Verso il Nulla!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Ven 8 Ago - 20:43

Questo è un topic rivolto ad atei, agnostici e cristiani.
Al di là della definizione di Nulla (vi prego, non chiedetemela, altrimenti non ne usciamo più perchè non c'è una risposta univoca ovviamente) tutti noi,almeno per una volta nella vita, abbiamo sentito la stretta d'acciaio della paura della Morte, e a tale stretta ognuno ha scelto una reazione differente e un diverso percorso di vita.

La mia verità è che, al di là delle consolanti affermazioni della scienza stiamo correndo in modo delirante verso la cessazione del nostro essere, che costituirà (ovviamente) anche la fine di ogni scienza, essendo quella dell'esistenza delle cose dopo la nostra morte una ridicola fede.
Non occorre aggiungere che i miti di ciò che ci attende dopo la morte sono, appunto, miti, ridicolissimi e del tutto non dimostrabili. Con la stessa sicumera io potrei dire che dopo la morte c'è un mondo di Lego medioevali impegnati a tenere lontani i teletubbies.

In conclusione: siamo divorati nel nostro interno, fin dalla nascita, da una condanna, e a nulla servono tutte le distrazioni che sovente ci prendiamo (scienza,religione, amore, divertimenti, ecc...), la nostra situazione, a essere obiettivi, è la peggiore inimagginabile.
Tocca a voi. Nessuna regola (tranne quelle del forum, sempre valide), nessun preconcetto, via alle polveri. crazy

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Minsky il Ven 8 Ago - 20:48

Hai detto tutto, Ermete.

Salvo che la "nostra" situazione sia la peggiore immaginabile... molto peggio che il Nulla, come lo chiami tu, c'è una vita di stenti e di sofferenza che rende subumani.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14572
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Justine il Ven 8 Ago - 20:49

Di me ti so dire che mi dispiacerà non poter vedere la "fine" di questo universo, e sapere che verrà dopo.

La mia unica malinconia. Per il resto, vivo pienamente nei miei ambiti d'elezione, così come ognuno dovrebbe campare nei propri.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Ven 8 Ago - 20:58

Loki ha scritto:Di me ti so dire che mi dispiacerà non poter vedere la "fine" di questo universo, e sapere che verrà dopo.

La mia unica malinconia. Per il resto, vivo pienamente nei miei ambiti d'elezione, così come ognuno dovrebbe campare nei propri.

E' giustosopprimere un pensiero diquesto tipo? La tua vita resterà Autentica?

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Justine il Ven 8 Ago - 21:05

Non posso fare altrimenti a meno che io non venga dotata di un lifespan pari a quello dell'Universo stesso.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Ospite il Ven 8 Ago - 21:08

Concordo, ermete. Siamo messi molto male da questo punto di vista...basti pensare a un animale qualsiasi, che non si preoccupa della morte e di un fantomatico "dopo". E pensare che invidiavo il mio cane per questo...
Alla morte non si scappa -criopreservazione a parte- e fondamentalmente non penso sia nemmeno questo il problema.  Il non poter più riabbracciare qualcuno, la consapevolezza che dopo il capolinea c'è ben poco da fare, questo mi mette realmente i brividi. Meglio sparire con un infarto, almeno non potevi prevedere che sarebbe accaduto, e non ti si parano davanti troppi rimpianti e/o rimorsi  :si si:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Justine il Sab 9 Ago - 4:29

Qualcuno dice che in un certo senso la morte nell'accezione di annichilimento evita la catabasi così come l'ascensione vedendola come fortuna- e lo credo, sai che "benedizione" altrimenti campare ab aeternum sotto la direzione di quelli che si ritengono i due master dell'universo (iddio ed il satanasso bello)

Immortalità sì, dunque, se e solo se è atto consapevolmente scelto.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ToninoScalzo il Sab 9 Ago - 7:41

la vita ... non voglio ripetere la solita solfa che sarebbe la meraviglia dell'Universo però ... è un capolavoro in mezzo a tantissimi altri capolavori.

La vita non dura in eterno e quindi non ha senso?
Su questo punto avevo già risposto qui:
http://atei.forumitalian.com/t6085p20-presentazione#310479

L’eternità non ha nulla a che vedere con il senso … con la ragione delle cose.
Un oggetto “x” ha senso se esiste un oggetto “y” per cui vale la relazione: “x” serve ad “y”. Ed è questo il motivo della nostra umana insofferenza: pensiamo troppo a noi stessi e riteniamo che ... si è tanto più importati quanto più riusciamo a farci servire.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Justine il Dom 10 Ago - 16:54

A mio parere gran parte della briga deve essere anche presa da quelli che proclamano implicitamente una "coolness" del credere.
E che erroneamente ritengano "scientisti" in senso naturalmente dispregiativo gli adoratori della Conoscenza (scientia, per l'appunto).
Fa figo dire "ehi, guardate che in virtù del mio credo sono un umano più avanzato di voi!"

Ma che significa?
Qualcuno adora i sassi meglio di me? Lo faccia, ma non impedisca alle persone che cercano una mappa degli orizzonti specifica e non celatamente autotruista di fare il loro lavoro e compiere il proprio operato.

Che è, tra parentesi, anche una opera di carità verso ogni credente. Da parte degli atei

p.s. La Scienza esiste indipendentemente dal fatto che venga studiata da noi

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Dom 10 Ago - 20:26

Loki ha scritto:Qualcuno dice che in un certo senso la morte nell'accezione di annichilimento evita la catabasi così come l'ascensione vedendola come fortuna- e lo credo, sai che "benedizione" altrimenti campare ab aeternum sotto la direzione di quelli che si ritengono i due master dell'universo (iddio ed il satanasso bello)

Immortalità sì, dunque, se e solo se è atto consapevolmente scelto.

Certamente non sarebbe bello campare sotto un qualunque principio primo, ma per mia esperienza, nei momenti bui non ci credono nemmeno i più ferventi bigotti... dentro di noi chiunque sa (e ha sempre saputo in tutta la storia) che siamo destinati solo a marcire. Comunque, credo che non possa assolutamente esistere l'immortalità, ma solo un allungamento (anche smisurato) della propria esistenza, magari con il ricambio di organi eterno... in tutti i casi il nulla sarebbe comunque il nostro destino, anche solo per la morte del Sole.
E'per questo che a mio avviso dovremmo buttare a mare la religione (perchè è solo una commedia senza spettatori) e prendere con un robusto scetticismo le grandi possibilità della Scienza, perchè il dato di fatto del Niente che ci divora non è eliminabile...

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Dom 10 Ago - 20:29

ToninoScalzo ha scritto:
la vita ... non voglio ripetere la solita solfa che sarebbe la meraviglia dell'Universo però ... è un capolavoro in mezzo a tantissimi altri capolavori.

La vita non dura in eterno e quindi non ha senso?
Su questo punto avevo già risposto qui:
http://atei.forumitalian.com/t6085p20-presentazione#310479

L’eternità non ha nulla a che vedere con il senso … con la ragione delle cose.
Un oggetto “x” ha senso se esiste un oggetto “y” per cui vale la relazione: “x” serve ad “y”. Ed è questo il motivo della nostra umana insofferenza: pensiamo troppo a noi stessi e riteniamo che ... si è tanto più importati quanto più riusciamo a farci servire.

Sì ma al di là di ciò, la possibilità del Niente implica la possibilità dell'inesistenza, anche attuale.Su questo punto non sono mai riuscito a spiegarmi interamente con nessuno, provo a esprimermi: se è possibile il Nulla, anche la nostra attuale esistenza, propriamente non è, perchè nessuna differenza ci sarà tra l'esserci esistiti e il non essere mai esistiti...

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Dom 10 Ago - 20:34

FuoriDagliSchemi ha scritto:Concordo, ermete. Siamo messi molto male da questo punto di vista...basti pensare a un animale qualsiasi, che non si preoccupa della morte e di un fantomatico "dopo". E pensare che invidiavo il mio cane per questo...
Alla morte non si scappa -criopreservazione a parte- e fondamentalmente non penso sia nemmeno questo il problema.  Il non poter più riabbracciare qualcuno, la consapevolezza che dopo il capolinea c'è ben poco da fare, questo mi mette realmente i brividi. Meglio sparire con un infarto, almeno non potevi prevedere che sarebbe accaduto, e non ti si parano davanti troppi rimpianti e/o rimorsi  :si si:

Sarà per l'incombere della luna enorme e rossa (sono un ateo superstizioso ogni tanto) ma in questo momento mi viene il pensiero che anche l'infarto ti lasci comunque quei due secondi per pensare alla corsa verso il Niente. Credo che pochissime morti non diano il tormento del pensiero della Fine.

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Rasputin il Dom 10 Ago - 20:34

ermetesilente ha scritto:

Sì ma al di là di ciò, la possibilità del Niente implica la possibilità dell'inesistenza, anche attuale.Su questo punto non sono mai riuscito a spiegarmi interamente con nessuno, provo a esprimermi: se è possibile il Nulla, anche la nostra attuale esistenza, propriamente non è, perchè nessuna differenza ci sarà tra l'esserci esistiti e il non essere mai esistiti...

Il grassettato, oltre a un non sequitur, mi pare una cagata bovina.

Il resto mi pare la solita fuffa filosoermeneuticasalcazzo

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49984
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Dom 10 Ago - 20:42

Rasputin ha scritto:
ermetesilente ha scritto:

Sì ma al di là di ciò, la possibilità del Niente implica la possibilità dell'inesistenza, anche attuale.Su questo punto non sono mai riuscito a spiegarmi interamente con nessuno, provo a esprimermi: se è possibile il Nulla, anche la nostra attuale esistenza, propriamente non è, perchè nessuna differenza ci sarà tra l'esserci esistiti e il non essere mai esistiti...

Il grassettato, oltre a un non sequitur, mi pare una cagata bovina.

Il resto mi pare la solita fuffa filosoermeneuticasalcazzo

E' bello vedere che hai le idee chiare e che le esprimi con garbo e tatto...

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Hara2 il Dom 10 Ago - 20:50


Sì ma al di là di ciò, la possibilità del Niente

Il niente,  mi sembra banale, è una nostra astrazione così come il "tutto",così come lo sono i numeri, ogni geometria, l'essere,    il sempre e il mai ecc.
Tutti strumenti necessari ma che abitano esclusivamente dentro il nostro pensiero

.Su questo punto non sono mai riuscito a spiegarmi interamente con nessuno, provo a esprimermi

Spiace dirlo ma temo tu debba riprovare Royales



Ps
La morte più Clemente è la demenza


Pps

Garbo e tatto  rasp?  ahahahahahah
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Ospite il Dom 10 Ago - 21:08

ermetesilente ha scritto:
FuoriDagliSchemi ha scritto:Concordo, ermete. Siamo messi molto male da questo punto di vista...basti pensare a un animale qualsiasi, che non si preoccupa della morte e di un fantomatico "dopo". E pensare che invidiavo il mio cane per questo...
Alla morte non si scappa -criopreservazione a parte- e fondamentalmente non penso sia nemmeno questo il problema.  Il non poter più riabbracciare qualcuno, la consapevolezza che dopo il capolinea c'è ben poco da fare, questo mi mette realmente i brividi. Meglio sparire con un infarto, almeno non potevi prevedere che sarebbe accaduto, e non ti si parano davanti troppi rimpianti e/o rimorsi  :si si:

Sarà per l'incombere della luna enorme e rossa (sono un ateo superstizioso ogni tanto) ma in questo momento mi viene il pensiero che anche l'infarto ti lasci comunque quei due secondi per pensare alla corsa verso il Niente. Credo che pochissime morti non diano il tormento del pensiero della Fine.
Qualcosa tipo farsi segare la testa da un assassino? Col cervello a fettine è difficile pensare  Royales

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Dom 10 Ago - 21:50

Hara2 ha scritto:

Sì ma al di là di ciò, la possibilità del Niente

Il niente,  mi sembra banale, è una nostra astrazione così come il "tutto",così come lo sono i numeri, ogni geometria, l'essere,    il sempre e il mai ecc.
Tutti strumenti necessari ma che abitano esclusivamente dentro il nostro pensiero

.Su questo punto non sono mai riuscito a spiegarmi interamente con nessuno, provo a esprimermi

Spiace dirlo ma temo tu debba riprovare Royales



Ps
La morte più Clemente è la demenza


Pps

Garbo e tatto  rasp?  ahahahahahah
il niente non è un'astrazione logica, e per dimostrartelo penso che basterà aspettare qualche anno per tutti noi...
P.s. Leggi Allucinazioni di Sack e capirai nella demenza e anche nella morte che essa comporta non c'è  nulla di Clemente nella minoranza dei casi.

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Hara2 il Dom 10 Ago - 22:11

ermetesilente ha scritto:il niente non è un'astrazione logica, e per dimostrartelo penso che basterà aspettare qualche anno per tutti noi...

Quella si chiama morte e la posso constatare con certezza attraverso anche una semplice osservazione o attraverso strumenti
Il "niente" no
P.s. Leggi Allucinazioni di Sack e capirai nella demenza e anche nella morte che essa comporta non c'è  nulla di Clemente nella minoranza dei casi
.

Ma che cazzo c'entra?  
L' unica morte Clemente è quella che ti trova e ti lascia incosciente
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Justine il Lun 11 Ago - 5:26

Non credo che l'ipotesi di evitare il Nulla sia poi così scartabile, soprattutto alla luce di ciò: 


Time crystal computer could outlive heat death of universe

www.dvice.com/archives/.../time_crystal_co.php

In fondo si tratta sempre di stabilire quali delle due forze ha capacità di perorare meglio la propria causa.
L'Energia è inoltre ineliminabile, diciamo che il grosso è trovare una metodica in grado di permettere ad un barlume di coscienza di navigare perpetua ed in maniera non effimera (come avviene per un qualsiasi essere umano) all'interno dell'ambiente/sistema osservativo (l'Universo).
Si tratta non tanto di sfuggire al "nulla" (concetto peraltro sibillino e soggetto ad una marea di interpretazioni... Pensa c'è chi lo descrive anche come fluttuazioni di vuoto misurabile con le teorie di Wheeler), piuttosto di una... Restaurazione dell'energia, così come i moti del '48 riportarono alla luce un'ira popolare soppressa.
Il sistema è poi in grado di accettare queste "imposizioni" eterodirette.

Alla fine, si riduce tutto in un colpo di ingegno- ed è per questo che è la Scienza ad avere l'ultima parola, la stessa che comunque descrive la possibilità di quel vuoto così come la plausibilità di fugarlo.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Lun 11 Ago - 7:29

Hara2 ha scritto:
ermetesilente ha scritto:il niente non è un'astrazione logica, e per dimostrartelo penso che basterà aspettare qualche anno per tutti noi...

Quella si chiama morte e la posso constatare con certezza attraverso anche una semplice osservazione o attraverso strumenti
Il "niente" no
P.s. Leggi Allucinazioni di Sack e capirai nella demenza e anche nella morte che essa comporta non c'è  nulla di Clemente nella minoranza dei casi
.

Ma che cazzo c'entra?  
L' unica morte Clemente è quella che ti trova e ti lascia incosciente

Ovvio che non puoi constatare il Niente con degli strumenti... Il Niente lo esperisci nel pensiero della possibilità della  tua inesistenza, non è solo un concetto ma fa parte di te in quanto esistente.  no!

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Hara2 il Lun 11 Ago - 8:14


Io no, non lo esperisco, pazienza.
Si tratta di assumere o meno le nostre categorie di pensiero come realtà.
Tutto niente hanno senso riferiti a un insieme, io non mi esperisco, limite mio, come tale
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da Rasputin il Lun 11 Ago - 8:22

ermetesilente ha scritto:[...]Il Niente lo esperisci nel pensiero della possibilità della  tua inesistenza, non è solo un concetto ma fa parte di te in quanto esistente.  no!

Questa frase non ha alcun significato  boxed 

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49984
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ToninoScalzo il Lun 11 Ago - 8:40

Dentro la nostra testa il “nulla” significa un insieme di parole ma ...
È difficile per chi ascolta capire quel che vogliamo dire … se la cosa non è chiara manco a noi.

Io ho vissuto la mia infanzia in campagna, con i miei nonni. E per me là c’era davvero tanto ...
c’erano le case fatte in pietra, la luce (non quella elettrica ma quella delle lampade a carburo), l’agricoltura, le persone (i miei nonni), i cani, i gatti, i maiali, le pecore, i conigli, i buoi …
Sì, davvero, per me là c’era parecchio!
Per molta altra gente invece … non cera nulla!

Già, per molti c’era ... il nulla!

Il guaio che la parola “nulla” è come la parola “dio” … sottende un qualcosa di relativo ai desideri (all’ego) di qualcuno  … il cui intendere è diventato la bibbia (l’assoluto) della nostra fantasia.
Aggrapparsi ai significati relativi di certe parole significa costruire un muro di gomma e poi definirlo dialogo … inteso come: «O mi dai ragione, oppure io te la faccio pagar cara.».

Per fare un paragone ... «cos’è il nulla? » è come la domanda «quanto dista Roma? »:
Io lo so, io lo so … 500km circa!
Come fai a saperlo?
L’ho letto ieri su un libro scritto da uno scienziato!
Scusa, mai il tuo libro sapeva dove siamo noi ora?
No! E perché mai avrebbe dovuto saperlo?

---------------------------------------------------------------------------------
Aldilà dell’Universo c’è il nulla in senso “assoluto” ... un nulla che ha lo stesso significato per tutti: non cioè uno spazio sconfinato è vuoto … ma ciò che non esiste proprio.
avatar
ToninoScalzo
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 558
Età : 50
Località : Mantova
Occupazione/Hobby : Impiegato
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 18.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Lun 11 Ago - 9:08

Rasputin ha scritto:
ermetesilente ha scritto:[...]Il Niente lo esperisci nel pensiero della possibilità della  tua inesistenza, non è solo un concetto ma fa parte di te in quanto esistente.  no!

Questa frase non ha alcun significato  boxed 

In parte sono io che mi esprimo male, non avendo più una gran precisione nel lessico filosofico. Se vuoi comprendere al meglio leggi Essere e Tempo di Heidegger, di sicuro comprenderai il tutto...

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Verso il Nulla!

Messaggio Da ermetesilente il Lun 11 Ago - 9:10

Hara2 ha scritto:
Io no, non lo esperisco,  pazienza.
Si tratta di assumere o meno le nostre categorie di pensiero come realtà.
Tutto niente hanno senso riferiti a un insieme, io non mi esperisco, limite mio, come tale

Tu ti giulebbi di me... chiunque pensando a cosa lo attende dopo alla morte, prova su di sè il Nulla e la sua angosciosa possibilità...

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum