Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Minsky il Gio 19 Giu - 20:12

Come ho scritto in un altro thread, sono fiducioso che presto o tardi il vaticano sarà soppresso e confiscato in toto dal popolo italiano, e il clero sarà costretto a restituire il maltolto che per tanti secoli ha rapinato alla gente.

Ma i credenti evidentemente sono in grave allarme di fronte a questa prospettiva.

Che ne sarà dei preti e degli altri religiosi? Che ne sarà delle chiese? Il clero verrà forse incarcerato e le chiese demolite?

Penso di poter tranquillizzare i fedeli cattolici. Non ci saranno provvedimenti drastici. Tutto avverrà anzi nel segno di una grande tolleranza e magnanimità.

Innanzi tutto, il vaticano sarà trasformato in attrazione turistica. «Ma già lo è!» osserverà qualcuno. Sì, ma sarà attrazione turistica gestita direttamente dallo Stato.

I ruoli di papa, vescovi, cardinali e compagnia bella saranno liberalizzati. Chiunque potrà fare il prete, o anche il vescovo. Ben s'intende che chi volesse dedicarsi alle pantomime della liturgia dovrà farlo a proprie spese, nel proprio tempo libero, niente più stipendio pagato dal popolo! Ma potrebbe anche essere un passatempo abbastanza redditizio. Come quei tizi che gironzolano attorno al Colosseo vestiti da centurioni o da gladiatori, per esempio, e si prendono qualche spicciolo di mancia per farsi fotografare assieme ai turisti. Ecco, uno potrebbe mettersi lì in Piazza S.Pietro, vestito tutto con delle lenzuola bianche, e una caciola bianca in testa, e farsi fotografare insieme ai turisti come fosse il papa. Il papa in effetti già lo fa! Visto? Tutto come prima!

Nelle chiese, chi vuole potrà vestirsi da prete con le stole ricamate e gesticolare davanti all'altare. Si potrebbe far pagare l'ingresso ai turisti e ai fedeli. Qui a Venezia già lo fanno! Poi, io cito spesso il carnevale perché noi veneziani ci teniamo, è una tradizione. E mi sembra azzeccatissimo fare un parallelo tra carnevale e religione. Arlecchino come Gesù, Colombina è la madonna, Pantalon de' Bisognosi S.Giuseppe, il dottor Balanzone è dio padre... non ci manca niente. Quindi, se la tradizione del carnevale si è conservata per tanti secoli, anche la religione cattolica, che è uguale al carnevale sotto tutti gli aspetti, potrà conservarsi. Ridimensionata, magari solo un periodo all'anno... chissà, sono dettagli che si aggiusteranno in seguito.

L'importante, è che il credente e fedele possa andare in una chiesa e trovare tutti i feticci a lui cari. Una statua di un uomo suppliziato, icone e dipinti di gente che sta male, e soprattutto uno vestito da mago che fa gesti magici e dice parole senza senso. Il credente sarà felice, come e più di adesso!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Gio 19 Giu - 20:21

Penso che inoltre, con l'avvento di movimenti tecno-filosofici tra cui il Transumanesimo, i feticci verranno rapidamente sostituiti dalla possibilità di crearsi divinità ad hoc (la macrofrantumazione di giovani e meno giovani in gruppi che seguono dei o precettistica di altre religioni è già abbastanza alta), fino ad epurare la classica religiosità dal concetto di un dio punitore, abbracciando un panteismo morbido in cui è l'Energia a creare, a mantenere su il baraccone, ma non nelle vesti di un'entità che, come se avesse qualche utilità finale, dispensa schiaffi o carezze a seconda.

Le chiese? Un po' crolleranno per incuria, altre rimarranno ruderi a memento di vecchie tradizioni, altre verranno riconvertite in tempietti del tutto destinati ad usi differenti rispetto all'originale. 

Pantomime, sì, insomma. Il grosso è vincere il certame coronario tra chi ritiene che edifici simili svolgano qualche funzione moralizzatrice inspiegabilmente preclusa ad una più intima riflessione tra le pareti del proprio cervello

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Gio 19 Giu - 20:23

Non vorrei fare la parte della guastafeste ma, per quanto condivida largamente la tua opinione sull'associazione/sanguisuga, dubito fortemente che il clima attuale sia favorevole a tale ribalta: questa non è la prima crisi che l'Italia attraversa, certo, a differenza delle precedenti, c'è una maggior consapevolezza di ciò che le casse della Chiesa possiedono a discapito delle tasche degli italiani, ma il Vaticano immagino che abbia ancora una lunga vita davanti a sé... è un'ipotesi, la tua, ma purtroppo pare più un'utopia.
 Di tutto quello che possiede lo stato della Chiesa, già ci si è largamente espressi nelle più svariate occasioni, ma che il clero lo ceda così, come se niente fosse, è piuttosto improbabile: si sono inventati il Papa dei poveri, in sostituzione dell'antipatico tedesco che fa tanto Seconda Guerra Mondiale, solo per addolcire le masse, immagino non gli ci voglia molto per dare alla Chiesa l'immagine di benevola istituzione pro-poveri-morti-di-fame, in grado di scoraggiare una sommossa di fedeli con i glutei sull'asfalto.

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Minsky il Gio 19 Giu - 20:24

Loki ha scritto:...
Ottima osservazione. Ritengo anch'io che la transizione sarà abbastanza "morbida", nonostante tutto. Quindi tempi lunghetti, e non so se io ci sarò per vedere come va. Ma non importa.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Minsky il Gio 19 Giu - 20:28

FuoriDagliSchemi ha scritto:...
Sì, è più o meno quello che osservavo nell'altro thread. E come ho detto sopra, non è così imminente. Ma di sicuro la via è quella, e il mezzo è la confisca. Il vaticano è un'entità ridicola, sotto tutti gli aspetti, anche quello giuridico. Una volta dimostrato che - come già si sa - vive di frode, è automatico metterlo sotto processo.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Gio 19 Giu - 20:34

Minsky ha scritto:
Loki ha scritto:...
Ottima osservazione. Ritengo anch'io che la transizione sarà abbastanza "morbida", nonostante tutto. Quindi tempi lunghetti, e non so se io ci sarò per vedere come va. Ma non importa.

Vediamola così, entro svariati miliardi di anni saranno costretti giocoforza a chiudere in ogni angolo dell'universo noto (amenché gli insidiosissimi e, talvolta, ingegnosi esseri umani non trovino un modo per sopravvivere all'Heat Death / Big Rip - a seconda delle teorie). 

C'è da sperare che prima o poi capiscano che la vanitas vanitatum vera è quella di chi vuole "salvarsi" a prezzo di una dignità che ormai non si sa più dove sia di casa. In particolare parlo di quelle persone che in un clima più adatto sarebbero state credenti, ovvero certe frange di apateisti che non credono giusto per una diffusa disillusione del tipo "dio non c'è perché non fa nulla per noi".

Oggi ho letto: "14% of atheists still say that they believe in some kind of god". Andiamo bene  Royales 

Ci sono certe sottosezioni dell'ateismo, diverse da quello originario, duro e puro, abbastanza controverse. Mi chiedo se non nascondano qualche germe di credenza parzialmente soffocata, sotto sotto... Va recuperata una certa credibilità, e di certo cancellando posizioni agnostiche di comodo, travasamenti e travisamenti di stampo fetish su altri culti, generazioni di persone per cui "ah, non credo nel dio cristiano, ma dio c'è" e suffumigi di varia sorta usati per non arrendersi al fatto che bisogna trasportarsi il sedere da soli.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Gio 19 Giu - 20:44

Beh, Minsky, immagino che dipenda tutto da cosa si intende per "automatico" in un paese tappezzato di santini...
Conosco persone (ahimè, parenti) che anche se avessero sotto mano i registri del Vaticano continuerebbero ostinatamente a commuoversi alla vista del Papa... certo, purché sia più simpatico di Ratzinger.
Come si suol dire, "la speranza è l'ultima a morire", spero solo che lo stesso non valga per il Vaticano ;)

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Minsky il Gio 19 Giu - 20:47

Loki ha scritto:...
È vero, senza dubbio gran parte di chi pure si dichiara ateo in genere ha attraversato o meglio è stato toccato da azioni di indottrinamento, e queste lasciano il segno. Posso dirlo per esperienza diretta perché io ho subito un fortissimo, anche se molto amorevole, indottrinamento già in tenerissima età. Per fortuna la mia natura curiosa e assetata di conoscenza mi ha condotto presto a rifiutare la religione e, molto più tardi, il mio ateismo si è solidificato attraverso lo studio e la ricerca.

Ma come ragionavamo sopra, ben vengano atei "tiepidi", agnostici e credenti fai-da-te, se questo intanto comincia ad erodere il terreno attorno alle istituzioni che stanno da secoli derubando la gente, non tanto ("non tanto" nel senso di "non solo"... mi si capisca!) dei loro beni, ma soprattutto del loro futuro.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Minsky il Gio 19 Giu - 20:49

FuoriDagliSchemi ha scritto:Beh, Minsky, immagino che dipenda tutto da cosa si intende per "automatico" in un paese tappezzato di santini...
Conosco persone (ahimè, parenti) che anche se avessero sotto mano i registri del Vaticano continuerebbero ostinatamente a commuoversi alla vista del Papa... certo, purché sia più simpatico di Ratzinger.
Come si suol dire, "la speranza è l'ultima a morire", spero solo che lo stesso non valga per il Vaticano ;)
Eh, non sarà la mia generazione a vederlo... forse la tua!  wink.. 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13416
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da ermetesilente il Lun 23 Giu - 9:08

La Chiesa cattolica è purtroppo nel pieno di una "operazione simpatia" evidente, smaccata e senza vergogna, che sembra fare una forte presa sul popolo grosso. La fine dell'istituzione quindi la vedo molto lontana anche perchè la Chiesa penso miri a infondere nuova linfa nei territori disincantati europei prendendola da quelli africani... vedremo entro 10 anni il risultato di questa operazione simpatia.

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Lun 23 Giu - 9:49

Ci vorrà di più, perlomeno deve crepare qualche generazione pregressa con mentalità rigida ed incapacità di avere uno sguardo onnicomprensivo sul mondo.

A mio parere occorreranno più di cinquanta anni, non è facile eradicare un'istituzione millenaria. Come abolire il cartello della droga ed il contestuale uso, ad esempio.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 13:36

L'operazione simpatia va a braccetto con le generazioni pregresse, è un dato di fatto. Purtroppo non è solo questione di tempo, ossia attendere che papa ciccio crepi e con lui quella manica di creduloni presi bonariamente per il posteriore... fosse così, sarebbe tutto decisamente più facile. 
Ma la Chiesa, come ben sappiamo, pianta le sue radici persino sui marciapiedi, basti pensare agli insegnanti di religione cattolica sparsi in tutte le scuole pubbliche: i tagli del personale non li hanno nemmeno sfiorati, e la cosa bella è che non servono, fondamentalmente, a un cazzo. Si giustificano dicendo, non appena entrano in una classe, che loro non fanno catechismo... ma allora, che vengono pagati a fare? Sfogliare il registro? Mi sa di sì.
Quella cattolica è una mentalità impiantata a forza nelle teste di buona parte degli italiani, liberarsene richiederà forse molto più di 5 decenni...

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Lun 23 Giu - 15:06

Certo, prima che il cristianesimo venga relegato alla sfera dei miti come è accaduto per tutti gli altri culti servirà una barilata di anni. Intendevo fare riferimento ad un periodo storico in cui l'ingerenza storica viene resa un filo più relativa dai nuovi costumi sociali, che poi tanto nuovi alla prova dei fatti non sono, perché si rifanno al principio di autodeterminazione.

Come hai scritto nei tuoi esempi, un primo passo potrebbe essere questo: se uno vi tiene proprio, che si tenga una catenina o una collezione di santini formato poster nello zaino, se frequenta una scuola, oppure si porti un tablet con lo sfondo intercambiabile di 5.700 esempi di carità passata. In questo modo si potrebbe ad esempio risolvere, almeno parzialmente, la questione crocifisso, così per dire

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 16:13

Ecco, appunto: qui in Italia si fanno polemiche persino per togliere un paio di pezzi di legno incrociati con sopra attaccata una statuina a forma di cristo, senza nemmeno considerare che rimuovere i crocefissi dai luoghi pubblici sia un segno di rispetto verso chi crede in altre religioni -o non crede in generale- e di equità, indipendentemente dal (non)credo... la cosa ironica è che nella mia classe sta proprio attaccato alla parete adiacente al mio banco, praticamente ce l'ho sopra la testa.

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Lun 23 Giu - 16:32

Forse, se vuoi fare un exploit verbale che ti aiuterebbe a cacciarlo via (magari con defenestrazione annessa), potresti un giorno alzarti e dire "Non trovate poco fantasioso o poco educativo che una divinità mandi un figlio, di cui ha certezza che risorgerà, a fingere una morte per riscattare le persone da un peccato che si è inventato lui stesso?" come a voler dire "voglio fare il falegname, ma per pestarmi le dita a martellate".

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 16:39

Ottimo suggerimento, a settembre prenderò in considerazione la defenestrazione  hihihihih

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Lun 23 Giu - 16:55

Ricordo che quando ero alle superiori, ci girava in testa di rimpiazzare quell'ora con qualcosa che assomigliasse ad uno "studio comparativo delle religioni", per dare un nome altisonante al classico cazzeggio. Ma anche se durante quell'ora settimanale avessero adottato questo suggerimento, ci avrebbero negato l'ora suggerendo che "le radici dell'Italia sono ancorate al cristianesimo"... Accantonato pure per un momento il fatto che questo non corrisponde a verità, a loro l'inglese o il tedesco sembrano forse lingue italiane?

Due pesi, due misure.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 17:04

Un classico, mascherare il volgare "lavaggio del cervello con preghiera annessa" con "studio comparativo delle religioni".
Personalmente, nell'appena terminato anno scolastico, io preferivo sparire tra i banchi a fondo classe durante i due minuti di preghiera, per poi sbucare fuori al momento dell'appello. Come "lezione", la prof o ci stordiva con dei film interminabili e interessanti tanto quanto un lavandino, o ci assegnava dei temi da terza elementare, cui ero solita astenermi  mgreen

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Lun 23 Giu - 17:20

Per me, prima, seconda, terza, quarta e quinta superiore (financo la maturità allucinante con un ventilatore con il turbo dei biplani di Pearl Harbor puntatomi addosso dal commissario esterno) sono stati una battaglia navale, per rimanere nel lessico militaresco. Nell'ora di religione: "Ragazza, ci sei?" (riferito al mio vagheggiare con lo sguardo nelle caselle delle navi affondate) - io: "D 7, no!!!" E giù blasfemie, ma mentali, perché il figliolo che insegnava a noi era talmente buono di natura da far capire che non aveva potuto opporre un solo "perché" al lavoro che ora gli dava il pane.

L'incapacità di mettersi in questione nel profondo è una galera.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 17:30

ahahahahahah  
Se la mia vicina di banco non fosse una credente fermamente convinta che dedicarsi al consueto cazzeggio durante l'ora di religione sia immorale, a quest'ora avrei adottato anch'io il metodo "battaglia navale", o magari un bel torneo a tris  ok 
D'altronde, per fare questo mestiere ci vuole una bella mazzata a tutti i possibili "perché" che potrebbero insorgere, sennò si saluta lo stipendio...

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Justine il Lun 23 Giu - 17:38

Io mi darei alla carriera di Walter White, piuttosto.
Altrimenti si fa come quel noto prete che ad un certo punto della vita, concisamente, affermò che le sue recite erano tutte boiate e che era consapevole dello sfruttamento della pantomima per impedire sollevamenti di popolo o improvvise cadute di speranza.

È la mentalità parassitaria tipica dell'umano: non mi so ritagliare un senso personale? Bene, demando tutto a quella che si ritiene una causa più elevata.

E poi? È tutto lì.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15310
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Giu - 18:56

FuoriDagliSchemi ha scritto:Ecco, appunto: qui in Italia si fanno polemiche persino per togliere un paio di pezzi di legno incrociati con sopra attaccata una statuina a forma di cristo, senza nemmeno considerare che rimuovere i crocefissi dai luoghi pubblici sia un segno di rispetto verso chi crede in altre religioni -o non crede in generale- e di equità, indipendentemente dal (non)credo... la cosa ironica è che nella mia classe sta proprio attaccato alla parete adiacente al mio banco, praticamente ce l'ho sopra la testa.

Toglilo platealmente, di' che a te avere sopra la testa un simbolo che rappresenta uno strumento di tortura e di morte non va e vedi cosa succede.

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 19:00

Infatti non scherzavo quando ho detto che a settembre avrei considerato la defenestrazione, sono capace di farlo davvero. Così come sono stata capace di dire alla mia prof di religione che sono atea, diversamente da quanto gli altri si aspettassero  ok

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Giu - 19:10

FuoriDagliSchemi ha scritto:Infatti non scherzavo quando ho detto che a settembre avrei considerato la defenestrazione, sono capace di farlo davvero. Così come sono stata capace di dire alla mia prof di religione che sono atea, diversamente da quanto gli altri si aspettassero  ok

Se hai le spalle abbastanza larghe da sopportare l'eventuale putifarre che si potrebbe scatenare, fallo  ok

Io qualche settimana fa l'ho fatto nella stanza di ospedale dove ero ricoverato per una piccola operazione, e nessuno ha detto un cazzo (Sarà stata anche la mia faccia ah ah)

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale e inintenzionale.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49073
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che ne sarà del clero dopo la confisca del vaticano?

Messaggio Da FuoriDagliSchemi il Lun 23 Giu - 19:18

Non per vantarmi, ma me la cavo abbastanza bene con i discorsi, non dovrei avere troppe difficoltà a far valere i miei diritti... e a istituire il lancio del crocefisso  mgreen

FuoriDagliSchemi
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 296
Età : 17
Località : Il Profondo Sud
Occupazione/Hobby : Studentessa/punk a tempo pieno
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum