CIA e tortura, Guantanamo docet

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CIA e tortura, Guantanamo docet

Messaggio Da Rasputin il Mer 10 Dic - 17:18

Prendo spunto da questo articolo

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/10/usa-alimentazione-rettale-pestaggi-cosi-gli-usa-torturavano-i-terroristi/1261004/

per aprire la discussione. È ovvio che la tortura non rappresenti un mezzo efficace nella raccolta di informazioni, sanno benissimo anche loro che una persona sotto tortura non dice necessariamente la verità bensí quello che crede possa servire a far cessare il supplizio. Ognuno tragga le proprie conclusioni, a me sembrano ovvie.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49532
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: CIA e tortura, Guantanamo docet

Messaggio Da Minsky il Mer 10 Dic - 17:32

Rasputin ha scritto:Prendo spunto da questo articolo

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/10/usa-alimentazione-rettale-pestaggi-cosi-gli-usa-torturavano-i-terroristi/1261004/

per aprire la discussione. È ovvio che la tortura non rappresenti un mezzo efficace nella raccolta di informazioni, sanno benissimo anche loro che una persona sotto tortura non dice necessariamente la verità bensí quello che crede possa servire a far cessare il supplizio. Ognuno tragga le proprie conclusioni, a me sembrano ovvie.
Sono gli stessi metodi che usava l'inquisizione per ottenere lo stesso risultato: una confessione, del tutto indifferentemente se fosse veritiera o meno. Solo una coincidenza?

_________________

Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 14023
Età : 62
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: CIA e tortura, Guantanamo docet

Messaggio Da Rasputin il Mer 10 Dic - 17:53

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:Prendo spunto da questo articolo

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/10/usa-alimentazione-rettale-pestaggi-cosi-gli-usa-torturavano-i-terroristi/1261004/

per aprire la discussione. È ovvio che la tortura non rappresenti un mezzo efficace nella raccolta di informazioni, sanno benissimo anche loro che una persona sotto tortura non dice necessariamente la verità bensí quello che crede possa servire a far cessare il supplizio. Ognuno tragga le proprie conclusioni, a me sembrano ovvie.
Sono gli stessi metodi che usava l'inquisizione per ottenere lo stesso risultato: una confessione, del tutto indifferentemente se fosse veritiera o meno. Solo una coincidenza?

In realtà, a mio parere, quello che fanno (Non illudiamoci che abbiano smesso eh) è proprio quello di cui accusano i prigionieri: terrorismo. Non a caso se leggi l'articolo scopri che lo scopo principale delle tecniche in effetti non è quello di ottenere informazioni le quali o non esistono o sono già disponibili, avendo la CIA e compagnia cantante ben altri mezzi per ottenerle, ma la sottomissione psicologica delle vittime.

_________________
Too late to debate, too bad to ignore,
quiet rebellion leads to open war

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49532
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum