chiesa assassina

Pagina 6 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da primaverino il Gio 12 Giu - 13:13

ras ha scritto:No caro. Tu hai affermato che certi fatti sarebbero successi ugualmente senza la scusa della religione, e spetta a te (E a Jessica, che ha fatto la stessa affermazione) dimostrarlo, ovvero citare almeno un esempio di fatti paragonabili dove la religione non c'entra.


Pol Pot riduce la popolazione del suo Paese di circa un terzo in pochi anni...
Attila mette a ferro e fuoco (quasi) tutto quello che incontra sul suo cammino...

Due esempi di gente che c'è andata giù pesante senza bisogno di preti al seguito.
Naturalmente anche loro avranno pensato di fare "del bene"...
Durante il processo contro i maggiorenti del regime cambogiano, un luogotenente di Pol Pot (già stramorto all'epoca dei fatti) ribadì l'assoluta convinzione di aver contribuito al progresso della propria nazione.
E d'altra parte come non ricordare quel grande uomo di scienza che è stato il dott. Mengele (spiace doverlo ammettere, ma i suoi esperimenti furono di efficacia straordinaria).
E pure lui era convintissimo di operare per il bene delle generazioni future.
Ricordo un'intervista ad un suo collaboratore il quale ne ricordava il rigore e la precisione metodologica, dichiarandosi orgoglioso e onorato di aver potuto godere del privilegio di fare parte del suo staff.


Ultima modifica di primaverino il Gio 12 Giu - 14:04, modificato 1 volta

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da primaverino il Gio 12 Giu - 13:27

ToninoScalzo ha scritto:

Nessun documento – ripeto – nessun documento ufficiale russo ha mai evidenziato l'ateismo nella Russia sovietica.

L'URSS fu il primo Stato al mondo a voler sostituire la religione con l'ateismo universale di Stato (basta leggere la prima riga della pagina di wikipedia in proposito) fino ad arrivare ad insegnarlo pure a scuola.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Justine il Gio 12 Giu - 14:03

primaverino ha scritto:
ToninoScalzo ha scritto:

Nessun documento – ripeto – nessun documento ufficiale russo ha mai evidenziato l'ateismo nella Russia sovietica.

L'URSS fu il primo Stato al mondo a voler sostituire la religione con l'ateismo universale di Stato (basta leggere la prima riga della pagina di wikipedia in proposito) fino ad arrivare ad insegnarlo pure a scuola.

Esatto. Forse è meglio inquadrare il tutto come sostituzione di un culto con un altro (la personalità staliniana). La Ragione, in quei decenni, in Russia non si è vista, alla faccia di chi sostiene il contrario. Si è andati di superstizione in superstizione, ugualmente regolamentata da principi precisi

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15329
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da primaverino il Gio 12 Giu - 14:13

Loki ha scritto:
primaverino ha scritto:
ToninoScalzo ha scritto:

Nessun documento – ripeto – nessun documento ufficiale russo ha mai evidenziato l'ateismo nella Russia sovietica.

L'URSS fu il primo Stato al mondo a voler sostituire la religione con l'ateismo universale di Stato (basta leggere la prima riga della pagina di wikipedia in proposito) fino ad arrivare ad insegnarlo pure a scuola.

Esatto. Forse è meglio inquadrare il tutto come sostituzione di un culto con un altro (la personalità staliniana). La Ragione, in quei decenni, in Russia non si è vista, alla faccia di chi sostiene il contrario. Si è andati di superstizione in superstizione, ugualmente regolamentata da principi precisi

Per la verità Wiki parla proprio di "ateismo universale di Stato" e non di "culto di Stalin"...
Senonché tra culto della personalità e superstizione ci passa una certa qual notevole differenza, non trovi?
(per dirla alla Rasp/Minsk... Dio non esiste, Stalin si)
L'assimilazione dei due concetti mi pare francamente forzata

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Gio 12 Giu - 17:00

Loki ha scritto:Esatto. Forse è meglio inquadrare il tutto come sostituzione di un culto con un altro (la personalità staliniana). La Ragione, in quei decenni, in Russia non si è vista, alla faccia di chi sostiene il contrario. Si è andati di superstizione in superstizione, ugualmente regolamentata da principi precisi

ohhh là!
primaverino non dirmi che non ti avevo avvisato!

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da ToninoScalzo il Gio 12 Giu - 18:25

jessica ha scritto: si vabè, sarebbe un post nostalgico dello spettro che si aggira per l'europa o che? mi ricordi ch definiva la religione l'oppio dei popoli? mi ricordi qual è la religione ufficiale di cina, cambogia, laos, corea, albania... ? ti pare che in quegli stati, una volta che si è cercato di levare le palle la religione, le cose siano in un qualche modo "andate meglio" come vorrebbero farci credere i nostri sostenitori della dea ragione?
Qua si prendono fischi per fiaschi … intellettualmente parlando intendo.
Io non ho detto che in Russia non c’è stata una rivoluzione ... imbevuta d’idee atee e comuniste.
Affermo però che Stalin (proprio come Napoleone Bonaparte) e i suoi accoliti non le portarono avanti.
Si va beh, allora vogliamo anche affermare che Napoleone tradì i suoi principi atei di << egalitè, fraternità, libertè >> i quali animarono anche la sua rivoluzione?
Tonino, guarda che da voci sicure ho sentito dire che Napoleone spesso parlava di << egalitè libertè fraternitè >> nei suoi comizi pubblici. E se ne parlava è perché ci credeva. Anzi, a riprova sella sua onesta intellettuale, Napoleone si fece pure incoronare imperatore proprio per meglio portare avanti quei suoi principi egualitari. O vuoi forse affermare che l’antireligiosità della rivoluzione francese fu tradita da Napoleone?

Sì! Io affermo che i sempliciotti anziché alla sostanza si limitano ad ascoltare le appariscenti chiacchiere dei potenti. E aggiungo che se una persona dice di essere comunista, onesta o leale … non significa che quella persone è: comunista, onesta o leale!
Lenin ha scritto:Il nome comunista dato un partito è come l’effige di una rosa sulla confezione di una saponetta: non c’è relazione tra le due cose. A parte la subdola tentazione che induce l’acquirente verso quel particolare acquisto.
In quanto alla religiosità russa … se Stalin (e successori) avessero davvero perseguitato gli ortodossi, come ci vogliono far credere, oggi non ci sarebbe una forte chiesa ortodossa russa. Tranne se vogliamo credere che in 80 anni di comunismo, a difendere la povera chiesa ortodossa russa … scese in campo direttamente dio in persona.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Gio 12 Giu - 18:30

ToninoScalzo ha scritto:Sì! Io affermo che i sempliciotti anziché alla sostanza si limitano ad ascoltare le chiacchiere dei potenti. E aggiungo che se una persona dice di essere comunista, onesta o leale … non significa che quella persone è: comunista, onesta o leale!
lo so. ma è lo stesso discorso che mi sento fare dal balzefone di turno quando dice che se uno afferma di essere credente non vuol dire che lo sia: quelli dell'inquisizione erano tutti atei inside che si spacciavano per creduli sotto mentite spoglie.

In quanto alla religiosità russa … se Stalin (e successori) avessero davvero perseguitato gli ortodossi, come ci vogliono far credere, oggi non ci sarebbe una forte chiesa ortodossa russa. Tranne se vogliamo credere che in 80 anni di comunismo, a difendere la povera chiesa ortodossa russa … scese in campo direttamente dio in persona.
ah ok, quindi teoria del complotto?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Justine il Gio 12 Giu - 18:46

primaverino ha scritto:
Loki ha scritto:
primaverino ha scritto:
ToninoScalzo ha scritto:

Nessun documento – ripeto – nessun documento ufficiale russo ha mai evidenziato l'ateismo nella Russia sovietica.

L'URSS fu il primo Stato al mondo a voler sostituire la religione con l'ateismo universale di Stato (basta leggere la prima riga della pagina di wikipedia in proposito) fino ad arrivare ad insegnarlo pure a scuola.

Esatto. Forse è meglio inquadrare il tutto come sostituzione di un culto con un altro (la personalità staliniana). La Ragione, in quei decenni, in Russia non si è vista, alla faccia di chi sostiene il contrario. Si è andati di superstizione in superstizione, ugualmente regolamentata da principi precisi

Per la verità Wiki parla proprio di "ateismo universale di Stato" e non di "culto di Stalin"...
Senonché tra culto della personalità e superstizione ci passa una certa qual notevole differenza, non trovi?
(per dirla alla Rasp/Minsk... Dio non esiste, Stalin si)
L'assimilazione dei due concetti mi pare francamente forzata

Mah, vedendo come sia necessario comportarsi da semidei discesi in terra, da parte di questo e di quel potente, direi che la congruenza è particolarmente evidente, anche perché affidarsi in toto, alla maniera appunto del "totus tuus" ad uno statista o a comunque un personaggio di rilevanza nell'élite ricalca molti dei paradigmi religiosi.

Del resto, ognuno ha i propri rituali scaramantici, ad esempio, prima delle elezioni: recitare la novena delle promesse, redarguire chi non fa miracoli per lo stato, affidarsi ad una "terra promessa" in cui tutti sono benestanti, felici e possidenti.

Ciononostante, la bieca conseguenza è che in tanti credono più nella realtà di un dio che in quella di Stalin, malgrado tutto. Il meccanismo fiduciario alla base è il medesimo.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15329
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Rasputin il Gio 12 Giu - 19:21

jessica ha scritto:rasputin è inutile che ti attacchi ancora a queste cagate dopo che questo discorso non è altro che il clone di altri tre -almeno- già fatti.
quando parli di 'ste robe sei esattamente come quelli che disprezzi, solo che dall'altra parte della barricata.

Meno male che stavolta hai avuto culo, qualcuno ha fatto il lavoro per te:

primaverino ha scritto:
Pol Pot riduce la popolazione del suo Paese di circa un terzo in pochi anni...
Attila mette a ferro e fuoco (quasi) tutto quello che incontra sul suo cammino...

Due esempi di gente che c'è andata giù pesante senza bisogno di preti al seguito.
Naturalmente anche loro avranno pensato di fare "del bene"...
Durante il processo contro i maggiorenti del regime cambogiano, un luogotenente di Pol Pot (già stramorto all'epoca dei fatti) ribadì l'assoluta convinzione di aver contribuito al progresso della propria nazione.
E d'altra parte come non ricordare quel grande uomo di scienza che è stato il dott. Mengele (spiace doverlo ammettere, ma i suoi esperimenti furono di efficacia straordinaria).
E pure lui era convintissimo di operare per il bene delle generazioni future.
Ricordo un'intervista ad un suo collaboratore il quale ne ricordava il rigore e la precisione metodologica, dichiarandosi orgoglioso e onorato di aver potuto godere del privilegio di fare parte del suo staff.

Si scrive Paul Potts ed è un tenore inglese  mgreen 

Scherzi a parte, andiamo a vedere:

http://en.wikipedia.org/wiki/Attila

qui siamo nel campo delle guerre, e non dei crimini contro l'umanità (Che allora nemmeno esistevano). Comunque circa un centinaio di anni prima qualcuno aveva "Esportato" la cristianità, o almeno ne aveva aperto la via, con più o meno le stesse maniere:

http://en.wikipedia.org/wiki/Alexander_the_Great

Poi su

http://en.wikipedia.org/wiki/Pol_Pot

prendo atto. Anche del fatto che
Wiki ha scritto:The combined effects of executions, forced labor, malnutrition, and poor medical care caused the deaths of approximately 25 percent of the Cambodian population.

Spero tu non dica sul serio quando menzioni Mengele: non solo lui era di famiglia cattolica conservatrice

Wiki ha scritto:Das familiäre Milieu, aus dem Josef Mengele stammte, bezeichnet die historische Forschung nicht als ein nationalsozialistisches, sondern als ein katholisch-konservatives und deutschnationales

qui

http://de.wikipedia.org/wiki/Josef_Mengele#Herkunft_und_Jugend

ma tutto il nazionalsocialismo tedesco lo era. Spero non mi tocchi documentarlo anche con delle foto.

Rimane comunque il fatto che non occorrono tutte le religioni, basta quella cattolica da sola a far sembrare questi tre personaggi, anche messi assieme, delle timide educande.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49107
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Gio 12 Giu - 20:48

Rasputin ha scritto:

Si scrive Paul Potts ed è un tenore inglese  mgreen 

Scherzi a parte, andiamo a vedere:

http://en.wikipedia.org/wiki/Attila

qui siamo nel campo delle guerre, e non dei crimini contro l'umanità (Che allora nemmeno esistevano). Comunque circa un centinaio di anni prima qualcuno aveva "Esportato" la cristianità, o almeno ne aveva aperto la via, con più o meno le stesse maniere:

http://en.wikipedia.org/wiki/Alexander_the_Great

Poi su

http://en.wikipedia.org/wiki/Pol_Pot

prendo atto. Anche del fatto che
Wiki ha scritto:The combined effects of executions, forced labor, malnutrition, and poor medical care caused the deaths of approximately 25 percent of the Cambodian population.

Spero tu non dica sul serio quando menzioni Mengele: non solo lui era di famiglia cattolica conservatrice

Wiki ha scritto:Das familiäre Milieu, aus dem Josef Mengele stammte, bezeichnet die historische Forschung nicht als ein nationalsozialistisches, sondern als ein katholisch-konservatives und deutschnationales

qui

http://de.wikipedia.org/wiki/Josef_Mengele#Herkunft_und_Jugend

ma tutto il nazionalsocialismo tedesco lo era. Spero non mi tocchi documentarlo anche con delle foto.

Rimane comunque il fatto che non occorrono tutte le religioni, basta quella cattolica da sola a far sembrare questi tre personaggi, anche messi assieme, delle timide educande.
no no... tu parlavi proprio di pol pot, scambiandolo per paul potts. e il fatto che tu ignorassi l'esistenza di una delle pagine più atroci della storia dell'umanità la dice lunga sulla qualità delle tue affermazioni riguardo chi ha fatto cosa, educande, e qualsivoglia riflessione sul corso della storia.
il tuo sottolineare che prendi atto anche del fatto che vi furono morti per carestie, come a voler comunque indugiare su una qualche forma di giustificazione, la dice altrettanto lunga su quale sia il tuo punto di partenza, la tua disponibilità ad una critica oggettiva (un po' come la sovrappopolazione per giustificare la pena di morte in cina).

ma tant'è.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Rasputin il Gio 12 Giu - 20:53

Il dottor Divago ha scritto:
no no... tu parlavi proprio di pol pot, scambiandolo per paul potts. e il fatto che tu ignorassi l'esistenza di una delle pagine più atroci della storia dell'umanità la dice lunga sulla qualità delle tue affermazioni riguardo chi ha fatto cosa, educande, e qualsivoglia riflessione sul corso della storia.
il tuo sottolineare che prendi atto anche del fatto che vi furono morti per carestie, come a voler comunque indugiare su una qualche forma di giustificazione, la dice altrettanto lunga su quale sia il tuo punto di partenza, la tua disponibilità ad una critica oggettiva (un po' come la sovrappopolazione per giustificare la pena di morte in cina).

ma tant'è.

Fixed.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49107
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Gio 12 Giu - 20:55

si si... fixa pure, mi pare che la sostanza sia abbastanza chiara a chi ha voglia di capire come stanno le cose.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Rasputin il Gio 12 Giu - 21:14

jessica ha scritto:si si... fixa pure, mi pare che la sostanza sia abbastanza chiara a chi ha voglia di capire come stanno le cose.

Anche a me.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49107
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da primaverino il Gio 12 Giu - 21:56

Rasputin ha scritto:
http://en.wikipedia.org/wiki/Attila

1) qui siamo nel campo delle guerre, e non dei crimini contro l'umanità (Che allora nemmeno esistevano).
2)Comunque circa un centinaio di anni prima qualcuno aveva "Esportato" la cristianità, o almeno ne aveva aperto la via, con più o meno le stesse maniere:

http://en.wikipedia.org/wiki/Alexander_the_Great

Poi su

http://en.wikipedia.org/wiki/Pol_Pot

prendo atto. Anche del fatto che
Wiki ha scritto:The combined effects of executions, forced labor, malnutrition, and poor medical care caused the deaths of approximately 25 percent of the Cambodian population.

3) Spero tu non dica sul serio quando menzioni Mengele: non solo lui era di famiglia cattolica conservatrice

Wiki ha scritto:Das familiäre Milieu, aus dem Josef Mengele stammte, bezeichnet die historische Forschung nicht als ein nationalsozialistisches, sondern als ein katholisch-konservatives und deutschnationales

qui

http://de.wikipedia.org/wiki/Josef_Mengele#Herkunft_und_Jugend

3) ma tutto il nazionalsocialismo tedesco lo era. Spero non mi tocchi documentarlo anche con delle foto.

4) Rimane comunque il fatto che non occorrono tutte le religioni, basta quella cattolica da sola a far sembrare questi tre personaggi, anche messi assieme, delle timide educande.

1) Il concetto di crimine contro l'umanità è non solo arbitrario ma pure del tutto relativo (come ho già tentato inutilmente di spiegarti) tanto è vero che due personaggi del tutto sovrapponibili per "mentalità" e opere (Milosevic e Tudjman) hanno avuto destini diversi a seconda del fatto che abbiano vinto o perso una guerra.
2) Se Alexander the Great è l'Alessandro Magno che conosco io non può aver esportato la cristianità, dato che è morto nel 323 a.C. (ovvero 729 anni prima della nascita di Attila).
3) Mengele era di famiglia cattolica conservatrice... Infatti è notorio che tutti gli atei sono di famiglia atea...  boxed 
Ma purtroppo non stavo parlando delle inclinazioni personali del dott. Mengele, bensì del fatto che in nome della scienza fece quel che ha fatto.
Eppure solo un malato di mente sosterrebbe che la Scienza è cattiva, solo perché Mengele era uno scienziato.
Spero di essermi spiegato (e spero che la pianti lì di continuare a ciurlare nel manico).
4) Ma non si stava parlando di chi ha fatto il rutto più forte, se non sbaglio...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Gio 12 Giu - 22:05

primaverino ha scritto:

2) Se Alexander the Great è l'Alessandro Magno che conosco io non può aver esportato la cristianità, dato che è morto nel 323 a.C. (ovvero 729 anni prima della nascita di Attila).
 hihihihih sapevo che prima o poi le perle non potevano mancare  hihihihih

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Rasputin il Gio 12 Giu - 22:12

Michael Wood notes that because of Alexander, Greek culture became the culture of the Near East and that the three great monotheistic world religions (Christianity, Judaism, and Islam) grew out of this Hellenistic culture (Wood 233).[...]During his conquest of Egypt, another legacy to Christianity took shape. He journeyed to the oracle of Amun -or, according to Michael Wood, Ammon (Wood 72)- and, there, was declared to be his son, literally the son of God (Heckel and Tritle 36). This concept of a divine savior king was one that previously unknown in history until Alexander. The Romans, whose empire would one day eclipse Alexander's, would come to adopt this belief as well, treating their emperors as divine. However, the most notable personage to have this adage attributed to him is Jesus Christ, the central figure of Christianity. A direct link can be traced from Alexander the Great to Jesus Christ in this regard.

FONTE

Al resto rispondo domani

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49107
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Ven 13 Giu - 0:02

ecco, ora finalmente il 3d prende la piega che preferisco!
dopo aver accuratamente oleato tutti gli specchi disseminati in ogni dove, ora comincia la fase dell'arrampicata!!!
bello. bello. bello.
 ballo2  ballo2  ballo2  ballo2  ballo2 

questo giusto per confermare quanto ti dicevo a p.8, primaver, e perchè gli strapon in gola e i rovagnati negli occhi li hai tu!

dunque vediamo come stanno le cose, poi dimmi che non ho ragione e non è vero che il signorino interpreta leggermente i fatti ad uso e consumo delle sue tesi, senza paura di stravolgerne il senso e la veridicità, purchè alla fin fine dicano quello che vuol sentire.

in pratica contrappone al tuo esempio di attila quello di alessandro magno, notissimo conquistatore cristiano che ha mietuto milioni di vittime in nome di gesù cristo...  hihihihih
gli fai notare la cazzata? sarebbe troppo semplice ammetterla. e, colpo di scena: uno che manco sa chi è pol pot ora diventa il più grande esegeta storico e ti parte con una disquisizione  sul perchè le guerre di conquista di alessandro magno sono in definitiva colpa della religione cristiana che manco esisteva (evidentemente ha funzionato maniera retroattiva).
no ma lui intendeva dire che "apre la strada al cristianesimo", ma in modo concettuale, tutti sanno che a.m. è nato prima di cristo. infatti sempre con una accurata ed oggettiva analisi dei fatti, come dimostrato dalla fonte citata che lui conosceva benissimo anche prima di risponderti a cazzo (sarei curiosa di sapere che parole ha sgooglato per trovare quella roba) lo di-mo-stra. hihihihih  hihihihih  hihihihih 
e infatti quando gli scrivi di attila lui risponde che neanche cento anni prima c'era stato alessandro magno. capito, ne conosce così bene la storia e le gesta che manco si è accorto che c'è un "avanti cristo" in mezzo e che gli anni tra alessandro magno e attila non sono 100 ma quasi 800...  ma quello col prosciutto sugli occhi sei tu eh, perchè non vuoi accettare l'evidenza delle sue tesi! ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah

attendo con ansia il seguito, le risposte al "resto"
sto sveglio

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 13 Giu - 9:19

Jessica ha scritto:ah ok, quindi teoria del complotto?
Solo gli stupidi credono nei complotti.
Quando ci dicono che creeranno nuovi posti di lavoro ... dov'è il complotto?
Quando si parla di missione di pace ... dov'è il complotto?

E se nei tribunali c'è scritto che la legge è uguale per tutti ma non è così ... è colpa di Danton, Marat e Robespierre!

Sì, perché nella vita – se vogliamo essere onesti – è necessario trovare sempre il morto giusto cui affibbiargli le nostre colpe.

--------------------------------------------------------------------------------

Io non ho mai detto che i credenti sono sinceri. In più occasioni ho ripetuto che Dio (non mi riferisco agli ingenui) è uno stratagemma analogo a quello che userebbe il ladro per accaparrarsi la fiducia delle sue vittime: andrebbe in giro dicendo che ... mai eppoi mai lui s’impadronirebbe di ciò che non gli appartiene. 

Per meglio chiarire il concetto prova ad indossare l’abito da sposa eppoi calati nei panni della nuova moglie di Enrico VIII.
wikipedia ha scritto:Enrico VIII salì al trono d'Inghilterra nel 1509 all'età di 17 anni. Ebbe un matrimonio dinastico con Caterina d'Aragona, vedova del fratello Arturo Tudor nel 1509, poco prima dell'incoronazione. Al contrario del padre Enrico VII, che era chiuso e riservato, il figlio sembra essere la perfetta immagine di un estroverso cavaliere, che cerca la compagnia di giovani simili a lui. Cattolico fervente, ascoltava fino cinque messe al giorno, salvo nei periodi della caccia …
www.it.wikipedia.org/wiki/Scisma_anglicano
Tu, proprio come il tuo futuro maritino, sei credente assai: ti piace l’idea di un Dio che impone la fedeltà a chi ti sta vicino … a chi ti ha detto d'esser religioso.

Poi però prova a liberarti di quell’idea ... cosa succede nella tua testa?

Si apre la stanza degli orrori: il tuo povero maritino non è l’ingenua vittima che tutti vanno dicendo. E la storiella delle sue precedenti mogli (tutte infedeli) è stata una scusa per liquidarle e per conservare la sua immagine di uomo immacolato ... anche alla tua vista.

È già, il vero, l’unico maledetto bambino viziato che ha architettato un nuovo Dio (la religione anglicana), che nessuno dei suoi amici (giudici, giustizieri e miliziani vari) condannerà mai è ... l'uomo che dorme al tuo fianco e che prima o poi s'inventerà una nuova scusa per liquidare pure te.
Jessica (quasi) ha scritto:Non esistono i complotti! Chi ammazza e fa stragi, lo fa in maniera chiara e alla luce del sole. Vedere gli Islamici con Bush e i Cristiani con Nerone!

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Ven 13 Giu - 13:22

scusa toni ma fatico un po' a seguirti.
quello che non mi era chiaro era: ritieni che i vari crimini perpetrati da governi dichiaratamente antireligiosi siano reali o che si tratti di propaganda filo-occidentale fatta solo per gettare cattiva luce sull'ala socialistoide del mondo, e che in realtà i morti siano dovuti solo a un'epidemia di sangue di naso o meglio ancora siano fasulli?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 13 Giu - 17:05

jessica ha scritto: ritieni che i vari crimini perpetrati da governi dichiaratamente antireligiosi siano reali o che si tratti di propaganda filo-occidentale fatta solo per gettare cattiva luce sull'ala socialistoide del mondo, e che in realtà i morti siano dovuti solo a un'epidemia di sangue di naso o meglio ancora siano fasulli?
Scusa Jessica, mi pare di aver spiegato a più riprese che dietro le guerre e le violenze di ogni genere non c'è l’illogica degli ideologismi o delle religioni, ma la ripetitività della natura, o volendo la logica ostacolata dal muro … del non dialogo.
 
I Gulag russi (tanto per) in Italia si chiamano Galere. Tu dirai: << Sì, ma in galera ci finiscono i cattivi, mentre nei gulag … ci finivano solo i buoni. >>
 
Eh già, quando si dice non essere di parte … vero?
Io invece su questo punto la penso come De Andrè!
 
Il Gorilla di Fabrizio de André:

Sulla piazza d'una città
la gente guardava con ammirazione
un gorilla portato là
dagli zingari d'un baraccone
con poco senso del pudore
le comari di quel rione
contemplavano l'animale
non dico come non dico dove
Attenti al gorilla!
 D'improvviso la grossa gabbia
dove viveva l'animale
s'aprì di schianto non so perché
forse l'avevano chiusa male
la bestia uscendo fuori di là
disse: "Quest'oggi me la levo"
parlava della verginità
di cui ancora viveva schiavo
Attenti al gorilla!
 Il padrone si mise a urlare:
"Il mio gorilla, fate attenzione
non ha veduto mai una scimmia
potrebbe fare confusione"
Tutti i presenti a questo punto
fuggirono in ogni direzione
anche le donne dimostrando
la differenza fra idea e azione
Attenti al gorilla!
 Tutta la gente corre di fretta
di qua e di là con grande foga
si attardano solo una vecchietta
e un giovane giudice con la toga
Visto che gli altri avevan squagliato
il quadrumane accelerò
e sulla vecchia e sul magistrato
con quattro salti si portò
Attenti al gorilla!
"Bah" sospirò pensando la vecchia
"Ch'io fossi ancora desiderata
sarebbe cosa alquanto strana
e più che altro non sperata"
"Che mi si prenda per una scimmia"
pensava il giudice col fiato corto
non è possibile, questo è sicuro"
Il seguito prova che aveva torto
Attenti al gorilla!
Se qualcuno di voi dovesse
costretto con le spalle al muro
violare un giudice od una vecchia
della sua scelta sarei sicuro
Ma si dà il caso che il gorilla
considerato un grandioso fusto
da chi l'ha provato, però non brilla
né per lo spirito né per il gusto
Attenti la gorilla!
Infatti lui, sdegnata la vecchia
si dirige sul magistrato
la acchiappa forte per un'orecchia
e lo trascina in mezzo a un prato
Quello che avvenne fra l'erba alta
non posso dirlo per intero
ma lo spettacolo fu avvincente
e la "suspance" ci fu davvero
Attenti al gorilla!
Dirò soltanto che sul più bello
dello spiacevole e cupo dramma
piangeva il giudice come un vitello
negli intervalli gridava:"Mamma!"
Gridava mamma come quel tale
cui il giorno prima come ad un pollo
con una sentenza un po' originale
aveva fatto tagliare il collo
.
 
Ma torniamo sull’irrazionalità delle guerre. Mi pare che anche i cani, le scimmie ed i leoni facciano le loro guerre o sbaglio? E mi pare che anche i cani, le scimmie ed i leoni sanno essere affettuosi con chi dialogano … i componenti del loro stesso branco. Mi confermi la cosa?
 
Dunque mi pare lineare pensare che l’uomo si comporti secondo natura! E poiché ritengo la natura "troppo intelligente" allora devo ritenere troppo intelligente anche il comportamento umano. E io, nel mio piccolo, cerco (sforzando l’intelletto) di capire la realtà. Cioè io non guardo le cose dall’alto in basso, in maniera religiosa, ma cerco di capirle ... perché mi sento troppo uguale alle cose!
 
Tu invece ritieni che l’uomo si distingua da tutte le altre creature perché comunista, perché cristiano, perché islamico …
Eppoi, sempre salendo per quella montagna, ecco che in cima ci sei tu e coloro che ti portarono a Damasco … dove incontrasti la vera verità.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Rasputin il Ven 13 Giu - 18:30

Ultimo comunicato.

Certamente esistono misfatti atrocitá ecceccecc perpetrati/e senza giustificazione religiosa.

1. Per quanto vedo, non esiste paragone alcuno col volume dei/delle medesimi/e perpetrati dalla sola chiesa cattolica in 2000 e rotti anni di esistenza

2. Rimango in attesa di dimostrazione che lo stesso sarebbe successo della suddetta.

 bye 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49107
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Ven 13 Giu - 20:08

 
ToninoScalzo ha scritto:Scusa Jessica, mi pare di aver spiegato a più riprese che dietro le guerre e le violenze di ogni genere non c'è l’illogica degli ideologismi o delle religioni, ma la ripetitività della natura, o volendo la logica ostacolata dal muro … del non dialogo.
 
I Gulag russi (tanto per) in Italia si chiamano Galere. Tu dirai: << Sì, ma in galera ci finiscono i cattivi, mentre nei gulag … ci finivano solo i buoni. Eh già, quando si dice non essere di parte … vero? >>
eh no... non mi pare proprio che le due cose, per quanto tirandole per i capelli, si possano portare sullo stesso piano. altrimenti possiamo mettere sullo stesso piano qualsiasi atto di violenza umana. non c'entra proprio l'essere di parte.
 


 
 
Ma torniamo sull’irrazionalità delle guerre. Mi pare che anche i cani, le scimmie ed i leoni facciano le loro guerre o sbaglio? E mi pare che anche i cani, le scimmie ed i leoni sanno essere affettuosi con chi dialogano … i componenti del loro stesso branco. Mi confermi la cosa?
ad occhio e croce no. la questione è abbastanza sfumata, ma "guerra" nel regno animale è una cosa pressochè inesistente. le formiche si fanno la guerra. cani, scimmie e leoni, no.
 
Dunque mi pare lineare pensare che l’uomo si comporti secondo natura! E poiché ritengo la natura "troppo intelligente" allora devo ritenere troppo intelligente anche il comportamento umano. E io, nel mio piccolo, cerco (sforzando l’intelletto) di capire la realtà. Cioè io non guardo le cose dall’alto in basso, in maniera religiosa, ma cerco di capirle ... perché mi sento troppo uguale alle cose!
 
Tu invece ritieni che l’uomo si distingua da tutte le altre creature perché comunista, perché cristiano, perché islamico …
Eppoi, sempre salendo per quella montagna, ecco che in cima ci sei tu e coloro che ti portarono a Damasco … dove incontrasti la vera verità.
 brilli 

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da jessica il Ven 13 Giu - 20:08

Rasputin ha scritto:Ultimo comunicato

mi pare un'ottima strategia. hihihihih
non ti dispiacere se nel frattempo io ho allungato la  lista delle perle eh...



Certamente esistono misfatti atrocitá ecceccecc perpetrati/e senza giustificazione religiosa.

1. Per quanto vedo, non esiste paragone alcuno col volume dei/delle medesimi/e perpetrati dalla sola chiesa cattolica in 2000 e rotti anni di esistenza


esatto, questo è il punto. per quanto vedi tu.  ma come abbiamo avuto modo di dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio, quello che vedi tu è assai poco rispetto a quello che c'è da vedere, direi quindi che fa abbastanza poco testo. se poi aggiungiamo anche che ci vedi parecchio male (v. alessandro magno sopra citato, appunto), libero di pensare quello che ti pare, ma da lì a pensare di aver dimostrato qualcosa ce ne passa un tot.



2. Rimango in attesa di dimostrazione che lo stesso sarebbe successo della suddetta.
va benissimo. anche io rimango in attesa che tu dimostri le tue di affermazioni, ad es. che senza la religione sarebbe andata meglio, soprattutto alla luce dei fatti già detti, cioè che dove la religion non c'era non è andata affatto come da te previsto.

 saluto... saluto...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da ToninoScalzo il Sab 14 Giu - 8:44

Che significa comunicare?
Significa che tutto è diverso e che nulla è comparabile. Se tizio (ad esempio) ti parla di gradi Fahrenheit, tu non puoi sapere a quanti gradi Celsius allude ... è questo perché ogni scala di valori è sempre inconciliabile con l’altra. E più in generale comunicare, per chi ascolta, significa vedere un signore che muove la bocca a casaccio ... poiché il suo tempo "t1" e il suo spazio "s1" non può avere eguali nel tuo tempo "t2" e nel tuo spazio "s2".
jessica ha scritto:eh no... non mi pare proprio che le due cose, per quanto tirandole per i capelli, si possano portare sullo stesso piano. altrimenti possiamo mettere sullo stesso piano qualsiasi atto di violenza umana. non c'entra proprio l'essere di parte.
I gulag (e io ci sono stata) sono una cosa ben diversa dei luoghi di villeggiatura detti galere, e per rendersene conto basta chiederlo alle autorità italiane (quelle russe non hanno diritto alla parola) le quali è risaputo che dicono la verità ... che si auto-certificano le loro parole in maniera logica e indiscutibile.
E Pinocchio?
Che centra il Pinocchio di Collodi? Vedi io ha differenza di Collodi ci ho vissuto nell’800 e so che a quei tempi se finivi in galera, non ne uscivi più. Oggi invece (in Italia) non c’è più la certezza della pena! Praticamente in galera non ci finisce più nessuno! E logicamente, proprio perché non ci finisce più nessuno, le galere sono stracolme fino all’inverosimile di detenuti ... proprio come succedeva nell’800. Mi pare logico no?
Insomma ...

<< Che cos’è un’amnistia? >> chiese Pinocchio al suo compagno di galera:
Pinocchio è derubato delle sue monete d'oro e per castigo si busca quattro mesi di prigione

Pagina amarissima questa di Collodi, piena di sarcasmo e delusione nei confronti della giustizia umana. E' la tragica sorte di ogni povero Pinocchio costretto a essere "vaso d'argilla in mezzo a tanti vasi di ferro"!

Capitò che l'ingenuo Pinocchio, vistosi derubato delle sue quattro monete dal Gatto e la Volpe, sia andato dal giudice della città e li abbia raccontato la sua disgrazia per avere giustizia.

Era il giudice, uno scimmione della razza dei gorilla; l'ascoltò con molta benignità, prese vivissima parte al racconto: si intenerì, si commosse ..., e alla fine sentenziò: "Quel povero diavolo è stato derubato di quattro monete d'oro: pigliatelo dunque, e mettetelo in prigione".

E' quel "dunque" che è terribile! Poiché sei debole, indifeso, sfortunato, magari timido e senza malizia perché innocente..., sei tu che sbagli e devi pagare! Un "dunque" pronunciato anche dal più celebre magistrato della storia, Pilato: "Non trovo in lui nessuna colpa: prendetelo dunque e crocifiggetelo" (Gv 19,6). Se è capitato al Figlio di Dio, ... non c'è speranza di sorte migliore per noi! E' un rovesciamento di parti cui non ci si può rassegnare; per questo siamo tutti "affamati e assetati di giustizia";... e sempre un po' in esilio in questo mondo!

"Dies irae, dies illa", giorno d'ira sarà quel giorno del giudizio finale, quando finalmente Dio farà piena e definitiva giustizia per tutti. Certo ne abbiamo timore un po' tutti, ma al tempo stesso ne sentiamo forte il bisogno e la necessità! Guai se non ci fosse! Guai se tutti i giusti e gli innocenti fossero trattati alla stregua dei malvagi! Non ci sarebbe più possibilità di misura: cosa è vero, cosa è falso? Cosa è giusto, cosa ingiusto? Il giudizio di Dio è il fondamento e la garanzia sicura di ogni autentica giustizia. Nessun giudizio umano può soddisfare il bisogno di valutazione interiore che ha ogni uomo; neppure "il tribunale della storia", perché la storiografia è un compito che i vincitori non spartiscono mai con nessuno!

Per questo la Sposa dice: "Vieni ... !". E l'Agnello risponde: "Verrò presto e porterò con me il salario, per rendere a ciascuno secondo le sue opere" (Ap 22,12). Così finisce la Bibbia!

Pinocchio esce di prigione, dopo quattro lunghissimi mesi, per un'amnistia in cui vengono aperte le carceri e mandati fuori tutti i malandrini! (... Come si ripete la storia in fatto di scarcerazioni facili!). Ma Pinocchio non è un malandrino:

"Voi no - rispose il carceriere - perché voi non siete del bel numero ... ". Escono i terroristi e i capimafia, e stanno dentro i rubapolli!


E per poter uscire, Pinocchio deve dichiarare:

"Sono un malandrino anch'io!" - "In questo caso avete mille ragioni", disse il carceriere!

Siamo al vertice dell'avvilimento! Di "tribunali del popolo" che esigono l'autocritica è piena la storia. E oggi, cadute le ideologie, è il potere economico o la cultura egemone che impongono l'omologazione o l'esser "cacciato fuori"! Almeno una volta ci si pentiva dinanzi a Dio, e ci si sentiva più uomini! Ora dobbiamo umiliarci di fronte agli uomini, disumanizzandoci! Ma... lo chiamano "progresso"!
www.siciliacristiana.eu/Rassegnastampa_pisa/chi_52.htm#AMARO
--------------------------------------------------------------------------------
jessica ha scritto:ad occhio e croce no.  la questione è abbastanza sfumata, ma "guerra" nel regno animale è una cosa pressochè inesistente. le formiche si fanno la guerra. cani, scimmie e leoni, no.
Non esistono le guerre tra branchi di cani (altro spazio altro tempo) e quel loro delimitare il territorio con l’odore non significa niente, è un modo per passare il tempo. Un cane straniero è sempre bene accetto fuori dai suoi confini di caccia e il fatto che tu hai vissuto in campagna e ti è persino capitato di vedere (con i tuoi occhi) dei cani sbranati (uccisi per davvero) da altri cani (perché avevano violato il loro confine di caccia), non significa nulla. Vedi Tonino la verità è quella che è stata insegnata a me e non quella che hai visto o letto tu ... sui tuoi libri (e occhi) di parte. Di parte perché la zoologia è una scienza stupida, se paragonata al mio indiscutibile sapere.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: chiesa assassina

Messaggio Da Minsky il Sab 14 Giu - 9:14

ToninoScalzo ha scritto:...
 good post   ok2 


... questa volta ho capito il tuo discorso!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13448
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum