La raffinatissima cultura musulmana

Pagina 3 di 32 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 17 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Ven 8 Ago - 10:35

Rasputin ha scritto:
Guin ha scritto:
Ma ti posso anche dar ragione, ma quello che ti sto chiedendo è semplicemente quale è secondo te il male minore? Mi spiego: dando per buono che gli ebrei (anche se sarebbe più giusto parlar di Israele più che di ebrei) si sarebbero comportati allo stesso modo se al posto degli arabi ci fossero stati gli svedesi, non credi che comunque loro siano il male minore visto che con il loro lavoro sporco stanno facendo un favore anche al resto dell'occidente ormai troppo imbuonito e abituato a scervellarsi su presunti complotti internazionali piuttosto che accorgersi del nemico alle porte?Insomma il medioriente è una fogna di fanatismo religioso ed Israele è il suo tombino, quanto ci conviene a noi augurare che quel tombino salti? domanda..

Mi stai dicendo che Israele col suo comportamento aiuta a limitare l'islamizzazione dell'Europa???
Purtroppo no ma almeno la rallenta un poco tenendone a bada una buona parte che se non avessero israele come nemico punterebbero direttamente sull'europa. Sai quando Bisanzio era in procinto di cadere contro i turchi i bizzantini chesero aiuto al resto d'europa, che le mandò i migliori auguri e benedizioni del papa sbattendosene allegramente i coglioni, come risultato Bisanzio cadde e i Turchi arrivarono alle porte di vienna. wink.. 

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Ven 8 Ago - 10:52

Guin ha scritto:
Purtroppo no ma almeno la rallenta un poco tenendone a bada una buona parte che se non avessero israele come nemico punterebbero direttamente sull'europa. Sai quando Bisanzio era in procinto di cadere contro i turchi i bizzantini chesero aiuto al resto d'europa, che le mandò i migliori auguri e benedizioni del papa sbattendosene allegramente i coglioni, come risultato Bisanzio cadde e i Turchi arrivarono alle porte di vienna. wink.. 

Mah, questa a me pare una speculazione...supponi che gli arabi avessero il loro Stato e venissero lasciati in pace, pensi che verrebbero a rompere i maroni a noi?

Poi sospetto che la causa dell'immigrazione africana in Europa non sia la religione ma la fame

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Ven 8 Ago - 10:58

Guin ha scritto:
Rasputin ha scritto:...
Purtroppo no ma almeno la rallenta un poco tenendone a bada una buona parte che se non avessero israele come nemico punterebbero direttamente sull'europa. Sai quando Bisanzio era in procinto di cadere contro i turchi i bizzantini chesero aiuto al resto d'europa, che le mandò i migliori auguri e benedizioni del papa sbattendosene allegramente i coglioni, come risultato Bisanzio cadde e i Turchi arrivarono alle porte di vienna. wink.. 
La cosa fu in realtà un pochetto più complessa... le due superpotenze marittime commerciali dell'epoca e cioè Genova e Venezia si contendevano il predominio su Costantinopoli... Genova era in crisi politicamente, ma commercialmente era ancora forte e godeva dell'appoggio del Ducato di Milano, a sua volta nemico anch'esso di Venezia.
Genova e Venezia tentennavano indecise se fosse più opportuno impegnarsi nella difesa di Bisanzio, oppure trattare con i probabili nuovi padroni turchi... magari migliorando (ciascuna a danno dell'altra) i privilegi commerciali che detenevano.
Infondo è qualcosa di molto simile a quanto sta avvenendo oggi in Medio Oriente... solo che Israele è molto più forte della Bisanzio dell'epoca.... e allora le armi più moderne le avevano gli Islamici!!!
Questo potrebbe oggi lasciarci ben sperare...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Ven 8 Ago - 11:07

Rasputin ha scritto:
Guin ha scritto:
Purtroppo no ma almeno la rallenta un poco tenendone a bada una buona parte che se non avessero israele come nemico punterebbero direttamente sull'europa. Sai quando Bisanzio era in procinto di cadere contro i turchi i bizzantini chesero aiuto al resto d'europa, che le mandò i migliori auguri e benedizioni del papa sbattendosene allegramente i coglioni, come risultato Bisanzio cadde e i Turchi arrivarono alle porte di vienna. wink.. 

Mah, questa a me pare una speculazione...supponi che gli arabi avessero il loro Stato e venissero lasciati in pace, pensi che verrebbero a rompere i maroni a noi?

Poi sospetto che la causa dell'immigrazione africana in Europa non sia la religione ma la fame
La risposta alla prima domanda (anche se non rivolta a me) è:  SIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
Circa la seconda, ok le truppe da sbarco sono mosse dal bisogno, dalla disperazione... ma questa opportunamente miscelata con la religione costituisce un pericolo ben maggiore. Non arrivano solo dei "barbaros" che cercano di far bottino ma che sono anche più che disposti ad integrarsi... come in parte avvenne con i tuoi antenati germani. Qui arriva appunto una "cultura" che si ritiene superiore, predestinata, assistita e guidata da Dio, che vuole dominare senza integrarsi ma al contrario "islamizzando" i popoli sottomessi.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Ven 8 Ago - 11:09

Rasputin ha scritto:
Mah, questa a me pare una speculazione...supponi che gli arabi avessero il loro Stato e venissero lasciati in pace, pensi che verrebbero a rompere i maroni a noi?
Si lo farebbero perché la loro religione glielo impone: prima punterebbero a recuperare i territori che sono stati islamici (spagna, sicilia, balcani) perchè per loro una volta che una terra diventa la casa dell'islam lo rimane per sempre (vero motivo per cui non possono tollerare l'esistenza di israele). In seguito si impegnerebbero
a proseguire la loro opera di diffusione della dottrina vale a dire far sottomettere altri territori all'islam facendoli diventare nuove "case dell'islam".

Rasputin ha scritto:Poi sospetto che la causa dell'immigrazione africana in Europa non sia la religione ma la fame

si ma poi dopo che si riempiono lo stomaco e non hanno più fame:

holubice ha scritto:Visto che siamo in arteria...

L43: Olanda, bandiere dell'Isis a una manifestazione



"La bandiera nera dell’Isis, lo Stato islamico della Siria e del Levante, sventola sopra L’Aia, la città olandese dove si trova la terza sede delle Nazioni Unite (le altre sono a New York e Ginevra).
Un nutrito gruppo di dimostranti ha indetto una manifestazione lo scorso giovedì 24 luglio, permessa dalle autorità, che ha visto la massiccia presenza di bandiere del Califfato islamico e che ha subito iniziato a scandire il coro, in arabo, «morte agli ebrei»..."


Brrrr... sono tra noi. Sono intorno a noi...

 :si si:

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Ven 8 Ago - 11:44

paolo1951 ha scritto:
La risposta alla prima domanda (anche se non rivolta a me) è:  SIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
Circa la seconda, ok le truppe da sbarco sono mosse dal bisogno, dalla disperazione... ma questa opportunamente miscelata con la religione costituisce un pericolo ben maggiore. Non arrivano solo dei "barbaros" che cercano di far bottino ma che sono anche più che disposti ad integrarsi... come in parte avvenne con i tuoi antenati germani. Qui arriva appunto una "cultura" che si ritiene superiore, predestinata, assistita e guidata da Dio, che vuole dominare senza integrarsi ma al contrario "islamizzando" i popoli sottomessi.

Va beh, su questo mi pare siamo d'accordo, quella dell'integrazione è una cagata colossale.

Ma se avessero da mangiare a casa loro ci resterebbero no? La domanda vale anche per Guin

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Ven 8 Ago - 13:05

L’integrazione non è una cagata colossale, lo è tentare di spacciare per tale l’accoglienza indiscriminata di cani e porci di cui non si sa nulla, che poi vengono lasciati a se stessi scaricando problemi sulla comunità. Anche facendo in modo che abbiano da mangiare a casa loro non elimineresti l’islam e la sua ideologia, è quello che muove i fanatici non la fame, se credi che nei barconi ci siano solo poveri disperati che fuggono da fame e guerra sbagli di grosso. :si si: 

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Ven 8 Ago - 13:40

Rasputin ha scritto:....
Ma se avessero da mangiare a casa loro ci resterebbero no? La domanda vale anche per Guin
Questa volta (stranamente) do in parte ragione a Rasputin!
Ma se restassero a casa loro, e lì ci avessero pure da mangiare, che business sarebbe per Caritas diocesana, ONLUS, Cooperative sociali, ONG, ecc. cioè leggi puttane varie?
Bisogna pur ingrassare questi parassiti "nostrani"...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Ven 8 Ago - 16:18

Suvvia Paolo ma tu credi veramente che la causa dell’emigrazione che sta subendo l’Europa si riduca tutto al fatto che il cattivo uomo bianco sfrutta e affama quei paesi? Io penso che invece dietro ci sia qualcosa di ben più complesso e organizzato. Ti sei mai chiesto come facciano alcuni soggetti che vengono rimpatriati a trovare nuovamente e in poco tempo le ingenti risorse per rifare il viaggio della speranza? E bada che ce ne sono alcuni che per loro stessa ammissione lo hanno fatto anche 3-4 volte. wink.. 


Oh a proposito ora il cattivo uomo bianco sta venendo sostituito da quello giallo, che sta andando ben oltre il semplice sfruttamento delle risorse, solo che non conviene andare a rompergli i coglioni: l’uomo giallo non si fa prendere per il culo come quello bianco. carneval

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 16:37

Guin ha scritto:...
 ok2  In effetti questa manfrina dei popoli africani sfruttati e poi "abbandonati" dall'occidente predone e schiavista non sta in piedi. È vero, c'è stato il colonialismo, e le risorse dell'Africa sono state sfruttate a beneficio di alcune nazioni occidentali. Ma è finito da molto tempo, i popoli africani sono stati lasciati nella libertà di autogovernarsi e di gestire le proprie risorse. Hanno fatto macelli.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Ven 8 Ago - 16:46

Guin ha scritto:Suvvia Paolo ma tu credi veramente che la causa dell’emigrazione che sta subendo l’Europa si riduca tutto al fatto che il cattivo uomo bianco sfrutta e affama quei paesi? Io penso che invece dietro ci sia qualcosa di ben più complesso e organizzato. Ti sei mai chiesto come facciano alcuni soggetti che vengono rimpatriati a trovare nuovamente e in poco tempo le ingenti risorse per rifare il viaggio della speranza? E bada che ce ne sono alcuni che per loro stessa ammissione lo hanno fatto anche 3-4 volte. wink.. 


Oh a proposito ora il cattivo uomo bianco sta venendo sostituito da quello giallo, che sta andando ben oltre il semplice sfruttamento delle risorse, solo che non conviene andare a rompergli i coglioni: l’uomo giallo non si fa prendere per il culo come quello bianco. carneval
Scusa Guin ... ma quando mai avrei detto o scritto simili cazzate!
Passi pure che mi si dia del fascista... ma del catto-comunista proprio non l'accetto!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Ven 8 Ago - 17:16

paolo1951 ha scritto:
Scusa Guin ... ma quando mai avrei detto o scritto simili cazzate!
Passi pure che mi si dia del fascista... ma del catto-comunista proprio non l'accetto!
cattoche? ??? 
Non ti ho dato del niente, ho semplicemente espresso la mia perplessità a proposito di questo tuo post, più precisamente la parte evidenziata:

paolo1951 ha scritto:
Rasputin ha scritto:....
Ma se avessero da mangiare a casa loro ci resterebbero no? La domanda vale anche per Guin
Questa volta (stranamente) do in parte ragione a Rasputin!
Ma se restassero a casa loro, e lì ci avessero pure da mangiare, che business sarebbe per Caritas diocesana, ONLUS, Cooperative sociali, ONG,  ecc.  cioè leggi puttane varie?
Bisogna pur ingrassare questi parassiti "nostrani"...

Suppongo che tu sia abbastanza intelligente da capire a cosa volesse alludere Rasputin con quella domanda, a cui tu hai risposto dandogli in parte ragione giusto? wink..

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Ven 8 Ago - 17:29

Ho dato in parte ragione a Rasputin solo perché so che molti Tunisini, Marocchini, Egiziani, ecc. in fondo proferirebbero davvero starsene "a casa loro". Si tratta appunto di offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... cosa che tutto sommato è anche interessante per noi.
So bene che il Corano predica la conquista e dominazione del mondo intero... ma a molti islamici la cosa non interessa e neanche interessano le 72 vergini promesse a chi muore nella/per la Guerra Santa.
Ma tutto questo non c'entra nulla con il colonialismo!
Il colonialismo per me doveva durare almeno ancora 1/200 anni!
E oggi penso che l'Italia dovrebbe riprendersi la Libia... non direttamente ma appoggiando una spartizione del paese tra Egitto e Tunisia... che naturalmente poi venderebbero a noi gas e petrolio.  carneval 

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Ven 8 Ago - 17:53

paolo1951 ha scritto:Ho dato in parte ragione a Rasputin solo perché so che molti Tunisini, Marocchini, Egiziani, ecc. in fondo proferirebbero davvero starsene "a casa loro". Si tratta appunto di offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... cosa che tutto sommato è anche interessante per noi.
So bene che il Corano predica la conquista e dominazione del mondo intero... ma a molti islamici la cosa non interessa e neanche interessano le 72 vergini promesse a chi muore nella/per la Guerra Santa.
Ma tutto questo non c'entra nulla con il colonialismo!
Ma sono abbastanza sicuro che invece il punto a cui voleva arrivare Rasputin con la sua domanda fosse proprio quello.wink.. 
Rasp ovviamente correggimi se sbaglio. mgreen

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 20:43

Allora cari amici, riprendiamo il tema.

Oggi per la serie: "piccoli islamici crescono in fretta", vi presento un breve filmato che mostra un'esercitazione in classe (all'aperto) svolta da uno scolaro pakistano.

Il ragazzo è alle prime armi (letteralmente) e, oggettivamente, non si può dire che faccia un buon lavoro. Però il risultato c'è! Passa con una sufficienza piena e riceve l'approvazione dei suoi insegnanti. È commovente vedere quanto sia orgoglioso della sua opera. Con l'esperienza, si farà!  ok 

http://theync.com/shocking/1381-never-before-seen-video-shows-a-young-boy-behead-an-allegded-spy-uncensored.htm

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Sab 9 Ago - 17:42

Guin ha scritto:
paolo1951 ha scritto:Ho dato in parte ragione a Rasputin solo perché so che molti Tunisini, Marocchini, Egiziani, ecc. in fondo proferirebbero davvero starsene "a casa loro". Si tratta appunto di offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... cosa che tutto sommato è anche interessante per noi.
So bene che il Corano predica la conquista e dominazione del mondo intero... ma a molti islamici la cosa non interessa e neanche interessano le 72 vergini promesse a chi muore nella/per la Guerra Santa.
Ma tutto questo non c'entra nulla con il colonialismo!
Ma sono abbastanza sicuro che invece il punto a cui voleva arrivare Rasputin con la sua domanda fosse proprio quello.wink.. 
Rasp ovviamente correggimi se sbaglio. mgreen

Ho grassettato cosa intendevo, anche se nel frattempo Minsky mi ha smentito (Ancora non so su quali basi)

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Sab 9 Ago - 18:07

Rasputin ha scritto:... nel frattempo Minsky mi ha smentito (Ancora non so su quali basi)
Eh? Dove?  thinkthank 

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Sab 9 Ago - 18:09

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:... nel frattempo Minsky mi ha smentito (Ancora non so su quali basi)
Eh? Dove?  thinkthank 

qui

http://atei.forumitalian.com/t6209p50-la-raffinatissima-cultura-musulmana#316049

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da paolo1951 il Sab 9 Ago - 18:39

Non mi compete e non è mia intenzione fare l'avvocato di Minsky che saprà fare molto meglio da sé... però intervengo perché tu sei partito da questa mia frase:
"Si tratta appunto di offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... cosa che tutto sommato è anche interessante per noi."
Preciso che questa frase non voleva essere affatto "anti-colonialista"... anzi ritengo che un moderno neocolonialismo sia l'unico modo per "offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... "

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Rasputin il Sab 9 Ago - 18:59

paolo1951 ha scritto:Non mi compete e non è mia intenzione fare l'avvocato di Minsky che saprà fare molto meglio da sé... però intervengo  perché tu sei partito da questa mia frase:
"Si tratta appunto di offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... cosa che tutto sommato è anche interessante per noi."
Preciso che questa frase non voleva essere affatto "anti-colonialista"... anzi ritengo che un moderno neocolonialismo sia l'unico modo per "offrir loro le opportunità di lavoro nei loro rispettivi paesi... "

Tranquillo che sfondi una porta aperta, visto che al momento sono loro a colonizzare noi  wall2 

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49133
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Minsky il Sab 9 Ago - 19:55

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:... nel frattempo Minsky mi ha smentito (Ancora non so su quali basi)
Eh? Dove?  thinkthank 

qui

http://atei.forumitalian.com/t6209p50-la-raffinatissima-cultura-musulmana#316049
Ah, veramente rispondevo a Guin.

Comunque, va benissimo, riallacciandomi anche alle osservazioni di Paolo51, mi fa piacere avere l'occasione di approfondire un po' il discorso.

Gli arabi, quelli col petrolio... qualcuno della mia generazione o suppergiù, forse si ricorda che, negli anni del "boom" economico in Italia, c'erano questi sceicchi arabi che attraccavano a Porto Cervo con i loro panfili di 120 m, con gli harem a bordo e i cessi di alabastro muniti di rubinetteria in oro massiccio. I media dell'epoca - soprattutto i rotocalchi, non c'era molto altro allora - ci raccontavano tutte queste meraviglie, suscitando attonito stupore, ammirazione, un po' di invidia, il tutto in una cornice di euforico ottimismo, esaltazione del lusso, dello spreco, gioiosa festosità, approvazione. Quant'era facile integrare i costumi un po' bislacchi di questi grassi baffuti magnati! Avevano trenta mogli ciascuno appresso? Eh, beato lui! Che fortuna essere un islamico e potersi pigliare tutte le donne giovani e leggiadre, pensava l'italiano medio, memore del celebre sonetto dell'Angiolieri. Nessun dubbio che l'islamico meritasse ampiamente la sua opulente agiatezza. Lui aveva il petrolio, e ce lo dava a buon prezzo, e noi con il petrolio potevamo correre con le nostre automobili e far marciare le nostre fabbriche e i trattori per coltivare la terra in modo intensivo, e tante belle cose chimiche come la plastica Moplen con cui si facevano delle cose per le massaie che non si rompevano mai.

Ma ad un certo momento è arrivata la crisi petrolifera, e allora il bel motore ha cominciato a grippare. E oggi ha i pistoni completamente sfondati. Nel frattempo, il gran flusso di denaro che affluiva nelle casse dei Paesi nel cui sottosuolo è stipato l'oro nero, per cosa era stato usato? Per lo sviluppo tecnologico e industriale? Per l'istruzione? Per la cultura? Per la sanità? Niente di tutto questo. I Paesi islamici si sono incarogniti nel loro medioevo, rivestendolo semplicemente di prodotti occidentali, dalle automobili ai grattacieli alle autostrade, tutto quello che è stato costruito lì è prodotto occidentale. Un arabo a malapena sa mettere un mattone sopra un altro, che vuoi che costruisca? Abitano i palazzi di vetro e acciaio come abitavano le capanne da pecorai. Hanno degli istituti che chiamano "università", persino, dalle quali non è mai uscita una sola pubblicazione scientifica. Persino il turismo lo lasciano gestire agli operatori occidentali. Loro non fanno un cazzo. Vivono, nelle loro realtà soffocanti, nelle case lussuose con l'aria condizionata ma oppresse dall'ossessione di rituali compulsivi, ridotti a robot decerebrati da metodi di indottrinamento di ferocia inconcepibile. È come se un popolo storpiasse sistematicamente la propria prole sin dalla più tenera età: che ne so, provate ad immaginare che a tutti venissero amputati i piedi alla nascita così che non possano camminare. Loro storpiano la propria prole nella mente.

E questo per gli islamici ricchi... ma quelli poveri? Quelli poveri sono costantemente impegnati a farsi la guerra. Come diavoli della Tasmania, si odiano tutti tra di loro, secondo le diverse "correnti" dell'islam. Sì, perché il conflitto tra israeliani e palestinesi si può anche capire, ci sono interessi diversi. Ma in Siria per esempio? Qualcuno sa spiegare chi cazzo sta combattendo chi e perché? Non sono tutti islamici? Con questi l'unico modo per limitare i danni sarebbe quello di lasciargli solo le clave per combattere. Chi cazzo s'è pensato di vendergli cannoni, razzi, mitra...? Già: vendiamogli un bel po' di armi, poi mandiamo i volontari a soccorrere le popolazioni martoriate, poi quando i volontari vengono rapiti paghiamo dei grossi riscatti, poi coi soldi dei riscatti i mercenari comprano altre armi, martoriano ancora un po' i civili, e allora noi mandiamo i volontari... ma siamo deficienti?

Qual'è allora la soluzione? L'unica soluzione è non avere più bisogno del petrolio e del gas. Così non diamo più soldi agli islamici, e loro sono costretti finalmente a tirarsi su le maniche e a mettersi a lavorare. Allora sì, che la conquista del benessere viene accompagnata dallo sviluppo civile. Perché lo sviluppo civile deve precedere necessariamente il benessere.

Però... noi occidentali per adesso del petrolio e del gas ne abbiamo ancora assoluto bisogno. A meno che... l'economia occidentale non collassi catastroficamente. A quel punto torneremo a zappare la terra, chi può.

La situazione sta in bilico... e non rimarrà in questo precario equilibrio ancora a lungo, secondo me.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13479
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Dom 10 Ago - 5:39

Rasputin ha scritto:
Ho grassettato cosa intendevo, anche se nel frattempo Minsky mi ha smentito (Ancora non so su quali basi)
Dici che Minsky ti ha smentito, quando invece lui rispondeva a me su un argomento che tu non avevi (ancora) toccato. Non sarà che come immaginavo tu volevi andare a parare proprio su quell’argomento? wink.. 




Però riflettendoci è curioso: anche Cina e India sono state delle colonie di paesi europei, e ancora oggi i paesi occidentali ne sfruttano la manodopera a basso costo, nonostante ciò non mi è mai capitato di sentire un immigrato cinese rivendicare qualcosa, ne un indiano pretendere che si costruiscano templi a ganesha o che si elimini la carne di bovino dai menù delle mense. thinkthank

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Justine il Dom 10 Ago - 5:43

Perché con il nostro tacito beneplacito costruiscono templi alla cheapness ed ai prodotti di bassa qualità ad 1 Evros  wink.. Rivendicano silentemente la nostra attenzione.
Non so ancora come la gente possa essere intortata dai loro ammennicoli...

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15347
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Guin il Dom 10 Ago - 6:08

Loki ha scritto:Perché con il nostro tacito beneplacito costruiscono templi alla cheapness ed ai prodotti di bassa qualità ad 1 Evros  wink.. Rivendicano silentemente la nostra attenzione.
Non so ancora come la gente possa essere intortata dai loro ammennicoli...
Si ma non obbligano nessuno a comprare da loro, e se la guardia di finanza li becca con qualcosa di irregolare gli fa il culo a tarallo. Altrettanto invece non si può dire degli assillanti e invadenti, in alcuni casi, venditori ambulanti africani, che vendono merce contraffatta tranquillamente alla luce del sole venendo tollerati dalle autorità. wink..

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura musulmana

Messaggio Da Justine il Dom 10 Ago - 6:22

Curiosa geografia, dalle mie parti avviene il contrario. Proliferano minishop di cineserie e guardano di mal occhio i reduplicatori di CD del Ghana...

Forse perché le guardie si stupiscono del fatto che nell'epoca della virtualizzazione eterica della musica, qualcuno giri ancora coi CD player.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15347
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 32 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 17 ... 32  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum