fenomeno sociale gioco d'azzardo

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 9:25

Hara2 ha scritto:....
Faccio ancora notare che c'è differenza tra chi non ha "plus de pain" a seguito di un carestia o di un furto subito... e chi invece il pane l'ha buttato via!

Vale l'esempio sopra.

Insomma, il tuo discorso potrebbe essere ragionevole se non si riconosce il carattere patologico di certi comportamenti autodistruttivi.  

Nel DSM 5 vi è lo spostamento del GAP nel capitolo delle dipendenze (Substance-Related and Addictive Disorders).  La ricerca scientifica ha infatti rilevato che le analogie tra GAP e dipendenze chimiche vanno ben al di là della fenomenologia comportamentale. 
La ricerca neurobiologica e la neuroimaging hanno mostrato sovrapposizioni dei quadri di addiction, innanzi tutto per quanto riguarda le diverse dipendenze chimiche e più recentemente tra dipendenze chimiche e non chimiche. A tutti gli effetti quindi il DSM-5 riconosce al GAP lo status di dipendenza

Così è se vi pare
Con questi discorsi, nessuno è più responsabile di nulla... l'omicida è un malato di mente, il ladro è un disadattato, ecc.

PS: Anch'io, sai, sono un malato, perché sento una irresistibile pulsione a non versare le imposte che serviranno a mantenere la "mia parte" di parassiti sociali...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Eshtab il Mer 30 Apr - 9:34

Beh i famosi equilibri naturali erano un leit motiv dei nazisti.
Cioè che i deboli e i debolissimi, avrebbero fatto un piacere ai forti , vaporizzandosi nel nulla.
E infatti ci si misero di buona lena, ad agevolare questa soluzione, per loro logicissima.
Tornando I.T.
Come postato sopra, è stato dimostrato, scientificamente, che , nelle persone che sacrificano una normale vita di relazione, a dipendenze varie,che Hara 2 ha esattamente elencato (compresa la tricotillomania)...Si attivano le identiche aree cerebrali, o si ha lo stesso scompenso nell'attività biochimica.neuronale.
Da qui la leicità di considerare uno che passa la giornata attaccato a una slot, o a un gioco di ruolo, o a una bottiglia di vodka..Alla stessa stregua.
Chi dice che sono cazzi loro, per me non ragiona bene.
Se avesse un fratello che passa la vita in una sala giochi, non penso che  sarebbe felice di ciò.
@Paolo51, non sei un ragazzino...
Scusa , ma da una persona "anziana"  wink..  questi discorsi appaiono un pò strambi.
Non voglio menare gramo, ti auguro di campare cent'anni in salute.
ma sai com'è...

Eshtab
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 138
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da primaverino il Mer 30 Apr - 9:44

paolo1951 ha scritto:Io non sono cristiano e quindi non nutro la vostra compassione per i "deboli" che si giocano tutto alle slot, e poi dopo aver perso si mettono a piangere e chiedono aiuto... pensate che se avesso vinto sarebbero andati ugualmente a farsi curare la ludomania?

Quasi sicuramente.
Il giocatore "patologico" vive per giocare, non per vincere.
Il tempo di far fuori la vincita e torna "povero".
Fatti salvi i casi di gente talmente facoltosa da NON riuscire a perdere tutto...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 9:51

Eshtab ha scritto:...
@Paolo51, non sei un ragazzino...
Scusa , ma da una persona "anziana"  wink..  questi discorsi appaiono un pò strambi.
Non voglio menare gramo, ti auguro di campare cent'anni in salute.
ma sai com'è...
No non sono un ragazzino... e malgrado il tuo augurio razionalmente non posso certo pensare di campare fino a 163 anni... per di più in salute! (***)
Però vedo che nessuno risponde alla domanda, che ripeto cercando di essere il più chiaro possibile:
chi fa "assistenzialismo", lo fa per spirito francescano o semplicemente perché è il suo lavoro? ... perché trae il proprio sostentamento economico da questa attività?

(***) ...però il tuo discorso non mi è nuovo... mi ricorda quel "memento mortis".
Che dici, mi conviene "convertirmi" e cercare di andare in Paradiso?


Ultima modifica di paolo1951 il Mer 30 Apr - 10:10, modificato 2 volte

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Apr - 9:53

primaverino ha scritto:[...]
Il giocatore "patologico" vive per giocare, non per vincere.
Il tempo di far fuori la vincita e torna "povero".
Fatti salvi i casi di gente talmente facoltosa da NON riuscire a perdere tutto...

Condivido il pensiero, il vero giocatore vive per perdere. Mi pare di avere esposto il concetto abbastanza chiaramente qui

http://atei.forumitalian.com/t6074p50-fenomeno-sociale-gioco-d-azzardo#310316

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 10:02

Rasputin ha scritto:
primaverino ha scritto:[...]
Il giocatore "patologico" vive per giocare, non per vincere.
Il tempo di far fuori la vincita e torna "povero".
Fatti salvi i casi di gente talmente facoltosa da NON riuscire a perdere tutto...

Condivido il pensiero, il vero giocatore vive per perdere. Mi pare di avere esposto il concetto abbastanza chiaramente qui

http://atei.forumitalian.com/t6074p50-fenomeno-sociale-gioco-d-azzardo#310316
Mah, non ne sono convinto... ma se così fosse allora lo "aiuta" chi l'aiuta a rovinarsi?

PS: io sono un tabagista... e quando sarò in un ospizio più di là che di qua, vorrei come "aiuto" che qualcuno mi portasse una stecca di Malboro e non buoni consigli per smettere di fumare!

PS: ... e magari anche una bottiglia di whisky... che il SSN si ostina a non considerare farmaco.
Del viagra invece penso di poterne fare, allora, tranquillamente a meno...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Eshtab il Mer 30 Apr - 10:11

@Hara2, intendi memento mori?
Il fatto è che adesso ci si pensa troppo poco che si può schiattà da un momento all'altro.
 farao Loro ci pensavano fin troppo ;).
Ma noi che abbiamo rimosso l'idea stessa della finitezza dell'esistenza , della morte...
Perdiamo il senso delle cose importanti, e di quelle da buttare nel cesso.
E' importante essere solidali, mossi da qualsivoglia valore etico, morale o religioso, perchè si ottiene un doppio beneficio.
Si sta meglio, e si fa star meglio un altro.

Eshtab
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 138
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Apr - 10:14

Eshtab ha scritto:[...]
E' importante essere solidali, mossi da qualsivoglia valore etico, morale o religioso, perchè si ottiene un doppio beneficio.
Si sta meglio, e si fa star meglio un altro.

Occhio, i valori "Religiosi" non esistono. Esistono valori etici e morali, tutti umani, che sono stati usurpati dalle religioni  wink.. 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Eshtab il Mer 30 Apr - 10:21

Questo è il tuo parere.Lo rispetto, ma io la penso diversamente.
Come qualche altro miliardo di persone ;)
E come si diceva in tempi non sospetti...
Vox populi, vox dei
 mgreen

Eshtab
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 138
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 10:28

Eshtab ha scritto:@Hara2, intendi memento mori?
Il fatto è che adesso ci si pensa troppo poco che si può schiattà da un momento all'altro.
 farao Loro ci pensavano fin troppo ;).
Ma noi che abbiamo rimosso l'idea stessa della finitezza dell'esistenza , della morte...
Perdiamo il senso delle cose importanti, e di quelle da buttare nel cesso.
E' importante essere solidali, mossi da qualsivoglia valore etico, morale o religioso, perchè si ottiene un doppio beneficio.
Si sta meglio, e si fa star meglio un altro.
Ma ... ora sono un po' arrugginito in materia, ma mi sembrava che memo reggesse il genitivo e quindi anche "memento mortis" fosse corretto... comunque hai ragione è "memento mori" la locuzione più diffusa.

Per il resto quoto quanto tu hai scritto: è importante essere mossi da qualsivoglia valore etico (... morale è la stessa cosa, "religioso" no... non lo considero personalmente un valore positivo).

Solo che la mia etica è diversa dalla tua!

Come continuo a scrivere senza che nessuno mi risponda...  boxed 
... io ho il sospetto, la malevola convinzione che tanto "buonismo" che trovo su questo forum sia solo ipocrisia.
Che "essere solidali" significhi solo fare i propri interessi (più o meno sporchi) e spacciarli per desiderio di far "star meglio un altro".

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 10:32

... appunto "vox populi, vox dei".
Ma potrebbe essere una cosa poco "onorevole" sia per il Popolo, sia per Dio... personalmente non ho "fede" né nel primo, né nel secondo.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 10:41

Rasputin ha scritto:
Eshtab ha scritto:[...]
E' importante essere solidali, mossi da qualsivoglia valore etico, morale o religioso, perchè si ottiene un doppio beneficio.
Si sta meglio, e si fa star meglio un altro.

Occhio, i valori "Religiosi" non esistono. Esistono valori etici e morali, tutti umani, che sono stati usurpati dalle religioni  wink.. 
Come dicevo io non considero "positivi" i valori religiosi... ma a dire che non esistono ci starei molto attento!

PS: naturalmente io considero "valore" ciò che ha un valore per una qualsiasi persona o gruppo...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Hara2 il Mer 30 Apr - 10:44

paolo1951 ha scritto:
Hara2 ha scritto:
La ricerca neurobiologica e la neuroimaging hanno mostrato sovrapposizioni dei quadri di addiction, innanzi tutto per quanto riguarda le diverse dipendenze chimiche e più recentemente tra dipendenze chimiche e non chimiche. 
Con questi discorsi, nessuno è più responsabile di nulla... l'omicida è un malato di mente, il ladro è un disadattato, ecc.


Talvolta lo è altre volte no,  (spetta a periti terzi valutare questo aspetto),il che non significa che la società non debba comunque tutelarsi


PS: Anch'io, sai, sono un malato, perché sento una irresistibile pulsione a non versare le imposte che serviranno a mantenere la "mia parte" di parassiti sociali... 


Il non voler pagare le tasse fa parte del gioco, d'altra parte pretendiamo i servizi e ci risparmio la solita pippa


paolo1951 ha scritto:


Per il resto quoto quanto tu hai scritto: è importante essere mossi da qualsivoglia valore etico (... morale è la stessa cosa, "religioso" no... non lo considero personalmente un valore positivo).

Solo che la mia etica è diversa dalla tua!


La morale, di nuovo, centrasega, nei fatti i gruppi meglio organizzati, più coesi, più solidali, sono stati premiati da quella specie di legge evoluzionista che regola il perpetuarsi di una cultura ai danni di un'altra.
La morale io la intendo come un sedimento delle norme efficaci alla sopravvivenza di una comunità



Come continuo a scrivere senza che nessuno mi risponda...  boxed 
... io ho il sospetto, la malevola convinzione che tanto "buonismo" che trovo su questo forum sia solo ipocrisia.

Dacci tempo...



Che "essere solidali" significhi solo fare i propri interessi (più  o meno sporchi) e spacciarli per desiderio di far "star meglio un altro".


Essere solidali non è una decisione, come già detto è un obbligo civile.

paolo1951 ha scritto:... appunto "vox populi, vox dei".
Ma potrebbe essere una cosa poco "onorevole" sia per il Popolo, sia per Dio... personalmente non ho "fede" né nel primo, né nel secondo.

Di nuovo, la fede nel popolo o in dio centrasega

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1762
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Hara2 il Mer 30 Apr - 10:46

Aggiungo che vi è una differenza quantitativa e qualitativa tra le slot e la maggior parte degli altri giochi d'azzardo.
Se non ce la vedi poi mi spiego meglio che ora c'ho giusto il tempo per fare il "giro" dei forum  carneval

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1762
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da paolo1951 il Mer 30 Apr - 11:00

Hara2 ha scritto:...
La morale io la intendo come un sedimento delle norme efficaci alla sopravvivenza di una comunità
...ok ne prendo atto, ma "normalmente" questa viene chiamata "politica" e non "morale" o etica!


Hara2 ha scritto:...
Come continuo a scrivere senza che nessuno mi risponda...  boxed 
... io ho il sospetto, la malevola convinzione che tanto "buonismo" che trovo su questo forum sia solo ipocrisia.

Dacci tempo...
... mi faccio il nodo al fazzoletto.


Hara2 ha scritto:...
Che "essere solidali" significhi solo fare i propri interessi (più  o meno sporchi) e spacciarli per desiderio di far "star meglio un altro".


Essere solidali non è una decisione, come già detto è un obbligo civile.
... e questo rafforza la mia idea che tu stia parlando di politica e non di etica.

Hara2 ha scritto:...
paolo1951 ha scritto:... appunto "vox populi, vox dei".
Ma potrebbe essere una cosa poco "onorevole" sia per il Popolo, sia per Dio... personalmente non ho "fede" né nel primo, né nel secondo.

Di nuovo, la fede nel popolo o in dio centrasega
Vero ma non sono stato io a tirar fuori l'argomento!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Apr - 11:01

Eshtab ha scritto:Questo è il tuo parere.Lo rispetto, ma io la penso diversamente.
Come qualche altro miliardo di persone ;)
E come si diceva in tempi non sospetti...
Vox populi, vox dei
 mgreen

Non è un mio parere, sono dati di fatto verificabili, puoi prenderne onestamente atto o negare l'evidenza, altre alternative non ci sono.

Per farti un esempiuccio, lo stato del vaticano non ha mai sottoscritto la dichiarazione universale dei diritti umani (Né potrebbe farlo, dato che si scontra frontalmente col diritto canonico ivi in vigore), documento che costituisce un riassunto dei valori etici e morali fondamentali.

Quanto alla vox populi, a parte di essere la stessa che ha portato al governo Berlusconi  mgreen , non ha alcun valore validante. Lo spieghiamo qui

http://atei.forumitalian.com/t1457-caro-missionario

al punto 6. del paragrafo 5 (I paragrafi sono quelli numerati).

Io sono solito sintetizzare cosí: mangiate merda, miliardi di mosche non possono sbagliarsi!

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Eshtab il Mer 30 Apr - 11:14

Vediamo...
Io sono un essere umano , e mi paragoni metaforicamente a una mosca. Ok.
Tu pure sei un essere umano, quindi pure tu , lo sei, sempre metaforicamente,
Vabbeh, si sa cosa magnano le mosche.
Per vivere ....Come noi umani reali mangiamo pane.
Vuol dire che miliardi di metaforiche mosche magnano.
Poche altre metaforiche mosche, non sono altro che metaforiche mosche-zombi.
Tiè, va se non fa una piega ..


  mgreen

Eshtab
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 138
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Hara2 il Mer 30 Apr - 11:19

paolo1951 ha scritto:
Hara2 ha scritto:...
La morale io la intendo come un sedimento delle norme efficaci alla sopravvivenza di una comunità
...ok ne prendo atto, ma "normalmente" questa viene chiamata "politica" e non "morale" o etica!

Hara2 ha scritto:...
Che "essere solidali" significhi solo fare i propri interessi (più  o meno sporchi) e spacciarli per desiderio di far "star meglio un altro".


Essere solidali non è una decisione, come già detto è un obbligo civile.
... e questo rafforza la mia idea che tu stia parlando di politica e non di etica.

Sono 127 post che lo ripeto in tutte le salse, il topic riguarda il governo della "città", non altro.

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1762
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Apr - 11:24

Eshtab ha scritto:Vediamo...
Io sono un essere umano , e mi paragoni metaforicamente a una mosca. Ok.
Tu pure sei un essere umano, quindi pure tu , lo sei, sempre metaforicamente,
Vabbeh, si sa cosa magnano le mosche.
Per vivere ....Come noi umani reali mangiamo pane.
Vuol dire che miliardi di metaforiche mosche magnano.
Poche altre metaforiche mosche, non sono altro che metaforiche mosche-zombi.
Tiè, va se non fa una piega ..


  mgreen

Una? Ne fa più di un origami, con supplemento contorsionista triplomortaleindietro e 3 avvitamenti.

Provo a spiegarti nuovamente il concetto: il numero di persone che credono a qualcosa non ha alcun influsso sull'autenticità di quel qualcosa.

Miliardi di persone credono anche agli oroscopi, alieni tra noi, viaggi astrali (Non scherzo: http://www.cosenascoste.com/forum/forum/21-viaggi-astrali-obe-e-sogni-lucidi/ ), reincarnazione, ecc.

Significa che tutte queste cose sono vere?

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da jessica il Mer 30 Apr - 11:40

Rasputin ha scritto:
Una? Ne fa più di un origami, con supplemento contorsionista triplomortaleindietro e 3 avvitamenti.
Provo a spiegarti nuovamente il concetto: il numero di persone che credono a qualcosa non ha alcun influsso sull'autenticità di quel qualcosa.
naturalmente a parte quando "c'è un pazzo contromano in autostrada" ...
 Royales 

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Apr - 11:47

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Una? Ne fa più di un origami, con supplemento contorsionista triplomortaleindietro e 3 avvitamenti.
Provo a spiegarti nuovamente il concetto: il numero di persone che credono a qualcosa non ha alcun influsso sull'autenticità di quel qualcosa.
naturalmente a parte quando "c'è un pazzo contromano in autostrada" ...
 Royales 

Ti aspettavo...su, sai bene che la cosa non è paragonabile, gli automobilisti circolano nel senso "Giusto" per convenzione, atta ad evitare danni  wink..

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Eshtab il Mer 30 Apr - 11:51

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Una? Ne fa più di un origami, con supplemento contorsionista triplomortaleindietro e 3 avvitamenti.
Provo a spiegarti nuovamente il concetto: il numero di persone che credono a qualcosa non ha alcun influsso sull'autenticità di quel qualcosa.
naturalmente a parte quando "c'è un pazzo contromano in autostrada" ...
 Royales 






Boh allora chi è il / la pazza contromano che ha messo i diktat pro-missionari?


Eshtab
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 138
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Eshtab il Mer 30 Apr - 11:57

Scusate l'aggiunta...dalla guida intergalattica pro missionari, presumevo che accettaste un dialogo sereno....
ma te pareva che da una donna,  non venisse il primo colpo basso, a un'altra  ok .
Suore, fedeli, atee, comuniste magnabambini  mgreen , agnostiche...
Quando si tratta di lotta nel fango  ahahahahahah 

Ma non mi va.
Non per motivi che non siano attinenti a un bel maschio, almeno  baby 
Ciao.

Eshtab
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 138
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da Rasputin il Mer 30 Apr - 12:04

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Una? Ne fa più di un origami, con supplemento contorsionista triplomortaleindietro e 3 avvitamenti.
Provo a spiegarti nuovamente il concetto: il numero di persone che credono a qualcosa non ha alcun influsso sull'autenticità di quel qualcosa.
naturalmente a parte quando "c'è un pazzo contromano in autostrada" ...
 Royales 


Eshtab ha scritto:Boh allora chi è il / la pazza contromano che ha messo i diktat pro-missionari?


Ahiahi...la mia statistica si ingrossa a dismisura, continui a cannare i quote....comunque a titolo informativo, la comunicazione al missionario non è un diktat né tantomeno un regolamento, sono solo suggerimenti che, se seguiti, eviterebbero a molti di dover continuamente ripetere/spiegare determinati concetti i quali sono semplicemente articolati secondo logica; la logica non è convenzionale. Può essere più o meno sistematizzata, ma non è che prima di Aristotele la gente se ne fregasse del principio di identità o di quello di non contraddizione. La logica è il mezzo, indispensabile ed universale, tramite cui si può discutere e ragionare. Non è una questione di condivisione.

Inoltre hai frainteso Jessica, la quale ha argomentato - lo fa sempre, quando può - contro di me ed a tuo favore, non il contrario  wink.. 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: fenomeno sociale gioco d'azzardo

Messaggio Da jessica il Mer 30 Apr - 23:08

 
Eshtab ha scritto:Scusate l'aggiunta...dalla guida intergalattica pro missionari, presumevo che accettaste un dialogo sereno....
ma te pareva che da una donna,  non venisse il primo colpo basso, a un'altra  ok .
Suore, fedeli, atee, comuniste magnabambini  mgreen , agnostiche...
Quando si tratta di lotta nel fango  ahahahahahah 

Ma non mi va.
Non per motivi che non siano attinenti a un bel maschio, almeno  baby 
Ciao.
thinkthank

eh?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum