Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Faria il Gio 19 Dic - 13:18

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1371808/Kyenge-e-Turco--pazza-idea---Quote-nere-nel-lavoro-.html

Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"
Proposta dell'ex ministro Pd: "Il 10% di partiti, associazioni e imprese agli immigrati". E Cècile ci sta

Una nuova idea di Italia. Solidale, aperta, inclusiva. Erano un po’ questi i capisaldi del programma politico che ha consentito a Cécile Kyenge, medico oculista congolese con militanza nel Pd, di diventare il primo ministro di colore della Repubblica (ovviamente all’Integrazione). Questo stando alla buona - a tratti strepitosa - stampa che ne ha celebrato l’ingresso nella compagine governativa di Letta jr accanto alla teutonica Josefa Idem: trionfo delle quote rosa transnazionali, le chiamarono. Perché poi, a dar ragione alle malelingue che si ostinavano a voler fare le pulci a un curriculum a tutta prima un po’ leggerino, ci pensò proprio il marito di Kashetu, Domenico Grispino, parlando a Radio24 : «Cécile è ministro grazie a Livia Turco che l’ha segnalata a Bersani. Con la Turco si è occupata di integrazione per dieci anni». Promossa su raccomandazione di una ex «zarina rossa» travolta dal treno della rottamazione renziana: quale migliore esempio di adesione ai costumi italici? 


Ebbene ieri Cécile ha voluto ricambiare l’augusto interessamento partecipando alla seconda edizione del premio Melograno, organizzato dalla fondazione Nilde Iotti, presieduta guarda caso dalla Turco. E proprio l’ex ministro della Salute del governo Prodi parlando di «nuovi italiani di origine straniera» ha lanciato una proposta per consentire l’accesso degli immigrati ai «gradini alti» della società (la nostra, ovviamente).  Tema senz’altro meritorio quello della promozione di condizioni di vita civili e onorevoli per chi viene in cerca di fortuna sui nostri lidi, soprattutto quando la fortuna è già scarsa per chi ha radici italiane da generazioni. Che la Turco affronta così: «È tempo di prevedere una quota di almeno il 10% per gli immigrati negli organismi di partiti, sindacati, associazioni e imprese». Un assist al bacio che il ministro dell’Integrazione non si è fatta scappare: «Su questo tema serve uno stimolo: un po’ come è successo con le quote rosa per le donne - ha spiegato Kyenge - bisogna agevolare l’inclusione». Ancora la Turco: «In Germania è stato avviato un dibattito su questo, perchè non farlo anche in Italia? Soprattutto oggi che si parla tanto di una nuova classe dirigente: il nuovo comprende anche gli immigrati» L’uno-due democratico è così servito. Ma che questo sia un buon servizio per le ondate di disperati che si accalcano sulle nostre coste è tutto da vedere. Intanto perché sparare numeri a caso è sempre rischioso: fissare nelle fabbriche e nelle associazioni la «quota neri» al 10% per legge (perché qui si vuole andare a parare) significherebbe non tenere conto della realtà, ovvero - dati Istat 2011 - che la percentuale di immigrati sul nostro territorio non supera l’8% della popolazione totale. Sovradimensionarne il peso nei luoghi di lavoro consentirebbe di stemperare tensioni e invidie sociali o farebbe da detonatore? E come la mettiamo con le quote rosa? Il gentil sesso italiano - che è maggioritario nel Paese rispetto alla popolazione maschile - quale percentuale di rappresentanza «garantita» dovrebbe rivendicare per non sentirsi scavalcato e quindi a sua volta discrimato? Insomma, se la Turco l’ha sparata davvero grossa, il ministro Kyenge ha perso un’occasione per tacere. Scegliendo invece di accodarsi al proprio mentore.

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 13:55

Gli immigrati in gamba fregano comunque gli indigeni scadenti, non è barricandosi che i deboli potranno salvarsi.

Ottima proposta quella di chiedere il 10%.
Tanto, mercanteggiando, nella migliore delle ipotesi si arriverà al 5%.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Faria il Gio 19 Dic - 14:05

forse non ti rendi conto della gravità della cosa

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Tomhet il Gio 19 Dic - 14:09

La cosa triste è che evidentemente pensano che possa cambiare qualcosa spostare manualmente la lancetta del razzismo portandola all'altra sponda.
Assolutamente contrario, in generale, con manovre del genere. Io non devo pagare sulle mie spalle l'appartenenza alla "razza" dei razzisti e vedermi superato non per meriti ma per il colore.

Tomhet
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2672
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da primaverino il Gio 19 Dic - 14:13

Demenziale.
Verde a Tom.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 14:26

Faria ha scritto:forse non ti rendi conto della gravità della cosa
Forse non ti rendi conto tu che il mescolamento delle genti è la naturalità delle cose, è sempre avvenuta ed ha rinforzato la specie.

Vedere ad un palmo dal proprio naso è ciò che ti garantisce di prendere in fronte il tram.

È solamente scandaloso che degli italiani siano così ostili all'immigrazione, quando siamo stati uno dei popoli che è emigrato in misura così notevole, in un passato neppure lontano.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da primaverino il Gio 19 Dic - 14:36

mix ha scritto:
Faria ha scritto:forse non ti rendi conto della gravità della cosa
Forse non ti rendi conto tu che il mescolamento delle genti è la naturalità delle cose, è sempre avvenuta ed ha rinforzato la specie.

Vedere ad un palmo dal proprio naso è ciò che ti garantisce di prendere in fronte il tram.

È solamente scandaloso che degli italiani siano così ostili all'immigrazione, quando siamo stati uno dei popoli che è emigrato in misura così notevole, in un passato neppure lontano.

Scusa Mix, ma le cose che hai detto cos'hanno a che fare con la demenziale proposta in oggetto?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da BestBeast il Gio 19 Dic - 14:48

Contrario pure io, se non altro per la discriminazione istituzionalizzata..

BestBeast
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2930
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 15:02

primaverino ha scritto:
mix ha scritto:
Faria ha scritto:forse non ti rendi conto della gravità della cosa
Forse non ti rendi conto tu che il mescolamento delle genti è la naturalità delle cose, è sempre avvenuta ed ha rinforzato la specie.

Vedere ad un palmo dal proprio naso è ciò che ti garantisce di prendere in fronte il tram.

È solamente scandaloso che degli italiani siano così ostili all'immigrazione, quando siamo stati uno dei popoli che è emigrato in misura così notevole, in un passato neppure lontano.

Scusa Mix, ma le cose che hai detto cos'hanno a che fare con la demenziale proposta in oggetto?
Che gli immigrati ci siano è cosa data, non ci si può fare niente, è nella natura delle cose che se esistono squilibri esagerati ci saranno moti di riequilibrio inarrestabili.

Visto che ci sono, questi immigrati, è meglio averli come contributori nelle decisioni che interessano la collettività. Così si potranno fare scelte più condivise, si faciliterà l'integrazione.

Partiti, sindacati, associazioni ed imprese avrebbero tutto da guadagnare nell'avere punti di vista differenti. Il risultato del sistema attuale è sotto gli occhi di tutti. Penso che si debba scavare di buona lena per poter cadere ancora più in basso.
Non si rischia proprio nulla nell'introdurre qualche punto percentuale di forze nuove e vitali.

Opporsi ai fatti naturali inarrestabili è inutile e dannoso. Patologico perfino.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 15:10

Tomhet ha scritto:La cosa triste è che evidentemente pensano che possa cambiare qualcosa spostare manualmente la lancetta del razzismo portandola all'altra sponda.
Assolutamente contrario, in generale, con manovre del genere. Io non devo pagare sulle mie spalle l'appartenenza alla "razza" dei razzisti e vedermi superato non per meriti ma per il colore.
Paghi un prezzo più alto barricandoti.
Il 5% migliore degli immigrati è sicuramente migliore del 5% peggiore degli indigeni.
Se tu non sei tra il 5% peggiore degli indigeni non dovresti preoccuparti di nulla.
Anzi, viene a tuo vantaggio migliorare le organizzazioni che servono alla vita comunitaria.
Gli immigrati vanno integrati per egoismo, non per altro, solo sano egoismo: per stare ognuno meglio.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Faria il Gio 19 Dic - 15:22

mix ha scritto:
Faria ha scritto:forse non ti rendi conto della gravità della cosa
Forse non ti rendi conto tu che il mescolamento delle genti è la naturalità delle cose, è sempre avvenuta ed ha rinforzato la specie.

Vedere ad un palmo dal proprio naso è ciò che ti garantisce di prendere in fronte il tram.

È solamente scandaloso che degli italiani siano così ostili all'immigrazione, quando siamo stati uno dei popoli che è emigrato in misura così notevole, in un passato neppure lontano.

è così naturale che i popoli hanno sempre cercato di evitarlo

l'ultima frase è una fallacia logica bella e buona

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Faria il Gio 19 Dic - 15:24

mix ha scritto:
Tomhet ha scritto:La cosa triste è che evidentemente pensano che possa cambiare qualcosa spostare manualmente la lancetta del razzismo portandola all'altra sponda.
Assolutamente contrario, in generale, con manovre del genere. Io non devo pagare sulle mie spalle l'appartenenza alla "razza" dei razzisti e vedermi superato non per meriti ma per il colore.
Paghi un prezzo più alto barricandoti.
Il 5% migliore degli immigrati è sicuramente migliore del 5% peggiore degli indigeni.
Se tu non sei tra il 5% peggiore degli indigeni non dovresti preoccuparti di nulla.
Anzi, viene a tuo vantaggio migliorare le organizzazioni che servono alla vita comunitaria.
Gli immigrati vanno integrati per egoismo, non per altro, solo sano egoismo: per stare ognuno meglio.

Non è una questione di migliore e di peggiore, è una questione di tutela dei cittadini da parte dello stato

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 15:29

Faria ha scritto:
mix ha scritto:
Faria ha scritto:forse non ti rendi conto della gravità della cosa
Forse non ti rendi conto tu che il mescolamento delle genti è la naturalità delle cose, è sempre avvenuta ed ha rinforzato la specie.

Vedere ad un palmo dal proprio naso è ciò che ti garantisce di prendere in fronte il tram.

È solamente scandaloso che degli italiani siano così ostili all'immigrazione, quando siamo stati uno dei popoli che è emigrato in misura così notevole, in un passato neppure lontano.

è così naturale che i popoli hanno sempre cercato di evitarlo
Sai quanto frega alla natura delle cose cosa fanno i popoli. I popoli sono entità fungibilissime. Ora ci sono e dopo un centinaio d'anni non ci sono più.


l'ultima frase è una fallacia logica bella e buona
L'ultima frase è un gusto personale.
Non si dovrebbe discutere a sentire già gli antichi romani.
Se tu mangiassi merda io non ti fermerei. Direi solo che mi disgusta.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da primaverino il Gio 19 Dic - 15:47

mix ha scritto:
Che gli immigrati ci siano è cosa data, non ci si può fare niente, è nella natura delle cose che se esistono squilibri esagerati ci saranno moti di riequilibrio inarrestabili.

Visto che ci sono, questi immigrati, è meglio averli come contributori nelle decisioni che interessano la collettività. Così si potranno fare scelte più condivise, si faciliterà l'integrazione.

Partiti, sindacati, associazioni ed imprese avrebbero tutto da guadagnare nell'avere punti di vista differenti. Il risultato del sistema attuale è sotto gli occhi di tutti. Penso che si debba scavare di buona lena per poter cadere ancora più in basso.
Non si rischia proprio nulla nell'introdurre qualche punto percentuale di forze nuove e vitali.

Opporsi ai fatti naturali inarrestabili è inutile e dannoso. Patologico perfino.

Ma qui non si tratta di opporsi ai fatti naturali inarrestabili, carissimo, ma di valutare l'evidente demenzialità della proposta per come è stata formulata.
Già si parte col piede sbagliato ("Quote neri"???) giacché nemmeno si tiene conto dell'effettiva composizione di quel 7-8% di immigrati residenti che vedono il Senegal, la Nigeria ed il Ghana, rispettivamente al 17° 20° e 21° posto su ventidue Paesi presi in esame.
Ma si dirà: "Vabbè, volevano dire neri sottintendendo extra comunitari in genere..." (che stante il pressapochismo italico ci starebbe pure).
Ma poi ci si accorge che la comunità straniera più numerosa in Italia è quella rumena (peraltro intra-comunitaria), che i marocchini (neri anche loro?) sono più numerosi  dei serbi (extra-comunitari) e dei croati (intra-comunitari).
Che sono immigrati (ed extra-comunitari) tanto i cinesi, quanto gli albanesi (neri anche loro?)...
E che bengalesi e pachistani e immigrati dallo Sri Lanka (tra loro diversi per cultura ma omologabili su base etnico-storica, almeno a livello assai superficiale) messi insieme superano numericamente tutti gli africani sub-sahariani messi insieme. Però sono "neri" pure loro... E si potrebbe continuare: chi, incontrando un norvegese gli affibbierebbe il titolo di "extra-comunitario"? Ebbene la Norvegia (come la Svizzera, tanto per dire) non fa parte dell'UE.
La proposta Kyenge-Turco altro non è che l'ennesimo pastrocchio all'italiana (in questo la Ministra dimostra di essersi già perfettamente integrata) al solo fine propagandistico che va ad aggiungersi alla marea di bislacche proposte tendenti a cambiare il Paese "per decreto"* ovvero a fingere di cambiar tutto affinché nulla cambi. O illudendosi di cambiare le teste con un semplice tratto di penna...
Una società multietnica (che è cosa diversa dall'utopia multiculturale) si armonizza nel tempo tramite quel processo d'integrazione che non può avvenire in tempi brevi e men che meno "stabilito per legge".

*) Tipo "quote rosa" o femminicidio o legge anti-omofobia etc.

p.s.: va da sé che se un Partito un Sindacato o un'Associazione ritiene utile inserire un nero-bianco-giallo-straniero-extracomunitario-svizzero-qulchevuoitu nel proprio organico a livello dirigenziale già lo può fare, senza che nessuno lo obblighi in tal senso.

Continuo a non comprendere il senso di tale sgangherata proposta.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 16:04

primaverino, io ho letto solo quello riportato su questo thread al primo post.
Vorrei ora vedere la fonte originale che riporta precisamente le parole dette da Turco e Kyenge, perché normalmente le parole originali non sono mai così stupide come le dipingono i detrattori. I giornalisti lo fanno di mestiere di rendere delle banalità degli scoop incredibili. Solo che sono proprio incredibili se poi vai a vedere. Perché non sono veri.
Vediamo se anche questa volta è successo lo stesso.

Secondo me la proposta è solo uno stimolo culturale, giusto per cominciare a parlarne. I dettagli applicativi sono molto di là da venire. Fissarsi ora su questi dettagli è non vedere la luna che il dito, su cui ci si sofferma, sta indicando.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Elima il Gio 19 Dic - 16:12

Neri, si fa presto a dire neri....
Ma:
- Neri immigrati?
- Neri nati in Italia?
- Neri profughi?
E poi, che gradazione di nero?
- Nero somalo ?
- Nero mulatto ?
- Nero light (magrebino?)
Mia nuora scurissima di pelle, entrerebbe nelle quote?
Bisogna essere neri da quante generazioni? o basta un genitore nero?
Se sono figlia di due somali neri e sono bianca (nonne che hanno avuto rapporti con i sodati bianchi ) e sono arrivata con un barcone della speranza sono bianca o sono nera?
Ecc, ecc, ecc.....

Elima
-----------
-----------

Femminile Numero di messaggi : 2371
Età : 59
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Impiegata, lettura, vela, subacquea
SCALA DI DAWKINS :
50 / 7050 / 70

Data d'iscrizione : 20.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da primaverino il Gio 19 Dic - 16:20

mix ha scritto:primaverino, io ho letto solo quello riportato su questo thread al primo post.
Vorrei ora vedere la fonte originale che riporta precisamente le parole dette da Turco e Kyenge, perché normalmente le parole originali non sono mai così stupide come le dipingono i detrattori. I giornalisti lo fanno di mestiere di rendere delle banalità degli scoop incredibili. Solo che sono proprio incredibili se poi vai a vedere. Perché non sono veri.
Vediamo se anche questa volta è successo lo stesso.

Secondo me la proposta è solo uno stimolo culturale, giusto per cominciare a parlarne. I dettagli applicativi sono molto di là da venire. Fissarsi ora su questi dettagli è non vedere la luna che il dito, su cui ci si sofferma, sta indicando.

Forse.
Ma se i proponenti fossero seri (e secondo me Kyenge e Turco non lo sono) si sarebbero già affrettate a chiarire nel merito. Non è colpa dei giornalisti se i politici son cialtroni.
Ciò premesso non puoi dire che si tratta di "stimolo culturale volto a parlarne" se di mezzo ci metti una proposta di legge. Che (eventualmente) avrà data e titolo ben definiti.
In questo caso, dati i presupposti, fissarsi sui dettagli non è come guardare il dito mentre il saggio indica la luna, bensì prendere atto che di saggi non v'è parvenza.


Ultima modifica di primaverino il Gio 19 Dic - 16:21, modificato 1 volta

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da paolo1951 il Gio 19 Dic - 16:21

Le "quote" di qualunque colore... sono sempre e comunque una "cagata pazzesca".

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da mix il Gio 19 Dic - 16:39

primaverino ha scritto:
mix ha scritto:primaverino, io ho letto solo quello riportato su questo thread al primo post.
Vorrei ora vedere la fonte originale che riporta precisamente le parole dette da Turco e Kyenge, perché normalmente le parole originali non sono mai così stupide come le dipingono i detrattori. I giornalisti lo fanno di mestiere di rendere delle banalità degli scoop incredibili. Solo che sono proprio incredibili se poi vai a vedere. Perché non sono veri.
Vediamo se anche questa volta è successo lo stesso.

Secondo me la proposta è solo uno stimolo culturale, giusto per cominciare a parlarne. I dettagli applicativi sono molto di là da venire. Fissarsi ora su questi dettagli è non vedere la luna che il dito, su cui ci si sofferma, sta indicando.

Forse.
Ma se i proponenti fossero seri (e secondo me Kyenge e Turco non lo sono) si sarebbero già affrettate a chiarire nel merito. Non è colpa dei giornalisti se i politici son cialtroni.
Ciò premesso non puoi dire che si tratta di "stimolo culturale volto a parlarne" se di mezzo ci metti una proposta di legge. Che (eventualmente) avrà data e titolo ben definiti.
In questo caso, dati i presupposti, fissarsi sui dettagli non è come guardare il dito mentre il saggio indica la luna, bensì prendere atto che di saggi non v'è parvenza.
primaverino, ma di proposte di legge ce ne sono una milionata in Italia, cosa vuoi che sia PARLARE di farne una in più, non già averla fatta?

Ecco poi una cosa interessante: http://www.giornalettismo.com/archives/1267269/la-doppia-bufala-sulla-kyenge-e-il-10-dei-posti-di-lavoro-per-gli-immigrati/

per cui non si parla neppure di proposta di legge ma di discussione pubblica, al massimo.

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da silvio il Gio 19 Dic - 16:44

Infatti rimane una discussione, una proposta.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da jessica il Gio 19 Dic - 16:55

curiosità ot.
ma faria, c'è un motivo particolare per cui ce l'hai tanto coi negriterroni?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da paolo1951 il Gio 19 Dic - 16:57

mix ha scritto:... per cui non si parla neppure di proposta di legge ma di discussione pubblica, al massimo.
Appunto un qualcosa che servirà solo a far aumentare razzismo o xenofobia nell'opinione pubblica italiana... ma questa gente per quale squadra gioca?

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da primaverino il Gio 19 Dic - 17:02

paolo1951 ha scritto:
mix ha scritto:... per cui non si parla neppure di proposta di legge ma di discussione pubblica, al massimo.
Appunto un qualcosa che servirà solo a far aumentare razzismo o xenofobia nell'opinione pubblica italiana... ma questa gente per quale squadra gioca?

Per la squadra dei "poltronisti-parolai".
Assodato che si trattava solo di una proposta, rimane una proposta bislacca.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Fux89 il Gio 19 Dic - 17:21

paolo1951 ha scritto:Appunto un qualcosa che servirà solo a far aumentare razzismo o xenofobia nell'opinione pubblica italiana...
Mi sa allora che non avevo capito il senso del thread, l'intento di Faria era quello di elogiare una proposta come questa, che permetterà di aumentare il razzismo, cosa che lui ritiene positiva, come ha già avuto modo di farci sapere.

lookaround

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Kyenge e Turco, pazza idea: "Quote nere nel lavoro"

Messaggio Da Faria il Gio 19 Dic - 17:45

jessica ha scritto:curiosità ot.
ma faria, c'è un motivo particolare per cui ce l'hai tanto coi negriterroni?

credo nella necessita dell'omogeneità etnica degli stati

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum