La sarcopenia: come superarla?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Gio 11 Set - 11:20

Questo è un argomento che interessa i più anziani, ma spero che anche i baldi giovani del forum competenti di sport e alimentazione - mi rivolgo in particolare al buon Cosworth - vorranno intervenire per dare qualche utile "dritta" e qualche sano consiglio.

Dunque, che cos'è la terribile sarcopenia: si tratta di un processo dovuto all'invecchiamento che provoca la perdita irreversibile di massa muscolare.

Come si può superare? Che tipo e intensità di attività fisica è in grado di compensarne o limitarne gli effetti nefasti? Quale regime alimentare può aiutare a mantenere la propria massa muscolare? Quali sono gli integratori adatti a completare l'alimentazione?

grazie!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Gio 11 Set - 12:14

Allora,

i miei pochissimi valori empirici (Un caso di padre e figlio) potrebbero indurre a sospettare una certa ereditarietà.

Dopo una breve ricerca ho trovato quanto segue:

- identificazione http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207857

- nuovi studi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207791

- possibili conseguenze http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25205489

- altri sintomi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25201711

- possibili trattamenti http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25197630

- pubblicazioni segnalate http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25192875

EDIT ho trovato anche suggerimenti dietetici a carattere generale:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25190067

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Gio 11 Set - 13:39

Per combattere il catabolismo muscolare e perdita di peso (ho un metabolismo accelerato) ho trovato utile fare ricorso al parmigiano più volte al giorno, come spuntino o come alimento da accompagnare a pranzo o cena. Credo che pur non sortendo effetto come una vera e propria terapia, il quantitativo proteico che fornisce possa un po' aiutarti. Magari nel lungo termine è addirittura meno nocivo di proteine in polvere o intrugli...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Gio 11 Set - 15:50

Rasputin ha scritto:Allora,

i miei pochissimi valori empirici (Un caso di padre e figlio) potrebbero indurre a sospettare una certa ereditarietà.

Dopo una breve ricerca ho trovato quanto segue:

- identificazione http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207857

- nuovi studi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207791

- possibili conseguenze http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25205489

- altri sintomi: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25201711

- possibili trattamenti http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25197630

- pubblicazioni segnalate http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25192875

EDIT ho trovato anche suggerimenti dietetici a carattere generale:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25190067
Bhé, non sono ancora così malpreso... wink..

Però, leggendo questa notizia, peraltro molto confortante:
http://www.lescienze.it/news/2014/09/10/news/debolezza_muscolare_vecchiaia_distrofia_staminali_cellule_satelliti-2279781/
sono venuto a conoscenza del problema, e da buon ipocondriaco (secondo le diagnosi concordanti delle mie due mogli) mi sono subito preoccupato di correre ai ripari.

In effetti ultimamente ho notato un certo indebolimento della presa delle mani, e una notevole fatica ad arrampicare in strapiombo. Poiché ho sempre fatto solo attività in ambiente o tuttalpiù in palestra di arrampicata indoor, ma nessun tipo di allenamento sistematico, ho pensato che forse sarebbe il momento di pensare a mettermi alle "macchine" o qualcosa del genere per costringere i muscoli a riprendere consistenza.
Può essere una buona idea? O è ormai troppo tardi? Rischia addirittura di essere controproducente? thinkthank

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Gio 11 Set - 17:27

Minsky ha scritto:[...]
In effetti ultimamente ho notato un certo indebolimento della presa delle mani, e una notevole fatica ad arrampicare in strapiombo. Poiché ho sempre fatto solo attività in ambiente o tuttalpiù in palestra di arrampicata indoor, ma nessun tipo di allenamento sistematico, ho pensato che forse sarebbe il momento di pensare a mettermi alle "macchine" o qualcosa del genere per costringere i muscoli a riprendere consistenza.
Può essere una buona idea? O è ormai troppo tardi? Rischia addirittura di essere controproducente?  thinkthank

Alora, se escludiamo le patologie più o meno immaginarie (Lo spero per te eh wink.. ), il principio a carattere generale recita: è possibile mantenersi in forma con l'avanzare dell'età aumentando proporzionalmente l'allenamento.

Mi spiego meglio: un mio amico ha circa uguagliato l'anno scorso il mio miglior tempo su uno stesso percorso di triathlon (In gara) ottenuto da me all'età di 50. Però aveva 29 anni, ed il volume del suo programma di allenamento - che gli scrivo tuttora io - era di circa il 40% meno del mio per ottenere lo stesso risultato.

Tu, a parte un programmino di potenziamento in palestra ben mirato ai gruppi muscolari interessati (Dorsali, bicipiti ed avambracci), puoi iniziare misurando la forza/presa delle mani.

Il sistema più semplice è una pesapersone di quelle a molla: la afferri per ambi i lati, stringi al massimo, e vedi quanto indica in kg.

Dovresti stare abbastanza facilmente sopra i 100kg (Non scherzo, è normale! Io a suo tempo stringevo 125kg, un arrampicatore stringe molto di più).

Specie se noti qualche irregolarità (Ma vale la pena di farlo comunque), cercati un buon ergoterapista: hanno degli aggeggi che permettono di misurare esattamente la forza non solo delle mani in presa ed in estensione, ma anche di ogni singolo dito ed in varie direzioni, apertura, chiusura ecc.

Esistono plastiline terapeutiche di varie durezze/consistenze, questa

http://dene-shop.de/epages/48127c01-0ea3-4c9d-9974-009c4becf7b1.sf/?Locale=de_DE&ObjectPath=/Shops/48127c01-0ea3-4c9d-9974-009c4becf7b1/Products/9916/SubProducts/9916.009&ViewAction=ViewProductViaPortal&gclid=COec4JrW2cACFRHLtAodUl0AeA

è quella che uso io, la più dura della marca ma ce ne sono anche altre ancora più dure.

Poi ci sono le solite impugnature a molle, un sacco di roba; un ottimo esercizio è prendere un foglio di giornale intero, stringerlo tra indice e pollice per un angolo e a braccio teso appallottolarlo completamente.

Il primo è facile, ma prova a farne 3 - 4 di fila e senti come ti si "Cuociono" gli avambracci mgreen

Riguardo la dieta (Loki!), importante è il ferro: spinaci, carne, io a suo tempo ho combattuto un problema simile con dei gran piatti di carbonara col sanguinaccio al posto della pancetta, tra l'altro buonissimo.

Non è una cattiva idea monitorare il tutto con un'adeguata analisi del sangue, occhio deve includere i valori di calcio, magnesio e ferro (in genere non inclusi in un'analisi standard).

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Gio 11 Set - 20:51

Rasputin ha scritto:
Alora, se escludiamo le patologie più o meno immaginarie (Lo spero per te eh wink.. ), il principio a carattere generale recita: è possibile mantenersi in forma con l'avanzare dell'età aumentando proporzionalmente l'allenamento.

Mi spiego meglio: un mio amico ha circa uguagliato l'anno scorso il mio miglior tempo su uno stesso percorso di triathlon (In gara) ottenuto da me all'età di 50. Però aveva 29 anni, ed il volume del suo programma di allenamento - che gli scrivo tuttora io - era di circa il 40% meno del mio per ottenere lo stesso risultato.

Tu, a parte un programmino di potenziamento in palestra ben mirato ai gruppi muscolari interessati (Dorsali, bicipiti ed avambracci), puoi iniziare misurando la forza/presa delle mani.

Il sistema più semplice è una pesapersone di quelle a molla: la afferri per ambi i lati, stringi al massimo, e vedi quanto indica in kg.

Dovresti stare abbastanza facilmente sopra i 100kg (Non scherzo, è normale! Io a suo tempo stringevo 125kg, un arrampicatore stringe molto di più).
Sì, quando avevo la pesapersone a molla ho fatto questa prova e andava a fondo scala (130 kg). Con il modello digitale non si riesce a farlo perché segna il peso solo quando il carico è perfettamente stabilizzato (con le mani è impossibile mantenere una forza perfettamente costante).

Rasputin ha scritto:
Specie se noti qualche irregolarità (Ma vale la pena di farlo comunque), cercati un buon ergoterapista: hanno degli aggeggi che permettono di misurare esattamente la forza non solo delle mani in presa ed in estensione, ma anche di ogni singolo dito ed in varie direzioni, apertura, chiusura ecc.

Esistono plastiline terapeutiche di varie durezze/consistenze, questa

http://dene-shop.de/epages/48127c01-0ea3-4c9d-9974-009c4becf7b1.sf/?Locale=de_DE&ObjectPath=/Shops/48127c01-0ea3-4c9d-9974-009c4becf7b1/Products/9916/SubProducts/9916.009&ViewAction=ViewProductViaPortal&gclid=COec4JrW2cACFRHLtAodUl0AeA

è quella che uso io, la più dura della marca ma ce ne sono anche altre ancora più dure.

Poi ci sono le solite impugnature a molle, un sacco di roba; un ottimo esercizio è prendere un foglio di giornale intero, stringerlo tra indice e pollice per un angolo e a braccio teso appallottolarlo completamente.

Il primo è facile, ma prova a farne 3 - 4 di fila e senti come ti si "Cuociono" gli avambracci mgreen
Le mollette per le mani sono un po' fastidiose da usare, magari proverei con la plastilina, mi sembra un'ottima trovata!

È da dire peraltro che a casa avrei anche un totem, ma è proprio lì che mi vedo in calo di prestazioni, e questo genere di attrezzo è concepito per gente che si tiene su per un mignolo, a me invece serve qualcosa di meno duro.

Rasputin ha scritto:
Riguardo la dieta (Loki!), importante è il ferro: spinaci, carne, io a suo tempo ho combattuto un problema simile con dei gran piatti di carbonara col sanguinaccio al posto della pancetta, tra l'altro buonissimo.

Non è una cattiva idea monitorare il tutto con un'adeguata analisi del sangue, occhio deve includere i valori di calcio, magnesio e ferro (in genere non inclusi in un'analisi standard).
Grazie dei consigli! ok

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Ven 12 Set - 4:30

Un grazie anche da parte mia, Rasp! A livello di sideremia sono sempre stata traballante, quindi mi metterò a... bere sangue, come suggerisci ok

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Ven 12 Set - 8:47

Allora Minsky, un paio di brevi considerazioni:

- le pesapersone a molla esistono ancora! Nella mia palestra ne hanno comprata una da poco, nuova fiammante wink..

- esistono mollette per le mani più confortevoli, ad es. con impugnature in neoprene espanso e schiume simili come queste, ma anche roba più evoluta tipo questa (Guardati il video di presentazione!)

- non so da te, ma qui da noi nelle palestre di arrampicata ci sono pareti di vari livelli, questo potresti essere tu mgreen



prova anche l'esercizio coi fogli di giornale, non è da sottovalutare ok

In linea di massima però cerca di preferire gli sforzi isometrici, che sono quelli più vicini alle situazioni reali in parete; ovvero, basati sul tempo di sforzo in secondi per ripetizione più che sul numero di ripetizioni.

@Loki: tranquilla, le donne sono meno a rischio, al massimo a loro viene la sOrcopenia (Rilassamento dei muscoli vaginali dovuto al disuso mgreen )

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Ven 12 Set - 8:56

Credevo fosse colpa dello sbiancamento vaginale mexican

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Ven 12 Set - 10:08

Rasputin ha scritto:Allora Minsky, un paio di brevi considerazioni:

- le pesapersone a molla esistono ancora! Nella mia palestra ne hanno comprata una da poco, nuova fiammante wink..

- esistono mollette per le mani più confortevoli, ad es. con impugnature in neoprene espanso e schiume simili come queste, ma anche roba più evoluta tipo questa (Guardati il video di presentazione!)
Interessante. Io ho questo attrezzo:
ma come ho detto sopra è piuttosto "duro" per me.

Rasputin ha scritto:- non so da te, ma qui da noi nelle palestre di arrampicata ci sono pareti di vari livelli, questo potresti essere tu mgreen


Ehmmm... no, io vado qui:

... e questa è la mia amica!  mgreen

Rasputin ha scritto:prova anche l'esercizio coi fogli di giornale, non è da sottovalutare ok

In linea di massima però cerca di preferire gli sforzi isometrici, che sono quelli più vicini alle situazioni reali in parete; ovvero, basati sul tempo di sforzo in secondi per ripetizione più che sul numero di ripetizioni.
ok2

Rasputin ha scritto:@Loki: tranquilla, le donne sono meno a rischio, al massimo a loro viene la sOrcopenia (Rilassamento dei muscoli vaginali dovuto al disuso mgreen )
ahahahahahah

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Ven 12 Set - 10:15

Ok Minsky, allora mi pare che ci siamo. Io il 25 di questo mese ho l'ultimo appuntamento con l'ergoterapista (Non ricordo se lo avevo scritto da qualche parte, mi pare di sí), il 27 maggio sono stato operato alla mano sinistra e sto completando la fase di rieducazione (Della mano, per la testa non c'è speranza ah ah) lei è specialista si occupa esclusivamente di terapie alle mani quindi mi guardo tutti gli aggeggini aggeggetti aggeggiotti che ha e ti passo poi quello che mi sembra più interessante ok

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Mar 16 Dic - 20:24

Allora, preso da raptus irrefrenabile, alla fin fine ho deciso di iscrivermi ad una palestrina di body building.

Con oggi sono giusto 3 mesi che la frequento, e tiro un primo bilancio.

Faccio poco, eh: due volte alla settimana circa un'ora e mezza compreso riscaldamento e defatigamento.
Però se il fine settimana non vado in montagna (causa maltempo), faccio una palestrata anche il sabato mattina.
Qualche risultato mi sembra di notarlo, più che altro mi sento più "tonico". In questi 3 mesi sono aumentato di peso di circa un chilo e mezzo, da 62 a 63,5 ma ad occhio non è visibile alcun guadagno di massa muscolare. Tuttavia il carico dei vari esercizi è migliorato da una volta a mezza a due volte, secondo i casi.

Purtroppo in questo periodo non ho avuto occasione di verificare il risultato in termini di grado di arrampicata in indoor (dove gli itinerari sono tutti accuratamente gradati) che una volta soltanto, circa venti giorni fa, e il mio livello era 5b (con fatica). Considerato che per me sarebbe ottimale raggiungere il livello 6a / 6a+ da fare con scioltezza, tutto sommato mi mancano solo due gradi che non è una distanza galattica. C'è da considerare inoltre che l'allenamento specifico di arrampicata è molto più produttivo perché allena anche il repertorio gestuale e consente di ottenere lo stesso risultato con meno sforzo. Forse da gennaio riuscirò a riprendere anche l'indoor. Sto coltivando un'opportunità...

Insomma adesso sono abbastanza fiducioso che la prossima stagione, sempre a patto di trovare la compagnia giusta, potrebbe essere buona e vedermi tornare ad arrampicare un po' sulle crode. L'estate scorsa ho toccato veramente il minimo!

Grazie a tutti (in particolare a Rasp) per le preziose dritte!

saluto...

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Mar 16 Dic - 20:35

Minsky ha scritto:Allora, preso da raptus irrefrenabile, alla fin fine ho deciso di iscrivermi ad una palestrina di body building.

Con oggi sono giusto 3 mesi che la frequento, e tiro un primo bilancio.

Faccio poco, eh: due volte alla settimana circa un'ora e mezza compreso riscaldamento e defatigamento.

Va benone nella misura in cui fai anche dell'altro.

Minsky ha scritto:Però se il fine settimana non vado in montagna (causa maltempo), faccio una palestrata anche il sabato mattina.

Appunto, vedi sopra ok

Minsky ha scritto:Qualche risultato mi sembra di notarlo, più che altro mi sento più "tonico". In questi 3 mesi sono aumentato di peso di circa un chilo e mezzo, da 62 a 63,5 ma ad occhio non è visibile alcun guadagno di massa muscolare. Tuttavia il carico dei vari esercizi è migliorato da una volta a mezza a due volte, secondo i casi.

Ma quanto sei alto??? Comunque nel tuo caso stai viaggiando sul binario giusto: limitato incremento di peso con notevole incremento di forza ok

Minsky ha scritto:Purtroppo in questo periodo non ho avuto occasione di verificare il risultato in termini di grado di arrampicata in indoor (dove gli itinerari sono tutti accuratamente gradati) che una volta soltanto, circa venti giorni fa, e il mio livello era 5b (con fatica). Considerato che per me sarebbe ottimale raggiungere il livello 6a / 6a+ da fare con scioltezza, tutto sommato mi mancano solo due gradi che non è una distanza galattica. C'è da considerare inoltre che l'allenamento specifico di arrampicata è molto più produttivo perché allena anche il repertorio gestuale e consente di ottenere lo stesso risultato con meno sforzo. Forse da gennaio riuscirò a riprendere anche l'indoor. Sto coltivando un'opportunità...

Certo. Aspetta e vedrai occhiali

Minsky ha scritto:Insomma adesso sono abbastanza fiducioso che la prossima stagione, sempre a patto di trovare la compagnia giusta, potrebbe essere buona e vedermi tornare ad arrampicare un po' sulle crode. L'estate scorsa ho toccato veramente il minimo!

Grazie a tutti (in particolare a Rasp) per le preziose dritte!

saluto...

ok

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Cosworth117 il Mar 16 Dic - 21:19

Ottimo comunque.

_________________
There's always a plane B!
avatar
Cosworth117
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 9096
Età : 25
Località : Dove se magna
Occupazione/Hobby : Manager NWO
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 04.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Mar 16 Dic - 21:25

Rasputin ha scritto:
Ma quanto sei alto??? Comunque nel tuo caso stai viaggiando sul binario giusto: limitato incremento di peso con notevole incremento di forza  ok
Eh, sono 1,79: magro come un chiodo, mi dicono... sempre stato, a vent'anni pesavo 50 chili con la stessa altezza. Ai tempi della forma più "atletica" ero sui 64-65, ma dopo un mese di Indonesia sono tornato a casa che ero 57! Ce n'è voluto per riprendermi... un mese di fame nera! boxed

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Mar 16 Dic - 21:49

Evviva, nominare così spesso il FSM, ultimamente, ha portato frutto :D Bene.
L'alimentazione è stata modificata o si è trattato principalmente di esercizio?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Mar 16 Dic - 22:26

Justine ha scritto:Evviva, nominare così spesso il FSM, ultimamente, ha portato frutto :D Bene.
L'alimentazione è stata modificata o si è trattato principalmente di esercizio?
No, nessun cambiamento di alimentazione. Come sempre, mangio quello che capita. Ogni proposito di regolazione sarebbe vanificato non appena mi devo muovere per lavoro, così non ne faccio ed evito delusioni. Comunque vedo che, salvo eccessi come quell'esperienza in Indonesia o all'opposto un periodo in cui sono stato male da cani e ho dovuto fare una cura di cortisone, il mio peso varia di poco, tanto che per arrivare a una determinazione di sufficiente sensibilità devo mediare i dati di alcuni giorni, altrimenti le fluttuazioni del metabolismo / idratazione / etc. mascherano il valore reale.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Mer 17 Dic - 9:15

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Ma quanto sei alto??? Comunque nel tuo caso stai viaggiando sul binario giusto: limitato incremento di peso con notevole incremento di forza  ok
Eh, sono 1,79: magro come un chiodo, mi dicono... sempre stato, a vent'anni pesavo 50 chili con la stessa altezza. Ai tempi della forma più "atletica" ero sui 64-65, ma dopo un mese di Indonesia sono tornato a casa che ero 57! Ce n'è voluto per riprendermi... un mese di fame nera!  boxed

Azz... boxed poi dicono a me (1,78m x 68kg) che sono sottopeso...comunque se stai bene cosí puoi navigare a vista, insomma regolarti proprio sullo stato di benessere; se no, un margine per mettere su un paio di kg di riserva ce l'hai, ad esempio se ogni tanto ti ammali è conveniente averli visto che anche una semplice influenza debilita.

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Evviva, nominare così spesso il FSM, ultimamente, ha portato frutto :D Bene.
L'alimentazione è stata modificata o si è trattato principalmente di esercizio?
No, nessun cambiamento di alimentazione. Come sempre, mangio quello che capita. Ogni proposito di regolazione sarebbe vanificato non appena mi devo muovere per lavoro, così non ne faccio ed evito delusioni. Comunque vedo che, salvo eccessi come quell'esperienza in Indonesia o all'opposto un periodo in cui sono stato male da cani e ho dovuto fare una cura di cortisone, il mio peso varia di poco, tanto che per arrivare a una determinazione di sufficiente sensibilità devo mediare i dati di alcuni giorni, altrimenti le fluttuazioni del metabolismo / idratazione / etc. mascherano il valore reale.

Anche questo mi pare strano, in genere chi è costretto a mangiare sregolato tende ad aumentare; comunque secondo me un minimo di regolazione lo puoi mantenere.

Ad esempio agendo sulla colazione: anche in viaggio, ormai quasi tutti gli hotel hanno un buffet internazionale, abbondi lí, ti porti dietro della creatina (Occhio a non prenderla per più di 3 settimane di seguito) e per il resto ti arrangi.

Sicuro di avere il metabolismo in ordine?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Mer 17 Dic - 10:05

Io mangio come una bestiola e rimango sempre 1.70 x 48 kg, non mi sposto da questo pesoforma :D
Tutt'al più, Minsky, ci sarà un accenno di tiroide iperfunzionante, come succede a me (magari alla base anche del catabolismo muscolare)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Mer 17 Dic - 12:33

Rasputin ha scritto:

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Evviva, nominare così spesso il FSM, ultimamente, ha portato frutto :D Bene.
L'alimentazione è stata modificata o si è trattato principalmente di esercizio?
No, nessun cambiamento di alimentazione. Come sempre, mangio quello che capita. Ogni proposito di regolazione sarebbe vanificato non appena mi devo muovere per lavoro, così non ne faccio ed evito delusioni. Comunque vedo che, salvo eccessi come quell'esperienza in Indonesia o all'opposto un periodo in cui sono stato male da cani e ho dovuto fare una cura di cortisone, il mio peso varia di poco, tanto che per arrivare a una determinazione di sufficiente sensibilità devo mediare i dati di alcuni giorni, altrimenti le fluttuazioni del metabolismo / idratazione / etc. mascherano il valore reale.

Anche questo mi pare strano, in genere chi è costretto a mangiare sregolato tende ad aumentare; comunque secondo me un minimo di regolazione lo puoi mantenere.

Ad esempio agendo sulla colazione: anche in viaggio, ormai quasi tutti gli hotel hanno un buffet internazionale, abbondi lí, ti porti dietro della creatina (Occhio a non prenderla per più di 3 settimane di seguito) e per il resto ti arrangi.

Sicuro di avere il metabolismo in ordine?
Sì, di solito cerco sempre di fare una colazione sostanziosa.
E comunque "sregolato" ma poco: per me c'è sempre stato una specie di blocco che mi impedisce di ingozzarmi. Sono anche piuttosto delicato con il cibo, è per questo che in Indonesia ho patito la fame. Il metabolismo è in ordine, o almeno non ci sono segnali che facciano sospettare qualche problema.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Mer 17 Dic - 12:36

Justine ha scritto:Io mangio come una bestiola e rimango sempre 1.70 x 48 kg, non mi sposto da questo pesoforma :D
Tutt'al più, Minsky, ci sarà un accenno di tiroide iperfunzionante, come succede a me (magari alla base anche del catabolismo muscolare)
Io se mi dovessi ingozzare ingrasserei sicuramente, ma come dicevo sopra non ci riesco neanche a volerlo. Persino vedere gli altri che si ingozzano mi dà fastidio, così quando sono costretto a partecipare ad un pranzone mangio ancora meno di quello che mi andrebbe per il disgusto di vedere i commensali che si abbuffano in modo osceno.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Rasputin il Mer 17 Dic - 13:12

Minsky ha scritto:
Sì, di solito cerco sempre di fare una colazione sostanziosa.
E comunque "sregolato" ma poco: per me c'è sempre stato una specie di blocco che mi impedisce di ingozzarmi. Sono anche piuttosto delicato con il cibo, è per questo che in Indonesia ho patito la fame. Il metabolismo è in ordine, o almeno non ci sono segnali che facciano sospettare qualche problema.

Bene. Occhio la colazione sostanziosa è importante, ma si tratta del pasto con minore "Coefficiente di ingrasso".

Non ti dico certo di trascurarla, e di ingozzarmi ormai non sono (Lo ero, eccome! Anche se a ragion veduta) più capace nemmeno io.

È un metodo poco ortodosso e probabilmente non sanissimo, ma io quando mi capita di calare indesideratamente e velocemente di peso, ad es. dovuto ad un'impennata del volume di allenamento non programmata, tipo in primavera improvvisamente 10 gg di bel tempo (Possono equivalere a 500km in bici), uso il seguente trucco: mi compro dei sacchetti di patatine da 400g e me li mangio la sera davanti al PC con delle birre.

Riesco a recuperare anche 2 kg in 3 giorni wink..

Attenzione ho i valori ematici perfetti e me lo posso permettere, ma non è uno scherzo, l'ultima volta che l'ho fatto è stato la primavera scorsa: tra il 18 maggio e l'8 giugno ho totalizzato tra bici da corsa e MTB 760km, non proprio previsti in quel periodo ma faceva bel tempo...e a parte il periodo tra il 27 maggio ed il 7 giugno (Sono stato operato ad una mano se ti ricordi, ed avevo ancora i punti) ho anche nuotato regolarmente.

All'inizio della seconda settimana di giugno ero sceso sotto il mio personale livello di guardia, 67kg, oltre il quale inizio ad avere un calo di forza (Che tengo controllatissima per mezzo dei carichi in palestra).

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Gio 18 Dic - 3:59

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Io mangio come una bestiola e rimango sempre 1.70 x 48 kg, non mi sposto da questo pesoforma :D
Tutt'al più, Minsky, ci sarà un accenno di tiroide iperfunzionante, come succede a me (magari alla base anche del catabolismo muscolare)
Io se mi dovessi ingozzare ingrasserei sicuramente, ma come dicevo sopra non ci riesco neanche a volerlo. Persino vedere gli altri che si ingozzano mi dà fastidio, così quando sono costretto a partecipare ad un pranzone mangio ancora meno di quello che mi andrebbe per il disgusto di vedere i commensali che si abbuffano in modo osceno.

C'è spesso chi lo fa per necessità, come detto in precedenza -ad esempio-ho un tale verme solitario nello stomaco che non mi richiede altro che la soddisfazione dell'impulso a nutrirsi con caterve di cibo rapidamente prelevato dal più vicino frigorifero. Una sensazione sia appagante -perché puoi scegliere di sfondarti di tutto quello che vuoi-sia frustrante, per il fatto che entro poco tempo il ciclo inizierà nuovamente. Tutto sommato è un vantaggio incredibile se si vuole evitare l'accumulo di pliche e simili.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Minsky il Gio 18 Dic - 20:31

Rasputin ha scritto:

Bene. Occhio la colazione sostanziosa è importante, ma si tratta del pasto con minore "Coefficiente di ingrasso".

Non ti dico certo di trascurarla, e di ingozzarmi ormai non sono (Lo ero, eccome! Anche se a ragion veduta) più capace nemmeno io.

È un metodo poco ortodosso e probabilmente non sanissimo, ma io quando mi capita di calare indesideratamente e velocemente di peso, ad es. dovuto ad un'impennata del volume di allenamento non programmata, tipo in primavera improvvisamente 10 gg di bel tempo (Possono equivalere a 500km in bici), uso il seguente trucco: mi compro dei sacchetti di patatine da 400g e me li mangio la sera davanti al PC con delle birre.

Riesco a recuperare anche 2 kg in 3 giorni wink..

Attenzione ho i valori ematici perfetti e me lo posso permettere, ma non è uno scherzo, l'ultima volta che l'ho fatto è stato la primavera scorsa: tra il 18 maggio e l'8 giugno ho totalizzato tra bici da corsa e MTB 760km, non proprio previsti in quel periodo ma faceva bel tempo...e a parte il periodo tra il 27 maggio ed il 7 giugno (Sono stato operato ad una mano se ti ricordi, ed avevo ancora i punti) ho anche nuotato regolarmente.

All'inizio della seconda settimana di giugno ero sceso sotto il mio personale livello di guardia, 67kg, oltre il quale inizio ad avere un calo di forza (Che tengo controllatissima per mezzo dei carichi in palestra).
Vent'anni fa questo tipo di "strapazzi" me lo potevo permettere anch'io. Fiorentina di 8/10 etti, patatine, birra, e per sopra whiskey e cioccolato. Adesso devo stare un po' cauto... oltretutto sono diventato astemio e l'alcool non mi piace più.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16144
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Justine il Gio 18 Dic - 20:40

Io sono quasi astemia e amo l'alcool. Sapete che sacrificio? Bisogna trovare surrogati

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La sarcopenia: come superarla?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum