"Curare" l'omosessualità

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Curare" l'omosessualità

Messaggio Da Minsky il Sab 27 Set - 14:00

Gaysburg ha scritto:Usa: adolescente violentato per tre anni in un istituto religioso per "guarirlo" dall'omosessualità

Pubblicato il 01 settembre 2014

Jeff White oggi ha 32 anni e vive nel Mississipi. È uno dei cosiddetti sopravvissuti alle fantomatiche "terapie di conversione" dell'omosessualità, alle quali venne sottoposto dopo aver fatto coming out con la famiglia nel 1996, mentre era studente presso un istituto religioso chiamato Bethel Baptist School.
L'uomo racconta di essere stato violentato e abusato sessualmente per tre lunghi anni. Inizialmente le violenze avevano cadenza settimanale, dato che secondo i "terapeuti" ciò lo avrebbe convinto che essere gay saprebbe stato più doloroso che sopprimere il proprio orientamento sessuale.
La scelta di parlare e di denunciare l'accaduto è giunta solo dopo una maturazione interiore: «Crescendo e conoscendo così tante persone colpite dalla Chiesa e dai suoi sforzi per correggere l'omosessualità attraverso "terapie" traumatiche e dannose come quelle usate contro di me, ho finalmente capito che era mio dovere oppormi a chi mi ha fatto del male. Ho deciso che era necessario denunciare le violenze che sono state compiute fra le mura della Bethel Baptist School, sperando di poter portare alla luce pratiche così facilmente nascoste all'interno della Chiesa e cercando di contribuire a garantire che nessun altro ragazzo sia costretto a soffre lo stesso dolore che ho dovuto sopportare io».
L'uomo, supportato dal National Center for Lesbian Rights, ha ora sporto regolare denuncia presso l'ufficio dello sceriffo della contea di DeSoto.

http://gayburg.blogspot.it/2014/09/usa-adolescente-violentato-per-tre-anni.html

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 13439
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Curare" l'omosessualità

Messaggio Da Hara2 il Sab 27 Set - 14:19

Ma è un sito ghei! mgreen




Guarire, come testimonia il nostro caro Luca si può:

«Non dico che sia stato facile, devi saper rinunciare  ai privilegi di una società in cui essere gay è trendy , fermare la caccia al sesso compulsivo che prima praticavo istintivamente. Ci sono voluti sei anni, qualche caduta qui e lì, molta volontà,  tante preghiere. Un anno fa ho conosciuto la mia fidanzata. Di me sa tutto e ha accettato di starmi accanto. Stiamo mettendo da parte i soldi per sposarci, contiamo di farcela nel giro di due anni.»


Sia lodato Gesù Cristo









Omosessualità e Speranza: a cura delle Associazioni dei Medici Cattolici (FIAMC)  


Domande e risposte per comprendere l’attrazione per lo stesso sesso


L’Associazione Medica Cattolica ha lo scopo di mettere in pratica i principi della fede e della moralità cattolica nella scienza e nella pratica della medicina comunicando questa fede alle professioni mediche e più in genere alla società. Il nostro obiettivo in questo opuscolo è quello di offrire assistenza alle persone che sperimentano un’ASS ed alle loro famiglie così come a educatori, politici, operatori del sistema giudiziario ed alla società fornendo, in un formato accessibile, risposte alle più comuni domande basandoci sulle più aggiornate prove scientifiche e sulla perenne saggezza della Chiesa cattolica. La buona notizia è che si può prevenire l’ASS, la si può trattare terapeuticamente e con l’aiuto della grazia di Dio e di una appropriata consulenza, è possibile vivere la castità conformemente al proprio stato di vita.

L’ASS è determinata geneticamente prima della nascita?

No. Molti credono che sia così perché le persone con ASS spesso riferiscono di aver scoperto la propria ASS piuttosto che averla scelta. I principali mezzi d’informazione continuano a propagandare l’idea che sia stato scoperto un “gene gay”.  Le nostre ricerche escludono una causa biologica dell’ASS


Cosa si può fare per aiutare le persone ad affrontare l’ASS?

Ogni cattolico che provi un’ASS dovrebbe avere la possibilità di ricorrere a professionisti, gruppi di supporto, sacerdoti e direttori spirituali che riconoscano inequivocabilmente gli insegnamenti della Chiesa in materia di omosessualità e su ogni aspetto della morale sessuale.  È essenziale un certo discernimento nel valutare i gruppi di supporto per persone con ASS poiché la maggior parte di essi si oppone all’insegnamento della Chiesa in materia di morale sessuale.

Sono importanti i sacramenti per chi prova ASS?

Si. Molte persone con ASS riferiscono che il ricevere spesso l’Eucaristia e l’adorazione eucaristica si rivelano utili nella lotta contro la solitudine e la tristezza, la mancanza di fiducia in se stessi, la rabbia, l’ansia ed altre situazioni di sofferenza emotiva. Le grazie del sacramento della riconciliazione possono aiutare a dar forza alle persone nella loro lotta contro le tentazioni ed i comportamenti correlati all’ASS. Questi due sacramenti sono fondamentali nella guarigione dei cattolici con ASS.

Che ruolo ha la comunità cattolica?

L’autentica carità cristiana e la preghiera per le persone con GID e ASS e le loro famiglie dovrebbero essere elementi caratteristici della vita di una comunità cattolica. Genitori, sacerdoti ed insegnanti hanno la responsabilità fondamentale di trasmettere integralmente l’insegnamento della Chiesa in materia di morale sessuale, contrastare un’informazione non corretta sull’ASS ed incoraggiare le persone con ASS a cercare aiuto. I professionisti cattolici della salute mentale, educatori, medici, sacerdoti e religiosi dovrebbero riconoscere che la scienza medica sostiene il magistero della Chiesa sull’omosessualità (5). La vera compassione per chi prova ASS comporta il dire loro la verità scientifica circa il trattamento. I pediatri dovrebbero fornire informazione e le linee guida iniziali per il trattamento del GID.



L’Associazione Medica Cattolica si conforma al magistero come delineato nel Catechismo della Chiesa cattolica:


“Le persone omosessuali sono chiamate alla castità. Attraverso le virtù della padronanza di sé, educatrici della libertà interiore, mediante il sostegno, talvolta, di un’amicizia disinteressata, con la preghiera e la grazia sacramentale, possono e devono, gradatamente e risolutamente, avvicinarsi alla perfezione cristiana
.” (CCC, 2359)






Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1762
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Curare" l'omosessualità

Messaggio Da Justine il Sab 27 Set - 14:45

Per alcuni credenti radical vale questo: amatevi tutti, perché siete uguali (bella consolazione), ma guai se l'altro è un po' più uguale degli altri, fisicamente.
Quanta repressione!

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15314
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum