La raffinatissima cultura musulmana

Pagina 5 di 32 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 18 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Hara2 il Mar 12 Ago - 13:35

http://it.euronews.com/2014/08/11/jihadista-australiano-porta-figli-in-siria-bimbo-mostra-una-testa-mozzata-in-/

Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1762
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Mar 12 Ago - 14:34

Insisto nella mia tesi e cioè che più di questi "esempi" granguignoleschi a me della cultura islamica colpisce altro:
APOSTASIA, è per tutti gli Islamici una colpa/reato gravissimo!
Un non-islamico è più o meno tollerato (in passato lo era di più... ma anche oggi, fatte le debite, eccezioni, persino un ateo se è un occidentale non trova difficoltà a vivere in un paese islamico) ma per chi ha avuto la sventura di nascere da un padre mussulmano e successivamente ha aperto gli occhi su cosa sia l'Islam... son dolori. Anche in paesi dove non ti condannano penalmente per tale colpa, questa persona viene comunque vista da tutti come un rinnegato, un traditore, ... un farabutto di cui proprio non ci si può fidare!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 15:59

paolo1951 ha scritto:Insisto nella mia tesi e cioè che più di questi "esempi" granguignoleschi a me della cultura islamica colpisce altro:
APOSTASIA, è per tutti gli Islamici una colpa/reato gravissimo!
Un non-islamico è più o meno tollerato (in passato lo era di più... ma anche oggi, fatte le debite, eccezioni, persino un ateo se è un occidentale non trova difficoltà a vivere in un paese islamico) ma per chi ha avuto la sventura di nascere da un padre mussulmano e successivamente ha aperto gli occhi su cosa sia l'Islam... son dolori. Anche in paesi dove non ti condannano penalmente per tale colpa, questa persona viene comunque vista da tutti come un rinnegato, un traditore, ... un farabutto di cui proprio non ci si può fidare!
Non è esattissimo. Nella relativamente "mite" Indonesia, sei obbligato a dichiarare di essere credente di una religione per ottenere il visto d'ingresso - gli atei non sono previsti.
Gli atei mussulmani peraltro sono rarissimi, per un islamico è più facile cambiare personaggio di fantasia che eliminarlo del tutto. Però ci sono alcuni atei, e sarebbe un bel gesto almeno spendere una parola di stima e incoraggiamento verso di loro; per esempio:
https://www.facebook.com/pages/Afghan-Atheists/247734328587044?fref=ts

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 16:05

Per tornare in tema...

oggi un altro bellissimo episodio della serie "giustizia islamica: velocità ed efficienza"

https://www.facebook.com/photo.php?v=608806399236919

... è un reportage così ben fatto da rendere superfluo ogni commento.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 16:08

Premessa: post lunghetto e assai vago perché per poter parlare chiaro bisogna avere le idee chiare... Ancora non le ho.
Spero che serva almeno come spunto di riflessione e mi auguro che chi ne sappia più di me mi aiuti a meglio definire la posizione.
Grazie anticipate, boyz'n'girls...  ok 

paolo1951 ha scritto:Insisto nella mia tesi e cioè che più di questi "esempi" granguignoleschi a me della cultura islamica colpisce altro:
APOSTASIA, è per tutti gli Islamici una colpa/reato gravissimo!
Un non-islamico è più o meno tollerato (in passato lo era di più... ma anche oggi, fatte le debite, eccezioni, persino un ateo se è un occidentale non trova difficoltà a vivere in un paese islamico) ma per chi ha avuto la sventura di nascere da un padre mussulmano e successivamente ha aperto gli occhi su cosa sia l'Islam... son dolori. Anche in paesi dove non ti condannano penalmente per tale colpa, questa persona viene comunque vista da tutti come un rinnegato, un traditore, ... un farabutto di cui proprio non ci si può fidare!

Beh... Io non l'ho mai conosciuta ma i miei antenati mi dicevano che la mia bisnonna (classe 1871, mi pare...) era solita apostrofare i "disertori" alla messa domenicale con la frase: "Parchè te ve minga a mésa?... Te s'é diventà ebreo?..."
Fin qui siamo all'invettiva all'acqua di rose...
Altro paio di maniche è "isolare" socialmente l'apostata in questione...
Altro paio di maniche ancora, il processarlo e mandarlo a morte.
Non ho peraltro esperienza alcuna di musulmani nei loro Paesi non avendo mai visitato alcuno Stato islamico in vita mia.
Stando a quanto sento e leggo pare che colà siano tutt'altro che concilianti in materia di religione e se lo dice gente che ha visitato più d'un Paese islamico, senza peraltro limitarsi al "villaggio vacanze", non ho motivo di dubitare di tale informazione e tuttavia mi chiedevo se davvero tutti i musulmani siano parimenti tetragoni e invasati, oppure esistano delle sfumature o magari delle differenze profonde legate alle rispettive culture di provenienza e alle diverse tradizioni che possono pure variare assai da Paese a Paese...
Leggevo poc'anzi la lista degli Stati aderenti alla Conferenza Islamica per la Cooperazione (praticamente l'elenco dei Paesi musulmani tout court).
Sono 57 Stati assai diversi tra loro...
Il c.d. Mondo arabo è minoritario per numero e per popolazione, tanto per dire...
Il primo Paese musulmano del mondo è l'Indonesia (200 mln di fedeli che rappresentano il 90% della popolazione totale).
Il secondo è il Pakistan (tutt'altra gente, direi...) con 180 mln praticamente tutti musulmani (se non altro perché laggiù non scherzano un cazzo, la percentuale di fanatici pare decisiva e se non la pensi come loro è meglio che non lo dici, giacché tra un coraggioso e uno stupido/suicida non c'è alcuna differenza in termini di aspettativa di vita...).
Il terzo è l'India (dove i musulmani sono solo il 13% della popolazione, ma se consideriamo che stanno a circa 1,2 mld totali, peraltro "stimati", significa che i muslim sono almeno 150 milioni...).
Nell'elenco figurano peraltro il Senegal e la Nigeria (chi ha avuto modo di conoscere esponenti di entrambi questi popoli penso conosca almeno superficialmente la notevole differenza che intercorre a livello di mentalità) e pure Paesi diversissimi quali  il Turkmenistan o la Costa d'Avorio... O il Kazakistan e l'Uganda (quella dove il vescovo Tal de' Tali predicava lo sterminio dei non cristiani, ricordate?... Guarda te quant'è vario 'sto pianeta...) Nell'elenco degli aderenti alla Conferenza c'è anche l'Albania...
Per chi non lo sapesse il 90% degli albanesi è musulmano.
Ebbene delle molte decine di albanesi che ho conosciuto non ce n'è mai stato uno che abbia fatto riferimento alcuno all'Islam nemmeno di striscio...
Permettetemi di abusare ulteriormente della vostra pazienza nel rammentare che gli albanesi del Sud hanno prevalente tradizione di cucina di pesce, mentre quelli del Nord (montanari) a prevalenza di carne...  Ho avuto diversi clienti del Nord-Albania per vari menù-cerimonia/feste etc. nel mio locale e quando si è trattato di carne a nessuno è venuto in mente di rammentarmi che "Non si mangia maiale, come prescrive il Profeta", cosa del tutto impensabile per arabi e muslim del sub-continente indiano.
Per non parlare dell'alcool che (almeno per gli uomini, le donne bevono poco e niente) scorre letteralmente a fiumi...
Aggiungo che tra i molti dipendenti musulmani (Bengalesi, marocchini, albanesi, pachistani, tunisini ed egiziani) che hanno prestato servizio nel mio locale negli ultimi dieci anni, nemmeno tutti erano astemi e una buona parte di loro non faceva neppure il Ramadan... E che il figlio della mia aiuto-cuoca lavapiatti è solito ordinare la pizza al prosciutto...

Commenti?...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 16:18

Minsky ha scritto:Per tornare in tema...

oggi un altro bellissimo episodio della serie "giustizia islamica: velocità ed efficienza"

https://www.facebook.com/photo.php?v=608806399236919

... è un reportage così ben fatto da rendere superfluo ogni commento.

Dov'è avvenuta l'esecuzione?
Di quale reato erano accusati i condannati a morte?

Semplice curiosità, of course...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 16:21

primaverino ha scritto:

1) Dov'è avvenuta l'esecuzione?
2) Di quale reato erano accusati i condannati a morte?

Semplice curiosità, of course...

  1. Iraq
  2. Di essere ancora vivi

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Justine il Mar 12 Ago - 16:24

In Pakistan è sufficiente pronunciare la parola "umanesimo" per essere messi al centro di operazioni terroristiche; da appassionata di transumanesimo ho avuto occasione in passato di scambiare due parole con Aqab Malik (è una sorta di futurista, cercare su internet per eventuali info) e mi ha spiegato come per palesare determinate linee di pensiero (ben oltre il discorso meramente religioso) si debba necessariamente emigrare... Non per nulla è spesso di casa in UK

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 16:25

Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:

1) Dov'è avvenuta l'esecuzione?
2) Di quale reato erano accusati i condannati a morte?

Semplice curiosità, of course...

  1. Iraq
  2. Di essere ancora vivi


Di essere ancora vivi?... Ovvero?...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Mar 12 Ago - 16:35

Minsky ha scritto:
paolo1951 ha scritto:Insisto nella mia tesi e cioè che più di questi "esempi" granguignoleschi a me della cultura islamica colpisce altro:
APOSTASIA, è per tutti gli Islamici una colpa/reato gravissimo!
Un non-islamico è più o meno tollerato (in passato lo era di più... ma anche oggi, fatte le debite, eccezioni, persino un ateo se è un occidentale non trova difficoltà a vivere in un paese islamico) ma per chi ha avuto la sventura di nascere da un padre mussulmano e successivamente ha aperto gli occhi su cosa sia l'Islam... son dolori. Anche in paesi dove non ti condannano penalmente per tale colpa, questa persona viene comunque vista da tutti come un rinnegato, un traditore, ... un farabutto di cui proprio non ci si può fidare!
Non è esattissimo. Nella relativamente "mite" Indonesia, sei obbligato a dichiarare di essere credente di una religione per ottenere il visto d'ingresso - gli atei non sono previsti.
Gli atei mussulmani peraltro sono rarissimi, per un islamico è più facile cambiare personaggio di fantasia che eliminarlo del tutto. Però ci sono alcuni atei, e sarebbe un bel gesto almeno spendere una parola di stima e incoraggiamento verso di loro; per esempio:
https://www.facebook.com/pages/Afghan-Atheists/247734328587044?fref=ts
Giustissima la tua osservazione... ma è una cosa abbastanza "formale", esisteva persino nel semilaico Iraq di Sadam Hussein, basta insomma una dichiarazione... e poi naturalmente devi evitare di fare propaganda per le tue idee!
Ma ti assicuro che l'idea di un mussulmano che ha cambiato idea fa proprio orrore anche ai così detti moderati... è per loro inconcepibile.
Ok, non è che su questo punto la CCAR sia molto meglio in linea di principio, la scomunica latae sententiae è infatti ancor oggi formalmente prevista nei seguenti casi:

  • apostasia ed eresia; agli scismatici è comminata la medesima pena
  • profanazione delle specie consacrate, oppure la loro asportazione o conservazione a scopo sacrilego
  • violenza fisica contro il Romano Pontefice
  • L'assoluzione del complice nel peccato contro il sesto comandamento del Decalogo ("Non commettere adulterio") da parte di un presbitero o vescovo
  • consacrazione di vescovi senza mandato pontificio, e chi da esso ricevette la consacrazione
  • violazione diretta da parte del confessore del sigillo sacramentale
  • procurare l'aborto ottenendo l'effetto

Come si può vedere tutti casi di delitti estremamente gravi tra i quali non figurano però l'omicidio, il genocidio, la riduzione in schiavitù del prossimo, ecc. ecc.
Però diciamoci la verità qui da noi queste cose la maggior parte di preti manco le sa...  moon

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 16:35

primaverino ha scritto:...

Commenti?...
Sono tutte osservazioni molto acute. Dell'Indonesia posso dire per esperienza diretta che l'islam, nonostante sia la religione più diffusa, è presente in forma molto attenuata. Sì, è vero che i lavoratori, tanto per fare un esempio, hanno diritto a tutte le interruzioni per eseguire le 5 devozioni (ma durante l'orario di lavoro mi par di ricordare che ne cadano solo due o tre) giornaliere, ma si capisce che si tratta più che altro di una scusa per rilassarsi un po'. Quando non devono lavorare, saltano allegramente le preghiere per dedicarsi ad attività più piacevoli. Non mi risulta che ci siano kamikaze attentatori (almeno non autoctoni), e le donne sono trattate in maniera abbastanza dignitosa e godono di una certa libertà. Questo si spiega, perché l'Indonesia fino a due secoli fa all'incirca era colonia olandese, e per molti secoli è stata buddhista. L'impronta mite e umana del buddhismo è rimasta attraverso le generazioni. Penso che dipenda da questo.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Justine il Mar 12 Ago - 16:36

Secondo me "essere vivi" va presa in senso letterale. In quei posti, io non mi azzarderei neanche a grattarmi un sopracciglio

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 16:37

primaverino ha scritto:

Di essere ancora vivi?... Ovvero?...
Ovvero non hanno fatto nulla! È gente inerme massacrata solo per dimostrare ferocia e impressionare i nemici.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 16:39

Loki ha scritto:In Pakistan è sufficiente pronunciare la parola "umanesimo" per essere messi al centro di operazioni terroristiche; da appassionata di transumanesimo ho avuto occasione in passato di scambiare due parole con Aqab Malik (è una sorta di futurista, cercare su internet per eventuali info) e mi ha spiegato come per palesare determinate linee di pensiero (ben oltre il discorso meramente religioso) si debba necessariamente emigrare... Non per nulla è spesso di casa in UK

Grazie per le info, gentilissima, ma dato che non so l'inglese (ho trovato solo riferimenti nella lingua d'Albione...) mi piacerebbe saperne di più in madrelingua (la mia)
Se ti va puoi esplicitare qui, o se preferisci manda pure un MP; ne sarò lieto.
Relativamente al transumanesimo, penso ci siano gli estremi per aprire un thread apposito (ammesso che già non ve ne sia uno).
Di che si tratta?

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Justine il Mar 12 Ago - 16:45

primaverino ha scritto:
Loki ha scritto:In Pakistan è sufficiente pronunciare la parola "umanesimo" per essere messi al centro di operazioni terroristiche; da appassionata di transumanesimo ho avuto occasione in passato di scambiare due parole con Aqab Malik (è una sorta di futurista, cercare su internet per eventuali info) e mi ha spiegato come per palesare determinate linee di pensiero (ben oltre il discorso meramente religioso) si debba necessariamente emigrare... Non per nulla è spesso di casa in UK

Grazie per le info, gentilissima, ma dato che non so l'inglese (ho trovato solo riferimenti nella lingua d'Albione...) mi piacerebbe saperne di più in madrelingua (la mia)
Se ti va puoi esplicitare qui, o se preferisci manda pure un MP; ne sarò lieto.
Relativamente al transumanesimo, penso ci siano gli estremi per aprire un thread apposito (ammesso che già non ve ne sia uno).
Di che si tratta?

Non appena rientro @ casa (sono a bordo dello smartphone, fatico un po') ti invio qualche traduzione via MP.

Per quanto riguarda il Transumanesimo... Mi viene un po' da perdere i sensi, perché se su questo forum ci sono state liti, sono un nonnulla rispetto a quelle che questo argomento potrebbe ingenerare con le sue sfaccettature al limite del miriadico... Forse è bene evitare, in tutta onestà.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Mar 12 Ago - 16:53

Altra cosa che trovo molto "singolare" nell'Islam è la "morale sessuale":
i mussulmani non sono affatto come i beghini cristiani che hanno orrore della sessualità, anzi...
Giungono ad affermare che il piacere sessuale è una "anticipazione" che Allah ci ha dato sulla terra per farci capire quale "goduria" ci attende in Paradiso!
Anche su aborto e contraccezione non dico che siano "liberali" ma certo molto più permissivi della Chiesa cattolica.
Il coito interrotto per esempio è ammesso.
Alle moglie potete fare quello che volete (esclusa solo la sodomizzazione...) e questo anche se si tratta di pratiche sessuali che le interessate non gradiscono affatto...

Malgrado queste premesse e malgrado siano quasi tutti erotomani (se non maniaci sessuali), gli Islamici hanno un pazzesco "senso del pudore"... almeno in pubblico!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 17:01

Loki ha scritto:
primaverino ha scritto:
Relativamente al transumanesimo, penso ci siano gli estremi per aprire un thread apposito (ammesso che già non ve ne sia uno).
Di che si tratta?

1) Non appena rientro @ casa (sono a bordo dello smartphone, fatico un po') ti invio qualche traduzione via MP.

2) Per quanto riguarda il Transumanesimo... Mi viene un po' da perdere i sensi, perché se su questo forum ci sono state liti, sono un nonnulla rispetto a quelle che questo argomento potrebbe ingenerare con  le sue sfaccettature al limite del miriadico... Forse è bene evitare, in tutta onestà.

1) Grazie assai e in anticipo!  ok 
2) Dissento! Su questo forum non penso esistano preclusioni di sorta.
Penso valga la pena di parlarne, invece...
Aprilo 'sto thread, no?  ok

p.s.: avevo in mente di anticipare due mie "fisime" al riguardo, ma preferisco evitare, che sennò ci "bruciamo" l'argomento...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 17:19

paolo1951 ha scritto:Altra cosa che trovo molto "singolare" nell'Islam è la "morale sessuale":
i mussulmani non sono affatto come i beghini cristiani che hanno orrore della sessualità, anzi...
Giungono ad affermare che il piacere sessuale è una "anticipazione" che Allah ci ha dato sulla terra per farci capire quale "goduria" ci attende in Paradiso!
Anche su aborto e contraccezione non dico che siano "liberali" ma certo molto più permissivi della Chiesa cattolica.
Il coito interrotto per esempio è ammesso.
Alle moglie potete fare quello che volete (esclusa solo la sodomizzazione...) e questo anche se si tratta di pratiche sessuali che le interessate non gradiscono affatto...

Malgrado queste premesse e malgrado siano quasi tutti erotomani (se non maniaci sessuali), gli Islamici hanno un pazzesco "senso del pudore"... almeno in pubblico!
In effetti gli arabi musulmani sono ossessionati dal sesso. Non tutti sanno per esempio che i più antichi metodi per aumentare la turgidità del pene sono stati inventati dagli arabi. Ma un arabo non penserebbe di sfidare altri maschi a "misurarselo" come si fa da noi tra ragazzotti, nemmeno per sogno! Inorridisce al solo pensiero! Un arabo non si toglie nemmeno i pantaloni, in presenza di altri maschi. Hanno un senso del pudore davvero abnorme. Per esempio negli hotel dei Paesi arabi, almeno di media categoria, le camere matrimoniali dispongono di due bagni separati per maschio e femmina.

Tuttavia, onestamente, tutte queste piccole manie sono infine irrilevanti.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Mar 12 Ago - 18:12

Minsky ha scritto:Per tornare in tema...

oggi un altro bellissimo episodio della serie "giustizia islamica: velocità ed efficienza"

https://www.facebook.com/photo.php?v=608806399236919

... è un reportage così ben fatto da rendere superfluo ogni commento.

Io uno ce l'avevo, e lo ho messo sulla mia pagina di FB dove ho condiviso il video 2 minuti fa vai a vedere

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 18:17

Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:

Di essere ancora vivi?... Ovvero?...
Ovvero non hanno fatto nulla! È gente inerme massacrata solo per dimostrare ferocia e impressionare i nemici.

Aspetta un attimo: se sono "gente inerme" (ma che significa? Estraggono alcuni dei loro confratelli "a sorte" e li eliminano senza motivo!?!?!?) è un conto...
Se sono "nemici" (cioè a loro volta combattenti ridotti all'impotenza) è altro paio di maniche...
Sai, colà si va per le spicce... Non hanno avuto le stesse influenze culturali nostre e (presumo) non riconoscono fondamento giuridico alcuno (e qui mi associo) al marcissimo e del tutto parziale Tribunale Penale dell'Aja arbitrariamente chiamato a giudicare nel merito distinguendo tra "criminali di guerra" e "criminali di guerra" a seconda delle mutevoli simpatie USA e Occidentali in genere.*

Di cosa stiamo parlando?
Lo chiedo perché non vorrei si incorresse nel solito "errore" che prevede la chiara e netta identificazione del "nemico" in base al colore della pelle, alla religione, ai costumi etc...
Tanto per dirti, gli irlandesi del Nord e del Sud sono la "stessa gente", divisi pluridecennalmente e sostanzialmente per motivi politici che trovarono nel differente orientamento religioso una spinta ulteriore alla differenziazione reciproca per motivi ideologici del tutto subalterni (ancorché fortissimi e "fondanti" di quel "senso di appartenenza" che cementa tra loro anche persone molto diverse) alle vere motivazioni divisionali che vedevano i c.d. "protestanti" preferire la condizione subalterna al Regno Unito in cambio dell'appartenenza, seppur gregaria, ad uno "Stato vincente" e i cattolici che preferivano essere "morti di fame" ma padroni (a chiacchiere) del loro destino.

*) Sorvolando pacificamente sull'inaudita Istituzione medesima, che rappresenta una vera vergogna per l'Occidente, ipocritamente auto-elevatosi a "giudice del mondo" in base alla DUDU con la quale ci si può giusto pulirsi il culo, tanto rappresenta il vomitevole prodotto della presunzione tipica del c.d. "uomo bianco" che una volta colonizzava con la Croce e con la Spada e adesso lo fa diversamente...
Si chiama "progresso" mon ami... E non è più tempo di Crociate, vivaddio...
Fatte salve le necessarie operazioni di "Peace-keeping" naturalmente...
Son proprio tutti stupidi coloro che non accettano la globalizzazione in salsa occidental-Yankee... Chi non vorrebbe vivere come noi?...
"Tutti vorrebbero essere noi"... (cit.)
E' cambiata la musica ma i suonatori sono sempre gli stessi.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Mar 12 Ago - 18:23

Loki ha scritto:
Per quanto riguarda il Transumanesimo... Mi viene un po' da perdere i sensi, perché se su questo forum ci sono state liti, sono un nonnulla rispetto a quelle che questo argomento potrebbe ingenerare con  le sue sfaccettature al limite del miriadico... Forse è bene evitare, in tutta onestà.

Nono apri, apri  hihihihih 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Justine il Mar 12 Ago - 18:52

Ma un po', in fondo, ne abbiamo già parlato, quando ho aperto il thread sui trapianti (pardon- espianti) di cervello...
Dato che il miglioramento delle facoltà cognitive oltre i limiti umani è uno dei punti cardine del transumanesimo, si potrebbe innanzitutto sviluppare quell'argomento.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15360
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Mar 12 Ago - 19:18

Loki ha scritto:Ma un po', in fondo, ne abbiamo già parlato, quando ho aperto il thread sui trapianti (pardon- espianti) di cervello...
Dato che il miglioramento delle facoltà cognitive oltre i limiti umani è uno dei punti cardine del transumanesimo, si potrebbe innanzitutto sviluppare quell'argomento.

Beh cosa aspetti ad aprire una discussione? A me pare interessante

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da primaverino il Mar 12 Ago - 19:29

Rasputin ha scritto:
Loki ha scritto:Ma un po', in fondo, ne abbiamo già parlato, quando ho aperto il thread sui trapianti (pardon- espianti) di cervello...
Dato che il miglioramento delle facoltà cognitive oltre i limiti umani è uno dei punti cardine del transumanesimo, si potrebbe innanzitutto sviluppare quell'argomento.

Beh cosa aspetti ad aprire una discussione? A me pare interessante

E pure a me...
Dai Loki, non farti pregare...
Apri 'sto thread e mettici un'infarinatura su quelli che sono gli obiettivi del transumanesimo e rimarca pure ciò che ti pare vantaggioso al riguardo...
Dài che non ti mangia nessuno...

p.s.: Grazie per il link al forum apposito (ammesso che sia l'unico esistente) Ho dato un'occhiata (come "ospite") ma non so se mi iscriverò perché sono scettico sulla questione... Però magari è solo perché sono un caprone ignorante...
Non vuoi illuminarmi, ma chère?... (manca la faccina che fa la sviolinata...)
 bacio 
Ci metto un bacio... Va bene ugualmente?...  ok2 

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Mar 12 Ago - 19:46

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:Per tornare in tema...

oggi un altro bellissimo episodio della serie "giustizia islamica: velocità ed efficienza"

https://www.facebook.com/photo.php?v=608806399236919

... è un reportage così ben fatto da rendere superfluo ogni commento.

Io uno ce l'avevo, e lo ho messo sulla mia pagina di FB dove ho condiviso il video 2 minuti fa vai a vedere
Visto e piaciuto.  ok 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13510
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 32 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 18 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum