiono agli occhi dei credenti. Lo fai per rafforzare la nostra certezza che senza Dio ci si imbruttisce. Per mostrarci come si diventa, meschini e bestemmiatori, quando ci si allontana da Dio??? Per ricordarci, attraverso il tentativo di procurarci prurito mediante la bestemmia, quanto noi altri, dall'altra fazione, siamo invece dei bravi credenti?

Il senso della bestemmia degli atei è un mistero. Giorni fa sentivo per radio una conferenza sul demonio, in occasione della quale, incidentalmente, si è parlato anche degli atei.
"Alcuni di questi cercano Dio e questi, in qualche modo, lo hanno già trovato. Altri sono atei in quanto non accettano che ci sia un Dio al di sopra di loro, essi stessi vogliono essere Dio!!!..."
questo è grosso modo quanto emeriti esponenti del clero pensano. Saranno anche considerazioni errate e ridicole. Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Mer 6 Nov - 14:56

jillo ha scritto:.
ma perché bestemmi? contro chi? 
l'inutile invettiva contro il nulla cade nel nulla.
non parlarmi quindi di risposta al bisogno di sfogarsi con qualcuno, . 
 
allora perché bestemmi? solo per un bisogno di dichiarare la tua ostilità ai credenti?  non credo tu scenda a questo livello.  Perché?

O forse lo fai per contribuire a rafforzare la nostra fede? Ti sforzi di apparire brutto come i brutti appaiono agli occhi dei credenti. Lo fai per rafforzare la nostra certezza che senza Dio ci si imbruttisce. Per mostrarci come si diventa, meschini e bestemmiatori, quando ci si allontana da Dio??? Per ricordarci, attraverso il tentativo di procurarci prurito mediante la bestemmia, quanto noi altri, dall'altra fazione, siamo invece dei bravi credenti?
 Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?
Per quel che mi riguarda, essendo toscano, la bestemmia fa parte dell'intercalare, per evitarla devo farci attenzione, come quando scrivo o quando mi rivolgo a persone che so che non gradiscono.
Ma la stessa cosa vale per altre parole: si può dire "pompino"?
Nel 90% delle occasioni sì, nel restante dieci per cento devo usare parafrasi che trovo, quelle si, veramente volgari.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da jillo il Mer 6 Nov - 15:08

Il Distruttore Hara ha scritto:
jillo ha scritto:.
ma perché bestemmi? contro chi? 
l'inutile invettiva contro il nulla cade nel nulla.
non parlarmi quindi di risposta al bisogno di sfogarsi con qualcuno, . 
 
allora perché bestemmi? solo per un bisogno di dichiarare la tua ostilità ai credenti?  non credo tu scenda a questo livello.  Perché?

O forse lo fai per contribuire a rafforzare la nostra fede? Ti sforzi di apparire brutto come i brutti appaiono agli occhi dei credenti. Lo fai per rafforzare la nostra certezza che senza Dio ci si imbruttisce. Per mostrarci come si diventa, meschini e bestemmiatori, quando ci si allontana da Dio??? Per ricordarci, attraverso il tentativo di procurarci prurito mediante la bestemmia, quanto noi altri, dall'altra fazione, siamo invece dei bravi credenti?
 Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?
Per quel che mi riguarda, essendo toscano, la bestemmia fa parte dell'intercalare, per evitarla devo farci attenzione, come quando scrivo o quando mi rivolgo a persone che so che non gradiscono.
Ma la stessa cosa vale per altre parole: si può dire "pompino"?
Nel 90% delle occasioni sì, nel restante dieci per cento devo usare parafrasi che trovo, quelle si, veramente volgari.
La bestemmia può far parte dell'intercalare con riferimento al linguaggio parlato.
Parole che sfuggono quasi da sé.
Nel linguaggio scritto, il dominio sulla parola si afferma con efficacia tale che in genere non concede molte occasioni per incontrollate fughe di parole.
La bestemmia scritta, al pari di qualsiasi altra parola scritta, assume in genere un significato preciso e coscientemente ricercato dall'autore.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da san.guasto il Mer 6 Nov - 15:12

jillo ha scritto:passami l'ot , senza polemica, solo autentica curiosità.
ma perché bestemmi? contro chi? 
l'inutile invettiva contro il nulla cade nel nulla.
non parlarmi quindi di risposta al bisogno di sfogarsi con qualcuno, perché quel qualcuno è un nessuno che non potrà mai raccogliere e soffrire la tua invettiva. 
Il fiumi del livore si estinguono se lasciati defluire nella cloaca capace di riceverli e smaltirli. ciò di cui parli, ciò su cui inveisci, non è adatto a questo fine. non esiste.
La critica costruttiva, se questo è il fine, non passa attraverso la vacuità del nulla. 
 
allora perché bestemmi? solo per un bisogno di dichiarare la tua ostilità ai credenti?  non credo tu scenda a questo livello. Di certo hai di meglio da fare che cercarti un angolino da dove poter lanciare sassolini ai credenti che passano da queste parti.  Capisco la bestemmia sulle labbra dubbiose degli agnostici, su quelle degli incoscienti, su quelle sfiduciate dei peccatori...
Ma tu sei cosciente e libero. Sei convintamente ateo, non conosci, né riconosci, il senso attribuito dai credenti al peccato contro Dio. Sei libero da questa gabbia.
Eppure ti affacci con la testa dentro il recinto delimitato da quelle sbarre. Solo per ricordaci che tu ne stai fuori e che puoi fare liberamente quanto è peccato ai nostri piccoli occhi di credenti? Perché?

O forse lo fai per contribuire a rafforzare la nostra fede? Ti sforzi di apparire brutto come i brutti appaiono agli occhi dei credenti. Lo fai per rafforzare la nostra certezza che senza Dio ci si imbruttisce. Per mostrarci come si diventa, meschini e bestemmiatori, quando ci si allontana da Dio??? Per ricordarci, attraverso il tentativo di procurarci prurito mediante la bestemmia, quanto noi altri, dall'altra fazione, siamo invece dei bravi credenti?

Il senso della bestemmia degli atei è un mistero. Giorni fa sentivo per radio una conferenza sul demonio, in occasione della quale, incidentalmente, si è parlato anche degli atei.
"Alcuni di questi cercano Dio e questi, in qualche modo, lo hanno già trovato. Altri sono atei in quanto non accettano che ci sia un Dio al di sopra di loro, essi stessi vogliono essere Dio!!!..."
questo è grosso modo quanto emeriti esponenti del clero pensano. Saranno anche considerazioni errate e ridicole. Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?
bah, come quando dico "porca puttana": non ce l'ho nè con la porca nè con la puttana, o quando dico "bojacán", pur cosciente che non esiste un cane che di mestiere fa il boia.

semplicemente è un modo per incanalare la rabbia, la frustazione, quello che ti pare, in una maniera che non fa male a nessuno...

il problema (dei credenti) nasce dal fatto che c'è di mezzo il loro fantomatico dio perchè se io andassi in giro imprecando "Grande Giove!" mgreen  nessuno verrebbe a dirmi:

uno che passa di qua per caso ha scritto:passami l'ot , senza polemica, solo autentica curiosità.
ma perché bestemmi? contro chi? 
l'inutile invettiva contro il nulla cade nel nulla.
non parlarmi quindi di risposta al bisogno di sfogarsi con qualcuno, perché quel qualcuno è un nessuno che non potrà mai raccogliere e soffrire la tua invettiva. 
Il fiumi del livore si estinguono se lasciati defluire nella cloaca capace di riceverli e smaltirli. ciò di cui parli, ciò su cui inveisci, non è adatto a questo fine. non esiste.
La critica costruttiva, se questo è il fine, non passa attraverso la vacuità del nulla. 
 
allora perché bestemmi? solo per un bisogno di dichiarare la tua ostilità ai credenti?  non credo tu scenda a questo livello. Di certo hai di meglio da fare che cercarti un angolino da dove poter lanciare sassolini ai credenti che passano da queste parti.  Capisco la bestemmia sulle labbra dubbiose degli agnostici, su quelle degli incoscienti, su quelle sfiduciate dei peccatori...
Ma tu sei cosciente e libero. Sei convintamente ateo, non conosci, né riconosci, il senso attribuito dai credenti al peccato contro Giove. Sei libero da questa gabbia.
Eppure ti affacci con la testa dentro il recinto delimitato da quelle sbarre. Solo per ricordaci che tu ne stai fuori e che puoi fare liberamente quanto è peccato ai nostri piccoli occhi di credenti? Perché?

O forse lo fai per contribuire a rafforzare la nostra fede? Ti sforzi di apparire brutto come i brutti appaiono agli occhi dei credenti. Lo fai per rafforzare la nostra certezza che senza Dio ci si imbruttisce. Per mostrarci come si diventa, meschini e bestemmiatori, quando ci si allontana da Giove??? Per ricordarci, attraverso il tentativo di procurarci prurito mediante la bestemmia, quanto noi altri, dall'altra fazione, siamo invece dei bravi credenti?

Il senso della bestemmia degli atei non credenti in Giove è un mistero. Giorni fa sentivo per radio una conferenza sul demonio, in occasione della quale, incidentalmente, si è parlato anche dei non credenti in Giove.
"Alcuni di questi cercano Giove e questi, in qualche modo, lo hanno già trovato. Altri sono atei in quanto non accettano che ci sia un Giove al di sopra di loro, essi stessi vogliono essere Giove!!!..."
questo è grosso modo quanto emeriti esponenti del clero pensano. Saranno anche considerazioni errate e ridicole. Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?
ecco! puttana Giunone!!!!!!!!

EDIT: Te lo dice uno che non bestemmia (a parte, come puoi notare, quella carogna di Giove e quella baldracca di Giunone, che non hanno seguaci permalosi come quelli di Dio)


Ultima modifica di san.guasto il Mer 6 Nov - 15:19, modificato 1 volta
avatar
san.guasto
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 475
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 07.05.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Mer 6 Nov - 15:19

jillo ha scritto:La bestemmia può far parte dell'intercalare con riferimento al linguaggio parlato.
Parole che sfuggono quasi da sé.
Nel linguaggio scritto, il dominio sulla parola si afferma con efficacia tale che in genere non concede molte occasioni per incontrollate fughe di parole.
La bestemmia scritta, al pari di qualsiasi altra parola scritta, assume in genere un significato preciso e coscientemente ricercato dall'autore.
 Poi chiudo per quanto mi riguarda l'OT.
Non è solo che "sfuggono", io accetto e voglio che chi scelgo di avere intorno accettino espressioni che in definitiva servono a rendere maggiormente espressivo, e spesso divertente, il conversare.
Che in un forum ateo si usino tali espressioni mi pare naturale.
Se qualcuno eventualmente se ne sentisse offeso (ma poi perchè?) si dovrebbe astenere dal frequentare i luoghi dei miscredenti, scuotere via la polvere dai calzari e via andare.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Mer 6 Nov - 15:27

Un ultimo esempio di quanto dicevo:
ci sono molti forum dove addirittura non vengono accettati avatar che rappresentino figure umane (tu non costruirai idoli...), io talvolta li frequento e mi adeguo facilmente al linguaggio e  alle particolari regole del luogo.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da BestBeast il Mer 6 Nov - 15:36

Bestemmiate pure, i cattolici vi perdoneranno.

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da jillo il Mer 6 Nov - 15:48

san.guasto ha scritto:
jillo ha scritto:passami l'ot , senza polemica, solo autentica curiosità.
ma perché bestemmi? contro chi? 
l'inutile invettiva contro il nulla cade nel nulla.
non parlarmi quindi di risposta al bisogno di sfogarsi con qualcuno, perché quel qualcuno è un nessuno che non potrà mai raccogliere e soffrire la tua invettiva. 
Il fiumi del livore si estinguono se lasciati defluire nella cloaca capace di riceverli e smaltirli. ciò di cui parli, ciò su cui inveisci, non è adatto a questo fine. non esiste.
La critica costruttiva, se questo è il fine, non passa attraverso la vacuità del nulla. 
 
allora perché bestemmi? solo per un bisogno di dichiarare la tua ostilità ai credenti?  non credo tu scenda a questo livello. Di certo hai di meglio da fare che cercarti un angolino da dove poter lanciare sassolini ai credenti che passano da queste parti.  Capisco la bestemmia sulle labbra dubbiose degli agnostici, su quelle degli incoscienti, su quelle sfiduciate dei peccatori...
Ma tu sei cosciente e libero. Sei convintamente ateo, non conosci, né riconosci, il senso attribuito dai credenti al peccato contro Dio. Sei libero da questa gabbia.
Eppure ti affacci con la testa dentro il recinto delimitato da quelle sbarre. Solo per ricordaci che tu ne stai fuori e che puoi fare liberamente quanto è peccato ai nostri piccoli occhi di credenti? Perché?

O forse lo fai per contribuire a rafforzare la nostra fede? Ti sforzi di apparire brutto come i brutti appaiono agli occhi dei credenti. Lo fai per rafforzare la nostra certezza che senza Dio ci si imbruttisce. Per mostrarci come si diventa, meschini e bestemmiatori, quando ci si allontana da Dio??? Per ricordarci, attraverso il tentativo di procurarci prurito mediante la bestemmia, quanto noi altri, dall'altra fazione, siamo invece dei bravi credenti?

Il senso della bestemmia degli atei è un mistero. Giorni fa sentivo per radio una conferenza sul demonio, in occasione della quale, incidentalmente, si è parlato anche degli atei.
"Alcuni di questi cercano Dio e questi, in qualche modo, lo hanno già trovato. Altri sono atei in quanto non accettano che ci sia un Dio al di sopra di loro, essi stessi vogliono essere Dio!!!..."
questo è grosso modo quanto emeriti esponenti del clero pensano. Saranno anche considerazioni errate e ridicole. Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?
bah, come quando dico "porca puttana": non ce l'ho nè con la porca nè con la puttana, o quando dico "bojacán", pur cosciente che non esiste un cane che di mestiere fa il boia.

semplicemente è un modo per incanalare la rabbia, la frustazione, quello che ti pare, in una maniera che non fa male a nessuno...

il problema (dei credenti) nasce dal fatto che c'è di mezzo il loro fantomatico dio perchè se io andassi in giro imprecando "Grande Giove!" mgreen  nessuno verrebbe a dirmi:
Obiezione plausibile.
Faccio però ancora una considerazione. 
La questione non è se ce l'hai o no con Dio o coi credenti credono in Dio.
san.guasto ha scritto:  ... come quando dico "porca puttana": non ce l'ho nè con la porca nè con la puttana
la domanda è: perché imprechi proprio contro colui il quale e sulla cui inesistenza, si fonda il tuo "status" di ateo? Sono credente "porca assenza divina". "porco ateismo"... assurdo.
Allo stesso modo, nemmeno io impreco contro Giove.
Giove è un concetto tanto astratto, e la sua essenza mitologica tanto ininfluente sulla mia esistenza, che mai mi è passato per la testa di chiamarlo in causa.
Invero nemmeno atei ho mai sentito imprecare contro Giove.
Perché? Forse solo perché Giove non appartiene alla nostra cultura ?
Ma forse anche perché, oltre che non appartenente alla nostra cultura (moderna/contemporanea) è un'astrazione ininfluente sulle scelte della nostra società.

Quindi il senso della bestemmia dell'ateo può essere inteso come invettiva contro un fondamento culturale radicato nella nostra società e radicato a tal punto, che ad essa, non reca altro che nocumento? 
Non sono ateo, ma per ora penso sia così.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da jillo il Mer 6 Nov - 15:49

Il Distruttore Hara ha scritto:
jillo ha scritto:La bestemmia può far parte dell'intercalare con riferimento al linguaggio parlato.
Parole che sfuggono quasi da sé.
Nel linguaggio scritto, il dominio sulla parola si afferma con efficacia tale che in genere non concede molte occasioni per incontrollate fughe di parole.
La bestemmia scritta, al pari di qualsiasi altra parola scritta, assume in genere un significato preciso e coscientemente ricercato dall'autore.
 Poi chiudo per quanto mi riguarda l'OT.
Non è solo che "sfuggono", io accetto e voglio che chi scelgo di avere intorno accettino espressioni che in definitiva servono a rendere maggiormente espressivo, e spesso divertente, il conversare.
Che in un forum ateo si usino tali espressioni mi pare naturale.
Se qualcuno eventualmente se ne sentisse offeso (ma poi perchè?) si dovrebbe astenere dal frequentare i luoghi dei miscredenti, scuotere via la polvere dai calzari e via andare.
nessuno si è offeso.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da Il Distruttore Hara il Mer 6 Nov - 16:26

jillo ha scritto:
Quindi il senso della bestemmia dell'ateo può essere inteso come invettiva contro un fondamento culturale radicato nella nostra società e radicato a tal punto, che ad essa, non reca altro che nocumento? 
Non sono ateo, ma per ora penso sia così.
Dal momento nel quale della bestemmia non fregasse più a nessuno nessuno bestemmierebbe più.
avatar
Il Distruttore Hara
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1070
Età : 1983
Località : Lolliland
Occupazione/Hobby : Anche no
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.13

http://olasognodishakti.blogfree.net/  http://consulenzaebraica.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da san.guasto il Mer 6 Nov - 17:08

jillo ha scritto:la domanda è: perché imprechi proprio contro colui il quale e sulla cui inesistenza, si fonda il tuo "status" di ateo? Sono credente "porca assenza divina". "porco ateismo"... assurdo.
Allo stesso modo, nemmeno io impreco contro Giove.
Giove è un concetto tanto astratto, e la sua essenza mitologica tanto ininfluente sulla mia esistenza, che mai mi è passato per la testa di chiamarlo in causa.
Invero nemmeno atei ho mai sentito imprecare contro Giove.
Perché? Forse solo perché Giove non appartiene alla nostra cultura ?
Ma forse anche perché, oltre che non appartenente alla nostra cultura (moderna/contemporanea) è un'astrazione ininfluente sulle scelte della nostra società.

Quindi il senso della bestemmia dell'ateo può essere inteso come invettiva contro un fondamento culturale radicato nella nostra società e radicato a tal punto, che ad essa, non reca altro che nocumento? 
Non sono ateo, ma per ora penso sia così.
ok, più chiaro il tuo punto.
ti rispondo così (facendoti però di nuovo presente che sono uno che generalmente non "bestemmia", perchè da credente, fino ai 23-24 anni, avevo ovvi motivi, ora perchè... non ne ho per farlo, quindi puoi già capire che sono in parte d'accordo con te):
intanto quella di "ateo" a mio parere è un'etichetta nata dai credenti e che ha in sè, o cmq ha assunto, una concezione negativa/dispregiativa.
qundi la bestemmia potrebbe essere il corrispettivo del gay-pride, un "ateo-pride" carneval: sì, sono ateo, lo so, non me ne vergogno perchè non ne ho motivo e quindi non lo nascondo e anzi te lo sbatto in faccia.
un'ulteriore motivazione la si può trovare nel fatto che generalmente un ateo è un ex-credente, che vuol dire che magari ha preso l'abitudine a bestemmiare (per tutti i motivi che vuoi) quando era credente e che semplicemente ha poi mantenuto l'abitudine di dire una frase seppur vuota di significato (come "il bocca al lupo" "crepi" invece che "buona fortuna" "grazie").
anche l'aspetto culturale non credo possa essere trascurato, ma inteso in modo diverso da come lo intendi tu: la bestemmia è un modo di dire entrato a far parte (in alcuni ambienti o aree geografiche, anche parecchio "prepotentemente") nel gergo (vedi esempio fatto dal Distruttore) e quindi è semplicemente un'espressione "normale", seppur un po' "colorita" e non proprio adatta ad una serata di gala.
... e forse anche altri motivi che non mi vengono in mente o semplicemente neanche immagino.

ovviamente le motivazioni sono, come sicuramente immaginerai, diverse da persona a persona wink.. 

invece a me piacerebbe sapere perchè i credenti si sentono personalmente offesi dalle bestemmie.
sono offese rivolte a dio, non a lui (credente): se si è DAVVERO convinti che dio esista, sia onnipotente e sia onniscente, allora la logica dice che è il caso di lasciare fare a LUI.
io, se insultano un mio amico o un mio parente che è presente, lascio a lui la libertà di decisere se e come difendersi, se lo reputo in grado; se intervengo io al posto suo, è chiaro che il mio amico o non c'è o io non ho fiducia che possa difendersi da solo...
avatar
san.guasto
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 475
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 07.05.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da mix il Mer 6 Nov - 18:00

jillo ha scritto:
mix ha scritto:vero
potrebbero essere abitati da una o più Divinità
in alternativa agli alieni
mah, non saprei.

non è però quello che ho inteso io leggendo l'articolo.
non era certo scritto nell'articolo, infatti.
la mia era una battuta fatta solo perché siamo su un forum che si chiama Atei Italiani e la contrapposizione sui temi religiosi è uno dei temi alla base del divertimento.

era anche una correzione sull'ordine di grandezza dei numeri: non milioni ma miliardi di posti ospitali dove non ci sarebbe da sorprendersi di immaginare organizzazioni biologiche superiori
avatar
mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da alberto il Mer 6 Nov - 19:45

jillo ha scritto:Il senso della bestemmia degli atei è un mistero. Giorni fa sentivo per radio una conferenza sul demonio, in occasione della quale, incidentalmente, si è parlato anche degli atei.
"Alcuni di questi cercano Dio e questi, in qualche modo, lo hanno già trovato. Altri sono atei in quanto non accettano che ci sia un Dio al di sopra di loro, essi stessi vogliono essere Dio!!!..."
questo è grosso modo quanto emeriti esponenti del clero pensano. Saranno anche considerazioni errate e ridicole. Però come dar loro torto, quando siete proprio voi atei , attraverso l'ambiguo significato delle vostre bestemmie, a generare confusione?
a proposito di bestemmie, ecco quella tra virgolette è una grandissima bestemmia contro l'intelligenza umana. ti faccio i complimenti per la qualità intellettuale delle trasmissioni che ascolti.

faccio un esempio opposto.
l'altro giorno in pieno congresso UAAR ho detto al microfono "santo cielo".
le risate non sono mancate. nessuno però si è sentito offeso per questa mancanza di "rispetto ateo".

dovresti sapere che scrivere su un forum è una cosa molto vicina al parlare, si scrive spesso di getto. mi fa un po' senso vedere che tu, che sei da mesi in un forum di atei, anziché (com'è quella frase nauseabonda che dite sempre?) "portare testimonianza" della sostanziale inesistenza qui di tale pratica, ti attacchi a un caso singolo per la tua predichetta. 

beh mi spiace ma - al netto delle disposizioni dell'art.724 CP - il tuo dio non merita alcuna attenzione in più rispetto a che ne so,  giuda o mondo o Giove o Thor. E' una interiezione per rafforzare un concetto, e si usano personaggi di fantasia per non offendere nessuno. E' molto più grave e più offensivo quello che si legge nei siti cattostronzi a proposito di persone REALI.

all'incontro da Avalon non ho ricordanza di aver sentito una sola bestemmia, e così al congresso UAAR. e se per caso ne avessi sentita una, mi avrebbe fatto l'effetto che merita, nullo. ci sarebbe anche qualche altra considerazione da fare ma sarebbe interessante come un documentario sulla ghiaia.

alberto
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2604
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 26.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perché non credere negli alieni?

Messaggio Da delfi68 il Mer 6 Nov - 20:01

..non bestemmio dio in quanto tale, ma in quanto rappresentazione.

Siccome non esiste ma esiste una rappresentazione e rappresenta la follia lucida e fatta normalita' da una massa ignorante, io offendo..anzi esprimo il mio livore per questa macchia nera sull'umanita': la sua "normale" follia..
avatar
delfi68
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 11250
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 12 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum