Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da cosmos il Gio 6 Mar - 13:58



Fotografia in luce ottica e a raggi-X del quasar dietro una grande galassia ellittica. Credit: NASA/CXC/Università del Michigan/R.C. Reis et al; NASA/STScl/ESA



Dopo una lunga e difficile ricerca, gli scienziati sono riusciti per la prima volta a misurare la rotazione di un buco nero supermassiccio e quello che hanno scoperto ha dell'incredibile! Il soggetto in causa è il buco nero RX J1131-1231 (o anche solo RX J1131) e la velocità a cui ruota sul proprio asse e circa la metà della velocità della luce! Gli scienziati sono riusciti a misurare la velocità attraverso i raggi-X rilasciati dal materiale che cade verso l'orizzonte degli eventi. "Abbiamo stimato che i raggi-X vengono da una regione del disco che si trova ad appena 3 volte il raggio dell'orizzonte degli eventi" ha spiegato Jon Miller, professore di astronomia presso l'Università di Michigan e co-autore di questa ricerca. "Il buco nero deve star ruotando estremamente rapido per permettere ad un disco di sopravvivere così vicino."

I buchi neri supermassicci sono buchi neri con masse che vanno da milioni a miliardi di volte quella del Sole, e si trovano di solito al cuore delle grandi galassie. La massa che li caratterizza è anche all'origine dell'incredibile velocità di rotazione, ma questo aiuta gli astronomi anche a studiare alcuni aspetti dell'evoluzione della galassia che li ospita.
"La storia della crescita di un buco nero supermassiccio è scritta nella sua rotazione, quindi gli studi della rotazione nel tempo possono permetterci di studiare l'evoluzione dei buchi neri e le galassie che li ospitano" ha spiegato Mark Reynolds, astronomo dell'Università di Michigan e co-autore della ricerca.
RX J1131 si trova a ben 6 miliardi di anni luce dalla Terra e fa parte di un quasar, cioè un tipo di oggetto che rilascia incredibili quantità di energia per via del grande consumo di materia da parte del buco nero supermassiccio al centro.

"In condizioni normali, questo quasar sarebbe fin troppo pallido per riuscire a studiarlo. Ma i ricercatori sono riusciti ad usare un telescopio naturale a proprio vantaggio: la lente gravitazionale. Una gigantesca galassia ellittica che si trova tra noi ed il quasar ha generato un campo gravitazionale tale da piegare ed ingrandire la luce del quasar, permettendoci di studiarlo." spiegano gli scienziati dell'Università di Michigan.
I dati a raggi-X invece sono stati raccolti usando i due più potenti osservatori spaziali in questo campo: Chandra, della NASA ed XMM-Newton, dell'ESA.


Per rendere meglio la potenza luminosa di un Quasar, si può pensare al primo Quasar scoperto, detto 3C 279...
Nonostante la sua distanza di ben 2 miliardi di anni luce, può apparire come una flebile stellina con potenti telescopi.



Questa è una rappresentazione artistica del quasar 3C 279. Gli astronomi hanno collegato per la prima volta APEX (Atacama Pathfinder Experiment), in Cile, a SMA (Submillimeter Array) nelle Hawaii, USA, e a SMT (Submillimeter Telescope), in Arizona, USA, per realizzare le osservazioni più dettagliate di sempre del centro di una galassia lontana, il quasar luminoso 3C 279. Crediti: ESO/M. Kornmesser

http://www.link2universe.net/2014-03-06/buco-nero-supermassiccio-ruota-a-meta-della-velocita-della-luce/
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Gio 6 Mar - 16:30

Se ho capito bene, questa galassia ha un buco nero con un enorme momento angolare, e delle stelle molto prossime ad esso, forse tanto vicine da essere indotte a girare assieme al buco nero. Sarebbe interessante calcolare quali sarebbero le orbite dei pianeti (ammesso che ce ne siano di stabili) in questa situazione.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da cosmos il Gio 6 Mar - 18:35

Io mi domando se, in caso di sistemi solari con pianeti orbitanti a questo enorme buco nero, a causa della fortissima gravità causata da quest'ultimo, alcuni pianeti siano stati strappati dalla loro stella e siano stati "catapultati" nello spazio interstellare.

Una sorta di pianeti vagabondi insomma...
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Gio 6 Mar - 19:53

cosmos ha scritto:...
Potresti chiarire che cosa si intende esattamente con "... la velocità a cui [il buco nero] ruota sul proprio asse è circa la metà della velocità della luce"? In che modo viene confrontata una velocità angolare con una velocità scalare?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da cosmos il Gio 6 Mar - 22:09

Minsky ha scritto:
cosmos ha scritto:...
Potresti chiarire che cosa si intende esattamente con "... la velocità a cui [il buco nero] ruota sul proprio asse è circa la metà della velocità della luce"?
Dato che la velocità della luce viaggia a quasi 300.000 km al secondo, la velocità sul proprio asse del buco nero a quanto ho capito viaggia al 50% della stessa, ovvero 150.000 km al secondo.
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Gio 6 Mar - 22:45

cosmos ha scritto:
Minsky ha scritto:
cosmos ha scritto:...
Potresti chiarire che cosa si intende esattamente con "... la velocità a cui [il buco nero] ruota sul proprio asse è circa la metà della velocità della luce"?
Dato che la velocità della luce viaggia a quasi 300.000 km al secondo, la velocità sul proprio asse del buco nero a quanto ho capito viaggia al 50% della stessa, ovvero 150.000 km al secondo.
Sennonché, una velocità rotazionale si esprime con le dimensioni di un angolo diviso il tempo (per esempio rad/sec) e non lunghezza diviso tempo (km al secondo). Potrebbe essere la velocità periferica tangenziale, che è pari a c/2, ma come si fa a stabilire il diametro di un oggetto nascosto dall'orizzonte degli eventi? Non mi è chiaro questo punto.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da cosmos il Ven 7 Mar - 11:31

Minsky ha scritto:
ma come si fa a stabilire il diametro di un oggetto nascosto dall'orizzonte degli eventi? Non mi è chiaro questo punto.
Non sarò esperto di astrofisica, ma forse ho capito male io...

In realtà gli scienziati non misurano le dimensioni degli oggetti oltre l'orizzonte degli eventi, perché oltre l'orizzonte, tutte le informazioni, luce compresa, vengono risucchiate al suo interno.

Le informazioni che studiano si trova prima dell'orizzonte.

Per trovare il diametro del buco nero, hanno cercato il diametro dell'orizzonte degli eventi... se trovi il diametro dell'orizzonte degli eventi, trovi la massa del buco nero perché il diametro dell'orizzonte degli eventi è proporzionale alla massa del buco nero.
avatar
cosmos
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 541
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 26.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Ven 7 Mar - 15:51

Minsky ha scritto:In che modo viene confrontata una velocità angolare con una velocità scalare?
Nè questo articolo, nè gli altri che ho trovato sulla notizia si premurano di spiegarlo. Ad essere maggiore di 0.5 è il parametro di spin, che in unità geometrizzate* è il rapporto tra il "momento angolare" del buco nero e il quadrato della sua massa, compreso naturalmente tra 0 ed 1.

*Cioè prendendo G=c=1. Qualora non ci si trovi bene con masse ed intervalli di tempo in metri, si aggiungano G e c q.b..
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Mar - 16:14

Steerpike ha scritto:
Minsky ha scritto:In che modo viene confrontata una velocità angolare con una velocità scalare?
Nè questo articolo, nè gli altri che ho trovato sulla notizia si premurano di spiegarlo. Ad essere maggiore di 0.5 è il parametro di spin, che in unità geometrizzate* è il rapporto tra il "momento angolare" del buco nero e il quadrato della sua massa, compreso naturalmente tra 0 ed 1.

*Cioè prendendo G=c=1. Qualora non ci si trovi bene con masse ed intervalli di tempo in metri, si aggiungano G e c q.b..
Qui: http://astronomicamens.wordpress.com/2013/03/04/ngc-1365-un-buco-nero-supermassiccio-e-superveloce/ c'è una spiegazione abbastanza comprensibile (non si tratta dello stesso buco) di come la velocità in questione sia proprio quella dell'orizzonte degli eventi del buco nero (o di una regione di spazio molto prossima a tale orizzonte), che si muoverebbe con velocità tangenziale pari ad una consistente frazione della velocità della luce. Peraltro visto che lo spazio viene distorto e "trascinato" dall'enorme campo gravitazionale rotante, rimane da capire rispetto a quale sistema di riferimento vada misurata tale velocità (che peraltro non si può misurare, ma solo inferire come ha precisato sopra Steerpike).

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Sab 8 Mar - 17:52

L'orizzonte degli eventi è una superficie: in che senso ha una velocità di rotazione?
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Sab 8 Mar - 18:41

Steerpike ha scritto:L'orizzonte degli eventi è una superficie: in che senso ha una velocità di rotazione?
Appunto. Non mi sono espresso correttamente. Si tratta del disco di accrescimento in realtà, del quale si può dire che abbia una velocità di rotazione. Però, il disco ha velocità estremamente diverse a seconda della distanza dall'orizzonte degli eventi... e la velocità massima dovrebbe essere raggiunta proprio in corrispondenza dell'orizzonte degli eventi.


Suppongo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Dom 9 Mar - 16:36

Minsky ha scritto:
 e la velocità massima dovrebbe essere raggiunta proprio in corrispondenza dell'orizzonte degli eventi.
Più ti avvicini e più acceleri; ma la velocità di un corpo a un dato punto della caduta dipende anche da quella che aveva all'inizio, dalla sua massa e dal parametro d'impatto, o no?
L'abstract originale parla di parametro di spin, ad ogni modo.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Mar - 17:21

Steerpike ha scritto:
Minsky ha scritto:
 e la velocità massima dovrebbe essere raggiunta proprio in corrispondenza dell'orizzonte degli eventi.
Più ti avvicini e più acceleri; ma la velocità di un corpo a un dato punto della caduta dipende anche da quella che aveva all'inizio, dalla sua massa e dal parametro d'impatto, o no?
L'abstract originale parla di parametro di spin, ad ogni modo.
Dalla massa direi proprio di no. Il concetto mi rimane un po' confuso, comunque... mio limite, certamente.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da paolonesi il Dom 9 Mar - 18:30

@ Minsky 8 mar 19:41

....e supponi bene ! Perlomeno per quello che si può conoscere dalle varie Tesi, soprattutto da Hawking, ma.....a proposito...mi è giunta notizia, ma non so se è vera, che di questi giorni proprio Hawking ha affermato che i Blake Holes NON ESISTONO !....ma è vero che ha detto questo ? Ne avete notizia ?

Ciao. Paolonesi

paolonesi
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 104
Età : 61
Località : Forte dei Marmi
Occupazione/Hobby : studioso
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Dom 9 Mar - 20:53

paolonesi ha scritto:@ Minsky 8 mar 19:41

....e supponi bene ! Perlomeno per quello che si può conoscere dalle varie Tesi, soprattutto da Hawking, ma.....a proposito...mi è giunta notizia, ma non so se è vera, che di questi giorni proprio Hawking ha affermato che i Blake Holes NON ESISTONO !....ma è vero che ha detto questo  ? Ne avete notizia ?

Ciao. Paolonesi
Non è proprio così, Hawking non ha mai detto che i buchi neri non esistono. Si tratta di un dettaglio della teoria, che prevede la possibilità di due distinti orizzonti alla frontiera del buco nero: l'orizzonte degli eventi, e l'orizzonte apparente. A causa della tremenda densità di energia in prossimità dell'orizzonte degli eventi, dovuta alla materia inghiottita dal buco nero e accelerata a velocità relativistiche, lo spazio-tempo fluttuerebbe in quell'intorno, creando l'orizzonte apparente. I due orizzonti, in linea di principio dovrebbero coincidere, ma secondo Hawking è possibile che l'orizzonte degli eventi si ritiri, per effetto della contrazione del buco nero dovuta all'emissione della "radiazione di Hawking". In questo caso, il confine del buco nero sarebbe l'orizzonte apparente. Infine, Hawking specula su ciò che potrebbe accadere ad un buco nero in tali condizioni, se l'orizzonte apparente si dovesse dissolvere. Ciò lascerebbe fuoriuscire la materia e l'energia precedentemente inghiottite dal buco nero. Questa materia però sarebbe talmente "strapazzata" da rendere impossibile capire che cosa fosse prima di essere catturata dal buco nero. Questo preserva il principio che nell'universo ordinario si perde ogni informazione su ciò che precipita dentro al buco nero.
Ecco, io l'ho spiegata in soldoni come l'ho capita io, in rete se vuoi trovi delle spiegazioni più rigorose, per esempio il paper originale di Hawking: Information Preservation and Weather Forecasting for Black Holes - http://arxiv.org/abs/1401.5761

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Rasputin il Dom 9 Mar - 20:55

Minsky ha scritto:
paolonesi ha scritto:@ Minsky 8 mar 19:41

....e supponi bene ! Perlomeno per quello che si può conoscere dalle varie Tesi, soprattutto da Hawking, ma.....a proposito...mi è giunta notizia, ma non so se è vera, che di questi giorni proprio Hawking ha affermato che i Blake Holes NON ESISTONO !....ma è vero che ha detto questo  ? Ne avete notizia ?

Ciao. Paolonesi
Non è proprio così, Hawking non ha mai detto che i buchi neri non esistono. Si tratta di un dettaglio della teoria, che prevede la possibilità di due distinti orizzonti alla frontiera del buco nero: l'orizzonte degli eventi, e l'orizzonte apparente. A causa della tremenda densità di energia in prossimità dell'orizzonte degli eventi, dovuta alla materia inghiottita dal buco nero e accelerata a velocità relativistiche, lo spazio-tempo fluttuerebbe in quell'intorno, creando l'orizzonte apparente. I due orizzonti, in linea di principio dovrebbero coincidere, ma secondo Hawking è possibile che l'orizzonte degli eventi si ritiri, per effetto della contrazione del buco nero dovuta all'emissione della "radiazione di Hawking". In questo caso, il confine del buco nero sarebbe l'orizzonte apparente. Infine, Hawking specula su ciò che potrebbe accadere ad un buco nero in tali condizioni, se l'orizzonte apparente si dovesse dissolvere. Ciò lascerebbe fuoriuscire la materia e l'energia precedentemente inghiottite dal buco nero. Questa materia però sarebbe talmente "strapazzata" da rendere impossibile capire che cosa fosse prima di essere catturata dal buco nero. Questo preserva il principio che nell'universo ordinario si perde ogni informazione su ciò che precipita dentro al buco nero.
Ecco, io l'ho spiegata in soldoni come l'ho capita io, in rete se vuoi trovi delle spiegazioni più rigorose, per esempio il paper originale di Hawking: Information Preservation and Weather Forecasting for Black Holes - http://arxiv.org/abs/1401.5761

Mi sa che stai mettendo la cravatta a un maiale

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50295
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da paolonesi il Lun 10 Mar - 17:54

@ MINSKY 9 mar 21:53

Carissimo, grazie per la delucidazione.....

Va bene per per la distinzione tra l'orizzonte degli eventi e l'orizzonte apparente, va bene che l'informazione di ciò che entra nel BH viene persa, va bene pure, sempre come dice Hawking, che poi lentamente (100 miliardi di anni ?) i BH "evaporano" ...si fa x dire evaporare !.....ma da qui a dire che i BH non esistono ce ne passa !

Eppure la notizia sul web l'ho letta anche se non mi ricordo dove perché mi stavo muovendo troppo velocemente. Ma l'hai letta anche tu ?

Ah....dici che "Questo preserva il principio che nell'universo ordinario si perde ogni informazione su ciò che precipita dentro al buco nero !"
Non so se questo è un "principio" ! Non mi sembra !
A me sembra piuttosto semplicemente una "tesi".
Suppongo che siano tutte ipotesi di "Fisica estrema", cioè quando si studia la Fisica ai propri limiti. Ma i n realtà poco se ne conosce, anche perché, come ben sai, addirittura non esiste ancora una Teoria Unificata, e soprattutto di Gravità Quantistica non si conosce pressoché nulla (che potrebbe spiegare forse cosa cavolo sia un BH !)

Dice Rovelli che se uno studente segue al mattino una lezione di Relatività Generale e nel pomeriggio una di Meccanica Quantistica, penserebbe che i prof sono completamente rincitrulliti....oppure che non si scambiano informazioni da 30 anni, perché il Mondo che viene spiegato al mattino è completamente diverso da quello spiegato nel pomeriggio !

difatti al mattino il Mondo è uno spazio-tempo curvo e in cui TUTTO è CONTINUO !
Nel pomeriggio il Mondo è uno spazio-tempo piatto, dove saltano "quanti discreti" di energia, la cui struttura è determinata proprio dalle "simmetrie" di quelo spazio-tempo piatto che, a credere al prof. del mattino, non esiste !

Dunque c'è una schizofrenia alla base della nostra attuale conoscenza del Mondo !

Mi affascina pure la la Teoria delle Stringhe, che risolverebbe, se vera, un sacco di problemi, però a quanto pare ha il grande difetto di non formulare previsioni precise su fenomeni osservabili

Ma qui mi fermo, perché dovremmo parlare di teologia o meglio di "Ateologia", non di Fisica,.....però a me la fisica affascina sempre !

Ah,....che tu sappia....a chi alludeva Rasputin ?....se alludeva a me rispondo con una.....risata ....AHAHAHAHAHAHAHAH........!

Cmq ti ringrazio....molto gentile....ciaoooooo.....Paolonesi

paolonesi
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 104
Età : 61
Località : Forte dei Marmi
Occupazione/Hobby : studioso
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Minsky il Lun 10 Mar - 21:43

paolonesi ha scritto:...
Purtroppo molti "divulgatori" si sforzano di rendere le notizie interessanti storpiandole in modo da farle apparire eclatanti, anche quando non hanno nulla di eclatante. Poi forse c'è anche il gusto perverso di "screditare" una teoria scientifica consolidata, come se questo casomai fosse un'onta per il metodo scientifico.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15008
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Mar 11 Mar - 7:12

Minsky ha scritto:
Steerpike ha scritto:
Minsky ha scritto:
 e la velocità massima dovrebbe essere raggiunta proprio in corrispondenza dell'orizzonte degli eventi.
Più ti avvicini e più acceleri; ma la velocità di un corpo a un dato punto della caduta dipende anche da quella che aveva all'inizio, dalla sua massa e dal parametro d'impatto, o no?
L'abstract originale parla di parametro di spin, ad ogni modo.
Dalla massa direi proprio di no. Il concetto mi rimane un po' confuso, comunque... mio limite, certamente.
Dalla massa no. Dal resto credo di sì, anche se forse i componenti del disco si "compattano" tra di loro distribuendosi la quantità di moto.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da paolonesi il Mar 11 Mar - 15:16

@ Steerpike 11 mar 08:12

carissimo Steerpike,

dici:"Dalla massa no. Dal resto credo di sì, anche se forse i componenti del disco si "compattano" tra di loro distribuendosi la quantità di moto."....... Ipotesi affascinante, ma.....

ma le parole: "compattano" e "distribuendosi la quantità di modo", che ben conosciamo si, ma a quelle condizioni estreme hanno più senso ? Oppure avranno pure senso magari,........ ma quale ?

certo è bene specularci sopra, sennò idee nuove non ce ne sarebbero mai. Per questo io dico sempre che la Fisica è in stretta correlazione con la Filosofia,.... direi che sono discipline complementari.

Ad ogni modo, ritornando al problema, capisco che la massa di un corpo non dovrebbe essere rilevante, ma non sono proprio sicuro ( a meno che non si tratti di masse assai piccole, perlomeno rispetto al BH !.......Ma pensiamo ad esempio a una Nana Bianca o stella di neutroni (quindi massa ultra-concentrata) che per qualche caso si avvicini a un BH !).

.....e per di più... facciamo una ipotesi veramente ultra-estrema: supponiamo che per uno scontro tra due Galassie (Andromeda e la Via Lattea per esempio) i due supposti BH al centro si avvicinino tra di loro a filo dei rispettivi "orizzzonti degli eventi" !.......la massa del BH in avvicinamento all'orizzonte degli eventi dell'altro non c'entrerebbe ? Ne siamo proprio sicuri ?

A mio avviso non possiamo dirlo con certezza ! Non abbiamo elementi sufficienti. Ci manca anche una teoria valida della Gravità Quantistica.....mah !

Ciaooooo....Paolonesi

paolonesi
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 104
Età : 61
Località : Forte dei Marmi
Occupazione/Hobby : studioso
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Mer 12 Mar - 15:00

Nella relatività generale, l'unica teoria di cui abbia sentito parlare che tratti di buchi neri, la caduta libera di un corpo non può essere influenzata dalla sua massa, altrimenti la massa inerziale sarebbe qualcosa di diverso da quella gravitazionale.

L'analogo della quantità di moto negli urti relativistici è il "quadri-impulso" (vettore che ha come componenti le tre della quantità di moto ordinaria, e l'energia del corpo diviso c).
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da paolonesi il Mer 12 Mar - 15:43

@ Steerpike 12 mar 16:00

Carissimo Steerpike,

si, si, ...è indubbio ciò che dici...."...nella Relatività Generale" !
ma se saltasse fuori qualcos'altro che la superi ?
C'è il problema della Materia Scura (e dell'Energia Scura) che non si sa cosa cavolo sia !
Rimango sempre perplesso perché mi sembra che manchino alla Fisica informazioni di cui non sappiamo ancora nulla....manca qualcosa !
Ma questo a livello di sensazione !
Ho sentito dire per esempio che se nel caso che 2 BH vengano a scontrarsi......si fondano !
Ora.....che vuol dire "fondersi" ?
Significa che l'enorme BH che si otterrà sarà esattamente la "somma" dei due prima dell'impatto ? Ma che significa "somma"?

Quale materia potrebbe esserci in un BH ? Se qualunque cosa entra nel BH (...materia, luce ......) se ne perde l'informazione...che significa ?
Significa che qualunque cosa entri venga "strapazzata" (lasciami dire così...ahahahahahah !) in modo tale da perdere qualsiasi "connotato" che aveva prima di entrare ?.....e quindi si perde massa, spin, energia, velocità.....ecc. ? ma allora che rimane all'interno ? ....solo neutrini ? o nemmeno quelli ? D'altra parte se è valida la legge che nulla si crea, nulla si distrugge, qualcosa deve pur rimanere !

Poi salta fuori Hawking che dice che i BH "evaporano" !
Ma se prima si era sempre detto che NULLA poteva uscire da un BH !
Ma se qualcosa "evapora", cosa evapora ? e come fa un BH a perdere massa ?....................cavolo....cose affascinanti....

ma io ho un grosso problema caro Steerpike: la Fisica bisognerebbe studiarla sì, ma stando dentro un Laboratorio tipo il CERN, altrimenti è come studiare la Chimica senza mai essere entrati in un laboratorio di chimica a fare analisi.......e questo mi dispiace molto, ma purtroppo ormai non ci posso fare più nulla !

Ciaooooooo....Paolonesi

paolonesi
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 104
Età : 61
Località : Forte dei Marmi
Occupazione/Hobby : studioso
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da Steerpike il Ven 14 Mar - 16:31

paolonesi ha scritto:
si, si, ...è indubbio ciò che dici...."...nella Relatività Generale" !
ma se saltasse fuori qualcos'altro che la superi ?
Le teorie future non le conosco, parlo di quelle note.
paolonesi ha scritto:
Ho sentito dire per esempio che se nel caso che 2 BH vengano a scontrarsi......si fondano !
Ora.....che vuol dire "fondersi" ?
Significa che l'enorme BH che si otterrà sarà esattamente la "somma" dei due prima dell'impatto ? Ma che significa "somma"?
Che dovrebbe risultare un buco nero con massa, carica elettrica e momento angolare dati dalla somma di quelli dei due di partenza, meno l'energia perduta durante la collisione.
paolonesi ha scritto:
Quale materia potrebbe esserci in un BH ? Se qualunque cosa entra nel BH (...materia, luce ......) se ne perde l'informazione...che significa ?
Significa che qualunque cosa entri venga "strapazzata" (lasciami dire così...ahahahahahah !) in modo tale da perdere qualsiasi "connotato" che aveva prima di entrare ?.....e quindi si perde massa, spin, energia, velocità.....ecc. ? ma allora che rimane all'interno ? ....solo neutrini ? o nemmeno quelli ? D'altra parte se è valida la legge che nulla si crea, nulla si distrugge, qualcosa deve pur rimanere !

Poi salta fuori Hawking che dice che i BH "evaporano" !
Ma se prima si era sempre detto che NULLA poteva uscire da un BH !
Ma se qualcosa "evapora", cosa evapora ? e come fa un BH a perdere massa ?
Andiamo con ordine. Nella teoria classica i buchi neri non evaporano, ed esiste una congettura molto ben fondata (tanto che a volte viene addirittura chiamata "teorema": il No Hair theorem) che afferma che tutti i buchi neri con la stessa massa, lo stesso momento angolare e la stessa carica elettrica siano indistinguibili.
La meccanica quantistica prevede che possano nascere dal vuoto delle effimere coppie particella-antiparticella, che si annichiloscono immediatamente restituendo l'energia che avevano "preso in prestito".
Cercando di mettere insieme le due teorie, sorge il problema di cosa succeda se una coppia di particelle virtuali nasce poco al di fuori dell'orizzonte degli eventi di un buco nero, e una delle due particella vi cada dentro mentre l'altra riesce a sfuggire, sfuggendo così all'annichilimento con la sua antiparticella. Questa è la radiazione di Hawking.
Per la conservazione dell'energia, l'energia della particella così prodotta dovrebbe mettercela il buco nero, che così perderebbe gradualmente energia (e quindi massa) fino ad "evaporare". Aspettando sufficienti miliardi di miliardi di miliardi di anni, alla fine del buco nero non dovrebbe rimanere più nulla.
Assumendo come valida la congettura No Hair anche in questa ipotetica teoria unificata, non ci sarebbe quindi modo di desumere dall'esterno lo stato quantico di ciò che abbiamo buttato dentro al buco. Il problema della "perdita di informazione" è il segeente: una volta che il buco nero sarà completamente evaporato, che ne sarà stato di questi stati quantici? Accettare che siano spariti nel nulla crea non pochi problemi alla meccanica quantistica (mai sentito parlare di entanglement?).
paolonesi ha scritto:
ma io ho un grosso problema caro Steerpike: la Fisica bisognerebbe studiarla sì, ma stando dentro un Laboratorio tipo il CERN, altrimenti è come studiare la Chimica senza mai essere entrati in un laboratorio di chimica a fare analisi.......e questo mi dispiace molto, ma purtroppo ormai non ci posso fare più nulla !
Nel caso dei buchi neri, la vedo difficile a studiarli in un laboratorio.
avatar
Steerpike
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 2512
Località : ∫ -(∂ℋ/∂p) dt
SCALA DI DAWKINS :
35 / 7035 / 70

Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Buco nero supermassiccio ruota a metà della velocità della luce

Messaggio Da paolonesi il Ven 14 Mar - 18:35

@ Steerpike 14 mar 17:31

ahahahahah....carissimo Steerpike, carina la battuta !

Ma hai capito benissimo ciò che volevo dire: non stare in un ambiente tipo CERN dove ci si può confrontare quotidianamente con una serie di problemi sia teorici che pratici. sentire idee e proposte, magari sballate, ma sentirle, discuterle, commentarle....è tutta un'altra cosa ! Peccato....ma non è stata colpa mia se non ho preso quella strada.

[ beh, cmq, ad ogni modo,al di là della battuta, c'è qualcuno che parla della possibilità di ottenere in laboratorio buchi neri piccolissimi. Ma francamente mi sfugge l'idea di questa possibilità. A meno che non si scopra qualcosa sulla gravità quantistica....ma per ora sono solo speranze]

Eccome se ho sentito parlare dell' "entanglement" ! ma anche della teoria dell'informazione...ti avevo già segnalato quel buon testo divulgativo di Charles Seife, "La scoperta dell'Universo - I misteri del cosmo alla luce della teoria dell'informazione " , Ed. Bollati Boringhieri, €. 11,00 ?
Mi sembra un buon saggio da leggere, se già non lo conosci.

dici: " una volta che il buco nero sarà completamente evaporato, che ne sarà stato di questi stati quantici? Accettare che siano spariti nel nulla crea non pochi problemi alla meccanica quantistica "
Ma è proprio questo che mi domandavo ! Ma d'altra parte, dicevo, quando la materia o la luce o altro viene catturato dal BH, viene così "strapazzata" che mi sembra....mi sembrerebbe....che i c.d. stati quantici vengono già a perdersi.
Quindi che rimane ? ....bel problema ....eheheheheh....mi sembra anche che Hawking non ne parli di questo, o perlomeno che non ne parli chiaramente.....beh....se ne sai o saprai qualcosa ....fammi un fischio.....e viceversa naturalmente. !

Ti ringrazio di tutto.....ciaoooooo....Paolonesi

paolonesi
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 104
Età : 61
Località : Forte dei Marmi
Occupazione/Hobby : studioso
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 08.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum