Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mar 19 Ago - 13:09

Mandalay ha scritto:
Spoiler:

Hara2 ha scritto:Occorre voi  facciate il tentativo di fuoriuscire dai confini di ricerca dell'ultimo decennio, la cosiddetta stolta  ecologia autopoietica, attraverso la messa  a fuoco della nozione teoretica fondamentale di coazione alla ecologia, implicando,  cioè, un ripensamento della distinzione tra i vari pian tradizionali,(tecnica e scienza,  ontologia, spiritualità e antropologia  ) attraverso l’elaborazione di un originale “principio di ecofufficità”, alternativo al frantumarsi  di quel vuoto lasciato  dalla cosiddetta "morte della Fuffa"
Al fine inoltre di dischiudere nuovi orizzonti alla doverosa considerazione critica  della Fuffa non si possono ignorare inoltre i contributi e le contaminazioni dovute, ad esempio, alla psicologia, alle neuroscienze, alla linguistica, alla psicolinguistica, alla glottologia, all’ermeneutica, alla fonologia, alla semiotica, alla sociolinguistica, e alla lessicografia. Stando alle moderne correnti di ecologia postculturale, che in realtà si differenzia dall'ecologia costruttivista in due punti:
1. la contestualizzazione dell'Immediato come partecipazione ecodeontica
2. l'identificazione dello Stoma vegetale con la cogenza del divenire antropologico (sebbene non di classe in senso dialettico).

E volendo, anche in
3. la classificazione strutturale della massa antropica come sineddoche.


( Hara appunti  alle lezioni della Accademia della fuffa)

Hara2 ha scritto:
Loki ha scritto:Avevo proprio ieri sera una discussione aperta secondo cui tutte le emozioni non vengono ingenerate senza un presupposto logico e dunque razionalmente conoscibile. Il motivo per cui ci innamoriamo di "quella" persona, il motivo per cui troviamo quell'altra "odiosa" sono tutti elementi costituiti, per quanto emotivamente palesati, da componenti prettamente personalistico-valutative e dunque razionali.

Più che di hybris parlerei di una superfetazione del necessario "struggle for survival", del resto un organismo fa quanto le condizioni attuali (e quelle immaginate nel futuro) gli richiedono per sopravvivere; e nell'era della conoscenza e dell'infotainment non si può prescindere dallo spendere queste risorse, fosse anche non per acquisire un vantaggio di tipo competitivo sugli altri, come personalmente auspico.

Ma qui rischiamo veramente di finire OT, non so se continuare...

Loki ha scritto:Certamente, è così.

A. Conan Doyle si esprimeva così:

non c'è codice concepito dalla mente umana che mente umana non possa decifrare.

Si può fare una sorta di "reverse-engineering" sui pensieri e capire, anche negli ambiti più astratti, perché un soggetto prediliga certi immaginari piuttosto che altri.

Loki ha scritto:Ma è consequenziale che ogni cosa debba avere una causa...  wink.. Anche l'evoluzione stessa, che è un processo ricorsivo, seppur non teleologico, ne ha.

C'è un motivo per cui una persona risulta più sensibile, che so, ai colori tiepidi ed un altra ai colori freddi; o al dipingere animali piuttosto che i cieli, e così via...

In parte, ciò è dovuto alle esperienze acquisite.

Loki ha scritto:Forse se tu leggessi con la dovuta cura, noteresti che in quello che viene scritto c'è un senso che ha consentito ad Ermete e a me di prolungare il nostro pacifico scambio.

Comportiamoci da persone decenti e smettiamola con queste sciocchezze, per favore, che non portano da nessuna parte


E secondo te il quotato blablabla su tutto e su niente porta da qualche parte?  ahahahahahah 

Ma non ti prendere troppo sul serio che è ridicolo, signorina "lei non sa chi sono io" ahahahahahah

primaverino ha scritto:
Hara2 ha scritto:Occorre voi  facciate il tentativo di fuoriuscire dai confini di ricerca dell'ultimo decennio, la cosiddetta stolta  ecologia autopoietica, attraverso la messa  a fuoco della nozione teoretica fondamentale di coazione alla ecologia, implicando,  cioè, un ripensamento della distinzione tra i vari pian tradizionali,(tecnica e scienza,  ontologia, spiritualità e antropologia  ) attraverso l’elaborazione di un originale “principio di ecofufficità”, alternativo al frantumarsi  di quel vuoto lasciato  dalla cosiddetta "morte della Fuffa"
Al fine inoltre di dischiudere nuovi orizzonti alla doverosa considerazione critica  della Fuffa non si possono ignorare inoltre i contributi e le contaminazioni dovute, ad esempio, alla psicologia, alle neuroscienze, alla linguistica, alla psicolinguistica, alla glottologia, all’ermeneutica, alla fonologia, alla semiotica, alla sociolinguistica, e alla lessicografia. Stando alle moderne correnti di ecologia postculturale, che in realtà si differenzia dall'ecologia costruttivista in due punti:
1. la contestualizzazione dell'Immediato come partecipazione ecodeontica
2. l'identificazione dello Stoma vegetale con la cogenza del divenire antropologico (sebbene non di classe in senso dialettico).

E volendo, anche in
3. la classificazione strutturale della massa antropica come sineddoche.


( Hara appunti  alle lezioni della Accademia della fuffa)

E qui ti sbagli, gentile amico, poiché non consideri l'epistemica e l'eidetica del "reverse-engeneering" che sottostà al fulcro del nuovo scientismo che potenzialmente esprimesi tramite l'ermetismo iniziante e soffuso nel mentre del costrutto filosofico auto-superante di maniera.
Talché ti parrà chiaro che l'evolversi in senso compiuto dell'epistemilogia di riferimento, qualora ti escluda per mancata filogenesi, difficilmente appropinqua al "per dire" di siffatta guisa.
Consiglio una auto-documentazione del tutto propedeutica al poter interloquire con siffatti genii dato che i tuoi limiti (sarà il comprendonio carente?) ti impediscono di comprenderne l'intima essenza che solo agli "iniziati" è concessa.
Sei vecchio, caro mio... O ti modernizzi o rimani fuori dal main streaming di riferimento.
Non è cosa per pigri (ipse dixit... Che è tutto quel che conta)
Il mondo è cambiato e non è un paese per vecchi.

p.s.: Ogni generazione ritiene di essere più furba di quella precedente e più saggia di quella successiva (cit.)
Il problema nasce quando dei saccentelli che per ragioni anagrafiche sono successivi a tutti, ma non sono ancora precedenti a chicchessia e pur con le labbra che ancor olezzano di latte materno, montano in cattedra parlando molto e assai (condendo il proprio blatericcio di forbito inutile) ma senza dire alcunché.

 good post Non ho mai dato tanti verdi nello stesso thread  alle stesse due persone nella stessa giornata

Aggiungo solo era ora !!!!!!!!!!!!!!

Grazie fratello...
E a chi ti ha messo il "rosso" posso solo consigliare di tornare nel giardino d'infanzia che esiste solo nella sua mente e rimanerci...
Almeno sin quando non sarà diventato uomo (o donna) che questo non è il forum dell'Asilo Mariuccia...
E nemmeno quello dei post-adolescenti spocchiosetti e supercigliosi (senza veste né titolo).
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Mandalay il Mar 19 Ago - 13:09

Spoiler:

ermetesilente ha scritto:
Hara2 ha scritto:Occorre voi  facciate il tentativo di fuoriuscire dai confini di ricerca dell'ultimo decennio, la cosiddetta stolta  ecologia autopoietica, attraverso la messa  a fuoco della nozione teoretica fondamentale di coazione alla ecologia, implicando,  cioè, un ripensamento della distinzione tra i vari pian tradizionali,(tecnica e scienza,  ontologia, spiritualità e antropologia  ) attraverso l’elaborazione di un originale “principio di ecofufficità”, alternativo al frantumarsi  di quel vuoto lasciato  dalla cosiddetta "morte della Fuffa"
Al fine inoltre di dischiudere nuovi orizzonti alla doverosa considerazione critica  della Fuffa non si possono ignorare inoltre i contributi e le contaminazioni dovute, ad esempio, alla psicologia, alle neuroscienze, alla linguistica, alla psicolinguistica, alla glottologia, all’ermeneutica, alla fonologia, alla semiotica, alla sociolinguistica, e alla lessicografia. Stando alle moderne correnti di ecologia postculturale, che in realtà si differenzia dall'ecologia costruttivista in due punti:
1. la contestualizzazione dell'Immediato come partecipazione ecodeontica
2. l'identificazione dello Stoma vegetale con la cogenza del divenire antropologico (sebbene non di classe in senso dialettico).

E volendo, anche in
3. la classificazione strutturale della massa antropica come sineddoche.


( Hara appunti  alle lezioni della Accademia della fuffa)

Ma se non avesse avuto alcun senso come avremmo potuto fare a comprenderci e anche a dissentire?

Anche questi pare che si capiscano!!!!   ahahahahahah 

avatar
Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 486
Età : 56
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Mandalay il Mar 19 Ago - 13:11

I rossi per me sono medaglie fino ad ora ne avevo collezionato uno solo che portavo con orgoglio del mitico VND   inchino
avatar
Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 486
Età : 56
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da ermetesilente il Mar 19 Ago - 13:12

Io la chiudo qui, ma purtroppo state facendo una figuraccia terribile. Infatti si poteva dire:

1) Il discorso di Loki è un'assurdità
oppure
2) Il discorso di Ermete è un'assurdità

Invece dire che "non si capisce" il tutto e che abbiamo conversato prendendoci per caso è risibile,perchè non abbiamo detto nulla di così difficile o assurdo, ma semplicemente non c'è stata attenzione nella lettura.
Ci vediamo negli altri topic, questa conclusione è meglio dimenticarsela...

P.s. Io ho 34 anni (ma che c'entra l'età a proposito?).

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mar 19 Ago - 13:21

ermetesilente ha scritto:
1) Io la chiudo qui,
2) ma purtroppo state facendo una figuraccia terribile. Infatti si poteva dire:

3)  Il discorso di Loki è un'assurdità
oppure
4)  Il discorso di Ermete è un'assurdità

5) Invece dire che "non si capisce" il tutto e che abbiamo conversato prendendoci per caso è risibile, perché non abbiamo detto nulla di così difficile o assurdo, ma semplicemente non c'è stata attenzione nella lettura.
6) Ci vediamo negli altri topic, questa conclusione è meglio dimenticarsela...

7) P.s. Io ho 34 anni (ma che c'entra l'età a proposito?).

1) E chi te lo impedisce?
2) Voi "chi"?
3) Lo è.
4) Mai avuto il piacere d'interloquire.
5) Credilo pure se ti fa piacere.
6) Al tua disposizione. Io non scappo e non vado a pianger dalla mamma come fa la tua nuova amica.
7) L'età conta poco. Conta la capacità di esprimersi in termini chiari e senza il ricorso all'ad autcoritatem o all'ipse dixit che, in logica, sono argomentazioni fallaci.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Hara2 il Mar 19 Ago - 13:23

ermetesilente ha scritto:Io la chiudo qui,

Proprio ora che ci si cominciava a scaldare mgreen 


ma purtroppo state facendo una figuraccia terribile
.
Credici

Infatti si poteva dire:

1) Il discorso di Loki è un'assurdità
oppure
2) Il discorso di Ermete è un'assurdità

E' stato detto e a parte ciò totalmente OT (vedi il mio quotato poco più su)



P.s. Io ho 34 anni (ma che c'entra l'età a proposito?).

Che magari uno impara a non prendersi troppo sul serio nonchè a predisporsi ad un ascolto attivo.
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mar 19 Ago - 13:24

Mandalay ha scritto:I rossi per me sono medaglie fino ad ora ne avevo collezionato uno solo che portavo con orgoglio del mitico VND   inchino

In effetti verdi e rossi sono entrambi "medaglie"...
Un verde da uno valido vale quanto un rosso da un ciarlatano.
E' sempre un piacere, bro...  ok 
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Cosworth117 il Mar 19 Ago - 13:34

Ragazzi torniamo in topic...

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9096
Età : 25
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Hara2 il Mar 19 Ago - 17:31

I rifiuti, i buchi nell'ozono, lo scioglimento dei ghiacci , le biodiversità, gli ogm, le specie in via di estinzione, i polmoni verdi, il traffico, lo smog, le migrazioni...
Ma chi se ne frega
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Justine il Mer 20 Ago - 13:55

primaverino ha scritto:
Ti ricordo che l'ad auctoritatem non è argomento valido, in quanto fallacia logica.
E' chiaro?
Argomenti ne hai o no?
Idee tue ne hai o no?
O ti limiti ad esprimere il tuo conclamato disadattamento sociale impestando il forum di inutili serque di minchiate mal scritte e per lo più incomprensibili e prese da testi che hai letto e forse nemmeno hai compreso?
Ma chi ti credi di essere?
Ma pensi davvero che basti sproloquiare forbitamente ovvero parlando molto senza dire nulla, per risultare in qualche modo "credibile"?
Torna all'asilo, bimba, che questo è un forum per adulti.
E impara a comunicare invece di dare del "tardo di comprendonio" a chi non s'adegua alla tua spocchia auto-referenziale infarcita di inutili ermetismi.

Perché, perdona? Cosa occorre fare in questi casi, se non richiamare l'attenzione della moderazione?

Con i tuoi comportamenti hai insudiciato un thread nel quale io ed Ermetesilente ci stavamo pacificamente scambiando idee, comprendendoci, per fare irruzione con i tuoi consueti modi sgarbati ed inappropriati.

Quando non si capisce ciò che una persona dice, glielo si domanda GENTILMENTE, senza fare uso di ad hominem e attacchi efferati (che tra l'altro, poi, parli di fallacie logiche...)

Non impiego alcun argomento facente capo ad una mia autorità: così come avvenne in un altro thread, ti ho passato link e fonti documentali da cui attingere spunti.

In modo simile bolli come miei "vaneggiamenti" le missioni su Marte da parte dei rover, direi che è necessario riottenere il contatto con la realtà e informarsi sulle iniziative NASA.

Ora ti consiglio di meditare sulla mancanza di rispetto che hai dimostrato nei confronti di Ermete, miei e degli altri forumisti intelligenti che, anziché dare sfogo a bassi istinti, preferiscono confrontarsi costruttivamente.

Io prenderò da ora un periodo di pausa, poiché è intollerabile che la comunicazione debba cercarsi così.

Grazie per l'attenzione

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Ospite il Mer 20 Ago - 14:08

primaverino ha scritto:
ermetesilente ha scritto:
1) Io la chiudo qui,
2) ma purtroppo state facendo una figuraccia terribile. Infatti si poteva dire:

3)  Il discorso di Loki è un'assurdità
oppure
4)  Il discorso di Ermete è un'assurdità

5) Invece dire che "non si capisce" il tutto e che abbiamo conversato prendendoci per caso è risibile, perché non abbiamo detto nulla di così difficile o assurdo, ma semplicemente non c'è stata attenzione nella lettura.
6) Ci vediamo negli altri topic, questa conclusione è meglio dimenticarsela...

7) P.s. Io ho 34 anni (ma che c'entra l'età a proposito?).

1) E chi te lo impedisce?
2) Voi "chi"?
3) Lo è.
4) Mai avuto il piacere d'interloquire.
5) Credilo pure se ti fa piacere.
6) Al tua disposizione. Io non scappo e non vado a pianger dalla mamma come fa la tua nuova amica.
7) L'età conta poco. Conta la capacità di esprimersi in termini chiari e senza il ricorso all'ad autcoritatem o all'ipse dixit che, in logica, sono argomentazioni fallaci.
primaverino, tu militi da molto più tempo di me qui ed hai senza dubbio molta più esperienza di me, ma dio boia mi scassa troppo i maroni quando esprimi pareri soggettivi spacciandoli per oggettivi. Discorso, peraltro, fatto quando andava di moda accusare Tonino di ciarlataneria. Bene, ora per lo stesso motivo (i "non si capisce"/"non c'entra"/"spara minchiate" e simili...) ecco che si sparano giudizi del cazzo -perché sì, secondo me sono critiche insensate e perfettamente evitabili- su Loki... E, no, non la "difendo" perché ce l'ho in simpatia, sia chiaro. 
Dopo aver letto per bene tutto thread, mi trovo d'accordo con ermete: ma che problema c'è se due utenti discutono pacificamente e intendendosi a meraviglia?
Non so, magari sarà frutto dell'inesperienza, ma proprio non comprendo il senso di certi interventi... vi chiedo di fornirmi delucidazioni, magari con quei mitici "secondo me"...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mer 20 Ago - 14:35

Loki ha scritto:
primaverino ha scritto:
Ti ricordo che l'ad auctoritatem non è argomento valido, in quanto fallacia logica.
E' chiaro?
Argomenti ne hai o no?
Idee tue ne hai o no?
O ti limiti ad esprimere il tuo conclamato disadattamento sociale impestando il forum di inutili serque di minchiate mal scritte e per lo più incomprensibili e prese da testi che hai letto e forse nemmeno hai compreso?
Ma chi ti credi di essere?
Ma pensi davvero che basti sproloquiare forbitamente ovvero parlando molto senza dire nulla, per risultare in qualche modo "credibile"?
Torna all'asilo, bimba, che questo è un forum per adulti.
E impara a comunicare invece di dare del "tardo di comprendonio" a chi non s'adegua alla tua spocchia auto-referenziale infarcita di inutili ermetismi.

1) Perché, perdona? Cosa occorre fare in questi casi, se non richiamare l'attenzione della moderazione?

2) Con i tuoi comportamenti hai insudiciato un thread nel quale io ed Ermetesilente ci stavamo pacificamente scambiando idee, comprendendoci, per fare irruzione con i tuoi consueti modi sgarbati ed inappropriati.

3) Quando non si capisce ciò che una persona dice, glielo si domanda GENTILMENTE, senza fare uso di ad hominem e attacchi efferati (che tra l'altro, poi, parli di fallacie logiche...)

4) Non impiego alcun argomento facente capo ad una mia autorità: così come avvenne in un altro thread, ti ho passato link e fonti documentali da cui attingere spunti.

5) In modo simile bolli come miei "vaneggiamenti" le missioni su Marte da parte dei rover, direi che è necessario riottenere il contatto con la realtà e informarsi sulle iniziative NASA.

6) Ora ti consiglio di meditare sulla mancanza di rispetto che hai dimostrato nei confronti di Ermete, miei e degli altri forumisti intelligenti che, anziché dare sfogo a bassi istinti, preferiscono confrontarsi costruttivamente.

7) Io prenderò da ora un periodo di pausa, poiché è intollerabile che la comunicazione debba cercarsi così.

8) Grazie per l'attenzione

1) Un buon bagno di onestà intellettuale ti gioverebbe. Non sarà girando la frittata che ne verrai fuori.

2) Insudiciata sarai tu. E ricorda che ci sono mille modi per essere sgarbati. La tua sicumera condita di arzigogoli ermetici ne è la prova provata. Non tentare di girare la frittata che con me non attacca.

3) Già fatto (il domandare gentilmente) non serve a nulla con gli spocchiosetti che si limitano ai link...

4) Rimesti nel calderone. Ma quando ti si chiede di esplicare non lo fai (son capaci tutti di mettere un link)
A proposito: nessuna autorità da parte tua (non ne hai veste né titolo) bensì il continuo richiamo ad altri (a mo' di pappagallino) con riferimenti a testi che hai letto e che non hai compreso (altrimenti saresti in grado di divulgare, come gentilmente ti chiedevo). Come già detto non è con le chiacchiere che se ne viene a capo.
Spiacente per te.

5) Mistificatrice e cialtrona. Non ho "bollato" alcunché di quel che dici, se non la tua resistente e pervicace spocchia infarcita di inutili ermetismi.
Hai voglia a dirmi "non vuoi adeguarti al linguaggio scientifico" (ché scienziato non sono al pari tuo...) Ti rispondo come al solito: non siamo sul sito degli pseudo-scienziati spocchiosetti. Hai capito o bisogna farti il disegnino, sig.na "Sottuttoio"?

6) Ora ti consiglio di non fare la "preziosa" che i prezioso non hai un bel nulla... E scendi pure dal piedistallo su cui nessuno ti ha issata, please.
E piantala di trattare da deficienti quelli che non soffrono di disadattamento sociale come te e i tuoi due/tre amichetti, grazie!

7) Non sentiremo la mancanza.

8) Vorrei poter ricambiare il ringraziamento. Ma di fronte a tanta spocchiosa superbia faccio a meno.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Ospite il Mer 20 Ago - 14:44

FuoriDagliSchemi ha scritto:[...]
Non so, magari sarà frutto dell'inesperienza, ma proprio non comprendo il senso di certi interventi... vi chiedo di fornirmi delucidazioni, magari con quei mitici "secondo me"...

primaverino ha scritto:
1) Un buon bagno di onestà intellettuale ti gioverebbe. Non sarà girando la frittata che ne verrai fuori.

2) Insudiciata sarai tu. E ricorda che ci sono mille modi per essere sgarbati. La tua sicumera condita di arzigogoli ermetici ne è la prova provata. Non tentare di girare la frittata che con me non attacca.

3) Già fatto (il domandare gentilmente) non serve a nulla con gli spocchiosetti che si limitano ai link...

4) Rimesti nel calderone. Ma quando ti si chiede di esplicare non lo fai (son capaci tutti di mettere un link)
A proposito: nessuna autorità da parte tua (non ne hai veste né titolo) bensì il continuo richiamo ad altri (a mo' di pappagallino) con riferimenti a testi che hai letto e che non hai compreso (altrimenti saresti in grado di divulgare, come gentilmente ti chiedevo). Come già detto non è con le chiacchiere che se ne viene a capo.
Spiacente per te.

5) Mistificatrice e cialtrona. Non ho "bollato" alcunché di quel che dici, se non la tua resistente e pervicace spocchia infarcita di inutili ermetismi.
Hai voglia a dirmi "non vuoi adeguarti al linguaggio scientifico" (ché scienziato non sono al pari tuo...) Ti rispondo come al solito: non siamo sul sito degli pseudo-scienziati spocchiosetti. Hai capito o bisogna farti il disegnino, sig.na "Sottuttoio"?

6) Ora ti consiglio di non fare la "preziosa" che i prezioso non hai un bel nulla... E scendi pure dal piedistallo su cui nessuno ti ha issata, please.
E piantala di trattare da deficienti quelli che non soffrono di disadattamento sociale come te e i tuoi due/tre amichetti, grazie!

7) Non sentiremo la mancanza.

8) Vorrei poter ricambiare il ringraziamento. Ma di fronte a tanta spocchiosa superbia faccio a meno.
Per la serie: Botta & Risposta...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mer 20 Ago - 14:51

FuoriDagliSchemi ha scritto:
1) primaverino, tu militi da molto più tempo di me qui ed hai senza dubbio molta più esperienza di me, ma dio boia mi scassa troppo i maroni quando esprimi pareri soggettivi spacciandoli per oggettivi.
2) Discorso, peraltro, fatto quando andava di moda accusare Tonino di ciarlataneria. Bene, ora per lo stesso motivo (i "non si capisce"/"non c'entra"/"spara minchiate" e simili...) ecco che si sparano giudizi del cazzo -perché sì, secondo me sono critiche insensate e perfettamente evitabili- su Loki... E, no, non la "difendo" perché ce l'ho in simpatia, sia chiaro. 
3) Dopo aver letto per bene tutto thread, mi trovo d'accordo con ermete: ma che problema c'è se due utenti discutono pacificamente e intendendosi a meraviglia?
Non so, magari sarà frutto dell'inesperienza, ma proprio non comprendo il senso di certi interventi... vi chiedo di fornirmi delucidazioni, magari con quei mitici "secondo me"...
1) Esprimo pareri soggettivi sempre e comunque, assumendomi la piena responsabilità di quel che dico.
Non ricorro mai ad "auctoritatem" e "ipse dixit" perché sono argomentazioni logicamente fallate...
Esprimo sempre (con tutti i miei limiti) farina del mio sacco, senza accomodarmi su comode scelte preconfezionate e prese alla bisogna al fine di corroborare i miei interventi, a differenza di coloro (vedi Loki o il povero Tonino) che ripetono a pappagallo idee preconcette facendole/spacciandole per proprie.
Dammene almeno atto.
2) Non si tratta di "moda" bensì di mera constatazione di fatto.
I ciarlatani restano tali e le constatazioni permangono.
3) Con Ermete nessun problema.
Non ci ho mai interloquito e non lo trovo interessante come utente.
Cionondimeno non mi pare spocchioso e saputello come gli altri due.
Sono stato chiaro?
Perché sennò (a differenza dei parolai) rimango a tua completa disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento (sia in pubblico che in MP)
Buona continuazione, gentilissima.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Justine il Mer 20 Ago - 14:58

Lascia perdere, Fuori, qui si è preimpostati per continuare con gli ad hominem che hai cortesemente sottolineato. Oltre a darmi della cialtrona, non confuta con contenuti suoi perché non ne trova.

Ha deciso che il mio modo di esprimermi, al pari di quello di Tonino, non gli garba. Peccato che le idee preconcette, in quanto tali, se lo fossero non causerebbero perplessità. Sarebbero risapute e non ingenererebbero ira silvestre (cosa si vince poi continuando con certe insulsaggini? Medaglie? Torrone?)
Tuttavia, non è un motivo per bistrattare gli utenti che ne fanno uso: non conosci l'uso della funzione ignora?

Ringraziando la maturità di Fuori ancora una volta, faccio logout da questo pomeriggio e mi concedo un meritato periodo di relax e mancata visione di determinati personaggi

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Ospite il Mer 20 Ago - 15:02

primaverino ha scritto:1) Esprimo pareri soggettivi sempre e comunque, assumendomi la piena responsabilità di quel che dico.
Non ricorro mai ad "auctoritatem" e "ipse dixit" perché sono argomentazioni logicamente fallate...
Esprimo sempre (con tutti i miei limiti) farina del mio sacco, senza accomodarmi su comode scelte preconfezionate e prese alla bisogna al fine di corroborare i miei interventi, a differenza di coloro (vedi Loki o il povero Tonino) che ripetono a pappagallo idee preconcette facendole/spacciandole per proprie.
Dammene almeno atto.
2) Non si tratta di "moda" bensì di mera constatazione di fatto.
I ciarlatani restano tali e le constatazioni permangono.
3) Con Ermete nessun problema.
Non ci ho mai interloquito e non lo trovo interessante come utente.
Cionondimeno non mi pare spocchioso e saputello come gli altri due.
Sono stato chiaro?
Perché sennò (a differenza dei parolai) rimango a tua completa disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento (sia in pubblico che in MP)
Buona continuazione, gentilissima.
Bene, ma allora perché non esplicitarlo con quelle due famose paroline che i tuoi pareri sono considerazioni esclusivamente personali? Certe volte, anzi, pare tu faccia l'opposto, parlando di "constatazioni di fatto" o "autoevidenza" ecc... Vedi che roba, con due parole esatte cambia il senso di intere discussioni...
In aggiunta, non ho mai detto che ciò che pubblichi non sia farina del tuo sacco, quindi su questo no problem.  ok 

Comunque sia, ti invito ancora una volta a ponderare di più i pareri "nudi e crudi", visto e considerato che io, finora, questi due ciarlatani non ho avuto l'onore di conoscerli.

Detto ciò, buona continuazione anche a te 
 saluto...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mer 20 Ago - 15:26

Loki ha scritto:1) Lascia perdere, Fuori,
2) qui si è preimpostati per continuare con gli ad hominem che hai cortesemente sottolineato.
3) Oltre a darmi della cialtrona, non confuta con contenuti suoi perché non ne trova.

4) Ha deciso che il mio modo di esprimermi, al pari di quello di Tonino, non gli garba. 5) Peccato che le idee preconcette, in quanto tali, se lo fossero non causerebbero perplessità.
6) Sarebbero risapute e non ingenererebbero ira silvestre (cosa si vince poi continuando con certe insulsaggini? Medaglie? Torrone?)
7) Tuttavia, non è un motivo per bistrattare gli utenti che ne fanno uso: non conosci l'uso della funzione ignora?

8) Ringraziando la maturità di Fuori ancora una volta, faccio logout da questo pomeriggio e mi concedo un meritato periodo di relax e mancata visione di determinati personaggi

1) No. Non lasciar perdere affatto. Solo i conigli scappano e gli struzzi mettono la testa sotto la sabbia... La loro pochezza si evince (soggettivamente, sia chiaro) anche da questi atteggiamenti puerili.
2) Qui non si tollerano cialtroni che parlano tanto senza dir nulla. Ne sei un preclaro esempio. Non girare la frittata che è già bruciata.
3) Perché non si può confutare il "non-detto" giacché parli tanto ma non dici niente.
4) Tonino è un paranoico disadattato e tu sei come lui.
E' pur vero che vi accomuna l'arzigogolo finto-dialettico infarcito d'ermetismi che nemmeno sapete spiegare se non con link o ipse dixit che nulla aggiungono al vostro vacuo ciarlare. Vi parlate addosso e basta.
Il fatto che reciprocamente v'intendiate non significa altro che tra disadattati ci s'intende.
Ma noialtri siamo semplicemente persone normali e chissà perché il vostro codice di comunicazione non ci par chiaro... Sarà che non siamo pseudo-scienziati come voi?
5) La perplessità mi deriva dall'assoluta incapacità di divulgazione di ciò di cui fai mostra di aver capito senza peraltro saperlo spiegare. Il problema è tutto tuo, giovanotta.
6) Poteva mancare la frase inserita ad arte (si fa per dire) per mandare ulteriormente in vacca il discorso? Cialtrona!
7) L'uso della funzione "ignora" è tipico dei conigli che non sano sostenere una discussione e preferiscono eliminare i messaggi atti a scalfire le loro granitiche convinzioni preconfezionate e bevute tutte d'un fiato.
8) Si ma poi mantieni quanto promesso... Che è già la seconda o la terza volta che dici che te ne vai, ma poi sei sempre qui a rompere i coglioni.
Non vorrai che oltre che per mistificatrice ed incapace di qualsiasi cenno comunicativo ordinario (ovvero comprensibile e senza arzigogoli saccentelli) ti si prenda anche per instabile emotiva, no?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Ospite il Mer 20 Ago - 15:56

prim, ok che sono pareri tuoi, ma con questo implichi che anch'io -che sono "miracolosamente" in grado di decifrare il loro linguaggio "criptato"- e magari qualche altro siamo dei disadattati sociali... mi sta bene che mia sorella (che mi conosce da 15 anni) pensi che sia bipolare, ma che degli estranei facciano diagnosi su altri estranei, in maniera più o meno esplicita...
Mi sa che mo' sono io a romperti i coglioni  hihihihih 
In tal caso, chiedo venia  wink..

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Hara2 il Mer 20 Ago - 16:33

A parte che non si capisce come non si possa comprendere che ognuno può solo dare la propria personale opinione facere notare   che ho chiesto due volte di spiegarmi che diavolo si andava dicendo e soprattutto quale fosse il legame col topic, la tipa ha risposto, con invidiabile sicumera "facciamo le persone decenti" come se toccasse a essa stabilire i modi e i livelli di comunicazioni "decenti", alla obbligata replica a quelle ridicole, presuntuose e sconsiderate affermazioni ha sbimbominkiato una segnalazione rivelando la propria pasta. E il resto è storia

That's all
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mer 20 Ago - 17:12

FuoriDagliSchemi ha scritto:prim, ok che sono pareri tuoi, ma con questo implichi che anch'io -che sono "miracolosamente" in grado di decifrare il loro linguaggio "criptato"- e magari qualche altro siamo dei disadattati sociali... mi sta bene che mia sorella (che mi conosce da 15 anni) pensi che sia bipolare, ma che degli estranei facciano diagnosi su altri estranei, in maniera più o meno esplicita...
Mi sa che mo' sono io a romperti i coglioni  hihihihih 
In tal caso, chiedo venia  wink..

Nient'affatto, gentilissima...
Tu non rompi assolutamente i coglioni poiché non ti poni in guisa di "dotta & sapiente" come fanno i vari ToninoScalzo e Loki, che pure s'arrogano tale "diritto" in base ai testi che hanno letto e NON compreso (tanto è vero che non sono in grado di spiegarli in termini universalmente comprensibili, al di là delle tue affermazioni... Ciarlatani pieni di sé, comprendi?)
Ciò che ti contraddistingue da loro è la tua totale mancanza di sicumera.
Mi rattrista alquanto il patetico tentativo di Loki di "portarti dalla sua parte" facendo di me "il nemico ottuso ed offensivo", oltreché ignorante, ça va sans dire, nel patetico e fallimentare tentativo di creare "consenso" presso la loro posizione.
Patetici cialtroni mistificatori che ammorbano il forum di continuo "parlare" senza dire  nulla (fatta eccezione per il continuo ipse dixit etc.) millantando preclare "conoscenze" che nemmeno sanno tradurre se non per ermetismi casualmente captati da menti curiose che pur s'illudono di comprenderne la (finta) profondità dei loro discorsi piena di niente.
Non ti fare incantare, carissima, che un cialtrone rimane tale anche se parla forbito.
Affascinante, non lo nego, ma sempre cialtrone rimane.
Sei ancora giovanissima, gentile amica, non sprecare il tuo tempo nel seguire le elucubrazioni di cialtroni ultra-conclamati che ciarlano e ciarlano senza dir nulla.
Saputelli senza arte né parte che approfittano di uno spazio virtuale per sfogare il proprio disadattamento sociale alla ricerca di un palcoscenico che nella vita "vera" viene loro negato per evidenti limiti.
Costoro non avrebbero udienza nemmeno nel circolino del loro paese, ma approfittano dello sconfinato "spazio-web" per impestare ogni dove delle loro minchiate...
Però, come sappiamo, il web è per l'appunto una sconfinata prateria ove poter cagare in pace e depositare le proprie scorie a beneficio di chiunque abbia tempo e pazienza per annusarle... Loki ha detto che se ne va? Ebbene lo faccia... Ci sono millemila forum, mica solo questo...
Io oramai ho superato i cinquant'anni e alla mia età non posso più essere così tanto presuntuoso da poter pensare di campare sufficientemente a lungo per poter perdere del tempo nel seguire le elucubrazioni di poveri mentecatti che altro non hanno da fare nella vita che invadere questo posto virtuale con le loro sciocchezze mal scritte e senza spiegazioni di sorta.
Cionondimeno non mancherà di farle notare.
Questo spazio è anche mio e non tollererò che venga inquinato dai mistificatori di cui parlavo.
A la prochaine fois, ma chére.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da primaverino il Mer 20 Ago - 17:17

Hara2 ha scritto:A parte che non si capisce come non si possa comprendere che ognuno può solo dare la propria personale opinione facere notare   che ho chiesto due volte di spiegarmi che diavolo si andava dicendo e soprattutto quale fosse il legame col topic, la tipa ha risposto, con invidiabile sicumera "facciamo le persone decenti" come se toccasse a essa stabilire i modi e i livelli di comunicazioni "decenti", alla obbligata replica a quelle ridicole, presuntuose e sconsiderate affermazioni ha sbimbominkiato una segnalazione rivelando la propria pasta. E il resto è storia

That's all

Verdone, naturalmente!  ok 
Bimbe minkia e paranoici andrebbero allontanati (a mio modesto parere)
Ma sta a vedere che adesso i post non "si pesano", ma si "contano"?...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ma che problema c'è se c'è l'inquinamento?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum