In mano o in bocca?

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Lun 6 Mar - 9:17

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Ma la Chiesa non si arroga i diritti, segue la scienza, perchè non sa, ad es S.Agostino considereva il feto non come un essere umano a sè stante , ma facente parte della madre. In realta' l'embrione ha la sua individualita' appena formato dall'unione dei 2 gameti, (maschile e femminile), se vogliamo fare la clonazione serve un corredo diploide o solo maschile, o solo femminile,quindi è un essere umano in potenza, purtroppo neanche le madri lo percepiscono , a volte, come figlio, perchè la gestazione è agli inizi, e a parte un po' di nausea e tensione mammaria, non avvertono molti sintomi. Certo, una pillola del giorn dopo, o dei 5 giorni dopo è solo un aborto invisibile, ma sempre aborto è. Quindi la blastocisti si annida, si differenzia in trofoblasto con la sua capacità litica (futura placenta) e embrioblasto con i suoi 3 foglietti embrionali ( ectoderma, mesoderma e entoderma), si scava una nicchia nell'endometrio e cresce,cio' non accade con un mucchietto di cellule gastriche, epiteliali, ad es , che inoculiamo in utero

La scienza dice tutt'altro, come la mettiamo?
Se le cose fossero così semplici, non ci sarebbero dispute.La pillola RU 486 è chiaramente abortiva perchè l'embrione è gia' annidato, le pillole del giorno dopo e dei 5 giorni dopo sono piu' esattamente intercettative, perchè modificano le condizioni dell'endometrio in modo che un eventuale ovulo fecondato non si impianti, o bloccano l'ovulazione, ma senza sottilizzare il concetto è lo stesso. Cosi' come anche il coito interrotto è vietato, cioe' l' onanismo, perchè il compito degli uomini è dare la vita, perpetuando cio' che Dio ha iniziato, cio' significa, per la Bibbia , essere a immagine di Dio.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Lun 6 Mar - 10:43

marisella ha scritto:
Se le cose fossero così semplici, non ci sarebbero dispute.La pillola RU 486 è chiaramente abortiva perchè l'embrione è gia' annidato, le pillole del giorno dopo e dei 5 giorni dopo sono piu' esattamente intercettative, perchè modificano le condizioni dell'endometrio in modo che un eventuale ovulo fecondato non si impianti, o bloccano l'ovulazione, ma senza sottilizzare il concetto è lo stesso. Cosi' come anche il coito interrotto è vietato, cioe' l' onanismo, perchè il compito degli uomini è dare la vita, perpetuando cio' che Dio ha iniziato, cio' significa, per la Bibbia , essere a immagine di Dio.

La scienza divce tutt'altro come la mettiamo?

Grassettato 2:


_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Lun 6 Mar - 12:51

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Se le cose fossero così semplici, non ci sarebbero dispute.La pillola RU 486 è chiaramente abortiva perchè l'embrione è gia' annidato, le pillole del giorno dopo e dei 5 giorni dopo sono piu' esattamente intercettative, perchè modificano le condizioni dell'endometrio in modo che un eventuale ovulo fecondato non si impianti, o bloccano l'ovulazione, ma senza sottilizzare il concetto è lo stesso. Cosi' come anche il coito interrotto è vietato, cioe' l' onanismo, perchè il compito degli uomini è dare la vita, perpetuando cio' che Dio ha iniziato, cio' significa, per la Bibbia , essere a immagine di Dio.

La scienza divce tutt'altro come la mettiamo?

Grassettato 2:

Per quanto riguarda i farmaci:

1) L'aborto con RU 486 avviene con una somministrazione in  2 fasi di
 
a)un farmaco che blocca i recettori dl progesterone
b)dopo 3 giorni di un prostaglandinico che stimola la contrazione dell'endometrio e quindi si ha l'espulsione, dopo 14 giorni c'è un ecografia da fare.

L'aborto con pillola del giorno dopo e dei 5 giorni dopo avviene perchè si blocca l'ovulazione, tecnicamente non sono pillole abortive ma intercettative, pero'  il succo non cambia.

 E' da dire che questi farmaci sono sempre esistite fin dai tempi piu' remoti, un tempo si facevano fiale d'estrogeni in caso di un rapporto non protetto, se gravidanza c'era nulla mutava, se non c'era arrivavano le mestruazioni.Solo che allora erano fiale molto forti,ora sono dosaggi minimi.

Per le questioni bibliche siamo in un campo difficile, non si sa che significhi "a immagine di Dio", nessuno lo ha mai visto, sono stati versati fiumi d'inchiostro,i rabbini affermano che essere a immagine di Dio voglia dire che, come Dio, anche l'uomo ha la possibilità di dare la vita.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Lun 6 Mar - 15:16

marisella ha scritto:
Per le questioni bibliche siamo in un campo difficile, non si sa che significhi "a immagine di Dio", nessuno lo ha mai visto, sono stati versati fiumi d'inchiostro,i rabbini affermano che essere a immagine di Dio voglia dire che, come Dio, anche l'uomo ha la possibilità di dare la vita.
Perché un facocero no? Anche un facocero ha la possibilità di dare la vita. Insieme ad una facocera, ben s'intende.
Ah, ho capito! Allora deeeo somiglia ad un facocero. ok

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Lun 6 Mar - 18:23

marisella ha scritto:
Per quanto riguarda i farmaci:

1) L'aborto con RU 486 avviene con una somministrazione in  2 fasi di
 
a)un farmaco che blocca i recettori dl progesterone
b)dopo 3 giorni di un prostaglandinico che stimola la contrazione dell'endometrio e quindi si ha l'espulsione, dopo 14 giorni c'è un ecografia da fare.

L'aborto con pillola del giorno dopo e dei 5 giorni dopo avviene perchè si blocca l'ovulazione, tecnicamente non sono pillole abortive ma intercettative, pero'  il succo non cambia.

 E' da dire che questi farmaci sono sempre esistite fin dai tempi piu' remoti, un tempo si facevano fiale d'estrogeni in caso di un rapporto non protetto, se gravidanza c'era nulla mutava, se non c'era arrivavano le mestruazioni.Solo che allora erano fiale molto forti,ora sono dosaggi minimi.

Per le questioni bibliche siamo in un campo difficile, non si sa che significhi "a immagine di Dio", nessuno lo ha mai visto, sono stati versati fiumi d'inchiostro,i rabbini affermano che essere a immagine di Dio voglia dire che, come Dio, anche l'uomo ha la possibilità di dare la vita.

Intravedo un errore di fondo: stai partendo dal presupposto che l'aborto in sè non dovrebbe essere lecito, invece - nei limiti stabiliti dalla scienza e dalle convenzioni sui diritti umani - lo è perfettamente perché un feto fino a 3 mesi né è provvisto di autocoscienza né possiede un sistema nervoso sviluppato, di conseguenza non è ancora un essere umano ed eliminarlo non è omicidio, punto.

Poi discutere su cosa è aborto e cosa no è un'altra cosa.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Lun 6 Mar - 18:59


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Mar 7 Mar - 11:33

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Per quanto riguarda i farmaci:

1) L'aborto con RU 486 avviene con una somministrazione in  2 fasi di
 
a)un farmaco che blocca i recettori dl progesterone
b)dopo 3 giorni di un prostaglandinico che stimola la contrazione dell'endometrio e quindi si ha l'espulsione, dopo 14 giorni c'è un ecografia da fare.

L'aborto con pillola del giorno dopo e dei 5 giorni dopo avviene perchè si blocca l'ovulazione, tecnicamente non sono pillole abortive ma intercettative, pero'  il succo non cambia.

 E' da dire che questi farmaci sono sempre esistite fin dai tempi piu' remoti, un tempo si facevano fiale d'estrogeni in caso di un rapporto non protetto, se gravidanza c'era nulla mutava, se non c'era arrivavano le mestruazioni.Solo che allora erano fiale molto forti,ora sono dosaggi minimi.

Per le questioni bibliche siamo in un campo difficile, non si sa che significhi "a immagine di Dio", nessuno lo ha mai visto, sono stati versati fiumi d'inchiostro,i rabbini affermano che essere a immagine di Dio voglia dire che, come Dio, anche l'uomo ha la possibilità di dare la vita.

Intravedo un errore di fondo: stai partendo dal presupposto che l'aborto in sè non dovrebbe essere lecito, invece - nei limiti stabiliti dalla scienza e dalle convenzioni sui diritti umani - lo è perfettamente perché un feto fino a 3 mesi né è provvisto di autocoscienza né possiede un sistema nervoso sviluppato, di conseguenza non è ancora un essere umano ed eliminarlo non è omicidio, punto.

Poi discutere su cosa è aborto e cosa no è un'altra cosa.
Sì, sì, vi sono un sacco di cretini al mondo, senza coscienza di sè stessi, e smidollati, prendiamoli e mandiamoli ai forni, non sono esseri umani.

Che bel diritto quello di uccidere un embrione (fino a 3 mesi si chiama embrione), o un feto, davvero una conquista di civilta', lo diceva anche Pasolini che era contrario. Se per questo non hanno ancora una maturazione polmonare adeguata, infatti c'è il dotto di Botallo pervio (uno shunt naturale tra arteria polmonare e aorta, che si chiude alla nascita, ma non in tutti),la circolazione fetale è diversa da quella del neonato e, essendo incapaci, i neonati, di sopravvivere da soli possiamo sopprimerli tutti. Punto.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Mar 7 Mar - 12:20

marisella ha scritto:
Sì, sì, vi sono un sacco di cretini al mondo, senza coscienza di sè stessi, e smidollati, prendiamoli e mandiamoli ai forni, non sono esseri umani.

Infatti. Inutile e dannoso metterne al mondo altri  mgreen  moon

marisella ha scritto:Che bel diritto quello di uccidere un embrione (fino a 3 mesi si chiama embrione), o un feto, davvero una conquista di civilta', lo diceva anche Pasolini che era contrario. Se per questo non hanno ancora una maturazione polmonare adeguata, infatti c'è il dotto di Botallo pervio (uno shunt naturale tra arteria polmonare e aorta, che si chiude alla nascita, ma non in tutti),la circolazione fetale è diversa da quella del neonato e, essendo incapaci, i neonati, di sopravvivere da soli possiamo sopprimerli tutti. Punto.

Lo hai detto tu: si chiama ebbrione e non bebé mgreen

Grassettato: nessuno mi pare abbia parlato di capacità di sopravvivere, bensí  - io almeno - di autocoscienza e sviluppo del sistema nervoso.

Se poi vuoi - come tutti quelli della tua specie - continuare a specchio , ti posso prestare delle



Royales

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Mer 8 Mar - 9:28

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Sì, sì, vi sono un sacco di cretini al mondo, senza coscienza di sè stessi, e smidollati, prendiamoli e mandiamoli ai forni, non sono esseri umani.

Infatti. Inutile e dannoso metterne al mondo altri  mgreen  moon

marisella ha scritto:Che bel diritto quello di uccidere un embrione (fino a 3 mesi si chiama embrione), o un feto, davvero una conquista di civilta', lo diceva anche Pasolini che era contrario. Se per questo non hanno ancora una maturazione polmonare adeguata, infatti c'è il dotto di Botallo pervio (uno shunt naturale tra arteria polmonare e aorta, che si chiude alla nascita, ma non in tutti),la circolazione fetale è diversa da quella del neonato e, essendo incapaci, i neonati, di sopravvivere da soli possiamo sopprimerli tutti. Punto.

Lo hai detto tu: si chiama ebbrione e non bebé mgreen

Grassettato: nessuno mi pare abbia parlato di capacità di sopravvivere, bensí  - io almeno - di autocoscienza e sviluppo del sistema nervoso.

Se poi vuoi - come tutti quelli della tua specie - continuare a specchio , ti posso prestare delle



Royales
Tanti auguri a me, è l'8 marzo,il Gran Capo Rasp non mi fa gli auguri? O non li fa a quelli della mia specie? Prima che un bebe' sappia cavarsela da solo ci vuole un bel po' di tempo,e quindi possiamo buttarli tutti dalla finestra finchè non vanno da soli a fare la spesa, a pagare le bollete e dal parrucchiere. vroom
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Mer 8 Mar - 9:53

Minsky ha scritto:
Mesi fa non sapevo che volesse dire squirt,cerco sul dizionario d'italiano e non c'è, mi dico sara' di derivazione greca, cerco sul dizionario greco e non trovo nulla, ovviamente penso all'inglese, certo vuol dire spruzzare, ma non contenta approfondisco sul web, e non ti dico che ho visto! Tutte squirtavano,chiedevano tutti lo squirt, deve essere una cosa molto sexy,mamma mia. Mi sono scandalizzata un sacco,la scena piu' "eccitante"(?) doveva essere quella di una donna legata (ovvio legata) e imbavagliata e tirata su con un argano che doveva finire su un palo di acciaio dritto e ogni volta c'era lo squirt..., non sapevo di queste cose, e cosi' ho scoperto tutti i macchinari per fare autoerotismo,occupano meta' salone, solo per ville, assomigliavano alla macchina inventata da Gutemberg per stampare 5 secoli fa, finivano con  un intruso, velocita' e frequenza regolabili,io non ne sapevo niente, poi chiedendo in giro ho scoperto che tutti sapevano di questi macchinari  per masturbazione abbinati allo squirt,certo che cosi' facendo queste cose non eccitano piu'.Mano male che avevo bloccato la cronologia.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Mer 8 Mar - 10:04

marisella ha scritto:
Mesi fa non sapevo che volesse dire squirt,cerco sul dizionario d'italiano e non c'è, mi dico sara' di derivazione greca, cerco sul dizionario greco e non trovo nulla, ovviamente penso all'inglese, certo vuol dire spruzzare, ma non contenta approfondisco sul web, e non ti dico che ho visto! Tutte squirtavano,chiedevano tutti lo squirt, deve essere una cosa molto sexy,mamma mia. Mi sono scandalizzata un sacco,la scena piu' "eccitante"(?) doveva essere quella di una donna legata (ovvio legata) e imbavagliata e tirata su con un argano che doveva finire su un palo di acciaio dritto e ogni volta c'era lo squirt..., non sapevo di queste cose, e cosi' ho scoperto tutti i macchinari per fare autoerotismo,occupano meta' salone, solo per ville, assomigliavano alla macchina inventata da Gutemberg per stampare 5 secoli fa, finivano con  un intruso, velocita' e frequenza regolabili,io non ne sapevo niente, poi chiedendo in giro ho scoperto che tutti sapevano di questi macchinari  per masturbazione abbinati allo squirt,certo che cosi' facendo queste cose non eccitano piu'.Mano male che avevo bloccato la cronologia.
Bene. Frequentando il forum stai ampliando la tua cultura. ok

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Mer 8 Mar - 12:46

marisella ha scritto:
Tanti auguri a me, è l'8 marzo,il Gran Capo Rasp non mi fa gli auguri? O non li fa a quelli della mia specie? Prima che un bebe' sappia cavarsela da solo ci vuole un bel po' di tempo,e quindi possiamo buttarli tutti dalla finestra finchè non vanno da soli a fare la spesa, a pagare le bollete e dal parrucchiere. vroom

Mi vedo costretto ad autoquotarmi perché oltre all'olio per gli specchi su cui arrampicarti vedo che hai portato anche il salame da affettare per fartici gli occhiali:

[...]nessuno mi pare abbia parlato di capacità di sopravvivere, bensí - io almeno - di autocoscienza e sviluppo del sistema nervoso.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Ven 28 Apr - 9:02

Insomma questi credulastri non vogliono saperne di metterla in bocca!

Ma quante volte bisogna ripeterglielo?


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Gio 15 Giu - 10:26

L'appello di un cardinale: «Bisogna fermare l'abuso della Comunione in mano!».

"Anche a me! Anche a me il biscottino!!!"  ahahahahahah




C'è un credente che mi voglia gentilmente spiegare questo paradosso?

La particola presa in mano = profanazione; mangiata e cagata = nessuna profanazione.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Ven 16 Giu - 21:34

In qualche dottrina sicuro che trovi la spiegazione, oppure possiamo porre la domanda su risposte cristiane, là ci sono dei veri esperti ho sentito dire carneval

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Mer 21 Giu - 9:25

Minsky ha scritto:L'appello di un cardinale: «Bisogna fermare l'abuso della Comunione in mano!».

"Anche a me! Anche a me il biscottino!!!"  ahahahahahah




C'è un credente che mi voglia gentilmente spiegare questo paradosso?

La particola presa in mano = profanazione; mangiata e cagata = nessuna profanazione.
Caro Minsky, ecco la" credulastra" che cerca di spiegarti il paradosso. Innanzi tutto la chiesa ha paura delle messe nere (io non credo a queste cose), che se esistessero  e darebbero i numeri del superenalotto, farebbero il tutto esaurito in fatto di particole. Ma che c'entrano i succhi gastrici che digeriscono la particola? Ciò fa parte della Natura. E' che si pensa che con le mani si commettano molti peccati, ci si tocca, ci masturbiamo, lo (la ) masturbiamo ...e con la bocca no...Come sapete il vero credente ha molti divieti, non può considerare il corpo della moglie (marito) un luna park, tette di qua e di la', buchi in ogni in ogni dove da riempire per trastullo, insomma non può far nulla, soltanto introdurre castamente per la riproduzione della specie. Solo se lui va troppo in fretta, in effetti il maschio italiano, doccia compresa, impiega 6 min, allora può toccargliela con la mano per farla venire, ma non troppo a lungo, lei si deve spicciare. Insomma, i divieti, per non cadere nella lussuria e nella fornicazione, anche tra coniugi, sono tanti, nessun pompino, nè cunnilingus, non succhiare i capezzoli, non mettere l'asta tra i seni, tra i glutei, tra le cosce, per carità attenersi senno' è delitto di lussuria e niente comunione. Date le regole della Chiesa, è ovvio che il buon cristiano, oltre a dare un casto bacio alla moglie (mai profondo, è lussuria), non può fare altro e quindi si ritiene la bocca più pura delle mani. Ok, caro Minsky? Sei d'accordo?
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Mer 21 Giu - 12:03

marisella ha scritto:
Caro Minsky, ecco la" credulastra" che cerca di spiegarti il paradosso. Innanzi tutto la chiesa ha paura delle messe nere (io non credo a queste cose), che se esistessero  e darebbero i numeri del superenalotto, farebbero il tutto esaurito in fatto di particole. Ma che c'entrano i succhi gastrici che digeriscono la particola? Ciò fa parte della Natura. E' che si pensa che con le mani si commettano molti peccati, ci si tocca, ci masturbiamo, lo (la ) masturbiamo ...e con la bocca no...Come sapete il vero credente ha molti divieti, non può considerare il corpo della moglie (marito) un luna park, tette di qua e di la', buchi in ogni in ogni dove da riempire per trastullo, insomma non può far nulla, soltanto introdurre castamente per la riproduzione della specie. Solo se lui va troppo in fretta, in effetti il maschio italiano, doccia compresa, impiega 6 min, allora può toccargliela con la mano per farla venire, ma non troppo a lungo, lei si deve spicciare. Insomma, i divieti, per non cadere nella lussuria e nella fornicazione, anche tra coniugi, sono tanti, nessun pompino, nè cunnilingus, non succhiare i capezzoli, non mettere l'asta tra i seni, tra i glutei, tra le cosce, per carità attenersi senno' è delitto di lussuria e niente comunione. Date le regole della Chiesa, è ovvio che il buon cristiano, oltre a dare un casto bacio alla moglie (mai profondo, è lussuria), non può fare altro e quindi si ritiene la bocca più pura delle mani. Ok, caro Minsky? Sei d'accordo?

E allora si ritiene più puro delle mani anche il buco del culo, mi pare, o da dove esce la particola una volta digerita?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Mer 21 Giu - 19:20

marisella ha scritto:
Caro Minsky, ecco la" credulastra" che cerca di spiegarti il paradosso. Innanzi tutto la chiesa ha paura delle messe nere (io non credo a queste cose), che se esistessero  e darebbero i numeri del superenalotto, farebbero il tutto esaurito in fatto di particole. Ma che c'entrano i succhi gastrici che digeriscono la particola? Ciò fa parte della Natura. E' che si pensa che con le mani si commettano molti peccati, ci si tocca, ci masturbiamo, lo (la ) masturbiamo ...e con la bocca no...Come sapete il vero credente ha molti divieti, non può considerare il corpo della moglie (marito) un luna park, tette di qua e di la', buchi in ogni in ogni dove da riempire per trastullo, insomma non può far nulla, soltanto introdurre castamente per la riproduzione della specie. Solo se lui va troppo in fretta, in effetti il maschio italiano, doccia compresa, impiega 6 min, allora può toccargliela con la mano per farla venire, ma non troppo a lungo, lei si deve spicciare. Insomma, i divieti, per non cadere nella lussuria e nella fornicazione, anche tra coniugi, sono tanti, nessun pompino, nè cunnilingus, non succhiare i capezzoli, non mettere l'asta tra i seni, tra i glutei, tra le cosce, per carità attenersi senno' è delitto di lussuria e niente comunione. Date le regole della Chiesa, è ovvio che il buon cristiano, oltre a dare un casto bacio alla moglie (mai profondo, è lussuria), non può fare altro e quindi si ritiene la bocca più pura delle mani. Ok, caro Minsky? Sei d'accordo?
Penso che il buon Rasp abbia già centrato il punto. Ma giusto per essere pignoli: sei d'accordo che il concetto di "purezza", ammesso e non concesso che abbia un senso, se difetta per le mani, difetterà ancor di più per l'apparato gastrointestinale, e segnatamente per il tratto finale del colon?

E a proposito di "purezza", l'ho già raccontato ma mi sovviene e mi piace ripeterlo: la mia nonna materna, che mi ha allevato nei primissimi anni e che era una fervente devota, quando entrava in chiesa metteva sì la mano nell'acquasantiera, ma rigorosamente con i guanti, e bagnando forse la punta del medio. Perché sapeva, nonostante tutta la sua devozione, che l'igiene è più importante della "purezza".

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Gio 22 Giu - 8:54

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Caro Minsky, ecco la" credulastra" che cerca di spiegarti il paradosso. Innanzi tutto la chiesa ha paura delle messe nere (io non credo a queste cose), che se esistessero  e darebbero i numeri del superenalotto, farebbero il tutto esaurito in fatto di particole. Ma che c'entrano i succhi gastrici che digeriscono la particola? Ciò fa parte della Natura. E' che si pensa che con le mani si commettano molti peccati, ci si tocca, ci masturbiamo, lo (la ) masturbiamo ...e con la bocca no...Come sapete il vero credente ha molti divieti, non può considerare il corpo della moglie (marito) un luna park, tette di qua e di la', buchi in ogni in ogni dove da riempire per trastullo, insomma non può far nulla, soltanto introdurre castamente per la riproduzione della specie. Solo se lui va troppo in fretta, in effetti il maschio italiano, doccia compresa, impiega 6 min, allora può toccargliela con la mano per farla venire, ma non troppo a lungo, lei si deve spicciare. Insomma, i divieti, per non cadere nella lussuria e nella fornicazione, anche tra coniugi, sono tanti, nessun pompino, nè cunnilingus, non succhiare i capezzoli, non mettere l'asta tra i seni, tra i glutei, tra le cosce, per carità attenersi senno' è delitto di lussuria e niente comunione. Date le regole della Chiesa, è ovvio che il buon cristiano, oltre a dare un casto bacio alla moglie (mai profondo, è lussuria), non può fare altro e quindi si ritiene la bocca più pura delle mani. Ok, caro Minsky? Sei d'accordo?
Penso che il buon Rasp abbia già centrato il punto. Ma giusto per essere pignoli: sei d'accordo che il concetto di "purezza", ammesso e non concesso che abbia un senso, se difetta per le mani, difetterà ancor di più per l'apparato gastrointestinale, e segnatamente per il tratto finale del colon?

E a proposito di "purezza", l'ho già raccontato ma mi sovviene e mi piace ripeterlo: la mia nonna materna, che mi ha allevato nei primissimi anni e che era una fervente devota, quando entrava in chiesa metteva sì la mano nell'acquasantiera, ma rigorosamente con i guanti, e bagnando forse la punta del medio. Perché sapeva, nonostante tutta la sua devozione, che l'igiene è più importante della "purezza".
Mio caro Minsky, certo che chi nasce quadro non muore tondo, come diceva la mia nonna paterna. Qui c'entra l'intenzionalità della coscienza, la chiesa presuppone che con le mani, intenzionalmente, ci si tocchi, si masturbi altri, e che c'entra l'apparato digerente? Ha i suoi enzimi e fa il suo lavoro. Perchè vi sia peccato mortale,  per la chiesa, occorrono, materia grave, deliberato consenso, e coscienza piena. Che c'entrano gli enzimi pancreatici? Che c'entra il parallelismo tra igiene e purezza? Certo, io non tocco mai l'acqua santa, so che è piena di germi.Oh znaika
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Rasputin il Gio 22 Giu - 9:30

marisella ha scritto:
Mio caro Minsky, certo che chi nasce quadro non muore tondo, come diceva la mia nonna paterna. Qui c'entra l'intenzionalità della coscienza, la chiesa presuppone che con le mani, intenzionalmente, ci si tocchi, si masturbi altri, e che c'entra l'apparato digerente? Ha i suoi enzimi e fa il suo lavoro. Perchè vi sia peccato mortale,  per la chiesa, occorrono, materia grave, deliberato consenso, e coscienza piena. Che c'entrano gli enzimi pancreatici? Che c'entra il parallelismo tra igiene e purezza? Certo, io non tocco mai l'acqua santa, so che è piena di germi.Oh znaika

Cioè stai dicendo che quando si mangia l'ostia non si ha coscienza del fatto che poi esce, né da dove?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50775
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Gio 22 Giu - 20:22

Rasputin ha scritto:
marisella ha scritto:
Mio caro Minsky, certo che chi nasce quadro non muore tondo, come diceva la mia nonna paterna. Qui c'entra l'intenzionalità della coscienza, la chiesa presuppone che con le mani, intenzionalmente, ci si tocchi, si masturbi altri, e che c'entra l'apparato digerente? Ha i suoi enzimi e fa il suo lavoro. Perchè vi sia peccato mortale,  per la chiesa, occorrono, materia grave, deliberato consenso, e coscienza piena. Che c'entrano gli enzimi pancreatici? Che c'entra il parallelismo tra igiene e purezza? Certo, io non tocco mai l'acqua santa, so che è piena di germi.Oh znaika

Cioè stai dicendo che quando si mangia l'ostia non si ha coscienza del fatto che poi esce, né da dove?
Non va , ragazzi, non va, non so se devo piangere, o ridere, o sbattere la testa al muro, o fare tutte e tre le cose insieme. Ma voi mi state prendendo in giro perché avete una credulastra tra le mani da fare sulla graticola, eh? Mi deridete, eh? Qua, sotto solstizio, mancano altri utenti che, giustamente, se ne staranno con bellissime top model su terrazze al mare, e così avete deciso di sfottermi, eh? Io mica sono stupida, l'ho capito. Alcune  parti del corpo, per la chiesa, sono impure se legate alla concupiscenza, e così è vietato mostrare un po' troppo i seni, le gambe, i genitali, ma il buco del culo non è impuro se ben utilizzato secondo natura, oh, se poi uno ci fa le porcherie perchè è piacevole, allora arrivano la lussuria e la concupiscenza che lo rendono impuro. I prodotti finali della digestione del cibo non sono impuri, vabbè, pigliatevi un'altra per trastullo, temerari, non sapete che scorza dura abbia, e non scherzate con le cose sacre, oh. znaika
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Gio 22 Giu - 20:36

marisella ha scritto:
Non va , ragazzi, non va, non so se devo piangere, o ridere, o sbattere la testa al muro, o fare tutte e tre le cose insieme. Ma voi mi state prendendo in giro perché avete una credulastra tra le mani da fare sulla graticola, eh? Mi deridete, eh? Qua, sotto solstizio, mancano altri utenti che, giustamente, se ne staranno con bellissime top model su terrazze al mare, e così avete deciso di sfottermi, eh? Io mica sono stupida, l'ho capito. Alcune  parti del corpo, per la chiesa, sono impure se legate alla concupiscenza, e così è vietato mostrare un po' troppo i seni, le gambe, i genitali, ma il buco del culo non è impuro se ben utilizzato secondo natura, oh, se poi uno ci fa le porcherie perchè è piacevole, allora arrivano la lussuria e la concupiscenza che lo rendono impuro. I prodotti finali della digestione del cibo non sono impuri, vabbè, pigliatevi un'altra per trastullo, temerari, non sapete che scorza dura abbia, e non scherzate con le cose sacre, oh. znaika
Quindi in parole semplici la cacca non è impura? Ah sì? Sei sicura? Allora perché in questo passo della bibbia c'è scritto che dio non vuole pestarla?

«Avrai anche un posto fuori dell'accampamento e là andrai per i tuoi bisogni. Nel tuo equipaggiamento avrai un piuolo, con il quale, nel ritirarti fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi. Perché il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere; l'accampamento deve essere dunque santo, perché Egli non veda in mezzo a te qualche indecenza e ti abbandoni.» (Dt 23, 13-15).

(Nella foto di repertorio la cacca calpestata da dio mentre si aggirava nell'accampamento).


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Ven 23 Giu - 2:53

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Non va , ragazzi, non va, non so se devo piangere, o ridere, o sbattere la testa al muro, o fare tutte e tre le cose insieme. Ma voi mi state prendendo in giro perché avete una credulastra tra le mani da fare sulla graticola, eh? Mi deridete, eh? Qua, sotto solstizio, mancano altri utenti che, giustamente, se ne staranno con bellissime top model su terrazze al mare, e così avete deciso di sfottermi, eh? Io mica sono stupida, l'ho capito. Alcune  parti del corpo, per la chiesa, sono impure se legate alla concupiscenza, e così è vietato mostrare un po' troppo i seni, le gambe, i genitali, ma il buco del culo non è impuro se ben utilizzato secondo natura, oh, se poi uno ci fa le porcherie perchè è piacevole, allora arrivano la lussuria e la concupiscenza che lo rendono impuro. I prodotti finali della digestione del cibo non sono impuri, vabbè, pigliatevi un'altra per trastullo, temerari, non sapete che scorza dura abbia, e non scherzate con le cose sacre, oh. znaika
Quindi in parole semplici la cacca non è impura? Ah sì? Sei sicura? Allora perché in questo passo della bibbia c'è scritto che dio non vuole pestarla?

«Avrai anche un posto fuori dell'accampamento e là andrai per i tuoi bisogni. Nel tuo equipaggiamento avrai un piuolo, con il quale, nel ritirarti fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi. Perché il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere; l'accampamento deve essere dunque santo, perché Egli non veda in mezzo a te qualche indecenza e ti abbandoni.» (Dt 23, 13-15).

(Nella foto di repertorio la cacca calpestata da dio mentre si aggirava nell'accampamento).

Si tratta solo di prescrizioni igieniche, sappiamo tutti che le feci contengono il germe Escherichia Coli. Nella Torà vi sono innumerevoli prescrizioni mediche, erano i sacerdoti che dovevano accertare se un malato avesse una tinea del capo (un fungo), andava quindi isolato per un certo tempo, se avesse avuto la lebbra, vi erano le valli dei lebbrosi, e qualunque malattia veniva diagnosticata dai sacerdoti che seguivano le prescrizioni dei libri sacri. Capisci anche tu che non vi è niente di impuro nelle feci, l'impurità è nel voler commettere il peccato.
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da Minsky il Ven 23 Giu - 17:35

marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Non va , ragazzi, non va, non so se devo piangere, o ridere, o sbattere la testa al muro, o fare tutte e tre le cose insieme. Ma voi mi state prendendo in giro perché avete una credulastra tra le mani da fare sulla graticola, eh? Mi deridete, eh? Qua, sotto solstizio, mancano altri utenti che, giustamente, se ne staranno con bellissime top model su terrazze al mare, e così avete deciso di sfottermi, eh? Io mica sono stupida, l'ho capito. Alcune  parti del corpo, per la chiesa, sono impure se legate alla concupiscenza, e così è vietato mostrare un po' troppo i seni, le gambe, i genitali, ma il buco del culo non è impuro se ben utilizzato secondo natura, oh, se poi uno ci fa le porcherie perchè è piacevole, allora arrivano la lussuria e la concupiscenza che lo rendono impuro. I prodotti finali della digestione del cibo non sono impuri, vabbè, pigliatevi un'altra per trastullo, temerari, non sapete che scorza dura abbia, e non scherzate con le cose sacre, oh. znaika
Quindi in parole semplici la cacca non è impura? Ah sì? Sei sicura? Allora perché in questo passo della bibbia c'è scritto che dio non vuole pestarla?

«Avrai anche un posto fuori dell'accampamento e là andrai per i tuoi bisogni. Nel tuo equipaggiamento avrai un piuolo, con il quale, nel ritirarti fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi. Perché il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere; l'accampamento deve essere dunque santo, perché Egli non veda in mezzo a te qualche indecenza e ti abbandoni.» (Dt 23, 13-15).

(Nella foto di repertorio la cacca calpestata da dio mentre si aggirava nell'accampamento).

Si tratta solo di prescrizioni igieniche, sappiamo tutti che le feci contengono il germe Escherichia Coli. Nella Torà vi sono innumerevoli prescrizioni mediche, erano i sacerdoti che dovevano accertare se un malato avesse una tinea del capo (un fungo), andava quindi isolato per un certo tempo, se avesse avuto la lebbra, vi erano le valli dei lebbrosi, e qualunque malattia veniva diagnosticata dai sacerdoti che seguivano le prescrizioni dei libri sacri. Capisci anche tu che non vi è niente di impuro nelle feci, l'impurità è nel voler commettere il peccato.
Macché "prescrizioni igieniche", c'è scritto molto chiaramente: «il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere». Non è per l'igiene, è perché a dio non succeda di pestare una merda. (Ci sarebbe da aprire una lunghissima parentesi per discutere di come mai un dio onnipotente non riesca nemmeno a vedere una merda per terra ed evitare di calpestarla, ma tralasciamo pure).
Se dio avesse pestato una merda, si capisce bene dal contesto, si sarebbe incazzato e non avrebbe più provveduto a sconfiggere i nemici degli ebrei. Anzi, c'è scritto che non voleva nemmeno vedere della merda in giro, altrimenti avrebbe abbandonato gli ebrei. C'entra proprio niente, ma niente di niente, l'igiene. Anche perché nella bibbia non viene citata da nessuna parte l'Escherichia Coli.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: In mano o in bocca?

Messaggio Da marisella il Sab 24 Giu - 9:43

Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Minsky ha scritto:
marisella ha scritto:
Non va , ragazzi, non va, non so se devo piangere, o ridere, o sbattere la testa al muro, o fare tutte e tre le cose insieme. Ma voi mi state prendendo in giro perché avete una credulastra tra le mani da fare sulla graticola, eh? Mi deridete, eh? Qua, sotto solstizio, mancano altri utenti che, giustamente, se ne staranno con bellissime top model su terrazze al mare, e così avete deciso di sfottermi, eh? Io mica sono stupida, l'ho capito. Alcune  parti del corpo, per la chiesa, sono impure se legate alla concupiscenza, e così è vietato mostrare un po' troppo i seni, le gambe, i genitali, ma il buco del culo non è impuro se ben utilizzato secondo natura, oh, se poi uno ci fa le porcherie perchè è piacevole, allora arrivano la lussuria e la concupiscenza che lo rendono impuro. I prodotti finali della digestione del cibo non sono impuri, vabbè, pigliatevi un'altra per trastullo, temerari, non sapete che scorza dura abbia, e non scherzate con le cose sacre, oh. znaika
Quindi in parole semplici la cacca non è impura? Ah sì? Sei sicura? Allora perché in questo passo della bibbia c'è scritto che dio non vuole pestarla?

«Avrai anche un posto fuori dell'accampamento e là andrai per i tuoi bisogni. Nel tuo equipaggiamento avrai un piuolo, con il quale, nel ritirarti fuori, scaverai una buca e poi ricoprirai i tuoi escrementi. Perché il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere; l'accampamento deve essere dunque santo, perché Egli non veda in mezzo a te qualche indecenza e ti abbandoni.» (Dt 23, 13-15).

(Nella foto di repertorio la cacca calpestata da dio mentre si aggirava nell'accampamento).

Si tratta solo di prescrizioni igieniche, sappiamo tutti che le feci contengono il germe Escherichia Coli. Nella Torà vi sono innumerevoli prescrizioni mediche, erano i sacerdoti che dovevano accertare se un malato avesse una tinea del capo (un fungo), andava quindi isolato per un certo tempo, se avesse avuto la lebbra, vi erano le valli dei lebbrosi, e qualunque malattia veniva diagnosticata dai sacerdoti che seguivano le prescrizioni dei libri sacri. Capisci anche tu che non vi è niente di impuro nelle feci, l'impurità è nel voler commettere il peccato.
Macché "prescrizioni igieniche", c'è scritto molto chiaramente: «il Signore tuo Dio passa in mezzo al tuo accampamento per salvarti e per mettere i nemici in tuo potere». Non è per l'igiene, è perché a dio non succeda di pestare una merda. (Ci sarebbe da aprire una lunghissima parentesi per discutere di come mai un dio onnipotente non riesca nemmeno a vedere una merda per terra ed evitare di calpestarla, ma tralasciamo pure).
Se dio avesse pestato una merda, si capisce bene dal contesto, si sarebbe incazzato e non avrebbe più provveduto a sconfiggere i nemici degli ebrei. Anzi, c'è scritto che non voleva nemmeno vedere della merda in giro, altrimenti avrebbe abbandonato gli ebrei. C'entra proprio niente, ma niente di niente, l'igiene. Anche perché nella bibbia non viene citata da nessuna pae l'Escherichia Coli.
Caro Minsky,
davvero interessante la disquisizione sulla cacca, ma certo che gli ebrei tenevano all'igiene, così voleva il loro Dio. Che è solo Uno e non cambia. Sempre uno. Hashem Ehad. Dio è uno . Infatti gli ebrei appresero la scienza medica più degli altri popoli e divennero gli archiatri di imperatori, re, duchi e duchesse.Visto che conosci così bene le Sacre Scritture- per poter denigrare-ovvio-, saprai che nella Torà vi sono tutta una serie di prescrizioni igieniche, prendiamo il caso delle tigne (causate da funghi). Gli ebrei non sapevano che si trattasse di funghi, nessuni li aveva visti, nè Galileo aveva inventato il microscopio, nè Pasteur era ancora nato, manco Koch c'era, ma ciò che Dio detta a Mosè è preciso, dice che se si presenta una caduta di capelli e lascia una chiazza circolare sulla testa del bambino, questi deve essere portato dai sacerdoti, che lo esamineranno e capiranno se è una tinea o altro, se è una tinea verrà isolato. I funghi che intervengono in questo tipo di tigne sono del genere Tricophyton e altri del genere Microsporum. E' ovvio che non li avevano visti al microscopio, come non avevano visto l'Escherichia Coli.
Anche per me, il mio babbo scelse un pediatra tedesco ebreo che mi fece crescere sana, e bella, e forte. Oh wink..
avatar
marisella
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1209
Località : sasso marconi
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum