Quegli 80 euro di Renzi

Pagina 3 di 32 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 17 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Dom 29 Giu - 15:24

Minsky ha scritto: ... Oh, perbacco. Adesso ne capisco ancora meno. Mi spieghi in che modo gli 80 euro riducono il costo del lavoro e rendono più competitive le nostre aziende?
Veramente gli 80 euro c'entrano pochetto con il cuneo fiscale... il cuneo fiscale è la percentuale di tutti gli oneri fiscali e contributivi che gravano sul lavoro dipendente. Se vogliamo possiamo discuterne ma non è cosa risolvibile in poche parole.

Minsky ha scritto:Bhé, guarda: mia moglie e mia figlia non lavorano, però il ticket per la sanità lo pagano anche loro, perché io sgobbando mantengo la famiglia e perciò tutti quanti non abbiamo diritto all'esenzione! E lo stesso vale per tasse scolastiche, e gabelle, tasse e balzelli di ogni genere: conta sempre il reddito complessivo della famiglia! Se si vuole, sembra proprio che sia facilissimo tenere conto del reddito del nucleo familiare!
Che sia facilissimo tenere conto del reddito del nucleo familiare... lo può dire chi non ha mai probabilmente compilato un ISEE
Comunque stai facendo confusione tra prestazioni assistenziali (eventualmente tasse) e imposte sul reddito:
si tiene conto del reddito complessivo del nucleo familiare appunto per il ticket sui medicinali, per le pensioni sociali (vedi il caso della madre del notaio), per l'esenzione parziale dalle tasse scolastiche, ma gli 80 euro sono invece una riduzione dell'Irpef e l'ipef viene sempre calcolata sul solo reddito individuale!
La coppia in questione con il marito che guadagna 10.000 euro al mese e la moglie 900 paga per esempio molto più di Irpef rispetto ad una coppia dove entrambi i coniugi percepiscono 5.450 euro al mese... secondo il tuo ragionamento allora anche questa è un'ingiustizia?

Minsky ha scritto:Io non dico che sia "indegna", dico che non ha certo bisogno di questa elemosina! Ma che senza fare una piega se l'è intascata tranquillamente non avvertendo minimamente l'ingiustizia della situazione.
Appunto non vedo motivo ché avvertisse questa ingiustizia... perché doveva? per essere in sintonia con te?  carneval

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Minsky il Dom 29 Giu - 15:25

novaragiacomo ha scritto:
Sinceramente non capisco di cosa vi meravigliate? Ma davvero credevate a un bugiardo e traditore...?
Perché lo chiami "bugiardo e traditore"? Non è quello che sta salvando il Paese dal baratro? Non è merito suo se adesso l'Europa (ossia la Merkel) ci "rispetta"? Gli elettori gli hanno recentemente confermato piena fiducia, vuol dire che è apparso serio e convincente. Mi sbaglio? Non è così?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Minsky il Dom 29 Giu - 15:33

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto: ... Oh, perbacco. Adesso ne capisco ancora meno. Mi spieghi in che modo gli 80 euro riducono il costo del lavoro e rendono più competitive le nostre aziende?
Veramente gli 80 euro c'entrano pochetto con il cuneo fiscale... il cuneo fiscale è la percentuale di tutti gli oneri fiscali e contributivi che gravano sul lavoro dipendente. Se vogliamo possiamo discuterne ma non è cosa risolvibile in poche parole.

Ah, no, non vorrei addentrarmi a discutere di una questione di cui sono incompetente. Solo, che mi ricordo benissimo di quando Renzi in televisione ha proclamato: «faremo una riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra.» Dove "doppia cifra" non saprei immaginare cosa volesse dire, peraltro.

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:Bhé, guarda: mia moglie e mia figlia non lavorano, però il ticket per la sanità lo pagano anche loro, perché io sgobbando mantengo la famiglia e perciò tutti quanti non abbiamo diritto all'esenzione! E lo stesso vale per tasse scolastiche, e gabelle, tasse e balzelli di ogni genere: conta sempre il reddito complessivo della famiglia! Se si vuole, sembra proprio che sia facilissimo tenere conto del reddito del nucleo familiare!
Che sia facilissimo tenere conto del reddito del nucleo familiare... lo può dire chi non ha mai probabilmente compilato un ISEE
Comunque stai facendo confusione tra prestazioni assistenziali (eventualmente tasse) e imposte sul reddito:
si tiene conto del reddito complessivo del nucleo familiare appunto per il ticket sui medicinali, per le pensioni sociali (vedi il caso della madre del notaio), per l'esenzione parziale dalle tasse scolastiche, ma gli 80 euro sono invece una riduzione dell'Irpef e l'ipef viene sempre calcolata sul solo reddito individuale!
La coppia in questione con il marito che guadagna 10.000 euro al mese e la moglie 900 paga per esempio molto più di Irpef rispetto ad una coppia dove entrambi i coniugi percepiscono 5.450 euro al mese... secondo il tuo ragionamento allora anche questa è un'ingiustizia?
Ovviamente no: in una coppia dove ciascuno percepisce 5.450 euro al mese, è evidente che entrambe i coniugi lavorano a tempo pieno e con pari qualifica e responsabilità. Giusto che abbiano minore tassazione.

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:Io non dico che sia "indegna", dico che non ha certo bisogno di questa elemosina! Ma che senza fare una piega se l'è intascata tranquillamente non avvertendo minimamente l'ingiustizia della situazione.
Appunto non vedo motivo ché avvertisse questa ingiustizia... perché doveva? per essere in sintonia con te?  carneval
No, per non sentirsi umiliata lei stessa dall'elemosina... io mi sentirei così al posto suo: 80 euro strappati alle tasche dei poveracci, per darli a chi sta da nababbo...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da primaverino il Dom 29 Giu - 15:59

Minsky ha scritto:
No, per non sentirsi umiliata lei stessa dall'elemosina... io mi sentirei così al posto suo: 80 euro strappati alle tasche dei poveracci, per darli a chi sta da nababbo...

Caro Minsky...
Hai un bruttissimo difetto: sei una persona seria e onesta...
Nel Paese di Sottosopra passi per coglione: benvenuto nel club!  ok 

Anch'io ricordo una persona (informazione di prima mano: me lo disse lei una sera che venne qui a mangiare) che vedova di un industriale (radioserva [il miglior servizio d'intelligence del mondo] stimava il patrimonio ereditato dalla signora in quattrocento miliardi di lire nel 1988...) abitante in un attico di 300 mq con tre donne di servizio (una in "pianta stabile" e due "a ore") avendo intestato tutto ai nipoti risultava nullatenente ed aveva pure l'esenzione al ticket...
Fosse ancora viva non potrebbe che approvare tale iniziativa (perché non ci son santi: se ho diritto, ho diritto e basta)

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Dom 29 Giu - 16:02

Minsky ha scritto:...
Ah, no, non vorrei addentrarmi a discutere di una questione di cui sono incompetente. Solo, che mi ricordo benissimo di quando Renzi in televisione ha proclamato: «faremo una riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra.» Dove "doppia cifra" non saprei immaginare cosa volesse dire, peraltro.
Appunto non poteva riferirsi di certo agli 80 euro per soli 8 mesi!!!

Minsky ha scritto:...
Ovviamente no: in una coppia dove ciascuno percepisce 5.450 euro al mese, è evidente che entrambe i coniugi lavorano a tempo pieno e con pari qualifica e responsabilità. Giusto che abbiano minore tassazione.
Giusto perché???
Secondo il tuo ragionamento di prima se guardiamo al reddito del nucleo familiare, 5.450 + 5.450 = 10.000 + 900 = 10.900, abbiamo lo stesso reddito e quindi dovrebbe esserci anche la stessa tassazione!
Minsky ha scritto: ... No, per non sentirsi umiliata lei stessa dall'elemosina... io mi sentirei così al posto suo: 80 euro strappati alle tasche dei poveracci, per darli a chi sta da nababbo...
Allora va tutto nel migliore dii modi!
Tu che ti sentiresti umiliato dalla cosa non prendi gli 80 euro, la tua amica che non ha questi pudori li prende... Renzi ha proprio accontentato tutti!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Minsky il Dom 29 Giu - 16:15

primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:
No, per non sentirsi umiliata lei stessa dall'elemosina... io mi sentirei così al posto suo: 80 euro strappati alle tasche dei poveracci, per darli a chi sta da nababbo...

Caro Minsky...
Hai un bruttissimo difetto: sei una persona seria e onesta...
Nel Paese di Sottosopra passi per coglione: benvenuto nel club!  ok 

Ti ringrazio e sono felice di passare per coglione (non scherzo!).

primaverino ha scritto:Anch'io ricordo una persona (informazione di prima mano: me lo disse lei una sera che venne qui a mangiare) che vedova di un industriale (radioserva [il miglior servizio d'intelligence del mondo] stimava il patrimonio ereditato dalla signora in quattrocento miliardi di lire nel 1988...) abitante in un attico di 300 mq con tre donne di servizio (una in "pianta stabile" e due "a ore") avendo intestato tutto ai nipoti risultava nullatenente ed aveva pure l'esenzione al ticket...
Fosse ancora viva non potrebbe che approvare tale iniziativa (perché non ci son santi: se ho diritto, ho diritto e basta)
Già, come dicevo sopra, chi ha di più è più "attaccato" al denaro: a parte ogni altra considerazione, mai che qualcuno di questi faccia una donazione a beneficio di qualche associazione no-profit o iniziativa civile, eppure ce ne sono millanta, qualcuna che secondo te meriti esisterà pure, no? Ma se glielo chiedi, ti guardano con gli occhioni sgranati, come a dire "ma sei matto? con i miei soldi?". Poi invece quasi tutti danno enormi elargizioni alla chiesa, per assicurarsi il posto a tavola a fianco di S.Pietro, con i cherubini che svolazzano intorno. È questo che mi fa girare le palle, scusa se insisto con un argomento trito.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Minsky il Dom 29 Giu - 16:24

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:...
Ah, no, non vorrei addentrarmi a discutere di una questione di cui sono incompetente. Solo, che mi ricordo benissimo di quando Renzi in televisione ha proclamato: «faremo una riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra.» Dove "doppia cifra" non saprei immaginare cosa volesse dire, peraltro.
Appunto non poteva riferirsi di certo agli 80 euro per soli 8 mesi!!!

Certo che no, forse tu non hai seguito attentamente la vicenda, ma Renzi con il primissimo annuncio ha parlato di "riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra", poi ha precisato che avrebbe reperito 10 miliardi per abbattere questo cuneo fiscale, poi ha corretto ancora la rotta e ha detto che i 10 miliardi voleva metterli (anzi, "restituirli"!) agli italiani, e così è venuto fuori che avrebbe dato 10 miliardi a 10 milioni di famiglie, che fanno mille euro all'anno a famiglia, e di qui sono saltati fuori gli 80 euro (che comunque 1000 / 12 = 83.33 per la precisione).

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:...
Ovviamente no: in una coppia dove ciascuno percepisce 5.450 euro al mese, è evidente che entrambe i coniugi lavorano a tempo pieno e con pari qualifica e responsabilità. Giusto che abbiano minore tassazione.
Giusto perché???
Secondo il tuo ragionamento di prima se guardiamo al reddito del nucleo familiare, 5.450 + 5.450 = 10.000 + 900 = 10.900, abbiamo lo stesso reddito e quindi dovrebbe esserci anche la stessa tassazione!

A me sembra "giusto" nel senso di "equo", poi dal punto di vista fiscale sicuramente hai ragione tu.

paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto: ... No, per non sentirsi umiliata lei stessa dall'elemosina... io mi sentirei così al posto suo: 80 euro strappati alle tasche dei poveracci, per darli a chi sta da nababbo...
Allora va tutto nel migliore dii modi!
Tu che ti sentiresti umiliato dalla cosa non prendi gli 80 euro, la tua amica che non ha questi pudori li prende... Renzi ha proprio accontentato tutti!
Già!  boxed

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Rasputin il Dom 29 Giu - 16:28

Minsky ha scritto:
Già, come dicevo sopra, chi ha di più è più "attaccato" al denaro[...]

O forse causa ed effetto sono interattivi...?

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Dom 29 Giu - 16:42

Minsky ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Minsky ha scritto:...
Ah, no, non vorrei addentrarmi a discutere di una questione di cui sono incompetente. Solo, che mi ricordo benissimo di quando Renzi in televisione ha proclamato: «faremo una riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra.» Dove "doppia cifra" non saprei immaginare cosa volesse dire, peraltro.
Appunto non poteva riferirsi di certo agli 80 euro per soli 8 mesi!!!

Certo che no, forse tu non hai seguito attentamente la vicenda, ma Renzi con il primissimo annuncio ha parlato di "riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra", poi ha precisato che avrebbe reperito 10 miliardi per abbattere questo cuneo fiscale, poi ha corretto ancora la rotta e ha detto che i 10 miliardi voleva metterli (anzi, "restituirli"!) agli italiani, e così è venuto fuori che avrebbe dato 10 miliardi a 10 milioni di famiglie, che fanno mille euro all'anno a famiglia, e di qui sono saltati fuori gli 80 euro (che comunque 1000 / 12 = 83.33 per la precisione).
Ma se Renzi ha detto queste cose ... senz'altro ha detto delle scemenze, cosa del resto normale per un politico, in quanto sa bene che dire scemenze fa prendere voti, dire cose ragionevoli ne fa perdere...
Il cuneo fiscale, ora non so bene, oscilla credo tra il 70% o l'80%, per me una riduzione "a doppia cifra" doveva significare almeno un 10% in meno, diciamo qualcosa come 30-35 miliardi.
E comunque gli 80 euro non raggiungono di certo nemmeno i 10 miliardi, saranno si e no la metà.

PS: Ma jessica, ora che servirebbe la sua conoscenza della statistica, delle "cifre"... perché non si fa sentire !?!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Dom 29 Giu - 16:48

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Già, come dicevo sopra, chi ha di più è più "attaccato" al denaro[...]

O forse causa ed effetto sono interattivi...?
Dissento, l'attaccamento al denaro è un qualcosa del tutto indipendente da ricchezza e/o povertà.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Rasputin il Dom 29 Giu - 16:58

paolo1951 ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Già, come dicevo sopra, chi ha di più è più "attaccato" al denaro[...]

O forse causa ed effetto sono interattivi...?
Dissento, l'attaccamento al denaro è un qualcosa del tutto indipendente da ricchezza e/o povertà.

Mi riferivo allla possibilità che le potesse creare. Personalmente tutte le persone che conosco e che sono attaccate al denaro, ne hanno anche; quelle che non lo sono, non ne hanno

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Minsky il Dom 29 Giu - 17:07

paolo1951 ha scritto:
Ma se Renzi ha detto queste cose ... senz'altro ha detto delle scemenze, cosa del resto normale per un politico, in quanto sa bene che dire scemenze fa prendere voti, dire cose ragionevoli ne fa perdere...
Il cuneo fiscale, ora non so bene, oscilla credo tra il 70% o l'80%, per me una riduzione "a doppia cifra" doveva significare almeno un 10% in meno, diciamo qualcosa come 30-35 miliardi.
E comunque gli 80 euro non raggiungono di certo nemmeno i 10 miliardi, saranno si e no la metà.

PS: Ma jessica, ora che servirebbe la sua conoscenza della statistica, delle "cifre"... perché non si fa sentire !?!
Le ha dette, le ha dette. E anche molto altro...

Reuters Italia ha scritto:lunedì 24 febbraio 2014 18:27

ROMA - I primi sei mesi del 2014, che traghetteranno l'Italia verso il semestre di presidenza europea, saranno cruciali per il governo di Matteo Renzi che ha obiettivi ambiziosi.

Il taglio a due cifre del cuneo fiscale, la restituzione totale dei crediti vantati dalle imprese con la pubblica amministrazione e la costituzione di fondi di garanzia per le Pmi, per restare strettamente nella sfera dell'economia.

A questi interventi, annunciati nell'aula del Senato nel discorso pronunciato per chiedere la fiducia al suo governo, Renzi ha aggiunto, parlando a margine con i giornalisti, [...] "Il terzo punto è una riduzione a doppia cifra del cuneo fiscale attraverso misure serie, irreversibili, legate non solo alla riduzione della spesa, che porterà nel primo semestre 2014 a vedere risultati immediati", ha annunciato il premier.

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIEA1N01D20140224?sp=true

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Dom 29 Giu - 17:20

Minsky ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
Ma se Renzi ha detto queste cose ... senz'altro ha detto delle scemenze, cosa del resto normale per un politico, in quanto sa bene che dire scemenze fa prendere voti, dire cose ragionevoli ne fa perdere...
Il cuneo fiscale, ora non so bene, oscilla credo tra il 70% o l'80%, per me una riduzione "a doppia cifra" doveva significare almeno un 10% in meno, diciamo qualcosa come 30-35 miliardi.
E comunque gli 80 euro non raggiungono di certo nemmeno i 10 miliardi, saranno si e no la metà.

PS: Ma jessica, ora che servirebbe la sua conoscenza della statistica, delle "cifre"... perché non si fa sentire !?!
Le ha dette, le ha dette. E anche molto altro...

Reuters Italia ha scritto:lunedì 24 febbraio 2014 18:27

ROMA - I primi sei mesi del 2014, che traghetteranno l'Italia verso il semestre di presidenza europea, saranno cruciali per il governo di Matteo Renzi che ha obiettivi ambiziosi.

Il taglio a due cifre del cuneo fiscale, la restituzione totale dei crediti vantati dalle imprese con la pubblica amministrazione e la costituzione di fondi di garanzia per le Pmi, per restare strettamente nella sfera dell'economia.

A questi interventi, annunciati nell'aula del Senato nel discorso pronunciato per chiedere la fiducia al suo governo, Renzi ha aggiunto, parlando a margine con i giornalisti, [...] "Il terzo punto è una riduzione a doppia cifra del cuneo fiscale attraverso misure serie, irreversibili, legate non solo alla riduzione della spesa, che porterà nel primo semestre 2014 a vedere risultati immediati", ha annunciato il premier.

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIEA1N01D20140224?sp=true
Mah l'articolo da te riportato più che altro non dice proprio nulla... sono le solite promesse generiche, che tutti i politici (grillini compresi) fanno senza mai assumere impegni precisi o avanzare proposte concrete, dettagliate.
"... attraverso misure serie, irreversibili", mi ricorda curiosamente il discorso di qualcun altro:
...la parola d'ordine è una sola, categorica e imperativa per tutti, essa già trasvola e accende i cuori dalle Alpi all'oceano Indiano: vincere. E vinceremo!

PS: ... del resto non può che essere così perché il popolo italiano (almeno per la maggior parte) è sempre lo stesso: stesso popolo ieri a piazza Venezia, a piazzale Loreto e oggi a piazza San Giovanni in Laterano...
Caro primaverino sbagli a dire che il problema sono i "furbi"... il problema sono proprio i "coglioni"!

PPS: ma coglione non è affatto sinonimo di "onesto"  carneval 

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da novaragiacomo il Dom 29 Giu - 19:02

Minsky ha scritto:
novaragiacomo ha scritto:
Sinceramente non capisco di cosa vi meravigliate? Ma davvero credevate a un bugiardo e traditore...?
Perché lo chiami "bugiardo e traditore"? Non è quello che sta salvando il Paese dal baratro? Non è merito suo se adesso l'Europa (ossia la Merkel) ci "rispetta"? Gli elettori gli hanno recentemente confermato piena fiducia, vuol dire che è apparso serio e convincente. Mi sbaglio? Non è così?


Cosa avrebbe fatto Renzi??? Salvato da chi??? Ma guarda che stanno facendo il gioco delle parti... sono tutti d'accordo...

Fanno credere agli italiani che Renzi  ci sta difendendo mentre in realtà ha avuto carta bianca per fare le cosiddette riforme che invece favoriranno le privatizzazioni con l'ingresso degli investimenti stranieri che tanto danno stanno portando alle nostre piccole e medie imprese che sono costrette a chiudere anche per la concorrenza delle multinazionali straniere. Ed altri inganni simili...

novaragiacomo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 148
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 24.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Minsky il Dom 29 Giu - 19:07

novaragiacomo ha scritto:
Cosa avrebbe fatto Renzi??? Salvato da chi??? Ma guarda che stanno facendo il gioco delle parti... sono tutti d'accordo...

Fanno credere agli italiani che Renzi  ci sta difendendo mentre in realtà ha avuto carta bianca per fare le cosiddette riforme che invece favoriranno le privatizzazioni con l'ingresso degli investimenti stranieri che tanto danno stanno portando alle nostre piccole e medie imprese che sono costrette a chiudere anche per la concorrenza delle multinazionali straniere. Ed altri inganni simili...
Lo so, lo so. Stavo ironizzando.  ok 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Dom 29 Giu - 19:25

Su fatal Novara... forse te l'avevo già chiesto, ma non importa mi ripeto, dacci per favore qualche tua ricetta!
Perché vedi ad inveire, mugugnare, lamentarsi sono tutti capaci, ma io su questo forum e in generale in Italia non riesco mai a trovare qualcuno che faccia una, dico una sola, proposta concreta!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da novaragiacomo il Lun 30 Giu - 8:31

Minsky ha scritto:
novaragiacomo ha scritto:
Cosa avrebbe fatto Renzi??? Salvato da chi??? Ma guarda che stanno facendo il gioco delle parti... sono tutti d'accordo...

Fanno credere agli italiani che Renzi  ci sta difendendo mentre in realtà ha avuto carta bianca per fare le cosiddette riforme che invece favoriranno le privatizzazioni con l'ingresso degli investimenti stranieri che tanto danno stanno portando alle nostre piccole e medie imprese che sono costrette a chiudere anche per la concorrenza delle multinazionali straniere. Ed altri inganni simili...
Lo so, lo so. Stavo ironizzando.  ok 



O.K.  ok

novaragiacomo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 148
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 24.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da novaragiacomo il Lun 30 Giu - 8:36

paolo1951 ha scritto:Su fatal Novara... forse te l'avevo già chiesto, ma non importa mi ripeto, dacci per favore qualche tua ricetta!
Perché vedi ad inveire, mugugnare, lamentarsi sono tutti capaci, ma io su questo forum e in generale in Italia non riesco mai a trovare qualcuno che faccia una, dico una sola, proposta concreta!


Capisco cosa vuoi dire, ma i problemi che si sono posti in Italia dopo l'avvento di Monti sono problemi creati ad arte ed ingigantiti proprio per spaventare gli italiani ed indurli ad accettare la diminuzione o addirittura la cancellazione dei diritti sociali e politici. Vedi riforme su lavoro, pensioni e istituzionali...

Poi che si possa discutere su questi argomenti sono anche d'accordo, ma non certo nel modo in cui hanno fatto i governi Monti, Letta e Renzi che stanno imponendo al paese delle leggi decise da altri e che loro hanno eseguito supinamente...

Questa non è più democrazia... quando ritornerà allora si potrà discutere, ma adesso quello che conta è che gli italiani si rendano conto in che mani sono finiti e si sono messi...

novaragiacomo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 148
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 24.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da Justine il Lun 30 Giu - 8:44

La democrazia rimane pericolosa. Basti vedere cosa accade nei discorsi da bar in cui trionfa ancora Mr. B e la sua claque... Poi, naturalmente, ad ogni elezione il tornante di idiozie si palesa conclamatamente.
Senza contare che il diritto di voto è concesso a gente che nemmanco conosce i cosiddetti "fondamentali" della lingua italiana

Occorrerebbe un modello di stampo ateniese (ma quello molto vecchio)

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15347
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Lun 30 Giu - 8:59

Novara io invece vorrei per prima cosa la concretezza... per rimanere in tema prendiamo pure questo bonus degli 80 euro.
La legge non va bene, è fatta male?
Ok può essere ... ma qualcuno mi dica come la riscriverebbe, oppure se vorrebbe abrogarla sic et simpliciter...
E soprattutto chi magari giustamente critica una legge si prenda almeno la briga di leggerla ... e leggerla tutta. Altrimenti la democrazia diviene il sistema in cui tutti parlano e decidono di cose che neanche capiscono.

A non far niente di certo non si sbaglia mai, ma si sbaglia sempre!

Lasciamo perdere per favore i discorsi sui "massimi sistemi", sulla democrazia... sul rendersi conto "in che mani" siamo finiti.
Vogliamo qualcosa di specifico? Allora diciamolo, chiediamolo, ma che sia una proposta reale!
Diciamo che leggi vogliamo, scendendo "noiosamente" nei dettagli e ... chiarendo anche dove, a chi pensiamo di prendere i soldi necessari.

A dire invece cose tipo:
- dimezziamo le imposte
- raddoppiamo le pensioni minime
- miglioriamo la sanità pubblica
- diamo a tutti i disoccupati 1000 euro al mese come stipendio di cittadinanza
- ecc. ecc.
... sono capaci tutti! Ma di certo non serve a nulla, non si ottiene nulla!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da novaragiacomo il Lun 30 Giu - 9:25

Loki ha scritto:La democrazia rimane pericolosa. Basti vedere cosa accade nei discorsi da bar in cui trionfa ancora Mr. B e la sua claque... Poi, naturalmente, ad ogni elezione il tornante di idiozie si palesa conclamatamente.
Senza contare che il diritto di voto è concesso a gente che nemmanco conosce i cosiddetti "fondamentali" della lingua italiana

Occorrerebbe un modello di stampo ateniese (ma quello molto vecchio)



Certamente condivido anche io che molte persone votano per simpatia e a caso... ma per ora bisogna liberarsi di questi impostori che ci governano... poi si vede...

novaragiacomo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 148
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 24.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da novaragiacomo il Lun 30 Giu - 9:28

paolo1951 ha scritto:Novara io invece vorrei per prima cosa la concretezza... per rimanere in tema prendiamo pure questo bonus degli 80 euro.
La legge non va bene, è fatta male?
Ok può essere ... ma qualcuno mi dica come la riscriverebbe, oppure se vorrebbe abrogarla sic et simpliciter...
E soprattutto chi magari giustamente critica una legge si prenda almeno la briga di leggerla ... e leggerla tutta. Altrimenti la democrazia diviene il sistema in cui tutti parlano e decidono di cose che neanche capiscono.

A non far niente di certo non si sbaglia mai, ma si sbaglia sempre!

Lasciamo perdere per favore i discorsi sui "massimi sistemi", sulla democrazia... sul rendersi conto "in che mani" siamo finiti.
Vogliamo qualcosa di specifico? Allora diciamolo, chiediamolo, ma che sia una proposta reale!
Diciamo che leggi vogliamo, scendendo "noiosamente" nei dettagli e ... chiarendo anche dove, a chi pensiamo di prendere i soldi necessari.

A dire invece cose tipo:
- dimezziamo le imposte
- raddoppiamo le pensioni minime
- miglioriamo la sanità pubblica
- diamo a tutti i disoccupati 1000 euro al mese come stipendio di cittadinanza
- ecc. ecc.
... sono capaci tutti! Ma di certo non serve a nulla, non si ottiene nulla!


Capisco tutto ma non si possono fare le leggi con questi elementi che non fanno gli interessi degli italiani e dell'Italia... Stavolta è vero al 100%.

Non si può scendere a patti con personaggi che con gli accordi ci si puliscono il sedere e poi cmq fanno quello che gli è stato dettato di fare...

novaragiacomo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 148
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 24.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da jessica il Lun 30 Giu - 10:02

paolo1951 ha scritto:
A dire invece cose tipo:
- dimezziamo le imposte
- raddoppiamo le pensioni minime
- miglioriamo la sanità pubblica
- diamo a tutti i disoccupati 1000 euro al mese come stipendio di cittadinanza
- ecc. ecc.
... sono capaci tutti! Ma di certo non serve a nulla, non si ottiene nulla!
mentre per dire mandiamo a casa gli statali e riduciamo la spesa pubblica, che competenze specifiche servono?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da paolo1951 il Lun 30 Giu - 10:42

jessica ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
A dire invece cose tipo:
- dimezziamo le imposte
- raddoppiamo le pensioni minime
- miglioriamo la sanità pubblica
- diamo a tutti i disoccupati 1000 euro al mese come stipendio di cittadinanza
- ecc. ecc.
... sono capaci tutti! Ma di certo non serve a nulla, non si ottiene nulla!
mentre per dire mandiamo a casa gli statali e riduciamo la spesa pubblica, che competenze specifiche servono?
Non servono neppure per questo competenze specifiche, serve però fare una scelta che la quasi totalità non vuole fare... e soprattutto si tratta di una scelta "economicamente" sostenibile, anzi economicamente vantaggiosa.

Mi spiego esemplificando: dare a tutti i disoccupati 1.000 euro al mese significa:
A) trovare 1.000 x 3.000.000 x 12 = 36 miliardi all'anno (circa, ma probabilmente di più... per via dei soliti "attriti burocratici"), soldi che nessuno naturalmente mi dice dove prendere!
B) vedere in breve tempo raddoppiare il numero dei disoccupati ... perché logicamente tutti coloro che guadagnano giusto 1000 euro o meno troveranno più conveniente fare i disoccupati.
C) significa infine creare una cultura del non lavoro e del parassitismo... visto che la cosa viene addirittura gabellata per un "diritto" del cittadino.

Al contrario licenziare 1.000.000 di inutili statali (o al limite non applicare il turnover), significa:
A) risparmiare almeno 50 miliardi di spesa pubblica
B) che almeno una parte di questo milione che oggi non produce nulla cercherà un lavoro e quindi inizierà a produrre qualcosa
C) che chi conserva il lavoro nello stato, consapevole del fatto di non essere più "inamovibile", cercherà di lavorare di più per non fare la fine di quelli che han perso il posto
D) che almeno in teoria sarà possibile ridurre di un buon 10% il prelievo fiscale e dar così ossigeno alle imprese produttive.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio Da jessica il Lun 30 Giu - 22:11

paolo1951 ha scritto:
jessica ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
A dire invece cose tipo:
- dimezziamo le imposte
- raddoppiamo le pensioni minime
- miglioriamo la sanità pubblica
- diamo a tutti i disoccupati 1000 euro al mese come stipendio di cittadinanza
- ecc. ecc.
... sono capaci tutti! Ma di certo non serve a nulla, non si ottiene nulla!
mentre per dire mandiamo a casa gli statali e riduciamo la spesa pubblica, che competenze specifiche servono?
Non servono neppure per questo competenze specifiche, serve però fare una scelta che la quasi totalità non vuole fare... e soprattutto si tratta di una scelta "economicamente" sostenibile, anzi economicamente vantaggiosa.

Mi spiego esemplificando: dare a tutti i disoccupati 1.000 euro al mese significa:
A) trovare 1.000 x 3.000.000 x 12 = 36 miliardi all'anno (circa, ma probabilmente di più... per via dei soliti "attriti burocratici"), soldi che nessuno naturalmente mi dice dove prendere!
B) vedere in breve tempo raddoppiare il numero dei disoccupati ... perché logicamente tutti coloro che guadagnano giusto 1000 euro o meno troveranno più conveniente fare i disoccupati.
C) significa infine creare una cultura del non lavoro e del parassitismo... visto che la cosa viene addirittura gabellata per un "diritto" del cittadino.

Al contrario licenziare 1.000.000 di inutili statali (o al limite non applicare il turnover), significa:
A) risparmiare almeno 50 miliardi di spesa pubblica
B) che almeno una parte di questo milione che oggi non produce nulla cercherà un lavoro e quindi inizierà a produrre qualcosa
C) che chi conserva il lavoro nello stato, consapevole del fatto di non essere più "inamovibile", cercherà di lavorare di più per non fare la fine di quelli che han perso il posto
D) che almeno in teoria sarà possibile ridurre di un buon 10% il prelievo fiscale e dar così ossigeno alle imprese produttive.
come al solito i tuoi ragionamenti cristallini non fanno una piega.
infatti, ad esempio, giusto per parlare di una caso che ho conosciuto da vicino, il blocco del turnover e la riduzione dei fondi alle università sta avendo proprio ed esattamente gli effetti da te previsti. non capisco come mai non ci fossero arrivati prima.
stiamo risparmiando un sacco di soldi pubblici, chi non viene più assunto nel pubblico finirà a fare fantastici e socialmente utilissimi lavori che faranno girare l'economia, tipo i centralinisti a 75 cents a chiamata (o a disegnare inutili pezzi di led per l' illuminazione per la sala degli ospiti nella villa al mare del padrone di una ditta di cavi elettrici, che non potendo accontentarsi di una banale illuminazione a lampadine vuole un impianto più simil-tramonto, come appunto sta facendo la sottoscritta) e per di più chi è rimasto dentro ha senza dubbio incrementato il suo impegno, triplicando la produzione scientifica (poi ci sarebbe da capire con quali fondi, ma vabè, non è che puoi prevedere tutto, via) pur avendo quasi raddoppiato il carico didattico.
questa mossa naturalmente è così lungimirante che spingerà addirittura (e finalmente) le imprese italiane a fare ricerca da sole (visto che non potranno appoggiarsi a chi non la fa più) ma a spese loro, che tanto potranno permettersi perchè grazie al blocco del turn over le tasse saranno così basse che non avranno problemi!

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 32 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 17 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum