Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Mar - 7:02

jessica ha scritto:
Sun Tzu ha scritto:Basta dare uno sguardo ai macchinari per saper non se forse o non forse,ma se la probabilità tende a 1 o a 0 in una frazione di tempo t.Nel caso di quella legge,a mio avviso tende a 0.Oltre che a  non poter essere attualmente realizzabile per il pdf esposto,ma evidentemente bisognera rivolgersi a produttori scandinavi.
cosa c'entri la frazione di tempo t lo sai solo tu, comunque mi pare che continuiamo a mancare il bersaglio centrale:
...quindi? votiamo berlusconi? renzi? salvini?

Bhè semplicemnte considerato un tempo a cui serve ottenre la comessa,la frazione di quel tempo sarebbe la quantità per ora o giornaliera che  un macchinario a bassa tecnologia puo produrre rispetto a uno di più alta tecnologia.Ergo in quanto tempo con una certa probabilità (sempre inclusa tra 0 e 1 approssimata) mi venga consegnato l'ordine,ovviamente tempi infiniti di consegna dubito che abbiano senso.

Ma un "quindi" è necessario votare non c'è un po come non c'è in scandinavia nessun sistema che ti dia 720 euro senza mai aver fatto un lavoro (pg 60-61)

Che c'entra cosa io voto (ameterebbe che voto)?E poi perchè "votiamo",voglio dire tu puoi anche votare al gioco delle tre carte anche con i bicchieri trasperenti,ma se sono trasperenti che senso ha il gioco?Ma poi perchè mai se tu voti allora è necessario che altri votino?

Perchè votare chi non sa fare niente o che allo stato di quello che afferma si sà che è altamente improbabile che possa efettivamente fare qualcosa?

Se non si puo  si puo migliorare magari  si è destinati a fallire e essere sotomessi (economicamente)a altre nazioni ben più migliori e che sanno migliorarsi superando anche crisi peggiori,a mio avviso.E necessario essere i migliori o almeno impegnarsi su quel profilo,se non lo si è allora va bene anzi si ci dovrebbe migliorarrei,altrimenti altri semplicemente ti sostituiranno,adattati o muori,comepeti o stai fuori.

Non si puo migliorare e dunque infatti cosi la politica non è necessaria.Ma cosi sarebbe la politica italiana che è fallita e fallimentare rispetto a altri politici di altre nazioni.Se sei un debole di cuore e non sai nemmeno lottare per migliorare allora significa gia essere sotomessi a altri che sanno farlo:non si fanno patti tra lupi e agnelli nè tantomeno tra leoni e uomini.Il mondo è veloce stai indietro e rimarrai indietro,oppure migliora e corri insieme a lui.

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 7:58

Minsky ha scritto:
paolo1951 ha scritto:A me il sesso non importa. Sono bisessuale. L'importante è solo un congruo preavviso per il viagra.
Se sei passivo non ti serve. mgreen
Sono per la reciprocità.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 9:12

jessica ha scritto:
paolo1951 ha scritto:Non so se la cosa può funzionare, però se non funziona questa perché dovrebbe funzionare quella del reddito di cittadinanza???
Qui almeno lo Stato non deve pagare nulla, ma rinuncia soltanto a tassare un reddito che è sotto la soglia di povertà.
a parte che quanto scrivi non è vero, le due cose non sono minimamente comparabili, non tanto per "possibilità" di funzionamento quanto proprio per differenza sostanziale.

comunque, quali meccanismi di controllo propone la tua legge? la libera scelta del contribuente?
Le "due cose" non solo sono paragonabili ma sono "identiche": sia per stabilire quanto dovrebbe pagare di tasse sia per stabilire se è al disotto della soglia di "povertà" devo "accertare il reddito" della persona.
I meccanismi di controllo sono sempre gli stessi che già esistono, infatti la legge "grillina" qui non inventa nulla di nuovo, ma fa riferimento all'ISEE e all'attività di controllo dell'Agenzia Entrate!

E questi meccanismi di controllo già esistenti non solo sono più che sufficienti ma sono già addirittura vessatori... giungono persino ad invertire l'onere della prova per cui non è il fisco che deve dimostrare che sei un evasore ma il contribuente che deve dimostrare di non esserlo.

E infatti la quasi totalità degli accertamenti "colpisce nel segno" cioè rileva quella che tu chiami "evasione fiscale" e sanziona pesantemente l'evasore.
Basterebbe moltiplicare questi accertamenti per ottenere quanto tu chiedi... cioè la rovina economica del paese.


jessica ha scritto:
paolo1951 ha scritto:Tu dici che è una estensione di quanto esiste già, ma non è del tutto vero, o meglio succede solo per alcune imposte tipo l'IRAP, e parzialmente per l'Irpef, ma prendi invece il caso dei contributi INPS che sono ormai una vera "imposta diretta" (visto che non vengono più accantonati ma utilizzati direttamente per pagare le pensioni "correnti"), ebbene per questi contributi non solo non vi è nessuna fascia esente ma al contrario (salvo il caso specifico dei "nuovi minimi 2015") devi pagarli comunque su un minimale di 15.350 euro, cioè se anche avessi guadagnato solo 1000 euro ne devi comunque pagare 3.500.

Vedo poi che hai bypassato la parte relativa all'Iva, eppure è importante... anche l'Iva è per molti artigiani, di fatto, una imposta diretta del 22% sui loro reddito.
Quindi un artigiano sotto la famosa soglia di povertà deve oggi pagare di tasse per lo meno un 40% del suo reddito ma potrebbero essere anche molto di più.
ah guarda, soliti discorsi. come lo controlliamo? tutti i figli della tassa minima dovrebbero in teoria servire ad una sola cosa: ridurre l'evasione. peccato che in questo modo si riduca solo la piccola evasione. porre "tetti" di questo genere, senza poi implementare un opportuna modalità di verifica, a mio avviso serve solo a favorire la già altissima evasione in italia. e no, non venirmi a raccontare le solite minchiate, sì, è altissima ed è evasione, e se i dati sono falsati sono falsati per difetto, perchè di persone che non pagano neanche un unghia del dovuto ne ho a destra e a sinistra, compresi quelli che ti vogliono pagare in nero, perchè se la spesa è in chiaro qualcuno potrebbe chieder loro da dove hanno tirato fuori i soldi.

ora il sistema a "tetto" mi piacerebbe solo se affiancato da un reale sistema efficiente di controllo (realizzabilissimo, a volerlo fare, visto che funziona praticamente ovunque fuori che qua). questo vorrebbe dire salvaguardare chi è davvero sotto soglia, senza dar modo a chi lo è per finta di mangiarci ancora su.
Esatto sono i soliti tuoi discorsi da ignorante... fiscalmente parlando naturalmente! Certo che c'è evasione fiscale: a fronte 1.500 miliardi di PIL le entrate tributare sono solo 650 miliardi! ... cioè c'è solo una pressione fiscale del 43-44%, quando invece dovrebbe NOMINALMENTE essere oltre il 60%... ecco come le tue statistiche "giustamente" dimostrano che si evadono in Italia 200 miliardi di imposte.
Se "recuperassimo" quei 200 miliardi quante cose si potrebbero fare!!!  carneval  carneval  carneval
Anch'io nel mio piccolo se aumentassi del 20% i prezzi dei "prodotti" della mia azienda potrei guadagnare molto di più... chissà perché sono così stupido o così "altruista" da non farlo.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Justine il Ven 13 Mar - 9:17

Rasputin ha scritto:
paolo1951 ha scritto:A me il sesso non importa. Sono bisessuale. L'importante è solo un congruo preavviso per il viagra.

Nemmeno a me, era solo una domanda

PS non credo ai bisex
???

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15329
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 9:19

... cara jessica, essere andata a scuola anziché al pub, ti ha evitato di diventare un semi-alcolista come me, e mi sembra di intuire anche Rasputin... per il resto, vedo che non ti è servito proprio ad un cazzo!!!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 9:24

Justine ha scritto:
Rasputin ha scritto:
paolo1951 ha scritto:A me il sesso non importa. Sono bisessuale. L'importante è solo un congruo preavviso per il viagra.

Nemmeno a me, era solo una domanda

PS non credo ai bisex
???
Rasputin non crede "ai bisex"... io invece non credo al "mono-sessualismo".
E' come nelle religioni, dove anche in quelle più rigorosamente monoteiste gratta, gratta ... trovi sempre molto politeismo.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Justine il Ven 13 Mar - 10:02

Occorrono particolari credenze nel distinguere tra i diversi orientamenti sessuali? Uhm, è questione di feeling, altrimenti è come affermare che a chi piace il viola non possa piacere il nero...
Forse potrà sembrare un punto di vista parziale, dal momento che anche io mi aggiro dalle parti della sfera bisessuale (anche se sarebbe più corretto definire 'pansessuale' per pignoleria, ma va beh).

Comunque, per rientrare IT, è una questione che si va dibattendo proprio in questi mesi anche a livello internazionale.

http://edition.cnn.com/2015/03/01/opinion/sutter-basic-income/

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15329
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

http://amarantha.neocities.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Mar - 12:56

Infatti non è "L'utopia Scandinava:
3.1.4. Indennità di disoccupazione
Mentre i meccanismi di protezione sociale descritti nel paragrafo precedente hanno un elevato contenuto di universalità, gli schemi di assicurazione contro la disoccupazione dei Paesi nordici sono condizionati alla storia lavorativa dell’individuo. Sia in Svezia che in Finlandia vi sono due tipi di indennità: uno volontario, rapportato al reddito, e l’altro forfettario.
In Svezia, il primo sistema è amministrato da Fondi gestiti dalle organizzazioni sindacali ed è controllato da un organismo semi-pubblico, il Consiglio nazionale del mercato del lavoro (AMS). Così come in Finlandia, esso è finanziato in minima parte dalle quote di iscrizione pagate dai membri (per il 7% circa) e per il resto da appropriazioni del bilancio pubblico. Seppure non sia necessario il contrario, l’appartenenza ad un sindacato comporta la partecipazione ad un Fondo di disocuppazione. Il sistema incentiva dunque la forza lavoro all’affiliazione sindacale e, allo stesso tempo, responsabilizza i sindacati di fronte al problema occupazionale, agevolando il dialogo sociale e i processi di moderazione salariale durante le fasi di recessione economica.
Dopo successive contrazioni subite nella metà degli anni ’90 (dal 90% all’80% nel 1993, poi al 75% nel 1996), il tasso di sostituzione del reddito è stato fissato all’80% nel 1997, mentre l’importo massimo giornaliero è stato incrementato da 564 a 680 corone (730 corone limitatamente ai primi 100 giorni). La durata dell’indennità è fissata ad un massimo di 300 giorni, eventualmente rinnovabile per altri 300, con 5 giorni di carenza iniziali.
Le condizioni per la titolarità all’indennità di disoccupazione proporzionale al reddito sono di due tipi: la working condition e la membership condition . La prima consiste nell’aver prestato lavoro per almeno sei mesi nell’arco degli ultimi dodici, la seconda nell’essere membro di un fondo da almeno un anno. Allo scopo di incentivare l’attiva ricerca di occupazione, è inoltre necessario avere un’età non superiore ai 57 anni 32 , essere iscritto nelle liste del servizio pubblico di collocamento e rendersi disponibile ad accettare un’offerta di lavoro anche se ad una retribuzione inferiore alla precedente, al di fuori dell’area di residenza o in diverso settore occupazionale. Dal 1996, un eventuale rifiuto senza giusta causa comporta la sospensione del sussidio per un periodo variabile dai 20 ai 45 giorni.
Quanti non sono assicurati possono qualificarsi per l’accesso al sussidio forfettario di base, recentemente elevato, dopo la riduzione del 1996, da 260 a 320 corone giornaliere.
Il sistema finlandese non prevede massimali erogabili, ma le condizioni per la titolarità al sussidio sono più rigide (dieci mesi di lavoro negli ultimi dodici).
In seguito ad una profonda riforma del 1994, in Danimarca lo schema di riattivazione dei disoccupati risulta più articolato: il periodo di corresponsione del sussidio è suddiviso in due fasi, per cui quanti dopo il primo anno di disoccupazione (sei mesi nel caso di giovani sotto i 30 anni) dovessero ancora risultare senza un impiego hanno il diritto-dovere di partecipare a stage o programmi formativi retribuiti. Anche in questo Paese, considerazioni finanziarie e l’intento di incentivare la ricerca attiva di un’occupazione hanno spinto a ridurre progressivamente la durata massima dell’indennità (da sette a quattro anni) e ad irrigidire i criteri di titolarità alla prestazione (la working condition è stata elevata da 26 a 52 settimene di lavoro negli ultimi tre anni). La riforma ha inoltre reso definitivi alcuni schemi di
allontanamento dal lavoro a scopi parentali, formativi o c.d. “sabbatici” per periodi
determinati (da una settimana ad un anno). Tali misure, nate per favorire il ricambio
occupazionale nel mercato del lavoro, hanno conosciuto una diffusione tale da indurre il governo danese a ridurre i sussidi ad essi correlati (generalmente dal 90-100% al 60% dell’indennità di disoccupazione). Inoltre, mentre i diritti parentali rimangono universali, gli altri due schemi sono riservati ai lavoratori iscritti in schemi di sicurezza sociale

Non "ma si tranquillo ti do 720 euro."


Ultima modifica di Sun Tzu il Ven 13 Mar - 13:01, modificato 1 volta

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Mar - 12:56

Justine ha scritto:http://edition.cnn.com/2015/03/01/opinion/sutter-basic-income/

Bellissimi alcuni commenti dei repubblicani "winchester e propietà privata". mgreen

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Rasputin il Ven 13 Mar - 15:09

paolo1951 ha scritto:
Justine ha scritto:
Rasputin ha scritto:
paolo1951 ha scritto:A me il sesso non importa. Sono bisessuale. L'importante è solo un congruo preavviso per il viagra.

Nemmeno a me, era solo una domanda

PS non credo ai bisex
???
Rasputin non crede "ai bisex"... io invece non credo al "mono-sessualismo".
E' come nelle religioni, dove anche in quelle più rigorosamente monoteiste gratta, gratta ... trovi sempre molto politeismo.

Siamo un po' OT ma a chi vuole spiego - altrove - cosa intendo esattamente wink..

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49107
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 15:29

Rasputin ha scritto:...
Siamo un po' OT ma a chi vuole spiego - altrove - cosa intendo esattamente wink..
Bene metti un link o apri un nuovo 3D.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Ven 13 Mar - 15:35

paolo1951 ha scritto:
Le "due cose" non solo sono paragonabili ma sono "identiche": sia per stabilire quanto dovrebbe pagare di tasse sia per stabilire se è al disotto della soglia di "povertà" devo "accertare il reddito" della persona.
I meccanismi di controllo sono sempre gli stessi che già esistono, infatti la legge "grillina" qui non inventa nulla di nuovo, ma fa riferimento all'ISEE e all'attività di controllo dell'Agenzia Entrate!

non paragonabili nè tantomeno identiche. (anche perchè fossero identiche staresti riproponendo la stessa legge grillina che giudichi scritta da stolti incompetenti decerebrati...e facendo2+2...)
tu parli di portare a 1000 (900 e quel che è) il reddito di chi lavora ma sta comunque sotto soglia, usando i suoi contributi inps e facendo mettere i contributi reali essenzalmente a qualcun altro (non meglio specificato).
grillo & co. da un lato parlano di reddito minimo ma il reddito di cittadinaza non è solo per chi lavora ma non troppo, ma per chi ha perso il lavoro o non riesce a trovarlo.
quindi no, identiche lo sono solo nel tuo ormai consueto mondo di fantasia...


E questi meccanismi di controllo già esistenti non solo sono più che sufficienti ma sono già addirittura vessatori... giungono persino ad invertire l'onere della prova per cui non è il fisco che deve dimostrare che sei un evasore ma il contribuente che deve dimostrare di non esserlo.
E infatti la quasi totalità degli accertamenti "colpisce nel segno" cioè rileva quella che tu chiami "evasione fiscale" e sanziona pesantemente l'evasore.
Basterebbe moltiplicare questi accertamenti per ottenere quanto tu chiedi... cioè la rovina economica del paese.

il probelma dei controlli attualmente disponibili, per tua sfortuna, è che sono fatti ESATTAMENTE con la logica paolo51:
sparo nel mucchio pochi colpi e ndo cojo cojo.
esattamente come vuoi fare tu con gli statali: licenziamone un milione, non importa chi, tanto sono statali quindi di default non servono a un cazzo e costano inutilmente.
pari pari fa il fisco (beh non proprio ma insomma diciamo così). controllo 100mila imprese. sono privati quindi di default evasori, quindi rubano e li multo.
il problema è che sono talmente pochi che il privato italiano può tranquillamente nascondere al fisco più della metà dei suoi guadagni, senza troppa paura di essere sgammato. e la volta che viene sgammato, ci ha comunque guadagnato in tutti gli anni che non è stato controllato. naturalmente se il controllo cade sull'imprenditore onesto, allora là sì che sono cazzi. non consideriamo poi condoni, patteggiamenti di pezzi grossi, regalini e affari vari, nè il fatto, che sembri dimenticare, che di quei supposti 100% di successi nell'accertamento di irregolarità, ne arrivano a fine iter, cioè a pagare davvero solo il 15%...
e infatti tale pratica vessatoria e soffocante è talmente frequente che il recupero dell'evaso in italia è irrisorio rispetto a quello di altri paesi europei un po' più seri. emblematico di come funzionino le cose qui il caso dei dati svizzeri distrutti dal fisco italiano e usati da quelli tedesco e francese...


Esatto sono i soliti tuoi discorsi da ignorante... fiscalmente parlando naturalmente! Certo che c'è evasione fiscale: a fronte 1.500 miliardi di PIL le entrate tributare sono solo 650 miliardi! ... cioè c'è solo una pressione fiscale del 43-44%, quando invece dovrebbe NOMINALMENTE essere oltre il 60%... ecco come le tue statistiche "giustamente" dimostrano che si evadono in Italia 200 miliardi di imposte.
Se "recuperassimo" quei 200 miliardi quante cose si potrebbero fare!!!  carneval  carneval  carneval
Anch'io nel mio piccolo se aumentassi del 20% i prezzi dei "prodotti" della mia azienda potrei guadagnare molto di più... chissà perché sono così stupido o così "altruista" da non farlo.
no. sono le tue solite cazzate fantasy in risposta a fatti. vai a vederti i dati sulla capacità di accumulo dei singoli cittadini italiani, poi se ne riparla.

paolo1951 ha scritto:... cara jessica, essere andata a scuola anziché al pub, ti ha evitato di diventare un semi-alcolista come me, e mi sembra di intuire anche Rasputin... per il resto, vedo che non ti è servito proprio ad un cazzo!!!
guarda, che tu dica che sia servito o no è totalemente irrilevante, non è che tu abbia metri di giudizio particolarmente attendibili eh...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Ven 13 Mar - 15:43

Sun Tzu ha scritto:Bhè semplicemnte considerato un tempo a cui serve ottenre la comessa,la frazione di quel tempo sarebbe la quantità per ora o giornaliera che  un macchinario a bassa tecnologia puo produrre rispetto a uno di più alta tecnologia.Ergo in quanto tempo con una certa probabilità (sempre inclusa tra 0 e 1 approssimata) mi venga consegnato l'ordine,ovviamente tempi infiniti di consegna dubito che abbiano senso.

Ma un "quindi" è necessario votare non c'è un po come non c'è in scandinavia nessun sistema che ti dia 720 euro senza mai aver fatto un lavoro (pg 60-61)

Che c'entra cosa io voto (ameterebbe che voto)?E poi perchè "votiamo",voglio dire tu puoi anche votare al gioco delle tre carte anche con i bicchieri trasperenti,ma se sono trasperenti che senso ha il gioco?Ma poi perchè mai se tu voti allora è necessario che altri votino?

Perchè votare chi non sa fare niente o che allo stato di quello che afferma si sà che è altamente improbabile che possa efettivamente fare qualcosa?

Se non si puo  si puo migliorare magari  si è destinati a fallire e essere sotomessi (economicamente)a altre nazioni ben più migliori e che sanno migliorarsi superando anche crisi peggiori,a mio avviso.E necessario essere i migliori o almeno impegnarsi su quel profilo,se non lo si è allora va bene anzi si ci dovrebbe migliorarrei,altrimenti altri semplicemente ti sostituiranno,adattati o muori,comepeti o stai fuori.

Non si puo migliorare e dunque infatti cosi la politica non è necessaria.Ma cosi sarebbe la politica italiana che è fallita e fallimentare rispetto a altri politici di altre nazioni.Se sei un debole di cuore e non sai nemmeno lottare per migliorare allora significa gia essere sotomessi a altri che sanno farlo:non si fanno patti tra lupi e agnelli nè tantomeno tra leoni e uomini.Il mondo è veloce stai indietro e rimarrai indietro,oppure migliora e corri insieme a lui.
sunzu, chemminchia stai dicendo? non ho mai parlato della necessità, dell'obbligatorietà o dell'opportunità di votare. che tu voti o meno a me frega 0. semplicemente se io commento un post in cui uno che sostiene pacciani dà del criminale a un ladro di caramelle e tu mi rispondi su quello, mi pare naturale capire se, secondo te, l'alternativa migliore rimane pacciani.

riguardo poi i tuoi t diverso da zero che tende ad infinito asintoticamente con macchinari meccaindustriali antani, tornando alla legge in questione, invece che alla produzione industriale su commissione, parte del suo contenuto non solo funziona tranquillamente in altre nazioni, ma anzi dovrebbe già funzionare anche qui...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da primaverino il Ven 13 Mar - 15:56

@ Jessica

In effetti è un problema di sistema. (parlo degli accertamenti et similia)
L'imprenditore disonesto può accumulare un "fondo riserva eventuali multe" del tutto precluso a chi opera onestamente (ma pure in questo caso la multa è certa, data la totale demenzialità dei metodi ispettivi, mentre l'entità della medesima è sostanzialmente a discrezione degli ispettori e salvo ricorso che "conviene" solo in caso di disonestà maggiore) inoltre vale la "regressività sanzionatoria" dato che più evadi e meno paghi, come esempi anche recentissimi stanno a dimostrare.
Ciò che non tutti comprendono (io per primo) è che nel Paese di Sottosopra le regole ci sono e sono chiarissime: più sei furbo e meglio te la cavi.
Ovviamente bisogna intendersi sui termini, violentando pure la lingua italiana se necessario...
Da noi il contrario di "furbo" è "onesto" e il contrario di "disonesto" è "coglione".

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 16:06

jessica ha scritto:... non paragonabili nè tantomeno identiche. (anche perchè fossero identiche staresti riproponendo la stessa legge grillina che giudichi scritta da stolti incompetenti decerebrati...e facendo2+2...)
tu parli di portare a 1000 (900 e quel che è) il reddito di chi lavora ma sta comunque sotto soglia, usando i suoi contributi inps e facendo mettere i contributi reali essenzalmente a qualcun altro (non meglio specificato).
grillo & co. da un lato parlano di reddito minimo ma il reddito di cittadinaza non è solo per chi lavora ma non troppo, ma per chi ha perso il lavoro o non riesce a trovarlo.
quindi no, identiche lo sono solo nel tuo ormai consueto mondo di fantasia...
Sì questa volta ti do ragione: facciamo "mettere i contributi reali essenzalmente a qualcun altro (non meglio specificato)"... ma vedi tanto è solo "propaganda politica", i contributi "reali" a meno che non si tratti di persona che andrà in pensione domani... valgono quanto il marco nella Germania del 1923.

jessica ha scritto:... il probelma dei controlli attualmente disponibili, per tua sfortuna, è che sono fatti ESATTAMENTE con la logica paolo51:
sparo nel mucchio pochi colpi e ndo cojo cojo.
esattamente come vuoi fare tu con gli statali: licenziamone un milione, non importa chi, tanto sono statali quindi di default non servono a un cazzo e costano inutilmente.
pari pari fa il fisco (beh non proprio ma insomma diciamo così). controllo 100mila imprese. sono privati quindi di default evasori, quindi rubano e li multo.
il problema è che sono talmente pochi che il privato italiano può tranquillamente nascondere al fisco più della metà dei suoi guadagni, senza troppa paura di essere sgammato. e la volta che viene sgammato, ci ha comunque guadagnato in tutti gli anni che non è stato controllato. naturalmente se il controllo cade sull'imprenditore onesto, allora là sì che sono cazzi. non consideriamo poi condoni, patteggiamenti di pezzi grossi, regalini e affari vari, nè il fatto, che sembri dimenticare, che di quei supposti 100% di successi nell'accertamento di irregolarità, ne arrivano a fine iter, cioè a pagare davvero solo il 15%...
e infatti tale pratica vessatoria e soffocante è talmente frequente che il recupero dell'evaso in italia è irrisorio rispetto a quello di altri paesi europei un po' più seri. emblematico di come funzionino le cose qui il caso dei dati svizzeri distrutti dal fisco italiano e usati da quelli tedesco e francese...
Certo che il recupero dell'evaso è irrisorio! Perché appunto questo evaso è solo "nominale", nemo ad impossibilia tenetur, non è possibile pagare le tasse che la legge impone di pagare... questo lo sanno anche i verificatori fiscali, infatti gli accertamenti diventano particolarmente "cattivi" quando interessano una azienda moribonda, vicina al fallimento... gli accertatori ci fanno una gran bella figura, il "fallituro" se ne frega ... tanto ormai è già moribondo, e i gonzi plaudono. Jessica invece sguscia al solito come un'anguilla, e si guarda bene dal rispondere alla domanda che le ripeto: su 1.500 miliardi di PIL, invece di 650 miliardi, il prelievo fiscale dovrebbe essere di 850 miliardi?
Mi basterebbe un Sì o un No come ai referendum... tu invece prevedo che non dirai nulla, non voterai, vomitando però un mare di parole.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Mar - 16:07

jessica ha scritto:
Sun Tzu ha scritto:Bhè semplicemnte considerato un tempo a cui serve ottenre la comessa,la frazione di quel tempo sarebbe la quantità per ora o giornaliera che  un macchinario a bassa tecnologia puo produrre rispetto a uno di più alta tecnologia.Ergo in quanto tempo con una certa probabilità (sempre inclusa tra 0 e 1 approssimata) mi venga consegnato l'ordine,ovviamente tempi infiniti di consegna dubito che abbiano senso.

Ma un "quindi" è necessario votare non c'è un po come non c'è in scandinavia nessun sistema che ti dia 720 euro senza mai aver fatto un lavoro (pg 60-61)

Che c'entra cosa io voto (ameterebbe che voto)?E poi perchè "votiamo",voglio dire tu puoi anche votare al gioco delle tre carte anche con i bicchieri trasperenti,ma se sono trasperenti che senso ha il gioco?Ma poi perchè mai se tu voti allora è necessario che altri votino?

Perchè votare chi non sa fare niente o che allo stato di quello che afferma si sà che è altamente improbabile che possa efettivamente fare qualcosa?

Se non si puo  si puo migliorare magari  si è destinati a fallire e essere sotomessi (economicamente)a altre nazioni ben più migliori e che sanno migliorarsi superando anche crisi peggiori,a mio avviso.E necessario essere i migliori o almeno impegnarsi su quel profilo,se non lo si è allora va bene anzi si ci dovrebbe migliorarrei,altrimenti altri semplicemente ti sostituiranno,adattati o muori,comepeti o stai fuori.

Non si puo migliorare e dunque infatti cosi la politica non è necessaria.Ma cosi sarebbe la politica italiana che è fallita e fallimentare rispetto a altri politici di altre nazioni.Se sei un debole di cuore e non sai nemmeno lottare per migliorare allora significa gia essere sotomessi a altri che sanno farlo:non si fanno patti tra lupi e agnelli nè tantomeno tra leoni e uomini.Il mondo è veloce stai indietro e rimarrai indietro,oppure migliora e corri insieme a lui.
sunzu, chemminchia stai dicendo? non ho mai parlato della necessità, dell'obbligatorietà o dell'opportunità di votare. che tu voti o meno a me frega 0. semplicemente se io commento un post in cui uno che sostiene pacciani dà del criminale a un ladro di caramelle e tu mi rispondi su quello, mi pare naturale capire se, secondo te, l'alternativa migliore rimane pacciani.

riguardo poi i tuoi t diverso da zero che tende ad infinito asintoticamente con macchinari meccaindustriali antani, tornando alla legge in questione, invece che alla produzione industriale su commissione, parte del suo contenuto non solo funziona tranquillamente in altre nazioni, ma anzi dovrebbe già funzionare anche qui...

boxed

Ma allora non avrebbe senso chiedermi " e chi votiamo allora?"Risposta:non so cosa voglia votare tu,ergo perchè me lo chiedi se ho detto che al momento non voto?
Infatti tu non hai mai parlato di necessità,non pare infatti che sia necessario votare al di la delle posizioni.

Come se debba dire io a te chi devi votare:"votiamo",al più potrei limitarmi anche a un democratico e semplicissmo " il voto è segreto"

Non ho capito in che senso c'entri pacciani ma sopratutto non ho capito che c'entri con altre nazioni in questione,se proprio nelle nazioni in questione vige situazione macroeconomica diversa,che se qualcuno volesse copiare,almeno dovrebbe saper perfino copiare,cosa che i parlamentari m5s non pare siano in grado di fare,pacciani non so che c'entri.E cioè dovresti perfino tentare se fai come la svezia di incentivare riconversioni industriali,ci vedo il profeta occhialuto a capo dell'impresa.Cmunque non si legge da nessuna parte che nelle zone scandinave,diano 720 euro senza che tu non abbia mai avuto un impiego,ma d'altro canto."Parte" ergo è diversa,ergo con "che funzioni in parte" non ho capito nemmeno che cosa tu voglia intendere,e se anche funzionasse in parte,proprio la parte in contestazione è quella assente.

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 16:19

primaverino ha scritto:@ Jessica

In effetti è un problema di sistema. (parlo degli accertamenti et similia)
L'imprenditore disonesto può accumulare un "fondo riserva eventuali multe" del tutto precluso a chi opera onestamente (ma pure in questo caso la multa è certa, data la totale demenzialità dei metodi ispettivi, mentre l'entità della medesima è sostanzialmente a discrezione degli ispettori e salvo ricorso che "conviene" solo in caso di disonestà maggiore) inoltre vale la "regressività sanzionatoria" dato che più evadi e meno paghi, come esempi anche recentissimi stanno a dimostrare.
Ciò che non tutti comprendono (io per primo) è che nel Paese di Sottosopra le regole ci sono e sono chiarissime: più sei furbo e meglio te la cavi.
Ovviamente bisogna intendersi sui termini, violentando pure la lingua italiana se necessario...
Da noi il contrario di "furbo" è "onesto" e il contrario di "disonesto" è "coglione".
Primaverino non fare anche tu l'ipocrita... jessica può essere giustificata dalla sua grande ignoranza, ma tu no!
Quel "fondo riserva" lo fanno tutti, non solo l'imprenditore disonesto... o almeno lo fanno tutti coloro che sono in grado di costituirlo e sono imprenditori previdenti.
Gli altri, quelli che non lo fanno, sono quelli che non ci riescono proprio o sono troppo "cicale" per riuscirci.
Nessuna impresa grande o piccola in Italia paga le tasse che per legge dovrebbe pagare, se non altro perché non ha la possibilità di concedersi un simile lusso!
Ma se anche uno volesse e potesse farlo... a cosa servirebbe?
La verifica accerterebbe comunque una "evasione", se non reale, "presunta", o al limite accerterebbe irregolarità formali che a sua volta comporterebbero multe equivalenti a quelle di una evasione "sostanziale".

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 16:25

@Sun Tzu
sai come si dice: se Atene piange, Sparta non ride!
Se la nostra Italia "resiste" è proprio perché negli altri paesi europei si fanno più o meno (qualche volta un po' meno... ma non sempre) le stesse cazzate. Perché per nostra fortuna ci sono tante jessica anche in Svezia, Francia, Olanda e ... persino in Germania!

PS: non per nulla a fare "moderatore" jessica è stato un italo-tedesco !!!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Mar - 16:31

Il paese del sottosopra funziona cosi perchè la politica stessa è cosi,non è che se il furbo da la mazzetta dall'altra parte non c'è il politico che la intasca,e la mazzetta si è smaterializzata,di contrario le imprese oneste hanno problemi di tempi di consegna del dovuto corrispettivo monetario.Non so come li daranno quei soldi dopo che si potrebbero avere le seguenti reazioni  dovute a un ulteriore carico fiscale sulle imprese oneste:

Delocalizzazione nei paradisi fiscali e nell'est europa--->Dumping
Con consegunte spostamento della fiscalità e residenza,e abattimento del costo del lavoro.

Dopo e chi te li paga i fannulloni a vuoto?Gli stessi fannulloni a vuoto che non puoi ovviamente tassare.

A chi tasserà Grillo?Magari andrà a cercarli nelle repubbliche delle banane,non si sà nè si è capito bene.

Gli intelligentoni mandano via i clienti,gli altri quelli più avveduti non fanno gli spaconcelli comunisti da quattro soldi e provano a mantenerli,se le imprese per ipotesi si mettono d'accordo possono andare all'estero e generare talmente tanta povertà e sommergerti di talmente tanti disocupati che poi sono curioso come traterrai una massa informe di disperati che andranno a cercarti in parlamento l'occhialuto profeta;"a si vi dovevo dare i 720 euro diceva il comico." mgreen


Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da primaverino il Ven 13 Mar - 17:02

paolo1951 ha scritto:
Primaverino non fare anche tu l'ipocrita... jessica può essere giustificata dalla sua grande ignoranza, ma tu no!

Grazie per la stima, fratello.
Ma non è questione di ipocrisia bensì di regolamento relativo al campionato al quale siamo iscritti.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Ven 13 Mar - 18:32

paolo1951 ha scritto:
Sì questa volta ti do ragione: facciamo "mettere i contributi reali essenzalmente a qualcun altro (non meglio specificato)"... ma vedi tanto è solo "propaganda politica", i contributi "reali" a meno che non si tratti di persona che andrà in pensione domani... valgono quanto il marco nella Germania del 1923.
si si, girala pure come ti pare, il fatto rimane: sia da una parte che dall'altra hai questi 500 euri da tirare fuori. stop.

Certo che il recupero dell'evaso è irrisorio! Perché appunto questo evaso è solo "nominale", nemo ad impossibilia tenetur, non è possibile pagare le tasse che la legge impone di pagare... questo lo sanno anche i verificatori fiscali, infatti gli accertamenti diventano particolarmente "cattivi" quando interessano una azienda moribonda, vicina al fallimento... gli accertatori ci fanno una gran bella figura, il "fallituro" se ne frega ... tanto ormai è già moribondo, e i gonzi plaudono. Jessica invece sguscia al solito come un'anguilla, e si guarda bene dal rispondere alla domanda che le ripeto: su 1.500 miliardi di PIL, invece di 650 miliardi, il prelievo fiscale dovrebbe essere di 850 miliardi?
Mi basterebbe un Sì o un No come ai referendum... tu invece prevedo che non dirai nulla, non voterai, vomitando però un mare di parole.
si certo, le vecchiette che vendono fiammiferi picchiate dai perfidi statali per prelevar loro i denti d'oro ahahahahahah
rinnovo l'invito: guardati i dati sul potere d'accumulo del singolo, poi ne riparliamo.
riguardo la domanda sul pil, la risposta è molto semplice, il fatto è che a causa dei tuoi continui reset non ricordi che è una risposta che ti ho già dato più volte (perchè la tua modalità di interazione sono più o meno sempre quelle, quando non sai più da che parte voltarti ricorri alle domande del kit del piccolo berlusconiano da forum)
se l'evaso fosse recuperato, per avere i tuoi 650 euri basterebbe che le persone oneste pagassero il 43% invece dell'attuale 56, composto da un 43 medio e un 13 accessorio per coprire i ladri.
naturalmente una parte di evasione è fisiologica e sarebbe difficile arrivare a cifre europee qui, dove la percentuale di popolazione che può evadere è doppia, ma comunque allontanandoci da livelli rumeni di evasione una bella fetta di quei 13 potrebbe essere tagliata.

Sun Tzu ha scritto:boxed

Ma allora non avrebbe senso chiedermi " e chi votiamo allora?"Risposta:non so cosa voglia votare tu,ergo perchè me lo chiedi se ho detto che al momento non voto?
Infatti tu non hai mai parlato di necessità,non pare infatti che sia necessario votare al di la delle posizioni.

Come se debba dire io a te chi devi votare:"votiamo",al più potrei limitarmi anche a un democratico e semplicissmo " il voto è segreto"

Non ho capito in che senso c'entri pacciani ma sopratutto non ho capito che c'entri con altre nazioni in questione,se proprio nelle nazioni in questione vige situazione macroeconomica diversa,che se qualcuno volesse copiare,almeno dovrebbe saper perfino copiare,cosa che i parlamentari m5s non pare siano in grado di fare,pacciani non so che c'entri.E cioè dovresti perfino tentare se fai come la svezia di incentivare riconversioni industriali,ci vedo il profeta occhialuto a capo dell'impresa.Cmunque non si legge da nessuna parte che nelle zone scandinave,diano 720 euro senza che tu non abbia mai avuto un impiego,ma d'altro canto."Parte" ergo è diversa,ergo con "che funzioni in parte" non ho capito nemmeno che cosa tu voglia intendere,e se anche funzionasse in parte,proprio la parte in contestazione è quella assente.
si legge, si legge, semplicemente hai omesso le parole del testo che hai postato che avrebbero potuito chiarirti che stai parlando solo di casseintegrazione.

riguardo al resto, forse se ti rileggi la tua prima risposta ad un mio intervento per p51, capirai anche cosa c'entra pacciani...

paolo1951 ha scritto:
Primaverino non fare anche tu l'ipocrita... jessica può essere giustificata dalla sua grande ignoranza, ma tu no!
aspè... com'era quella di vitali e jessica alba? ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

Quel "fondo riserva" lo fanno tutti, non solo l'imprenditore disonesto... o almeno lo fanno tutti coloro che sono in grado di costituirlo e sono imprenditori previdenti.
no. quello non è un fondo riserva costituito da soldi illecitamente sottratti al fisco, che ti permette di andarci in ampio attivo anche se per caso ti pizzicano.


Gli altri, quelli che non lo fanno, sono quelli che non ci riescono proprio o sono troppo "cicale" per riuscirci.
Nessuna impresa grande o piccola in Italia paga le tasse che per legge dovrebbe pagare, se non altro perché non ha la possibilità di concedersi un simile lusso!
Ma se anche uno volesse e potesse farlo... a cosa servirebbe?
La verifica accerterebbe comunque una "evasione", se non reale, "presunta", o al limite accerterebbe irregolarità formali che a sua volta comporterebbero multe equivalenti a quelle di una evasione "sostanziale".
non dire minchiate.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Ven 13 Mar - 19:47

Tu jessica non resetti !!!   ... semplicemente hai il cervello costantemente in stato di quiete, surgelato a –273,15 °C.
Per esempio:
jessica ha scritto:
si si, girala pure come ti pare, il fatto rimane: sia da una parte che dall'altra hai questi 500 euri da tirare fuori. stop.
No, jessica, non li tirerà fuori nessuno, semplicemente non ti pagheranno più la pensione!

jessica ha scritto:... se l'evaso fosse recuperato, per avere i tuoi 650 euri basterebbe che le persone oneste pagassero il 43% invece dell'attuale 56, composto da un 43 medio e un 13 accessorio per coprire i ladri.
jessica non sono 650 euri ma 650 miliardi di "euri", e lascia stare le persone "oneste" che, se sono quelle che intendi tu, di tasse non ne pagano, bensì paghiamo noi evasori sia il loro stipendio, sia le loro tasse.... rimane il fatto che persino tu ( grazieeee ) "capisci" che 650 miliardi di tasse dovrebbero bastare!
Quindi tu dici che vorresti recuperare la nostra evasione fiscale solo per ridurre poi le tasse a noi evasori fiscali!!!  carneval
In altre parole dici che se oggi ci lasciamo rubare di più... tu ci prometti che domani ci verrà rubato un po' meno!
Dai jessica neanche tu puoi dire per stupidità queste cazzate!
Ora la tua malafede è evidente!

Ma comunque se anche fossimo tanto stupidi da "credere" in te... non abbiamo i soldi per accontentarti!
E' già stato rubato dallo Stato il massimo possibile,.... centrifuga pure il limone secco, non ricaverai più un solo goccio di succo!

Però anch'io sono "chiaroveggente", avevo scritto:
"Mi basterebbe un Sì o un No come ai referendum... tu invece prevedo che non dirai nulla, non voterai, vomitando però un mare di parole."
... e così è stato!

jessica ha scritto:...no. quello non è un fondo riserva costituito da soldi illecitamente sottratti al fisco, che ti permette di andarci in ampio attivo anche se per caso ti pizzicano.
Per te quello che uno possiede, quello che ha prodotto con il suo lavoro è:
"soldi illecitamente sottratti al fisco"
... cioè quello che riesci a nascondere al ladro, è "illecitamente" sottratto al ladro!
Bene a sapersi... ladri andate pure a rubare in casa di jessica che lei quello che possiede ve lo darà ben volentieri... non cercherà di nascondervi nulla!

jessica ha scritto:...non dire minchiate.
Già, tu vuoi avere il "monopolio". Ma sta tranquilla se non hai proprio il monopolio... su questo forum almeno sei il principale produttore.
E comunque quando non riesci a dire neppure "minchiate", tu usi questa frase o altre equivalenti, tipo: ti ho ripetutamente spiegato..., dopo averti mostrato i fatti, tu continui per colpa dei tuoi reset.., ecc.
Lascia perdere l' "ironia" che non la sai fare, cerca solo di dire qualcosa di concreto.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Ven 13 Mar - 20:17

jessica ha scritto:
si legge, si legge, semplicemente hai omesso le parole del testo che hai postato che avrebbero potuito chiarirti che stai parlando solo di casseintegrazione.
Ma nel senso che quindi le cose sono diverse o simili in parte per qual parte?


Essendo disegno di legge non è una legge comunque:

No le prime 20 pagine sono delirio ideologico che mi sembra di leggerci le invettive di Peppone,la parte sulla patrimoniale  non è leggibile ergo è incommentabile:

Sistema italiano in cui è collocato tale disegno flexsecurity manco toccato--sistema scandinavo flexsecurity ( rende l'assorbimento di chi sta in cassa o cerca lavoro molto più fluido,dinamico e veloce)

Esiste un sistema per il quale si puo percepire esttamente un corrispettivo senza aver mai avuto rapporti di lavoro?NO
Esiste in questa legge un qualche art senza che sia interpretabile ma chiaro,per il quale si specifica che bisogna avere avuto un rapporto di lavoro?No

Differenza:il disegno di legge dice che bisogna dare una erogazione universale senza aver mai avuto contratti di lavoro INDIPENDEMENTE sotto i 9.536 euro di cui si elencano i criteri (art.7)---in svezia invece devi prima avere un rapporto di lavoro.

Appunto secondo il disegno di legge tu li percepisci a partire da che ti sei iscritto nei funzionalissimi centri di collocamento che certamente ti troveranno lavoro (ad vitam 720 se non vengono razionalizzati)---svezia centri di collocamento efficenti.

Anche se ci sono gli uffici di collocamento efficenti ma le imprese non possono riassorbire i disocupati percepisci tale sussisdio---svezia i sistemi produttivi non sono in fase regressiva.


Se non sono cose identiche allora sono diverse,quindi si dice che sono in diverse in parte.

Be quali parti?Mi basterebbe dire che non solo sono diverse in una legge o nel testo di come lo descrive la Luiss.Sono proprio due parti del mondo,con sistema produttivo diverso.


Ma aspetta vediamo che dice il comico nel blog:

Il sussidio di disoccupazione é erogato da Förskringskassa. É necessario dimostrare all'Ufficio del Lavoro l'attivita di ricerca di un nuovo impiego, durante il periodo di disoccupazione. In caso contrario, l'ufficio del lavoro puó chiedere a Förskringskassa, di interrompere l'erogazione.

Parla il comico di spendere  soldi nella restruturazione,razionalizzazione,riorganizzazione dei centri di collocamento?NO perchè butta parole nell'etere.

Cassaintegrazione sistema scandinavo sta in tutto il progetto di flexsecurity con accordi anche tra imprese e sindacati (già di per suo sarebbe miracolo in italia)--cassaintegrazione prevista nel disegno di legge: non pervenuto.

Parla il comico di come fare in italia la flexsecurity che garantisce quel sistema?No parole di nuove sull'etere.

Mhà,Sembrerebbe a tutti gli effetti "certamente" presa dal sistema scandinavo solo per questo piuttosto che da zio peppone.Peccato che il comico non a capito che il disegno di legge parte dall'utopia,gli svedesi prima hanno posto in essere le stesse condizioni di realizzabilità,ma anche qui parole all'etere.

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da primaverino il Sab 14 Mar - 0:26

jessica ha scritto:
rinnovo l'invito: guardati i dati sul potere d'accumulo del singolo, poi ne riparliamo.

Cosa vuol dire "potere di accumulo del singolo"?...


primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Sab 14 Mar - 0:36

paolo1951 ha scritto:Tu jessica non resetti !!!   ... semplicemente hai il cervello costantemente in stato di quiete, surgelato a –273,15 °C.
Per esempio:
jessica ha scritto:
si si, girala pure come ti pare, il fatto rimane: sia da una parte che dall'altra hai questi 500 euri da tirare fuori. stop.
No, jessica, non li tirerà fuori nessuno, semplicemente non ti pagheranno più la pensione!
ahhhh vabbè  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ma allora è facile! e chiami quella di grillo sagra dell'utopia???
ma per favore. solo da uno che si fotografa fiero sulla tomba di craxi poteva venire una cagata di risposta simile.
allora guarda, il problema italiano lo risolvo io: reddito di cittadinanza a tutti di 3000 euro al mese. chi li tira fuori? nessuno, non glieli paghiamo.  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah
dai paolo, il mio sarà surgelato, ma tu eri al pub anche quando li distribuivano i cervelli  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah


jessica non sono 650 euri ma 650 miliardi di "euri",
ma dai?  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  minchia ragazzo

e lascia stare le persone "oneste" che, se sono quelle che intendi tu, di tasse non ne pagano, bensì paghiamo noi evasori sia il loro stipendio, sia le loro tasse.... rimane il fatto che persino tu ( grazieeee ) "capisci" che 650 miliardi di tasse dovrebbero bastare!
Quindi tu dici che vorresti recuperare la nostra evasione fiscale solo per ridurre poi le tasse a noi evasori fiscali!!!  carneval
ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah
e poi dici che non è vero quando dico che non capisci una sega
io recuper l'evasione fiscale dei ladri (non so a questo punto se tu faccia parte o meno della categoria, ma visto il fervore con cui ti getti in difesa delle loro indifendibili posizioni, lo sospetto) per far pagare meno gli onesti, cioè quelli che oggi sono sovratassati e le tasse le pagano.
discorso già fatto, dati già visti, numeri già controllati, tutto in reset, al solito.

comunque sia io non ho idea di quale sia la cifra che "dovrebbe bastare". anzi, è proprio un'affermazione che non ha alcun senso. dipende da chi le paga e perchè.
per quanto mi riguarda anzi, la tassazione dovrebbe andare asintotica al 100% per superredditi, figurati.


In altre parole dici che se oggi ci lasciamo rubare di più... tu ci prometti che domani ci verrà rubato un po' meno!
Dai jessica neanche tu puoi dire per stupidità queste cazzate!
Ora la tua malafede è evidente!
no ma infatti questa cazzata l'hai detta tu, non io. io ho detto tutt'altro, ma... si veda discorso del pub

Ma comunque se anche fossimo tanto stupidi da "credere" in te... non abbiamo i soldi per accontentarti!
E' già stato rubato dallo Stato il massimo possibile,.... centrifuga pure il limone secco, non ricaverai più un solo goccio di succo!
si certo, questo vai a raccontarlo ai tuoi amici del fan club del berlusca che magari credono che i 150 miliardi di euri in conti svizzeri di italiani siano degli impiegati alle poste e dei netturbini. ah ma quelli servono per dar da mangiare ai figli indigenti sono sotto soglia tassabile  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah  o forse tassarli lede il diritto alla giusta vacanza  ahahahahahah  ahahahahahah  ahahahahahah .
dai non fare il piangimorto per cortesia che non sei credibile

Però anch'io sono "chiaroveggente", avevo scritto:
"Mi basterebbe un Sì o un No come ai referendum... tu invece prevedo che non dirai nulla, non voterai, vomitando però un mare di parole."
... e così è stato!
veramente c'è una risposta molto esaustiva. se poi tu non hai facoltà intellettive per superare le tre righe, problema tuo, altro che chiaroveggenza. nullaveggenza direi. anzi, pura invenzione, come già visto molte e molte volte.



Per te quello che uno possiede, quello che ha prodotto con il suo lavoro è:
"soldi illecitamente sottratti al fisco"
certo, almeno la parte che avrebbe dovuto pagare. e non menarmela tanto perchè qualsiasi capra sa che è esattamente così e che le tue manfrine sul non pagare ai ladri non sono altro che un puerile tentativo di giustificare la ruberia.

... cioè quello che riesci a nascondere al ladro, è "illecitamente" sottratto al ladro!
Bene a sapersi... ladri andate pure a rubare in casa di jessica che lei quello che possiede ve lo darà ben volentieri... non cercherà di nascondervi nulla!
ti rinnovo l'invito, anche se so che per te la cosa rasenta l'impossibile, a non sparare minchiate senza senso. prova ad accendere il cervello ogni tanto, non lo rovini.


Già, tu vuoi avere il "monopolio". Ma sta tranquilla se non hai proprio il monopolio... su questo forum almeno sei il principale produttore.
E comunque quando non riesci a dire neppure "minchiate", tu usi questa frase o altre equivalenti, tipo: ti ho ripetutamente spiegato..., dopo averti mostrato i fatti, tu continui per colpa dei tuoi reset.., ecc.
Lascia perdere l' "ironia" che non la sai fare, cerca solo di dire qualcosa di concreto.
e infatti, come ti ho già detto, i tuoi metri di giudizio su ironia, minchiate e quant'altro, non sono per nulla attendibili. se taci ci fai più bella figura.

Sun Tzu ha scritto:Ma nel senso che quindi le cose sono diverse o simili in parte per qual parte?

Essendo disegno di legge non è una legge comunque:

No le prime 20 pagine sono delirio ideologico che mi sembra di leggerci le invettive di Peppone,la parte sulla patrimoniale  non è leggibile ergo è incommentabile:

Sistema italiano in cui è collocato tale disegno flexsecurity manco toccato--sistema scandinavo flexsecurity ( rende l'assorbimento di chi sta in cassa o cerca lavoro molto più fluido,dinamico e veloce)

Esiste un sistema per il quale si puo percepire esttamente un corrispettivo senza aver mai avuto rapporti di lavoro?NO
Esiste in questa legge un qualche art senza che sia interpretabile ma chiaro,per il quale si specifica che bisogna avere avuto un rapporto di lavoro?No
sunzun, cosa stai dicendo? a parte che faccio molta fatica a leggere i tuoi post se ti perdi soggetti od oggetti per strada, immagino che qui tu ti riferisca, almeno nella prima domanda a paesi esteri, visto che per la legge in questione mi pare molto chiaro che la risposta sia si. ma la risposta è ovviamente si anche per quasi tutti gli altri stati europei, altro che balle.

Differenza:il disegno di legge dice che bisogna dare una erogazione universale senza aver mai avuto contratti di lavoro INDIPENDEMENTE sotto i 9.536 euro di cui si elencano i criteri (art.7)---in svezia invece devi prima avere un rapporto di lavoro.Appunto secondo il disegno di legge tu li percepisci a partire da che ti sei iscritto nei funzionalissimi centri di collocamento che certamente ti troveranno lavoro (ad vitam 720 se non vengono razionalizzati)---svezia centri di collocamento efficenti.Anche se ci sono gli uffici di collocamento efficenti ma le imprese non possono riassorbire i disocupati  percepisci tale sussisdio---svezia i sistemi produttivi non sono in fase regressiva.
Se non sono cose identiche allora sono diverse,quindi si dice che sono in diverse in parte.
ma scherzi? quello a cui ti riferisci è al cassa integrazione svedese. come ti dicevo, hai sorvolato sulla prima parte del pezzo che hai linkato.
in svezia e, che sappia, altri 3 paesi scandinavi su 5 (in danimarca l'hanno abbassato da poco) pigli un sussidio addirittura per studiare.



Be quali parti?Mi basterebbe dire che non solo sono diverse in una legge o nel testo di come lo descrive la Luiss.Sono proprio due parti del mondo,con sistema produttivo diverso.
Ma aspetta vediamo che dice il comico nel blog:
Il sussidio di disoccupazione é erogato da Förskringskassa. É necessario dimostrare all'Ufficio del Lavoro l'attivita di ricerca di un nuovo impiego, durante il periodo di disoccupazione. In caso contrario, l'ufficio del lavoro puó chiedere a Förskringskassa, di interrompere l'erogazione.

Parla il comico di spendere  soldi nella restruturazione,razionalizzazione,riorganizzazione dei centri di collocamento?NO perchè butta parole nell'etere.

Cassaintegrazione sistema scandinavo sta in tutto il progetto di flexsecurity con accordi anche tra imprese e sindacati (già di per suo sarebbe miracolo in italia)--cassaintegrazione prevista nel disegno di legge: non pervenuto.Parla il comico di come fare in italia la flexsecurity che garantisce quel sistema?No parole di nuove sull'etere.
ovvio, con un salario minimo garantito la cassa integrazione smette di esistere


Mhà,Sembrerebbe a tutti gli effetti "certamente" presa dal sistema scandinavo solo per questo piuttosto che da zio peppone.Peccato che il comico non a capito che il disegno di legge parte dall'utopia,gli svedesi prima hanno posto in essere le stesse condizioni di realizzabilità,ma anche qui parole all'etere.
senti ma hai litigato con la tastiera?
ad ogni modo ti linko questo:
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:31992H0441:IT:HTML
ha più di 20 anni. e rimaniamo noi assieme a qualche paese del calibro di grecia e romania a essere ancora là.

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum