LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Minsky il Mar 28 Ott - 14:16

Rasputin ha scritto:... avrei una domanda: l'attivazione tramite UV della vit. D ha luogo anche mediante UV artificiali (Lampada solare)?
Adalberto Caccia ha scritto:Il metodo suggerito dai principali ricercatori per raggiungere i livelli ematici consigliati di vitamina D è l'uso dei lettini solari, alle seguenti condizioni:

  • devono essere a tecnologia elettronica, non elettromagnetica (per non esporci inutilmente a campi elettromagnetici);
  • devono essere usati per tempi (anche molto) inferiori a quelli ritenuti standard per ottenere l'abbronzatura: l'obiettivo è solo quello di sintetizzare la vitamina D, non quello di ottenere l'abbronzatura!
  • devono fornire luce con un rapporto tra UVA ed UVB simile a quello della luce solare (la vitamina D si sintetizza solo con gli UVB, ma le lampade abbronzanti forniscono molti più UVA che UVB).

Quest'ultimo punto appare essere il più delicato: lo scopo principale dei lettini solari è quello di far ottenere un'abbronzatura uniforme nel più breve tempo possibile; gli UVA sono sempre stati considerati sicuri, mentre gli UVB sono sempre stati considerati pericolosi per la salute della pelle, ma il tempo necessario per ottenere l'abbronzatura è radicalmente più basso aggiungendo gli UVB rispetto a quello necessario con i soli UVA. I costruttori di lampade per l'abbronzatura, dunque, cercano di mantenere un equilibrio tra la necessità di abbreviare il tempo richiesto per ottenere l'abbronzatura, e la sicurezza per gli utilizzatori abituali, che tendono ad abusarne e ad avere quindi maggiori rischi.

Sul sito del GrassrootsHealth, comunque, si trova documentazione che spiega che in media i lettini solari forniscono tra il 65% e l'80% degli UVB che il sole fornisce all'azimuth. Allora dovrebbe bastare selezionare un solarium che certifichi la presenza di una buona quota di UVB, e la sicurezza dei propri impianti, e cercare di ottenere uno sconto sull'abbonamento in cambio del fatto che li si utilizzerebbe per meno tempo: in linea di massima, se il solarium raccomanda sessioni da 20 minuti per l'abbronzatura, ci potremo accontentare di sessioni da 10 minuti per la sintesi della vitamina D; la frequenza delle esposizioni andrebbe invece mantenuta come consigliato dal solarium.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14039
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mar 28 Ott - 15:57

Rasputin ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Rasputin ha scritto:Claudio, a parte l'intervento che più che un intervento sembra un cacatoa e fa un effetto tra pugno nell'occhio e calcio nei maroni, potresti almeno citarne la fonte?
Caro Rasputin, ti cito intanto una fonte perchè ce ne sono tante, ecco:

http://www.lescienze.it/news/2009/05/22/news/vitamina_d_e_tumori-574951/

Ottimo, grazie! ok

EDIT grazie anche a mandalay, premesso che i miei valori sanguigni sono più che perfetti (Se volete ve li inserisco qui), avrei una domanda: l'attivazione tramite UV della vit. D ha luogo anche mediante UV artificiali (Lampada solare)?
Certamente Rasputin, ma sono state proibite le lampade solari al quarzo, non tanto perchè vi era un aumento di melanomi, ma perchè giungevano nei Centri Ustioni, dei soggetti con ustioni di secondo grado, ed alcuni sono morti. Per cui si è data l'autorizzazione solo ai Centri con lettini solari, perchè hanno dei protocolli di esposizione molto rigidi, ed uno non è che possa ustionarsi. Il lettino solare ha gli stessi UV del sole a mezzogiorno, e va preso con molta gradualità.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mar 28 Ott - 16:09

Minsky ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Cosworth117 ha scritto:Nei paesi nordici dovrebbero avere maggior carenza di vitamina D, data la mancanza non rara del sole. Le statistiche sui tumori sai che dicono?
No, nei paesi nordici mangiano parecchio pesce azzurro che ha alte dosi di Vit D. Inoltre la pelle chiara è molto più recettiva per gli ultravioletti; d'estate pensa che hanno anche 18-20 ore di sole....
Sì, hanno molte ore di sole (durante i mesi estivi), ma il sole resta basso.
Adalberto Caccia ha scritto:L'esposizione agli UVB solari richiede che il sole sia alto più di 45° dall'orizzonte, e ciò può essere valutato con una prova semplice: se, stando in piedi su una superficie piana, la propria ombra è più corta della propria altezza, allora la produzione di vitamina D può avere luogo!
Quindi sembrerebbe che i nordici non abbiano comunque un buon irraggiamento di UVB "corti", quelli che stimolano la produzione della vitamina D.
Forse compensano con il pesce.
Per gli UV solari non conta solo l'altezza del sole nel cielo, ma dipenda anche da quanto è limpido il cielo, e generalmente a nord è più limpido che da noi. Comunque hai ragione , rimpiazzano la carenza con il pesce azzurro. Poi ti dirò che avevo un amico che è andato ad abitare alcuni mesi in Norvegia, e mi raccontava che la, perfino nei supermercati hanno la mania di vendere a tutto spiano integratori vitaminici; questo dipende dal fatto che non hanno verdure fresche e quindi tendono a rimpiazzare la mancanza di verdure con degli integratori; fra questi sicuramente c'è anche la Vit D; anzi non so se addirittura arricchiscano il latte con Vit D, mi pare che mi abbia detto di si. Veramente era andato ad abitare nel nord della Norvegia, a Tromps, e mi ha detto che la l'insalata neppure la vedevano.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Mandalay il Mar 28 Ott - 16:45

Sempre dallo stesso sito che ho postato prima



Studio sulle donne norvegesi e vitamina D
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25260641

Studio su obesità e cancro ruolo della vitamina D
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25255691

Studio su danni da UV, vitamina D in tumori cutanei (non melanomi)
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207368

Questo è un abstract di una overview di studi epidemiologici che afferma che
solo nel cancro colonrettale c'è qualche evidenza che un apporto di vit D
possa aiutare a prevenire la malattia ma che negli altri studi
non ci sono ancora evidenze scientifiche.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207358

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 56
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Rasputin il Mar 28 Ott - 19:36

Che figata di thread! Grazie a Minsky, Claudio e Mandalay per le informazioni.

@Mandalay: conosco PubMed, ed anche l'inglese, ma spesso non so che chiavi di ricerca inserire. Qualche consiglio a carattere generale? Per esempio, ieri stavo cercando (Non so se c'è) uno studio sull'influsso che le vit. K1 e K2 avrebbero sull'interazione tra vit. D3, calcio e vit C

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mar 28 Ott - 22:56

Rasputin ha scritto:Che figata di thread! Grazie a Minsky, Claudio e Mandalay per le informazioni.

@Mandalay: conosco PubMed, ed anche l'inglese, ma spesso non so che chiavi di ricerca inserire. Qualche consiglio a carattere generale? Per esempio, ieri stavo cercando (Non so se c'è) uno studio sull'influsso che le vit. K1 e K2 avrebbero sull'interazione tra vit. D3, calcio e vit C
Sinceramente non so che influenza possano avere la VitC e Vit K nel ruolo che svolge la Vit D3, dovrei rivedermi un po la farmacologia. La Vit C è un ottimo antiossidante ed anti radicali liberi, la Vit K è indispensabile per la coagulazione ed è molto presente nella verdura; infatti a chi prende il Coumadin il problema è trovare un alimentazione priva di Vit K, perchè ne bastano minime quantità per portare il Tempo di Protrombina nella norma; il Tempo di Protrombina per chi prende il Coumadin (ad esempio nella fibrillazione atriale) deve essere portato fra 2 e 3, ma se mangi un broccoletto ti torna subito al valore di 1, cioè il valore normale. Sinceramente non so che interazione possa avere la Vit K con la Vit D3, vedo sul testo di farmacologia e poi ti faccio sapere.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Rasputin il Mer 29 Ott - 8:24

Claudio provo a spiegare da profano quanto mi pare di aver capito di ció che mi ha spiegato un'amica ricercatrice un paio di mesi fa.

Sono direttamente interessato al problema perché all'inizio di questo mese mi è stata rimossa dall'anca sinistra una vite-placca dinamica - la chiamano vite ma è un bullonazzo di 10 cm con staffa annessa (Placca) - inseritami l'anno scorso per rirurre e stabilizzare una frattura pertrocanterica, roba normalmente da anziani ma ho fatto un volo con la mountain bike e non mi sono più rialzato.

Il problrma che ho adesso è quello di tappare i buchi il più presto possibile, perché a causa di una preesistente coxartrosi in stato, ehm, piuttosto avanzato (Con tanto di osteofiti, versamento sinoviale, insomma non mi faccio mancare nulla) sarà necessario in tempi medio/brevi (Io calcolo la primavera prossima) l'inserimento di un'anca artificiale.

Per quel che ne so io, l'assunzione di calcio + vitamina D3 e C (Che prendo regolarmente) può portare alla formazione  di calcoli renali; da quanto ho capito dall'amica, dicevo, pare esistano degli studi che confermano l'effetto "Controbilanciante" a tale rischio delle suddette vitamine K1 e K2.

Ma - ammesso e non concesso che esistano - su PubMed non li riesco a trovare, non so che chiavi di ricerca inserire. Magari ne sai qualcosa di più tu

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mer 29 Ott - 8:45

Rasputin ha scritto:Claudio provo a spiegare da profano quanto mi pare di aver capito di ció che mi ha spiegato un'amica ricercatrice un paio di mesi fa.

Sono direttamente interessato al problema perché all'inizio di questo mese mi è stata rimossa dall'anca sinistra una vite-placca dinamica - la chiamano vite ma è un bullonazzo di 10 cm con staffa annessa (Placca) - inseritami l'anno scorso per rirurre e stabilizzare una frattura pertrocanterica, roba normalmente da anziani ma ho fatto un volo con la mountain bike e non mi sono più rialzato.

Il problrma che ho adesso è quello di tappare i buchi il più presto possibile, perché a causa di una preesistente coxartrosi in stato, ehm, piuttosto avanzato (Con tanto di osteofiti, versamento sinoviale, insomma non mi faccio mancare nulla) sarà necessario in tempi medio/brevi (Io calcolo la primavera prossima) l'inserimento di un'anca artificiale.

Per quel che ne so io, l'assunzione di calcio + vitamina D3 e C (Che prendo regolarmente) può portare alla formazione  di calcoli renali; da quanto ho capito dall'amica, dicevo, pare esistano degli studi che confermano l'effetto "Controbilanciante" a tale rischio delle suddette vitamine K1 e K2.

Ma - ammesso e non concesso che esistano - su PubMed non li riesco a trovare, non so che chiavi di ricerca inserire. Magari ne sai qualcosa di più tu
Rasputin, ne ho prescritto ormai a centinaia di dosi d'urto di Vit D (600.000 Ui) e sinceramente non ho mai visto un collegamento fra calcoli renali e Vit D. Ai pazienti comunque che prendono dosi così alte consiglio sempre di bere molto, almeno 1,5 litri di acqua al giorno, magari sciogliendo anche nell'acqua il succo di un paio di limoni. Bevendo molto si evitano sicuramente i calcoli renali, e poi il limone ha un azione anti calcoli. Le proprità del limone le posterò prossimamente. Se hai una decalcificazione ossea significa che eri carente di Vit D, e sarebbe utile che prima di intraprendere una terapia tu facessi un dosaggio. Insieme alla Vit D ed al calcio, per calcificare meglio l'osso si usa associare anche dei difosfonati (non prendere il Ranelato di Stronzio perchè è dannoso). Ma con la Vit D vai tranquillo, ricordandoti di bere molto.
Intanto ti saluto perchè ho ambulatorio.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Rasputin il Mer 29 Ott - 8:55

SauroClaudio ha scritto:
Rasputin, ne ho prescritto ormai a centinaia di dosi d'urto di Vit D (600.000 Ui) e sinceramente non ho mai visto un collegamento fra calcoli renali e Vit D. Ai pazienti comunque che prendono dosi così alte consiglio sempre di bere molto, almeno 1,5 litri di acqua al giorno, magari sciogliendo anche nell'acqua il succo di un paio di limoni. Bevendo molto si evitano sicuramente i calcoli renali, e poi il limone ha un azione anti calcoli. Le proprità del limone le posterò prossimamente. Se hai una decalcificazione ossea significa che eri carente di Vit D, e sarebbe utile che prima di intraprendere una terapia tu facessi un dosaggio. Insieme alla Vit D ed al calcio, per calcificare meglio l'osso si usa associare anche dei difosfonati (non prendere il Ranelato di Stronzio perchè è dannoso). Ma con la Vit D vai tranquillo, ricordandoti di bere molto.
Intanto ti saluto perchè ho ambulatorio.

No io mi riferivo all'interazione tra calcio e vit. C.

Comunque come ti ho già detto tutti i valori ematici sono più che perfetti, solo in un caso diversi mesi fa c'èra appunto un lieve eccesso di calcio.

Da quanto mi dici in ogni caso posseggo ottime premesse, perché solo con la colazione sono solito bere una brodaglia di mia invenzione che si compone di 1 tavoletta effervescente multivitaminica (Principalmente gruppo B, bevo birra e mi fa comodo) e una di zinco + vit. C, in 300cl di acqua, + 200cl bevanda isotonica, il succo spremuto di un limone e mezzo pompelmo, succo d'arancia sanguinella a riempire fino ad 1 litro.

Grazie e buon lavoro! ok

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mar 4 Nov - 18:00

Rasputin ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Rasputin, ne ho prescritto ormai a centinaia di dosi d'urto di Vit D (600.000 Ui) e sinceramente non ho mai visto un collegamento fra calcoli renali e Vit D. Ai pazienti comunque che prendono dosi così alte consiglio sempre di bere molto, almeno 1,5 litri di acqua al giorno, magari sciogliendo anche nell'acqua il succo di un paio di limoni. Bevendo molto si evitano sicuramente i calcoli renali, e poi il limone ha un azione anti calcoli. Le proprità del limone le posterò prossimamente. Se hai una decalcificazione ossea significa che eri carente di Vit D, e sarebbe utile che prima di intraprendere una terapia tu facessi un dosaggio. Insieme alla Vit D ed al calcio, per calcificare meglio l'osso si usa associare anche dei difosfonati (non prendere il Ranelato di Stronzio perchè è dannoso). Ma con la Vit D vai tranquillo, ricordandoti di bere molto.
Intanto ti saluto perchè ho ambulatorio.

No io mi riferivo all'interazione tra calcio e vit. C.

Comunque come ti ho già detto tutti i valori ematici sono più che perfetti, solo in un caso diversi mesi fa c'èra appunto un lieve eccesso di calcio.

Da quanto mi dici in ogni caso posseggo ottime premesse, perché solo con la colazione sono solito bere una brodaglia di mia invenzione che si compone di 1 tavoletta effervescente multivitaminica (Principalmente gruppo B, bevo birra e mi fa comodo) e una di zinco + vit. C, in 300cl di acqua, + 200cl bevanda isotonica, il succo spremuto di un limone e mezzo pompelmo, succo d'arancia sanguinella a riempire fino ad 1 litro.

Grazie e buon lavoro! ok

Sono stato ad accompagnare un mio paziente affetto da Linfoma alla Clinica Termo Oncologica di Pavia, diretta dal Proff. Pontiggia, un autorità a livello mondiale nelle cure dei tumori con il calore.
Purtroppo ci sono solo cinque Centri in Italia che usano questo tipo di terapia.
La terapia si basa sul fatto, che il tumore, soprattutto se maligno (cioè strettamente legato alla glicolisi anaerobica) è molto più sensibile al calore del tessuto sano.
A Verona purtroppo hanno appena preso i macchinari, però nessuno è capace di usarli. Pertanto mi sono rivolto alla Clinica del Proff. Pontiggia che gode di una fama non indifferente visto che presso tale Clinica si rivolgono ammalati di tumore da tutta Italia.
Il tumore, se maligno resiste massimo a 42 gradi, poi muore, il tessuto sano resiste tranquillamente fino a 47 gradi.
La terapia termica del tumore si basa su due aspetti: un calore focalizzato con delle piastre che emettono microonde sulla massa tumorale, ed un calore generalizzato a tutto il corpo ottenuto sotto una cupola a raggi infrarossi che porta il corpo a 43 gradi ( è un po come essere nel deserto del Saara solo che gli infrarossi vanno molto più in profondità; questo si usa soprattutto quando ci sono molte metastasi)
Ho così avuto l’onore di conoscere e di scambiare delle opinioni con il famoso Proff. Pontiggia, conosciuto in tutto il mondo.
Questi mi ha mostrato i vantaggi della terapia termica rispetto alla chemioterapia e radioterapia: secondo le statistiche vi assicuro che sono veramente strabilianti.
Restando dell’opinione che per prevenire i tumori è indispensabile il colecalciferolo ed il calcio, una volta che si è sviluppato il tumore abbiamo visto che la Vit D può poco o nulla, perché le cellule hanno perso i recettori G di comunicazione (ultimi studi comparsi su Scienze dei ricercatori del Moores Cancer Center dell'Università della California e di parecchi altri centri). Pertanto sarebbe necessario fare una chemioterapia o per non avere conseguenze rivolgersi alla terapia termica che oltretutto da migliori risultati, ve lo assicuro, ho visto le statistiche comparate.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Rasputin il Mar 4 Nov - 18:05

Claudio cazzo! A parte che la risposta non c'entra niente con quello che avevo scritto, adesso ti segnalo per uso di caratteri bolinawebmaster

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mar 4 Nov - 18:20

Rasputin ha scritto:Claudio cazzo! A parte che la risposta non c'entra niente con quello che avevo scritto, adesso ti segnalo per uso di caratteri bolinawebmaster
Rasputin , ma io uso i caratteri grandi per quelli che hanno disturbi della vista  ahahahahahah

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Rasputin il Mar 4 Nov - 18:24

SauroClaudio ha scritto:
Rasputin ha scritto:Claudio cazzo! A parte che la risposta non c'entra niente con quello che avevo scritto, adesso ti segnalo per uso di caratteri bolinawebmaster
Rasputin , ma io uso i caratteri grandi per quelli che hanno disturbi della vista  ahahahahahah

Eh, ma io mica ho detto grandi eh wink..

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da jessica il Mar 4 Nov - 18:30

SauroClaudio ha scritto:
Rasputin ha scritto:Claudio cazzo! A parte che la risposta non c'entra niente con quello che avevo scritto, adesso ti segnalo per uso di caratteri bolinawebmaster
Rasputin , ma io uso i caratteri grandi per quelli che hanno disturbi della vista  ahahahahahah
ok, però no rossi per cortesia...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Justine il Mer 5 Nov - 6:58

A me mancano 7 diottrie per occhio e sono costretta a occhiali e/o lenti a contatto per sempre, quindi... Usate pure caratteri piccoli ;)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Mer 5 Nov - 22:02

Justine ha scritto:A me mancano 7 diottrie per occhio e sono costretta a occhiali e/o lenti a contatto per sempre, quindi... Usate pure caratteri piccoli ;)
Justine, se quasi orba, per cui i caratteri grandi ti dovrebbero andar bene.... Ma a parte quello:

.....per cui vi deve essere una stretta relazione fra rachitismo, osteomalacia, denti disastrati e tutte le patologie sopra nominate, in particolare tumori.  Perdio, questa affermazione potrebbe essere verificata con una statistica, anche presso i centri oncologici, una cosa semplice da fare. Ho già avuto dei riscontri positivi in merito, adesso voglio fare una statistica vera, ho tantissimi pazienti che hanno l'esenzione 048 (cioè per tumore); voglio verificare con una statistica seria se questa affermazione è esatta. Poi vi saprò dire ( ma sicuramente ci vorrà un po di tempo). Se riscontro una relazione seria, giuro che pubblico qualcosa.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Mandalay il Gio 6 Nov - 6:53

SauroClaudio ha scritto:
Justine ha scritto:A me mancano 7 diottrie per occhio e sono costretta a occhiali e/o lenti a contatto per sempre, quindi... Usate pure caratteri piccoli ;)
Justine, se quasi orba, per cui i caratteri grandi ti dovrebbero andar bene.... Ma a parte quello:

.....per cui vi deve essere una stretta relazione fra rachitismo, osteomalacia, denti disastrati e tutte le patologie sopra nominate, in particolare tumori.  Perdio, questa affermazione potrebbe essere verificata con una statistica, anche presso i centri oncologici, una cosa semplice da fare. Ho già avuto dei riscontri positivi in merito, adesso voglio fare una statistica vera, ho tantissimi pazienti che hanno l'esenzione 048 (cioè per tumore); voglio verificare con una statistica seria se questa affermazione è esatta. Poi vi saprò dire ( ma sicuramente ci vorrà un po di tempo). Se riscontro una relazione seria, giuro che pubblico qualcosa.

Perdio ma è già stato fatto e ti ho postato già il link di uno dei millemila studi.

Te lo evidenzio semmai ti fosse sfuggito:

 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207358


Questo è solo un abstract cercati lo studio completo e poi leggitelo

Adv Exp Med Biol. 2014;810:17-32.
Vitamin D and cancer: an overview on epidemiological studies.
[url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Ord%C3%B3%C3%B1ez Mena JM[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Ordóñez Mena JM[/url], [url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Brenner H[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Brenner H[/url].

Abstract

In recent years, a rapidly increasing number of studies have investigated the relationship of vitamin D with total cancer and site-specific cancer obtaining diverse findings. In this chapter we provide an overview of epidemiological studies of vitamin D intake, 25-hydroxyvitamin D and 1,25-dihydroxyvitamin D serum levels and vitamin D associated polymorphisms in relation to total and site-specific cancer risk. Overall, epidemiological evidence for total cancer is inconclusive. However, a large number of studies support a relationship of vitamin D with colorectal cancer and to a lesser extent with breast cancer. Findings are inconsistent for other cancers including all other gastrointestinal cancers and prostate cancer. Different vitamin D associated polymorphisms were found to be significantly associated to colorectal, breast and prostate cancer risk.
PMID: 25207358  [PubMed - indexed for MEDLINE]

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 56
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Gio 6 Nov - 10:39

Mandalay ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Justine ha scritto:A me mancano 7 diottrie per occhio e sono costretta a occhiali e/o lenti a contatto per sempre, quindi... Usate pure caratteri piccoli ;)
Justine, se quasi orba, per cui i caratteri grandi ti dovrebbero andar bene.... Ma a parte quello:

.....per cui vi deve essere una stretta relazione fra rachitismo, osteomalacia, denti disastrati e tutte le patologie sopra nominate, in particolare tumori.  Perdio, questa affermazione potrebbe essere verificata con una statistica, anche presso i centri oncologici, una cosa semplice da fare. Ho già avuto dei riscontri positivi in merito, adesso voglio fare una statistica vera, ho tantissimi pazienti che hanno l'esenzione 048 (cioè per tumore); voglio verificare con una statistica seria se questa affermazione è esatta. Poi vi saprò dire ( ma sicuramente ci vorrà un po di tempo). Se riscontro una relazione seria, giuro che pubblico qualcosa.

Perdio ma è già stato fatto e ti ho postato già il link di uno dei millemila studi.

Te lo evidenzio semmai ti fosse sfuggito:

 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207358


Questo è solo un abstract cercati lo studio completo e poi leggitelo

Adv Exp Med Biol. 2014;810:17-32.
Vitamin D and cancer: an overview on epidemiological studies.
[url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Ord%C3%B3%C3%B1ez Mena JM[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Ordóñez Mena JM[/url], [url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Brenner H[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Brenner H[/url].

Abstract



In recent years, a rapidly increasing number of studies have investigated the relationship of vitamin D with total cancer and site-specific cancer obtaining diverse findings. In this chapter we provide an overview of epidemiological studies of vitamin D intake, 25-hydroxyvitamin D and 1,25-dihydroxyvitamin D serum levels and vitamin D associated polymorphisms in relation to total and site-specific cancer risk. Overall, epidemiological evidence for total cancer is inconclusive. However, a large number of studies support a relationship of vitamin D with colorectal cancer and to a lesser extent with breast cancer. Findings are inconsistent for other cancers including all other gastrointestinal cancers and prostate cancer. Different vitamin D associated polymorphisms were found to be significantly associated to colorectal, breast and prostate cancer risk.
PMID: 25207358  [PubMed - indexed for MEDLINE]
Grazie Mandalay, li avevo già visti quando li hai postati per la prima volta, ma vorrei degli studi che mi dessero anche le percentualie effettive, ed in relazione ai vari tipi di tumore. Khalsa dice che il colecalciferolo abbinato al calcio previene 17 tipi di tumore, ma non da le percentuali. Se faccio una piccola statistica io nel mio piccolo, posso comunque farmi un idea della relazione e delle eventuali percentuali, fra carenza grave e tumore.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Mandalay il Gio 6 Nov - 14:07

SauroClaudio ha scritto:
Spoiler:

Mandalay ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Justine ha scritto:A me mancano 7 diottrie per occhio e sono costretta a occhiali e/o lenti a contatto per sempre, quindi... Usate pure caratteri piccoli ;)
Justine, se quasi orba, per cui i caratteri grandi ti dovrebbero andar bene.... Ma a parte quello:

.....per cui vi deve essere una stretta relazione fra rachitismo, osteomalacia, denti disastrati e tutte le patologie sopra nominate, in particolare tumori.  Perdio, questa affermazione potrebbe essere verificata con una statistica, anche presso i centri oncologici, una cosa semplice da fare. Ho già avuto dei riscontri positivi in merito, adesso voglio fare una statistica vera, ho tantissimi pazienti che hanno l'esenzione 048 (cioè per tumore); voglio verificare con una statistica seria se questa affermazione è esatta. Poi vi saprò dire ( ma sicuramente ci vorrà un po di tempo). Se riscontro una relazione seria, giuro che pubblico qualcosa.

Perdio ma è già stato fatto e ti ho postato già il link di uno dei millemila studi.

Te lo evidenzio semmai ti fosse sfuggito:

 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207358


Questo è solo un abstract cercati lo studio completo e poi leggitelo

Adv Exp Med Biol. 2014;810:17-32.
Vitamin D and cancer: an overview on epidemiological studies.
[url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Ord%C3%B3%C3%B1ez Mena JM[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Ordóñez Mena JM[/url], [url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Brenner H[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Brenner H[/url].

Abstract










In recent years, a rapidly increasing number of studies have investigated the relationship of vitamin D with total cancer and site-specific cancer obtaining diverse findings. In this chapter we provide an overview of epidemiological studies of vitamin D intake, 25-hydroxyvitamin D and 1,25-dihydroxyvitamin D serum levels and vitamin D associated polymorphisms in relation to total and site-specific cancer risk. Overall, epidemiological evidence for total cancer is inconclusive. However, a large number of studies support a relationship of vitamin D with colorectal cancer and to a lesser extent with breast cancer. Findings are inconsistent for other cancers including all other gastrointestinal cancers and prostate cancer. Different vitamin D associated polymorphisms were found to be significantly associated to colorectal, breast and prostate cancer risk.
PMID: 25207358  [PubMed - indexed for MEDLINE]
Grazie Mandalay, li avevo già visti quando li hai postati per la prima volta, ma vorrei degli studi che mi dessero anche le percentualie effettive, ed in relazione ai vari tipi di tumore. Khalsa dice che il colecalciferolo abbinato al calcio previene 17 tipi di tumore, ma non da le percentuali. Se faccio una piccola statistica io nel mio piccolo, posso comunque farmi un idea della relazione e delle eventuali percentuali, fra carenza grave e tumore.

wall2


Mi rendo conto che se questi sono i testi a cui ti ispiri difficile avere un dialogo con te

http://www.macrolibrarsi.it/autori/_soram-khalsa.php

Vi invito a leggere la recensione

http://www.macrolibrarsi.it/speciali/anteprima-i-poteri-curativi-della-vitamina-d-di-soram-khalsa.php

in cui si cita "Così parlò Zarathustra" di cui mi sembra tu sia un estimatore, (non che questo c'entri nulla ma è singolare come coincidenza).

Mandalay
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 479
Età : 56
Località : Bologna
Occupazione/Hobby : tentare di capire
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 10.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Rasputin il Gio 6 Nov - 18:38

In verità, in verità vi dico

http://www.macrolibrarsi.it/speciali/anteprima-i-poteri-curativi-della-vitamina-d-di-soram-khalsa.php

mi ricorda qualcosa mgreen

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49543
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Ven 7 Nov - 16:57

Mandalay ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Spoiler:

Mandalay ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Justine ha scritto:A me mancano 7 diottrie per occhio e sono costretta a occhiali e/o lenti a contatto per sempre, quindi... Usate pure caratteri piccoli ;)
Justine, se quasi orba, per cui i caratteri grandi ti dovrebbero andar bene.... Ma a parte quello:

.....per cui vi deve essere una stretta relazione fra rachitismo, osteomalacia, denti disastrati e tutte le patologie sopra nominate, in particolare tumori.  Perdio, questa affermazione potrebbe essere verificata con una statistica, anche presso i centri oncologici, una cosa semplice da fare. Ho già avuto dei riscontri positivi in merito, adesso voglio fare una statistica vera, ho tantissimi pazienti che hanno l'esenzione 048 (cioè per tumore); voglio verificare con una statistica seria se questa affermazione è esatta. Poi vi saprò dire ( ma sicuramente ci vorrà un po di tempo). Se riscontro una relazione seria, giuro che pubblico qualcosa.

Perdio ma è già stato fatto e ti ho postato già il link di uno dei millemila studi.

Te lo evidenzio semmai ti fosse sfuggito:

 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25207358


Questo è solo un abstract cercati lo studio completo e poi leggitelo

Adv Exp Med Biol. 2014;810:17-32.
Vitamin D and cancer: an overview on epidemiological studies.
[url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Ord%C3%B3%C3%B1ez Mena JM[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Ordóñez Mena JM[/url], [url=http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Brenner H[Author]&cauthor=true&cauthor_uid=25207358]Brenner H[/url].

Abstract












In recent years, a rapidly increasing number of studies have investigated the relationship of vitamin D with total cancer and site-specific cancer obtaining diverse findings. In this chapter we provide an overview of epidemiological studies of vitamin D intake, 25-hydroxyvitamin D and 1,25-dihydroxyvitamin D serum levels and vitamin D associated polymorphisms in relation to total and site-specific cancer risk. Overall, epidemiological evidence for total cancer is inconclusive. However, a large number of studies support a relationship of vitamin D with colorectal cancer and to a lesser extent with breast cancer. Findings are inconsistent for other cancers including all other gastrointestinal cancers and prostate cancer. Different vitamin D associated polymorphisms were found to be significantly associated to colorectal, breast and prostate cancer risk.
PMID: 25207358  [PubMed - indexed for MEDLINE]
Grazie Mandalay, li avevo già visti quando li hai postati per la prima volta, ma vorrei degli studi che mi dessero anche le percentualie effettive, ed in relazione ai vari tipi di tumore. Khalsa dice che il colecalciferolo abbinato al calcio previene 17 tipi di tumore, ma non da le percentuali. Se faccio una piccola statistica io nel mio piccolo, posso comunque farmi un idea della relazione e delle eventuali percentuali, fra carenza grave e tumore.

wall2


Mi rendo conto che se questi sono i testi a cui ti ispiri difficile avere un dialogo con te

http://www.macrolibrarsi.it/autori/_soram-khalsa.php

Vi invito a leggere la recensione

http://www.macrolibrarsi.it/speciali/anteprima-i-poteri-curativi-della-vitamina-d-di-soram-khalsa.php

in cui si cita "Così parlò Zarathustra" di cui mi sembra tu sia un estimatore, (non che questo c'entri nulla ma è singolare come coincidenza).
Umm........ capisco!!!!!!! ahahahahahah



Ho cominciato ad avere dei riscontri, ad esempio questo è il secondo con un tumore al colon con un valore della Vit D di 6. Carcinoma del Colon appena operato (20/10/2014)

rid by claudiosauro, on Flickr

 

e pensare che ho richiesto il valore ora, praticamente dopo i mesi estivi, che se lo chiedevo in Aprile avrei trovato il valore di 2.

Il punto è che è difficile fare una valutazione dello scheletro, mi limito ai denti, ma questo individuo ha perso tutti i denti a 18 anni. Caspita, ci ha impiegato il tumore a manifestarsi, è probabile che sui recettori G agiscano anche altri fattori favorenti il tumore. Nel momento in cui questi fattori si manifestano si sviluppa il tumore. Mi vien da pensare che i recettori G tengano unite le cellule con fattori estremamente bassi di Vit D, anche 1-2, ma nel momento in cui subentra un fattore che ostacola questo meccanismo (di unione fra le cellule) si ha il tumore.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Ven 7 Nov - 17:30

Vedi Mandalay, Khalsa, avrà il turbante ma ha ragione, ci ha visto giusto, su alcune cose forse avrà un po esagerato, ma ci sono anche gli studi dei ricercatori della Boston University che confermano perlomeno molto di quello che dice. Comunque bel turbante, credici, il libro è scritto bene e riporta molti studi scientifici seri.

soram-khalsa_23770 by claudiosauro, on Flickr

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Minsky il Gio 4 Dic - 8:28

SauroClaudio ha scritto:
Minsky ha scritto:
Uau. Che roba complicata. Penso che seguirò il tuo consiglio, alla prima occasione farò l'analisi. ok
Si concordo anch'io, la cosa migliore è fare il dosaggio ematico, un semplice prelievo del sangue, poi ci si regola sulla dose da prendere.
Allora, ho fatto il dosaggio e il titolo risulta 24 contro un intervallo normale di 31-80.
Il mio medico di base ha detto che secondo lui non è un problema, ma per scrupolo mi ha prescritto 2 DIBASE da prendere in ragione di 20 gocce alla settimana. Secondo te vado bene così? È utile o servirebbero comunque anche gli UVB?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14039
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da SauroClaudio il Gio 4 Dic - 11:41

Minsky ha scritto:
SauroClaudio ha scritto:
Minsky ha scritto:
Uau. Che roba complicata. Penso che seguirò il tuo consiglio, alla prima occasione farò l'analisi. ok
Si concordo anch'io, la cosa migliore è fare il dosaggio ematico, un semplice prelievo del sangue, poi ci si regola sulla dose da prendere.
Allora, ho fatto il dosaggio e il titolo risulta 24 contro un intervallo normale di 31-80.
Il mio medico di base ha detto che secondo lui non è un problema, ma per scrupolo mi ha prescritto 2 DIBASE da prendere in ragione di 20 gocce alla settimana. Secondo te vado bene così? È utile o servirebbero comunque anche gli UVB?
24 è già un valore decente anche se leggermente sotto il range terapeutico. Bastano 15 gocce di Dibase alla settimana per portare il valore intorno ai 50, che è il valore ideale. Tieni conto che ormai avrò fatto 120 dosaggi e la maggior parte viaggiano ben sotto il 24, trovo spesso valori di 10-12.Quelli sono valori abbastanza pericolosi se non altro per lo scheletro, perchè la Vit D serve in primo luogo per calcificare le ossa. Averne così poca significa andare in contro ad una severa decalcificazione ed a facili fatture anche per modesti traumi. Poi ho trovato valori ancora più bassi, addirittura di 3-5, ed è qui che i valori diventano veramente pericolosi anche per altre malattie (tumori) che ho trattato.

SauroClaudio
-------------
-------------

Numero di messaggi : 380
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 15.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE TUMORI

Messaggio Da Minsky il Gio 4 Dic - 13:44

SauroClaudio ha scritto:...
grazie! Grazie degli ottimi consigli Claudio!

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14039
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum