eBay contro Amazon

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Feb - 10:34

Guin, se dai una scorsa al thread ti puoi già fare un'idea; per certe cose amazon è meglio, ma ho già spiegato perché non me ne servo, per principio

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Lun 23 Feb - 10:50

Non ne dubito, se è per quello un idea me la sono già fatta anche io, ma visto che comunque devo acquistare della roba non mi costa nulla farlo. Oltretutto tu abiti in Germania invece la stragrande maggioranza di noi vive in Italia dove alcuni fattori possono incidere pesantemente sul risultato. wink..
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Feb - 11:06

Guin ha scritto:Non ne dubito, se è per quello un idea me la sono già fatta anche io, ma visto che comunque devo acquistare della roba non mi costa nulla farlo. Oltretutto tu abiti in Germania invece la stragrande maggioranza di noi vive in Italia dove alcuni fattori possono incidere pesantemente sul risultato. wink..

Vero, questo è un fattore che mi sono scordato di prendere in considerazione; in effetti io evito accuratamente di comprare su eBay da venditori italiani, ma non solo: se dovessi fare degli acquisti all'estero, ad esempio perché non trovi l'articolo desiderato in Italia, ti consiglio vivamente di evitare l'est (Cina, Hong Kong, ma anche Russia et similia ecc.) ed anche Israele, dove ci sono un sacco di venditori ma molti truffatori.

Bene il resto dell'Europa, compresa (Sorprendentemente!) la Spagna, oltreoceano USA ed Australia anche OK sebbene al momento il cambio con l'Euro non è più favorevole come qualche mese fa; molto bene Germania, Francia e Paesi scandinavi (Anche se immagino non ti sia difficile dedurlo)

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Lun 23 Feb - 11:27

Oh beh per i venditori come ti ho già detto, salvo eccezioni come ad esempio il Giappone, non compro dall’estero (specialmente dai crucchi), e anche comprando dall’Italia controllo molto bene il venditore: in linea di massima comunque tendo a comprare da chi ho già comprato e ho trovato valido. C’è inoltre da tener conto della spedizione, dell’imballaggio, della velocità di consegna ecc, e questo dipende anche dalle poste. Per l’esperimento non userò il corriere ma la normale posta prioritaria, voglio testare il servizio base. :si si:
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Minsky il Lun 23 Feb - 12:02


_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15961
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Feb - 12:05

Guin ha scritto:Oh beh per i venditori come ti ho già detto, salvo eccezioni come ad esempio il Giappone, non compro dall’estero (specialmente dai crucchi), e anche comprando dall’Italia controllo molto bene il venditore: in linea di massima comunque tendo a comprare da chi ho già comprato e ho trovato valido. C’è inoltre da tener conto della spedizione, dell’imballaggio, della velocità di consegna ecc, e questo dipende anche dalle poste. Per l’esperimento non userò il corriere ma la normale posta prioritaria, voglio testare il servizio base. :si si:

Fammi capire, compri in Giappone e non in Germania? E perché, di grazia? boxed

È sempre bene controllare i venditori, in linea di massima vale sempre la pena di verificare specialmente i feedback; occhio però, se non ci sei già arrivato da solo ti do un suggerimento: anche una statistica del 99,8% può non essere affatto buona se il venditore ha un numero di feedback a 5 o 6 cifre, quindi oltre alla percentuale è bene verificare gli eventuali feedback negativi ricevuti nell'ultimo mese.

Il criterio di comprare da chi si conosce è ovviamente ottimo, anche se per ovvie ragioni non si può applicare sempre; gli altri sono in gran parte soggettivi/circostanziali (Ad es. a volte si ha fretta a volte no), per gli imballaggi poi è evidente che la loro importanza varia a seconda dell'articolo acquistato.

Altro suggerimento: se dovessi arrivare a comprare più o meno frequentemente da qualche operatore commerciale, ovvero venditore non privato, e quello si guadagna la tua fiducia, vale sempre la pena di verificare se ha anche un negozio online suo e comprare lí; il servizio sarà equivalente, e molto probabilmente spenderai di meno, per via delle commissioni che eBay si prende dai venditori (Sono sempre più alte!)

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Lun 23 Feb - 12:24

Rasputin ha scritto:
Fammi capire, compri in Giappone e non in Germania? E perché, di grazia? boxed
Perché la Germania (attenzione la Germania non i tedeschi a prescindere!) mi sta abbondantemente sul culo e non voglio che i miei soldi vadano a finire li. Dal Giappone compro principalmente modellini e videogiochi che si trovano solo li e dunque ci sono costretto, ma non ho mai avuto problemi ad acquistare da loro anzi.  :si si:
Rasputin ha scritto:
È sempre bene controllare i venditori, in linea di massima vale sempre la pena di verificare specialmente i feedback; occhio però, se non ci sei già arrivato da solo ti do un suggerimento: anche una statistica del 99,8% può non essere affatto buona se il venditore ha un numero di feedback a 5 o 6 cifre, quindi oltre alla percentuale è bene verificare gli eventuali feedback negativi ricevuti nell'ultimo mese.

Il criterio di comprare da chi si conosce è ovviamente ottimo, anche se per ovvie ragioni non si può applicare sempre; gli altri sono in gran parte soggettivi/circostanziali (Ad es. a volte si ha fretta a volte no), per gli imballaggi poi è evidente che la loro importanza varia a seconda dell'articolo acquistato.

Altro suggerimento: se dovessi arrivare a comprare più o meno frequentemente da qualche operatore commerciale, ovvero venditore non privato, e quello si guadagna la tua fiducia, vale sempre la pena di verificare se ha anche un negozio online suo e comprare lí; il servizio sarà equivalente, e molto probabilmente spenderai di meno, per via delle commissioni che eBay si prende dai venditori (Sono sempre più alte!)
Tranquillo sono abbastanza puntiglioso, anzi direi quasi paranoico, prima di comprare faccio millemila verifiche, poi è ovvio che la sicurezza al 100% non la si può avere.:si si:
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Feb - 12:37

Guin ha scritto:Perché la Germania (attenzione la Germania non i tedeschi a prescindere!) mi sta abbondantemente sul culo e non voglio che i miei soldi vadano a finire li. Dal Giappone compro principalmente modellini e videogiochi che si trovano solo li e dunque ci sono costretto, ma non ho mai avuto problemi ad acquistare da loro anzi.

Beh più che lecito... boh

peccato perché per certi articoli (Ad esempio audio & HiFi, ma anche abbigliamento ed altro) c'è una scelta notevolmente più ampia che altrove, ed anche prezzi migliori (Ho un amico in Italia che compra quasi soltanto sulla Germania, e ti assicuro che è estremamente pignolo).

Ma non capisco, se non sono i tedeschi che cosa non ti va della Germania? thinkthank

Ho citato l'est in generale, ma sul Giappone - pur non avendone esperienza - non posso che crederti sulla parola, probabilmente a livello di efficienza ed affidabilità si tratta di una piccola germania mgreen

Guin ha scritto:Tranquillo sono abbastanza puntiglioso, anzi direi quasi paranoico, prima di comprare faccio millemila verifiche, poi è ovvio che la sicurezza al 100% non la si può avere.

Non so esattamente come stiano le cose su Amazon perché non ci compro da anni, ma per eBay ti posso assicurare che i compratori sono molto tutelati, specie pagando con PayPal c'è il rimborso assicurato fino ad un certo importo (Fino a qualche tempo fa erano 200 neuri, ora non so, potrebbe essere di più). Poi oh, ovvio che la botte di ferro non c'è

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Lun 23 Feb - 13:43

Rasputin ha scritto:
Beh più che lecito... boh

peccato perché per certi articoli (Ad esempio audio & HiFi, ma anche abbigliamento ed altro) c'è una scelta notevolmente più ampia che altrove, ed anche prezzi migliori (Ho un amico in Italia che compra quasi soltanto sulla Germania, e ti assicuro che è estremamente pignolo).
Oh beh poco male: l’HiFi non mi interessa e per quanto riguarda l’abbigliamento fosse per me mi vestirei con un sacco di iuta legato con lo spago quindi sono a posto. ahahahahahah

Rasputin ha scritto:Ma non capisco, se non sono i tedeschi che cosa non ti va della Germania? thinkthank
La Germania mi è sempre stata abbastanza sul culo sia per le merdate che ha fatto in passato, che tra l’altro a parer mio gli sono state perdonate troppo facilmente (io col cazzo che gli avrei cancellato i debiti post WWII); sia per il comportamento che stanno avendo oggi in ambito politico ed economico, evito quindi nel mio piccolo di foraggiare quella nazione e la sua economia con i miei soldi. Questo però non vuol dire che disprezzo i tedeschi a prescindere, anzi qua sono la 4 (o la 5 ora non ricordo di preciso) comunità di immigrati più numerosa e quando ci ho avuto a che fare non ho mai avuto problemi.  :si si:

Rasputin ha scritto:Ho citato l'est in generale, ma sul Giappone - pur non avendone esperienza - non posso che crederti sulla parola, probabilmente a livello di efficienza ed affidabilità si tratta di una piccola germania mgreen

Più che per affidabilità, che comunque ripeto non mi hanno mai dato problemi, dal Giappone compro soprattutto per il prezzo che, anche lievitando per via della dogana, è comunque molto inferiore da quello che ti fanno per la roba importata da terzi. Poi appunto perché ci sono cose che vengono prodotte li per il loro mercato e sono abbastanza difficili da reperire al di fuori. Non so se il Giappone si possa definire una piccola Germania: sicuramente anche li ci sono i truffatori eh, così come sicuramente ci sono pure in Germania, semplicemente a me non mi sono capitati ancora. Comunque dagli qualche lustro e vedrai che anche la Cina sarà a quei livelli. wink..

Rasputin ha scritto:Non so esattamente come stiano le cose su Amazon perché non ci compro da anni, ma per eBay ti posso assicurare che i compratori sono molto tutelati, specie pagando con PayPal c'è il rimborso assicurato fino ad un certo importo (Fino a qualche tempo fa erano 200 neuri, ora non so, potrebbe essere di più). Poi oh, ovvio che la botte di ferro non c'è
Infatti il rischio c’è sempre. :si si:
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Feb - 14:36

Guin devo uscire ti rispondo stasera, ho anche qualche altro suggerimento saluto...

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Lun 23 Feb - 16:43

Guin ha scritto:Oh beh poco male: l’HiFi non mi interessa e per quanto riguarda l’abbigliamento fosse per me mi vestirei con un sacco di iuta legato con lo spago quindi sono a posto

Oh, io ho citato HiFi ed abbigliamento come esempi, ma c'è un sacco di altra roba...comunque occhio, stai parlando con uno che da anni compra esclusivamente Levi's usati wink..

Guin ha scritto:La Germania mi è sempre stata abbastanza sul culo sia per le merdate che ha fatto in passato,

Cioè quelle che hanno fatto i tedeschi, o sbaglio?

Guin ha scritto:che tra l’altro a parer mio gli sono state perdonate troppo facilmente (io col cazzo che gli avrei cancellato i debiti post WWII);

http://www.prugna.net/post.php?id_post=4662

Di quali debiti stai parlando?  Royales

Guin ha scritto:sia per il comportamento che stanno avendo oggi in ambito politico ed economico, evito quindi nel mio piccolo di foraggiare quella nazione e la sua economia con i miei soldi. Questo però non vuol dire che disprezzo i tedeschi a prescindere, anzi qua sono la 4 (o la 5 ora non ricordo di preciso) comunità di immigrati più numerosa e quando ci ho avuto a che fare non ho mai avuto problemi.

A me pare un comportamento più che corretto, la Germania mica è un ente di beneficienza cazzo!
L'economia stabile se la sono fatta i tedeschi da soli, non mi pare abbiano chiesto aiuto a nessuno.

Immigrati tedeschi in Italia? Non sapevo che ce ne fossero, o parli solo della zona in cui vivi?
Quanto al comportamento corretto, concordo con la differenza tra teutonici e cialtroborbonici  mgreen

Guin ha scritto:Più che per affidabilità, che comunque ripeto non mi hanno mai dato problemi, dal Giappone compro soprattutto per il prezzo che, anche lievitando per via della dogana, è comunque molto inferiore da quello che ti fanno per la roba importata da terzi. Poi appunto perché ci sono cose che vengono prodotte li per il loro mercato e sono abbastanza difficili da reperire al di fuori. Non so se il Giappone si possa definire una piccola Germania: sicuramente anche li ci sono i truffatori eh, così come sicuramente ci sono pure in Germania, semplicemente a me non mi sono capitati ancora. Comunque dagli qualche lustro e vedrai che anche la Cina sarà a quei livelli.

Non sapevo che comprare in Giappone fosse conveniente, interessante. Certamente i truffatori ci sono ovunque, ma il mio era un discorso più ampio, anche a livello di comportamento generale; non puoi negare che il cialtrone di turno si incontra più facilmente al suo paese che non altrove carneval

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Lun 23 Feb - 19:43

Rasputin ha scritto:Oh, io ho citato HiFi ed abbigliamento come esempi, ma c'è un sacco di altra roba...comunque occhio, stai parlando con uno che da anni compra esclusivamente Levi's usati wink..
Della marca non me ne frega nulla, se devo comprarmi un paio di jeans mi vanno bene anche made in cina se coprono e costano poco. mgreen

Rasputin ha scritto:Cioè quelle che hanno fatto i tedeschi, o sbaglio?
Non so tu ma io non sono solito far ricadere le colpe dei padri sui figli in stile dio biblico, Il fatto che dei tedeschi abbiano cagato fuori dal vaso non significa necessariamente che ciò debba ricadere su tutti i tedeschi. wink..  

Rasputin ha scritto:
http://www.prugna.net/post.php?id_post=4662

Di quali debiti stai parlando?  Royales
Dei debiti che seguirono ai danni che i tedeschi causarono durante la WWII, che vennero ridotti  parzialmente a seguito dell’accordo di Londra del 1953
http://it.wikipedia.org/wiki/Accordo_sui_debiti_esteri_germanici
Poi a seguito della caduta del muro, nel 1990, il debito venne cancellato completamente per consentire alla Germania la riunificazione. Se gli stati creditori si fossero comportati come la Germania sta facendo oggi con la Grecia probabilmente i tedeschi oggi andrebbero in giro con le carriole piene di soldi per comprare un tozzo di pane, come succedeva nella Repubblica di Weimar quando i francesi li costringevano a pagare i danni della WWI con gli interessi. wink..

Rasputin ha scritto:A me pare un comportamento più che corretto, la Germania mica è un ente di beneficienza cazzo!
L'economia stabile se la sono fatta i tedeschi da soli, non mi pare abbiano chiesto aiuto a nessuno.
No i tedeschi l’economia stabile se la sono fatta sulla pelle degli altri: hanno scatenato una guerra che ha devastato l’Europa senza poi pagare pegno; hanno piantato le fabbriche delle loro multinazionali negli altri paesi europei inquinando e sfruttando i lavoratori locali; grazie alla nascita dell’unione europea hanno invaso il mercato saturandolo con le loro merci; le loro banche si sono infiltrate nelle economie degli altri membri dell’UE, decidendo quali paesi hanno economie sane e quali invece sono da bastonare; si arrogano il diritto di fare i leader, ruolo che nessuno gli ha dato, parlando a nome di tutta l’UE; decidono a chi dare sanzioni, strafottendosene delle economie di coloro che esportano in quei paesi a cui a nome dell’UE applicano sanzioni economiche. Fosse per loro starei attento perché nel cuoricino di alcuni l’odio per i giudei sta venendo gradualmente sostituito da quello per i tedeschi, e in effetti pare che i luoghi comuni sugli ebrei si adattino abbastanza bene anche sui crucchi. carneval    

Rasputin ha scritto: Immigrati tedeschi in Italia? Non sapevo che ce ne fossero, o parli solo della zona in cui vivi?
Quanto al comportamento corretto, concordo con la differenza tra teutonici e cialtroborbonici  mgreen
Non so nel resto di Italia ma qua ce ne sono abbastanza, già contando solo quelli che stanno nelle basi nato (dove si esercitano bombardando siti archeologici insieme agli americani e agli israeliani) e che poi si trasferiscono definitivamente qui viene fuori un bel numero. Ci sono molti pub, agriturismo e aziende agricole e gestite da tedeschi, alcuni producono qui e poi spediscono in germania. ti basti sapere che tutti gli anni organizzano pure l’oktoberfest. mgreen


Rasputin ha scritto: Non sapevo che comprare in Giappone fosse conveniente, interessante. Certamente i truffatori ci sono ovunque, ma il mio era un discorso più ampio, anche a livello di comportamento generale; non puoi negare che il cialtrone di turno si incontra più facilmente al suo paese che non altrove carneval
Il Giappone può essere conveniente ma dipende da cosa devi comprare. Per quanto riguarda i cialtroni ci sono anche quelli talmente tanto abili a mettertela nel culo che tu neanche te ne accorgi e pensi che non esistano, occhio che tutto il mondo è paese. wink..
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Mer 25 Feb - 10:51

Guin ha scritto:Della marca non me ne frega nulla, se devo comprarmi un paio di jeans mi vanno bene anche made in cina se coprono e costano poco.

wall2 o non capisci o lo fai apposta: i miei sono solo degli esempi. Se non ti frega nulla della marca (A parte le possibili difficoltà a trovare la misura giusta, dato che varia appunto a seconda di marca e modello), probabilmente anziché spendere tra i 10 ed i 20 neuri al paio come me potresti arrivare a spendere anche la metà, o cifre simili ma per dei jeans nuovi. Ripeto è solo un esempio, applicabile ad un sacco di altri articoli, canne da pesca, mulinelli, ferri da stiro, io ho comprato 2 anni fa una lavatrice usata per 49 neuri, funziona ancora benone ed anche se smettesse di farlo ci avrei guadagnato ampiamente sul prezzo di una nuova anche economica.

Guin ha scritto:Non so tu ma io non sono solito far ricadere le colpe dei padri sui figli in stile dio biblico, Il fatto che dei tedeschi abbiano cagato fuori dal vaso non significa necessariamente che ciò debba ricadere su tutti i tedeschi.

Ma allora che logica è la tua, ce l'hai coi tedeschi o col territorio o con tedeschi di tua personalissima scelta? boxed

Guin ha scritto:Dei debiti che seguirono ai danni che i tedeschi causarono durante la WWII, che vennero ridotti  parzialmente a seguito dell’accordo di Londra del 1953
http://it.wikipedia.org/wiki/Accordo_sui_debiti_esteri_germanici
Poi a seguito della caduta del muro, nel 1990, il debito venne cancellato completamente per consentire alla Germania la riunificazione. Se gli stati creditori si fossero comportati come la Germania sta facendo oggi con la Grecia probabilmente i tedeschi oggi andrebbero in giro con le carriole piene di soldi per comprare un tozzo di pane, come succedeva nella Repubblica di Weimar quando i francesi li costringevano a pagare i danni della WWI con gli interessi.

Cioè, mi stai dicendo che la regola prescrive ad uno stato che fa danni di guerra a ripagarli al termine della medesima? Avresti degli esempi concreti in cui ciò si è verificato? Comunque a me risulta che i danni di guerra della prima guerra mondiale inflitti alla Germania sono stati con la crisi del 1929 i due fattori scatenanti del successo dello zio Adolfo; il colpo di culo dell'Italia e anche della Germania Ovest è stata la guerra fredda tra USA e URSS con gli USA che avevano tutto il loro porco interesse a far ripartire l'economia italiana e tedesca (paesi sconfitti) per garantire benessere, consenso e argine al dilagare del comunismo, ergo i danni di guerra e gli aiuti alla Germania sono arrivati dal capitalismo USA per combattere il comunismo nella guerra fredda.

Per il resto, ma ti sei bevuto il cervello o fai sul serio? No perché quando poi uno arriva a scrivere che i luoghi comuni o meglio le caratteristiche di ebrei e tedeschi siano simili, cosa vuoi controbattere  coltello

Tornando IT, io direi - anziché polemizzare su quello che si può e non si puó comprare su eBay - di provare ad analizzare articoli il cui acquisto su eBay può risultare problematico (E magari su Amazon no o meno), come ad esempio, ed a mio personalissimo parere, computer specie se usati, biciclette (Specie se susate), scarpe et similia, considerando che comunque le circostanze possono influire sulla decisione, come invio/ritiro di persona, venditore commerciale o privato, ecc

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Mer 25 Feb - 12:25

Rasputin ha scritto:wall2 o non capisci o lo fai apposta: i miei sono solo degli esempi. Se non ti frega nulla della marca (A parte le possibili difficoltà a trovare la misura giusta, dato che varia appunto a seconda di marca e modello), probabilmente anziché spendere tra i 10 ed i 20 neuri al paio come me potresti arrivare a spendere anche la metà, o cifre simili ma per dei jeans nuovi. Ripeto è solo un esempio, applicabile ad un sacco di altri articoli, canne da pesca, mulinelli, ferri da stiro, io ho comprato 2 anni fa una lavatrice usata per 49 neuri, funziona ancora benone ed anche se smettesse di farlo ci avrei guadagnato ampiamente sul prezzo di una nuova anche economica.
Da fastidio quando ti prendono per il culo vero? carneval Visto che non riesci a capirlo te lo dico chiaro e tondo: fottesega se i crucchi mi danno il prodotto a un prezzo scontatissimo, io i miei soldi in Germania non ce li mando capito adesso?  mgreen

Rasputin ha scritto: Ma allora che logica è la tua, ce l'hai coi tedeschi o col territorio o con tedeschi di tua personalissima scelta? boxed
Ce l’ho con la Germania intesa come paese, con le sue politiche, con il suo governo e le sue banche, non con il singolo cittadino. Non è che non compro da tedeschi perché mi stiano sul cazzo loro come persone, non compro da loro perché non voglio che i miei soldi vadano a ingrassare quel paese. Si chiama boicottaggio, chiaro ora? mgreen  

Rasputin ha scritto: Cioè, mi stai dicendo che la regola prescrive ad uno stato che fa danni di guerra a ripagarli al termine della medesima? Avresti degli esempi concreti in cui ciò si è verificato? Comunque a me risulta che i danni di guerra della prima guerra mondiale inflitti alla Germania sono stati con la crisi del 1929 i due fattori scatenanti del successo dello zio Adolfo; il colpo di culo dell'Italia e anche della Germania Ovest è stata la guerra fredda tra USA e URSS con gli USA che avevano tutto il loro porco interesse a far ripartire l'economia italiana e tedesca (paesi sconfitti) per garantire benessere, consenso e argine al dilagare del comunismo, ergo i danni di guerra e gli aiuti alla Germania sono arrivati dal capitalismo USA per combattere il comunismo nella guerra fredda.
Fino all’avvento dei tempi moderni era la prassi che dopo una guerra la nazione perdente che firmava un armistizio o si arrendeva venisse spolpata per pagare i danni di guerra: l’esempio che ti posso fare, visto che si sta parlando di quello, è il trattato di Versailles: http://it.wikipedia.org/wiki/Trattato_di_Versailles_%281919%29
Dopo la WWI la Francia si accanì in maniera mostruosa verso la Germania per vendicarsi a sua volta della guerra franco prussiana, non per nulla Francia e Germania non sono mai stati amiconi e perfino oggi si guardano storto. La Francia massacrava la Germania tenendola in ginocchio con i debiti della WWI a cui applicava degli interessi assurdi, l’unico motivo per cui la repubblica di Weimar restava in piedi era grazie all’afflusso di capitali degli USA che investivano in essa, ma con la crisi del 1928 gli USA chiusero i rubinetti la Germania collasò e ciò favorì l’avvento del Nazismo. La Germania oggi è quello che è grazie ai capitali USA che consentirono di ricostruire la Germania ovest nel secondo dopoguerra, e grazie al dimmezzamento, congelamento ed estinzione dei debiti della WWII da parte dei creditori, che gli consentirono di diventare una potenza economica anche dopo la riunificazione, quando cioé dovettero tirar su la disastrosa situazione della Germania est. :si si:

Rasputin ha scritto: Per il resto, ma ti sei bevuto il cervello o fai sul serio? No perché quando poi uno arriva a scrivere che i luoghi comuni o meglio le caratteristiche di ebrei e tedeschi siano simili, cosa vuoi controbattere  coltello
Non mi sono bevuto il cervello, è solo che rispetto a te non ho preconcetti su nessuno e affronto le cose con un pochino di onestà intellettuale. Nel suo modus operandi la Germania si comporta come un avido strozzino affamato di soldi che non guarda in faccia a nessuno: insomma la figura dell’ebreo avido tanto cara agli antisemiti. E bada che non scherzo quando ti dico che si sta diffondendo in Europa un vero e proprio odio verso i tedeschi. Attenzione non sto dicendo che i debiti non vadano pagati, dico solo che sarebbe più saggio da parte di chi in passato si è trovato con le pezze al culo e ha ricevuto aiuto, dimostrare a sua volta comprensione. wink..

Rasputin ha scritto:Tornando IT, io direi - anziché polemizzare su quello che si può e non si puó comprare su eBay - di provare ad analizzare articoli il cui acquisto su eBay può risultare problematico (E magari su Amazon no o meno), come ad esempio, ed a mio personalissimo parere, computer specie se usati, biciclette (Specie se susate), scarpe et similia, considerando che comunque le circostanze possono influire sulla decisione, come invio/ritiro di persona, venditore commerciale o privato, ecc
È abbastanza sconsigliabile comprare on line roba come pc e simili, sono apparecchi troppo delicati e il rischio che si danneggino nel trasporto è alto. Comunque mi è arrivato il pacco voto: 9 sono abbastanza soddisfatto, ora appena trovo qualcosa da comprare su ebay parto con l’esperimento, stavo pensando ad un libro ma lo devo ancora scegliere. :si si:
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Mer 25 Feb - 12:49

Guin ha scritto:Visto che non riesci a capirlo te lo dico chiaro e tondo: fottesega se i crucchi mi danno il prodotto a un prezzo scontatissimo, io i miei soldi in Germania non ce li mando capito adesso?

Guarda che mi stavo riferendo ad eBay in generale, non solo alla Germania. Se poi a te

Guin ha scritto:Della marca non me ne frega nulla, se devo comprarmi un paio di jeans mi vanno bene anche made in cina se coprono e costano poco

mi pare poco coerente (In Cina comunque lavorano bambini 10-12 ore al giorno per 10 centesimi l'ora, in Germania no).

Comunque, come ho già detto, liberissimo

Guin ha scritto:Ce l’ho con la Germania intesa come paese, con le sue politiche, con il suo governo e le sue banche, non con il singolo cittadino. Non è che non compro da tedeschi perché mi stiano sul cazzo loro come persone, non compro da loro perché non voglio che i miei soldi vadano a ingrassare quel paese. Si chiama boicottaggio, chiaro ora?

Allora è vero, ti sei bevuto il cervello. Da chi è fatta la Germania intesa come paese, con le sue politiche, con il suo governo e le sue banche, se non dai singoli cittadini? Poi oh, se ti stanno sul cazzo i tedeschi sei liberissimo di dirlo eh, esattamente come lo sono io di dire che mi stanno sul cazzo gli ebrei carneval

Guin ha scritto:Fino all’avvento dei tempi moderni era la prassi che dopo una guerra la nazione perdente che firmava un armistizio o si arrendeva venisse spolpata per pagare i danni di guerra: l’esempio che ti posso fare, visto che si sta parlando di quello, è il trattato di Versailles: http://it.wikipedia.org/wiki/Trattato_di_Versailles_%281919%29
Dopo la WWI la Francia si accanì in maniera mostruosa verso la Germania per vendicarsi a sua della guerra franco prussiana, non per nulla Francia e Germania non sono mai stati amiconi e perfino oggi si guardano storto. La Francia massacrava la Germania tenendola in ginocchio con i debiti della WWI a cui applicava degli interessi assurdi, l’unico motivo per cui la repubblica di Weimar restava in piedi era grazie all’afflusso di capitali degli USA che investivano in essa, ma con la crisi del 1928 gli USA chiusero i rubinetti la Germania collasò e ciò favorì l’avvento del Nazismo. La Germania oggi è quello che è grazie ai capitali USA che consentirono di ricostruire la Germania ovest nel secondo dopoguerra, e grazie al dimmezzamento, congelamento ed estinzione dei debiti della WWII da parte dei creditori, che gli consentirono di diventare una potenza economica anche dopo la riunificazione, quando cioé dovettero tirar su la disastrosa situazione della Germania est.

Perfetto. Mi pare proprio simile a quanto ho scritto io, visto che tra l'altro gli USA gli aiuti mica li hanno regalati eh...hanno basi ovunque Royales

Guin ha scritto:Non mi sono bevuto il cervello, è solo che rispetto a te non ho preconcetti su nessuno e affronto le cose con un pochino di onestà intellettuale. Nel suo modus operandi la Germania si comporta come un avido strozzino affamato di soldi che non guarda in faccia a nessuno: insomma la figura dell’ebreo avido tanto cara agli antisemiti. E bada che non scherzo quando ti dico che si sta diffondendo in Europa un vero e proprio odio verso i tedeschi. Attenzione non sto dicendo che i debiti non vadano pagati, dico solo che sarebbe più saggio da parte di chi in passato si è trovato con le pezze al culo e ha ricevuto aiuto, dimostrare a sua volta comprensione.

Mah...non so fino a che punto la propaganda giudea fomenti l'antipatia verso i tedeschi in Europa, quello che so (Grassettato) è che la riunificazione delle due Germanie è costata parecchio, sia alla Germania federale in primis che al resto dell'Europa in secundis. Correggimi se sbaglio (Adesso salta fuori che la Germania ovest ha fatto un affarone assorbendo il deficit abissale di quella dell'est wall2 )

Guin ha scritto:È abbastanza sconsigliabile comprare on line roba come pc e simili, sono apparecchi troppo delicati e il rischio che si danneggino nel trasporto è alto. Comunque mi è arrivato il pacco voto: 9 sono abbastanza soddisfatto, ora appena trovo qualcosa da comprare su ebay parto con l’esperimento, stavo pensando ad un libro ma lo devo ancora scegliere.

Concordo, e ne approfitto per darti un altro suggerimento: su eBay se si tiene sotto osservazione bene ad es. un articolo che interessa ma difficile da trovare ad un prezzo conveniente, può capitare - è stato il caso del mio iPhone - di trovare delle vere occasioni (Occorre pazienza ed anche un po' di culo), tipo venditori con statistiche intorno all'85% ma con poche decine di feedback, li vai a vedere e scopri che il feedback negativo è uno solo, dato magari da un altro novellino o semplicemente uno stronzo (Lo si riesce spesso ad evincere leggendolo).
L'effetto collaterale è che il prezzo degli articoli messi all'asta da tali venditori ha meno possibilità di salire wink..

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Mer 25 Feb - 14:28

Rasputin ha scritto:Guarda che mi stavo riferendo ad eBay in generale, non solo alla Germania. Se poi a te
Non mi pare di essermi espresso contro ebay in generale, se l’ho fatto probabilmente mi sono espresso male. :si si:    

Rasputin ha scritto:mi pare poco coerente (In Cina comunque lavorano bambini 10-12 ore al giorno per 10 centesimi l'ora, in Germania no).

Comunque, come ho già detto, liberissimo
I bambini in Cina lavorano 10-12 ore al giorno per conto delle aziende tedesche; americane; italiane; francesi ecc, pensa sono stati loro ad assemblarti l’Iphone. Suvvia non facciamo gli ipocriti. wink..

Rasputin ha scritto: Allora è vero, ti sei bevuto il cervello. Da chi è fatta la Germania intesa come paese, con le sue politiche, con il suo governo e le sue banche, se non dai singoli cittadini? Poi oh, se ti stanno sul cazzo i tedeschi sei liberissimo di dirlo eh, esattamente come lo sono io di dire che mi stanno sul cazzo gli ebrei carneval
Il neurone non va vero? Dai provo a fartela facile facile così vediamo se ci arrivi: tu sei nato in Italia e come tale sei italiano (poche storie e rigiramenti di frittata purtroppo per te lo sei), troveresti giusto se un tedesco ti imputasse le merdate mafiosocialtronesche del governo italiano? Io credo che ti roderebbe parecchio. Come ti ho detto i tedeschi non mi stanno affatto sul cazzo, e se dovessi considerare un tedesco uno stronzo lo farei esclusivamente in funzione del fatto che lui è uno stronzo come persona e non perché tedesco. Cosa diversa invece la politica della Germania e i suoi intrallazzi di cui molto spesso neanche i tedeschi sono coscienti, ma era così anche sotto il nazismo. mgreen

Rasputin ha scritto: Perfetto. Mi pare proprio simile a quanto ho scritto io, visto che tra l'altro gli USA gli aiuti mica li hanno regalati eh...hanno basi ovunque Royales
Non proprio: tu hai affermato che la Germania si è fatta da sola. No! La Germania è diventata quello che è oggi per buona parte grazie agli aiuti economici che gli sono arrivati dagli USA, che poi chi ci ha investito in quegli aiuti ci abbia guadagnato mi sembra anche naturale, si dovevano rifare anche se in minima parte delle risorse spese, ma ciò è lontano anni luce dalle rapine post belliche che si facevano fino a metà del 1900. Le basi che dici tu sono basi NATO in cui sono presenti tutti i contingenti del patto atlantico tra cui gli USA. Come ti ho detto qua da me ce ne sono un bel po’ e oltre che gli americani ci sono pure i tedeschi, gli spagnoli gli israeliani ecc. Tra l’altro la “culona inchiavabile” non vede l’ora di aprirne un paio anche in Ucraina. :si si:

Rasputin ha scritto:Mah...non so fino a che punto la propaganda giudea fomenti l'antipatia verso i tedeschi in Europa, quello che so (Grassettato) è che la riunificazione delle due Germanie è costata parecchio, sia alla Germania federale in primis che al resto dell'Europa in secundis. Correggimi se sbaglio (Adesso salta fuori che la Germania ovest ha fatto un affarone assorbendo il deficit abissale di quella dell'est wall2 )
Non credo che ai greci di alba dorata, e agli altri movimenti anti UE, i tedeschi stiano sul culo perché glielo ha detto la "propaganda sionista (sig noo)", sono invece i bei frutti di ciò che si chiama nazionalismo. Ciò che sta avvenendo oggi è esattamente la replica di ciò che è avvenuto in Germania nella repubblica di Weimar, cambiano solo gli attori: al posto della Germania c’è la Grecia; al posto della Francia c’è la Germania; la Grecia è un paese messo in ginocchio a cui la Germania tramite la BCE (che in teoria dovrebbe essere un organo che fa gli interessi di tutti i paesi dell’UE) sta esacerbando la già precaria situazione socio-economica. Poi abbiamo un governo di sinistra Syriza che sta tentando di rimettere in piedi il paese senza fargli perdere la dignità (che guarda il caso sta molto sul cazzo alla Germania) e un partito neonazi, alba dorata, pronto a raccogliere il consenso cavalcando l’onda del populismo quando questo fallirà. La riunificazione delle due Germanie è stata una fisiologica conseguenza alla caduta dell’unione sovietica, la Germania aveva tutto l’interesse a riunirsi visto che si era nella situazione paradossale in cui intere famiglie erano divise in due stati. L’Europa e gli USA semplicemente vennero incontro alla Germania allentando la morsa visto l’impegno che la Germania si stava sobbarcando. :si si:

Rasputin ha scritto: Concordo, e ne approfitto per darti un altro suggerimento: su eBay se si tiene sotto osservazione bene ad es. un articolo che interessa ma difficile da trovare ad un prezzo conveniente, può capitare - è stato il caso del mio iPhone - di trovare delle vere occasioni (Occorre pazienza ed anche un po' di culo), tipo venditori con statistiche intorno all'85% ma con poche decine di feedback, li vai a vedere e scopri che il feedback negativo è uno solo, dato magari da un altro novellino o semplicemente uno stronzo (Lo si riesce spesso ad evincere leggendolo).
L'effetto collaterale è che il prezzo degli articoli messi all'asta da tali venditori ha meno possibilità di salire wink..
Si si mi sto facendo un giretto e sto controllando bene anche i feedback, e ho notato leggendo i commenti che molto spesso i voti negativi vengono dati a cazzo, per cui la cosa a volte è ambigua. :si si:
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Justine il Mer 25 Feb - 18:44

A me, a parte queste due piattaforme, piacerebbe vedere un drastico calo nei prezzi ed eventualmente una compravendita anche nei market con pagamento in criptovalute... C'è roba che fa uscire il sangue anche dai capelli, prezzi maggiorati come se i prodotti di elettronica di consumo che espongono fossero barre di uranio
Chissà quando spunterà una eBay per le valute digitali.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Feb - 18:18

Guin ha scritto:I bambini in Cina lavorano 10-12 ore al giorno per conto delle aziende tedesche; americane; italiane; francesi ecc, pensa sono stati loro ad assemblarti l’Iphone. Suvvia non facciamo gli ipocriti.

Giusto, non facciamo gli ipocriti: anche il tuo, di smartphone, l'hanno probabilmente assemblato bambini cinesi/coreani/salcazz, comprato in Italia o Germania o a Canicattí

I Levi's ad esempio no

Guin ha scritto:Il neurone non va vero? Dai provo a fartela facile facile così vediamo se ci arrivi: tu sei nato in Italia e come tale sei italiano (poche storie e rigiramenti di frittata purtroppo per te lo sei), troveresti giusto se un tedesco ti imputasse le merdate mafiosocialtronesche del governo italiano? Io credo che ti roderebbe parecchio.


Ti sbagli. In primis, ci si può sempre dissociare (Ed io lo faccio apertamente), quando mi chiedono se sono italiano di solito rispondo eh sí, ma non ci posso fare nulla. In secundis, non mi rode affatto proprio perché me ne dissocio apertamente; e ne ho ben donde, dato che l'ultima volta che sono andato a votare correva l'anno 1982 moon

Guin ha scritto:Come ti ho detto i tedeschi non mi stanno affatto sul cazzo, e se dovessi considerare un tedesco uno stronzo lo farei esclusivamente in funzione del fatto che lui è uno stronzo come persona e non perché tedesco. Cosa diversa invece la politica della Germania e i suoi intrallazzi di cui molto spesso neanche i tedeschi sono coscienti, ma era così anche sotto il nazismo.

Ah perché in Cialtronia è diverso? Comunque puoi specchio specchio specchio quanto vuoi, ma una nazione consiste dei suoi cittadini, più o meno (Qui un po' meno, in Cialtronia un po' di più) rappresentati dal loro governo.

Guin ha scritto:Non proprio: tu hai affermato che la Germania si è fatta da sola. No! La Germania è diventata quello che è oggi per buona parte grazie agli aiuti economici che gli sono arrivati dagli USA, che poi chi ci ha investito in quegli aiuti ci abbia guadagnato mi sembra anche naturale, si dovevano rifare anche se in minima parte delle risorse spese, ma ciò è lontano anni luce dalle rapine post belliche che si facevano fino a metà del 1900. Le basi che dici tu sono basi NATO in cui sono presenti tutti i contingenti del patto atlantico tra cui gli USA. Come ti ho detto qua da me ce ne sono un bel po’ e oltre che gli americani ci sono pure i tedeschi, gli spagnoli gli israeliani ecc. Tra l’altro la “culona inchiavabile” non vede l’ora di aprirne un paio anche in Ucraina.

Il Patto Atlantico viene firmato a Washington, negli Stati Uniti, il 4 aprile 1949, a cui poi aderiranno anche paesi non geograficamente atlantici (ossia senza sbocchi sull'Oceano Atlantico) come l'Italia, la Grecia, la Turchia ed altri. La ratifica alla firma del trattato da parte degli Stati Uniti avvenne con una votazione al Senato il 21 luglio 1949.

Il trattato è stato richiamato recentemente, in occasione dell'attacco terroristico dell'11 settembre 2001 al World Trade Center e al Pentagono, in occasione della guerra al terrorismo.

Fonte

Royales

Guin ha scritto:Non credo che ai greci di alba dorata, e agli altri movimenti anti UE, i tedeschi stiano sul culo perché glielo ha detto la "propaganda sionista (sig noo)", sono invece i bei frutti di ciò che si chiama nazionalismo. Ciò che sta avvenendo oggi è esattamente la replica di ciò che è avvenuto in Germania nella repubblica di Weimar, cambiano solo gli attori: al posto della Germania c’è la Grecia; al posto della Francia c’è la Germania; la Grecia è un paese messo in ginocchio a cui la Germania tramite la BCE (che in teoria dovrebbe essere un organo che fa gli interessi di tutti i paesi dell’UE) sta esacerbando la già precaria situazione socio-economica. Poi abbiamo un governo di sinistra Syriza che sta tentando di rimettere in piedi il paese senza fargli perdere la dignità (che guarda il caso sta molto sul cazzo alla Germania) e un partito neonazi, alba dorata, pronto a raccogliere il consenso cavalcando l’onda del populismo quando questo fallirà. La riunificazione delle due Germanie è stata una fisiologica conseguenza alla caduta dell’unione sovietica, la Germania aveva tutto l’interesse a riunirsi visto che si era nella situazione paradossale in cui intere famiglie erano divise in due stati. L’Europa e gli USA semplicemente vennero incontro alla Germania allentando la morsa visto l’impegno che la Germania si stava sobbarcando.

Secondo me fai più bella figura a tornare IT

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Feb - 18:48

Justine ha scritto:A me, a parte queste due piattaforme, piacerebbe vedere un drastico calo nei prezzi ed eventualmente una compravendita anche nei market con pagamento in criptovalute... C'è roba che fa uscire il sangue anche dai capelli, prezzi maggiorati come se i prodotti di elettronica di consumo che espongono fossero barre di uranio
Chissà quando spunterà una eBay per le valute digitali.

Mah..pensa a quali potrebbero essere le cause del drastico calo di prezzi. Certamente gli offerenti - quali che essi siano - non rinuncerebbero ai loro benefici, chi ne farebbe le spese? (Vedi Amazon)...nono non sono d'accordo, preferirei vedere incrementato il potere d'acquisto dei consumatori (Come? Beh pagandoli meglio per il loro lavoro wink.. )

Ma perché le valute digitali? Che vantaggi portano?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Gio 26 Feb - 19:30

Rasputin ha scritto: Giusto, non facciamo gli ipocriti: anche il tuo, di smartphone, l'hanno probabilmente assemblato bambini cinesi/coreani/salcazz, comprato in Italia o Germania o a Canicattí

I Levi's ad esempio no
Sicuramente hanno assemblato anche il mio cellulare, la LG è un industria coreana dopotutto, così come hanno assemblato un mucchio di altre cose che possiedi sia tu che io. Ma non ti preoccupare: i tuoi levis usati acquistati a prezzo stracciato su ebay fanno di te l’eroe del commercio equo e solidale. ahahahahahah

Rasputin ha scritto:Ti sbagli. In primis, ci si può sempre dissociare (Ed io lo faccio apertamente), quando mi chiedono se sono italiano di solito rispondo eh sí, ma non ci posso fare nulla. In secundis, non mi rode affatto proprio perché me ne dissocio apertamente; e ne ho ben donde, dato che l'ultima volta che sono andato a votare correva l'anno 1982 moon
E ma io lo so che ci si può dissociare da ciò che fa il proprio paese natale, per questo ti dico che non mi stanno sul cazzo i tedeschi a prescindere ma il loro paese, sei tu che tendi a fare di tutta un erba un fascio che a quanto pare hai difficoltà ad arrivarci. wink..

Rasputin ha scritto:Ah perché in Cialtronia è diverso? Comunque puoi specchio specchio specchio quanto vuoi, ma una nazione consiste dei suoi cittadini, più o meno (Qui un po' meno, in Cialtronia un po' di più) rappresentati dal loro governo.
Infatti non è assolutamente diverso: il fatto che un paese abbia una classe dirigente composta da una manica di imbecilli questo non vuol dire che lo siano anche coloro che in quel paese ci sono nati. Ogni persona è una cosa a se stante con dei propri pensieri e opinioni, un popolo non sono un branco di automi sincronizzati che si comportano tutti allo stesso modo a seconda del paese di provenienza. wink..    

Rasputin ha scritto:
Il Patto Atlantico viene firmato a Washington, negli Stati Uniti, il 4 aprile 1949, a cui poi aderiranno anche paesi non geograficamente atlantici (ossia senza sbocchi sull'Oceano Atlantico) come l'Italia, la Grecia, la Turchia ed altri. La ratifica alla firma del trattato da parte degli Stati Uniti avvenne con una votazione al Senato il 21 luglio 1949.

Il trattato è stato richiamato recentemente, in occasione dell'attacco terroristico dell'11 settembre 2001 al World Trade Center e al Pentagono, in occasione della guerra al terrorismo.

Fonte

Royales
Ma che bravo hai fatto la ricerchina, ti sei ricordato di guardare bene la cartina che sta nel lato sinistro, oppure andare giù con lo scroller per vedere i paesi che nel tempo hanno aderito? Anzi guarda ti voglio dare una mano:
http://it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_del_Trattato_dell%27Atlantico_del_Nord#Stati_membri
http://it.wikipedia.org/wiki/Struttura_militare_della_NATO
http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_comandi_e_basi_NATO
La Germania è quella con la bandierina nero rosso e gialla, dai son sicuro che se ti impegni ce la puoi fare. carneval

Rasputin ha scritto: Secondo me fai più bella figura a tornare IT
Perché? È affascinante vederti ogni volta fare figure di merda mente ti arrampichi sugli specchi dando sfoggio di ignoranza e tare mentali, e comunque non sono io quello che è andato OT perchè gli hanno toccato le cose che gli piacciono. ahahahahahah
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Feb - 19:41

Guin ha scritto:e comunque non sono io quello che è andato OT perchè gli hanno toccato le cose che gli piacciono

Vero, sei tu quello che è andato OT perchè gli hanno toccato le cose che non gli piacciono

Rasputin ha scritto:Ma non capisco, se non sono i tedeschi che cosa non ti va della Germania?

Al resto davvero non vale la pena di rispondere, tanto

Guin ha scritto:Infatti non è assolutamente diverso: il fatto che un paese abbia una classe dirigente composta da una manica di imbecilli questo non vuol dire che lo siano anche coloro che in quel paese ci sono nati. Ogni persona è una cosa a se stante con dei propri pensieri e opinioni, un popolo non sono un branco di automi sincronizzati che si comportano tutti allo stesso modo a seconda del paese di provenienza.

ci rigireresti intorno di nuovo, insomma di cosa consiste un paese se non dei suoi cittadini?

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Justine il Gio 26 Feb - 20:52

Rasputin ha scritto:
Justine ha scritto:A me, a parte queste due piattaforme, piacerebbe vedere un drastico calo nei prezzi ed eventualmente una compravendita anche nei market con pagamento in criptovalute... C'è roba che fa uscire il sangue anche dai capelli, prezzi maggiorati come se i prodotti di elettronica di consumo che espongono fossero barre di uranio
Chissà quando spunterà una eBay per le valute digitali.

Mah..pensa a quali potrebbero essere le cause del drastico calo di prezzi. Certamente gli offerenti - quali che essi siano - non rinuncerebbero ai loro benefici, chi ne farebbe le spese? (Vedi Amazon)...nono non sono d'accordo, preferirei vedere incrementato il potere d'acquisto dei consumatori (Come? Beh pagandoli meglio per il loro lavoro wink.. )

Ma perché le valute digitali? Che vantaggi portano?

Credo che stiano approfittando dell'hype delle valute in questione, che comunque sta andando già decrementando. Esperimento interessante, ma un po' incasinato, per via delle mentalità retrive (e non solamente italiane, una volta tanto). Spero in futuro possa ingranare in qualche altro modo.

In quanto alla seconda domanda... Mah, sai, volevo "deflorarmi" sotto questo aspetto  Ma vieni... Sapere come funzionano le transazioni, vedere come integrare i wallet di coin che già ho, etc.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Gio 26 Feb - 20:56

Rasputin ha scritto:
Vero, sei tu quello che è andato OT perchè gli hanno toccato le cose che non gli piacciono
Non mi pare, io ho semplicemente detto che non compro dai tedeschi, quello a cui si è contratto lo sfintere del culo ed è salito il sangue al cervello montando la polemica stizzito sei tu. wink..

Rasputin ha scritto:
Rasputin ha scritto:Ma non capisco, se non sono i tedeschi che cosa non ti va della Germania?

Al resto davvero non vale la pena di rispondere, tanto

Guin ha scritto:Infatti non è assolutamente diverso: il fatto che un paese abbia una classe dirigente composta da una manica di imbecilli questo non vuol dire che lo siano anche coloro che in quel paese ci sono nati. Ogni persona è una cosa a se stante con dei propri pensieri e opinioni, un popolo non sono un branco di automi sincronizzati che si comportano tutti allo stesso modo a seconda del paese di provenienza.

ci rigireresti intorno di nuovo, insomma di cosa consiste un paese se non dei suoi cittadini?
Te l’ho spiegato in maniera a prova di deficiente se non lo hai capito non è colpa mia. boh
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Rasputin il Gio 26 Feb - 21:06

Non mi pare, io ho semplicemente detto che non compro dai tedeschi, quello a cui si è contratto lo sfintere del culo ed è salito il sangue al cervello montando la polemica stizzito sei tu.
Guin ha scritto:

No caro il mio ebreo, hai scritto che non compri in Germania Royales

Ed anche che la Germania non sono i tedeschi se ho capito bene

Te l’ho spiegato in maniera a prova di deficiente se non lo hai capito non è colpa mia.

Jus ti rispondo con calma ok

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51053
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: eBay contro Amazon

Messaggio Da Guin il Gio 26 Feb - 21:24

Rasputin ha scritto:No caro il mio ebreo
Lol questa è la perla. ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah
Mi dispiace per te ma non ho una goccia di sangue ebreo, non che ci sarebbe nulla di male intendiamoci. Per il resto sei talmente fuso che ormai non riesci neanche a editare bene i post, vai a dormire che è tardi, ma prima mettiti il pigiamino e il cappello di carta stagnola che altrimenti il Mossad ti legge i pensieri...non che ci ricaverebbe molto.ahahahahahah
avatar
Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 13 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum