L'uomo o la società?

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Masada il Ven 13 Dic - 21:22

mix ha scritto: mi sembra sempre più assomigliare a nozionismo da poco e meno che mai a consapevolezza profonda di quello di cui sembra che tu parli.

 eeeeeeek 

per nulla d'accordo!!

akka è proprio chiaro nel seguire i suoi fili e ripete da molto una sua visione coerente che si va arricchendo di correlazioni e semplificando nell'esposizione, seppur non arrivi spesso a un cazzo, se non a nuove domande... mgreen  come me, comunque... wink.. 

l'unico problema è forse che stiamo seguendo fili diversi, e ognuno vorrebbe si seguisse il proprio.

no, akka forse non vuole neppure quello.

gli piace ogni tanto dire la sua, e per me la dice bene.

che ti passa mix??



teniamo presente che il 3d è partito così:

Per voi è' più importante l'uomo o la società di cui egli è' parte?

Per fare un esempio:
Ritenete che le ragioni del sig. Mario Rossi abitante in Val Susa vengano prima o dopo le ragioni strategiche dello Stato?


per me per rispondere alla domanda vien difficile non fare queste considerazioni preliminari:
- la società non esiste propriamente, esistono solo uomini che vivono in un territorio.
- cosa è quindi l'uomo, come dovrebbe essere, diventare, per appartenere-perpetrare  società umane?

in più considererei che la società è fatta di piccole società interrelazionate fra loro, in competizione-collaborazione, comunque relazione (famiglia, amici, classe, quartiere, città, clan, casta, ruolo, ...)... e in più considererei il legame fra le diverse società sul globo...


se rispondo a cosa è l'uomo, allora rispondo poi, seguendo quelle considerazioni, alla domanda di inizio 3d... a come l'uomo deve stare in relazione con gli altri...



Masada ha scritto:
è giusto creare una idea di uomo?
un "dover essere", "diventare"?


da cosa si parte?



che stronzate che riesco a scrivere a volte!!
 ahahahahahah 


comunque se si vuol tagliare questo mio filo il 3d magari va avanti meglio...

fate voi.

ciao.

Masada
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1559
Occupazione/Hobby : havanagloria e refusismo
SCALA DI DAWKINS :
36 / 7036 / 70

Data d'iscrizione : 17.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Ven 13 Dic - 21:49

sono proprio imbarazzato adesso!!   ahahahahahah 

si si scribacchio qui e là... così... mica pretendo di convertire nessuno a nulla io... segnalo solo, per chi ha la sensibilità(pure il melenso faccio adesso) di prenderlo in considerazione, che c'è qualcuno che la pensa così...

ma pure masada che le capisce meglio di me ste robe ormai non si fa più troppi problemi se vengono ignorati o fraintesi i suoi ragionamenti... pure molto più chiari(e assennati probabilmente!!) dei miei

bo cos'è l' uomo... bo... mix che dici? un sistema termodinamico aperto? dai sdrammatizzo, non t' offendere è!!(o son sincero!!)

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da mix il Ven 13 Dic - 22:06

Rasputin ha scritto:mix se ti ammorbidisci un po' si chiarisce con akka anche quello che secondo me è un semplice malinteso.

E prova ad essere un po' amichevole ogni tanto dioboioa
ti faccio lo schema classico del post di Akka:
si bhè c'è questa grande filosofia A, che spiega meravigliosamente le cose, ma bho, non so forse anche l'altra idea B non è niente male, perchè in questo dettaglio (insignificante) contraddice totalmente A seguendo i paradigmi di C.
Uhm Uhm, ma si potranno applicare i concetti di A su C? bho, non so, mica posso sapere tutto io, e poi che ce frega, tanto la mela la sto mangiando, che me frega da quale albero è caduta?
È poi caduta veramente? Perchè secondo la teoria D è tutto da dimostrare.
Ma da dove eravamo partiti?
Ah si, qualcuno doveva farsi una pera mi sembra ...

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Rasputin il Ven 13 Dic - 22:07

mix ha scritto:
Rasputin ha scritto:mix se ti ammorbidisci un po' si chiarisce con akka anche quello che secondo me è un semplice malinteso.

E prova ad essere un po' amichevole ogni tanto dioboioa
ti faccio lo schema classico del post di Akka:
si bhè c'è questa grande filosofia A, che spiega meravigliosamente le cose, ma bho, non so forse anche l'altra idea B non è niente male, perchè in questo dettaglio (insignificante) contraddice totalmente A seguendo i paradigmi di C.
Uhm Uhm, ma si potranno applicare i concetti di A su C? bho, non so, mica posso sapere tutto io, e poi che ce frega, tanto la mela la sto mangiando, che me frega da quale albero è caduta?
È poi caduta veramente? Perchè secondo la teoria D è tutto da dimostrare.
Ma da dove eravamo partiti?
Ah si, qualcuno doveva farsi una pera mi sembra ...

Ciao Jessica  carneval 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Ven 13 Dic - 22:09

ahahahahahah 

ma falle nel coso delle imitazioni ste cose!!!  ahahahahahah 

caspita... pure la lya mi prende per il culo così... vuoi vedere che...  Suspect 

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Rasputin il Ven 13 Dic - 22:11

Akka ha scritto:ahahahahahah 

ma falle nel coso delle imitazioni ste cose!!!  ahahahahahah 

caspita... pure la lya mi prende per il culo così... vuoi vedere che...  Suspect 

Già fatto  mgreen 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da loonar il Ven 13 Dic - 23:07

Akka ha scritto:ahahahahahah 

ma falle nel coso delle imitazioni ste cose!!!  ahahahahahah 

caspita... pure la lya mi prende per il culo così... vuoi vedere che...  Suspect 
visto che l'ha tirato fuori prima nel filmato del marchese del grillo, dicendolo alla maniera di alberto sordi...:
vuoi vedere che... dici, dici, ma non dici 'n cazzo!
 mgreen 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da compasso il Ven 13 Dic - 23:14

Mix
Non stai parlando di una società ideale?!??!!???!!!!!!!!
L'Italia di oggi cosa ha lontanissimamente a che fare con una giusta prospettiva nel considerare i problemi e le possibili soluzioni?

Risposta.
Che per l'appunto la maggioranza guarda da una prospettiva opposta.
Le cultura libertaria in Italia non è' mai stata maggioritaria ma sempre fortemente minoritaria.
Non vorrai mica intendere che Berlusconi sia un esponente della cultura libertaria?
E' un affarista che pensa unicamente al suo tornaconto. E che per far questo sfrutta l'ignoranza e l'apatia di un popolo servile reso tale da una cultura religiosa che esalta il potere e l'uomo forte che lo conduce.
Quello della val Susa e' un esempio, a mio avviso calzante. Lo prova il comportamento di molti. Se un intero parlamento, i media, lo stesso presidente della repubblica ancora oggi non ritiene di doversi fermare un attimo a considerare ed interrogarsi sulle ragioni della protesta di migliaia di persone.......
Non puoi pensare che tutti loro, Napolitano in testa, abbiano un interesse personale economico diretto da difendere. Credo piuttosto che gli affaristi giochino tanto sul rispetto reso acriticamente (ossia prescindendo dalle reali decisioni prese) alle istituzioni ed alle prassi decisionali di molti politici onesti quanto sull'amore che la maggior parte degli italiani nutre per l'uomo forte che fa il bene del "paese" e dei suoi elettori. Il malaffare sfrutta cioè quella prospettiva ancora fortemente maggioritaria secondo cui la società e' più importante della singola persona che da sempre caratterizza la scorrettezza della vita democratica italiana.

compasso
-------------
-------------

Numero di messaggi : 137
Età : 55
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Ven 13 Dic - 23:18

loonar ha scritto:
Akka ha scritto:ahahahahahah 

ma falle nel coso delle imitazioni ste cose!!!  ahahahahahah 

caspita... pure la lya mi prende per il culo così... vuoi vedere che...  Suspect 
visto che l'ha tirato fuori prima nel filmato del marchese del grillo, dicendolo alla maniera di alberto sordi...:
vuoi vedere che... dici, dici, ma non dici 'n cazzo!
 mgreen 

magari dico un cazzo... ce provo...  Royales 

ma tanto mica ci sono io in parlamento... e neanche c' ho la verità rivelata, e perfortuna!! tollerante sono!!!  ok 

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da loonar il Ven 13 Dic - 23:20

Akka ha scritto:
loonar ha scritto:
Akka ha scritto:ahahahahahah 

ma falle nel coso delle imitazioni ste cose!!!  ahahahahahah 

caspita... pure la lya mi prende per il culo così... vuoi vedere che...  Suspect 
visto che l'ha tirato fuori prima nel filmato del marchese del grillo, dicendolo alla maniera di alberto sordi...:
vuoi vedere che... dici, dici, ma non dici 'n cazzo!
 mgreen 

magari dico un cazzo... ce provo...  Royales 

ma tanto mica ci sono io in parlamento... e neanche c' ho la verità rivelata, e perfortuna!! tollerante sono!!!  ok 
appunto
 mgreen 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Ven 13 Dic - 23:24

e che è un male? dai, piuttosto del solito pippone moralista, è mica meglio un po' di aprtura verso le idee altrui?

certo, dipende dalle idee... eppure è quando qualcuno inizia a dire che solo le sue sono le idee giuste e la gente inizia a crederci per davvero, che vengono fuori gli hitler, democraticamente eletti!!

quindi il pluralismo è proprio una necessità, secondo me...

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da loonar il Ven 13 Dic - 23:28

Akka ha scritto:e che è un male? dai, piuttosto del solito pippone moralista, è mica meglio un po' di aprtura verso le idee altrui?

certo, dipende dalle idee... eppure è quando qualcuno inizia a dire che solo le sue sono le idee giuste e la gente inizia a crederci per davvero, che vengono fuori gli hitler, democraticamente eletti!!

quindi il pluralismo è proprio una necessità, secondo me...
infatti!
 wink.. 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da compasso il Ven 13 Dic - 23:33

Masada

Riporto un passo di una intervista di Matteo Corsini del movimento libertario come risposta al tuo intervento

La carenza di solidarietà e il cinismo di cui ci si lamenta a me sembrano il risultato dello statalismo egualitario e della solidarietà coatta di cui è intrisa la legislazione italiana, a partire dalla Costituzione. La scuola pubblica e gran parte dei partiti politici hanno per decenni inculcato nelle persone l’idea che esista una società preordinata all’individuo, e che esista un’identità tra la società e lo Stato. Hanno imposto un concetto distorto di solidarietà in base al quale i paladini della solidarietà non danno il buon esempio, ma usano la legge per costringere gli altri a essere solidali con chi e nella misura stabilita dallo Stato. E hanno esaltato la funzione dello Stato come guida per i cittadini e risolutore dei loro problemi.

Il risultato è la diffusa tendenza a pretendere che siano gli altri a risolvere i propri problemi. In altre parole, il tentativo di vivere alle spalle degli altri, come sosteneva Bastiat. Questo è l’esatto contrario dell’individualismo, essendo la conseguenza di una cultura tesa ad annientare l’individuo – e, con esso, le responsabilità individuali – nella società e nello Stato.

Secondo molti la soluzione del problema consiste nell’organizzare e guidare la “cittadinanza competente”, e questo dovrebbe essere il compito della classe politica. Ebbene, io credo che non si risolva nulla se si continua a credere che le persone debbano essere guidate come un gregge di pecore. L’autentica coesione può esserci solo se ognuno non vede nell’altro né uno da sfruttare, né uno sfruttatore. Per questo lo Stato deve togliersi di mezzo dalle interazioni sociali degli individui.

Matteo Corsini del movimento libertario.



compasso
-------------
-------------

Numero di messaggi : 137
Età : 55
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da mix il Ven 13 Dic - 23:36

loonar ha scritto:
Akka ha scritto:e che è un male? dai, piuttosto del solito pippone moralista, è mica meglio un po' di aprtura verso le idee altrui?

certo, dipende dalle idee... eppure è quando qualcuno inizia a dire che solo le sue sono le idee giuste e la gente inizia a crederci per davvero, che vengono fuori gli hitler, democraticamente eletti!!

quindi il pluralismo è proprio una necessità, secondo me...
infatti!
 wink.. 
  ok2  Certamente!

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Ven 13 Dic - 23:49

be' dai, almeno su questo siam daccordo!  wink.. 


Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Ven 13 Dic - 23:55

bo compasso... in italia è tutto davvero molto strano

c'è tanto stato, ma nessuno crede che l' interesse dei più prevelga sul loro, e appena possono utilizzano la cosa pubblica per perseguire i propri scopi individuali(ovvero i caxxacci loro), lo fanno alla grandissima, ormai non c' hanno manco più vergogna, rubano, sanno che sappiamo, e continuano... è così...

qui vige la pragmatica del ''arruffa tutto quello che riesci, che poi quando ti ricapita?'', e sono piuttosto bravi anche...

poi alle elementari ti fanno quell' ora alla settimana di educazione civica, in cui ti insegnano a non gettare le cartaccie per terra... e manco le strade pulite c' abbiamo...

se questo è averci il senso della società preordinata all' individuo... sen ben messi!  Royales

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da loonar il Sab 14 Dic - 0:04

Akka ha scritto:bo compasso... in italia è tutto davvero molto strano

c'è tanto stato, ma nessuno crede che l' interesse dei più prevelga sul loro, e appena possono utilizzano la cosa pubblica per perseguire i propri scopi individuali(ovvero i caxxacci loro),  lo fanno alla grandissima, ormai non c' hanno manco più vergogna, rubano, sanno che sappiamo, e continuano... è così...

qui vige la pragmatica del ''arruffa tutto quello che riesci, che poi quando ti ricapita?'', e sono piuttosto bravi anche...

poi alle elementari ti fanno quell' ora alla settimana di educazione civica, in cui ti insegnano a non gettare le cartaccie per terra... e manco le strade pulite c' abbiamo...

se questo è averci il senso della società preordinata all' individuo... sen ben messi!  Royales
be'... cioè, dai!
 ok 

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da mix il Sab 14 Dic - 0:09

compasso ha scritto:
mix ha scritto:Non stai parlando di una società ideale?!??!!???!!!!!!!!
L'Italia di oggi cosa ha lontanissimamente a che fare con una giusta prospettiva nel considerare i problemi e le possibili soluzioni?
Che per l'appunto la maggioranza guarda da una prospettiva opposta.
Le cultura libertaria in Italia non è' mai stata maggioritaria ma sempre fortemente minoritaria.
Non vorrai mica intendere che Berlusconi sia un esponente della cultura libertaria?
   boh   Non capisco come ti viene questa domanda
... o forse comincio a capire.
stai forse difendendo il PD (da questa settimana, ufficialmente Post Democristiani)?


E' un affarista che pensa unicamente al suo tornaconto. E che per far questo sfrutta l'ignoranza e l'apatia di un popolo servile reso tale da una cultura religiosa che esalta il potere e l'uomo forte che lo conduce.
Correggerei: sfruttando la televisione e tutto l'impianto rincoglionente fatto di tette&culi, sport, litigi ed insulti, quiz vari, competizioni canore e pseudoartistiche di dilettanti, Grandi Fratelli e Domeniche con ... chi fa marchette di turno.

Oltre a sfruttare l'odio viscerale per gli eredi del PCI, che ancora alberga in una fetta della popolazione.

Non ultima, grandissima parte l'ha fatta l'inettitudine di chi faceva finta di contrapporglisi.


Quello della val Susa e' un esempio, a mio avviso calzante. Lo prova il comportamento di molti. Se un intero parlamento, i media, lo stesso presidente della repubblica ancora oggi non ritiene di doversi fermare un attimo a considerare ed interrogarsi sulle ragioni della protesta di migliaia di persone.......
... Significa che sono tutti una banda di complici a vari livelli del malaffare. Una fetta dei lavori andranno o andrebbero alle Cooperative Rosse. E con questo sono tutti in fraterno accordo.


Non puoi pensare che tutti loro, Napolitano in testa, abbiano un interesse personale economico diretto da difendere.
Penso che hanno un interesse generale a mantenere in piedi un sistema marcio dalle fondamenta al tetto. In cui loro si sono ritagliato uno spazio confacente alle loro grandi o piccole aspirazioni (di prestigio o/& economiche)


Credo piuttosto che gli affaristi giochino tanto sul rispetto reso acriticamente (ossia prescindendo dalle reali decisioni prese) alle istituzioni ed alle prassi decisionali di molti politici onesti
SI, credici!
Come se gli elettori scegliessero gli eletti.
Razzi, Scilipoti, De Gregorio, ...
Sai com'è il sistema con cui sono stati eletti e rieletti?


quanto sull'amore che la maggior parte degli italiani nutre per l'uomo forte che fa il bene del "paese" e dei suoi elettori. Il malaffare sfrutta cioè quella prospettiva ancora fortemente maggioritaria secondo cui la società e' più importante della singola persona che da sempre caratterizza la scorrettezza della vita democratica italiana.
Penso che solo TU sei andato a votare
Spoiler:
il PD
con questi ragionamenti in testa.
Spoiler:
NO. Magari ce ne sono altri 10.000 come te.
Gli elettori del PD hanno patologie assai differenti e curiosissime nel novero delle loro fila.
C'è di tutto. Dai *menopeggisti*, che di meno peggio in meno peggio stanno finendo in un baratro. Ma solamente un passo alla volta, anche se senza speranza di inversione di marcia.
Ai *votoutilitaristi* , che non sprecano i loro voti.
o i cattocomunisti o piedisti in 2 scarpe, perché non si sa mai, nella vita son sempre pronti i guai.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da mix il Sab 14 Dic - 0:13

loonar ha scritto:
Akka ha scritto:bo compasso... in italia è tutto davvero molto strano

c'è tanto stato, ma nessuno crede che l' interesse dei più prevelga sul loro, e appena possono utilizzano la cosa pubblica per perseguire i propri scopi individuali(ovvero i caxxacci loro),  lo fanno alla grandissima, ormai non c' hanno manco più vergogna, rubano, sanno che sappiamo, e continuano... è così...

qui vige la pragmatica del ''arruffa tutto quello che riesci, che poi quando ti ricapita?'', e sono piuttosto bravi anche...

poi alle elementari ti fanno quell' ora alla settimana di educazione civica, in cui ti insegnano a non gettare le cartaccie per terra... e manco le strade pulite c' abbiamo...

se questo è averci il senso della società preordinata all' individuo... sen ben messi!  Royales
be'... cioè, dai!
 ok 
Beh, infatti, dai! Ma anche NO, in fondo in fondo, se ci pensi bene anche l'opposto è uguale al diverso stesso.  ok2 

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Akka il Sab 14 Dic - 0:18

ahahahahahah 

va be' dai, un po' me lo merito!!  ahahahahahah 

Akka
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4118
Età : 116
Località : L' Appennino emiliano
Occupazione/Hobby : Sindacalista/Fioraio
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 07.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da compasso il Sab 14 Dic - 15:27

Mix
Ma assolutamente no. Non difendo certo i post democristiani...Il Pci non è' mai stato un partito libertario n'è tantomeno ateo, semmai profondamente cattolico (parole di Ferrara ex Pci). la faccenda del crocifisso alle pareti simbolo di una Italia credente è' piuttosto rivelatrice.

Ma non salvi proprio nessuno......?


compasso
-------------
-------------

Numero di messaggi : 137
Età : 55
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da loonar il Sab 14 Dic - 16:01

va bé
parole di ferrara
da quand'è che hanno valore

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da mix il Sab 14 Dic - 17:50

compasso ha scritto:Mix
Ma assolutamente no. Non difendo certo i post democristiani...Il Pci non è' mai stato un partito libertario n'è tantomeno ateo, semmai profondamente cattolico (parole di Ferrara ex Pci). la faccenda del crocifisso alle pareti simbolo di una Italia credente è' piuttosto rivelatrice.

Ma non salvi proprio nessuno......?

Veramente io salvo tutte le persone, se non sono verificatamente colpevoli.
E condanno le organizzazioni di sfruttamento del potere per interessi propri (tutte, fino ad ora, +/-)

Cosa c'entra il PCI con il PD ? Mi sembrano molto più strette le analogie con la DC ora.
E un sistema di equazioni così: PD = DC & PD = PCI ha la fastidiosa conseguenza logica che DC = PCI che mi sembra NON rappresenti benissimo la realtà storica.
Il PCI è morto e sepolto. L'hanno seppellito D'Alema&Co. . Ma era molto anziano, ed era nella natura delle cose che morisse, anche dopo aver visto la caduta dell'Impero Sovietico.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da compasso il Sab 14 Dic - 19:13

Bah, 3d buttato al cesso.... Peccato  bye

compasso
-------------
-------------

Numero di messaggi : 137
Età : 55
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 02.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uomo o la società?

Messaggio Da Rasputin il Sab 14 Dic - 19:17

compasso ha scritto:Bah, 3d buttato al cesso.... Peccato  bye

Sottovaluti gli anticorpi di questo forum. Qui i thread possono resuscitare IT anche dopo mesi anni  wink..

EDIT: proprio ora

http://atei.forumitalian.com/t125p30-a-casa-tua-si-festeggia-il-natale#298576

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum