Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da Rasputin il Gio 9 Gen - 17:57

paolo1951 ha scritto:
Paolo ha scritto:Rasp funzionerebbe se le nazioni fossero isolate o il mondo fosse realmente globale. Ma in realtà in competizione come invece siamo non può funzionare nemmeno come utopia!
Non funzionerebbe neanche in queste condizioni!
Ras ha parlato di mantenere gli stessi stipendi, ma in realtà quegli stipendi varrebbero esattamente la metà, in termini di potere d'acquisto.

No, io quando dico stipendi mi riferisco proprio al potere d'acquisto

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da Paolo il Gio 9 Gen - 17:59

paolo1951 ha scritto:
Paolo ha scritto:Rasp funzionerebbe se le nazioni fossero isolate o il mondo fosse realmente globale. Ma in realtà in competizione come invece siamo non può funzionare nemmeno come utopia!
Non funzionerebbe neanche in queste condizioni!
Ras ha parlato di mantenere gli stessi stipendi, ma in realtà quegli stipendi varrebbero esattamente la metà, in termini di potere d'acquisto.

E' vero però in linea puramente teorica lo potresti realizzare. Ma dal momento che noi italiani siamo niente dal punto di vista economico (o meglio troppo poco) su di un mercato mondiale, ogni modifica del nostro sistema si deve poi confrontare con altri 7 miliardi circa di persone!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Gio 9 Gen - 18:15

Forse non mi sono spiegato...
Se dimezzi le ore lavorative a chi produce ricchezza, è logico aspettarsi che la sua produzione si dimezzerà, ma il costo del prodotto aumenterà perché si raddoppierà l'incidenza della mano d'opera.
Se 100 ore lavoro necessarie per produrre quel tal bene prima costavano 2000 ora ne costeranno 4000.
Per chi invece come la maggior parte degli statali non produce un cazzo, questo effetto negativo non ci sarà... ma dato che si dirà che l'organico è "insufficiente", ci saranno nuove assunzioni e quindi anche qui per produrre sempre zero, si spenderà di più. E questo di più bisognerà finanziarlo con nuove tasse a carico di chi produce.
Ma fossero anche tasse sui consumi (ammesso e non concesso che esista una tassa che grava solo sui consumi e non sulla produzione) il discorso non cambia perché aumenterebbero comunque i prezzi e il potere di acquisto di uno stipendiato diminuirebbe, checché ne pensi Rasputin.

Insomma quello che voi sognate, presuppone per lo meno di trovare prima un sistema per raddoppiare il valore della produzione.
La cosa che non implica necessariamente raddoppiare la quantità, basterebbe trovare un mercato estero disposto a pagarci il doppio i beni che esportiamo e viceversa a produrre per noi beni a prezzi dimezzati ... ma questa è più che utopia! Bisognerebbe attuare un colonialismo di rapina ben più feroce di quello che vi è stato finora.

Per inciso qualcosa del genere fece la Spagna di XVI secolo... e anche in quel caso il risultato finale fu comunque deleterio e va sotto il nome di "decadenza spagnola".

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da holubice il Ven 10 Gen - 18:06

Questo giro se la sono scampata.

Ma lo Stato italiano non può più emettere Btp, nè stampare denaro, per pagare questi stipendi.

A mio avviso anche da noi, ad ore, atterrerà qualcuno che ci imporrà di ridurre con l'accetta l'organico e, al contempo, sforbiciare di un terzo gli stipendi di chi rimane.

Consiglio questa lettura, e capire se c'è qualche assonanza con il detto 'una fazza, una razza...'

Grecia, risparmiate le lacrime: ha ragione la Merkel



"Gli stessi argomenti si ritrovano quasi ovunque sulla stampa “indipendente” italiana. Ad oggi, l’unica eccezione documentata che m’è capitato di leggere (ve ne saranno altre, per certo, ma devono essere ben nascoste) è apparsa l’altro giorno su questo stesso giornale. Della stampa di partito meglio non occuparsi: sia a destra che a sinistra, la folle teoria secondo cui Merkel e Sarkozy sono i responsabili sia dei disastri greci che delle nostre ristrettezze domina incontrastata. Tutto questo si regge sulla totale non conoscenza di quanto è avvenuto ed avviene in Grecia, un paese che per più di un decennio ha vissuto su una spesa pubblica impazzita ed in continua crescita, prendendo a prestito da chiunque, per consumare e non per investire, mentre alterava i propri conti per ingannare i creditori.
Un paese dove, sino all’altro giorno, le figlie nubili dei dipendenti pubblici ottenevano uno stipendio dal governo e i barbieri vanno in pensione, pubblica e sussidiata, a 50 anni perché maneggiano sostanze pericolose! Impressiona la continua falsificazione della situazione greca sulla stampa italiana “indipendente” mentre persino Claudi Perez, uno dei giornalisti economici spagnoli più quotati ma anche più dichiaratamente schierati a sinistra e vicino al movimento de los indignados, riporta su El Pais che i partners europei si sono stancati oramai delle continue bugie e dei subdoli trucchi dei politici greci e che «Hasta ahora, la métrica del rescate griego ha sido crédito a cambio de promesas»."

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da holubice il Ven 10 Gen - 18:16

Se l'ho già scritto, me ne scuso....

Conosco un signore della mia via che ha lavorato tutta la sua vita in Svizzera. Mi dice che nel 1962 i politici elvetici si misero intorno ad un tavolo e simularono la progressione della spesa pensionistica, il tasso di nascite e quello delle dipartenze.

Decisero, sottolineo, nel 1962, di alzare l'età per andare in pensione per tutti a 65 anni, salvo a pochissime categorie usuranti, tipo muratori, camionisti e pochissimi altri (senza la possibilità di fare quei lavori per finta, magari, gli ultimi due anni della propria carriera).

Questa è la solita differenza tra il politico che pensa alle prossime elezioni e lo statista che pensa alle prossime generazioni...



holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Ven 10 Gen - 19:09

holubice ha scritto:Se l'ho già scritto, me ne scuso....

Conosco un signore della mia via che ha lavorato tutta la sua vita in Svizzera. Mi dice che nel 1962 i politici elvetici si misero intorno ad un tavolo e simularono la progressione della spesa pensionistica, il tasso di nascite e quello delle dipartenze.

Decisero, sottolineo, nel 1962, di alzare l'età per andare in pensione per tutti a 65 anni, salvo a pochissime categorie usuranti, tipo muratori, camionisti e pochissimi altri (senza la possibilità di fare quei lavori per finta, magari, gli ultimi due anni della propria carriera).

Questa è la solita differenza tra il politico che pensa alle prossime elezioni e lo statista che pensa alle prossime generazioni...


Certo è anche questione di aver o non avere politici seri... ma se guardiamo bene, il principale rimprovero che possiamo fare ai nostri politici è di essere... troppo democratici, troppo rappresentativi dell'Italiano medio e soprattutto della sua cultura e intelligenza.
La maggioranza degli abitanti del belpaese crede infatti che basti segare gli stipendi a mille parlamentare, 1000 portaborse e a qualche decina di migliaia di politicanti minori per risolvere la situazione economica.
Purtroppo invece bisogna segare stipendi e pensioni a qualche milione di Italiani!!!

E' sempre la solita storia:
vi ricordate quando il "Fatto quotidiano" aveva scritto che togliendo i rimborsi elettorali per 20 anni, si sarebbe ripianato tutto il debito pubblico?
Peccato che avesse confuso i milioni con i miliardi di euro e quindi anziché 20 di anni ce ne volevano 20.000!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da silvio il Ven 10 Gen - 20:13

la cosa è complessa come si può tagliare stipendi che non permettono di vivere, insomma è un casotto come la metti la metti, credo che non funzioni il sistema per quello che è, cioè troppi servizi , troppo di tutto, lo stato dovrebbe assicurare, meno cose, quelle fondamentali

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Sab 11 Gen - 8:22

silvio ha scritto:la cosa è complessa come si può tagliare stipendi che non permettono di vivere, insomma è un casotto come la metti la metti, credo che non funzioni il sistema per quello che è, cioè troppi servizi , troppo di tutto, lo stato dovrebbe assicurare, meno cose, quelle fondamentali
Dal punto di vista meramente teorico la cosa è semplice:
in una azienda che sta andando in fallimento:
A) puoi risollevare la situazione diminuendo i costi e/o aumentando il valore della produzione
B) puoi aspettare rassegnato ma consapevole l'epilogo fallimentare
C) puoi fare la politica dello struzzo, far finta di niente... accontentandoti di palliativi che in realtà peggiorano soltanto la situazione (nuovi prestiti, dilazioni di pagamento, riscossione di anticipi...)

Il caso C) è quello secondo me dell'azienda Italia, o almeno così sta facendo la maggioranza di governanti e di governati.

Tu chiedi "come si può tagliare stipendi che non permettono di vivere"...
Semplicemente trasferendo certi lavoratori da settori improduttivi o poco produttivi a settori più produttivi.
Certo la cosa non è facile, ma fare esattamente il contrario (come stiamo facendo) è pura follia!

Come dici tu "lo stato dovrebbe assicurare, meno cose, quelle fondamentali", ma anche qui quasi tutti chiedono e propongono di fare esattamente l'opposto.

Ritornando in tema, e cioè agli insegnanti, dovremmo cercare di averne di meno e non di più... diminuire e non aumentare il loro costo.
Ma se oggi questi insegnanti sono già "troppi", se sono troppi coloro che ambiscono di fare l'insegnante... è chiaro che ogni miglioramento della loro situazione retributiva risulterà un incentivo all'aumento del numero.

Holu dice che non c'è soluzione, che bisogna arrivare per forza ad una situazione di tipo "greco" e ... solo allora si farà inevitabilmente quello che oggi è impossibile fare.
Può aver ragione, ma comunque, anche se le possibilità di successo sono molto scarse, penso che ad alzar subito bandiera bianca non ci sia nessun vantaggio.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da holubice il Sab 11 Gen - 17:24

paolo1951 ha scritto:Certo è anche questione di aver o non avere politici seri... ma se guardiamo bene, il principale rimprovero che possiamo fare ai nostri politici è di essere... troppo democratici, troppo rappresentativi dell'Italiano medio e soprattutto della sua cultura e intelligenza.
La maggioranza degli abitanti del belpaese crede infatti che basti segare gli stipendi a mille parlamentare, 1000 portaborse e a qualche decina di migliaia di politicanti minori per risolvere la situazione economica.
Purtroppo invece bisogna segare stipendi e pensioni a qualche milione di Italiani!!!

E' sempre la solita storia:
vi ricordate quando il "Fatto quotidiano" aveva scritto che togliendo i rimborsi elettorali per 20 anni, si sarebbe ripianato tutto il debito pubblico?
Peccato che avesse confuso i milioni con i miliardi di euro e quindi anziché 20 di anni ce ne volevano 20.000!
Hai centrato perfettamente il problema. Com'è che si dice... non c'è meglio di un ladro per riconoscere un altro ladro...

 mgreen 

Spero che stai al gioco e sei sportivo.

Il conto della serva è presto fatto:

(1000 parlamentari) x
(12.000 euro di stipendio netto) x
(2 in modo da considerare contributi, rimborsi et amenicoli vari) x
(67 anni di Repubblica Parlamentare)    =

1.608 miliardi di euro

Il che, ad arrivare ai 2.000 miliardi di buco attuale, ne mancano ancora all'appello parecchi. E' molto consolatorio addossare le colpe dell'attuale sfacelo a qualche d'un altro. Sebbene siano nella quasi totalità nostre.

Vengo ora da un pranzo da un amico. Ha la cognata che di professione faceva l'infermiera (per trattamento pensionistico è paragonabile ai nostri insegnanti), ebbene se ne andò in pensione a 34 anni, dopo 15 anni di onorato servizio.




holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da holubice il Sab 11 Gen - 17:34

paolo1951 ha scritto:...Holu dice che non c'è soluzione, che bisogna arrivare per forza ad una situazione di tipo "greco" e ... solo allora si farà inevitabilmente quello che oggi è impossibile fare.
Può aver ragione, ma comunque, anche se le possibilità di successo sono molto scarse, penso che ad alzar subito bandiera bianca non ci sia nessun vantaggio.
Ce lo vedi un nostro primo ministro che domani s'alzi in piedi e dica, in tutta onestà:

"Vi prometto solo, sangue, lacrime, sudore e fatica..."



Io, proprio no...





holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da holubice il Sab 11 Gen - 17:42

Io mi aspetto una soluzione, più che alla greca, all'Argentina.

Grillo e compagni spingeranno affinché non si subisca l'umiliazione di Atene e verremo scaraventati fuori dall'euro.

A quel punto tutti in massa si precipiteranno ad incassare i loro risparmi in banca, o a liquidare i loro Btp e gli sportelli verranno serrati. Perché sarà chiaro a tutti che il valore effettivo di quei 1000 euro posseduti ora diverranno 500 in poche ore.

Così avremo una moneta finalmente competitiva, ma forse non avremo più una carta moneta all'interno dei confini nazionali.

Mi chiedo solo quel giorno che fine avranno fatto i 150 euro di aumento dei professori...



holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da mecca domenico il Sab 11 Gen - 21:13

holubice ha scritto:Il conto della serva è presto fatto:

(1000 parlamentari) x
(12.000 euro di stipendio netto) x
(2 in modo da considerare contributi, rimborsi et amenicoli vari) x
(67 anni di Repubblica Parlamentare)    =

1.608 miliardi di euro

Il che, ad arrivare ai 2.000 miliardi di buco attuale, ne mancano ancora all'appello parecchi. E' molto consolatorio addossare le colpe dell'attuale sfacelo a qualche d'un altro. Sebbene siano nella quasi totalità nostre.

Vengo ora da un pranzo da un amico. Ha la cognata che di professione faceva l'infermiera (per trattamento pensionistico è paragonabile ai nostri insegnanti), ebbene se ne andò in pensione a 34 anni, dopo 15 anni di onorato servizio.



Nel tuo conteggio, hai dimenticato (a) le regioni (pozzi senza fondo) (b) tutte queste nuove province.

mecca domenico
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1796
Età : 69
Località : Avigliano (PZ)
Occupazione/Hobby : fai da te di tutto di più
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 31.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Sab 11 Gen - 21:34

mecca domenico ha scritto:
holubice ha scritto:Il conto della serva è presto fatto:

(1000 parlamentari) x
(12.000 euro di stipendio netto) x
(2 in modo da considerare contributi, rimborsi et amenicoli vari) x
(67 anni di Repubblica Parlamentare)    =

1.608 miliardi di euro

Il che, ad arrivare ai 2.000 miliardi di buco attuale, ne mancano ancora all'appello parecchi. E' molto consolatorio addossare le colpe dell'attuale sfacelo a qualche d'un altro. Sebbene siano nella quasi totalità nostre.

Vengo ora da un pranzo da un amico. Ha la cognata che di professione faceva l'infermiera (per trattamento pensionistico è paragonabile ai nostri insegnanti), ebbene se ne andò in pensione a 34 anni, dopo 15 anni di onorato servizio.



Nel tuo conteggio, hai dimenticato (a) le regioni (pozzi senza fondo) (b) tutte queste nuove province.
No, più che altro il nostro Holu deve aver trincato abbondantemente a quel pranzo con vini ad alta gradazione!
Nel suo conteggio ci sono 1589 miliardi di troppo (su 1608 totali) !!!
... ma ancor più significativo è che tu mecca non l'abbia nemmeno notato !!!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da mecca domenico il Sab 11 Gen - 21:49

paolo1951 ha scritto:
mecca domenico ha scritto:
holubice ha scritto:Il conto della serva è presto fatto:

(1000 parlamentari) x
(12.000 euro di stipendio netto) x
(2 in modo da considerare contributi, rimborsi et amenicoli vari) x
(67 anni di Repubblica Parlamentare)    =

1.608 miliardi di euro

Il che, ad arrivare ai 2.000 miliardi di buco attuale, ne mancano ancora all'appello parecchi. E' molto consolatorio addossare le colpe dell'attuale sfacelo a qualche d'un altro. Sebbene siano nella quasi totalità nostre.

Vengo ora da un pranzo da un amico. Ha la cognata che di professione faceva l'infermiera (per trattamento pensionistico è paragonabile ai nostri insegnanti), ebbene se ne andò in pensione a 34 anni, dopo 15 anni di onorato servizio.



Nel tuo conteggio, hai dimenticato (a) le regioni (pozzi senza fondo) (b) tutte queste nuove province.
No, più che altro il nostro Holu deve aver trincato abbondantemente a quel pranzo con vini ad alta gradazione!
Nel suo conteggio ci sono 1589 miliardi di troppo (su 1608 totali) !!!
... ma ancor più significativo è che tu mecca non l'abbia nemmeno notato !!!
E' vero, con i suoi calcoli verrebbe circa
  19.296.000.000,00

mecca domenico
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1796
Età : 69
Località : Avigliano (PZ)
Occupazione/Hobby : fai da te di tutto di più
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 31.05.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Sab 11 Gen - 21:54

mecca domenico ha scritto:
E' vero, con i suoi calcoli verrebbe circa 19.296.000.000,00
Appunto, quindi 6.700 anni di repubblica parlamentare... da ben prima del più antico faraone egizio.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da Minsky il Sab 11 Gen - 22:05

mecca domenico ha scritto:E' vero, con i suoi calcoli verrebbe circa
  19.296.000.000,00
Io ho calcolato circa 22 miliardi e mezzo (14 mensilità - forse sono di più), in ogni caso non è quello il buco grosso. È come spendono i nostri soldi in cazzate mostruose. Vedi questo per esempio: http://www.ilrestodelcarlino.it/rovigo/cronaca/2014/01/09/1007337-preti-consulenze-ospedale-compensi.shtml

Decine di migliaia di euro per ogni ospedale, solo per foraggiare uno stormo di avvoltoi che metta paura ai moribondi per convincerli a lasciare i loro beni alla chiesa. Sono milioni e milioni che paghiamo noi di tasca a facce di cazzo come quel prete con il grugno da boia, noi paghiamo perché i preti bastardi stiano lì a menar gramo e ad approfittarsi dei disgraziati, in modo da potersi arricchire ancora di più.

Della serie: nettarsi il culo con la merda.  diffidente

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Sab 11 Gen - 22:41

Ok Mix, alla CCAR diamo ogni anno più di un miliardo con l'8 x mille, un altro miliardo per gli stipendi agli inutili insegnati di religione e, pare, ben altri 4 miliardi distribuiti in voci "varie".
Ma ancora una volta non è questo il vero problema!
Provi chi ci riesce a fare il conto di quello che costano milioni di inutili dipendenti pubblici, milioni di pensionati che percepiscono una pensione, magari miserevole, ma spropositata rispetto a quanto hanno versato di contributi.
Calcoliamo quanto spreca un pessimo servizio sanitario per ingrassare i farmacisti e l'industria farmaceutica in generale.
Qui sì che le cifre raggiungono le centinaia di miliardi!!!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da silvio il Sab 11 Gen - 23:00

paolo1951 ha scritto:


Come dici tu "lo stato dovrebbe assicurare, meno cose, quelle fondamentali", ma anche qui quasi tutti chiedono e propongono di fare esattamente l'opposto.


Infatti questa è una strada che dovrà essere percorsa con coraggio e decisione, come il totale blocco delle assunzioni, fino al raggiungimento del 30 % in meno di dipendenti, lo stato deve dimagrire di almeno il 30 % per vedere una ripresa, lo può fare in un tempo di 5 anni, con scivoli e cose simili.
Il "quasi tutti chiedono" è una questione culturale, qui è un problema di classe intellettuale e politica, rimasta nelle nuvole di un secolo scorso che ha fatto il suo tempo.
Io terrei ferma questa sicurezza, la casa dove vivi, la cura in caso di malattia, una pensione minima da vecchio, il resto ti arrangi.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Dom 12 Gen - 10:11

Sono perfettamente d'accordo con Silvio, aggiungerei solo che dobbiamo anche smettere di considerare lo stato una "fabbrica di posti di lavoro". La cosa è iniziata al sud, con la scusa che là l'imprenditoria privata era insufficiente, che altrimenti la gente era costretta a emigrare, ma poi si estesa anche a nord...
In questo ruolo lo stato si è dimostrato del tutto incapace e fallimentare (e non solo in Italia).
In un paese libero il lavoro, devono crearselo da soli gli individui. Altrimenti avremo sempre una società feudale di servi e padroni.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da silvio il Dom 12 Gen - 10:30

Il lavoro viene anche ostacolato da un sistema che essendo sempre indebitato, oppone sempre procedure onerose e di fatto ostacola qualsiasi ripresa economica.
La burocrazia, le marche da bollo, ecc..., sono necessarie allo stato per fare cassa.
Non è questa la soluzione, sono mesi che Letta dice, faremo, non c'è più tempo, ora al lavoro, ma poi passano i mesi, deve sentire Renzi, poi interviene Alfano, in un teatro ormai visto e rivisto.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da Paolo il Dom 12 Gen - 10:40

Il problema è che in Italia ci sono due poteri che si sono spartiti le risorse e che tengono saldamente la guida sia della politica che dell'economia dell'Italia. Da un lato i burocrati dello stato, dai politici ai tutti i funzionari. Dall'altro quello che definiamo lobby che controllano tutti i servizi come autostrade, energia, telecomunicazioni, televisioni, banche. La realtà produttiva che ha avuto, e che ha, la grande colpa di farsi sempre amministrare dagli altri, pur essendo l'unica che crea ricchezza, è soggiogata tramite regole, norme e leggi a questi poteri, che la sfrutta per garantirsi i propri privilegi!!

Io personalmente non vedo via d'uscita. Da un lato è impossibile liberarci del giogo e dello sfruttamento di queste due classi che di fatto controllano tutto, in particolare economia e giustizia. Dall'altro questi poteri, anche se in modo del tutto ottuso, non permetteranno mai a chi lavora e produce di alzare la testa. Il risultato è quello che oggi accade, ovvero una recessione e una decadenza della nostra nazione. E da qui non e ne usciamo.

L'unico leader politico che ha capito questo, e che ha provato a afre qualcosa, è Grillo. Però, forse perché alla fine è un comico, sta proponendo rimedi dei assurdi. E questo lo relega a ruolo di "romicoglioni" del nostro sistema. Ma oltre non andrà mai! Per me ha già finito il suo ruolo di innovatore. C'è da dire che grazie a lui, che ha destabilizzato il quadro politico del bipolarismo, ovvero il Berlusca che rappresenta le lobby e il PD che rappresenta i burocrati/gerarchi del nostro sistema Italia, l'equilibrio perfetto degli ultimi 20 anni si è incrinato. Ma è ancora troppo poco!! Perciò non possiamo che rassegnarci e arrangiarci...come per altro abbiamo sempre fatto!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da silvio il Dom 12 Gen - 10:49

Il verde è mio, assistiamo ad una immobilità per noi distruttiva.

silvio
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4411
Età : 56
Località : roma
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.11.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da Paolo il Dom 12 Gen - 10:54

Grazie Silvio. E nota una cosa. Quali sono le attività che durante i periodi di crisi vanno bene? Sono i servizi!! Di quelli ne hai sempre bisogno. E così vedi che le lobby con l'appoggio colpevole e connivente dei burocrati ne hanno fatto strage!!!

Paolo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 8606
Età : 61
Località : Brescia
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 14.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da holubice il Dom 12 Gen - 11:49

paolo1951 ha scritto:
mecca domenico ha scritto:
E' vero, con i suoi calcoli verrebbe circa 19.296.000.000,00
Appunto, quindi 6.700 anni di repubblica parlamentare... da ben prima del più antico faraone egizio.
Ma siete sicuri?

Ho rifatto per la terza volta quel conto, a me risultano 1,6 miliardi circa.


"Fa' a' faccia fessa....
Fa' a' faccia feroce..."










holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.

Messaggio Da paolo1951 il Dom 12 Gen - 12:14

holubice ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
mecca domenico ha scritto:
E' vero, con i suoi calcoli verrebbe circa 19.296.000.000,00
Appunto, quindi 6.700 anni di repubblica parlamentare... da ben prima del più antico faraone egizio.
Ma siete sicuri?

Ho rifatto per la terza volta quel conto, a me risultano 1,6 miliardi circa.


"Fa' a' faccia fessa....
Fa' a' faccia feroce..."

quindi non 1608 miliardi, come avevi scritto !?!
... comunque sono 1608 milioni se non moltiplichi per il numero delle mensilità dell'anno.








paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum