I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Faria il Lun 23 Dic 2013 - 22:26

I parlamentari italiani di origine straniera rivendicano quel senso d?appartenenza che vorrebbero negare a noi | Qelsi

I parlamentari italiani di origine straniera rivendicano quel senso d’appartenenza che vorrebbero negare a noi


Di Helmut Leftbuster, il 23 dicembre 2013 - # - Replica
Gli intellettuali di pregio (Sartori su tutti) hanno oramai disgelato ogni contegno politicamente corretto per smascherare i danni del multiculturalismo in Italia e in Europa. (qui l’articolo)
Ovviamente sono tacitati, oscurati, avversati da tutto l’apparato sinistro-mondialista che, ai fatti, continua pervicacemente ad anteporre favolette oramai divenute sempre meno credibili.
Ma quel che davvero sconfessa dal suo interno il credo “multitutto” è la condotta dei parlamentari di origine straniera, puntualmente eletti nelle file delle sinistre a riprova della totale mancanza di trasversalità politica sull’argomento.
La ricordiamo tutti Dacia Valent e le sue gravissime affermazioni contro il popolo italiano. (qui l’articolo pubblicato su Qelsi)
Poi è la volta del ministro Kyenge, la quale, da che è entrata in carica, anziché sovrintendere con equidistanza il delicato processo d’integrazione degli stranieri all‘interno del tessuto sociale, sì è sempre atteggiata a mera paladina dei diritti degli immigrati, e mai a garante dei loro doveri, a tal punto da vivificare il paradosso di essere l’unico ministro della Repubblica a favore del quale manifestano – con la ritmicità d’uno jo jo – i centri sociali e i cosiddetti “antagonisti“.
Ora è la volta di un deputato del pd di origine nordafricana, il quale, mentre gli italiani si suicidano con cadenza più che giornaliera, si barrica nel c.i.e. di Lampedusa per chiedere una sistemazione più “dignitosa” dei suoi occupanti, e invocarne la chiusura. (link)
Ebbene, se le posizioni sull’immigrazione avessero una valenza oggettiva e terza, il peso ideologico del loro significato andrebbe equamente diviso fra tutte le persone libere e di buon senso; e invece son sempre le stesse forze politiche che le sostengono, come mai? E senza interpellare gli italiani, s‘intende.
Ma l’asino casca, anzi, si sfracella, sul senso d’appartenenza che i multiculturalisti vorrebbero mettere in discussione coi loro argomenti: quello stesso senso d’appartenenza che nessun giuramento politico e nessuna aderenza partitica potranno mai sradicare in chi è immigrato da un‘altra terra, creando inevitabilmente un conflitto d‘interessi naturale qualora costui detenga cariche pubbliche in un paese diverso da quello d‘origine.
L’unico dubbio è che se i parlamentari di origine straniera pensano agli stranieri, e quelli italiani – per motivi ed interessi diversi – pure, al popolo italiano chi ci pensa

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da *Valerio* il Lun 23 Dic 2013 - 22:32


*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Fux89 il Lun 23 Dic 2013 - 22:38

hihihihih 

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Sally il Lun 23 Dic 2013 - 23:01

@ Vale:  ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah 

Sally
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 4886
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da silvio il Lun 23 Dic 2013 - 23:13


Ma l’asino casca, anzi, si sfracella, sul senso d’appartenenza che i multiculturalisti vorrebbero mettere in discussione coi loro argomenti: quello stesso senso d’appartenenza che nessun giuramento politico e nessuna aderenza partitica potranno mai sradicare in chi è immigrato da un‘altra terra, creando inevitabilmente un conflitto d‘interessi naturale qualora costui detenga cariche pubbliche in un paese diverso da quello d‘origine.
L’unico dubbio è che se i parlamentari di origine straniera pensano agli stranieri, e quelli italiani – per motivi ed interessi diversi – pure, al popolo italiano chi ci pensa

Il senso di appartenenza non si può sradicare in nessun individuo, questo non vuol dire che sia in contrasto con il dovere di servire la nazione di adozione.
In USA ci sono moltissimi che sentono forte il legame con i paesi di origine ma non tradiscono l'America.
Su una cosa però c'è da riflettere, cioè se qualcuno speculi su questa diversità per mera ideologia o peggio opportunità elettorale.
In linea teorica Italiani o Stranieri tutti devono essere cittadini della collettività, quindi il deputato immigrato deve tenere presente che serve una bandiera, una società.
Se si rischia di disgregare gli elementi fondanti di una società immettendo valori diversi è un problema, secondo te Faria rischiamo questo ?

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 29.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Faria il Lun 23 Dic 2013 - 23:46

silvio ha scritto:

Ma l’asino casca, anzi, si sfracella, sul senso d’appartenenza che i multiculturalisti vorrebbero mettere in discussione coi loro argomenti: quello stesso senso d’appartenenza che nessun giuramento politico e nessuna aderenza partitica potranno mai sradicare in chi è immigrato da un‘altra terra, creando inevitabilmente un conflitto d‘interessi naturale qualora costui detenga cariche pubbliche in un paese diverso da quello d‘origine.
L’unico dubbio è che se i parlamentari di origine straniera pensano agli stranieri, e quelli italiani – per motivi ed interessi diversi – pure, al popolo italiano chi ci pensa

Il senso di appartenenza non si può sradicare in nessun individuo, questo non vuol dire che sia in contrasto con il dovere di servire la nazione di adozione.
In USA ci sono moltissimi che sentono forte il legame con i paesi di origine ma non tradiscono l'America.
Su una cosa però c'è da riflettere, cioè se qualcuno speculi su questa diversità per mera ideologia o peggio opportunità elettorale.
In linea teorica Italiani o Stranieri tutti devono essere cittadini della collettività, quindi il deputato immigrato deve tenere presente che serve una bandiera, una società.
Se si rischia di disgregare gli elementi fondanti di una società immettendo valori diversi è un problema, secondo te Faria rischiamo questo ?

Sì.

Secondo me la politica attiva dovrebbe essere riservata ai cittadini di nascita.

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da silvio il Lun 23 Dic 2013 - 23:54

Ma è vero che il voto agli immigrati e l'inserimento di persone nate in altri paesi è promosso da parlamentari nati in italia

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 29.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Faria il Mar 24 Dic 2013 - 0:07

silvio ha scritto:Ma è vero che il voto agli immigrati e l'inserimento di persone nate in altri paesi è promosso da parlamentari nati in italia

irrilevante, il voto agli immigrati è deleterio per il paese.

Inoltre per me l'immigrazione andrebbe drasticamente regolamentata, e il fine ultimo dell'immigrato dovrebbe essere l'assimilazione, la naturalizzazione italiana, non l'utopica integrazione.

Poi va da se che l'immigrato di prima generazione non si sentirà mai veramente italiano,  ma con le giuste regolamentazione i suoi figli non solo si sentirenno italiani ma lo saranno davvero.

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Fux89 il Mar 24 Dic 2013 - 0:22

Anche il voto ai razzisti è deleterio per il paese.

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da silvio il Mar 24 Dic 2013 - 0:47

Faria ha scritto:
silvio ha scritto:Ma è vero che il voto agli immigrati e l'inserimento di persone nate in altri paesi è promosso da parlamentari nati in italia

irrilevante, il voto agli immigrati è deleterio per il paese.

Inoltre per me l'immigrazione andrebbe drasticamente regolamentata, e il fine ultimo dell'immigrato dovrebbe essere l'assimilazione, la naturalizzazione italiana, non l'utopica integrazione.

Poi va da se che l'immigrato di prima generazione non si sentirà mai veramente italiano,  ma con le giuste regolamentazione i suoi figli non solo si sentirenno italiani ma lo saranno davvero.
Comunque ci sono immigrati più italiani degli italiani, guarda Magdi Allan, http://ioamolitalia.it/, secondo me pure esagerato.
Oppure Fidel Mbanga.Bauna che si è andato a candidare con Storace http://it.wikipedia.org/wiki/Fidel_Mbanga-Bauna

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 29.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Fux89 il Mar 24 Dic 2013 - 1:26

Fux89 ha scritto:Anche il voto ai razzisti è deleterio per il paese.
Il rosso non lo rende meno vero. moon

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Cosworth117 il Mar 24 Dic 2013 - 1:32

Adesso sei bicolore.  :si si: 

_________________
There's always a plane B!

Meglio due mani operose, che cento bocche che pregano.

Chi conosce, sceglie. Chi crede di conoscere, crede di scegliere.

Cosworth117
------------
------------

Maschile Numero di messaggi : 9076
Età : 24
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Faria il Mar 24 Dic 2013 - 6:42

silvio ha scritto:
Faria ha scritto:
silvio ha scritto:Ma è vero che il voto agli immigrati e l'inserimento di persone nate in altri paesi è promosso da parlamentari nati in italia

irrilevante, il voto agli immigrati è deleterio per il paese.

Inoltre per me l'immigrazione andrebbe drasticamente regolamentata, e il fine ultimo dell'immigrato dovrebbe essere l'assimilazione, la naturalizzazione italiana, non l'utopica integrazione.

Poi va da se che l'immigrato di prima generazione non si sentirà mai veramente italiano,  ma con le giuste regolamentazione i suoi figli non solo si sentirenno italiani ma lo saranno davvero.
Comunque ci sono immigrati più italiani degli italiani, guarda Magdi Allan, http://ioamolitalia.it/, secondo me pure esagerato.
Oppure Fidel Mbanga.Bauna che si è andato a candidare con Storace http://it.wikipedia.org/wiki/Fidel_Mbanga-Bauna

Non sono veramente italiani, dato che manca loro una caratteristica fondamentale per esserlo.

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Fux89 il Mar 24 Dic 2013 - 8:38

hysterical hysterical hysterical 

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Griiper McCloubit il Mar 24 Dic 2013 - 9:29

Faria, tu ti senti veramente fiero di appartenere alla stirpe di, che so'... un Calderoli?

Griiper McCloubit
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 977
Età : 55
Occupazione/Hobby : in viaggio nello spazio-tempo
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 14.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da *Valerio* il Mar 24 Dic 2013 - 9:58

"che sciocchi questi terrestri" cit

*Valerio*
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6950
Età : 43
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : Pc-barbecue-divano-gnocca
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 15.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da loonar il Mar 24 Dic 2013 - 10:56

il gene dell'italianità esiste?
faria lo sai che discendiamo tutti da africani?

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Rasputin il Mar 24 Dic 2013 - 14:05

Non è il senso di/l'appartenenza che vanno difesi, ma la - se presente - stabilità economico-sociale.

Provate ad emigrare in Australia  wink.. 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Faria il Mar 24 Dic 2013 - 17:00

loonar ha scritto:il gene dell'italianità esiste?
faria lo sai che discendiamo tutti da africani?

stai dicendo che gli africani di oggi sono gli africani di 200000 anni fa?che non si sono evoluti?

Faria
-------------
-------------

Numero di messaggi : 587
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da Fux89 il Mar 24 Dic 2013 - 17:06

Mancava un bell'omino di paglia... Royales

Fux89
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 16173
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 20.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da mix il Mar 24 Dic 2013 - 20:04

Faria ha scritto:
loonar ha scritto:il gene dell'italianità esiste?
faria lo sai che discendiamo tutti da africani?

stai dicendo che gli africani di oggi sono gli africani di 200000 anni fa?che non si sono evoluti?
Loro si sono evoluti ma invece qui, fra noi italiani D.O.C. , ci sono state regressioni evidenti  carneval  mgreen   ahahahahahah   hysterical 

mix
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6583
Località : .
Occupazione/Hobby : .
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da vnd il Mar 24 Dic 2013 - 20:21

Beh... dirlo non fa troppo piacere ma... le quote nere avrebbero più senso delle quote rosa.

Le donne pretendono il 50% dei posti nei CdA e in politica ma non contribuiscono affatto alla crescita del Paese.
Per esempio, le morti bianche femminili sono, fortuna loro,  solo il 4%.
[E quasi tutte avvengono durante lo spostamento casa - lavoro.
Tanto per confermare una nota ipotesi.]

Gli immigrati, invece, svolgono lavori più umili, nel primario e secondario.
Lavori che creano prodotto.
Quindi con maggiori possibilità concrete di risollevare un'economia allo sfascio.

Tanto prima o poi il nostro sistema imploderà.
Meglio soccombere con le buone che con le cattive.


 wink.. 


vnd
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1329
SCALA DI DAWKINS :
43 / 7043 / 70

Data d'iscrizione : 12.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da loonar il Mar 24 Dic 2013 - 20:26

Faria ha scritto:
loonar ha scritto:il gene dell'italianità esiste?
faria lo sai che discendiamo tutti da africani?

stai dicendo che gli africani di oggi sono gli africani di 200000 anni fa?che non si sono evoluti?
no, ho fatto due domande

purtroppo faria tu non sai rispondere
sai solo o fare altre domande
o esprimere pregiudizi su chi ti pone un dubbio
o ambedue

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da loonar il Mar 24 Dic 2013 - 20:28

vnd ha scritto:Beh... dirlo non fa troppo piacere ma... le quote nere avrebbero più senso delle quote rosa.

Le donne pretendono il 50% dei posti nei CdA e in politica ma non contribuiscono affatto alla crescita del Paese.
Per esempio, le morti bianche femminili sono, fortuna loro,  solo il 4%.
[E quasi tutte avvengono durante lo spostamento casa - lavoro.
Tanto per confermare una nota ipotesi.]

Gli immigrati, invece, svolgono lavori più umili, nel primario e secondario.
Lavori che creano prodotto.
Quindi con maggiori possibilità concrete di risollevare un'economia allo sfascio.

Tanto prima o poi il nostro sistema imploderà.
Meglio soccombere con le buone che con le cattive.


 wink.. 


molto più semplicemente le "quote" non hanno mai senso
non è il genere degli appartenenti alla quota a dargli un senso

loonar
----------
----------

Maschile Numero di messaggi : 17394
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: I parlamentari africani in Italia rivendicano il loro senso d’appartenenza

Messaggio Da vnd il Mar 24 Dic 2013 - 20:31

loonar ha scritto:
molto più semplicemente le "quote" non hanno mai senso
non è il genere degli appartenenti alla quota a dargli un senso


Concordo.
Ma se devo scegliere...

Buttare giù dalla torre, un operaio di colore o una... Boldrini?
Non avrei alcun dubbio.
L'operaio è molto più utile al Paese.


vnd
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1329
SCALA DI DAWKINS :
43 / 7043 / 70

Data d'iscrizione : 12.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum