Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da ermetesilente il Ven 4 Lug - 12:44

La risposta pare scontata, ma non lo è... la grande chiesa universalista che ospitiamo nel Lazio e che ha propaggini in tutto il mondo è un grande business, tuttavia ha anche grandissime spese... invece al contrario le chiese piccole hanno meno giri di soldi ma anche poche spese e poche strutture da mantenere.
C'è qualche dato attendibile?

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Minsky il Ven 4 Lug - 12:48

ermetesilente ha scritto:La risposta pare scontata, ma non lo è... la grande chiesa universalista che ospitiamo nel Lazio e che ha propaggini in tutto il mondo è un grande business, tuttavia ha anche grandissime spese... invece al contrario le chiese piccole hanno meno giri di soldi ma anche poche spese e poche strutture da mantenere.
C'è qualche dato attendibile?
L'unico dato attendibile è che sono comunque tutti soldi rubati alla gente.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Ospite il Ven 4 Lug - 12:57

Solo una parola:  quoto..

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da ermetesilente il Ven 4 Lug - 13:08

Sì, ma dal punto di vista degli imbroglioni, conviene più far parte di una grande multinazionale, con tutti i rischi che comporta ciò, oppure di una piccola realtà ben radicata sul territorio, autocefala?

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Ospite il Ven 4 Lug - 13:13

La grande multinazionale gode dei privilegi di mass media, notorietà a livello mondiale, autoconferito diritto di lavare il cervello e indiscussa solennità attribuita da una mandria di pecore etichettete sotto la dicitura di "fedeli"... immagino bastino a compensare i rischi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Lug - 13:57

Con la sola apertura al pellegrinaggio, grazie all'extraterritorialità e ad una serie di norme volte a facilitare (leggasi: incassare) quanto necessario per coprire le spese organizzative di grandi parate, possiamo dire che le chiese-principato potrebbero concorrere con la Merrill Lynch. Chiaro che le iniziative vanno propagginate ed affiancate a realtà locali, il rischio di sezionamento mediatico modello Scientology rimane sempre alto.
D'altronde in tempi come questi si sceglie di correre ai ripari esclusivamente quando il crack è vicino, tu pensa che anche la sfera pubblica deve vedere contaminazioni da parte di distributori affiliati ai culti di film quali "God is not dead" o favole del genere, a spese materiali e mentali delle persone. Finchê gli ingranaggi vengono oliati, con entusiasmo o mestizia, da piccole e grandi realtà ecclesiastiche congiunte, la macchina non può rompersi. Difficile dunque dire se esista vera differenza tra l'imbrogliare in media o larga scala, l'effetto butterfly è assicurato

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Ospite il Ven 4 Lug - 14:25

Che vivessero di frode e brainwashing è risaputo, ma solo agli occhi di chi non si fa incantare. Per il resto, basta un film o una pagina di settimanale a mantenere attiva la frode.
A tal proposito, leggevo tempo fa in una rivista -di quelle che vengono laciate su un mobiletto del bagno perché hanno un preciso scopo ai fini della digestione- che ormai la gente è talmente convinta che le funzioni religiose debbano necessariamente farsi largo in TV, al punto che si lamenta se la Rai manda degli inviati al Vaticano che parlano -cosa per cui vengono pagati, quindi del tutto lecita- mentre si celebra la messa per un qualche evento (forse era la venuta tanto acclamata di papa ciccio...). Cioè, si lamemtano con un editore di un settimanale se gli inviati svolgono il loro lavoro anziché stare in religioso silenzio, per un servizio che per di più ritengono di "fondamentale importanza", come se TUTTI in Italia acclamassimo commossi il papa, come se non fosse una sfacciata presa di parte per la religione cattolica, come se quel semplice servizio non fosse prova di quanto lo stato italiano non si curi realmente della laicità ma, anzi, le emittenti televisive fanno a gara per lo share, e la massa di addormentati altro non fa che rimpinguare le casse dell'una e dell'altra parte (si pensi ad esempio al settimanale "Il mio Papa" o "Famiglia Cristiana").

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Lug - 14:46

Un po' siamo comunque stati fortunati quando Ciccio ha liberato le colombe attaccate dai corvi, si sono limitati a fare report su "un infausto presagio". Peccato debbano avverarsi ancora quelli dei tempi in cui le colombe venivano attaccate nel Medioevo.

Come si può notare da questo, l'enfasi viene poggiata sugli eventi con un certo soggettivismo di fondo, nel senso: non possiamo fregare la gente dicendo che il mondo finirà per via di due colombe, la gente ormai crede a Nibiru e alle profezie simili a quelle Maya. Ormai la new age in campo superstizioni sta surclassando i classici santi, per cui si limitano a parlare di etica e dell c.d. bontà per inquadrare le genti.

Come se non si sapesse abbastanza che la terra non è un granello nell'occhio dell'universo, ma qualcosa di così irrilevante la cui scomparsa non avrebbe alcun ruolo nell'economia delle cose. Si gioca perciò sull'attribuire influenza alle cose che mai verranno, al giorno in cui ci sarà giustizia (?) e si galopperà verso i paradisi. Quello è il loro concetto sopravvivenziale, per le chiese di ogni dimensione e latitudine. E collocazione temporale, naturalmente. La gente è brocca oggi come ventunmila anni fa...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Ospite il Ven 4 Lug - 15:36

Le profezie sugli "infausti presagi" le avranno messe in lista d'attesa... 

Risulta tristemente noto come la gente sia, per la maggiore, di indicibile stupidità. La scaramanzia e la superstizione ne sono le prove, ma il lato peggiore della situazione è che le persone non se ne rendono nemmeno conto: nel "periodo Maya" c'era persino chi si andava a cercare una specie di oroscopo Maya su Internet, che descriveva il carattere generale di una persona in base alla sua data di nascita. Ebbene sì, ci credevano pure, come se dei corpi celesti privi di qualsivoglia volontà o pensiero si fossero appositamente allineati per generare un influsso sul carattere dei nascituri di quella particolare giornata. E qui mi viene voglia di chiedergli se per caso fosse un concetto applicabile anche ad altre forme di vita oltre quella terrestre, se su un altro pianeta abitato -immagino sia plausibile ipotizzare che esistano magari altre forme di vita sperdute nell'Universo a parte noi terrestri- le stelle e i pianeti avessero anche loro influssi sui nascituri.
Poi risulta normale che si creda anche in divinità e affini, a tutto vantaggio di chi se ne fa "portavoce"...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da primaverino il Ven 4 Lug - 16:11

FuoriDagliSchemi ha scritto:Le profezie sugli "infausti presagi" le avranno messe in lista d'attesa... 

Risulta tristemente noto come la gente sia, per la maggiore, di indicibile stupidità.

Mah... Lavoro a contatto col pubblico da almeno un quarto di secolo e debbo dirti che tutta questa stupidità, francamente, non la vedo...
Mi è capitato di ascoltare discorsi di buon senso anche da parte di persone che non avevano titoli di studio particolarmente elevati, al pari di autentici imbecilli magari laureati (o plurilaureati) anche e soprattutto a seconda delle tematiche affrontate.
Certo esiste il "gesto scaramantico" o la superstizione comunque la si intenda, ma non ravviso gli estremi per una sorta di "condanna senza appello" della gente...
Forse perché mi considero parte di loro e non appartenente a nessuna élite (la cui presunta "superiorità intellettuale" risulta peraltro tutta da dimostrare) di illuminati o liberi pensatori che dir si voglia.
Al fine di meglio comprendere il tuo pensiero (e col tuo permesso, ça va sans dire...) vorrei porti alcune domande alle quali rispondo tra parentesi...
Chi crede in Dio è stupido? (ne ho conosciuti di veramente stupidi... Ma anche no)
Chi è ateo è stupido? (ne ho conosciuti anche su questo forum)
Chi segue il calcio è stupido? (Ne ho conosciuti di veramente intelligenti... Ovviamente non si parlava solo di calcio...)
Chi guarda il Grande Fratello è stupido? (mi vien da dire di si, ma con beneficio d'inventario... Vidi la prima puntata con Daria Bignardi e quella successiva... Considerai che non faceva per me, trovandolo di una noia mortale, ma debbo dirti che pure il giuoco del Bridge lo trovo noioso, mentre invece in certi ambiti è segno di raffinatezza e intelligenza...)  mgreen 
Chi sta "tirato" tutto l'anno risparmiando su tutto, ma poi va in ferie tre settimane in una prestigiosa (o presunta tale) località per apparire ciò che non è, è stupido? (Di primo acchito mi verrebbe da risponder di si... E penso che la cosa accomuni atei & credenti, ma tuttavia se queste benedette tre settimane gli bastano per rigenerarsi e sopportare le altre quarantanove come meglio può, direi che tanto stupido non è...).
Si potrebbe continuare praticamente all'infinito, tuttavia, solo per amor di discussione, mi piacerebbe sapere come la pensi.
 wink.. 
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Lug - 16:27

Siamo fortunati perché la stupidità, per quanto ampia quanto gli infiniti cantoriani, è comunque circoscrivibile ad una definizione. Se l'intelligenza è massimizzare una rendita o un certo set di materie prime, che possiamo far combaciare con oggetti fisici o peculiarità psichiche, la stupidità è sperperarle.
Convincersi e convincere della genuinità di qualcosa senza saperla giustificare solidamente? Stupidità.
Credere che dopo 100 tentativi il 101esimo dovrà andare perché "siamo costanti e il destino (?) ci premia"! Stupidità.
Soffermarsi per ore a ripetere lo stesso gesto o la stessa sequenza scaramantica nonostante nulla cambi? Stupidità.
Quando si devia palesemente dal territorio dell'apprensione e dal voler credere che tutto sia "fatto a misura di persona", lì giunge l'intelligenza...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Ospite il Ven 4 Lug - 16:43

Non volevo implicare che chi credesse in dio fosse stupido, e chi fosse ateo dovesse essere "superiore".
Trovo carenti di materia grigia quelle persone che si affidano a tutto -e qui mi riferivo a scaramanzie e varie intese seriamente- senza nemmeno pensarci su, che credono magari alla prima bufala di turno, anche se non lo ammettono esplicitamente -come quella storia della profezia Maya, e conosco persone che ne erano realmente intimorite-.

Seguire o meno uno sport o un reality show non lo trovo un valido motivo per dire se una persona sia più o meno intelligente: magari c'è gente che prende animatamente parte a ciò che vede (tipo sputare fiamme dagli occhi per un rigore sbagliato), ma poi dimostra di saper pensare con un proprio cervello, pertanto i programmi TV possono essere svago/passione, ma non un vero e proprio indice di intelligenza.
Anche per l'esempio sulle vacanze siamo in ambito che varia da persona a persona.

L'ultima frase del mio post era riferita a chi si lascia abbindolare da tutto senza riflettere su niente, non volevo dire che tutti i credenti fossero degli appassionati di oroscopi e profezie, per intenderci.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Justine il Ven 4 Lug - 17:14

Fuori è decisamente molto più equilibrata di me; non appena vedo qualcuno seguire ossessivamente gli sport alla tv mi viene da dire: ma scendere in cortile e muoversi un po' in prima persona? Oppure, a quelli che seguono GF e affini senza alcuna altra ragione di vita che sottostare al pacchianesimo e al finto glam: Sicuro non ci sia niente di meglio da fare, imparare, costruire?

La vita è talmente breve che pensare di metterla da parte per il superfluo o l'innecessario è quasi un crimine...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da paolo1951 il Ven 4 Lug - 17:17

primaverino ha scritto:
FuoriDagliSchemi ha scritto:Le profezie sugli "infausti presagi" le avranno messe in lista d'attesa... 

Risulta tristemente noto come la gente sia, per la maggiore, di indicibile stupidità.

Mah... Lavoro a contatto col pubblico da almeno un quarto di secolo e debbo dirti che tutta questa stupidità, francamente, non la vedo...
Mi è capitato di ascoltare discorsi di buon senso anche da parte di persone che non avevano titoli di studio particolarmente elevati, al pari di autentici imbecilli magari laureati (o plurilaureati) anche e soprattutto a seconda delle tematiche affrontate.
Certo esiste il "gesto scaramantico" o la superstizione comunque la si intenda, ma non ravviso gli estremi per una sorta di "condanna senza appello" della gente...
 
Per un verso ti do pienamente ragione! troppo spesso il bue dice "cornuto" all'asino.
Però il fatto che il buon Dio abbia più o meno equamente distribuito la stupidità in tutte le categorie... non esclude che la stupidità sia in generale la caratteristica prevalente della specie umana.
Parlo di stupidità e non di livello di istruzione... anche se oggi (laurea o no poco importa, ma ... ) la mancanza di cultura quasi sempre è indice di poca intelligenza.
Più che nella "superstizione" o nella "religione" (che per inciso in latino venivano accomunate con lo stesso vocabolo "religio") io vedrei la stupidità nel non saper riconoscere, ammettere l'irrazionalità di tanti nostri comportamenti, nel pretendere che la nostra verità di "comodo" sia invece la Verità assoluta.

avatar
paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 66
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da ermetesilente il Sab 5 Lug - 9:32

FuoriDagliSchemi ha scritto:Le profezie sugli "infausti presagi" le avranno messe in lista d'attesa... 

Risulta tristemente noto come la gente sia, per la maggiore, di indicibile stupidità. La scaramanzia e la superstizione ne sono le prove, ma il lato peggiore della situazione è che le persone non se ne rendono nemmeno conto: nel "periodo Maya" c'era persino chi si andava a cercare una specie di oroscopo Maya su Internet, che descriveva il carattere generale di una persona in base alla sua data di nascita. Ebbene sì, ci credevano pure, come se dei corpi celesti privi di qualsivoglia volontà o pensiero si fossero appositamente allineati per generare un influsso sul carattere dei nascituri di quella particolare giornata. E qui mi viene voglia di chiedergli se per caso fosse un concetto applicabile anche ad altre forme di vita oltre quella terrestre, se su un altro pianeta abitato -immagino sia plausibile ipotizzare che esistano magari altre forme di vita sperdute nell'Universo a parte noi terrestri- le stelle e i pianeti avessero anche loro influssi sui nascituri.
Poi risulta normale che si creda anche in divinità e affini, a tutto vantaggio di chi se ne fa "portavoce"...

E' terribile, ma è vero... ricordo che in quei giorni parlai con un gruppo di ragazzini e fui costretto a rassicurarli sull'irrealtà di quel mangime fanatico millenarista, tuttavia ascrissi la loro credulità alla loro età acerba e non ci feci alcun caso... quale il mio stupore misto a orrore quando al bar sentii le stesse frasi pronunciate da uomini adulti e maturi!

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Chiese piccole e chiese grandi... quali guadagnano di più?

Messaggio Da Justine il Sab 5 Lug - 9:49

Credo che la superstizione abbia tuttavia radici biologiche ed evoluzionistiche, anche se pare una contraddizione.

Formalmente, essere attenti verso un più elevato numero di pericoli (anche immaginari, come avviene in questo caso), permette naturalmente di immaginare soluzioni a profusione. Quindi, credere di essere vittima di cospirazioni, magheggi et similia, dovrebbe avere l'effetto placebo, sull'ego del paranoico, di studiare quante più tattiche per proteggersi.

E il parallelismo con il bisogno di proteggersi e le religioni è piuttosto evidente.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum