Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Dic - 14:11

kalab99 ha scritto:
Strano ma vero, scuse ben accette. 
Il senso dell'umorismo non manca, però quando si toccano certi argomenti proprio ci andate giù pesante di furia cieca, senza stare tanto a guardare in faccia (che tanto, non si potrebbe!), e io mi dico: Bah! Non ce n'è veramente bisogno.

Mi fa piacere e, no, non mi sorprende.

Quanto al grassettato, personalmente trovo giustificate certe reazioni. Un sommario dei motivi potrebbe essere questo:

http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_criminale_del_cristianesimo

ma te ne voglio aggiungere uno, e solo uno, tra i miei tanti motivi personali. Da 3 anni soffro di un'artrosi all'anca sinistra che, oltre ad avermi costretto a smettere lo sport che più mi stava a cuore (Il triathlon) mi continua a procurare parecchi fastidi.

Si tratta dell'usura, allo stato attuale della conoscenza irreversibile ed irrevocabile, delle cartilagini nelle articolazioni, nel mio caso appunto l'anca.

Al momento la ricerca sulle cure mediante cellule staminali è ancora agli inizi:

http://www.sanitafacile.it/blog/coxastrosi-anca-cellule-staminali/

http://www.cordone-ombelicale.it/news/artrosi-dellanca-curabile-attraverso-le-cellule-staminali/

ora io ti chiedo, chi si oppone tuttora con tutte le sue forze alle ricerche sulle staminali?

A causa di chi c'è stato un arresto del progresso scientifico approssimativamente di 600 anni (Medioevo)?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Mer 24 Dic - 15:49

Rasputin ha scritto:

http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_criminale_del_cristianesimo

ma te ne voglio aggiungere uno, e solo uno, tra i miei tanti motivi personali. Da 3 anni soffro di un'artrosi all'anca sinistra che, oltre ad avermi costretto a smettere lo sport che più mi stava a cuore (Il triathlon) mi continua a procurare parecchi fastidi.

Si tratta dell'usura, allo stato attuale della conoscenza irreversibile ed irrevocabile, delle cartilagini nelle articolazioni, nel mio caso appunto l'anca.

Al momento la ricerca sulle cure mediante cellule staminali è ancora agli inizi:

http://www.sanitafacile.it/blog/coxastrosi-anca-cellule-staminali/

http://www.cordone-ombelicale.it/news/artrosi-dellanca-curabile-attraverso-le-cellule-staminali/

ora io ti chiedo, chi si oppone tuttora con tutte le sue forze alle ricerche sulle staminali?

A causa di chi c'è stato un arresto del progresso scientifico approssimativamente di 600 anni (Medioevo)?

Mi pareva di aver capito (ma posso sbagliarmi) che la CCAR sia contro l'utilizzo delle staminali embrionali e non delle staminali tout-court.
Quindi le staminali del cordone ombelicale non dovrebbero rappresentare un problema.

Riguardo al progresso scientifico, mi pare che il grosso delle realizzazioni di cui beneficiamo oggigiorno sia dipendente da tecnologie non utilizzabili per limiti tecnici nei secoli passati.
Sostenere che il telescopio (o il motore a scoppio o la fissione nucleare o il telegrafo o l'Ipod o quelchevuoitù) non è stato inventato nel 1200 per colpa della CCAR significa solo essere strumentalmente ignoranti (o in malafede).
Leondardo "intuì" nel Cinquecento che si poteva inventare l'elicottero (o un qualcosa che gli somigliasse) solo che non disponeva della tecnologia necessaria per realizzarlo (tanto per dirti)... Idem i fratelli Wright non riuscirono a costruire (all'inizio) niente di meglio di un bizzarro marchingegno svolazzante a causa degli stessi limiti non perché la Chiesa dicesse che siccome non abbiamo le ali allora vuol dire che Dio non vuole che ci libriamo per aria...

La storia criminale del cristianesimo, invece (e come ho già avuto modo di dire) non tiene conto di altre questioni che riguardano la conquista e il mantenimento del potere temporale in ambiti storici del tutto lontanissimi dall'attuale modo di intendere le questioni.
Per cui la Battaglia di Vattelapesca che vede contrapposti diecimila protestanti antipapisti e altrettanti papisti che (poniamo) provochi 8000 morti vedrà salire il "contadefunti" a maggior gloria di dio, mentre (come comprenderebbe facilmente anche il quart'ultimo degli idioti) di tutt'altra questione si parla.
Talché dieci volumi della prescindibile opera di K.H. Deschner potrebbero venir aggiornati di continuo...
Basta voler credere che croati e serbi si siano reciprocamente massacrati solo perché si fanno il segno della croce "al contrario" oppure perché gli Hausa-Fulani e gli Yoruba si scannano in quanto musulmani o cristiani (mentre invece il problema è solo di pulizia etnica) et les jeux sont faits.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da kalab99 il Mer 24 Dic - 16:11

Cioè carichiamo sulle spalle del primo povero cristo che passa tutte le responsabilità della chiesa thinkthank
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 28
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Dic - 16:25

primaverino ha scritto:
Mi pareva di aver capito (ma posso sbagliarmi) che la CCAR sia contro l'utilizzo delle staminali embrionali e non delle staminali tout-court.
Quindi le staminali del cordone ombelicale non dovrebbero rappresentare un problema.

Beh, a me pare che queste siano speculazioni. O si investiga a fondo, o si evita di argomentare  wink..

primaverino ha scritto:Riguardo al progresso scientifico, mi pare che il grosso delle realizzazioni di cui beneficiamo oggigiorno sia dipendente da tecnologie non utilizzabili per limiti tecnici nei secoli passati.

La puoi rigirare come vuoi: anche le tecnologie sono frutto del progresso (Tecnologico, se vuoi) che è stato impedito dalla religione (Non solo quella cattolica, il medioevo era solo un esempio).

primaverino ha scritto:Sostenere che il telescopio (o il motore a scoppio o la fissione nucleare o il telegrafo o l'Ipod o quelchevuoitù) non è stato inventato nel 1200 per colpa della CCAR significa solo essere strumentalmente ignoranti (o in malafede).

Infatti non l'ho sostenuto. Sostengo che molto probabilmente lo stato del progresso (Scientifico, tecnologico, chiamalo come vuoi) ad oggi sarebbe parecchio più avanzato senza quei 600 anni di oscurantismo; mi pare alquanto plausibile.

primaverino ha scritto:Leondardo "intuì" nel Cinquecento che si poteva inventare l'elicottero (o un qualcosa che gli somigliasse) solo che non disponeva della tecnologia necessaria per realizzarlo (tanto per dirti)...

Leonardo (Oltre a non aver inventato, che io sappia, mai nulla di utilizzabile) con quella specie di cavatappi al rovescio non intuì una beata mazza, visto che il principio della portanza alare (Sul quale si basa il funzionamento delle pale degli elicotteri) è ben lontano da quello di una semplice vite.

primaverino ha scritto:Idem i fratelli Wright non riuscirono a costruire (all'inizio) niente di meglio di un bizzarro marchingegno svolazzante a causa degli stessi limiti non perché la Chiesa dicesse che siccome non abbiamo le ali allora vuol dire che Dio non vuole che ci libriamo per aria...

Torno a ripeterti che secondo me è molto plausibile che senza quei 600 anni di oscurantismo quei limiti, al tempo dei F.lli Wright sarebbero stati superati da un pezzo.

primaverino ha scritto:La storia criminale del cristianesimo, invece (e come ho già avuto modo di dire) non tiene conto di altre questioni che riguardano la conquista e il mantenimento del potere temporale in ambiti storici del tutto lontanissimi dall'attuale modo di intendere le questioni.
Per cui la Battaglia di Vattelapesca che vede contrapposti diecimila protestanti antipapisti e altrettanti papisti che (poniamo) provochi 8000 morti vedrà salire il "contadefunti" a maggior gloria di dio, mentre (come comprenderebbe facilmente anche il quart'ultimo degli idioti) di tutt'altra questione si parla.
Talché dieci volumi della prescindibile opera di K.H. Deschner potrebbero venir aggiornati di continuo...
Basta voler credere che croati e serbi si siano reciprocamente massacrati solo perché si fanno il segno della croce "al contrario" oppure perché gli Hausa-Fulani e gli Yoruba si scannano in quanto musulmani o cristiani (mentre invece il problema è solo di pulizia etnica) et les jeux sont faits.

La storia criminale del cristianesimo (Lo so che hai avuto già modo di dire, travisando sia l'opera storica sia il suo contenuto) è la storia dei crimini commessi dal, in nome e/o per conto del cristianesimo. Né più né meno, cosa non ti è chiaro?

PS quoto Kalab qui

http://atei.forumitalian.com/t6380p230-scusate-il-ritardo#324895

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da kalab99 il Mer 24 Dic - 16:33

quoto Kalab qui?  thinkthank
vabbe, si esagera, so' ragazzi striscialanotizialmente.
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 28
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da kalab99 il Mer 24 Dic - 16:35

Ah problemone sul fatto del progresso scientifico: e la variabile ordine pubblico dove la mettiamo?
avatar
kalab99
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 955
Età : 28
Località : Torino
Occupazione/Hobby : Studente di medicina, letteratura
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 02.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Dic - 16:49

kalab99 ha scritto:quoto Kalab qui?  thinkthank
vabbe, si esagera, so' ragazzi striscialanotizialmente.

Il link che ho messo porta (Dovrebbe) a questo tuo intervento:

Kalab99 ha scritto:Cioè carichiamo sulle spalle del primo povero cristo che passa tutte le responsabilità della chiesa?

che io condivido in pieno, nella misura in cui si riferisce a quanto scritto da primaverino

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Mer 24 Dic - 16:56

Rasputin ha scritto:
primaverino ha scritto:
Mi pareva di aver capito (ma posso sbagliarmi) che la CCAR sia contro l'utilizzo delle staminali embrionali e non delle staminali tout-court.
Quindi le staminali del cordone ombelicale non dovrebbero rappresentare un problema.

1) Beh, a me pare che queste siano speculazioni. O si investiga a fondo, o si evita di argomentare  wink..

primaverino ha scritto:Riguardo al progresso scientifico, mi pare che il grosso delle realizzazioni di cui beneficiamo oggigiorno sia dipendente da tecnologie non utilizzabili per limiti tecnici nei secoli passati.

2) La puoi rigirare come vuoi: anche le tecnologie sono frutto del progresso (Tecnologico, se vuoi) che è stato impedito dalla religione (Non solo quella cattolica, il medioevo era solo un esempio).

primaverino ha scritto:Sostenere che il telescopio (o il motore a scoppio o la fissione nucleare o il telegrafo o l'Ipod o quelchevuoitù) non è stato inventato nel 1200 per colpa della CCAR significa solo essere strumentalmente ignoranti (o in malafede).

3) Infatti non l'ho sostenuto. Sostengo che molto probabilmente lo stato del progresso (Scientifico, tecnologico, chiamalo come vuoi) ad oggi sarebbe parecchio più avanzato senza quei 600 anni di oscurantismo; mi pare alquanto plausibile.

primaverino ha scritto:Leondardo "intuì" nel Cinquecento che si poteva inventare l'elicottero (o un qualcosa che gli somigliasse) solo che non disponeva della tecnologia necessaria per realizzarlo (tanto per dirti)...

4) Leonardo (Oltre a non aver inventato, che io sappia, mai nulla di utilizzabile) con quella specie di cavatappi al rovescio non intuì una beata mazza, visto che il principio della portanza alare (Sul quale si basa il funzionamento delle pale degli elicotteri) è ben lontano da quello di una semplice vite.

primaverino ha scritto:Idem i fratelli Wright non riuscirono a costruire (all'inizio) niente di meglio di un bizzarro marchingegno svolazzante a causa degli stessi limiti non perché la Chiesa dicesse che siccome non abbiamo le ali allora vuol dire che Dio non vuole che ci libriamo per aria...

5) Torno a ripeterti che secondo me è molto plausibile che senza quei 600 anni di oscurantismo quei limiti, al tempo dei F.lli Wright sarebbero stati superati da un pezzo.

primaverino ha scritto:La storia criminale del cristianesimo, invece (e come ho già avuto modo di dire) non tiene conto di altre questioni che riguardano la conquista e il mantenimento del potere temporale in ambiti storici del tutto lontanissimi dall'attuale modo di intendere le questioni.
Per cui la Battaglia di Vattelapesca che vede contrapposti diecimila protestanti antipapisti e altrettanti papisti che (poniamo) provochi 8000 morti vedrà salire il "contadefunti" a maggior gloria di dio, mentre (come comprenderebbe facilmente anche il quart'ultimo degli idioti) di tutt'altra questione si parla.
Talché dieci volumi della prescindibile opera di K.H. Deschner potrebbero venir aggiornati di continuo...
Basta voler credere che croati e serbi si siano reciprocamente massacrati solo perché si fanno il segno della croce "al contrario" oppure perché gli Hausa-Fulani e gli Yoruba si scannano in quanto musulmani o cristiani (mentre invece il problema è solo di pulizia etnica) et les jeux sont faits.

5) La storia criminale del cristianesimo (Lo so che hai avuto già modo di dire, travisando sia l'opera storica sia il suo contenuto) è la storia dei crimini commessi dal, in nome e/o per conto del cristianesimo. Né più né meno, cosa non ti è chiaro?

PS quoto Kalab qui

http://atei.forumitalian.com/t6380p230-scusate-il-ritardo#324895

1) O si investiga a fondo oppure si evita di dire minchiate.
Dire che la Chiesa è preconcettualmente contraria a qualsiasi studio sulle staminali è una puttanata.
Sono stato più chiaro adesso?

2) Lo sviluppo tecnologico è del tutto indipendente da qualsiasi oscurantismo vero o presunto.
La tecnologia è il braccio armato della scienza e sta alla medesima quanto la pratica   alla teoria.

3) Quello che ti pare plausibile (in differita di secoli) è solo una tua opinione.

4) Il limiti di Leonardo non sono ascrivibili ad alcuna censura ecclesiastica.
E neppure l'invenzione dell'elicottero, mi pare.
Continui a girare la frittata (cosa che ti accomuna al sig. "mi sono offeso e non ti rispondo più" col nick in azzurro)

5) Non mi sono chiare le seghe mentali di Herr K.H. Deschner che attribuisce al cristianesimo pure le lotte intestine che evidentemente non sono state disputate su base teologica, bensì solo per questioni politiche.
Così come solo un imbecille potrebbe pensare che in assenza di religione non si sarebbe depredato il continente sudamericano ai tempi dei Conquistadores e a maggior gloria della Corona di Spagna che tale sarebbe stata anche se fosse stata atea.
Non mi pare difficile da capire...
Poi se vuoi continuare a fare il cieco segui pure il tuo bastone, mein freund.
A me non fa né caldo né freddo sapere che tuttora esistono persone che si illudono che senza religione il mondo sarebbe (stato) migliore.
Ad ognuno la propria stampella.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Mer 24 Dic - 17:15

Primaverino,

1. non ho specificato di quali staminali si trattasse, comunque molto (Nel caso specifico)

http://gaianews.it/salute/creata-cartilagine-con-cellule-staminali-pluripotenti-indotte-30163.html#.VJrzFsBwE

http://www.smartbank.it/2014/10/15/svolta-nella-cura-dellartrosi-grazie-alle-staminali/

sta ad indicare che si usano le staminali adulte non pluripotenti che vengono geneticamente riprogrammate per essere simili alle cellule pluripotenti naturali, in qusto caso alle staminali embrionali. - See more at: http://www.smartbank.it/2014/10/15/svolta-nella-cura-dellartrosi-grazie-alle-staminali/#sthash.NmSzON1x.dpuf

2. una puttanata vera e propria. L'oscurantismo danneggia TUTTO quanto è progresso, scientifico o tecnologico che sia.

3. le operazioni di addizione e sottrazione si imparano alle elementari. Se togliamo un freno a qualcosa, mi pare plausibile supporre che quel qualcosa si muoverà più velocemente.

4. quello che dici non c'entra un cazzo con la mia risposta, che confuta quanto sostieni su Leonardo.

5. La storia criminale del cristianesimo (Lo so che hai avuto già modo di dire, travisando sia l'opera storica sia il suo contenuto) è la storia dei crimini commessi dal, in nome e/o per conto del cristianesimo. Né più né meno, cosa non ti è chiaro?

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Mer 24 Dic - 17:33

Rasputin ha scritto:Primaverino,

1. non ho specificato di quali staminali si trattasse.
2. una puttanata vera e propria. L'oscurantismo danneggia TUTTO quanto è progresso, scientifico o tecnologico che sia.

3. le operazioni di addizione e sottrazione si imparano alle elementari. Se togliamo un freno a qualcosa, mi pare plausibile supporre che quel qualcosa si muoverà più velocemente.

4. quello che dici non c'entra un cazzo con la mia risposta, che confuta quanto sostieni su Leonardo.

5. La storia criminale del cristianesimo (Lo so che hai avuto già modo di dire, travisando sia l'opera storica sia il suo contenuto) è la storia dei crimini commessi dal, in nome e/o per conto del cristianesimo. Né più né meno, cosa non ti è chiaro?

1) Per forza: non ne hai la più pallida idea.
2) Bello slogan.
3) si, come no? (non prendermi per fesso)... Io mica sono il credino 22enne che s'affaccia sul forum ateo per tentare di competere con vecchie volpi come voi... Sono vecchia volpe anch'io, bro. Non fare confusione.
4) Non girare le frittata ancora una volta, please...  Non sto sostenendo alcunché di quanto possa aver intuito Leonardo. Ho solo detto che le sue intuizioni soffrivano di un limite tecnologico non imputabile alla CCAR.
5) La storia Criminale del Cristianesimo è una cagata pazzesca che tenta di spacciare per "figlia della religione" una sommatoria di guerre di potere del tutto prescindibili da qualsivoglia orientamento filosofico.
Libero tu di elevarlo a "vangelo ateo" libero io di dirti che stai solo seguendo delle puttanate sesquipedali spacciate per verità storiche.
Gli Incas sarebbero stati sopraffatti anche se gli spagnoli fossero stati atei.
Se la cosa non ti garba, cazzi tuoi!
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Justine il Mer 24 Dic - 20:33

primaverino ha scritto:5) La storia Criminale del Cristianesimo è una cagata pazzesca 

Dai, stemperiamo i toni. Oggi ho rivisto proprio il filmone fantozziano da cui è tratta la cit., che peccato che non esistano analoghi movies così, oggi (perdonate il lessico misto da Arancia Meccanica)

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Minsky il Mer 24 Dic - 21:20

primaverino ha scritto:Continui a girare la frittata (cosa che ti accomuna al sig. "mi sono offeso e non ti rispondo più" col nick in azzurro)
No, ma che hai capito. Non mi sono offeso per niente. Perché mai dovrei offendermi? Lo so benissimo come usate in modo distorto e disonesto la retorica argomentativa voi credenti. Non c'è nulla di personale, è una forma mentis che vi inculcano da piccoli e tale ve la conservate.

Infatti è ovvio che non puoi essere così scemo da non renderti conto che chi sta girando la frittata sei tu.

primaverino ha scritto:L'onus probandi spetta a chi afferma. Dimostra tu che tutti i credenti sono imbecilli e non girare la frittata, per favore...

Allora, io non affermo un bel nulla. Stiamo parlando di religione, giusto? Se la religione non esistesse, io non sarei qui su questo forum a baccagliare con i credenti. Di sicuro non ci sarei, perché il forum "Atei Italiani" neppure esisterebbe. Sarei magari, per tutto il mio tempo dedicabile a pistolare in rete, su Planetmountain o FuoriVia o Over The Top o Gulliver a chiacchierare con altri alpinisti.

Invece sono qui, e non ripeterò adesso per l'ennesima volta le motivazioni che mi spingono ad occuparmi di religione o meglio di come combatterla, quando la religione è sempre stato l'ultimo dei miei interessi. L'importante è sottolineare che, se non ci fosse stato qualcuno che ha costruito questa grande menzogna, non ci sarebbe alcuna necessità di combatterla. Elementare, Watson. Sono sicuro che fino a qui ci arrivi anche tu senza grossi sforzi.

Ora, facciamo un altro passettino. Hai scritto che l'onere della prova spetta a chi afferma. Dunque, c'è qualcuno che afferma che esiste un essere potentissimo e invisibile che è il capo supremo di tutto e che se lo accontenti in quello che lui vuole, ti farà vivere in eterno. C'è qualcuno che afferma che può rivelarti in anticipo i numeri del lotto in cambio di una piccola somma di denaro. C'è qualcuno che afferma che con un incantesimo può farti trovare una gnocca che si innamora di te anche se sei brutto come un rospo. Etc., etc. Tutti costoro sono ugualmente degli spacciatori di falsità. Almeno finché non avranno dimostrato che quello che affermano corrisponde alla realtà.

Ma, finora, dopo secoli e secoli, anzi millenni, non s'è vista ancora nessuna prova. La religione risulta, a tutti gli effetti pratici, solo un'idiozia per imbecilli. E questa si può tranquillamente considerare una verità assoluta contingente. Perché le verità assolute esistono, come la MdM, per esempio, che è una verità assoluta contingente, come ho già dimostrato: forse uno dei più eclatanti esempi. La religione in effetti è solo un caso particolare della MdM, vi è inclusa assieme alle altre istanziazioni della MdM. È da notare peraltro che la religione si distingue dalle altre idiozie per "peso". Pesa molto più di ogni altra idiozia, negli effetti sulla società umana.

Detto questo, rimangono dubbi che l'onere di dimostrare compete al credente? Solo chi è intellettualmente disonesto potrebbe dire che non compete al credente. Ma c'è un credente capace di portare argomenti a sostegno della credenza? Io non ho ancora avuto la fortuna di incontrarlo.

Dunque, io capisco che queste verità ti disturbano, come disturbano ogni credente. I credenti sono condannati a questa pena, di essere costretti alla disonestà intellettuale, ad arrovellarsi per giustificare il loro pregiudizio con acrobazie retoriche che si concludono inevitabilmente con una caduta rovinosa.

Tu hai questo metodo, di isolare qualche breve stralcio dalle argomentazioni altrui e distorcerle per costruirci sopra una critica, tanto pretestuosa quanto sterile. Non è che i tuoi discorsi offendano me, offendono la logica, la verità e il buon senso, e sono di un'inutilità totale. È per questa ragione che intendo rinunciare a controbattere con te. È tempo sprecato, non ho niente da imparare da te.

Con ciò, chiudo davvero. Fai conto che questo è il sigillo dell'ultimo profeta.

primaverino ha scritto:Sono vecchia volpe anch'io, bro.
"Vecchia volpe"? Solo perché hai fatto pratica di riciclare a modo tuo qualche frase fatta? Sei patetico, vecchio mio. Questa potevi risparmiartela.
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Gio 25 Dic - 0:22

Minsky ha scritto:
primaverino ha scritto:Continui a girare la frittata (cosa che ti accomuna al sig. "mi sono offeso e non ti rispondo più" col nick in azzurro)
No, ma che hai capito. Non mi sono offeso per niente. Perché mai dovrei offendermi? Lo so benissimo come usate in modo distorto e disonesto la retorica argomentativa voi credenti. Non c'è nulla di personale, è una forma mentis che vi inculcano da piccoli e tale ve la conservate.

Infatti è ovvio che non puoi essere così scemo da non renderti conto che chi sta girando la frittata sei tu.

primaverino ha scritto:L'onus probandi spetta a chi afferma. Dimostra tu che tutti i credenti sono imbecilli e non girare la frittata, per favore...

Allora, io non affermo un bel nulla. Stiamo parlando di religione, giusto? Se la religione non esistesse, io non sarei qui su questo forum a baccagliare con i credenti. Di sicuro non ci sarei, perché il forum "Atei Italiani" neppure esisterebbe. Sarei magari, per tutto il mio tempo dedicabile a pistolare in rete, su Planetmountain o FuoriVia o Over The Top o Gulliver a chiacchierare con altri alpinisti.

Invece sono qui, e non ripeterò adesso per l'ennesima volta le motivazioni che mi spingono ad occuparmi di religione o meglio di come combatterla, quando la religione è sempre stato l'ultimo dei miei interessi. L'importante è sottolineare che, se non ci fosse stato qualcuno che ha costruito questa grande menzogna, non ci sarebbe alcuna necessità di combatterla. Elementare, Watson. Sono sicuro che fino a qui ci arrivi anche tu senza grossi sforzi.

Ora, facciamo un altro passettino. Hai scritto che l'onere della prova spetta a chi afferma. Dunque, c'è qualcuno che afferma che esiste un essere potentissimo e invisibile che è il capo supremo di tutto e che se lo accontenti in quello che lui vuole, ti farà vivere in eterno. C'è qualcuno che afferma che può rivelarti in anticipo i numeri del lotto in cambio di una piccola somma di denaro. C'è qualcuno che afferma che con un incantesimo può farti trovare una gnocca che si innamora di te anche se sei brutto come un rospo. Etc., etc. Tutti costoro sono ugualmente degli spacciatori di falsità. Almeno finché non avranno dimostrato che quello che affermano corrisponde alla realtà.

Ma, finora, dopo secoli e secoli, anzi millenni, non s'è vista ancora nessuna prova. La religione risulta, a tutti gli effetti pratici, solo un'idiozia per imbecilli. E questa si può tranquillamente considerare una verità assoluta contingente. Perché le verità assolute esistono, come la MdM, per esempio, che è una verità assoluta contingente, come ho già dimostrato: forse uno dei più eclatanti esempi. La religione in effetti è solo un caso particolare della MdM, vi è inclusa assieme alle altre istanziazioni della MdM. È da notare peraltro che la religione si distingue dalle altre idiozie per "peso". Pesa molto più di ogni altra idiozia, negli effetti sulla società umana.

Detto questo, rimangono dubbi che l'onere di dimostrare compete al credente? Solo chi è intellettualmente disonesto potrebbe dire che non compete al credente. Ma c'è un credente capace di portare argomenti a sostegno della credenza? Io non ho ancora avuto la fortuna di incontrarlo.

Dunque, io capisco che queste verità ti disturbano, come disturbano ogni credente. I credenti sono condannati a questa pena, di essere costretti alla disonestà intellettuale, ad arrovellarsi per giustificare il loro pregiudizio con acrobazie retoriche che si concludono inevitabilmente con una caduta rovinosa.

Tu hai questo metodo, di isolare qualche breve stralcio dalle argomentazioni altrui e distorcerle per costruirci sopra una critica, tanto pretestuosa quanto sterile. Non è che i tuoi discorsi offendano me, offendono la logica, la verità e il buon senso, e sono di un'inutilità totale. È per questa ragione che intendo rinunciare a controbattere con te. È tempo sprecato, non ho niente da imparare da te.

Con ciò, chiudo davvero. Fai conto che questo è il sigillo dell'ultimo profeta.

primaverino ha scritto:Sono vecchia volpe anch'io, bro.
"Vecchia volpe"? Solo perché hai fatto pratica di riciclare a modo tuo qualche frase fatta? Sei patetico, vecchio mio. Questa potevi risparmiartela.

Si si ok.
A noi credenti ci hanno inculcato la forma mentis da piccoli (e certo... E come no? Il fatto che possa esistere il credente "testa pensante" va al di fuori del tuo paradigma di riferimento e questo ti crea degli evidenti problemi, a quanto leggo... Ma mica sei il solo...) Infatti è notorio che tutti gli atei avevano genitori atei...
Comunque sono lieto di non averti offeso (anche perché non era affatto nelle mie intenzioni).
Sul resto delle cazzate che hai scritto perdonami se non ci perdo del tempo, ok?
Come ho già avuto modo di dire (ieri, non nel 598 a.C.) ti ritengo utente stimabilissimo tranne quando (stra)parli di religione.
Facciamo così, se ti va: io nella cosiddetta sezione "fede vs. ateismo" (veramente una sezione inutile dati gli sproloqui) non intervengo più, poi rimaniamo buoni interlocutori su tutto il resto, ti va?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Justine il Gio 25 Dic - 5:00

Dai cosiddetti "confronti" mi risulta infatti che la percentuale di coloro che cambino idea sia piuttosto esigua
Al momento sembra essere qualcosa che è riuscito esclusivamente ai libri di Dawkins, a giudicare dalla percentuale di ex musulmani che gli scrive su Twitter

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Gio 25 Dic - 9:46

primaverino ha scritto:
Rasputin ha scritto:Primaverino, avevo scritto una risposta dettagliata alla massa di stronzate disoneste e menzognere che hai scritto in replica a me, purtroppo una lacuna di piattaforma me le ha mandate tutte a puttane, quindi non avendo voglia di riscrivere tutto, semplicemente ti dico: vaffanculo!

Mandami pure affanculo ma non prendermi per scemo.
E non darmi del disonesto, che tra i mille miei difetti la disonestà non c'azzecca proprio.

È che non lo fai apposta, questo te lo concedo. Comunque oggi non ho nulla da fare, adesso mi preparo il caffé poi ti dimostro che hai detto delle falsità (Ed anche altre cazzate)


Ultima modifica di Rasputin il Gio 25 Dic - 10:24, modificato 1 volta

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Gio 25 Dic - 10:23

primaverino ha scritto:
1) Per forza: non ne hai la più pallida idea.

Invece mi sono - come sembri bellamente ignorare - informato, e anche se non sei andato a vedere su almeno uno dei 2 link hai potuto leggere la frase che ho altresí riportato, ossia che si usano le staminali adulte non pluripotenti che vengono geneticamente riprogrammate per essere simili alle cellule pluripotenti naturali, in qusto caso alle staminali embrionali. Questo perché, chissà perché, usare direttamente le embrionali pare non si possa.

primaverino ha scritto:2) Bello slogan.

Bella glissata. Allora secondo te l'oscurantismo e l'ignoranza obbligatoria imposti nel medioevo non hanno influito sul progresso culturale, scientifico e di conseguenza tecnologico dell'umanità?  specchio

primaverino ha scritto:3) si, come no? (non prendermi per fesso)... Io mica sono il credino 22enne che s'affaccia sul forum ateo per tentare di competere con vecchie volpi come voi... Sono vecchia volpe anch'io, bro. Non fare confusione.

Altra glissata. Marcia meglio un'auto col freno a mano tirato che una senza secondo te?

primaverino ha scritto:4) Non girare le frittata ancora una volta, please...  Non sto sostenendo alcunché di quanto possa aver intuito Leonardo. Ho solo detto che le sue intuizioni soffrivano di un limite tecnologico non imputabile alla CCAR.

Hai sostenuto che col suo ridicolo cavatappi al rovescio Leonardo aveva intuito il principio di funzionamento (Come peraltro ancora purtroppo molti credono) dell'elicottero, ed io ti ho dimostrato che non è cosí. Ergo, è ridicolo parlare di limiti tecnologici, visto che anche con la tecnologia di oggi il cavatappi non volerebbe mai; inoltre anche la tecnologia si sviluppa con la ricerca, impedendo quest'ultima si impedisce anche la prima.

primaverino ha scritto:5) La storia Criminale del Cristianesimo è una cagata pazzesca che tenta di spacciare per "figlia della religione" una sommatoria di guerre di potere del tutto prescindibili da qualsivoglia orientamento filosofico.
Libero tu di elevarlo a "vangelo ateo" libero io di dirti che stai solo seguendo delle puttanate sesquipedali spacciate per verità storiche.
Gli Incas sarebbero stati sopraffatti anche se gli spagnoli fossero stati atei.
Se la cosa non ti garba, cazzi tuoi!

La storia criminale del cristianesimo (Lo so che hai avuto già modo di dire, travisando sia l'opera storica sia il suo contenuto) è la storia dei crimini commessi dal, in nome e/o per conto del cristianesimo. Né più né meno, negarlo è una semplice falsità; cosa non ti è chiaro?

È inutile cercare di scaricare le enormi responsabilità di un fenomeno devastante con delle speculazioni (Tipo il grassettato, se mio nonno da piccolo avesse succhiato cherosene invece del latte adesso sarebbe un DC9); è andata come è andata, ed a me pare lecito supporre che senza la scusa dell'evangelizzazione parecchie cose storte semplicemente non sarebbero successe o sarebbero successe diversamente.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Gio 25 Dic - 18:21

Rasputin ha scritto:
primaverino ha scritto:
1) Per forza: non ne hai la più pallida idea.

Invece mi sono - come sembri bellamente ignorare - informato, e anche se non sei andato a vedere su almeno uno dei 2 link hai potuto leggere la frase che ho altresí riportato, ossia che si usano le staminali adulte non pluripotenti che vengono geneticamente riprogrammate per essere simili alle cellule pluripotenti naturali, in qusto caso alle staminali embrionali. Questo perché, chissà perché, usare direttamente le embrionali pare non si possa.

primaverino ha scritto:2) Bello slogan.

Bella glissata. Allora secondo te l'oscurantismo e l'ignoranza obbligatoria imposti nel medioevo non hanno influito sul progresso culturale, scientifico e di conseguenza tecnologico dell'umanità?  specchio

primaverino ha scritto:3) si, come no? (non prendermi per fesso)... Io mica sono il credino 22enne che s'affaccia sul forum ateo per tentare di competere con vecchie volpi come voi... Sono vecchia volpe anch'io, bro. Non fare confusione.

Altra glissata. Marcia meglio un'auto col freno a mano tirato che una senza secondo te?

primaverino ha scritto:4) Non girare le frittata ancora una volta, please...  Non sto sostenendo alcunché di quanto possa aver intuito Leonardo. Ho solo detto che le sue intuizioni soffrivano di un limite tecnologico non imputabile alla CCAR.

Hai sostenuto che col suo ridicolo cavatappi al rovescio Leonardo aveva intuito il principio di funzionamento (Come peraltro ancora purtroppo molti credono) dell'elicottero, ed io ti ho dimostrato che non è cosí. Ergo, è ridicolo parlare di limiti tecnologici, visto che anche con la tecnologia di oggi il cavatappi non volerebbe mai; inoltre anche la tecnologia si sviluppa con la ricerca, impedendo quest'ultima si impedisce anche la prima.

primaverino ha scritto:5) La storia Criminale del Cristianesimo è una cagata pazzesca che tenta di spacciare per "figlia della religione" una sommatoria di guerre di potere del tutto prescindibili da qualsivoglia orientamento filosofico.
Libero tu di elevarlo a "vangelo ateo" libero io di dirti che stai solo seguendo delle puttanate sesquipedali spacciate per verità storiche.
Gli Incas sarebbero stati sopraffatti anche se gli spagnoli fossero stati atei.
Se la cosa non ti garba, cazzi tuoi!

La storia criminale del cristianesimo (Lo so che hai avuto già modo di dire, travisando sia l'opera storica sia il suo contenuto) è la storia dei crimini commessi dal, in nome e/o per conto del cristianesimo. Né più né meno, negarlo è una semplice falsità; cosa non ti è chiaro?

È inutile cercare di scaricare le enormi responsabilità di un fenomeno devastante con delle speculazioni (Tipo il grassettato, se mio nonno da piccolo avesse succhiato cherosene invece del latte adesso sarebbe un DC9); è andata come è andata, ed a me pare lecito supporre che senza la scusa dell'evangelizzazione parecchie cose storte semplicemente non sarebbero successe o sarebbero successe diversamente.

Facciamola corta, bro...
Tu hai detto che la Chiesa si oppone alla ricerca sulla staminali. Punto.
Io ho solo detto che mi pare avanzi delle pesanti riserve su quelle embrionali.
Se ho sbagliato chiedo venia, ma pure tu hai generalizzato giusto un "filino" mi pare.
Sui limiti tecnologici evitiamo pure di fare dell'ucronia.
Se sei convinto che la TV al plasma o i jet supersonici li avrebbero inventati nel 1067 ma per colpa della Chiesa abbiamo dovuto aspettare qualche annetto, diciamo che hai ragione tu e morta li.
Riguardo alle conquiste coloniali e nefandezze connesse, se davvero sei convinto che in assenza di religione alcuna non sarebbero mai avvenute, per me va bene.
Solo che io la penso diversamente. Posso?
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da jessica il Ven 26 Dic - 1:02

Minsky ha scritto:Insomma, Rasp ha affermato che la testa rimane attaccata al collo per via della forza di gravità, sì o no? Io non posso autorizzarti a dargli dell'imbecille, se lui non l'ha detto. Anzi, non posso autorizzarti a dargli dell'imbecille comunque. È affar tuo decidere a chi dare dell'imbecille, secondo i tuoi criteri.
ok, ho capito. non avrò mai da te una risposta, troppo rischioso... e se poi te la rigiro contro? meglio continuare coi cavillini da avvoketo.
ma poi è primaverino ad usare in moaniera distorta la retorica argomentativa a causa della forma mentis inculcatagli da piccolo dai perfidi cattogenitori, è ovvio. immagino che anche i tuoi fossero credenti.

jessica ha scritto:Allora, CSW avrà anche "conferito" una discussione interessante, ma per puro accidente. Lui non è minimamente intervenuto nel merito della discussione, che peraltro non si sa bene a cosa debba il titolo (come ha acutamente ironizzato Justine, "scusate il ritardo" a che genere di "ritardo" di riferisce?).
dopo essersi beccato dell'imbecille, mente debole, ignorante e pecora in tre interventi su quattro dopo il suo primo intervento qui, mi sarei stupita molto del contrario, in effetti.

A CSW comunque nessuno ha dato dell'imbecille, mente debole, ignorante e pecora. Io ho solo puntualizzato che la religione è un'idiozia per imbecilli. Mia opinione profondamente meditata. Se qualcuno ha argomenti per dimostrare che non è così, li presenti. Sono più che ansioso e desideroso di trovare chi sia in grado di confutare l'affermazione suddetta.
ma certo minsky, neanche io ho dato dell'idiota a pilota69, ho solo detto che tutti i piloti sono idioti. Se qualcuno ha argomenti per dimostrare che non è così, li presenti. Sono più che ansiosa e desiderosa di trovare chi sia in grado di confutare l'affermazione suddetta.

Hai vissuto anni con gli islamici? Bene! Benone! Raccontaci le tue esperienze e illustraci il tuo punto di vista sugli islamici. Era ora di sentire finalmente una voce nuova sull'argomento qui nel forum, una voce oltre a me e a Paolo1951 che sia competente e autorevole.
Perché, vedi... mi spiego con un esempio.
Mettiamo che io mi trovi ai piedi di una montagna, e mentre mi appresto a scalarla mi si avvicini un uomo barbuto con i capelli arruffati e mi dica che sto sbagliando ad annodare la corda all'imbrago. Se in quell'uomo barbuto riconosco Reinhold Messner, subito ricontrollerò non una ma dieci volte il nodo. Se invece l'uomo barbuto è un valligiano sconosciuto, non lo cagherò manco di striscio che io i nodi da alpinismo li so fare perfettamente da sonnambulo e con una mano sola. Quella cosa che fa la differenza, si chiama autorevolezza.
Ecco, se di islamici mi viene a dire uno che non sa di cosa parla, per me la sua opinione non conta niente. Se invece è uno che ne ha fatto esperienza, allora lo riconosco come interlocutore valido. Sono io che decido chi è mio interlocutore valido, perché rientra nella mia facoltà di opinione deciderlo. Chiunque può accreditarsi come interlocutore valido sostanzialmente in due modi: o porta una "carta da visita" che ne attesti l'esperienza (è stato a contatto con gli islamici, nell'esempio che stiamo facendo qui) oppure argomenta con competenza tale da essere convincente e dare prova di sapere di cosa parla.
In ogni caso, non vedo cosa ci sia di criticabile nella mia posizione di decidere secondo i miei criteri chi posso considerare interlocutore valido su di uno specifico argomento e chi no. Anche se fosse una decisione arbitraria, sono fatti miei. Daltronde, penso di essere abbastanza ragionevole sul punto, perché se un utente del forum racconta, spiega e illustra, mi mette in grado di farmi un'idea della sua persona e del suo valore, e sulla base di quello che espone cerco di formarmi un'idea di lui. Se caga una riga qua e una riga là, piagnucolando per non si sa cosa, non posso farmene una grande opinione.
Ecco, per fare un altro esempio, c'è un utente di questo forum che ama fare il censore o meglio lo definirei una specie di "critico letterario", intendendo con ciò uno che fa le pulci all'opera altrui ma senza essere in grado di produrre personalmente neppure un abbozzo, o almeno senza averci mai provato.
Premesso che nulla gli vieta di fare anche questo uso del forum, a me personalmente questo tipo di comportamento non suscita apprezzamento alcuno, anzi lo trovo fastidioso. È l'atteggiamento di chi non si espone mai, ma restando sempre defilato tira di fronda per suscitare reazioni e stare a vedere se chi viene pungolato si incazza. Ecco, anche questo è un tipo di utente che dà ben poco lustro al forum.
Ma niente di tutto ciò ha rilevanza sotto il profilo moderatorio. Se è di questo che ti preoccupi, mi pare che non ci sia motivo. Anzi, da quando da qui sono scomparsi i "dinosauri" di cui dicevo in precedenza, mi pare che le attività moderatorie si siano ridotte praticamente a zero. Tranquillità e atmosfera pacatissima.
Dunque, dov'è il problema?
oh, ma non è certo del tuo diritto a considerare a considerare validi o meno e in che modi gli interlocutori che mi sto preoccupando. semplicemente se tu esprimi delle idee basandoti su x senza conoscere x ricadi esattamente nella casistica da te deplorata poco sopra, io te lo faccio solo notare, poi liberissimo di continuare ad usare i criteri che preferisci, sbagliati o meno. non mi soffermo più di tanto sull'autorevolezza di messner, che se fossimo in ambito sbrocco-antireligioso sarebbe diventata il temibile principio di autorità da kit da ateoforum, ma il funzionamento della pelle dello scroto ce l'ha già illustrato abbondantemente rapsa.
riguardo al problema, non c'è nessun problema in effetti... non è che parlare di come si sia messa una discussione o dell'apprezzamento (o mancato tale) di una seri di post costituisca per forza un problema. se pensi ci sia, rileggiti il mio primo intervento.

Minsky ha scritto:Allora, io non affermo un bel nulla. Stiamo parlando di religione, giusto? Se la religione non esistesse, io non sarei qui su questo forum a baccagliare con i credenti. Di sicuro non ci sarei, perché il forum "Atei Italiani" neppure esisterebbe. Sarei magari, per tutto il mio tempo dedicabile a pistolare in rete, su Planetmountain o FuoriVia o Over The Top o Gulliver a chiacchierare con altri alpinisti.
o forse a pescare pesci con una lancia d'osso senza un pc su cui poter sbroccare. chi può dirlo? tu e raspa sembra pensiate di poterlo fare... => si torna all'onus probandi &co.




Detto questo, rimangono dubbi che l'onere di dimostrare compete al credente? Solo chi è intellettualmente disonesto potrebbe dire che non compete al credente.
correttissimo. peccato che quando non si parla più di dio ma ad esempio di quello che pensi tu, la cosa, qui tanto evidente anche agli imbecilli per cui sono fatte le cretinate di cui sopra, smette di valere.
ah... sempre 'sta pelle di mezzo


Dunque, io capisco che queste verità ti disturbano, come disturbano ogni credente. I credenti sono condannati a questa pena, di essere costretti alla disonestà intellettuale, ad arrovellarsi per giustificare il loro pregiudizio con acrobazie retoriche che si concludono inevitabilmente con una caduta rovinosa.
già, invece la storia del forum è assolutamente esente da ateorazionalsuperiori che seguono la stessa parabola ahahahahahah

avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6701
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Dic - 9:33

primaverino ha scritto:
Facciamola corta, bro...
Tu hai detto che la Chiesa si oppone alla ricerca sulla staminali. Punto.
Io ho solo detto che mi pare avanzi delle pesanti riserve su quelle embrionali.
Se ho sbagliato chiedo venia, ma pure tu hai generalizzato giusto un "filino" mi pare.
Sui limiti tecnologici evitiamo pure di fare dell'ucronia.
Se sei convinto che la TV al plasma o i jet supersonici li avrebbero inventati nel 1067 ma per colpa della Chiesa abbiamo dovuto aspettare qualche annetto, diciamo che hai ragione tu e morta li.
Riguardo alle conquiste coloniali e nefandezze connesse, se davvero sei convinto che in assenza di religione alcuna non sarebbero mai avvenute, per me va bene.
Solo che io la penso diversamente. Posso?

E io mi sono informato, e ti ho mostrato che a causa dell'opposizione della chiesa i ricercatori sono costretti ad usare (Almeno nel mio caso specifico, quello dell'artrosi) cellule riprogrammate perché quelle embrionali pare siano proibite (Mi informerò anche su questo).

Il resto sono omini di paglia: io non ho mai ipotizzato cosa sarebbe stato inventato prima né quando, né che le conquiste coloniali (Leggi genocidi) non sarebbero mai avvenute. Ho solo sostenuto, e continuo a sostenere, che senza quei 600 anni di oscurantismo è lecito supporre che il progresso scientifico e tecnologico sarebbe oggi ad uno stadio ben più avanzato, aggiungo che mi piacerebbe sapere con quale scusa - eventualmente - avrebbero avuto luogo i suddetti genocidi, e concludo dicendoti che - se ti fossi dato la pena di farlo - in rete si trovano anche fonti che sostengono il contrario, anche su wiki ci sono descrizioni del medioevo come di un'era "Ricca di invenzioni e scoperte" (Ma non quelle della fine che hanno fatto gli autori).

Potevi usarle per sostenere i tuoi argomenti, e se ne poteva parlare.


_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Ven 26 Dic - 15:21

Rasputin ha scritto:

1) E io mi sono informato, e ti ho mostrato che a causa dell'opposizione della chiesa i ricercatori sono costretti ad usare (Almeno nel mio caso specifico, quello dell'artrosi) cellule riprogrammate perché quelle embrionali pare siano proibite (Mi informerò anche su questo).

2) Il resto sono omini di paglia: io non ho mai ipotizzato cosa sarebbe stato inventato prima né quando, né che le conquiste coloniali (Leggi genocidi) non sarebbero mai avvenute. Ho solo sostenuto, e continuo a sostenere, che senza quei 600 anni di oscurantismo è lecito supporre che il progresso scientifico e tecnologico sarebbe oggi ad uno stadio ben più avanzato, aggiungo che mi piacerebbe sapere con quale scusa - eventualmente - avrebbero avuto luogo i suddetti genocidi, e concludo dicendoti che - se ti fossi dato la pena di farlo - in rete si trovano anche fonti che sostengono il contrario, anche su wiki ci sono descrizioni del medioevo come di un'era "Ricca di invenzioni e scoperte" (Ma non quelle della fine che hanno fatto gli autori).

Potevi usarle per sostenere i tuoi argomenti, e se ne poteva parlare.


1) Bene. Poi fammi sapere e magari metti un link, possibilmente in italiano.
2) Continuo a non comprendere i limiti del progresso scientifico ascritto ai ritardi ecclesio-medievali, dato che nel resto del Mondo la Chiesa ai tempi non contava una cippa... E presso alcuni giganti tecnologici attuali (Cina, India, Giappone, Sud Corea, tanto per dirti) continua a non contare una cippa.
Se il tuo ragionamento fosse giusto avremmo avuto sin dall'epoca tardo-medievale un'Europa ritardata e un'Asia (o un Sudamerica, perché no?) iper-scientifico-tecnologica, non credi?

Le conquiste coloniali a danni dei nativi americani (dapprima solo del sud e centro-america e solo dopo [molto dopo] ai danni dei nativi nordamericani) non hanno bisogno di nessuna scusa che non sia rappresentata dal depredamento delle ricchezza colà predabili.
Ai tempi dei Conquistadores premeva l'oro (e da quelle parti ne avevano in abbondanza) ai tempi della corsa all'Ovest (in Nordamerica, due secoli dopo) serviva la terra (intesa proprio come "spazio vitale") e da quelle parti ve n'era in abbondanza...
Quando agli spagnoli si sono aperte le vedute sulle zone desertiche dell'Arizona o dell'attuale Nuovo Messico e poi si sono spinti sino alle grandi pianure erbose e abitate da pochi nomadi bellicosi che non possedevano ricchezze (e menché meno avevano edificato città), si sono accorti che non c'era un bel niente da portar via e hanno mollato il colpo. Come d'incanto (pensa un po') nemmeno l'evangelizzazione dei selvaggi ha più avuto senso, dato che ad evangelizzare dei selvaggi straccioni si perde solo del tempo... E senza lo straccio di una contropartita economica purchessia, cazzo!...
Tempo due secoli e agli europei si è necessitato di un "mondo nuovo" ove poter perpetuare la propria "civiltà" e allora le praterie del Nordamerica hanno assunto quell'importanza fondamentale che due secoli prima non possedevano.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Dic - 16:51

primaverino ha scritto:
1) Bene. Poi fammi sapere e magari metti un link, possibilmente in italiano.
2) Continuo a non comprendere i limiti del progresso scientifico ascritto ai ritardi ecclesio-medievali, dato che nel resto del Mondo la Chiesa ai tempi non contava una cippa... E presso alcuni giganti tecnologici attuali (Cina, India, Giappone, Sud Corea, tanto per dirti) continua a non contare una cippa.
Se il tuo ragionamento fosse giusto avremmo avuto sin dall'epoca tardo-medievale un'Europa ritardata e un'Asia (o un Sudamerica, perché no?) iper-scientifico-tecnologica, non credi?

Le conquiste coloniali a danni dei nativi americani (dapprima solo del sud e centro-america e solo dopo [molto dopo] ai danni dei nativi nordamericani) non hanno bisogno di nessuna scusa che non sia rappresentata dal depredamento delle ricchezza colà predabili.
Ai tempi dei Conquistadores premeva l'oro (e da quelle parti ne avevano in abbondanza) ai tempi della corsa all'Ovest (in Nordamerica, due secoli dopo) serviva la terra (intesa proprio come "spazio vitale") e da quelle parti ve n'era in abbondanza...
Quando agli spagnoli si sono aperte le vedute sulle zone desertiche dell'Arizona o dell'attuale Nuovo Messico e poi si sono spinti sino alle grandi pianure erbose e abitate da pochi nomadi bellicosi che non possedevano ricchezze (e menché meno avevano edificato città), si sono accorti che non c'era un bel niente da portar via e hanno mollato il colpo. Come d'incanto (pensa un po') nemmeno l'evangelizzazione dei selvaggi ha più avuto senso, dato che ad evangelizzare dei selvaggi straccioni si perde solo del tempo... E senza lo straccio di una contropartita economica purchessia, cazzo!...
Tempo due secoli e agli europei si è necessitato di un "mondo nuovo" ove poter perpetuare la propria "civiltà" e allora le praterie del Nordamerica hanno assunto quell'importanza fondamentale che due secoli prima non possedevano.

1. te ne ho già messi due, vai a vedere e poi se vuoi puoi confutare (Con altrettante fonti, please)

2. che due maroni! Anche di questi (Ulteriore rigiramenti) ti pregherei di fornire riferimenti. Il mio te l'ho già dato (L'opera di Deschner), la quale contiene altresí i riferimenti e le fonti delle informazioni in essa contenutevi.

Concludo - sebbene conscio che gli ipse dixit hanno valore limitato in una discussione - con una citazione:

José Saramago ha scritto:Le religioni, tutte, senza eccezione, non serviranno mai per avvicinare e riconciliare gli uomini e, al contrario, sono state e continuano ad essere causa di sofferenze inenarrabili, di stragi, di mostruose violenze fisiche e spirituali che costituiscono uno dei più tenebrosi capitoli della misera storia umana.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Ven 26 Dic - 17:16

Rasputin ha scritto:

1. te ne ho già messi due, vai a vedere e poi se vuoi puoi confutare (Con altrettante fonti, please)

2. che due maroni! Anche di questi (Ulteriore rigiramenti) ti pregherei di fornire riferimenti. Il mio te l'ho già dato (L'opera di Deschner), la quale contiene altresí i riferimenti e le fonti delle informazioni in essa contenutevi.

Concludo - sebbene conscio che gli ipse dixit hanno valore limitato in una discussione - con una citazione:

José Saramago ha scritto:Le religioni, tutte, senza eccezione, non serviranno mai per avvicinare e riconciliare gli uomini e, al contrario, sono state e continuano ad essere causa di sofferenze inenarrabili, di stragi, di mostruose violenze fisiche e spirituali che costituiscono uno dei più tenebrosi capitoli della misera storia umana.

1) Ne hai messi due dove non c'è scritto che per colpa della CCAR la tua coxartrosi resta tale.
2) Non essere ridicolo. Ho spiegato fin troppo bene il mio pensiero. Libero tu (come ti ho già detto) di dare la colpa al papa se gli Aztechi erano ricchi e i Sioux troppo pochi per "governare" un Continente.

Saramago può dire quel che gli pare. Una corbelleria detta da un bravo scrittore ha la stessa valenza di una stronzata detta da chiunque altro.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Dic - 17:28

primaverino ha scritto:

1) Ne hai messi due dove non c'è scritto che per colpa della CCAR la tua coxartrosi resta tale.

Dioboia wall2

e dove lo avrei affermato???

primaverino ha scritto:2) Non essere ridicolo. Ho spiegato fin troppo bene il mio pensiero. Libero tu (come ti ho già detto) di dare la colpa al papa se gli Aztechi erano ricchi e i Sioux troppo pochi per "governare" un Continente.

Saramago può dire quel che gli pare. Una corbelleria detta da un bravo scrittore ha la stessa valenza di una stronzata detta da chiunque altro.

Fin quando "Spieghi il tuo pensiero" senza portare riferimenti a supporto, il ridicolo rimani tu.

Io la chiamo pigrizia argomentativa, esattamente come descritto nell'annuncio del caro missionario.

EDIT mi era sfuggita la puttanata più galattica, ora in grassetto: dove sta scritto che un continente deve essere "Governato" (Sic!) e che se si è in troppo pochi per farlo, si può venire sterminati, nonché se si è ricchi altrettanto??? Ma ti rendi conto di quello che dici???

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da primaverino il Ven 26 Dic - 18:02

Rasputin ha scritto:
primaverino ha scritto:

1) Ne hai messi due dove non c'è scritto che per colpa della CCAR la tua coxartrosi resta tale.

Dioboia wall2

1) e dove lo avrei affermato???

primaverino ha scritto:2) Non essere ridicolo. Ho spiegato fin troppo bene il mio pensiero. Libero tu (come ti ho già detto) di dare la colpa al papa se gli Aztechi erano ricchi e i Sioux troppo pochi per "governare" un Continente.

Saramago può dire quel che gli pare. Una corbelleria detta da un bravo scrittore ha la stessa valenza di una stronzata detta da chiunque altro.

Fin quando "Spieghi il tuo pensiero" senza portare riferimenti a supporto, il ridicolo rimani tu.

Io la chiamo pigrizia argomentativa, esattamente come descritto nell'annuncio del caro missionario.

EDIT mi era sfuggita la puttanata più galattica, ora in grassetto: dove sta scritto che un continente deve essere "Governato" (Sic!) e che se si è in troppo pochi per farlo, si può venire sterminati, nonché se si è ricchi altrettanto??? Ma ti rendi conto di quello che dici???

1) Quando hai detto che per colpa della CCAR la ricerca sulle staminali non ha sbocchi. Cosa che è del tutto falsa.
2) Le conquiste coloniali sono avvenute per mere ragioni economiche. Libero tu di inventarti dell'altro a supporto della tua tesi antireligiosa.
Non farmi perdere altro tempo, dai.
Di storia non sai un cazzo (tipo quando hai dato del "cattolico" ad Alessandro Magno, il che è tutto dire) quindi non prendermi per scemo (e tre) che te l'avevo già chiesto due volte.
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia criminale della chiesa e arresto del progresso scientifico.

Messaggio Da Rasputin il Ven 26 Dic - 18:14

1. non ho detto nulla di simile, o me lo dimostri.

2. ragioni economiche o no, il motore è sempre stato la religione.

Chiamarle conquiste coloniali inoltre, anziché genocidi, è un'ulteriore, ipocrita menzogna.

Attendo ancora riferimenti a quanto affermi.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51029
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 10 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum