Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Dom 22 Giu - 20:40

Minsky ha scritto:
Loki ha scritto:Il fanatico antireligioso è "chi ce l'ha con un dio imprecisato", vuoi perché ritiene che l'abbia maltrattato o trascurato.
Anche se non ho mai sentito parlare di persone che sono arrabbiate verso Thor, comunque. Si vede che le infamie debbono confluire verso un unico rappresentante delle signorie celesti/terrestri/etc.
Ah, bhé, forse intendevi dire che il "fanatico antireligioso" è chi ce l'ha con un dio particolare? Però qui sorge la difficoltà di capire con quale dio e perché...

Intendevo, ad esempio, chi inconsciamente tende all'eliminazione del concetto della divinità come "vendetta personale", perché in un qualche modo si è convinto che gli stia rubando la felicità, oppure occasioni di vita, o che lo castighi immeritatamente secondo alcuni eventi sfavorevoli. Inutile dire che è un tipo di fanatismo che prevede necessariamente una credenza di sottofondo, altrimenti la persona in questione sfogherebbe altrove i propri rancori, e soprattutto non li imputerebbe ad altri eventi che non siano conseguenze di alcune azioni, proprie o altrui.

La maggior parte delle pagine fanatiche (parlo di FB) ce l'ha con il dio mainstream. Notavo, comunque, come dicevo sopra, che nessuno ce l'ha in particolare con divinità di nicchia. Sicuramente tutte le "colpe" vengono fatte assurgere ad una nozione più onnicomprensiva di divinità che viene a coincidere, per condizionamento culturale, con quella cristiana.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 22 Giu - 20:48

Loki ha scritto:
Intendevo, ad esempio, chi inconsciamente tende all'eliminazione del concetto della divinità come "vendetta personale", perché in un qualche modo si è convinto che gli stia rubando la felicità, oppure occasioni di vita, o che lo castighi immeritatamente secondo alcuni eventi sfavorevoli. Inutile dire che è un tipo di fanatismo che prevede necessariamente una credenza di sottofondo, altrimenti la persona in questione sfogherebbe altrove i propri rancori, e soprattutto non li imputerebbe ad altri eventi che non siano conseguenze di alcune azioni, proprie o altrui.

La maggior parte delle pagine fanatiche (parlo di FB) ce l'ha con il dio mainstream. Notavo, comunque, come dicevo sopra, che nessuno ce l'ha in particolare con divinità di nicchia. Sicuramente tutte le "colpe" vengono fatte assurgere ad una nozione più onnicomprensiva di divinità che viene a coincidere, per condizionamento culturale, con quella cristiana.
Bene, bene, hai chiarito perfettamente. Quindi, per esempio in un contesto elementare, il "fanatico antireligioso" è banalmente chi, incappando in una avversità di qualunque genere, bestemmia coloritamente le divinità di riferimento, usualmente quelle cristiane, se è un occidentale. Preciso che allora io non merito affatto l'appellativo di "fanatico antireligioso" che un ostinato utente di questo forum vorrebbe appiopparmi. Non sono uso a questo impiego della bestemmia, proprio niente affatto. E neppure mi arrabbio con gli oggetti inanimati o con il destino ribaldo o con qualsiasi inciampo che mi si presenti nella vita, che non sia causato da un essere senziente (di norma un'altra persona). Si chiama sangue freddo e in certe occasioni probabilmente ha contribuito a salvarmi la pelle.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Hara2 il Dom 22 Giu - 20:51

Loki ha scritto:Il fanatico antireligioso è "chi ce l'ha con un dio imprecisato", vuoi perché ritiene che l'abbia maltrattato o trascurato.
Anche se non ho mai sentito parlare di persone che sono arrabbiate verso Thor, comunque. Si vede che le infamie debbono confluire verso un unico rappresentante delle signorie celesti/terrestri/etc.

L'antireligioso è invece ciò che il titolo lascia supporre che sia: una persona avversa alle religioni. A quest'ultimo, della divinità, importa relativamente, vuole semplicemente dei "perché" in risposta (ma dalle persone, non dall'Universo, ce li ha già).

C'è una differenza fondamentale nell'approccio ai problemi fideistici, da parte dei due gruppi.

E' un ragionamento per metà  ad minkiam.

Uno non nutre sentimenti verso ciò che non esiste quindi quell'ipotizzato fanatico è un teista. Giusto?

Io trovo moralmente e politicamente deprecabile la CCRA e nei limiti delle mie possibilità e della mia pazienza faccio il possibile per arrecarle nocumento pario paro  come coi neonazisti o altri e non mi definisco con un "anti", sono gli altri che sono "anti". 


La mia non-fede è fondativa, non dubitativa e determina in parte ogni mio comportamento.


Divento genericamente antireligioso quando una religione mi si para impropriamente davanti direttamente o indirettamente, quando mi scassa i coglioni. 

E delle divinità non me ne può fregare di meno.


Ultima modifica di Hara2 il Dom 22 Giu - 20:53, modificato 1 volta

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1762
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Dom 22 Giu - 20:52

Minsky ha scritto:
Loki ha scritto:
Intendevo, ad esempio, chi inconsciamente tende all'eliminazione del concetto della divinità come "vendetta personale", perché in un qualche modo si è convinto che gli stia rubando la felicità, oppure occasioni di vita, o che lo castighi immeritatamente secondo alcuni eventi sfavorevoli. Inutile dire che è un tipo di fanatismo che prevede necessariamente una credenza di sottofondo, altrimenti la persona in questione sfogherebbe altrove i propri rancori, e soprattutto non li imputerebbe ad altri eventi che non siano conseguenze di alcune azioni, proprie o altrui.

La maggior parte delle pagine fanatiche (parlo di FB) ce l'ha con il dio mainstream. Notavo, comunque, come dicevo sopra, che nessuno ce l'ha in particolare con divinità di nicchia. Sicuramente tutte le "colpe" vengono fatte assurgere ad una nozione più onnicomprensiva di divinità che viene a coincidere, per condizionamento culturale, con quella cristiana.
Bene, bene, hai chiarito perfettamente. Quindi, per esempio in un contesto elementare, il "fanatico antireligioso" è banalmente chi, incappando in una avversità di qualunque genere, bestemmia coloritamente le divinità di riferimento, usualmente quelle cristiane, se è un occidentale. Preciso che allora io non merito affatto l'appellativo di "fanatico antireligioso" che un ostinato utente di questo forum vorrebbe appiopparmi. Non sono uso a questo impiego della bestemmia, proprio niente affatto. E neppure mi arrabbio con gli oggetti inanimati o con il destino ribaldo o con qualsiasi inciampo che mi si presenti nella vita, che non sia causato da un essere senziente (di norma un'altra persona). Si chiama sangue freddo e in certe occasioni probabilmente ha contribuito a salvarmi la pelle.

 good post 

Tengo inoltre a precisare che il mio era un intervento da collocare ampiamente fuori dalle dispute, ho semplicemente intravisto la parola "fanatico" e mi è balzato per la mente un concetto che volevo chiarire anche a me stessa da tempo. Non si accoda naturalmente alla sfilza di improperi a cui stiamo assistendo, non essendo rivolto a nessuno.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Dom 22 Giu - 20:54

Hara2 ha scritto:
Loki ha scritto:Il fanatico antireligioso è "chi ce l'ha con un dio imprecisato", vuoi perché ritiene che l'abbia maltrattato o trascurato.
Anche se non ho mai sentito parlare di persone che sono arrabbiate verso Thor, comunque. Si vede che le infamie debbono confluire verso un unico rappresentante delle signorie celesti/terrestri/etc.

L'antireligioso è invece ciò che il titolo lascia supporre che sia: una persona avversa alle religioni. A quest'ultimo, della divinità, importa relativamente, vuole semplicemente dei "perché" in risposta (ma dalle persone, non dall'Universo, ce li ha già).

C'è una differenza fondamentale nell'approccio ai problemi fideistici, da parte dei due gruppi.

E' un ragionamento per metà  ad minkiam.

Uno non nutre sentimenti verso ciò che non esiste quindi quell'ipotizzato fanatico è un teista. Giusto?

Io trovo moralmente e politicamente deprecabile la CCRA e nei limiti delle mie possibilità e della mia pazienza faccio il possibile per arrecarle nocumento pario paro  come coi neonazisti o altri e non mi definisco con un "anti", sono gli altri che sono "anti". 


La mia non-fede è fondativa, non dubitativa e determina in parte ogni mio comportamento.


Divento genericamente antireligioso quando una religione mi si para impropriamente davanti direttamente o indirettamente, quando mi scassa i coglioni. 

E delle divinità non me ne può fregare di meno.

Perché la tua non-fede non appartiene al filone del fanatismo, l'avevamo chiarito poco sopra...

Per il resto dipende, quando si parla dell'onestà di certe persone, io vorrei esistesse anche se non c'è. Dunque provo sentimenti verso qualcosa che de facto non esiste

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 22 Giu - 20:56

Hara2 ha scritto:
E' un ragionamento per metà  ad minkiam.

Uno non nutre sentimenti verso ciò che non esiste quindi quell'ipotizzato fanatico è un teista. Giusto?

Io trovo moralmente e politicamente deprecabile la CCRA e nei limiti delle mie possibilità e della mia pazienza faccio il possibile per arrecarle nocumento pario paro  come coi neonazisti o altri e non mi definisco con un "anti", sono gli altri che sono "anti". 


La mia non-fede è fondativa, non dubitativa e determina in parte ogni mio comportamento.


Divento genericamente antireligioso quando una religione mi si para impropriamente davanti direttamente o indirettamente, quando mi scassa i coglioni. 

E delle divinità non me ne può fregare di meno.
Posizione molto equilibrata. Per stasera ho finito i verdi ma ne avanzi uno appena mi ricarico.  ok2 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Dom 22 Giu - 20:58

Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
3) Impressione sbagliata. Tu invece mi dai l'impressione di essere un fanatico anti-religioso.
La tua impressione è giusta.

E poi sono io che ti voglio "affibbiare" la definizione...  boxed

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 22 Giu - 21:21

primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
3) Impressione sbagliata. Tu invece mi dai l'impressione di essere un fanatico anti-religioso.
La tua impressione è giusta.

E poi sono io che ti voglio "affibbiare" la definizione...  boxed
L'approvazione era riferita a "anti-religioso". Ancora a fare i piedi alle mosche. Ma non sarei scemo a definirmi "fanatico"?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Dom 22 Giu - 21:23

Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:
3) Impressione sbagliata. Tu invece mi dai l'impressione di essere un fanatico anti-religioso.
La tua impressione è giusta.

E poi sono io che ti voglio "affibbiare" la definizione...  boxed
L'approvazione era riferita a "anti-religioso". Ancora a fare i piedi alle mosche. Ma non sarei scemo a definirmi "fanatico"?

Te g'hé rasun!
Che ne dici se consideriamo chiusa la faccenda delle reciproche definizioni e impressioni sui rispettivi stati d'animo e ci mettiamo una pietra sopra, mon ami?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Dom 22 Giu - 21:30

primaverino ha scritto:
Che ne dici se consideriamo chiusa la faccenda delle reciproche definizioni e impressioni sui rispettivi stati d'animo e ci mettiamo una pietra sopra, mon ami?
Ma di corsa!



 ok 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Giu - 11:41

jessica ha scritto:
secondo me invece stai solo individuando i lati negativi di quello che osservi, ma non hai mai pensato ad una "simulazione" di cosa sarebbe successo se le cose fossero andate come dici.

Esatto. Togliendoli, il risultato più plausibile è che le cose vadano meglio.

Sempre nel campo delle ipotesi, chiaro.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Lug - 16:08


_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da primaverino il Sab 12 Lug - 16:17

Pare interessante...
Conosco già la rivista.
Lunedì la compro in edicola (e grazie per la segnalazione)
Hai qualche anteprima da offrirci?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Lug - 16:36

primaverino ha scritto:Pare interessante...
Conosco già la rivista.
Lunedì la compro in edicola (e grazie per la segnalazione)
Hai qualche anteprima da offrirci?
Sul sito c'è il sommario: http://www.internazionale.it/sommario/

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Sab 12 Lug - 16:49

Io mi domando a chi possano saltare in mente domande come quelle riportate in copertina... Se il mondo è un "posto migliore" per via della gente che si dà al bene sperando di ottemperare ad una figurina che li ricompenserà, è meglio l'onestà cruenta del mondo cosiddetto peggiore.

Che sia l'ora in cui si impari veramente il significato dell'altruismo, quando le religioni non saranno più imperversanti?

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Sab 12 Lug - 16:56

Loki ha scritto:Io mi domando a chi possano saltare in mente domande come quelle riportate in copertina... Se il mondo è un "posto migliore" per via della gente che si dà al bene sperando di ottemperare ad una figurina che li ricompenserà, è meglio l'onestà cruenta del mondo cosiddetto peggiore.

Che sia l'ora in cui si impari veramente il significato dell'altruismo, quando le religioni non saranno più imperversanti?
È positivo in ogni modo che qualcuno si ponga la domanda.

That's one small step for [a] man, one giant leap for mankind. (cit.)

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Mer 16 Lug - 18:13

Minsky ha scritto:
Loki ha scritto:Io mi domando a chi possano saltare in mente domande come quelle riportate in copertina... Se il mondo è un "posto migliore" per via della gente che si dà al bene sperando di ottemperare ad una figurina che li ricompenserà, è meglio l'onestà cruenta del mondo cosiddetto peggiore.

Che sia l'ora in cui si impari veramente il significato dell'altruismo, quando le religioni non saranno più imperversanti?
È positivo in ogni modo che qualcuno si ponga la domanda.

That's one small step for [a] man, one giant leap for mankind. (cit.)

Già mi pregusto le risposte sbagliate che daranno (realismo ed esperienza della storia pregressa hanno la loro tara). Mi domando se rimodulando il nostro male adattato software neurale si possa finalmente dare alla mente un nuovo segmento di emozioni tutte da sperimentare...

Sappiamo bene che l'altruismo così come rabbia e gioia ottemperano a specifiche necessità di gruppo... Ecco, e se si ripartisse da una mente riprogettata per altri scopi, probabilmente non sapremmo nemmeno che sia l'odio, in favore di un altro stato mentale che non possiamo nominare perché mai sperimentato.

Recentemente hanno bloccato, per colmo della disgrazia, un progetto europeo volto a scardinare nei suoi recessi più intimi la coscienza... Una vergogna, se consideriamo che Zuckerberg nel frattempo spende 19 miliardi per quel cacchio di Whatsapp, che può essere sostituito da valanghe di app di messaggistica prodotte a titolo gratuiro

Boh, vedremo...

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da SergioAD il Mer 16 Lug - 19:24

Voglio partecipare.

Per quelli che non mi conoscono - tutti i condizionamenti ambientali sono delle manipolazioni per fare fare delle cose che altrimenti non si sarebbero fatte.

I creazionisti stessi pensano che il mondo sarebbe migliore senza tutte le altre religioni ed io ammetto che penso di fare a meno di una religione in più, capito?

Poi cosa farei se l'ente religioso fosse il migliore a portare aiuti dove serve? Come umanista potrei essere pragmatico e dare il mio supporto proprio a loro.

Ovviamente adesso la società è solo secolarista, lo sono i credenti ed il clero nelle scuole cristiane insegna evoluzionismo - a me lo fece e sono un dannato ateo.

Adesso vado su una teoria dell'evoluzione verosimile. Il benessere si riconosce dopo aver conosciuto il dolore? Insomma la pipì non si fa controvento per esperienza.

Il placebo è una medicina senza componenti attivi che stimola attraverso una falsa credenza il sistema endocrino e quando produrre effetti negativi si chiama nocebo.

Avevo detto qualche tempo fa che ci sono due realtà trasportate dal nostro immaginario:

- una razionale con una componente irrazionale che è il futuro; e

- una irrazionale con una componente razionale che è la divinità.

Hei! Probabilmente ne avete già parlato, in tal caso scusatemi.
 
Minsky ha scritto:Se facciamo ad una persona qualunque una di queste domande:


  • Senza falsità il mondo sarebbe migliore?
  • Senza frode il mondo sarebbe migliore?
  • Senza disonestà il mondo sarebbe migliore?
  • Senza violenza il mondo sarebbe migliore?
  • Senza prepotenza il mondo sarebbe migliore?
  • Senza barbarie il mondo sarebbe migliore?
  • ...

...
 saluto...

Vuol dire che i contrari di falsità, frode, disonestà, violenza, prepotenza e barbarie non sarebbero esistiti, come il termine atheos senza theos o giorno senza notte.

Mi viene in mente il film "L'uomo che visse nel futuro (The Time Machine)" - poi se li mangiavano gli umani così... io pure probabilmente me li sarei mandati per l'ossa.

Ciao Minsky!

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Rasputin il Mer 16 Lug - 19:41

E ciao Sergio  ok 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da SergioAD il Mer 16 Lug - 19:46

E ciao a te!

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Minsky il Gio 17 Lug - 19:33

SergioAD ha scritto:
Minsky ha scritto:Se facciamo ad una persona qualunque una di queste domande:


  • Senza falsità il mondo sarebbe migliore?
  • Senza frode il mondo sarebbe migliore?
  • Senza disonestà il mondo sarebbe migliore?
  • Senza violenza il mondo sarebbe migliore?
  • Senza prepotenza il mondo sarebbe migliore?
  • Senza barbarie il mondo sarebbe migliore?
  • ...

...
 saluto...

Vuol dire che i contrari di falsità, frode, disonestà, violenza, prepotenza e barbarie non sarebbero esistiti, come il termine atheos senza theos o giorno senza notte.

Ciao Minsky!
Vero. Ciao Sergio!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da ToninoScalzo il Sab 19 Lug - 7:32

SergioAD ha scritto:I creazionisti stessi pensano che il mondo sarebbe migliore senza tutte le altre religioni ed io ammetto che penso di fare a meno di una religione in più, capito?

La religione non è una teoria sbagliata. Tutte le teorie sono sbagliate (o provvisorie) e ci sta che qualcuno continui a sostenere quella decaduta. In fin dei conti non sarebbe geniale una teoria innovativa … recepibile con facilità da tutti.

La caratteristica dei religiosi non è, però,  la propensione a credere in teorie sbagliate, è semmai lo svuotamento delle altre teorie. È l’idea che bisogna adorare certi uomini e disprezzarne certi altri. Le pseudo teorie religiose in realtà sono solo parole che denotano sottomissione.

Bruci la città e crolli il grattacielo
rimani tu da solo / nudo sul mio letto.
Bruci la città o viva nel terrore
nel giro di due ore svanisca tutto quanto
Svanisca tutto il resto.


Questo è il classico pensiero ateo già in voga nel 1300 (vedere Cecco Angiolieri) e spacciato da Irene Grandi come un suo originale pensiero. Significa più o meno: al mondo esistono le cose da adorare (i miti, le cose belle) ed esistono le cose da disprezzare (i demoni, le cose brutte) … quelle che sarebbe meglio se non fossero mai nate.

La mentalità in questione, però, è sì atea (reazionaria) ma non solo ... è anche la tipica mentalità di tutte le creature egocentriche (o religiose) che popolano il mondo.

Chi sono gli egocentrici?

Gli egocentrici sono quelle persone che a volte, in maniera retorica, si chiedono il perché delle cose inutili. Nella letteratura ermetica questi individui vengono etichettati come vampiri: esseri dannati poiché incapaci di riflettere … di chiedersi (a parte il perché delle cose inutili) qual è il loro perché.

La condanna al rogo di Giordano Bruno evidenzia questo tipo di mentalità: era un uomo brutto (inutile) che perdeva il suo tempo a cercare di dare un senso alle inutili stelle.

Se Giordano Bruno avesse potuto, avrebbe bruciato a sua volta tutta quella folla che gli inveiva contro. Tuttavia quello di Giordano Bruno non era disprezzo era … odio.

Qual è la differenza?

Beh, l’odio svanisce di fronte alla parola << scusa >>! Il disprezzo, invece, di fronte a quella parola divampa ancora di più .

Immaginatevi, per un momento, d'essere stati investiti e ora vi trovate sul letto di un ospedale. La vostra vita è appesa ad un filo … quello che il chirurgo ha tra le mani e che userà per ricucirvi.

Chi è il chirurgo? All’inizio non l’avevate riconosciuto ma … << Sì-sì, è proprio lei! È quella racchiona che ai tempi della scuola pensava solo a studiare … visto che non se la filava nessuno! >>

Secondo voi quel medico farà il suo dovere fino in fondo? Perché dovrebbe farlo? Dopo che ha salvato la vostra vita ... la sua acquista un significato? Diventa una donna bella?

Insomma la religione è quella cosa che ci fa credere che esistono i miti (gli esseri belli) e i demoni (gli esseri brutti). E tale giudizio non è rivolto all’effettiva utilità sociale degli individui … ma alla bellezza innata di una persona! Ovviamente non si può dire in faccia ad una persona brutta: perché non muori? Però glielo possiamo borbottare così: dio (io) ti vuole bene!  

E se ascoltiamo la televisione, vediamo i nostri miti sempre più propensi a spendere parole d’amore tutte per noi: sanno che qualcuno deve lavorare sodo affinché essi vivano negli agi più sfrenati. Tuttavia quella loro ipocrisia è una faccia della religione … l’altra è la nostra fede nella loro sconfinata bellezza.

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da SergioAD il Sab 19 Lug - 8:16

Ciao ToninoSalzo,

Se mi mai citato come spunto per parlare di religione hai fatto bene. La trasformazione dei miti in divinità per arrivare a oggi.

Io è l'ingerenza che ostacolo, quella relativa al creazionismo così com'è descritto e ostacolato dalla comunità scientifica. Un punto fermo.

SergioAD
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 6602
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 30.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da ToninoScalzo il Mar 22 Lug - 19:09

Ciao SergioAD,
il creazionismo non è accettato dal mondo scientifico e su questo siamo tutti d’accordo. Il mio punto però è un altro: la banalità delle teorie religiose!

Cioè, com’è possibile che alcuni uomini (la stragrande maggioranza) credano in balle così banali? Hanno il cervello difettato o c’è un’altra spiegazione?

Tanto per, immagina che tuo figlio ti raccontasse una balla, una sua teoria su chi ha rubato il formaggio.

Dietro quella teoria intuisci che il suo l’intento è cercare di scagionare il gatto trovatello che potrebbe finire di nuovo a spasso. Tuttavia tu proveresti simpatia per quella teoria se è intelligente, se è ben argomentata. Tutt’altro cosa proveresti se invece facesse acqua da tutte le parti. Non perché tuo figlio è stupido ma perché ha capito che è creduto sempre ... a prescindere da quello che dice: se avesse cioè intuito che i tuoi occhi sono abbagliati dalla sua immagine.

Ed ecco qual è la spiegazione religiosa: la persona media non crede (non dà peso) alle teorie, si lascia abbagliare dalla bellezza dei miti.

--------------------------------------------------------------------------------

La teoria dell’evoluzione, cui tutti crediamo, spesso è un riscaldamento della favola sulla creazione:
l’uomo, la meraviglia del creato, l’essere più evoluto del pianeta … è l’ultima creatura partorita da mamma natura!
Non è così! Darwin non ha mai detto che l’uomo è l’ultimo prodotto della natura e tantomeno ha mai detto che … un animale è tanto più evoluto quanto più è perfetto.

I gatti tanto per fare un esempio, sono più evoluti dei cani perché rispetto a questi ultimi hanno più possibilità a sopravvivere. E sono anche più evoluti dei loro cugini leoni … difatti quando a lungo potrebbe vivrebbe un povero leone in una città come Roma o Milano. Tuttavia se ci spostiamo in altri luoghi e in altre epoche, il discorso su chi è più evoluto tra un gatto ed un leone, potrebbe cambiare di parecchio.

Insomma la verità è che certi miti (uomini assai simpatici) della scienza ci spacciano (è un loro modo per impedirci di leggerlo) il materialismo di Marx con l’evoluzionismo di Darwin. Le automobili di oggi non sono più evolute di quelle di 100 anni fa … sono più materiali! Cioè il fare umano segue una logica che tiene conto degli errori commessi in precedenza (la natura no) ed è per questo motivo che le macchine umane … più sono recenti più sono migliori!

ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Senza religione il mondo sarebbe migliore?

Messaggio Da Justine il Mar 22 Lug - 19:42

Si tratta principalmente di adattamento: quant'è vero che un savant sta da disadattato in mezzo ad una coltre di imbelli, allo stesso modo lo è lo scoiattolo che finisce in mezzo alle fauci di una belva.
Lo scoiattolo non è adattato a sopravvivere nello stomaco del predatore, l'umano "migliore" non ha speranza dove la media fa zero.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum