Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Pagina 31 di 33 Precedente  1 ... 17 ... 30, 31, 32, 33  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da uge il Mer 26 Nov - 18:20

holubice ha scritto:
Rasputin ha scritto:Io direi di sí, e nemmeno troppo indirettamente. Come dice il buon Minsky, una buona parte delle nefandezze - se non tutte - religiose, vengono originate dall'idea di una vita dopo la morte. È una cosa tremenda e perversa, che da sola può arrivare a legittimare praticamente qualsiasi cosa.
Tieni bene distinto che cosa ha chiesto di fare lo Straccione, e cosa hanno propinato i suo (indegni) ministri:

v:
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. [13]Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. [14]Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando. [15]Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi. [16]Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda

Tenete bene in mente quanto grassettato in blu. E che, sulla base delle parole di Cristo, nessuno in questi 2.000 anni era legittimato a torcere un capello a chicchesia.

Le guerre imbastite da innumerevoli papi sono la prova provata di quanto conto si possa dare a costoro.

v:
Allora Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli dicendo: [2]«Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. [3]Quanto vi dicono, fatelo e osservatelo, ma non fate secondo le loro opere, perché dicono e non fanno. [4]Legano infatti pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito. [5]Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dagli uomini: allargano i loro filattèri e allungano le frange; [6]amano posti d'onore nei conviti, i primi seggi nelle sinagoghe [7]e i saluti nelle piazze, come anche sentirsi chiamare "rabbì''dalla gente. [8]Ma voi non fatevi chiamare "rabbì'', perché uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli. [9]E non chiamate nessuno "padrè'sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo. [10]E non fatevi chiamare "maestrì', perché uno solo è il vostro Maestro, il Cristo. [11]Il più grande tra voi sia vostro servo; [12]chi invece si innalzerà sarà abbassato e chi si abbasserà sarà innalzato.

Lotte per le investiture, Canosse varie, che aderenza hanno queste gesta con il Vangelo? E forse è questo il vero motivo per cui, fino a poco tempo fa, se ti trovavano con una bibbia in casa ti bruciavano vivo.
Peccato che da quel libro si traggano più mostruosità che atti di pietà e clemenza
E che gli atti suddetti possano essere benissimo stimolati dall'istinto di conservazione  e dalla morale laica. Ergo fai una sommatoria. Bibbia= ovvietà morali+ barbarie. E' meglio stare con o senza?

uge
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 217
Età : 22
Località : bassano del grappa
SCALA DI DAWKINS :
40 / 7040 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da uge il Mer 26 Nov - 18:22

Bicio, bicino, anche se mi hai messo in lista ignore, i miei messaggi puoi aprirli lo stesso, sai? E magari pure rispondere :D

uge
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 217
Età : 22
Località : bassano del grappa
SCALA DI DAWKINS :
40 / 7040 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Rasputin il Mer 26 Nov - 18:29

uge ha scritto:
Rasputin ha scritto:
uge ha scritto:
Justine ha scritto:Con consapevolezza della medesima, poi.
Che è esattamente il motivo per cui non riuscirò mai, neanche volendo, a credere alla sua visione delle cose, della vita, dell'uomo.
Ci vuole troppa cattiveria a credere e compiacersi di certe cose ( ergo pure crudeltà)
Non c'entra nulla l'avere fede o meno ( o forse indirettamente sì?)

Io direi di sí, e nemmeno troppo indirettamente. Come dice il buon Minsky, una buona parte delle nefandezze - se non tutte - religiose, vengono originate dall'idea di una vita dopo la morte. È una cosa tremenda e perversa, che da sola può arrivare a legittimare praticamente qualsiasi cosa.
Mi sono spiegato male. Intendevo dire che il non credere al nostro signorotto qui è questione non ascrivibile alla mancanza di fede, ma alla sensibilità e al rigetto di una divinità così malata

Capito. Nel migliore dei casi comunque (Sempre a mio parere) dovrebbe essere ascrivibile alla conservazione/non alterazione della condizione naturale di nascita, con la quale non sarebbe necessario alcun rigetto né particolare sensibilità per rifiutare qualsiasi aberrazione wink..

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49531
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da holubice il Mer 26 Nov - 18:30

Sentite, io ho poco tempo e sono stanco la sera. E, da disposizioni, non posso nemmeno minacciarvi:

Vangelo ha scritto:Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato tolto dal mondo, si diresse decisamente verso Gerusalemme [52]e mandò avanti dei messaggeri. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per fare i preparativi per lui. [53]Ma essi non vollero riceverlo, perché era diretto verso Gerusalemme. [54]Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». [55]Ma Gesù si voltò e li rimproverò. [56]E si avviarono verso un altro villaggio.

... quindi farò solo quanto mi è permesso: la quotidiana lettura dei quotidiani.

Ma voi mi promettete una cosa?

Se scappano fuori, in rapita successione, un paio di terremoti di magnitudine 11 Richter tali da spostare nazioni di una decina di metri, se l'Ebola della Liberia e la Peste del Mozambico si ricombinano con altri virus e batteri in modo da uccidere migliaia e migliaia di persone al giorno, insomma, potreste per cortesia ...



... darvi una svegliata?


holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6161
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da holubice il Mer 26 Nov - 18:32

Di tempo ce n'è poco.

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6161
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Rasputin il Mer 26 Nov - 18:42

holubice ha scritto:Di tempo ce n'è poco.

Sono 4 anni che lo dici ahahahahahah

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49531
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Mer 26 Nov - 19:09

Se sei stanco la sera, Hol, prega che ti diano più forza, magari ti cade anche una confezione di Multicentrum dal cielo

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Minsky il Mer 26 Nov - 19:17

holubice ha scritto:...

Lotte per le investiture, Canosse varie, che aderenza hanno queste gesta con il Vangelo? E forse è questo il vero motivo per cui, fino a poco tempo fa, se ti trovavano con una bibbia in casa ti bruciavano vivo.
Tutto vero. Ma senza quella violenza, oggi del cristianesimo non rimarrebbe traccia. Come di altre religioni che si sono espanse e continuano ad espandersi con la violenza.
E quindi tu la bibbia non sapresti nemmeno che esiste, sarebbe una curiosità letteraria per pochi eruditi.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Mer 26 Nov - 19:52

good post
Nella migliore delle ipotesi, poi: immagina un mondo in cui tutti i riferimenti culturali a tale continuum religioso vengono eliminati... 
Per la serie: puoi eliminare i discepoli, ma non il concetto di forza di gravità.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Guin il Mer 26 Nov - 20:33

holubice ha scritto:
Guin ha scritto:Io questo qui me lo vedo in un centro commerciale il sabato pomeriggio a sparare alla gente con un fucile, tenendo un sorriso ebete stampato in faccia e urlando "Gesù sta tornando!”. quote
Voglio sì farvi cambiare vita. Ma con una incruenta ...

... rassegna stampa. E buoni consigli.
Sarebbe meno cruento un calcio nelle palle credimi.:si si:

Guin
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 958
Località : Asgard
Occupazione/Hobby : Fancazzista
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 30.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Hara2 il Mer 26 Nov - 21:00

holubice ha scritto:

Se scappano fuori, in rapita successione, un paio di terremoti di magnitudine 11 Richter tali da spostare nazioni di una decina di metri, se l'Ebola della Liberia e la Peste del Mozambico si ricombinano con altri virus e batteri in modo da uccidere migliaia e migliaia di persone al giorno...




Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Minsky il Mer 26 Nov - 21:16

holubice ha scritto:Di tempo ce n'è poco.
Questo è sempre e comunque vero. :si si:

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Gio 27 Nov - 5:07

Da considerare che, secondo alcuni, non esiste...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da uge il Gio 27 Nov - 16:17

Minsky ha scritto:
holubice ha scritto:...

Lotte per le investiture, Canosse varie, che aderenza hanno queste gesta con il Vangelo? E forse è questo il vero motivo per cui, fino a poco tempo fa, se ti trovavano con una bibbia in casa ti bruciavano vivo.
Tutto vero. Ma senza quella violenza, oggi del cristianesimo non rimarrebbe traccia. Come di altre religioni che si sono espanse e continuano ad espandersi con la violenza.
E quindi tu la bibbia non sapresti nemmeno che esiste, sarebbe una curiosità letteraria per pochi eruditi.
E' la cosa più ovvia del mondo.
Mette una tristezza infinita doverla ripetere a chi non vuole capire una tale banalità

uge
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 217
Età : 22
Località : bassano del grappa
SCALA DI DAWKINS :
40 / 7040 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Gio 27 Nov - 16:22

La gente troverebbe comunque delle scappatoie pur di non affrontare l'indifferente realtà: "Ah, ma io mica credo nel dio della bibbia..."

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da holubice il Ven 28 Nov - 7:35

Minsky ha scritto:
holubice ha scritto:...Lotte per le investiture, Canosse varie, che aderenza hanno queste gesta con il Vangelo? E forse è questo il vero motivo per cui, fino a poco tempo fa, se ti trovavano con una bibbia in casa ti bruciavano vivo.
Tutto vero. Ma senza quella violenza, oggi del cristianesimo non rimarrebbe traccia. Come di altre religioni che si sono espanse e continuano ad espandersi con la violenza.
E quindi tu la bibbia non sapresti nemmeno che esiste, sarebbe una curiosità letteraria per pochi eruditi.

v:
Gesù rispose: «E' giunta l'ora che sia glorificato il Figlio dell'uomo. [24]In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. [25]Chi ama la sua vita la perde e chi odia la sua vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna.



Per me è vero l'esatto contrario: il cristianesimo ha avuto una espansione enorme durante gli anni di Nerone, di Diocleziano. Stranamente questa diffusione impetuosa si è interrotta con l'imperatore Costantino: colui che ne ha fatto una religione di Stato.

Solo il chicco che muore e cade a terra porta molto frutto.



Ed infatti, fintanto che i suoi aderenti furono perseguitati ed uccisi si diffuse in maniera sorprendente. Quando cominciò a filtrare con il potere, e a divenirne uno strumento, si fermò. Non si convertirono nessun altro dei popoli vicini, delle indie, gli orientali, ed altri.

La Chiesa da il meglio di se solo quando si suoi adepti vengono lapidati e decapitati. E' vero l'esatto contrario di quanto affermi: il Cristianesimo si è diffuso solo quando gli è stata rivolta della violenza. Non dopo.

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6161
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da holubice il Ven 28 Nov - 7:38

Minsky ha scritto:
holubice ha scritto:Di tempo ce n'è poco.
Questo è sempre e comunque vero. :si si:
Sì. Per qualcuno, in un modo o nell'altro, la fine del mondo arriva tutti i santi giorni.

E con essa, la resa dei conti.

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6161
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Ven 28 Nov - 7:45

Ma ad essere onesti con la fine arriva la fine, 'sta resa dei conti non la si nota proprio; se consideri che una "resa" implica che ad essa segua qualcosa di consequenziale, quando non è improntata all'annichilimento persistente dell'individuo. E' questo che la teologia non capisce.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Ven 28 Nov - 7:46

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:
holubice ha scritto:...Lotte per le investiture, Canosse varie, che aderenza hanno queste gesta con il Vangelo? E forse è questo il vero motivo per cui, fino a poco tempo fa, se ti trovavano con una bibbia in casa ti bruciavano vivo.
Tutto vero. Ma senza quella violenza, oggi del cristianesimo non rimarrebbe traccia. Come di altre religioni che si sono espanse e continuano ad espandersi con la violenza.
E quindi tu la bibbia non sapresti nemmeno che esiste, sarebbe una curiosità letteraria per pochi eruditi.

v:
Gesù rispose: «E' giunta l'ora che sia glorificato il Figlio dell'uomo. [24]In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. [25]Chi ama la sua vita la perde e chi odia la sua vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna.



Per me è vero l'esatto contrario: il cristianesimo ha avuto una espansione enorme durante gli anni di Nerone, di Diocleziano. Stranamente questa diffusione impetuosa si è interrotta con l'imperatore Costantino: colui che ne ha fatto una religione di Stato.

Solo il chicco che muore e cade a terra porta molto frutto.



Ed infatti, fintanto che i suoi aderenti furono perseguitati ed uccisi si diffuse in maniera sorprendente. Quando cominciò a filtrare con il potere, e a divenirne uno strumento, si fermò. Non si convertirono nessun altro dei popoli vicini, delle indie, gli orientali, ed altri.

La Chiesa da il meglio di se solo quando si suoi adepti vengono lapidati e decapitati. E' vero l'esatto contrario di quanto affermi: il Cristianesimo si è diffuso solo quando gli è stata rivolta della violenza. Non dopo.


Come tutti coloro che strepitano e piangono in TV o su Youtube per ottenere attenzione.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Minsky il Ven 28 Nov - 10:35

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:
holubice ha scritto:...Lotte per le investiture, Canosse varie, che aderenza hanno queste gesta con il Vangelo? E forse è questo il vero motivo per cui, fino a poco tempo fa, se ti trovavano con una bibbia in casa ti bruciavano vivo.
Tutto vero. Ma senza quella violenza, oggi del cristianesimo non rimarrebbe traccia. Come di altre religioni che si sono espanse e continuano ad espandersi con la violenza.
E quindi tu la bibbia non sapresti nemmeno che esiste, sarebbe una curiosità letteraria per pochi eruditi.

v:
Gesù rispose: «E' giunta l'ora che sia glorificato il Figlio dell'uomo. [24]In verità, in verità vi dico: se il chicco di grano caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. [25]Chi ama la sua vita la perde e chi odia la sua vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna.

Per me è vero l'esatto contrario: il cristianesimo ha avuto una espansione enorme durante gli anni di Nerone, di Diocleziano. Stranamente questa diffusione impetuosa si è interrotta con l'imperatore Costantino: colui che ne ha fatto una religione di Stato.

Solo il chicco che muore e cade a terra porta molto frutto.

Ed infatti, fintanto che i suoi aderenti furono perseguitati ed uccisi si diffuse in maniera sorprendente. Quando cominciò a filtrare con il potere, e a divenirne uno strumento, si fermò. Non si convertirono nessun altro dei popoli vicini, delle indie, gli orientali, ed altri.

La Chiesa da il meglio di se solo quando si suoi adepti vengono lapidati e decapitati. E' vero l'esatto contrario di quanto affermi: il Cristianesimo si è diffuso solo quando gli è stata rivolta della violenza. Non dopo.

http://it.wikipedia.org/wiki/Diffusione_del_cristianesimo_in_epoca_precostantiniana

«I successi missionari per quanto riguarda il numero dei convertiti sono piuttosto ridotti. Ben raramente essi riuscirono nelle singole città a guadagnare più di qualche famiglia o piccoli gruppi familiari. Non si trovano infatti in nessun luogo tracce di conversioni in massa.
L'idea di alcuni storici recenti, che il cristianesimo si sarebbe diffuso alla maniera di un'ondata di entusiasmo, è errata.

[...]

Altri fattori favorirono la rapida diffusione del cristianesimo in questo breve periodo:

  • l'esistenza di una sola lingua e cultura;
  • lo straordinario sistema viario e di comunicazioni.

Però i cristiani costituivano una piccola minoranza. Soprattutto le campagne rimasero a lungo pagane (da pagus, pagani erano detti coloro che abitano nei villaggi, in campagna); dovevano divenire oggetto di una vera e propria spinta missionaria solamente molto più tardi.

[...]

Per quanto riguarda la recezione sociale, la diffusione del cristianesimo si realizzò in prevalenza tra le persone libere di condizione più umile o fra appartenenti al 'ceto medio' che, nella società del tempo, oltre ai liberti, comprendeva cittadini liberi come mercanti, artigiani e altri del variopinto mondo delle professioni manuali; gente che non aveva, in genere, accesso all'educazione superiore e che godevano di una modesta proprietà personale.
»

Quindi, caro Holu, il cristianesimo dei primi secoli si è diffuso sì in un ampio territorio (l'impero romano) grazie all'ottimo sistema viario, all'uniformità di lingua e cultura, alla facilità di comunicazione; ma ha interessato solo minuscole comunità, gente semplice e modesta, alla quale non si poteva certo chiedere di rinunciare a tutti i suoi averi - non possedevano che lo stretto necessario per il sostentamento - ma che per contro poteva essere facilmente affascinata dalle promesse di regni ultraterreni. Il cristianesimo dei primi tempi era una specie di comunismo ante litteram, che però, anziché puntare al riscatto dei lavoratori attraverso la conquista del potere politico, offriva una immaginaria ricompensa in un altro mondo. Questo genere di argomenti poteva avere presa in un mondo pre-scientifico e tra gente ignorante e illetterata. Sarebbe rimasto per sempre un fenomeno di nicchia, destinato pian piano ad esaurirsi e scomparire con l'evoluzione sociale. Invece il cristianesimo con Costantino è diventato religione di stato, e solo questo gli ha conferito la spaventosa micidiale potenza che gli ha permesso di affermarsi.

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da holubice il Ven 28 Nov - 19:10

Minsky ha scritto:... Quindi, caro Holu, il cristianesimo dei primi secoli si è diffuso sì in un ampio territorio (l'impero romano) grazie all'ottimo sistema viario, all'uniformità di lingua e cultura, alla facilità di comunicazione; ma ha interessato solo minuscole comunità, gente semplice e modesta, alla quale non si poteva certo chiedere di rinunciare a tutti i suoi averi - non possedevano che lo stretto necessario per il sostentamento - ma che per contro poteva essere facilmente affascinata dalle promesse di regni ultraterreni. Il cristianesimo dei primi tempi era una specie di comunismo ante litteram ...
Ora non riesco a ritrovartelo, ma uno storico romano del tempo, nei suoi diari annotava:

"Il sangue dei cristiani è concime per altri cristiani"

Nel senso che più ne uccidevano, e più se ne ritrovavano in giro per le province dell'impero. Io ne do una interpretazione che collima con le parole di Gesù, tu questa diffusione la fai derivare dalle buone strade costruite al tempo.

Non so che dire.

Posso fare solo una cosa: pregare per voi.

Lo so, lo so... che vi suona come una specie di sputo sul muso. Ma da stasera mi ci metto di buzzo buono.

holubice
-------------
-------------

Numero di messaggi : 6161
Età : 115
Località : 43°91′45″N 12°91′91″E
Occupazione/Hobby : Novello Disoccupato
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Rasputin il Ven 28 Nov - 19:23

holubice ha scritto:
Ora non riesco a ritrovartelo, ma uno storico romano del tempo, nei suoi diari annotava:

"Il sangue dei cristiani è concime per altri cristiani"

Nel senso che più ne uccidevano, e più se ne ritrovavano in giro per le province dell'impero. Io ne do una interpretazione che collima con le parole di Gesù, tu questa diffusione la fai derivare dalle buone strade costruite al tempo.

Non so che dire.

Posso fare solo una cosa: pregare per voi.

Lo so, lo so... che vi suona come una specie di sputo sul muso. Ma da stasera mi ci metto di buzzo buono.

Puoi anche donare il tuo, di sangue. Forza che ce la fai, Godot sta arrivando hysterical

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49531
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Minsky il Ven 28 Nov - 21:01

holubice ha scritto:
Minsky ha scritto:... Quindi, caro Holu, il cristianesimo dei primi secoli si è diffuso sì in un ampio territorio (l'impero romano) grazie all'ottimo sistema viario, all'uniformità di lingua e cultura, alla facilità di comunicazione; ma ha interessato solo minuscole comunità, gente semplice e modesta, alla quale non si poteva certo chiedere di rinunciare a tutti i suoi averi - non possedevano che lo stretto necessario per il sostentamento - ma che per contro poteva essere facilmente affascinata dalle promesse di regni ultraterreni. Il cristianesimo dei primi tempi era una specie di comunismo ante litteram ...
Ora non riesco a ritrovartelo, ma uno storico romano del tempo, nei suoi diari annotava:

"Il sangue dei cristiani è concime per altri cristiani"

Nel senso che più ne uccidevano, e più se ne ritrovavano in giro per le province dell'impero. Io ne do una interpretazione che collima con le parole di Gesù, tu questa diffusione la fai derivare dalle buone strade costruite al tempo.

Non so che dire.

Posso fare solo una cosa: pregare per voi.

Lo so, lo so... che vi suona come una specie di sputo sul muso. Ma da stasera mi ci metto di buzzo buono.
«Il sangue dei martiri è seme di nuovi cristiani.» È un aforisma attribuito a Tertulliano.

Non sono io a dire che la facilità di diffusione del cristianesimo nei primi secoli è stata favorita dalla struttura dell'impero romano. Sono gli storici che lo dicono. E quanto al martirio dei primi cristiani, la faccenda è stata molto amplificata e pompata dagli storici cattolici. In realtà, non pochi tornavano spontaneamente indietro alla religione pagana.

Tra l'altro, l'unica cosa che infastidiva i romani era il fatto che i cristiani non offrissero sacrifici, interrompendo i rituali apotropaici, il che per l'Impero romano determinava la rottura della pax deorum e quindi una grave offesa agli dei. Era un crimine di tipo civile, non religioso. Quanto al culto religioso, i romani erano molto tolleranti, non hanno mai vietato gli altri culti. E se alcuni cristiani si sono dimostrati così vogliosi di martirio, è stato perché la dottrina sosteneva che quello fosse l'unico modo per garantirsi la "salvezza".

La dottrina poi è cambiata e oggi non c'è più questa smania. Salvo che in una religione parallela, quella musulmana, che pur essendo una derivazione del cristianesimo è rimasta ferma al tempo in cui si è differenziata, 13 secoli fa. Per gli islamici, l'unico modo per essere sicuri di guadagnarsi il paradiso è morire per l'islam. E il risultato di questa follia si nota.

D'altronde, l'islam si è espanso moltissimo e continua ad espandersi con la forza della violenza e della sopraffazione, non certo perché i martiri "seminano" con il loro sangue desiderio di conversione. Lo seminano semmai con il sangue altrui. Tant'è vero che i cristiani sono stati sopraffatti in molti paesi e stanno soccombendo, nonostante versino sangue a causa della loro fede. Come la mettiamo con questi martiri? Questi non sono buoni a seminare conversioni? E pure, ti faccio osservare, non occorre neanche essere tanto convinti di potersi attendere un paradiso nell'altra vita, per essere disposti a sacrificare la propria vita. I kamikaze nipponici si sacrificavano per la patria, non per il paradiso.

Holu, benedetto ragazzo, io capisco che tu ti sei fissato con questa mania e non riesci a distogliertene. Ci vorrebbe un aiuto competente, personale, diretto. È evidente che hai attraversato un'esperienza che ti ha sconvolto. Ma dovresti usare un po' la ragione, che non ti manca. Anch'io ho avuto due o tre OBE in gioventù, e so che quando ti succede ti fa un'impressione fortissima. Sembra tutto reale. È molto più impressionante di un trip con l'acido, perché sai di non aver preso niente. Le allucinazioni del trip te le aspetti.
Ma poi se leggi qualche libro anche divulgativo trovi che il fenomeno si spiega. È una cosa che avviene interamente nella tua mente. Ci sono molti più "agenti", nella mente, di quanti comunemente non si creda. E quell'"io" che ci appare unico, la coscienza, è solo uno di questi "agenti". Nel momento che, in qualche modo, la coscienza si trasferisce ad un altro agente, ti sembra di essere fuori da te stesso. Poi la suggestione e la fantasia fanno la loro parte.

Non pensi che possa essere così? Eppure, guarda, posso dimostrartelo con un esperimento semplicissimo. Tutti sogniamo, vero? Chi più, chi meno. Ora, nel corso di un sogno, ci sei quasi sempre tu, come protagonista, e altre persone. Amici, parenti, conoscenti, sconosciuti. Che interagiscono con te, nel sogno. Bene, chi muove questi attori nel palcoscenico della tua mente? Non è la tua coscienza. Infatti, capita spesso che i personaggi del sogno con cui hai a che fare, ti sorprendano. Con un'azione inaspettata o dicendo qualcosa che ti lascia di stucco. Com'è possibile? Se fossi sempre "tu" ad immaginare tutto, dovresti già sapere che cosa faranno o diranno i personaggi del tuo sogno. Invece, sembrano animati da una personalità propria, aliena da te, originale e anche non di rado in contrasto con la tua. Sono manifestazioni di altri "agenti" che "vivono" nella tua mente. Non sei da solo lì dentro nella tua testa. Ma ti sembra di essere sempre solo tu a comandare, perché solo uno degli agenti è presente alla tua coscienza, da sveglio. Ecco perché.

Holu, hai fatto solo un sogno strano. Tutto il resto, l'esegesi dei vangeli che ti sei fatto tu... guarda che alla parusia non ci credeva più nessuno già ai tempi di Costantino. La religione cristiana andava bene per ragioni contingenti, se fosse stata un'altra andava bene lo stesso. Maometto fosse vissuto qualche secolo prima, saremmo tutti musulmani.

saluto...

P.S.: mi correggo, io sarei ateo lo stesso... mgreen

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14021
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da Justine il Ven 28 Nov - 21:53

holubice ha scritto:"Il sangue dei cristiani è concime per altri cristiani"

Si chiama sterco!

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Catechismo d'emergenza in Zona Cesarini

Messaggio Da uge il Dom 30 Nov - 1:45

Rasputin ha scritto:
holubice ha scritto:
Ora non riesco a ritrovartelo, ma uno storico romano del tempo, nei suoi diari annotava:

"Il sangue dei cristiani è concime per altri cristiani"

Nel senso che più ne uccidevano, e più se ne ritrovavano in giro per le province dell'impero. Io ne do una interpretazione che collima con le parole di Gesù, tu questa diffusione la fai derivare dalle buone strade costruite al tempo.

Non so che dire.

Posso fare solo una cosa: pregare per voi.

Lo so, lo so... che vi suona come una specie di sputo sul muso. Ma da stasera mi ci metto di buzzo buono.

Puoi anche donare il tuo, di sangue. Forza che ce la fai, Godot sta arrivando hysterical

Chiedigli se sa da quanto tempo VOI non sapete più che dire/fare con lui...

uge
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 217
Età : 22
Località : bassano del grappa
SCALA DI DAWKINS :
40 / 7040 / 70

Data d'iscrizione : 06.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 31 di 33 Precedente  1 ... 17 ... 30, 31, 32, 33  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum