Mafiosi all'inferno.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ros79 il Sab 22 Mar - 8:25

Bhé che dire... la volontà ce la mette Papa Francesco. Invitare i mafiosi a redimersi in vista di una punizione quale è l'inferno direi che è l'argomento più convincente che potesse usare. Meno male che non sono mafiosa...
http://www.repubblica.it/esteri/2014/03/21/news/papa_incontra_familiari_vittime_mafia_don_ciotti_non_ha_esitato-81555479/

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka

ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 36
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da Minsky il Sab 22 Mar - 11:40

ros79 ha scritto:Bhé che dire... la volontà ce la mette Papa Francesco. Invitare  i mafiosi a redimersi in vista di una punizione quale è l'inferno direi che è l'argomento più convincente che potesse usare. Meno male che non sono mafiosa...
http://www.repubblica.it/esteri/2014/03/21/news/papa_incontra_familiari_vittime_mafia_don_ciotti_non_ha_esitato-81555479/
Pessimo argomento, invece, secondo me, se voleva essere dissuasivo. I mafiosi - se credenti, cosa tutta da dimostrare - molto probabilmente non sono minimamente interessati ad un'eterna beatitudine da passare a lodare dio tra angioletti svolazzanti nella noia totale. Senza dubbio considerano molto più accattivante un inferno tutto sommato stimolante, vario, differenziato e mutevole: un ambiente insomma simile a quello che conoscono, un territorio familiare e umano. Non mi sento di dar loro torto...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da paolo1951 il Sab 22 Mar - 12:10

Non ne posso certo essere sicuro, ma ho l'impressione che in maggioranza i mafiosi sia gente molto religiosa e che semplicemente consideri Dio un grandissimo, potentissimo, eterno... super-capo-mafia!
Il problema è piuttosto che non credo che si fidino abbastanza delle parole di Francesco per cambiare le loro idee in campo teologico... e soprattutto bisognerebbe vedere chi ha ragione: Francesco o la Mafia?
... insomma, e se Dio amasse i mafiosi e li volesse con sé in Paradiso (in un paradiso vero) a divertirsi con banchetti e orge?

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da primaverino il Sab 22 Mar - 13:40

paolo1951 ha scritto:
... insomma, e se Dio amasse i mafiosi e li volesse con sé in Paradiso (in un paradiso vero) a divertirsi con banchetti e orge?

Renderebbe logica e coerente la famosa locuzione che accosta il nome dell'Altissimo all'utile suino di riferimento.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da holubice il Sab 22 Mar - 14:12

Minsky ha scritto:
ros79 ha scritto:Bhé che dire... la volontà ce la mette Papa Francesco. Invitare  i mafiosi a redimersi in vista di una punizione quale è l'inferno direi che è l'argomento più convincente che potesse usare. Meno male che non sono mafiosa...
http://www.repubblica.it/esteri/2014/03/21/news/papa_incontra_familiari_vittime_mafia_don_ciotti_non_ha_esitato-81555479/
Pessimo argomento, invece, secondo me, se voleva essere dissuasivo. I mafiosi - se credenti, cosa tutta da dimostrare - molto probabilmente non sono minimamente interessati ad un'eterna beatitudine da passare a lodare dio tra angioletti svolazzanti nella noia totale. Senza dubbio considerano molto più accattivante un inferno tutto sommato stimolante, vario, differenziato e mutevole: un ambiente insomma simile a quello che conoscono, un territorio familiare e umano. Non mi sento di dar loro torto...
"Gli Italiani pensano l'inferno sia un luogo popolato di donne nude e in cui con i diavoli, in qualche modo, ci si metta d'accordo..."

Ennio Flaiano

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ros79 il Sab 22 Mar - 14:37

Minsky ha scritto:
ros79 ha scritto:Bhé che dire... la volontà ce la mette Papa Francesco. Invitare  i mafiosi a redimersi in vista di una punizione quale è l'inferno direi che è l'argomento più convincente che potesse usare. Meno male che non sono mafiosa...
http://www.repubblica.it/esteri/2014/03/21/news/papa_incontra_familiari_vittime_mafia_don_ciotti_non_ha_esitato-81555479/
Pessimo argomento, invece, secondo me, se voleva essere dissuasivo. I mafiosi - se credenti, cosa tutta da dimostrare - molto probabilmente non sono minimamente interessati ad un'eterna beatitudine da passare a lodare dio tra angioletti svolazzanti nella noia totale. Senza dubbio considerano molto più accattivante un inferno tutto sommato stimolante, vario, differenziato e mutevole: un ambiente insomma simile a quello che conoscono, un territorio familiare e umano. Non mi sento di dar loro torto...

si, ero ironica eh  mgreen 

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka

ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 36
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da Minsky il Sab 22 Mar - 14:47

paolo1951 ha scritto:Non ne posso certo essere sicuro, ma ho l'impressione che in maggioranza i mafiosi sia gente molto religiosa e che semplicemente consideri Dio un grandissimo, potentissimo, eterno... super-capo-mafia!
Il problema è piuttosto che non credo che si fidino abbastanza delle parole di Francesco per cambiare le loro idee in campo teologico... e soprattutto bisognerebbe vedere chi ha ragione: Francesco o la Mafia?
... insomma, e se Dio amasse i mafiosi e li volesse con sé in Paradiso (in un paradiso vero) a divertirsi con banchetti e orge?
I mafiosi forse non si sentono del tutto sicuri che dio - il supremo padrino - li abbia in simpatia, ma sono sicurissimi che la chiesa sarà sempre dalla loro parte e attraverso lo IOR li aiuterà a riciclare in perfetta sicurezza i loro proventi criminali: basta versare una ragionevole provvigione al clero, e l'affare è fatto.

primaverino ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
... insomma, e se Dio amasse i mafiosi e li volesse con sé in Paradiso (in un paradiso vero) a divertirsi con banchetti e orge?

Renderebbe logica e coerente la famosa locuzione che accosta il nome dell'Altissimo all'utile suino di riferimento.
La locuzione in oggetto è logica e coerente a prescindere.  wink.. 

holubice ha scritto:
"Gli Italiani pensano l'inferno sia un luogo popolato di donne nude e in cui con i diavoli, in qualche modo, ci si metta d'accordo..."

Ennio Flaiano
Ehmmm... e con le donne nude... ?  mgreen

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da holubice il Sab 22 Mar - 15:19

Per la nota legge del contrappasso, tutti Trans caro Minsk...

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6103
Età : 114
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ToninoScalzo il Sab 22 Mar - 17:39

Ecco quello che colpisce me della mafia:

1) È un male inestirpabile!
(-) Vedere il demonio nel pensiero popolare del medioevo.
 
2) Chi dice che non esiste ... è un mafioso!
(-) Vedere il demone bugiardo nel pensiero popolare del medioevo.
 
3) I mafiosi andrebbero bruciati vivi!
(-) Vedere gli indemoniati nel pensiero popolare del medioevo.
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------

Quando Napoli era invasa dalla spazzatura, leggevamo sui giornali che quella città aveva esaurito i fondi per pagare gli spazzini, poiché i soldi della spazzatura erano finiti nelle mani della camorra. Il che tradotto significava:

«Colpa tua – oh napoletano – se le tue strade son piene di pattume …

colpa tua – oh napoletano –  se non denunci il camorrista. »

Leggevamo pure sui quotidiani che il napoletano aveva una tassa sui rifiuti più alta di quella del Milanese. Però l'80% dei napoletani (a differenza dei milanesi) non la pagava.

« Non ti curar di lui – oh milanese – se le sue strade son piene di pattume …

Non pensare alle sue – oh milanese – le tue tasse vanno in mano agli onesti.»


A volte io ci pensavo: «Se i soldi sono in tasca alla camorra, come fa la stampa a sapere che ne mancano?» Evidentemente la camorra avrà telefonato e denunciato il grave fatto: «Nella refurtiva ci mancavano parecchi soldini e non giusto! Mi raccomando: scrivetelo, scrivetelo … scrivetelo! »

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da paolo1951 il Sab 22 Mar - 22:34

ToninoScalzo ha scritto: ...
«Colpa tua – oh napoletano – se le tue strade son piene di pattume … [/color]
colpa tua – oh napoletano –  se non denunci il camorrista. »
[/justify]
[justify]
...
Infatti è proprio così... può anche non piacere ai Napoletani, può anche esserci una minoranza di Napoletani che non ha colpa... ma caro Tonino è così: la colpa è proprio dei Napoletani!

E se più in generale oggi in Italia siamo nella merda... la colpa non è del governo, e neanche di quel furbone/farabutto di Grillo, la colpa è degli Italiani, della loro stupidità, della loro ignoranza, della loro disonestà, ... del loro "credersi furbi", del loro credere al gatto, alla volpe, al campo dei miracoli... già proprio sta sera avrete sentito la ricetta di Grillo per uscire dalla crisi: non pagare più i debiti con l'estero... roba da non credere!
Va beh è evidente che Grillo non è così scemo da credere a quello che dice... ma è abbastanza spregiudicato e abbastanza furbo da capire benissimo quanto è stupido l'elettore medio e sfruttare tale stupidità.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ToninoScalzo il Dom 23 Mar - 3:10

Caro Paolo1951,
è curioso che la colpa dei napoletani sia finita proprio quando le immagini sulla spazzatura hanno fatto il giro del mondo.
"Ecco come funzionano i controlli ecologici in Italia."

"Il governo italiano ammazza i suoi cittadini nell'inquinamento più bestiale eppoi fa la morale sulla genuinità del prodotto "made in italy".
Comunque c'è da dire che i milanesi sono davvero intelligenti: riescono da sempre a votare gente "incorrotta e incorruttibile".
 
O forse mi vuoi dire che sulle giunte lombarde la magistratura si accanisce, mentre contro quelle campane … la magistratura fa il suo dovere?

Ps. Il razionalista non è chi sa d’essere assai più intelligente degli altri, ma chi crede nella razionalità: nei metri e nelle misure. Ed importate che il metro usato sia sempre quello, altrimenti le sue misure son chiacchiere da prete.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da vnd il Dom 23 Mar - 6:18

ros79 ha scritto:Bhé che dire... la volontà ce la mette Papa Francesco. Invitare  i mafiosi a redimersi in vista di una punizione quale è l'inferno direi che è l'argomento più convincente che potesse usare. Meno male che non sono mafiosa...
http://www.repubblica.it/esteri/2014/03/21/news/papa_incontra_familiari_vittime_mafia_don_ciotti_non_ha_esitato-81555479/


Beh... Dai!
Non è una cattiva idea.
La minaccia dell'inferno funziona dai tempi dei Sumeri.

Basta essere ignorante.
E molti mafiosi lo sono.

Massacrano la gente e poi pregano.

Considerazione mia personale:
Per arrivare a certi livelli dei necessariamente essere una bestia ma puoi essere un coglione.
Evidentemente il mafioso è convinto di combattere una guerra.
Ossia una lotta le cui finalità sono considerate moralmente superiori alla brutalità con la quale la lotta viene condotta.

vnd
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1329
SCALA DI DAWKINS :
43 / 7043 / 70

Data d'iscrizione : 12.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ros79 il Dom 23 Mar - 8:31

in effetti i mafiosi hanno una mentalità molto rispettosa dei LORO principi, di fatto si costruiscono la loro morale e ne ricavano dei principi imprescindibili. chiaro che la dose di ignoranza e visione ristretta dell'esistenza è massima e combacia perfettamente con il profilo dei credenti.

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka

ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 36
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da paolo1951 il Lun 24 Mar - 19:12

ros79 ha scritto:in effetti i mafiosi hanno una mentalità molto rispettosa dei LORO principi, di fatto si costruiscono la loro morale e ne ricavano dei principi imprescindibili. chiaro che la dose di ignoranza e visione ristretta dell'esistenza è massima e combacia perfettamente con il profilo dei credenti.
Ros se la metti in questi termini "termini" dimmi un po' chi non è mafioso?
Chi rispetta i principi degli altri quando non sono anche in suoi?
Chi non si costruisce la "sua" morale... e dopo averla costruita non considera quei principi "imprescindibili"?
Secondo me, anche se non sono un esperto, i mafiosi si caratterizzano per altro!
Essenzialmente per il metodo utilizzato per diffondere il loro "verbo" e in questo sì, concordo pienamente, sono molto simili ai "religiosi": bastone e carota, obbedienza e sottomissione al Capo, fedeltà alla Tradizione, ... insomma la solita triplice parola d'ordine: credere, obbedire e combattere!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ros79 il Mar 25 Mar - 9:56

paolo1951 ha scritto:
ros79 ha scritto:in effetti i mafiosi hanno una mentalità molto rispettosa dei LORO principi, di fatto si costruiscono la loro morale e ne ricavano dei principi imprescindibili. chiaro che la dose di ignoranza e visione ristretta dell'esistenza è massima e combacia perfettamente con il profilo dei credenti.
Ros se la metti in questi termini "termini" dimmi un po' chi non è mafioso?
Chi rispetta i principi degli altri quando non sono anche in suoi?
Chi non si costruisce la "sua" morale... e dopo averla costruita non considera quei principi "imprescindibili"?
Secondo me, anche se non sono un esperto, i mafiosi si caratterizzano per altro!
Essenzialmente per il metodo utilizzato per diffondere il loro "verbo" e in questo sì, concordo pienamente, sono molto simili ai "religiosi": bastone e carota, obbedienza e sottomissione al Capo, fedeltà alla Tradizione, ... insomma la solita triplice parola d'ordine: credere, obbedire e combattere!
bhè oddio loro lo fanno in maniera assolutistica e dogmatica. in più usano la violenza-usando un eufemismo- facilmente per far rispettare i loro principi. non so, se fai un discorso filosofico capisco, ma nell'estrinsecazione della realtà le differenze ci sono, eccome.

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka

ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 36
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da paolo1951 il Mar 25 Mar - 10:34

ros79 ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
ros79 ha scritto:in effetti i mafiosi hanno una mentalità molto rispettosa dei LORO principi, di fatto si costruiscono la loro morale e ne ricavano dei principi imprescindibili. chiaro che la dose di ignoranza e visione ristretta dell'esistenza è massima e combacia perfettamente con il profilo dei credenti.
Ros se la metti in questi termini "termini" dimmi un po' chi non è mafioso?
Chi rispetta i principi degli altri quando non sono anche in suoi?
Chi non si costruisce la "sua" morale... e dopo averla costruita non considera quei principi "imprescindibili"?
Secondo me, anche se non sono un esperto, i mafiosi si caratterizzano per altro!
Essenzialmente per il metodo utilizzato per diffondere il loro "verbo" e in questo sì, concordo pienamente, sono molto simili ai "religiosi": bastone e carota, obbedienza e sottomissione al Capo, fedeltà alla Tradizione, ... insomma la solita triplice parola d'ordine: credere, obbedire e combattere!
bhè oddio loro lo fanno in maniera assolutistica  e dogmatica. in più usano la violenza-usando un eufemismo- facilmente per far rispettare i loro principi. non so, se fai un discorso filosofico capisco, ma nell'estrinsecazione della realtà le differenze ci sono, eccome.
... infatti anch'io individuavo nella violenza (il "bastone" chiaramente può anche essere il kalashnikov) l'elemento distintivo, violenza però che si coniuga anche con il premio-ricompensa della "carota" per chi non si ribella, per chi si sottomette (muslim).
La mafia è semplicemente una dittatura, un governo dittatoriale che però non è il governo "ufficiale" dello Stato. Infatti la definiamo spesso uno Stato nello Stato.
A parte questa questione dell' "ufficialità", del NON-riconoscimento giuridico, non vedo differenze con un qualsiasi stato autoritario... o forse una differenza sta nel fatto che lo Stato-Mafia, non mette generalmente per iscritto le sue leggi ma preferisce trasmetterle oralmente... non è uno stato di diritto, ma uno stato feudale.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mafiosi all'inferno.

Messaggio Da ros79 il Mar 25 Mar - 12:18

giusto...

_________________
"Che cos'ho in comune con gli ebrei? Non ho neppure niente in comune con me stesso"

F.Kafka

ros79
---------------------
---------------------

Femminile Numero di messaggi : 1139
Età : 36
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 12.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum