117 mila immigrati sbarcati in Italia”, le cifre del Viminale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

117 mila immigrati sbarcati in Italia”, le cifre del Viminale

Messaggio Da Boeche il Lun 18 Ago - 11:55

Sul capitolo ‘immigrazione’ le ultime cifre aggiornate arrivano direttamente dal Viminale. Ieri, infatti, durante la tradizionale conferenza stampa di Ferragosto, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha comunicato i dati aggiornati agli ultimi dodici mesi. La prima apparizione pubblica per il responsabile dell’Interno, leader di Ncd, dopo le uscite infelici, nei giorni scorsi, sui “vu’ cumprà” e le tante critiche piovute sul suo capo. Critiche che Angelino Alfano non ha esitato a bollare come “nauseante ipocrisia”.
NUMERI – Sono stati quasi 117 mila (116.944, la stima esatta) i migranti giunti sulle coste italiane nell’ultimo anno. Di questi, 62.982 sono stati soccorsi dalle navi che prendono parte all’operazione Mare Nostrum.

Gli scafisti arrestati sono stati 539. L’età media dei traghettatori delle “carrette del mare” è di circa venticinque anni. Tunisia ed Egitto, i loro paesi di provenienza. Le domande di protezione pervenute dagli immigrati ed esaminate  sono state 35.424 . Al 31 luglio scorso le presenze nelle strutture temporanee (centri governativi e Sprar) ammontavano a 53.243 unità. Numeri e cifre destinate ad aumentare fino alla fine del 2014. Gli sbarchi, con molta probabilità, continueranno anche grazie al protrarsi del clima e delle temperature estive e all’inasprirsi dei conflitti in Libia, Iraq ed Egitto, zone calde del bacino del mediterraneo.
Altri dati, invece,  dal fronte dell’immigrazione regolare: gli stranieri soggiornanti in Italia sono attualmente 3.931.162. Marocco, Albania e Cina le nazionalità di provenienza più rappresentate

http://www.termometropolitico.it/132725_117-mila-immigrati-sbarcati-in-italia-cifre-viminale.html?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=117-mila-immigrati-sbarcati-in-italia-cifre-viminale

Boeche
-------------
-------------

Numero di messaggi : 151
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 117 mila immigrati sbarcati in Italia”, le cifre del Viminale

Messaggio Da paolo1951 il Lun 18 Ago - 21:30

Non sono tanto le cifre assolute ad impressionare ma il raffronto con quelle di qualche anno fa!
A parte il famoso 2010 con soli 4.406 arrivi, abbiamo poi:
2012 - 13.245
2013 - 42.925
... ora già 117 mila e nel 2015, 2016, ... ???
Con questo ritmo di crescita presto superiamo il milione!
Torno a dire che si capiscono benissimo le "esigenze" economiche... di "profitto" di tanti enti no-profit, di tutti gli Italiani che lavorano e vivono grazie all'assistenzialismo, ma carissimi "volontari" dovete capire che così non si può andare avanti!
Piuttosto diamo direttamente a voi uno sussidio di disoccupazione... uno stipendio di cittadinanza, ma questo sistema costituisce un lusso che il paese non può permettersi.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: 117 mila immigrati sbarcati in Italia”, le cifre del Viminale

Messaggio Da ermetesilente il Mar 19 Ago - 8:43

Stiamo distruggendoci. Il sistema economico italiano non è attualmente in grado:
1) Nè di assorbire 117 mila lavoratori.
2) Nè di potersi permettere altri 117 mila disoccupati.

E' palese che tutto ciò alla lunga avrà impatti incalcolabili sulla vita sociale e politica.

ermetesilente
-------------
-------------

Numero di messaggi : 175
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 21.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 117 mila immigrati sbarcati in Italia”, le cifre del Viminale

Messaggio Da Minsky il Mar 19 Ago - 9:38

il Giornale ha scritto:Valentina Raffa - Dom, 17/08/2014 - 10:59

Malta respinge il barcone e lo dirotta verso la Sicilia

Confini colabrodo. La linea dura dei vicini

Pozzallo (Ragusa) - Seconda stella a destra, questo è il cammino. E poi dritto fino... alle coste siciliane. Così, magari usando altre parole, la Guardia costiera di Malta ha spedito dritto al porto di Pozzallo un barcone con 279 immigrati, tra cui 66 donne e 31 minori, persino un neonato di appena 20 giorni. L'imbarcazione è stata monitorata da due pattugliatori maltesi. Poi sono arrivati in supporto motonavi della Capitaneria di porto di Siracusa, di Pozzallo e il rimorchiatore d'altura Nos Taurus che hanno scortato il natante fin dentro il porto di Pozzallo, dove ha fatto ingresso alle 21.40 della vigilia di Ferragosto.

«La nostra imbarcazione stava procedendo in direzione Malta – hanno raccontato gli immigrati -. I maltesi ci hanno rifocillato con acqua e biscotti e ci hanno accompagnati in acque territoriali italiane». Se si pensa che gli immigrati nell'isola dei Cavalieri non ci vogliono andare, «perché temono il carcere», specie gli scafisti, e che i maltesi indicano con nonchalance le coordinate per l'Italia, persino preoccupandosi di scortare il natante stracolmo di gente in acque territoriali italiane, allora la comunità di intenti è più che trovata. Malta gentilmente li accompagna indicando la strada sicura per le coste siciliane. Non si dica che li abbandona a se stessi in mare. L'Italia con altrettanta gentilezza li accoglie nelle proprie strutture.

Ed eccoci a Pozzallo, dove gli immigrati sono stati trasferiti al Cpsa (Centro di primo soccorso e accoglienza) poco prima svuotato con trasferimenti di immigrati in charter e in autobus per il Centro Nord. La mobile di Ragusa, che ha raccolto le testimonianze di tutti i passeggeri di questa traversata, ha arrestato gli scafisti. Sono due tunisini di 28 e 24 anni. Il primo non è nuovo a questo genere di reati. È già stato in Italia e ha precedenti specifici tanto che gli investigatori lo considerano scafista «d'esperienza». E non è l'unico che, fattosi ormai i calli, fa va e vieni in Italia. Poche ore prima a Pozzallo erano giunti 250 immigrati da Porto Empedocle dove, dopo lo sbarco, non c'erano posti. A Pozzallo intanto si cercava di sistemare i 279 nuovi arrivati. Del resto il loro sbarco non era affatto previsto, in quanto il recupero è stato fatto in acque italiane e non come ultimamente avviene in acque internazionali vicine alla Libia. È stato un Ferragosto «caldo» sul fronte degli sbarchi. A Reggio Calabria sono arrivati 212 immigrati salvati dal pattugliatore Borsini della Marina militare da un barcone con a bordo anche un cadavere. In manette lo scafista, un giovane del Mali. A Napoli ne sono arrivati ben 1.004. I numeri dei giorni precedenti sono vertiginosi, come quelli sciorinati dal ministro dell'Interno Angelino Alfano a Lampedusa, quando tre giorni fa ha ringraziato tutte le forze impegnate in Mare nostrum, assicurando che dal prossimo ottobre ci sarà una staffetta di responsabilità dall'Italia all'Europa. E sarebbe anche l'ora.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/confini-colabrodo-linea-dura-dei-vicini-1044925.html

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum