Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Pagina 1 di 8 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 15 Giu - 19:37

Se facciamo ad una persona qualunque una di queste domande:


  • Senza falsità il mondo sarebbe migliore?
  • Senza frode il mondo sarebbe migliore?
  • Senza disonestà il mondo sarebbe migliore?
  • Senza violenza il mondo sarebbe migliore?
  • Senza prepotenza il mondo sarebbe migliore?
  • Senza barbarie il mondo sarebbe migliore?
  • ...


Ci aspettiamo che la risposta sia "sì" oppure che sia "no"?

Suppongo che molti penseranno che la risposta dovrebbe essere quasi sempre "sì".

Ma perché?

Premesso che per "mondo" comunemente si intende l'ambiente umano e sociale in cui viviamo, e anche la natura e quindi il pianeta Terra, in che modo l'assenza delle cose elencate sopra lo renderebbe migliore?

Quelli elencati sopra sono comportamenti umani negativi o criminali. La loro negazione significa che non ci sarebbero questi comportamenti (o che ci sarebbero in misura minore). Dunque il bilancio dei comportamenti positivi sarebbe favorevole. Quindi si vivrebbe meglio (vivrebbero meglio le persone miti, oneste, pacifiche, rispettose).

Allora, se facciamo ad una persona qualunque questa domanda:

Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Cosa ci aspettiamo che risponda?

«NO»? E perché? Che cos'è la religione? È superstizione. Magia. Che differenza c'è tra il papa cattolico o un qualunque capo religioso e il mago Otelma?



Nessuna differenza tra lui e il papa! Tutt'e due spacciano balle. (E si somigliano fisicamente, per buona misura). Il punto delittuoso è che spacciano balle facendosi pagare per le frodi che propinano alla gente. (Il papa molto di più, perché lui deve mantenere un'organizzazione molto più grande e molto più avida). Truffare la gente è reato, eppure solo quelli del rango del mago Otelma rischiano realmente l'imputazione; per il papa e i suoi scagnozzi c'è l'impunità garantita. Ma - obietterà qualcuno - il papa ci crede veramente nelle cose che predica. Che importa, ammesso che sia vero? La legge non dice mica che se il mago crede veramente che i suoi amuleti facciano effetto, allora è scagionato dalla truffa di averli venduti ai polli creduloni. È irrilevante per la legge. Allora se un prete promette ad una vecchina che andrà in paradiso a patto di lasciare tutti i suoi averi alla curia, la sta truffando. Che lui ci creda o no, in quello che promette alla vecchina, la sta truffando. (Poi per favore se qualcuno lo sa, mi spieghi cortesemente come fa il prete a credere in coscienza che il suo dio onnipotente abbia tanto bisogno di denaro).

Ebbene, la religione è truffa. Quantomeno. Non mi dilungo a dimostrare che è anche (e molto) di peggio. Pertanto, alla domanda:

Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Una persona di buon senso dovrebbe rispondere «sì».

 saluto...

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Rasputin il Dom 15 Giu - 20:13

Ci sono buoni, ottimi, plausibili motivi per ritenere che la risposta è "Sí".

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da jessica il Dom 15 Giu - 21:11

il mondo sarebbe migliore senza stati?

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da kalab99 il Dom 15 Giu - 21:15

cosa si intende per religione?

kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Rasputin il Dom 15 Giu - 21:49

jessica ha scritto:il mondo sarebbe migliore senza stati?

Rasputin ha scritto:Ci sono buoni, ottimi, plausibili motivi per ritenere che la risposta è "Sí".
.

Vai pure a guardarti i mondiali di calcio se vuoi eh  carneval 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Dom 15 Giu - 21:58

Se non altro, eliminare le religioni è un atteggiamento di onestà intellettuale che miete i suoi benefici in tutti i campi della vita. Le superstizioni antropocentriche infondate non aiutano il pensiero critico, essendo qualcosa di simile, se non identico nei meccanismi neurobiologici, al tabù della persona che si distanzia metaforicamente da un gatto nero o dal passare sotto una scala per "timore che le accada qualcosa". Oltre a dar vita a ciarlatani o persone semplici, magari in buona fede, che si illudono bestialmente giusto per non avvertire l'insensatezza di parecchie cose, o lenire il dolore.

Che poi l'umanità ritenga il più nobile dei fini l'ottemperare ad una divinità che altrimenti si incazza se si fa B anziché A, dovrebbe far rivoltare il parasimpatico ad ogni persona di buonsenso.

Sono considerazioni spicciole, ma con la religione si va veramente oltre al concetto di utilità della bicicletta per il pesce.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 15 Giu - 22:09

Loki ha scritto:...
Sono considerazioni spicciole, ma con la religione si va veramente oltre al concetto di utilità della bicicletta per il pesce.


 ok 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 15 Giu - 22:12

kalab99 ha scritto:cosa si intende per religione?
Ottima domanda!

Tu che sei competente al riguardo, spiega per bene cosa si intende per religione.

Grazie.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Dom 15 Giu - 22:32

Rasputin ha scritto:
jessica ha scritto:il mondo sarebbe migliore senza stati?

Rasputin ha scritto:Ci sono buoni, ottimi, plausibili motivi per ritenere che la risposta è "Sí".
.

Vai pure a guardarti i mondiali di calcio se vuoi eh  carneval 

Insomma... Un mondo senza religione... Un mondo senza Stati... Un mondo di tutti buoni, miti, rispettosi (di che? di quel che diverrebbe pensiero comune?)...
Un mondo dove tutti stanno bene (si definirà eventualmente lo standard, ma la logica può sempre andare a farsi friggere, tanto...) e dove c'è spazio in abbondanza, niente inquinamento, niente sopraffazione, niente denaro, niente aspettative, nessun premio e nessun pegno... Nessun merito e nessuna colpa... Peace & love (se vi pare)... Niente di niente...
Il mondo perfetto... Già l'aveva scritto, assai meglio di me, J. Lennon (imagine) e pure l'avevo visto in una puntata di X-Files...
L'agente Moulder incontra il "genio della lampada" (incidentalmente una signora belloccia) che gli dice che potrà esaudire i fatidici "tre desideri"...
Un bastardo umano qualsiasi chissà cos'avrebbe mai potuto chiedere, a beneficio suo e (magari) dei suoi cari, invece Moulder (un fottuto idealista) chiede "la pace nel mondo"...
"Concesso" - risponde il Genio - e Moulder pazzo di gioia corre in strada entusiasta e trova... Che non c'è anima viva. Solo lui.
Allora, resosi conto che la "pace nel mondo" lo condannerebbe ad un'esistenza di assoluta solitudine (e quindi NON condivisibile) come secondo desiderio chiede di ripristinare lo "statu quo ante"...
Segue un dialogo tra i due, ove emerge che il genio della lampada (che non prova caldo, né freddo, né fame, né sete, né abbisogna d'alcunché, data la sua essenza perfetta... Troppo perfetta per un semplice essere umano) dice di invidiare i mortali che in fondo, pure a prezzo di patimenti e tribolazione varie, godono (a volte) del privilegio di potersi gustare un pizzico di serenità in santa pace... Ancorché fugacemente e nella convinzione di mancanza totale di certezza nel merito...
Al che Moulder esprime il terzo desiderio...
La puntata finisce con l'ex-Genio che sorseggia un tè al tavolino di un bar...
Il "mondo perfetto" si realizza in due modi: o cancellando l'umanità dalla faccia del Pianeta (e prima o poi succederà) oppure omologando tutti gli umani ad un unico pensiero, ad un unico sentore, ad un'unica morale e chi più ne ha più ne aggiunga.
Se ne ricava che un mondo senza religioni non è migliore in sé (ci si potrebbe differenziare per vedute politiche, ad esempio) al pari di un mondo con una religione sola. E laddove tutti (ça va sans dire) seguano lo stesso orientamento senza discutere, né fiatare.
Può valere per un mondo di tutti cristiani...
Può valere per un mondo di tutti atei...
Può valere per un mondo di tutti fascisti...
Può valere per un mondo di tutti anarchici...
Può valere per quel che volete, a patto che TUTTI la si pensi allo stesso modo.
Talché si dovrebbe comprendere che l'oggetto medesimo del contendere rappresenta un "non senso" a partire dalla premessa.
E' ovvio che se tutti fossimo uguali, fungibili, sovrapponibili e quant'altro, sia per mentalità che per cultura, che per idee, eventuali motivi di scazzo, fastidio, lotta, litigio, guerre etc, decadrebbero automaticamente.
Anzi! Non insorgerebbero neppure.
Eppure taluni che sproloquiano (parere mio di persona ignorante, come direbbe il povero Tonino) di mondi migliori "all inclusive" religione a parte, non se ne capacitano, salvo poi dire di voler valorizzare le differenze stanti tra le varie "teste pensanti" dotate di pensiero critico, raziocinio e quant'altro previsto nel manuale del perfetto ateo razionalista consapevole.
Spiacente, signori miei (minchia... Comincio a parlare come Renzi...) ma il discorso è fallace sin dalla premessa.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da jessica il Dom 15 Giu - 23:57

Rasputin ha scritto:
jessica ha scritto:il mondo sarebbe migliore senza stati?
Rasputin ha scritto:Ci sono buoni, ottimi, plausibili motivi per ritenere che la risposta è "Sí".
Vai pure a guardarti i mondiali di calcio se vuoi eh  carneval 
ah beh, ma allora scusate. non avevo capito che stessimo parlando di narrativa fantasy

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da kalab99 il Lun 16 Giu - 8:58

Minsky ha scritto:
kalab99 ha scritto:cosa si intende per religione?
Ottima domanda!

Tu che sei competente al riguardo, spiega per bene cosa si intende per religione.

Grazie.

Il problema è che nessuno è in grado di dare una definizione precisa.

kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Rasputin il Lun 16 Giu - 9:45

jessica ha scritto:
Rasputin ha scritto:
jessica ha scritto:il mondo sarebbe migliore senza stati?
Rasputin ha scritto:Ci sono buoni, ottimi, plausibili motivi per ritenere che la risposta è "Sí".
Vai pure a guardarti i mondiali di calcio se vuoi eh  carneval 
ah beh, ma allora scusate. non avevo capito che stessimo parlando di narrativa fantasy

A me pare che stiamo parlando più che altro di ipotesi, e discutendo in che misura - per quanto solamente tali - siano auspicabili.

Vale come risposta anche a Primaverino; la battuta dui mondiali di calcio voleva essere una mia manifestazione di disaccordo su uno solo degli effetti collaterali dell'esistenza delle suddivisioni, per appartenenze, nazionalità e quant'altro, ossia la sistematica nazionalizzazione dello sport, che tra l'altro, specia in occasione delle olimpiadi, fa a cazzotti con l'ipocrita pretesa dello sport "Apolitico".

A riguardo, dedico a Primaverino questa:

http://www.metrolyrics.com/subdivisions-rush-ml-video-rok.html

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Lun 16 Giu - 10:06

kalab99 ha scritto:
Minsky ha scritto:
kalab99 ha scritto:cosa si intende per religione?
Ottima domanda!

Tu che sei competente al riguardo, spiega per bene cosa si intende per religione.

Grazie.

Il problema è che nessuno è in grado di dare una definizione precisa.

Potremmo allo stesso modo chiederci cosa fa una definizione precisa o meno...
Non sarebbe male circostanziare alcuni caratteri tipici dei culti religiosi, e capire cosa li differenzia o li accomuna a quella che sperimentiamo come realtà

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Rasputin il Lun 16 Giu - 10:24

Loki ha scritto:
Potremmo allo stesso modo chiederci cosa fa una definizione precisa o meno...
Non sarebbe male circostanziare alcuni caratteri tipici dei culti religiosi, e capire cosa li differenzia o li accomuna a quella che sperimentiamo come realtà

Butto lí i primi denominatori comuni a molte religioni, ed a tutte le maggiori, che mi vengono in mente:

1. promessa di una seconda, migliore vita dopo la morte

2. discriminazione della donna

3. sessuofobia

4. omofobia

5. intolleranza verso le altre religioni (Anche se spesso mascherata da buonismo)

ecceccecc

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da jessica il Lun 16 Giu - 11:19

Rasputin ha scritto:
A me pare che stiamo parlando più che altro di ipotesi, e discutendo in che misura - per quanto solamente tali - siano auspicabili.

Vale come risposta anche a Primaverino; la battuta dui mondiali di calcio voleva essere una mia manifestazione di disaccordo su uno solo degli effetti collaterali dell'esistenza delle suddivisioni, per appartenenze, nazionalità e quant'altro, ossia la sistematica nazionalizzazione dello sport, che tra l'altro, specia in occasione delle olimpiadi, fa a cazzotti con l'ipocrita pretesa dello sport "Apolitico".

A riguardo, dedico a Primaverino questa:

http://www.metrolyrics.com/subdivisions-rush-ml-video-rok.html
eh, va bene... allora visto che siamo in vena ucronica, tu, mi pare di capire, ritieni che senza un'organizzazione (e quindi una divisione) in stati le cose sarebbero andate meglio. cioè poniamo che quello di cui parli sia effettivamente realizzabile, io non ho ovviamente idea di come sarebbero andate le cose "se", tu sembri avercele molto chiare.
secondo me invece stai solo individuando i lati negativi di quello che osservi, ma non hai mai pensato ad una "simulazione" di cosa sarebbe successo se le cose fossero andate come dici.
sarebbe come se io aprissi un 3d e ci mettessi dentro bombe atomiche, polvere da sparo, torture con l'elettricità e ne concludessi che la tecnologia è assassina.

come lo vedi un mondo senza stati? unico stato globale? era storicamente impossibile. anarchia basata sulle responsabilità dei singoli? allora siamo sì al fantasy.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da ToninoScalzo il Lun 16 Giu - 14:45

kalab99 ha scritto:cosa si intende per religione?
Minsky ha scritto:Tu che sei competente al riguardo, spiega per bene cosa si intende per religione.
kalab99 ha scritto:Il problema è che nessuno è in grado di dare una definizione precisa.
Guarda che c'è una definizione precisa e cioè  ...
Dicesi religione quella cosa che ci rende devoti (o lecchini) nei confronti di un individuo reale, in carne ed ossa e che ai nostri occhi appare come l'essere più potente che ci sia in circolazione.
Che poi è il tipico atteggiamento del bambino nei confronti del papà (/mamma), ma anche del cane nei confronti del suo padrone e ancora … della cotta per la ragazzina più desiderata dai compagni.

Ovviamente il religioso non è sufficientemente lucido per ammettere quella sua palese dipendenza mentale e quindi, su suggerimento del potente, asserisce di credere in una fede che (paradosso dei paradossi) disconosce: la storiella della tela invisibile agli occhi degli sciocchi e che dunque … si vede.

Emblematico è il caso di Enrico VIII che, non solo si liquidava delle mogli via-via come diventavano meno desiderabili, ma il religioso popolo inglese gli diede pure ragione in quella sua disputa con il papa.
Signor papa, guarda che Dio chiude gli occhi (con me e solo con me) sulla non ripetitività del sacro vincolo del matrimonio e dunque tu mi devi sposare in chiesa tante volte quante voglio io!
Purtroppo non si misero d’accordo, ma il “troppo intelligente” popolo inglese sapeva che Enrico VIII era più potente ─ par don ─ più preparato del papa sull'argomento “fede” e allora ... immediatamente lo riconobbe come il nuovo vicario di dio.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da kalab99 il Lun 16 Giu - 15:19

ToninoScalzo ha scritto:
kalab99 ha scritto:cosa si intende per religione?
Minsky ha scritto:Tu che sei competente al riguardo, spiega per bene cosa si intende per religione.
kalab99 ha scritto:Il problema è che nessuno è in grado di dare una definizione precisa.
Guarda che c'è una definizione precisa e cioè  ...
Dicesi religione quella cosa che ci rende devoti (o lecchini) nei confronti di un individuo reale, in carne ed ossa e che ai nostri occhi appare come l'essere più potente che ci sia in circolazione.
Che poi è il tipico atteggiamento del bambino nei confronti del papà (/mamma), ma anche del cane nei confronti del suo padrone e ancora … della cotta per la ragazzina più desiderata dai compagni.

Ovviamente il religioso non è sufficientemente lucido per ammettere quella sua palese dipendenza mentale e quindi, su suggerimento del potente, asserisce di credere in una fede che (paradosso dei paradossi) disconosce: la storiella della tela invisibile agli occhi degli sciocchi e che dunque … si vede.

Emblematico è il caso di Enrico VIII che, non solo si liquidava delle mogli via-via come diventavano meno desiderabili, ma il religioso popolo inglese gli diede pure ragione in quella sua disputa con il papa.
Signor papa, guarda che Dio chiude gli occhi (con me e solo con me) sulla non ripetitività del sacro vincolo del matrimonio e dunque tu mi devi sposare in chiesa tante volte quante voglio io!
Purtroppo non si misero d’accordo, ma il “troppo intelligente” popolo inglese sapeva che Enrico VIII era più potente ─ par don ─ più preparato del papa sull'argomento “fede” e allora ... immediatamente lo riconobbe come il nuovo vicario di dio.
Non è così semplice, non sono un fan di wikipedia, ma basta dare un'occhiata là.
La tua è una definizione più di idolatria che di religione (ma a volte/forse/in un certo senso le cose combaciano).
Parlando concretamente: a cosa è devota la massa degli italiani oggi, secondo te? Sicuramente non alla religione cattolica.

kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Lun 16 Giu - 15:34

È devota al domandare e al demandare, nella misura in cui un presunto approccio alla fede porta tutti in una condizione per cui "se si finge di essere buoni, si ha una ricompensa" a loro dire divina. Un placebo paradisiaco come quello prospettato ai bambini dai genitori irascibili, le cui ire si spengono coll'obbedienza.

Demandare, dopo ciò, è consequenziale: "della mia vita non mi prendo l'impegno di attribuirle un senso mio personale e vero-- ci pensa dio--" credono loro.

Una landa di indigenti culturali e prospettici che non attendono altro che qualcuno - sia il boss, la famiglia estesa, le conoscenze o dio- salvi il sedere a tutti. Da cosa? Dal costruirsi un vero "io".

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Lun 16 Giu - 15:39

ToninoScalzo ha scritto:
Guarda che c'è una definizione precisa e cioè  ...

1)
Dicesi religione quella cosa che ci rende devoti (o lecchini) nei confronti di un individuo reale, in carne ed ossa e che ai nostri occhi appare come l'essere più potente che ci sia in circolazione.
2) Che poi è il tipico atteggiamento del bambino nei confronti del papà (/mamma), ma anche del cane nei confronti del suo padrone e ancora … della cotta per la ragazzina più desiderata dai compagni.

1) E dove l'hai letta 'sta definizione "precisa"? Sui documenti ufficiali dell'URSS di cui millanti conoscenza? O te l'hanno detta mentre studiavi matematica?...
Ma non ce l'hai il senso del ridicolo?
2) Come al solito fai una confusione pazzesca coi termini.
Ora apprendiamo che pure i cani sono religiosi...
I gatti invece sono atei?...
E pure l'adolescente invaghito è religioso (ma che cazzo stai a ddì?) perché crede in quel che ToninoScalzo ritiene sia vero...
Ma fai pace col cervello.

p.s.: quand'ero bambino effettivamente tenevo mio padre in grande considerazione (e pure da ragazzo e anche da adulto, dato il suo notevole valore (a mio giudizio, s'intende...) ma credimi che non l'ho mai scambiato per dio e nemmeno per l'essere più potente in carne ed ossa cui essere devoto, né men che meno "lecchino"...
Come al solito ti esprimi per certezze e sentenze e poi dai dello stupido a chi non la pensa come te...
Poverino il nostro tonino...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Lun 16 Giu - 15:50

Loki ha scritto:1) È devota al domandare e al demandare, nella misura in cui un presunto approccio alla fede porta tutti in una condizione per cui "se si finge di essere buoni, si ha una ricompensa" a loro dire divina.
2) Un placebo paradisiaco come quello prospettato ai bambini dai genitori irascibili, le cui ire si spengono coll'obbedienza.

3) Demandare, dopo ciò, è consequenziale: "della mia vita non mi prendo l'impegno di attribuirle un senso mio personale e vero-- ci pensa dio--" credono loro.

4) Una landa di indigenti culturali e prospettici che non attendono altro che qualcuno - sia il boss, la famiglia estesa, le conoscenze o dio- salvi il sedere a tutti. Da cosa?  Dal costruirsi un vero "io".

1) E se invece non si finge? Insomma se "ci sei" e non "ci fai"?
2) Concetto interessante, ma... E chi non ha avuto genitori irascibili che non hanno spaventato la prole con minacce di dannazioni eterne etc.?
3) E chi ti dice che non vi siano credenti che tentino di dare un proprio senso personale alla propria esistenza? Mi sembri (dal pochissimo che ti conosco e per come ti sei fatta conoscere qui sul forum) troppo intelligente per non comprendere che in realtà l'individualità della persona travalica il semplice portare il cervello all'ammasso (ovviamente non vale per tutti, sia chiaro...)
4) Non penso che la cialtroneria di molti sia determinata esclusivamente dall'influenza religiosa (peraltro assai tiepida, stante a quanto vedo...).
Ma dimmi: cosa significa "costruirsi un vero io"?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da kalab99 il Lun 16 Giu - 15:55

Loki ha scritto:È devota al domandare e al demandare, nella misura in cui un presunto approccio alla fede porta tutti in una condizione per cui "se si finge di essere buoni, si ha una ricompensa" a loro dire divina. Un placebo paradisiaco come quello prospettato ai bambini dai genitori irascibili, le cui ire si spengono coll'obbedienza.

Demandare, dopo ciò, è consequenziale: "della mia vita non mi prendo l'impegno di attribuirle un senso mio personale e vero-- ci pensa dio--" credono loro.

Una landa di indigenti culturali e prospettici che non attendono altro che qualcuno - sia il boss, la famiglia estesa, le conoscenze o dio- salvi il sedere a tutti. Da cosa?  Dal costruirsi un vero "io".

O la Francia o la Spagna, basta che si magna. Mui buena la descrizione, anche se secondo me manca una parte, che è la religione del frigorifero (cui anch'io sono strenuo devoto: toglietemi le sigarette e vado fuori di testa).
In ogni caso, ricollegando al tema, mi sembra chiaro che se domattina, per ipotesi, ci svegliassimo e per magia fosse scomparsa ogni struttura ecclesiastica cattolica, non cambierebbe l'Italia di una virgola. Perché la religione da cancellare è tutt'altra.

kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da ToninoScalzo il Lun 16 Giu - 16:26

kalab99 ha scritto:Non è così semplice, non sono un fan di wikipedia, ma basta dare un'occhiata là.
La tua è una definizione più di idolatria che di religione (ma a volte/forse/in un certo senso le cose combaciano).
Parlando concretamente: a cosa è devota la massa degli italiani oggi, secondo te? Sicuramente non alla religione cattolica.
No, basta guardare ai milioni di fan del papa, ai milioni di fan di Renzi, ai milioni di fan di questo e di quel miliardario … capace di regalare un buon posto di lavoro o una vita agiata.

Certo questo è idolatria. Un tempo invece era diverso, come ho già spiegato con il caso Enrico VIII. Ma si potrebbero citare i vari casi di rogo, dove milioni di fedeli religiosi si riunivano gridando << a morte! a morte! >> contro il povero cristo che bruciava al vento.
E sì, la gente del medioevo credeva davvero nei comandamenti! Non ci aveva capito niente (uno diceva non ammazzare o sbaglio?) però credeva in quello che non aveva capito.

Vedi, tu sei libero di credere in quello che ti fa comodo, ma è da ipocriti fare domande per poi rifiutare a priori la risposta. Anche perché io quella risposta l’ho ricavata leggendo Darwin (Freud, Einstein ...).
Nell’origine dell’uomo, Darwin ha scritto:Il sentimento di devozione religiosa è sommamente complesso perché consta di amore, di compiuta sottomissione ad un essere superiore elevato e misterioso, di un forte sentimento di dipendenza, di timore, di riverenza, di gratitudine, di speranza nell’avvenire, e forse di altri elementi. Nessuna creatura potrebbe provare un’emozione tanto complessa, senza che le sue facoltà morali e intellettuali abbiano raggiunto una certa elevatezza. Nondimeno noi vediamo qualche lontano barlume di questo stato della mente nel profondo amore del cane per suo padrone, unito ad una piena sottomissione, un po’ di timore e forse altri sentimenti. Il contegno di un cane quando ritorna il suo padrone dopo un’assenza, e, posso anche aggiungere, quello di una scimmia verso il suo diletto custode, è molto differente da quello che mostrano ad un loro simile. In quest’ultimo caso le dimostrazioni di gioia sono meno intense, ed ogni azione dimostra il sentimento della uguaglianza. Il professore Braubach giunge al punto di asserire che il cane considera il suo padrone come un dio.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da kalab99 il Lun 16 Giu - 17:13

No, tu mi stai chiedendo di accettarla a priori, la risposta ok  che viene da darwin, freud, einstein, estiquatsi.
Comunque ho recepito la risposta e ti ho detto che secondo me confondi l'idolatria con la religione. Le due cose non necessariamente combaciano.

kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 27
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Lun 16 Giu - 17:22

kalab99 ha scritto:No, tu mi stai chiedendo di accettarla a priori, la risposta ok  che viene da darwin, freud, einstein, estiquatsi.
Comunque ho recepito la risposta e ti ho detto che secondo me confondi l'idolatria con la religione. Le due cose non necessariamente combaciano.

Naturalmente.
Come comprenderebbe facilmente anche un idiota. Anzi no...
(verde mio, of course...)

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da ToninoScalzo il Lun 16 Giu - 18:38

In quanto alla mia confusione, essa coincide (pari-pari) con la confusione mentale di Darwin. E quando il confuso è un genio (a parere dell'intera umanità), i casi sono due:

(1) O è un idiota il genio;
(2) O è un idiota il credente nella verità sacra;

Ovviamente il mio parere è scontato.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 8 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum