La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Gio 7 Ago - 21:21

Ciò che caratterizza il musulmano è quel suo sapere la verità.

Quando una donna islamica tradisce il marito, quella donna (a insindacabile giudizio islamico) è un’adultera e va lapidata.
Certo, io farei fatica a credere che le donne islamiche quando tradiscono i mariti scendano in piazza e con un megafono si mettono a strillare: «Udite … udite – oh gente di tutti i cantoni – io stanotte ho fatto cornuto quel fesso di mio marito! »
No! Sicuramente non può essere così! L’islamico deve avere addosso un gene che gli permette di identificare la verità. Cioè quando un signore dichiara d'essere stato cornificato, chi l’ascolta deve essere in grado di percepire (al volo) se quella notizia è vera. E solo … (ripeto) e solo in quest’ultimo caso si procede alla lapidazione della moglie.

Mi pare ovvio o sbaglio?

Ma nei paesi arabi, una donna non sposata può andare a letto con chiunque?

Eh No! È risaputo, senza dubbio alcuno, che anche in questo caso si procederebbe alla lapidazione … solo che sarebbero i genitori a chiederla e non il marito che non esiste. E tutto questo perché … la famiglia potrebbe cadere nel disonore più totale.

Tuttavia chiunque sia stato in un paese arabo (non è il mio caso) sa che anche là c’è pieno di prostitute. E la maggior parte di loro sono pure arabe ??? Ma come cacchio è possibile???
Evidentemente le prostitute di quei luoghi … “non sono sposate” e (congiunzione logica) “non sono mai nate”. E sì, perché se fossero sposate dovrebbero essere lapidate per volere del marito e se fossero nate (ma non ancora non sposate) dovrebbero essere lapidate per volere dei genitori.

Evviva evviva i giornali occidentali che, tutti in coro, ci dicon la verità sull’adulterio arabo.

----------------------------------------------------------------------------------------

Ciò che caratterizza l’italo-crist-agnost-ateo è quel suo sapere la verità.

Anche qua da noi è forte la tentazione popolare di lapidare i criminali. Anche qua da noi esiste un gene che permette a qualcuno (agli italo-crist-agnost-ateo) di individuare al volo la verità: di stabilire se l'accusa ai danni di un imputato è veritiera o meno.

Ma allora qual è la differenza tra la mentalità italo-crist-agnost-atea e la mentalità islamica … se per entrambi la verità è facilmente identificabile?

Beh, mi pare chiaro. La verità è nuda ed è cruda! A distinguere il male dal bene non è la verità, ma l’intelletto umano!
E nella fattispecie c’è un abisso tra l’intelletto italo-crist-agnost-ateo e l’intelletto musulmano.

Ad esempio, l’intelletto arabo dice che la vita di un adultero è una vita indegna! Mentre quella italo-crist-agnost-atea dice che anche gli adulteri sono persone … degne di vivere. Già per questi ultimi pare che non ci sia nulla di male a tradire il proprio partner.
D’altro canto però, mentre per l’intelletto italo-crist-agnost-ateo è indegna la vita di un assassino, per l’intelletto islamico dipende ... di solito (per loro) gli assassini sono persone degnissime di andare in giro per le strade.

Dunque ciò che cambia tra le due culture non è il gene della verità … ma il gene della morale.

Alcuni giorni fa è uscita la notizia che la giustizia italiana sarebbe finalmente venuta a capo dell'intricatissimo caso di Yara Gambirasio. E come sappiamo ci sarebbe riuscita grazie alle tracce di DNA trovato sul corpo della defunta.
Quel DNA dapprima accusava un signore che, purtroppo, aveva un alibi di ferro: era morto assai prima dell’omicidio. Tuttavia questo non è stato un problema poiché (novità delle novità) il DNA si trasmette in maniera identica tra padre e figlio e quindi quell’accusa è automaticamente ricaduta sui discendenti legittimi. Questi però, a loro volta, avevano alibi di ferro e per forza di cose … si è proceduto andando alla ricerca di un presunto figlio illegittimo. Cioè si analizzato il DNA di tutte le donne di una certa età che vivevano nei paraggi e che potevano essere state potenziali amanti del possessore di quel particolare DNA.

Già, pare che nella molecola del DNA y di una femmina ci sia scritto: «io sono stata a letto con un maschio di DNA x … è ciò pure fatto un figlio!»

E grazie a questo ragionamento si è arrivati ad una verità … prossima al 99,9999%.
Evviva-evviva i giornali occidentali che, tutti in coro, ci dicon la verità sull’adulteri italici.

Ma soprattutto, un sentito grazie a madre natura che ha regalato agli italo-crist-agnost-atei il gene della verità: un gene che gli permette di non credere alle favole.

www.wired.it/scienza/lab/2014/06/17/caso-yara-dna-sospetti-bossetti/
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Gio 7 Ago - 21:40

ToninoScalzo ha scritto:
Ciò che caratterizza il musulmano è quel suo sapere la verità.

Quando una donna islamica tradisce il marito, quella donna (a insindacabile giudizio islamico) è un’adultera è va lapidata.
Certo, io farei fatica a credere che le donne islamiche quando tradiscono i mariti scendano in piazza e con un megafono si mettono a strillare: «Udite … udite – oh gente di tutti i cantoni – io stanotte ho fatto cornuto quel fesso di mio marito! »
No! Sicuramente non può essere così! L’islamico deve avere addosso un gene che gli permette di identificare la verità. Cioè quando un signore dichiara d'essere stato cornificato, chi l’ascolta deve essere in grado di percepire (al volo) se quella notizia è vera. E solo … (ripeto) e solo in quest’ultimo caso si procede alla lapidazione della moglie.

Mi pare ovvio o sbaglio?

Ma nei paesi arabi, una donna non sposata può andare a letto con chiunque?

Eh No! È risaputo, senza dubbio alcuno, che anche in questo caso si procederebbe alla lapidazione … solo che sarebbero i genitori a chiederla e non il marito che non esiste. E tutto questo perché … la famiglia potrebbe cadere nel disonore più totale.

Tuttavia chiunque sia stato in un paese arabo (non è il mio caso) sa che anche là c’è pieno di prostitute. E la maggior parte di loro sono pure arabe ??? Ma come cacchio è possibile???
Evidentemente le prostitute di quei luoghi … “non sono sposate” e (congiunzione logica) “non sono mai nate”. E sì, perché se fossero sposate dovrebbero essere lapidate per volere del marito e se fossero nate (ma non ancora non sposate) dovrebbero essere lapidate per volere dei genitori.

Evviva evviva i giornali occidentali che, tutti in coro, ci dicon la verità sull’adulterio arabo.


Caro Tonino, "non è il tuo caso" essere stato in un Paese arabo (islamico) e a quanto pare non è il tuo caso neppure esserti minimamente informato di come funziona la sharia nei Paesi islamici. Eppure su questo forum ne abbiamo discusso a più riprese e in lungo e in largo. Bastava stare un po' attenti.

Dunque, in estrema sintesi: per accusare una donna di adulterio o in generale di sesso extramatrimoniale occorrono 2 testimoni. Ma ne basta uno se è la donna stessa ad accusarsi. Come può succedere ciò? - chiede stupito Tonino. Può succedere che la donna sia vittima di violenza carnale - è quello che in effetti accade nella stragrande maggioranza dei casi - e che ingenuamente denunci il suo stupratore(i).
Automaticamente, si rende colpevole di sesso extramatrimoniale e viene processata e condannata per questo delitto.

Ma le prostitute, dici tu, allora non potrebbero lavorare. Invece possono: non fanno sesso extraconiugale. Prima di fare sesso con un cliente, stipulano un contratto di matrimonio "a termine". Questo tipo di matrimonio può avere una durata qualsiasi: anni, mesi, giorni, ore...

Adesso hai capito come funziona? Che pensavi, che gli islamici perché hanno una religione del cazzo fossero dei sempliciotti? Sono venti volte più furbi dei cristiani, tienilo ben presente.

ToninoScalzo ha scritto:
Ciò che caratterizza l’italo-crist-agnost-ateo è quel suo sapere la verità.

Anche qua da noi è forte la tentazione popolare di lapidare i criminali. Anche qua da noi esiste un gene che permette a qualcuno (ai italo-crist-agnost-ateo) di individuare al volo la verità: di discernere cioè se l'accusa ai danni dell'imputato è veritiera o meno.

Ma allora qual è la differenza tra la mentalità italo-crist-agnost-atea e la mentalità islamica … se per entrambi la verità è facilmente identificabile?

Beh, mi pare chiaro. La verità è nuda ed è cruda! A distinguere il male dal bene non è la verità, ma l’intelletto umano!
E nella fattispecie c’è un abisso tra l’intelletto italo-crist-agnost-ateo e l’intelletto musulmano.

Ad esempio, l’intelletto arabo dice che la vita di un adultero è una vita indegna! Mentre quella italo-crist-agnost-atea dice che anche gli adulteri sono persone … degne di vivere. Già per questi ultimi pare che non ci sia nulla di male a tradire il proprio partner.
D’altro canto però, mentre per l’intelletto italo-crist-agnost-ateo è indegna la vita di un assassino, per l’intelletto islamico dipende ... di solito (per loro) gli assassini sono persone degnissime di andare in giro per le strade.

Dunque ciò che cambia tra le due culture non è il gene della verità … ma il gene della morale.

Alcuni giorni fa è uscita la notizia che la giustizia italiana sarebbe finalmente venuta a capo dell'intricatissimo caso di Yara Gambirasio. E come sappiamo ci sarebbe riuscita grazie alle tracce di DNA trovato sul corpo della defunta.
Quel DNA dapprima accusava un signore che, purtroppo, aveva un alibi di ferro: era morto assai prima dell’omicidio. Tuttavia questo non è stato un problema poiché (novità delle novità) il DNA si trasmette in maniera identica tra padre e figlio e quindi quell’accusa è automaticamente ricaduta sui discendenti legittimi. Questi però, a loro volta, avevano alibi di ferro e per forza di cose … si è proceduto andando alla ricerca di un presunto figlio illegittimo. Cioè si analizzato il DNA di tutte le donne di una certa età che vivevano nei paraggi e che potevano essere state potenziali amanti del possessore di quel particolare DNA.

Già, pare che nella molecola del DNA y di una femmina ci sia scritto: «io sono stata a letto con un maschio di DNA x … è ciò pure fatto un figlio!»

E grazie a questo ragionamento si è arrivati ad una verità … prossima al 99,9999%.
Evviva-evviva i giornali occidentali che, tutti in coro, ci dicon la verità sull’adulteri italici.

Ma soprattutto, un sentito grazie a madre natura che ha regalato agli italo-crist-agnost-atei il gene della verità: un gene che gli permette di non credere alle favole.

www.wired.it/scienza/lab/2014/06/17/caso-yara-dna-sospetti-bossetti/

Quindi? Che c'entra? Stavolta la polizia ha fatto un lavoro d'indagine certosino, e sembra che abbia centrato il bersaglio. Mi sfugge completamente il senso della tua critica.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da primaverino il Gio 7 Ago - 21:47

Minsky ha scritto:

Caro Tonino,
[...]
Quindi? Che c'entra? Stavolta la polizia ha fatto un lavoro d'indagine certosino, e sembra che abbia centrato il bersaglio. Mi sfugge completamente il senso della tua critica.

Strano!
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Gio 7 Ago - 21:54

primaverino ha scritto:
Minsky ha scritto:

Caro Tonino,
[...]
Quindi? Che c'entra? Stavolta la polizia ha fatto un lavoro d'indagine certosino, e sembra che abbia centrato il bersaglio. Mi sfugge completamente il senso della tua critica.

Strano!
Ho l'impressione che Tonino abbia derivato un ragionamento articolato in direzioni molto "diagonali" partendo da premesse erronee. Aspetto di leggere un chiarimento.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Gio 7 Ago - 22:29

Minsky ha scritto:Adesso hai capito come funziona? Che pensavi, che gli islamici perché hanno una religione del cazzo fossero dei sempliciotti? Sono venti volte più furbi dei cristiani, tienilo ben presente.
Quello che hai detto non collima con quanto riportato da wikipedia.
http://it.wikipedia.org/wiki/Zina_(Islam)


Per quanto riguarda il lavoro certosino …
È sicuramente certosino per chi ha cieca fede nella stampa allineata del proprio paese ... ma non per chi ha fiducia nella scienza. Al DNA del presunto colpevole non ci si può arrivare nella maniera descritta dalla stampa. E ti invito ad andare da un qualsiasi medico (o chimico) di tua conoscenza e di chiedere informazioni in merito.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da primaverino il Gio 7 Ago - 22:40

ToninoScalzo ha scritto:
Minsky ha scritto:Adesso hai capito come funziona? Che pensavi, che gli islamici perché hanno una religione del cazzo fossero dei sempliciotti? Sono venti volte più furbi dei cristiani, tienilo ben presente.
Quello che hai detto non collima con quanto riportato da wikipedia.
http://it.wikipedia.org/wiki/Zina_(Islam)


Per quanto riguarda il lavoro certosino …
È sicuramente certosino per chi ha cieca fede nella stampa allineata del proprio paese ... ma non per chi ha fiducia nella scienza. Al DNA del presunto colpevole non ci si può arrivare nella maniera descritta dalla stampa. E ti invito ad andare da un qualsiasi medico (o chimico) di tua conoscenza e di chiedere informazioni in merito.

Ma perché scomodare un medico (che magari ha altro da fare) quando ci sei tu che ce lo puoi spiegare in modo esaustivo? (do per scontato che tu ne sappia alquanto, visto che ci consigli di non prestar fede alla stampa allineata del nostro Paese... A proposito: ne hai letto anche in altre lingue sulla stampa di altri Paesi? E colà la stampa non è "allineata"?... E con che, di grazia?...)
Dai, non fare il modesto... Illuminaci.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Gio 7 Ago - 23:01

Ovviamente io mi sono rivolto a Minsky perché ha una certa scolarità sulle spalle, ma mai darei un consiglio di questo tipo a chi non è andato oltre la 1^ elementare. Non riesce a fare 2+2 figuriamoci se potrebbe capire un ragionamento articolato come quello di un medico o di un chimico.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da primaverino il Ven 8 Ago - 0:01

ToninoScalzo ha scritto:Ovviamente io mi sono rivolto a Minsky perché ha una certa scolarità sulle spalle, ma mai darei un consiglio di questo tipo a chi non è andato oltre la 1^ elementare. Non riesce a fare 2+2 figuriamoci se potrebbe capire un ragionamento articolato come quello di un medico o di un chimico.

Ma infatti il punto non è comprendere il parere di un medico o di un fisico, bensì di chiarire se ne sai qualcosa oppure (comme d'habitude) ti limiti al vacuo blatericcio senza costrutto.
D'altro canto perché consigliare il consulto di un medico o di un fisico se (in ambito forumistico) già si conosce l'oggetto del contendere?
Parla chiaro (se ne sei capace) e spiega il tutto...
E poi lascia a noi che non siamo neanche arrivati alla seconda elementare la possibilità di chiedere un tuo illuminante parere, no?
O sarai mica un inconcludente parolaio!?!?
Ma noooooooo... Cosa vado a pensare...
 ahahahahahah 
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 8 Ago - 0:14

Le persone razionali esprimono un'idea eppoi aggiungono, se non credi alle mie parole confrontale con quelle di ...

I fanatici invece, non sentono quanto è stato detto in precedenza. E come se non bastasse aggiungano ... spiegami pure il tuo pensiero, tanto io so già quello che ti devo rispondere.
Il mio super ego (o dio) mi ha già detto quello che tu mi vuoi dire all_coholic
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da primaverino il Ven 8 Ago - 0:34

ToninoScalzo ha scritto:Le persone razionali esprimono un'idea eppoi aggiungono, se non credi alle mie parole confrontale con quelle di ...

I fanatici invece, non sentono quanto è stato detto in precedenza. E come se non bastasse aggiungano ... spiegami pure il tuo pensiero, tanto io so già quello che ti devo rispondere.
Il mio super ego (o dio) mi ha già detto quello che tu mi vuoi dire all_coholic

Sei in grado di rispondere o vuoi continuare col vacuo blatericcio col quale ci intrrattieni da tempo?
Non si parla di fanatici e di razionali (a proposito: il contrario di "razionale" non è "fanatico" per tua informazione...) mi pare.
A precisa domanda (come al solito) non rispondi.
Alùra, Tonino...
Hai qualcosa da dire o no?
Rispondi pure a Minsky (che al pari mio non ha capito una sega di quello che hai scritto, chissà perché!?!?) e non ti curare di me.
Parla pure con i tuoi "pari grado" (voi che avete un'alta scolarità) che tanto leggiamo anche noi che a malapena abbiamo fatto la prima elementare...
Oppure constaterò che (come al solito) sproloqui senza dire nulla...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da primaverino il Ven 8 Ago - 0:39

Minsky ha scritto:
Ho l'impressione che Tonino abbia derivato un ragionamento articolato in direzioni molto "diagonali" partendo da premesse erronee. Aspetto di leggere un chiarimento.

Aspetta e spera...  ahahahahahah 
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 8 Ago - 1:04

Non hai capito: io ho già spiegato quello che volevo spiegare e non ho nulla d'aggiungere su quel pezzo.
Tranne se tu mi dimostri che è sbagliato!

Purtroppo il senso della parola “dimostrare” a te è sconosciuto e di conseguenza ti limiti a ripetere le due soli frasi che ripeti da una vita.

«Non si capisce» (anche quando ci sono dei verdi).
«Tu sei un parolaio.» (per denigrare un opinione diversa dalla tua)

Insomma il tuo problema è grave assai e forse l'unica soluzione è la morte.
Succede sai ...
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Justine il Ven 8 Ago - 4:33

Analisi molto conforme al vero, Tonino, as usual. Direi che tutto ciò è collimante con l'appassionata analisi da noi condotta ieri in un thread analogo per parte, in cui tra gas nervini e AK-47 si cercava di lasciar passare interpretazione del vero trait d'union tra la sottospecie islamica, dal vanto disidentificatore (per questo non avrà chiarezza sulla vittima) non troppo poco conforme quei giudicati dalla "cultura" cristiana come un Ippolito di Atene al pari di Alighieri...

La diffusione di un culto è giocoforza un tratto di squadra della massificazione, che fa collimare le parallele... Mettendo a 90, in tutti i sensi.

Diversa cosa per chi opera per la posterità senza stravaganze, e qui approderemmo al capitolo Scienza,se non fosse che...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da primaverino il Ven 8 Ago - 9:24

ToninoScalzo ha scritto:
1) Non hai capito: io ho già spiegato quello che volevo spiegare e non ho nulla d'aggiungere su quel pezzo.
[...]
ti limiti a ripetere le due soli frasi che ripeti da una vita.

2) «Non si capisce» (anche quando ci sono dei verdi).
3) «Tu sei un parolaio.» (per denigrare un opinione diversa dalla tua)

4) Insomma il tuo problema è grave assai e forse l'unica soluzione è la morte.
Succede sai ...

1) Benissimo. Quindi come dicevo a Minsky. "Aspetta e spera..."  ahahahahahah 
2) Ah, ecco! Adesso siamo al televoto...  boxed 
3) Spiacente per te: "parolaio" lo dico solo ai parolai. E trattasi di constatazione, non di denigrazione (poi può anche darsi che nella tua lingua siano sinonimi)  mgreen 
4) Contraccambio di cuore!  moon
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 9:25

ToninoScalzo ha scritto:
Minsky ha scritto:Adesso hai capito come funziona? Che pensavi, che gli islamici perché hanno una religione del cazzo fossero dei sempliciotti? Sono venti volte più furbi dei cristiani, tienilo ben presente.
Quello che hai detto non collima con quanto riportato da wikipedia.
http://it.wikipedia.org/wiki/Zina_(Islam)
"Non collima"? In realtà collima perfettamente, per quel poco che c'è riportato.

Ti invito piuttosto a leggere l'articolo che ho linkato e tradotto qui: http://atei.forumitalian.com/t3432-primavera-araba-e-legge-islamica#88188 nel quale si riferisce l'opinione di giuristi islamici che denunciano l'abominio della sharia applicata ai casi di stupro. Se lo dicono loro...

ToninoScalzo ha scritto:Per quanto riguarda il lavoro certosino …
È sicuramente certosino per chi ha cieca fede nella stampa allineata del proprio paese ... ma non per chi ha fiducia nella scienza. Al DNA del presunto colpevole non ci si può arrivare nella maniera descritta dalla stampa. E ti invito ad andare da un qualsiasi medico (o chimico) di tua conoscenza e di chiedere informazioni in merito.
Sciocchezze. Hai visto troppi telefilm di CSI. In ogni modo, mi associo all'esortazione di Primaverino: spiega tu come andava fatta l'indagine.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 8 Ago - 11:21

Su wikipedia leggo che
l’accusato deve aver commesso l’atto di propria spontanea volontà
C’è anche scritto dell'altro ma tralascio ... tu invece sostieni che:
Minsky ha scritto:Può succedere che la donna sia vittima di violenza carnale - è quello che in effetti accade nella stragrande maggioranza dei casi - e che ingenuamente denunci il suo stupratore(i).
Automaticamente, si rende colpevole di sesso extramatrimoniale e viene processata e condannata per questo delitto.
A me pare l’esatto contrario.

---------------------------------------------------------------------------------------

Io sostengo che il mio DNA è unico e non è possibile arrivarci per discendenza.
Ma anche ammesso che sia possibile … allora si dovrebbe parlare di un margine di errore assai più notevole.

1) Come si può, a livello di percentuali escludere l'esistenza di un altro fratello ancora?

2) Che centra il DNA della madre? Come poteva questo indicare che quella donna avesse avuto una relazione extraconiugale con il possessore del DNA incriminato?

3) Se nessuno conosceva ancora il DNA del figlio che caratteristiche aveva il DNA della madre affinché questo portasse alla conclusione che suo figlio doveva possedere lo stesso DNA di quel padre defunto?

Sono tre domandine semplici cui tu potresti rispondermi, senza tirare in ballo telefilm o altro. Altrimenti devo credere che anche tu sei abituato ad offendere chi ti fa notare che tendi a fidarti della voce dei media … invece che a ragionare con la tua testa.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 16:45

ToninoScalzo ha scritto:Su wikipedia leggo che
l’accusato deve aver commesso l’atto di propria spontanea volontà
C’è anche scritto dell'altro ma tralascio ... tu invece sostieni che:
Minsky ha scritto:Può succedere che la donna sia vittima di violenza carnale - è quello che in effetti accade nella stragrande maggioranza dei casi - e che ingenuamente denunci il suo stupratore(i).
Automaticamente, si rende colpevole di sesso extramatrimoniale e viene processata e condannata per questo delitto.
A me pare l’esatto contrario.
Ah, bhé, se andiamo con i "mi pare", allora buono tutto!  ahahahahahah 
Ecco, quello che mi irrita non poco, è la supponenza e l'arroganza di ritenersi informatissimi per aver letto 4 righe su wikipedia, scritte palesemente da un filo-islamico, e di voler contraddire con quelle 4 cazzate l'esperienza diretta e la testimonianza personale di chi ci è vissuto in mezzo agli islamici. E bada bene che non sto facendo una reprimenda, perché anch'io, prima di aver vissuto certe esperienze, ero convinto che la religione musulmana fosse una carnevalata equivalente a qualsiasi altra, sostanzialmente inoffensiva e molto pittoresca.

ToninoScalzo ha scritto:
Io sostengo che il mio DNA è unico e non è possibile arrivarci per discendenza.
Ma anche ammesso che sia possibile … allora si dovrebbe parlare di un margine di errore assai più notevole.

1) Come si può, a livello di percentuali escludere l'esistenza di un altro fratello ancora?

2) Che centra il DNA della madre? Come poteva questo indicare che quella donna avesse avuto una relazione extraconiugale con il possessore del DNA incriminato?

3) Se nessuno conosceva ancora il DNA del figlio che caratteristiche aveva il DNA della madre affinché questo portasse alla conclusione che suo figlio doveva possedere lo stesso DNA di quel padre defunto?

Sono tre domandine semplici cui tu potresti rispondermi, senza tirare in ballo telefilm o altro. Altrimenti devo credere che anche tu sei abituato ad offendere chi ti fa notare che tendi a fidarti della voce dei media … invece che a ragionare con la tua testa.
No, non mi metto a farti le lezioni di genetica, e una volta tanto i media hanno reso abbastanza accuratamente le notizie e si può capire come si è sviluppata la faccenda.
Se vuoi fatti un giro in rete, di materiale ce n'è a iosa.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 8 Ago - 16:59

minsky ha scritto:No, non mi metto a farti le lezioni di genetica, e una volta tanto i media hanno reso abbastanza accuratamente le notizie e si può capire come si è sviluppata la faccenda.
Se vuoi fatti un giro in rete, di materiale ce n'è a iosa.
Certo, a te il dono della sintesi non serve.

Come tutti i credenti ... anche tu hai fede nella verità sacra e se gli altri non ci arrivano … a te non te ne frega niente.

Proprio come i musulmani che lapidano per sentito dire i cattivi. Non si chiedono perché lanciano sassi a qualcuno ... tanto pure loro sanno che in internet c’è la spiegazione di tutto.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 17:10

ToninoScalzo ha scritto:
minsky ha scritto:No, non mi metto a farti le lezioni di genetica, e una volta tanto i media hanno reso abbastanza accuratamente le notizie e si può capire come si è sviluppata la faccenda.
Se vuoi fatti un giro in rete, di materiale ce n'è a iosa.
Certo, tu non hai il dono della sintesi ...

Come tutti i credenti hai fede nella verità sacra e se gli altri non ci arrivano … a te non te ne frega niente.

Proprio come i musulmani che lapidano per sentito i cattivi. Non si chiedono perché lanciano sassi a qualcuno? Tanto anche loro sanno che in internet c’è la spiegazione di tutto.
No, il fatto è che non ho così tanto tempo da perdere nel seguire i tuoi discorsi altamente "diagonali". Volevi fare un parallelo tra i musulmani che lapidano le adultere e la giustizia italiana che accusa Bossetti di essere l'assassino di Yara Gambirasio? Facci capire un po' che diavolo di correlazione ci sarebbe secondo te tra queste due cose completamente diverse sotto ogni aspetto qualitativo e quantitativo. Ero sinceramente curioso di vedere come avresti giustificato la connessione. Ma invece di dare spiegazioni, aggiungi nonsensi a nonsensi, dimostrando solo che non hai idea di quello che vuoi esporre. Non c'è un filo logico neppure esilissimo, o almeno non lo vuoi rivelare. Il risultato è lo stesso. E quando ti si invita a informarti meglio su argomenti che palesemente ti sono oscuri, tutto quello che replichi è l'arcitrito "hai fede nella verità sacra". Evidentemente senza renderti conto che per qualcuno potrebbe essere un'offesa sanguinosa.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 8 Ago - 17:25

Io non ho parlato del lavoro fatto dalla giustizia ... che potrebbe anche essere degno.
Io ho parlato del lavoro fatto dei media che non sta né in cielo né in terra. E tu puoi dire quello che vuoi!

Eppoi, per me, lanciare il sospetto che un innocente sia finito in galera non mi pare un fatto criminoso … se è quello il mio vero pensiero.

Per te invece è più importante sapere che un carnefice è finito in galere ... piuttosto che badare alle sue prove di colpevolezza? Beh, allora lasciatelo dire, a me questo pare puro islamismo.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 17:32

ToninoScalzo ha scritto:Io non ho parlato del lavoro fatto dalla giustizia ... che potrebbe anche essere degno.
Io ho parlato del lavoro fatto dei media che non sta né in cielo né in terra. E tu puoi dire quello che vuoi!

Eppoi, per me, lanciare il sospetto che un innocente sia finito in galera non mi pare un fatto criminoso … se è quello il mio vero pensiero.

Per te invece è più importante sapere che un carnefice è finito in galere ... piuttosto che badare alle sue prove di colpevolezza? Beh, allora lasciatelo dire, a me questo pare puro islamismo.
Dove ho scritto "un carnefice è finito in galera"? Ho detto che la polizia scientifica ha lavorato in modo certosino e ha raggiunto un risultato straordinario. Poi lo sviluppo processuale stabilirà se le prove sono sufficienti o meno, per la condanna. Non sono entrato nel merito di questo e non ho intenzione di entrarci. Le analisi del DNA funzionano e sono attendibili secondo il grado di affidabilità dichiarato dagli specialisti, questo rende l'identificazione del sospetto praticamente certa. A meno che, le prove non siano state contraffatte, ma questo non possiamo saperlo.

P.S.: comunque, attendo sempre la spiegazione di che c'entra questo con le lapidazioni. Grazie.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da ToninoScalzo il Ven 8 Ago - 17:58

La spiegazione è complicatissima e non l’ho mai riportata (a parte le 100.000 volte che hai preferito ignorarla). Non guardare dentro le prove … dar ragione a prescindere a quanto riportato dai giornali è un lapidare il cittadino che fino a prova contraria è ancora innocente.

Tu dici che non è vero! Beh spero che non succede mai a te!
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 51
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 18:56

ToninoScalzo ha scritto:La spiegazione è complicatissima e non l’ho mai riportata (a parte le 100.000 volte che hai preferito ignorarla). Non guardare dentro le prove … dar ragione a prescindere a quanto riportato dai giornali è un lapidare il cittadino che fino a prova contraria è ancora innocente.  

Tu dici che non è vero! Beh spero che non succede mai a te!
Ma se ho appena detto che sarà il dibattimento processuale (con i suoi tre gradi di giudizio) a dare una possibile risposta. Il lavoro della polizia scientifica è plausibile, perché dovrei dubitarne? Dozzine di poliziotti e magistrati tutti d'accordo nel costruire prove fasulle contro un disgraziato di muratore? Solo per avere un capro espiatorio? Hai idea di quanti casi rimangano semplicemente non risolti? E gli investigatori che non riescono a venirne a capo, non soffrono né riduzioni di stipendio, né danni alla carriera, né pubblico ludibrio, niente di niente. Nessuno pretende che trovino sempre il colpevole. Quindi? Complotto? Mi sembra che ti sei invischiato nella solfa complottista, a questo punto.

E inoltre sto sempre aspettando di sapere cosa c'entra Bossetti con le lapidazioni degli islamici. Ho come l'impressione che tu abbia aperto questo thread solo per farmi il verso, per sberleffo al mio thread sull'infamia islamica. E hai scritto la prima puttanata che ti è venuta in mente. È così, volevi prendermi in giro? Dillo onestamente, mica mi arrabbio.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Justine il Sab 9 Ago - 6:10

Credo sia rivolto ad una comparazione tra la crudezza delle modalità esecutive musulmane "raffinate" dell'ottimo post di Minsky (su cui sono intervenuta ed è stato da me apprezzato, peraltro) ed il linciaggio tipico dell'italico che cerca di sfogare tutta la propria isteria contro il primo soggetto che pescano e ritengono colpevole e capro, ben prima dell'attuazione di misure cautelative o ricognitive (in tal caso DNA) del caso.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La raffinatissima cultura italo-crist-agnost-atea.

Messaggio Da Minsky il Sab 9 Ago - 8:48

Loki ha scritto:Credo sia rivolto ad una comparazione tra la crudezza delle modalità esecutive musulmane "raffinate" dell'ottimo post di Minsky (su cui sono intervenuta ed è stato da me apprezzato, peraltro) ed il linciaggio tipico dell'italico che cerca di sfogare tutta la propria isteria contro il primo soggetto che pescano e ritengono colpevole e capro, ben prima dell'attuazione di misure cautelative o ricognitive (in tal caso DNA) del caso.
Lo sospettavo anch'io! Cercavo solo di ottenere da Tonino che lo dichiarasse esplicitamente, in modo da poterlo confutare mettendo in rilievo l'enorme distanza tra le due realtà.

Invece lui svicola e s'invischia mettendo in campo dubbi sull'esattezza dei test del DNA di Bossetti. Le donne islamiche nemmeno sono in grado di capire che cosa sia il DNA. Praticamente analfabete, vivono in una gabbia fisica e mentale che nemmeno gli orsi destinati alla produzione di bile sperimentano. Mettere sullo stesso piano la reclusione di un sospettato di omicidio in un carcere occidentale e la "giustizia" islamica denota o una totale disonestà intellettuale, oppure una totale ignoranza dell'islam. Propendo per la seconda perché sono magnanimo.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15688
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum