Il pensiero di merda

Pagina 1 di 15 1, 2, 3 ... 8 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mar 3 Mar - 10:32

Minsky ha scritto:«
UCCIDERE DIO NON È REATO PENALE ED È MEGLIO DEL GIOCO DEL MONOPOLI di Ennio Montesi

Oggi ho ucciso dio sgozzandolo e con l’aggravante dei futili motivi e della premeditazione. Mi sono costituito dal magistrato confessandogli il fatto, ma il magistrato, sfogliando il codice penale, ha detto che uccidere dio non è reato e che anzi non è nemmeno contemplato nel codice penale. Strano, gli ho detto, milioni di persone uccidono nel nome del fottuto dio di merda e commettono crimini efferati contro l’umanità, ma chiunque può uccidere tranquillamente a gratis dio senza conseguenze penali, né civili di alcun genere. Sì, ha risposto ridendo il magistrato, uccidere dio non è reato penale e, anzi, lo possono fare anche i bambini e le bambine per gioco e per divertimento, spinti dai propri genitori intelligenti e saggi, ed è più divertente e infinitamente più utile del gioco del Monopoli.

»

ok2

"Strano, gli ho detto, milioni di persone uccidono nel nome del fottuto dio.."

In effetti è proprio vero: l'intelligenza è merce rara.
E del tutto inesistente tra i sedicenti atei.

Davvero tu credi che le persone uccidano nel nome di dio? mgreen
O non piuttosto per imporre la propria visione del mondo, il proprio potere e il proprio ordine sociale?

I comunisti hanno ucciso 100 milioni di persone nel mondo....in nome del presunto ateismo.
I nazisti e i giapponesi hanno causato una guerra che ha fatto 60 milioni di morti: in nome del dio-hitler e del dio-imperatore. Cioè in nome del presunto ateismo.

Ma davvero tu credi che da una parte ci siano quelli che uccidono in nome di dio e dall'altra quelli che uccidono in nome dell'ateismo?
Davvero tu credi che l'ISIS uccida in nome di dio? mgreen

Quanta sciocca ingenuità.

Questa è la dismotrazione che coloro che non hanno avuto - o non hanno voluto - una istruzione culturale di base non hanno imparato a pensare, sono facilmente manipolabili e non sono in grado di comprendere e analizzare i processi storici.

Gli uomini uccidono per imporre la propria visione del mondo e, quindi, per affermare il proprio potere sulle persone e instaurare il proprio ordine sociale.
Solo gli imbecilli non lo sanno e non lo capiscono.

Ora....caro minsky...se io dicessi: "ti uccido in nome di dio"....la colpa è di questo presunto dio o - invece - la colpa è mia che ti sto imponendo con la violenza il MIO potere? mgreen

Vedi minsky...la cultura è importante perchè ci fa comprendere i significati.
Senza cultura è impossibile comprendere i significati. E' impossibile capire.
E, onestamente, in questo forum di cultura ne vedo assai poca. boh
Ed è per questo che mi piace.
Mi diverto un casino. mgreen

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Mar - 10:54

xmanx ha scritto:

"Strano, gli ho detto, milioni di persone uccidono nel nome del fottuto dio.."

In effetti è proprio vero: l'intelligenza è merce rara.
E del tutto inesistente tra i sedicenti atei.

Davvero tu credi che le persone uccidano nel nome di dio? mgreen
O non piuttosto per imporre la propria visione del mondo, il proprio potere e il proprio ordine sociale?

I comunisti hanno ucciso 100 milioni di persone nel mondo....in nome del presunto ateismo.
I nazisti e i giapponesi hanno causato una guerra che ha fatto 60 milioni di morti: in nome del dio-hitler e del dio-imperatore. Cioè in nome del presunto ateismo.

Ma davvero tu credi che da una parte ci siano quelli che uccidono in nome di dio e dall'altra quelli che uccidono in nome dell'ateismo?
Davvero tu credi che l'ISIS uccida in nome di dio? mgreen

Quanta sciocca ingenuità.

Questa è la dismotrazione che coloro che non hanno avuto - o non hanno voluto - una istruzione culturale di base non hanno imparato a pensare, sono facilmente manipolabili e non sono in grado di comprendere e analizzare i processi storici.

Gli uomini uccidono per imporre la propria visione del mondo e, quindi, per affermare il proprio potere sulle persone e instaurare il proprio ordine sociale.
Solo gli imbecilli non lo sanno e non lo capiscono.

Ora....caro minsky...se io dicessi: "ti uccido in nome di dio"....la colpa è di questo presunto dio o - invece - la colpa è mia che ti sto imponendo con la violenza il MIO potere? mgreen

Vedi minsky...la cultura è importante perchè ci fa comprendere i significati.
Senza cultura è impossibile comprendere i significati. E' impossibile capire.
E, onestamente, in questo forum di cultura ne vedo assai poca. boh
Ed è per questo che mi piace.
Mi diverto un casino. mgreen

Al cospetto di cotale serqua di PUTTANATE trasudanti idiozia e traboccanti ignoranza, disonestà e cretineria, non provo nemmeno ad argomentare, ti offro comunque lo spunto per riconfermare quanto nelle precedenti tre righe negando l'evidenza (Cosa per la quale come noto occorre essere sbronzi, donne o cattolici):

http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_criminale_del_cristianesimo

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51030
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mar 3 Mar - 11:45

@rasputin

Lo so che la tua CRASSA ignoranza ti impedisce di comprendere...ma ci provo lo stesso.

Ora....tutti sanno - anche i più imbecilli - che il poverello di nazareth diceva ama il prossimo tuo come te stesso...e porgi l'altra guancia.

Poi arrivo io e ti dico: "ti uccido in nome di Gesù".

Qualunque persona, anche quelle con un QI nullo, si accorgerebbe che c'è qualcosa che non va.
Si accorgerebbe della contraddizione. Cioè io ti uccido in nome di uno che diceva di amare i propri nemici e di porgere l'altra guancia....e lo dichiaro pure! mgreen

Ora...di chi è la responsbailità, del poverello di nazareth, o dello stronzo che usa a pretesto il poverllo di nazareth per imporre il proprio potere?
eh?

Lo so...lo so. Domanda troppo difficile per uno come te.
Te ne farò una più facile: quanto fa 1+1? mgreen

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Justine il Mar 3 Mar - 11:51

Il poverello de Nazareth? Una storiella come quella ha avuto una risonanza mediatica del tutto immeritata per uno che non sapeva altroche dire "volemose bene"
Pensa se almeno avesse contribuito teorizzando tautocrone e brachistocrone 2000 anni prima della loro scoperta
Vala', con tutte 'ste divinità popstar, avrebbe avuto diritto ad un degno ricordo anche il mio amato Loki

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Minsky il Mar 3 Mar - 12:02

xmanx ha scritto:
Minsky ha scritto:«
UCCIDERE DIO NON È REATO PENALE ED È MEGLIO DEL GIOCO DEL MONOPOLI di Ennio Montesi

Oggi ho ucciso dio sgozzandolo e con l’aggravante dei futili motivi e della premeditazione. Mi sono costituito dal magistrato confessandogli il fatto, ma il magistrato, sfogliando il codice penale, ha detto che uccidere dio non è reato e che anzi non è nemmeno contemplato nel codice penale. Strano, gli ho detto, milioni di persone uccidono nel nome del fottuto dio di merda e commettono crimini efferati contro l’umanità, ma chiunque può uccidere tranquillamente a gratis dio senza conseguenze penali, né civili di alcun genere. Sì, ha risposto ridendo il magistrato, uccidere dio non è reato penale e, anzi, lo possono fare anche i bambini e le bambine per gioco e per divertimento, spinti dai propri genitori intelligenti e saggi, ed è più divertente e infinitamente più utile del gioco del Monopoli.

»

ok2

"Strano, gli ho detto, milioni di persone uccidono nel nome del fottuto dio.."

In effetti è proprio vero: l'intelligenza è merce rara.
E del tutto inesistente tra i sedicenti atei.

Davvero tu credi che le persone uccidano nel nome di dio? mgreen
O non piuttosto per imporre la propria visione del mondo, il proprio potere e il proprio ordine sociale?

I comunisti hanno ucciso 100 milioni di persone nel mondo....in nome del presunto ateismo.
I nazisti e i giapponesi hanno causato una guerra che ha fatto 60 milioni di morti: in nome del dio-hitler e del dio-imperatore. Cioè in nome del presunto ateismo.

Ma davvero tu credi che da una parte ci siano quelli che uccidono in nome di dio e dall'altra quelli che uccidono in nome dell'ateismo?
Davvero tu credi che l'ISIS uccida in nome di dio? mgreen

Quanta sciocca ingenuità.

Questa è la dismotrazione che coloro che non hanno avuto - o non hanno voluto - una istruzione culturale di base non hanno imparato a pensare, sono facilmente manipolabili e non sono in grado di comprendere e analizzare i processi storici.

Gli uomini uccidono per imporre la propria visione del mondo e, quindi, per affermare il proprio potere sulle persone e instaurare il proprio ordine sociale.
Solo gli imbecilli non lo sanno e non lo capiscono.

Ora....caro minsky...se io dicessi: "ti uccido in nome di dio"....la colpa è di questo presunto dio o - invece - la colpa è mia che ti sto imponendo con la violenza il MIO potere? mgreen

Vedi minsky...la cultura è importante perchè ci fa comprendere i significati.
Senza cultura è impossibile comprendere i significati. E' impossibile capire.
E, onestamente, in questo forum di cultura ne vedo assai poca. boh
Ed è per questo che mi piace.
Mi diverto un casino. mgreen
Stai dimostrando una straordinaria ottusità. Ennio Montesi fa dei proclami di provocazione. Gli atei non sono così imbecilli da credere che dio ordini di uccidere chicchessia. Dio non esiste pertanto non può ordinare alcunché. Invece i credenti - certi credenti - pensano che dio sia contento se determinati individui vengano fatti fuori. "Spediti" a lui, come si suol dire, con un'espressione che è diventata colloquiale: "rendere l'anima", "tornare al padreterno" e similari concetti deliranti.
I cristiani pensavano (alcuni pensano tuttora) che gli eretici meritino di essere "resi al creatore" per mezzo della tortura e del rogo, come prodotti difettosi da rimandare in fabbrica o da buttare nel cassonetto del riciclaggio. Lo stesso per le streghe, le adultere, e così via, non mi dilungo a fare l'elenco. Ancor oggi molti milioni - forse un miliardo, forse anche più, di musulmani pensano che gli omosessuali, gli atei, le adultere etc. etc. vadano rispediti ad allah che saprà lui come castigarli, in eterno, ovviamente.
L'assurdità di queste credenze e le loro conseguenze nefaste e terribili sono sotto gli occhi di tutti, tranne di quelli così ottusi da non rendersene conto, e mi pare che tu ti attesti saldamente nella categoria.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Mar - 12:09

xmanx ha scritto:@rasputin

Lo so che la tua CRASSA ignoranza ti impedisce di comprendere...ma ci provo lo stesso.

Ora....tutti sanno - anche i più imbecilli - che il poverello di nazareth diceva ama il prossimo tuo come te stesso...e porgi l'altra guancia.

Poi arrivo io e ti dico: "ti uccido in nome di Gesù".

Qualunque persona, anche quelle con un QI nullo, si accorgerebbe che c'è qualcosa che non va.
Si accorgerebbe della contraddizione. Cioè io ti uccido in nome di uno che diceva di amare i propri nemici e di porgere l'altra guancia....e lo dichiaro pure! mgreen

Ora...di chi è la responsbailità, del poverello di nazareth, o dello stronzo che usa a pretesto il poverllo di nazareth per imporre il proprio potere?
eh?

Lo so...lo so. Domanda troppo difficile per uno come te.
Te ne farò una più facile: quanto fa 1+1? mgreen

Il problema è che con gente che crede a un cencioso nato da una vergine e contemporaneamente figlio di se stesso per venire a salvarci da qualcosa a cui lui stresso ci aveva originariamente condannato, che cammina sull'acqua, moltiplica derrate ed infine muore per poi ricomparire sotto forma di zombie e volare via tipo Nembo Kid, dicevo, con gente che crede a questa roba, non è possibile intavolare nessun tipo di comunicazione

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51030
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Minsky il Mar 3 Mar - 12:27

Rasputin ha scritto:
xmanx ha scritto:@rasputin

Lo so che la tua CRASSA ignoranza ti impedisce di comprendere...ma ci provo lo stesso.

Ora....tutti sanno - anche i più imbecilli - che il poverello di nazareth diceva ama il prossimo tuo come te stesso...e porgi l'altra guancia.

Poi arrivo io e ti dico: "ti uccido in nome di Gesù".

Qualunque persona, anche quelle con un QI nullo, si accorgerebbe che c'è qualcosa che non va.
Si accorgerebbe della contraddizione. Cioè io ti uccido in nome di uno che diceva di amare i propri nemici e di porgere l'altra guancia....e lo dichiaro pure! mgreen

Ora...di chi è la responsbailità, del poverello di nazareth, o dello stronzo che usa a pretesto il poverllo di nazareth per imporre il proprio potere?
eh?

Lo so...lo so. Domanda troppo difficile per uno come te.
Te ne farò una più facile: quanto fa 1+1? mgreen

Il problema è che con gente che crede a un cencioso nato da una vergine e contemporaneamente figlio di se stesso per venire a salvarci da qualcosa a cui lui stresso ci aveva originariamente condannato, che cammina sull'acqua, moltiplica derrate ed infine muore per poi ricomparire sotto forma di zombie e volare via tipo Nembo Kid, dicevo, con gente che crede a questa roba, non è possibile intavolare nessun tipo di comunicazione
Il bello è che solo ieri aveva detto che lui non ci crede a queste boiate. Lui crede solo alla boiata della "coscienza cosmica", diceva. mgreen

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Mar - 12:37

Minsky ha scritto:
Il bello è che solo ieri aveva detto che lui non ci crede a queste boiate. Lui crede solo alla boiata della "coscienza cosmica", diceva. mgreen

Non sono le autocontraddizioni a stupirmi, quelle sono implicite e non ne escono fuori nemmeno gli altri credenti, quelli con IQ superiore a 90.

La cosa stupefacente è la quantità di merda che è in grado di produrre pazzo!

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51030
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Minsky il Mar 3 Mar - 12:40

Rasputin ha scritto:
Minsky ha scritto:
Il bello è che solo ieri aveva detto che lui non ci crede a queste boiate. Lui crede solo alla boiata della "coscienza cosmica", diceva. mgreen

Non sono le autocontraddizioni a stupirmi, quelle sono implicite e non ne escono fuori nemmeno gli altri credenti, quelli con IQ superiore a 90.

La cosa stupefacente è la quantità di merda che è in grado di produrre pazzo!
Niente di cui stupirsi, non la produce lui, non è mica farina del suo sacco. È solo agile con la tastiera: [Ctrl-V], [Ctrl-C].

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mar 3 Mar - 16:12

@minsky
"Invece i credenti - certi credenti - pensano che dio sia contento se determinati individui vengano fatti fuori."

Cominciamo col dire che la sopraffazione avviene per affermare il proprio potere (economico, politico o ideologico).
Poi...chi detiene il potere, ha il problema di trovare degli eserciti.

Per fare un esempio...l'imam di turno vuole affermare il proprio potere politico. Poi però deve trovare qualcuno così imbecille da mettersi un giubbotto esplosivo e farsi saltare per aria.
Quindi che fa?

Bè, prima di tutto tiene la gente nell'ignoranza. Nessuna persona istruita, infatti, crederebbe alla favoletta: "Dio mi ha detto che tu ti devi far saltare in aria e uccidere gli infedeli". mgreen
E poi invoca il volere divino di dio, o dell'imperatore, o del partito per mandarti a fare la guerra contro gli infedeli.

Ora....voi siete talmente ignoranti da non vedere il male nel meccanismo dell'inganno e da non vedere il responsabile in chi utilizza questo inganno.
Il male - per voi - sarebbe dio.

Che poi....caro minsky...non è che di dio ne esista uno solo eh. I giapponesi uccidevano per il dio-imperatore. I comunisti uccidevano per il dio-partito. I nazisti uccidevano per il dio-hitler.
La storia è piena di dèi.

A proposito...Minsky...tra i vari dèi ti propongo anche quello che c'è scritto nella Dichiarazione di Indipendenza Americana. Così magari ti fai una cultura.

La cultura serve, Minsky. Serve a comprendere i significati. mgreen 

Dichiarazione di Indipendenza Americana


Quando nel corso di eventi umani, sorge la necessità che un popolo sciolga i legami politici che lo hanno stretto a un altro popolo e assuma tra le potenze della terra lo stato di potenza separata e uguale a cui le Leggi della Natura e del Dio della Natura gli danno diritto, un conveniente riguardo alle opinioni dell’umanità richiede che quel popolo dichiari le ragioni per cui è costretto alla secessione.


Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità.

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Justine il Mar 3 Mar - 17:11

Ostia! Gli inalienabili diritti dell'infante con ittiosi o del quinquenne che viene ammazzato dalla quercia secolare cadente!

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Minsky il Mar 3 Mar - 20:58

xmanx ha scritto:@minsky
"Invece i credenti - certi credenti - pensano che dio sia contento se determinati individui vengano fatti fuori."

Cominciamo col dire che la sopraffazione avviene per affermare il proprio potere (economico, politico o ideologico).
Poi...chi detiene il potere, ha il problema di trovare degli eserciti.

Per fare un esempio...l'imam di turno vuole affermare il proprio potere politico. Poi però deve trovare qualcuno così imbecille da mettersi un giubbotto esplosivo e farsi saltare per aria.
Quindi che fa?

Bè, prima di tutto tiene la gente nell'ignoranza. Nessuna persona istruita, infatti, crederebbe alla favoletta: "Dio mi ha detto che tu ti devi far saltare in aria e uccidere gli infedeli". mgreen
E poi invoca il volere divino di dio, o dell'imperatore, o del partito per mandarti a fare la guerra contro gli infedeli.

Ora....voi siete talmente ignoranti da non vedere il male nel meccanismo dell'inganno e da non vedere il responsabile in chi utilizza questo inganno.
Il male - per voi - sarebbe dio.

Che poi....caro minsky...non è che di dio ne esista uno solo eh. I giapponesi uccidevano per il dio-imperatore. I comunisti uccidevano per il dio-partito. I nazisti uccidevano per il dio-hitler.
La storia è piena di dèi.

A proposito...Minsky...tra i vari dèi ti propongo anche quello che c'è scritto nella Dichiarazione di Indipendenza Americana. Così magari ti fai una cultura.

La cultura serve, Minsky. Serve a comprendere i significati. mgreen 

Dichiarazione di Indipendenza Americana


Quando nel corso di eventi umani, sorge la necessità che un popolo sciolga i legami politici che lo hanno stretto a un altro popolo e assuma tra le potenze della terra lo stato di potenza separata e uguale a cui le Leggi della Natura e del Dio della Natura gli danno diritto, un conveniente riguardo alle opinioni dell’umanità richiede che quel popolo dichiari le ragioni per cui è costretto alla secessione.


Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità.
Ma vedi caro ragazzo, che i musulmani siano ignoranti anzi ignorantissimi, è cosa ben nota, è proprio per questo che sono devoti così disciplinati e obbedienti. Le gerarchie cattoliche sbavano pensando ai musulmani, darebbero qualsiasi cosa per avere dei fedeli così - come anche la chiesa cattolica, un tempo, aveva.
Con ciò, che vogliamo fare? Come si rimedia a questa situazione? Facciamo una guerra di religione per vedere se Gesù ce l'ha più lungo di Allah o viceversa? Mi pare un'assurdità e uno sfracello impensabili. Va eliminata la causa del problema, se si vuole risolverlo. La causa è l'idea della divinità. Un'idea falsa e malata. E del tutto anacronistica. Roba vecchia. Vedi infatti che nella Dichiarazione d'Indipendenza hanno scritto che i diritti umani vengono dal "creatore". Non significa nulla. Non esiste un "creatore". I diritti vengono dalla necessità di costruire una società solidale, per il bene di tutti. Ma a quei tempi non potevano buttare via il "creatore". Oggi possiamo, anzi dobbiamo. È persino urgente, direi.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Mar - 21:05

Ma che ignorante sei Minsky! Non vedi che che senza divinità non c'è né morale né società???

Ma sei impazzito???

Poi sulla causa avrei dei dubbi. Che c'entrano le divinità se noi in realtà avremo un'altra vita, molto migliore, dopo la morte??

Su, non ti riconosco carneval

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51030
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Minsky il Mar 3 Mar - 21:27

Rasputin ha scritto:Ma che ignorante sei Minsky! Non vedi che che senza divinità non c'è né morale né società???

Ma sei impazzito???

Poi sulla causa avrei dei dubbi. Che c'entrano le divinità se noi in realtà avremo un'altra vita, molto migliore, dopo la morte??

Su, non ti riconosco carneval


ahahahahahah

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 15943
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Rasputin il Mar 3 Mar - 21:32

Minsky ha scritto:
Rasputin ha scritto:Ma che ignorante sei Minsky! Non vedi che che senza divinità non c'è né morale né società???

Ma sei impazzito???

Poi sulla causa avrei dei dubbi. Che c'entrano le divinità se noi in realtà avremo un'altra vita, molto migliore, dopo la morte??

Su, non ti riconosco carneval


ahahahahahah

Quanta ignoranza...

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51030
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Il pensiero di xmanx

Messaggio Da Bucodiculo il Mer 4 Mar - 12:32

Darwin manifestò le sue opinioni religiose in modo discreto, senza assumere posizioni nette e intransigenti e, soprattutto, contrariamente a quanto si ritiene comunemente, non impiegò mai la teoria dell’evoluzione biologica né come strumento, né come prova scientifica per negare l’esistenza di un Dio Creatore. Di seguito il contenuto di alcune lettere tratte dalla corrispondenza del naturalista inglese che riportano alcune sue considerazioni sull’esistenza di Dio e sui maggiori temi esistenziali legati alla religione.

Va detto che Darwin NON HA MAI dimostrato scientificamente che l'evoluzione, e la vita, siano governate dal caso. Lo ha solo affermato come ipotesi.
E non esiste alcuna prova scientifica che sia così. mgreen

Tuttavia il pensiero ateo si è appropriato del darwinismo e ha spacciato come verità assoluta ciò che Darwin aveva solo ipotizzato. E cioè l'ipotesi che l'evoluzione sia casuale.

L'ateismo ha preso una delle ipotesi di Darwin - e cioè che l'evolzuione sia casuale - e ne ha creato un DOGMA - mai provato scientificamente - sul quale ha basato tutta la sua visione ideologica e di "fede".

-----------------------------------------------------------------------------

Lettera 2814 – C.R. Darwin ad Asa Gray, 22 Maggio 1860
In merito all’aspetto teologico della domanda; è sempre doloroso per me, sono sconcertato. Non avevo alcuna intenzione di dare un’impronta atea al mio scritto. Ma confesso che non riesco a vedere, come altri e come desidererei, prove di un progetto e di benevolenza tutto attorno a noi. Mi sembra ci sia troppa miseria nel mondo. Non riesco a convincermi che  un Dio benevolo e onnipotente avrebbe creato di proposito le Ichneumonidæ con l’espressa intenzione che si alimentassero all’interno dei corpi vivi dei vermi, o che un gatto dovesse giocare con i topi.

Non credendoci, non vedo alcuna necessità nel credere che l’ideazione dell’occhio sia stata mirata. D’altra parte, non riesco comunque ad  accontentarmi di guardare questo meraviglioso universo  e specialmente la natura dell’uomo, e di concludere che tutto sia l’esito della forza bruta. Sono incline a guardare tutto come risultante da leggi mirate, con i dettagli, vuoi buoni vuoi cattivi, lasciati all’elaborazione di quello che noi potremmo chiamare caso. Non che questa concezione mi soddisfi affatto.


Lettera 8837 – C.R. Darwin a N.D. Doedes, 2 aprile 1873
Risulta impossibile  rispondere alla Sua domanda in modo succinto; e non sono sicuro che ci riuscirei se anche mi dilungassi nello scrivere. Ma mi permetta di dire che l’impossibilità di concepire che quest’universo grandioso e meraviglioso, con i nostri sé coscienti,  sia scaturito per caso a me pare l’argomento principe a favore dell’esistenza di Dio; ma se questo sia un argomento di reale valore, non sono mai stato capace di deciderlo. Sono consapevole che, se pur ammettiamo una causa prima, la mente arde comunque dal desiderio di  sapere da dove sia venuta e come sia scaturita. Né posso trascurare la difficoltà derivante dall’immensa quantità di sofferenza che flagella il mondo. Sono, inoltre, indotto a rinviare in certa misura al giudizio delle miriadi di uomini capaci che hanno pienamente creduto in Dio; ma anche qui mi rendo conto quanto povero si riveli quest’argomento.


Lettera 11416 – C.R. Darwin a James Grant, 11 marzo 1878
L’argomento più forte per l’esistenza di Dio, a quanto mi sembra, è rappresentato dall’istinto o l’intuito che tutti (suppongo) avvertono che ci sia dovuto essere un iniziatore intelligente  dell’Universo; ma sorge poi il dubbio e la difficoltà se o meno tali intuizioni siano degne di fede. 

Lettera 12041 – C.R. Darwin a John Fordyce, 7 maggio 1879
Mi sembra assurdo dubitare che un uomo possa essere un ardente teista e altrettanto ardente evoluzionista. Quali possano essere le mie opinioni è una faccenda di nessun peso per alcuno salvo me stesso. Ma visto che me lo chiede, posso affermare che il mio giudizio è spesso fluttuante. Inoltre, se o meno un uomo si meriti di  esser chiamato teista dipende dalla definizione del termine: argomento di gran lunga troppo vasto per una breve nota. Nelle mie fluttuazioni più estreme, non sono mai stato un ateo nel senso di negare l’esistenza di un Dio. Ritengo generalmente (e sempre di più invecchiando), ma non sempre, che agnostico corrisponderebbe alla definizione più corretta della mia condizione intellettuale.

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 4 Mar - 12:55

xmanx ha scritto:Darwin manifestò le sue opinioni religiose in modo discreto, senza assumere posizioni nette e intransigenti e, soprattutto, contrariamente a quanto si ritiene comunemente, non impiegò mai la teoria dell’evoluzione biologica né come strumento, né come prova scientifica per negare l’esistenza di un Dio Creatore. Di seguito il contenuto di alcune lettere tratte dalla corrispondenza del naturalista inglese che riportano alcune sue considerazioni sull’esistenza di Dio e sui maggiori temi esistenziali legati alla religione.

Va detto che Darwin NON HA MAI dimostrato scientificamente che l'evoluzione, e la vita, siano governate dal caso. Lo ha solo affermato come ipotesi.
E non esiste alcuna prova scientifica che sia così. mgreen

Tuttavia il pensiero ateo si è appropriato del darwinismo e ha spacciato come verità assoluta ciò che Darwin aveva solo ipotizzato. E cioè l'ipotesi che l'evoluzione sia casuale.

L'ateismo ha preso una delle ipotesi di Darwin - e cioè che l'evolzuione sia casuale - e ne ha creato un DOGMA - mai provato scientificamente - sul quale ha basato tutta la sua visione ideologica e di "fede".

-----------------------------------------------------------------------------

Lettera 2814 – C.R. Darwin ad Asa Gray, 22 Maggio 1860
In merito all’aspetto teologico della domanda; è sempre doloroso per me, sono sconcertato. Non avevo alcuna intenzione di dare un’impronta atea al mio scritto. Ma confesso che non riesco a vedere, come altri e come desidererei, prove di un progetto e di benevolenza tutto attorno a noi. Mi sembra ci sia troppa miseria nel mondo. Non riesco a convincermi che  un Dio benevolo e onnipotente avrebbe creato di proposito le Ichneumonidæ con l’espressa intenzione che si alimentassero all’interno dei corpi vivi dei vermi, o che un gatto dovesse giocare con i topi.

Non credendoci, non vedo alcuna necessità nel credere che l’ideazione dell’occhio sia stata mirata. D’altra parte, non riesco comunque ad  accontentarmi di guardare questo meraviglioso universo  e specialmente la natura dell’uomo, e di concludere che tutto sia l’esito della forza bruta. Sono incline a guardare tutto come risultante da leggi mirate, con i dettagli, vuoi buoni vuoi cattivi, lasciati all’elaborazione di quello che noi potremmo chiamare caso. Non che questa concezione mi soddisfi affatto.


Lettera 8837 – C.R. Darwin a N.D. Doedes, 2 aprile 1873
Risulta impossibile  rispondere alla Sua domanda in modo succinto; e non sono sicuro che ci riuscirei se anche mi dilungassi nello scrivere. Ma mi permetta di dire che l’impossibilità di concepire che quest’universo grandioso e meraviglioso, con i nostri sé coscienti,  sia scaturito per caso a me pare l’argomento principe a favore dell’esistenza di Dio; ma se questo sia un argomento di reale valore, non sono mai stato capace di deciderlo. Sono consapevole che, se pur ammettiamo una causa prima, la mente arde comunque dal desiderio di  sapere da dove sia venuta e come sia scaturita. Né posso trascurare la difficoltà derivante dall’immensa quantità di sofferenza che flagella il mondo. Sono, inoltre, indotto a rinviare in certa misura al giudizio delle miriadi di uomini capaci che hanno pienamente creduto in Dio; ma anche qui mi rendo conto quanto povero si riveli quest’argomento.


Lettera 11416 – C.R. Darwin a James Grant, 11 marzo 1878
L’argomento più forte per l’esistenza di Dio, a quanto mi sembra, è rappresentato dall’istinto o l’intuito che tutti (suppongo) avvertono che ci sia dovuto essere un iniziatore intelligente  dell’Universo; ma sorge poi il dubbio e la difficoltà se o meno tali intuizioni siano degne di fede. 

Lettera 12041 – C.R. Darwin a John Fordyce, 7 maggio 1879
Mi sembra assurdo dubitare che un uomo possa essere un ardente teista e altrettanto ardente evoluzionista. Quali possano essere le mie opinioni è una faccenda di nessun peso per alcuno salvo me stesso. Ma visto che me lo chiede, posso affermare che il mio giudizio è spesso fluttuante. Inoltre, se o meno un uomo si meriti di  esser chiamato teista dipende dalla definizione del termine: argomento di gran lunga troppo vasto per una breve nota. Nelle mie fluttuazioni più estreme, non sono mai stato un ateo nel senso di negare l’esistenza di un Dio. Ritengo generalmente (e sempre di più invecchiando), ma non sempre, che agnostico corrisponderebbe alla definizione più corretta della mia condizione intellettuale.

Fonte:http://disf.org/darwin-esistenza-dio-lettere
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mer 4 Mar - 13:02

bravo sun tzu mgreen

D'altra parte...non essendo io Charles Darwin, da qualche parte le sue lettere dovevo linkarle.
Se le avessi scritte io ti avrei fornito gli originali. mgreen

Ora...è del tutto evidente che l'ateismo è una visione ideologica, cioè una visione di fede, che si basa su dei DOGMI mai provati scientificamente.

Cioè l'ateismo si basa su delle ipotesi che sono state elevate a DOGMI di fede.
E' un po' come credere all'Immacolata Concezione. mgreen

E' davvero curioso, sai.
L'atesimo disconosce ogni religione. E poi concepisce se stesso proprio come una religione.
Con tanto di dogmi. mgreen
Spacciando questi dogmi come verità assolute. mgreen

Bè...se non fosse ridicolo, direi che è curioso. mgreen

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 4 Mar - 13:03

xmanx ha scritto:bravo sun tzu mgreen

D'altra parte...non essendo io Charles Darwin, da qualche parte le sue lettere dovevo linkarle.
Se le avessi scritte io ti avrei fornito gli originali. mgreen

Ora...è del tutto evidente che l'ateismo è una visione ideologica, cioè una visione di fede, che si basa su dei DOGMI mai provati scientificamente.

Cioè l'ateismo si basa su delle ipotesi che sono state elevate a DOGMI di fede.
E' un po' come credere all'Immacolata Concezione. mgreen

E' davvero curioso, sai.
L'atesimo disconosce ogni religione. E poi concepisce se stesso proprio come una religione.
Con tanto di dogmi. mgreen
Spacciando questi dogmi come verità assolute. mgreen

Bè...se non fosse ridicolo, direi che è curioso. mgreen

E un vero peccato che se il caso è un dogma come ti hanno risposto la teoria della probabilità sarebbe un dogma,noto che hai intenzione di confutarlo http://it.wikipedia.org/wiki/Probabilit%C3%A0

Just so silince buffone
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mer 4 Mar - 13:12

bè...sun tzu...ho solo detto che l'affermazione secondo la quale la vita sarebbe frutto del caso, è un dogma di fede. 
Esattamente come è un dogma di fede l'Immacolata concezione. mgreen

Darwin, che voi elevate a padre dell'ateismo, non ha mai dimostrato scientificamente che la vita è un caso. L'ha solo detto come ipotesi.
Ipotesi che voi avete trasformato in dogma di fede.
Proprio come fanno le religioni che voi denigrate tanto. mgreen

Io la trovo una cosa molto divertente.
Tu no? mgreen

P.S. è la cultura che vi frega. Proprio la cultura che non avete.
E scarseggiate anche in conoscenza.
E in logica.
Insomma...un po' in tutto. carneval

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 4 Mar - 13:19

xmanx ha scritto:bè...sun tzu...ho solo detto che l'affermazione secondo la quale la vita sarebbe frutto del caso, è un dogma di fede. 
Esattamente come è un dogma di fede l'Immacolata concezione. mgreen

Darwin, che voi elevate a padre dell'ateismo, non ha mai dimostrato scientificamente che la vita è un caso. L'ha solo detto come ipotesi.
Ipotesi che voi avete trasformato in dogma di fede.
Proprio come fanno le religioni che voi denigrate tanto. mgreen

Io la trovo una cosa molto divertente.
Tu no? mgreen

In tal caso è metafisica dunque non è scientifica e non c'entra ovviamente nulla con Darwin nè con la scienza.

Io invece trovo molto divertente questa:

Creare significa far passare dal nulla all'essere.
Il nulla non esiste.
Una divinità creatorice non esiste.

Ergo nessun divinità puo aver creato niente.

Ovviamente è una stronzata di un ignorante che non sà che nemmeno il tomismo non leva il caso.

Riguarda all'affermazione per dogma,dire che tutto è dogma è una contraddizione.
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mer 4 Mar - 13:24

è vero.
nulla si crea...nulla si distrugge.

Il primo principio della termodinamica rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'energia e afferma che l'energia di un sistema termodinamico isolato non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.

Per quanto riguarda i dogmi:
Ciò che è oggettivo è provato scientificamente.
E ciò che è provato scientificamente è oggettivo.
E non è un dogma.

L'ateismo è un dogma di fede.
E una religione. mgreen


Ultima modifica di xmanx il Mer 4 Mar - 13:28, modificato 1 volta

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 4 Mar - 13:25

xmanx ha scritto:è vero.
nulla si crea...nulla si distrugge.

Il primo principio della termodinamica rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'energia e afferma che l'energia di un sistema termodinamico isolato non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.

Dunque perchè rompi le balle con le tue divinità?

Riguardo al dogmatismo,se tutto è un dogma,ne consegue che l'affermazione stessa è presa per dogma,ergo siccome il tuo è un dogma e corrisponde al ripetere altretanto fallacemente che "l'ateismo è un dogma",perarltro basato su straw man,e sempre secondo te non c'è nessun dogma,ma la tua affermazione è un dogma quindi viene ovviamente rfiutata.

Se affermi l'ateo ha dogmi allora il tuo è un dogma.Se affermi che non bisogni avere dogmi allora ti autocontradici (al solito)


Ultima modifica di Sun Tzu il Mer 4 Mar - 13:38, modificato 3 volte
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Bucodiculo il Mer 4 Mar - 13:31

Per quanto riguarda i dogmi:
Ciò che è oggettivo è provato scientificamente.
E ciò che è provato scientificamente è oggettivo.
Cioè Reale.
E non è un dogma.

L'ateismo è un dogma di fede.
E' una religione.

Perchè rompo le balle con le mie divinità?
O santi numi! mgreen
Mica l'ho creato io un forum che spaccia la divinità dell'atesimo e ne ha fatto un totem. 
Come quelli che facevano gli indiani. mgreen
Passavo per caso. mgreen

Bucodiculo
-------------
-------------

Numero di messaggi : 455
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 27.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pensiero di merda

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 4 Mar - 13:34

xmanx ha scritto:Per quanto riguarda i dogmi:
Ciò che è oggettivo è provato scientificamente.
E ciò che è provato scientificamente è oggettivo.
Cioè Reale.
E non è un dogma.

L'ateismo è un dogma di fede.
E' una religione.

Perchè rompo le balle con le mie divinità?
O santi numi! mgreen
Mica l'ho creato io un forum che spaccia la divinità dell'atesimo e ne ha fatto un totem. 
Come quelli che facevano gli indiani. mgreen
Passavo per caso. mgreen

Leggi  e rispondi piuttosto che sproloquiare a casaccio sei sotto dimostrazione per assurdo.

Quali argomenti il metodo scientifico non dimostra l'insesistenza di. ahahahahahah ahahahahahah Mero idiota...scomettiamo che è nemmeno della fata turchina?

Ma l'epico credente beota ci fa partire sull'ad ignorantiam il quindi è possibile che la fata turchina esista.


Ultima modifica di Sun Tzu il Mer 4 Mar - 13:44, modificato 1 volta
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 15 1, 2, 3 ... 8 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum