La stupida concezione del "mistero"

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Gio 25 Dic - 7:51

Dopo aver trascorso qualche minuto (di più non ho resistito) a passare in rassegna tutti i blog/siti della Rete più istupiditi da racconti di indomite ciarle (anche questioni che vanno ben oltre i rettiliani, le fini del mondo, etc.), mi sono domandata ancora una volta quale concezione abbia la gente del cosiddetto "mistero".

Si tratta di una parola tanto vuota ed insulsa quanto "spirito", un fermacarte posto lì per tenere tutti in soggezione, nel terrore o nell'attesa vana di qualcosa che non accadrà mai, o che se dovesse accadere, non potrebbe costituire tutto questo granché (come avviene nella vita quotidiana, quando magari ce la facciamo addosso per cose che alla fine si rivelano stupidaggini- ma fin qui niente di anormale, è la mente che si prepara al "worst case scenario").

Oggi ho visto addirittura includere tra i misteri "suoni apocalittici" (? per me lo è D'Agostino), "Simpson ed Ebola" (!) e "l'esistenza delle fate". Non ho mai avuto grande fiducia nelle persone, ma quando esse si appellano al "mistero", mostrano il peggio di loro stesse.

Mi piacerebbe vivere in un mondo dove il senso scientifico di scoperta non è coronato dalle idiozie e dal terrorizzarsi pusillanime davanti a tutto ciò a cui, innegabilmente, prima o poi verrà fornita debita spiegazione. Il guaio è che tutti concordano nel definire il tempo (naturalmente necessario alla raccolta di dati significativi in questo contesto) un gran signore e dottore, ma evidentemente per alcuni la voglia di essere sopraffatti da quello che a parer loro è "inspiegabile" è superiore.

L'unico augurio è che nei prossimi anni si possa assistere ad un decis(iv)o cambiamento su questo fronte.

Your thoughts?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rasputin il Gio 25 Dic - 10:37

Il mistero sta all'ignoto come il libero arbitrio sta al diritto di autodeterminazione.

Sono versioni ad hoc delle religioni per fottere i gonzi.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50721
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Gio 25 Dic - 15:38

È un guaio perché in ogni discussione con questi invasati non si intende dove vogliano andare a parare.

I forum pullulano di persone che si riempiono la bocca di queste mestizie sull'ignoto come se fossero la misura risolutiva di qualcosa. Oggi un tizio mi rinfacciava il fatto che "non conosco i demoni e cosa possono fare". Beh, siamo nati da una poco elegante e fragorosa esplosione universale, quello che puó fare uno spiritello che gioca a Forza 4 con me è ben poco, in confronto.

Magari un giorno invito 500 spiriti e ci beviamo un thé. Chissà se a loro piace nero o verde. Poi mi farò raccontare dei loro magnifici progetti di conquista delle persone, e cosa faranno quando avranno "posseduto e rincoglionito" tutti. A buon rendere!

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Ven 26 Dic - 19:22

I misteri hanno origini molto remote. Sono del parere che spesso si abusi della parola "mistero".

Ad ogni modo, nel suo significato religioso originario, per mistero si intende una serie di informazioni che devono restare riservate e circoscritte a una certa élite di persone (in questo caso sacerdoti) e a cui il popolo non può e non deve accedervi.

Il celebrare i culti misterici di Dioniso prima, Mithra poi e, nei giorni nostri, di Cristo, rientra in questa definizione. Quindi, è riferito ad un culto di nicchia estremamente riservato e che si relaziona con elementi divini velati da simbolismi consistenti in immagini, formule rituali, fattori naturali, ecc.

Non avendo mai partecipato a tali rituali, di cui sono per di più molto scettico, non riuscirei a dare una definizione più precisa.

Oggi la parola "mistero" spazia al di fuori di questo contesto e viene "stuprata" da persone che non ne conoscono l'origine. Sembra che queste persone si sentano particolarmente intelligenti o sagge nell'adoperare una parola che ha origini e rinvia a delle cose a loro completamente sconosciute. La classica risposta di un cattolico bigotto senza argomentazioni per controbattere è "mistero della fede"... Cioè una risposta di cui neppure lui conosce il significato. Quindi, tornando alla tua osservazione, non vale la pena discutere con simili persone.

E per poi non parlare dell'abuso della parola "mistero" nel profano... In ogni caso, chi la usa come argomentazione di una sua tesi non è sicuramente in grado di sostenere una conversazione costruttiva.
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Dic - 19:28

Rickypiz94 ha scritto:I misteri hanno origini molto remote. Sono del parere che spesso si abusi della parola "mistero".

Ad ogni modo, nel suo significato religioso originario, per mistero si intende una serie di informazioni che devono restare riservate e circoscritte a una certa élite di persone (in questo caso sacerdoti) e a cui il popolo non può e non deve accedervi.

Il celebrare i culti misterici di Dioniso prima, Mithra poi e, nei giorni nostri, di Cristo, rientra in questa definizione. Quindi, è riferito ad un culto di nicchia estremamente riservato e che si relaziona con elementi divini velati da simbolismi consistenti in immagini, formule rituali, fattori naturali, ecc.

Non avendo mai partecipato a tali rituali, di cui sono per di più molto scettico, non riuscirei a dare una definizione più precisa.

Oggi la parola "mistero" spazia al di fuori di questo contesto e viene "stuprata" da persone che non ne conoscono l'origine. Sembra che queste persone si sentano particolarmente intelligenti o sagge nell'adoperare una parola che ha origini e rinvia a delle cose a loro completamente sconosciute. La classica risposta di un cattolico bigotto senza argomentazioni per controbattere è "mistero della fede"... Cioè una risposta di cui neppure lui conosce il significato. Quindi, tornando alla tua osservazione, non vale la pena discutere con simili persone.

E per poi non parlare dell'abuso della parola "mistero" nel profano... In ogni caso, chi la usa come argomentazione di una sua tesi non è sicuramente in grado di sostenere una conversazione costruttiva.

Infatti a mio parere il termine andrebbe, se non eliminato dal dizionario, circoscritto alla settimana enigmistica.

Dal punto di vista etimologico, il mistero non esiste. Esiste l'ignoto.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50721
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Ven 26 Dic - 19:41

Ahah! Ti sfido a toglierlo dalla bocca delle persone che lo usano come "argomentazione - ultima spiaggia - ti piace vincere facile".

Comunque, sono d'accordo. La parola "ignoto" è molto più adatta al caso, anche se non ha la stessa enfasi. ^^
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Dic - 19:52

Rickypiz94 ha scritto:Ahah! Ti sfido a toglierlo dalla bocca delle persone che lo usano come "argomentazione - ultima spiaggia - ti piace vincere facile".

Comunque, sono d'accordo. La parola "ignoto" è molto più adatta al caso, anche se non ha la stessa enfasi. ^^

È proprio l'enfasi che fa la fortuna dei parolai truffatori lestofanti e criminali

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50721
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Dom 28 Dic - 8:44

Rickypiz94 ha scritto:Ahah! Ti sfido a toglierlo dalla bocca delle persone che lo usano come "argomentazione - ultima spiaggia - ti piace vincere facile".

Comunque, sono d'accordo. La parola "ignoto" è molto più adatta al caso, anche se non ha la stessa enfasi. ^^

In particolare detesto le persone che si imboccano di lemmi del genere per spargere del fintoterrorismo a destra e a mancina, del tipo: "Non prendere in giro queste idee, altrimenti prima o poi... PRIMA O POI..."

Prima o poi che?

Tutt'al più si muore, come diceva colui! Coraggio, figlioli, il mistero non è poi questa gran cosa!

Comunque, il senso presumibilmente misterico che assegnano molti a vari fatti dell'esistenza su cui bisogna avere semplicemente la pazienza di aspettare per mettere una pezza risolutiva più che valida deriva da un drive evolutivo che per mezzo di legami causa-effetto ha aiutato la sopravvivenza. Il gonfiare, in maniera parossistica e del tutto indebita rispetto allo scopo iniziale di tale emozione, gli eventi del presunto "mistero" deriva da una buona dose di insicurezza e protagonismo.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Dom 28 Dic - 10:58

Justine ha scritto:
In particolare detesto le persone che si imboccano di lemmi del genere per spargere del fintoterrorismo a destra e a mancina, del tipo: "Non prendere in giro queste idee, altrimenti prima o poi... PRIMA O POI..."

Prima o poi che?

Tutt'al più si muore, come diceva colui! Coraggio, figlioli, il mistero non è poi questa gran cosa!

Comunque, il senso presumibilmente misterico che assegnano molti a vari fatti dell'esistenza su cui bisogna avere semplicemente la pazienza di aspettare per mettere una pezza risolutiva più che valida deriva da un drive evolutivo che per mezzo di legami causa-effetto ha aiutato la sopravvivenza. Il gonfiare, in maniera parossistica e del tutto indebita rispetto allo scopo iniziale di tale emozione, gli eventi del presunto "mistero" deriva da una buona dose di insicurezza e protagonismo.

Hai colto il punto. Dopotutto, come possono usare un'argomentazione di cui neppure loro conoscono il significato o l'esistenza?

E' il trionfo dell'ignoranza, e l'ignoranza è diventata la più efficace argomentazione per credere di avere vinto un discorso.

Mi viene in mente un mio compagno di uni, che è estremamente credente. Smontando pian piano tutto ciò in cui credeva, arriva al punto di dire "come mi spieghi i miracoli?", "come mi spieghi gli esorcismi?". A dire il vero, dovresti essere tu a spiegarmi la relazione che c'è tra il "miracolo" e il tuo dio... E la risposta è "mistero della fede". Ma bene, insomma abbiamo tirato in ballo nel discorso un'argomentazione di cui neppure sappiamo l'esistenza o le relazioni causa-effetto. Ragazzi, è esasperante la cosa. xD

Anche se, vedendoli così in pace con sé stessi questi cattolici, comincia a dispiacermi il fatto di disorientarli e, infine, mi compiaccio nel vederli vivere sereni e beati nella loro illusione... Una cosa che io, invece, non posso permettermi...
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Dom 28 Dic - 13:59

Un'altra cosa che non intendo è come in tanti, troppi, possano essere soddisfatti di affermare "Non sappiamo chi ha creato dio/gli dei" per poi mettersi a braccia incrociate a fare le parole crociate (semplificate) davanti al caminetto.

Per loro sembra sia sufficiente questo. Il tipico demandare ad altri: "ah, non l'ho fatto io, non c'entro, non lo so".

Come si può essere soddisfatti di una spiegazione (si fa per dire, non spiega nulla) come quella proposta tramite un tappabuchi metafisico che non sa spiegare né la propria genesi, né la propria definitiva utilità?

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Dom 28 Dic - 16:33

E' un'osservazione a cui si dà risposta comprendendo la natura umana. A quanto ho visto, la natura dell'uomo sembra composta da due tendenze:
- il timore verso l'incertezza e il desiderio di sicurezza;
- il desiderio di libertà e il ripudio dei vincoli.

E' proprio la prima tendenza che spinge quella persona a non pensare oltre al fatto dell'esistenza di Dio (ossia quali sono le sue origini). La persona è spiazzata se prova a pensarci perché finisce per mettere in dubbio anche le origini della sua stessa esistenza.

Quindi, questa persona ti dirà: "esiste Dio, e le sue origini noi non possiamo comprenderle perché noi mortali abbiamo dei limiti alla razionalità in tal senso, quindi vivi, credici e non pensarci".

Con questo pensiero (che, fidati, è condiviso consapevolmente o no dalla stragrande maggioranza delle persone in questo mondo) la persona elude l'incertezza e trova la sua sicurezza.

Ti dico, tali persone non cambieranno più dopo una certa soglia d'età... Lasciamole vivere nell'assuefazione delle loro illusioni...

E' triste pensare che una persona dotata di ragione finisca a limitare tale dote per continuare la sua vita svampita e vuota, ma come si potrebbe fare altrimenti?
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rasputin il Dom 28 Dic - 16:57

Rickypiz94 ha scritto:E' un'osservazione a cui si dà risposta comprendendo la natura umana. A quanto ho visto, la natura dell'uomo sembra composta da due tendenze:
- il timore verso l'incertezza e il desiderio di sicurezza;
- il desiderio di libertà e il ripudio dei vincoli.

E' proprio la prima tendenza che spinge quella persona a non pensare oltre al fatto dell'esistenza di Dio (ossia quali sono le sue origini). La persona è spiazzata se prova a pensarci perché finisce per mettere in dubbio anche le origini della sua stessa esistenza.

Quindi, questa persona ti dirà: "esiste Dio, e le sue origini noi non possiamo comprenderle perché noi mortali abbiamo dei limiti alla razionalità in tal senso, quindi vivi, credici e non pensarci".

Con questo pensiero (che, fidati, è condiviso consapevolmente o no dalla stragrande maggioranza delle persone in questo mondo) la persona elude l'incertezza e trova la sua sicurezza.

Ti dico, tali persone non cambieranno più dopo una certa soglia d'età... Lasciamole vivere nell'assuefazione delle loro illusioni...

E' triste pensare che una persona dotata di ragione finisca a limitare tale dote per continuare la sua vita svampita e vuota, ma come si potrebbe fare altrimenti?

Bah ci sono anche quelli che diventano buddhisti/animalisti/vegani/salcazzo

Io sono solito dire che tutto quel che fanno è cambiare marca di stampelle wink..

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50721
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Dom 28 Dic - 18:00

Rasputin ha scritto:
Bah ci sono anche quelli che diventano buddhisti/animalisti/vegani/salcazzo

Io sono solito dire che tutto quel che fanno è cambiare marca di stampelle wink..


Certamente. Ma col passare del tempo l'Ego assume un peso sempre maggiore riducendo progressivamente la flessibilità di persona. I cambiamenti, quindi, avverranno in modo sempre meno dirompente. Magari potrebbero esserci cambiamenti marginali/incrementali. Come dici tu, cambiano marca di stampelle ma le stampelle continuano a portarle. xD

Dopotutto, le stampelle aiutano ad andare avanti dando sicurezza... Perché camminare senza e rischiare di cadere? ;)
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rasputin il Dom 28 Dic - 18:09

Rickypiz94 ha scritto:
Rasputin ha scritto:
Bah ci sono anche quelli che diventano buddhisti/animalisti/vegani/salcazzo

Io sono solito dire che tutto quel che fanno è cambiare marca di stampelle wink..


Certamente. Ma col passare del tempo l'Ego assume un peso sempre maggiore riducendo progressivamente la flessibilità di persona. I cambiamenti, quindi, avverranno in modo sempre meno dirompente. Magari potrebbero esserci cambiamenti marginali/incrementali. Come dici tu, cambiano marca di stampelle ma le stampelle continuano a portarle. xD

Dopotutto, le stampelle aiutano ad andare avanti dando sicurezza... Perché camminare senza e rischiare di cadere? ;)

È peggio di quanto ti immagini. È usare le stampelle per non essersi resi conto di non averne bisogno wall2

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50721
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Dom 28 Dic - 18:22

La cosa divertente è che poi pubblicamente fanno parte della fitta falange di coloro che dicono di detestare la vigliaccheria ed il falso.
Non è molto efficiente dichiarare di volersi alzare e stare a petto dritto contro le difficoltà e poi cadere nella casetta di marzapane delle fiabe.
Considerando poi che arrivano al punto di ritenere piena ed originale un'esistenza intrisa di dipendenza da una catena i cui margini non hanno fine- a meno che non si tenda ad adottare una sistematizzazione blanda della credenza, del tipo "sì, ci credo, alla fine saremo salvi e buona lì". Posizione non meno deprecabile

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Dom 28 Dic - 19:34

Usare le stampelle fa comodo perché non fa venire dubbi e incertezze. Non fa star male. Vivono beati in un mondo di fiabe e illusioni... Il trionfo del "piacere".

Rattrista il fatto di vedere persone prese in tali condizioni. Cioè, "siete persone, avete un potenziale incredibile e lo limitate!!!" mi verrebbe da dir loro... Ma non servirebbe.
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Dom 28 Dic - 19:40

Justine ha scritto:La cosa divertente è che poi pubblicamente fanno parte della fitta falange di coloro che dicono di detestare la vigliaccheria ed il falso.

"Non è la qualità, è il numero che conta" diceva Gaber riferendosi alla democrazia... Se si vedono in tanti, sono sicuri anche di essere nel giusto e che quel che sostengono è vero. Non importa se credono che una vergine possa figliare di gusto, sono in tanti, quindi è vero.  :si si:
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Lun 29 Dic - 6:26

Ad es., alcuni commenterebbero codesta notizia affermando: "E' un mistero come possano succedere cose simili all'infuori di Lercio" - ma io affermerei: "C'è una spiegazione, come a tutte le cose, ed in questo caso è plain and simple: la stupidità e l'incapacità di vedere oltre il proprio naso"

Dimostrare che dietro all'apparente alone di mistero vi è qualcosa di ben più concreto è facile.

http://www.lastampa.it/2014/12/28/societa/lazampa/macerata-ippopotamo-liberato-dagli-animalisti-muore-travolto-da-unauto-ferito-il-guidatore-sFjjqyUaVlSWclC8VeNRQO/pagina.html

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Lun 29 Dic - 9:20

Justine ha scritto:Ad es., alcuni commenterebbero codesta notizia affermando: "E' un mistero come possano succedere cose simili all'infuori di Lercio" - ma io affermerei: "C'è una spiegazione, come a tutte le cose, ed in questo caso è plain and simple: la stupidità e l'incapacità di vedere oltre il proprio naso"

Dimostrare che dietro all'apparente alone di mistero vi è qualcosa di ben più concreto è facile.

http://www.lastampa.it/2014/12/28/societa/lazampa/macerata-ippopotamo-liberato-dagli-animalisti-muore-travolto-da-unauto-ferito-il-guidatore-sFjjqyUaVlSWclC8VeNRQO/pagina.html


Sì, infatti. Piuttosto di mistero si può dire semplicemente "non so come sia potuto accadere, c'è una spiegazione ma non la conosco".

Certo che deve essere stata una scena originale il tipo che chiama a casa:
- "ritorno a casa più tardi, perché ho fatto un incidente" 
- "oddio! che è successo?"
- "ho investito un ippopotamo... o sono stato investito, non ho capito bene le dinamiche..."

ahahahah xD
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Mar 30 Dic - 11:07

Ma la vedo come piuttosto plausibile. A dubitare di tutto, si finisce per dubitare anche delle conseguenze dei gesti.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Mar 30 Dic - 19:42

Justine ha scritto:Ma la vedo come piuttosto plausibile. A dubitare di tutto, si finisce per dubitare anche delle conseguenze dei gesti.

Come ci vogliono delle basi per credere a qualcosa, ci vogliono delle basi anche per dubitarne, niente da dire ;)
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rasputin il Mar 30 Dic - 20:03

Rickypiz94 ha scritto:
Justine ha scritto:Ma la vedo come piuttosto plausibile. A dubitare di tutto, si finisce per dubitare anche delle conseguenze dei gesti.

Come ci vogliono delle basi per credere a qualcosa, ci vogliono delle basi anche per dubitarne, niente da dire ;)

Mi permetto di puntualizzare: se ci sono delle basi, si può ipotizzare. Se tali basi ascendono al rango di prove, è onesto prendere atto.

Ma "Credere", no, mai.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)

avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 50721
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Rickypiz94 il Mar 30 Dic - 20:46

Rasputin ha scritto:
Rickypiz94 ha scritto:
Justine ha scritto:Ma la vedo come piuttosto plausibile. A dubitare di tutto, si finisce per dubitare anche delle conseguenze dei gesti.

Come ci vogliono delle basi per credere a qualcosa, ci vogliono delle basi anche per dubitarne, niente da dire ;)

Mi permetto di puntualizzare: se ci sono delle basi, si può ipotizzare. Se tali basi ascendono al rango di prove, è onesto prendere atto.

Ma "Credere", no, mai.

Condivido la puntualizzazione. :)
avatar
Rickypiz94
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 66
Età : 23
Località : Bassano del Grappa
Occupazione/Hobby : Vita
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.12.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Justine il Mar 30 Dic - 21:16

Proviamo questa: riavvolgiamo con una manovella il tempo, torniamo all'esatto istante dell'impatto.

Con il pugno chiuso ed il braccio teso, gridiamo:

"IDIOTI!"

Ecco una certezza, poiché ex post ne abbiamo valutato le conseguenze.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: La stupida concezione del "mistero"

Messaggio Da Bucodiculo il Dom 1 Mar - 20:58

bè...il concetto di "mistero" va ben oltre la sfera religiosa.

Nella fisica quantistica, l'entanglement quantistico è definito un "mistero" dagli stessi scienziati.

Se tu prendi due particelle correlate - due elettroni dello stesso atomo - e li separi anche a grande distanza, le sollecitazioni effettuate sul primo si ripercuotono istantaneamente anche sull'altro.
Indipendentemente dalla distanza.

Questo è un "mistero", perchè nessuno sa spiegare il meccanismo.
Come fanno due elettroni che si trovano a distanza a conoscere lo stato uno dell'altro?
E, soprattutto, come fa a sapere l'elettrone B che l'elettrone A ha cambiato di stato e quindi a cambiarlo istantaneamente anche lui?

Dall'esperimento dell'entaglement quantistico è stato dedotto che l'universo - nella sua struttura più profonda - è a-temporale. Nel senso che la distanza non incide sul cambiamento.
E' come se i due elettroni fossero una cosa sola...indipendentemente dalla distanza.

PEr quanto riguarda, invece, i cosiddetti "misteri" religiosi....bè...per quanto mi riguarda lasciano il tempo che trovano.
Le cose devono avere una loro spiegazione e un aloro logica...per il semplice motivo che l'universo funziona così. E cioè sulla intelligenza. Non sul mistero. mgreen

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum