Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mar 10 Mar - 18:55

Ma prendiamone un'altra... la prima per non fare "preferenze" particolari: aumentare "la misura del prelievo erariale unico attualmente applicato sui giochi ed eventuali addizionali, nonché la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita al fine di conseguire un maggior gettito, a decorrere dall’anno 2015, non inferiore a 600 milioni di euro".
Solo 600 milioni? e perché non 1.200 o 6.000 ?
E cristosanto così è troppo facile!
Qualsiasi imbecille dovrebbe capire che "qualcosa" non torna...
Un simile provvedimento serve semmai a scoraggiare il gioco, a "tutelare" gli affetti da ludopatia, ma farà inevitabilmente diminuire e non aumentare il gettito.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Mar 10 Mar - 19:11

Scusatemi:La parte delle coperture e ultra super incasinata,tolti i punti gia citati che sembrano chiari (e la solita di super concatenazioni di rimandi,ovvio come se uno dovesse conoscere come vanno le cose dal 1965):



Non so se ho capito
Ma se tassi sui 2.000000 allo 0,75 stai dicendo che tassando  le piccole medie imprese (secondo non è che se tassi sull'azienda e se di contrario tassi sulla persona giuridica che la gestisce cambia molto) nè aiuti l'assunzione,il che toglie il presupposto di assumere ulteriormente persone per pari contributo di 720 euro,salvo proprio chi sta iniziando.Non ho capito in che senso sono "escluse le societa quotate e le assicurazioni," essendoci un giungla di rimandi a leggi che non conosco.

O se qualcuno l'ha capito meglio me ( e non l'ho capito io) me lo spieghi,a me mi sembra che proprio non agevoli per niente le assunzioni:wall2:

Aspetta con 17.000,000 di euro copri che cosa?Dando 720 al mese al singolo,insomma non possono dire il totale della manovra è di:TOTALE presi da e elenchi i parziali,voce per voce.

Non presi da:la legge che rimanda a x che rimanda a z che rimanda  a vattelapesca.


Ultima modifica di Sun Tzu il Mar 10 Mar - 19:57, modificato 2 volte

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Mar 10 Mar - 19:12

A contributo "pieno" (9.360 euro) coprono ipoteticamente 1.812.072 cittadini "single"... tralasciando le spese di "gestione" di tutto l'apparato e i relativi "attriti", "dispersioni", ecc.

Come non detto

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mar 10 Mar - 19:27

I "rimandi" in un testo di legge sono inevitabili... però nulla vieterebbe di aggiungere delle note e/o dei collegamenti ipertestuali al fine di renderli più comprensibili.
Ma dato che gli onorevoli non sono avvezzi a leggere le leggi che propongono e votano, credo proprio che neanche sentano il bisogno di queste note.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Rasputin il Mar 10 Mar - 19:31

paolo1951 ha scritto:
Rasputin ha scritto:... Appunto. Allora io sono del parere che la retorica politicopropagandistica non ha nulla a che vedere con una proposta di legge, che è - o dovrebbe essere - un documento tecnico-legale, secondo te quante pagine rimarrebbero togliendola?
Mah... come dicevo potrebbero rimanere anche 60, ma utilizzate in modo ben diverso!
Oppure il "meglio" sarebbe semplificare tutto cambiando proprio mentalità, per esempio il concetto di "nucleo familiare" che è impossibile definire in modo decente, sarebbe opportuno abolirlo... ognuno conti solo per sé. Ma anche qui mi fermo perché ci vorrebbe un 3D ad hoc sull'argomento.

La penso diversamente. Deve essere fruibile e comprensibile, anche a prescindere dal livello di deficienza di chi la legge

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mar 10 Mar - 19:35

Sun Tzu ha scritto:...
Non so se ho capito
Ma se tassi sui 2.000000 allo 0,75 stai dicendo che tassando  le piccole medie imprese (secondo non è che se tassi sull'azienda e se di contrario tassi sulla persona giuridica che la gestisce cambia molto),il che toglie il presupposto di assumere ulteriormente persone...
...
O se qualcuno l'ha capito meglio me ( e non l'ho capito io) me lo spieghi,a me mi sembra che proprio non agevoli per niente le assunzioni:wall2:
La parte sulla patrimoniale credo sia meglio lasciarla perdere... diciamo solo che è materia così complessa che solo la folle stupidità di un grillino può ritenere possibile disciplinarla in un comma di un articolo di legge!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Mar 10 Mar - 19:38

paolo1951 ha scritto:I "rimandi" in un testo di legge sono inevitabili... però nulla vieterebbe di aggiungere delle note e/o dei collegamenti ipertestuali al fine di renderli più comprensibili.
Ma dato che gli onorevoli non sono avvezzi a leggere le leggi che propongono e votano, credo proprio che neanche sentano il bisogno di queste note.

Si lo so che fanno i rimandi, ma appunto quando mettono quella parte come fa uno a capire questo:

Al posto della legge 1965 (non ero manco nato) perchè c'è la legge del x che va a z che rimanda poi a altre due leggi O e C.

Della serie già cosi mi sembra una fregatura,a prescindere da qualunque legge sarebbe utile almeno a mettere il trafilato intorno a quello che stai comabiando. boxed

Per esempio sui 3500 euro in luogo a questo sembra un limitativo cioè precepisci 3500 in luogo a che cosa?:

L'indennità spettante ai membri del Parlamento a norma dell'art. 69 della Costituzione per garantire il libero svolgimento del mandato è regolata dalla presente legge ed è costituita da quote mensili comprensive anche del rimborso di spese di segreteria e di rappresentanza. Gli Uffici di Presidenza delle due Camere determinano l'ammontare di dette quote in misura tale che non superino il dodicesimo del trattamento complessivo massimo annuo lordo dei magistrati con funzioni di presidente di Sezione della Corte di cassazione ed equiparate.



Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mar 10 Mar - 19:45

... ma se qualcuno fosse invece interessato alla "patrimoniale" io proporrei allora di aprire un 3d specifico.

Circa invece l'altra questione posta da Sun Tzu: credo che basti dire che è il solito tema grillino della riduzione degli stipendi dei parlamentari. Si può saltare anche questa parte... tanto è solo propaganda, al lato pratico sappiamo tutti che nessuno vota la riduzione del proprio stipendio.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Mar 10 Mar - 19:52

paolo1951 ha scritto:... ma se qualcuno fosse invece interessato alla "patrimoniale" io proporrei allora di aprire un 3d specifico.

Circa invece l'altra questione posta da Sun Tzu: credo che basti dire che è il solito tema grillino della riduzione degli stipendi dei parlamentari. Si può saltare anche questa parte... tanto è solo propaganda, al lato pratico sappiamo tutti che nessuno vota la riduzione del proprio stipendio.

quoto..  infatti sembra proprio più facile trovare la teira in orbita su Plutone e la caffetiera su marte mgreen

Per inciso non sarebbero gli stipendi ma le "indennità del soggiorno a roma." ahahahahahah

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mar 10 Mar - 20:21

[quote="Sun Tzu"]
paolo1951 ha scritto:... Per inciso non sarebbero gli stipendi ma le "indennità del soggiorno a roma." ahahahahahah
OK ma è solo un espediente formale, se le consideri "diarie" non vengono tassate.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 11 Mar - 10:15

paolo1951 ha scritto:
Sun Tzu ha scritto:
paolo1951 ha scritto:... Per inciso non sarebbero gli stipendi ma le "indennità del soggiorno a roma." ahahahahahah
OK ma è solo un espediente formale, se le consideri "diarie" non vengono tassate.

Appunto che affidabilità puo avere l'intero proggetto se non è chiaro e non si sa nemmeno se è realizzabile,ma poi si sa che usare l'ambiguità delle parole serve perchè poi puoi farci l'interpretazione che vuoi.

Ma poi,verremmo proprio al punto che qua come dici tu è necessario avere proprio un cambio di mentalità su un'infinità di punti.

Perchè un cittadino deve diventare un avvocato per sapere quello che stai non stai facendo?E corretto?E l'n modo per pensare che tutti i cittadini sono deficenti?Anzi a me danno l'impressione che non sanno nemmeno quello che vogliono fare,di solito uno che sa quello che vuole fare spiega come la sua idea sia fattibile immediatamente.

Ma ovviamente nel caso del M5S contesta il populismo con il populismo.

Non è nemmeno poi il fatto di quanto prende un parlamentare,a mio avviso,se uno sapesse realizzare anche perfettamente progetti nel concreto e quindi verificabili sul campo reale da tutti,non mi porrei problemi su quanto prende.Anzi tra dare 3500 euro a uno che so che riesce a sviluppare concretamente e fattibilmente le sue idee fino ad arrivare a un miglioramento della società rispetto a uno che mi chiede di meno ma che tanto non sa fare niente perchè non è competente e va solo avanti a colpi di retorica politica,cavilli burocratici,discussioni salottistico televisive, fino a quando le persone non si stancheranno irrimediabilmente,preferisco dare i 3500 euro.

Parimenti è proprio senza senso che qualcuno si faccia scrivere quello che deve fare da altri,a quel punto non dico di darli di meno,ma perchè pagarlo proprio?

Il punto è che qua la politica moderna italiana marcia a promesse non a fatti.Inutile far promesse che sono logicamente matematicamente impossibili da mantenere.




Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Justine il Mer 11 Mar - 10:22

Da notare che sul blog di G. qualcuno addirittura li chiama "compagni"
Non so se cagarmi addosso dal ridere o altro

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 10:59

Sun Tzu ha scritto:...
Perchè un cittadino deve diventare un avvocato per sapere quello che stai non stai facendo?E corretto?E l'n modo per pensare che tutti i cittadini sono deficenti?Anzi a me danno l'impressione che non sanno nemmeno quello che vogliono fare,di solito uno che sa quello che vuole fare spiega come la sua idea sia fattibile immediatamente.
...
Il punto è che qua la politica moderna italiana marcia a promesse non a fatti.Inutile far promesse che sono logicamente matematicamente impossibili da mantenere.
Non volevo andare sui discorsi "generali", però ... ora non so resistere alla tentazione.
Dunque, secondo me, buona parte ... anzi la maggior parte dei cittadini, senza essere deficiente, non è nemmeno intelligente!!!
I politici fanno schifo perché i cittadini scelgono appunto questo tipo di politici... cioè il tipo di politico che "marcia a promesse", e ancora i cittadini non stanno a vedere se la promessa è "realizzabile", ma solo se "piace", se farebbe comodo che fosse realizzata.

Succede la stessa cosa della religione, i preti ci promettono la vita eterna, la resurrezione dalla morte... e nessuno si domanda se la cosa può essere vera, pensiamo solo che sarebbe una bella cosa e quindi ci crediamo...

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 11:17

Ma tornando al dunque, lasciando perdere la questione della sua realizzabilità, questo progetto di legge vi sembra una "cosa buona"?
Siete sicuri che sia un bene dare 9.360 euro netti a chi non fa un cazzo?
Tenete anche presente che 9.360 euro netti corrispondono grosso allo stipendio netto di un dipendente che costa al datore di lavoro il doppio cioè circa 18.000 euro.
Questo significa che chi produce per un valore di 18.000 guadagnerà tanto come chi non produce nulla!
Un lavoratore autonomo, che utilizzi il nuovo sistema fiscale agevolato dei "contribuenti minimi", per avere un reddito netto di 9.360, dovendo pagare circa 4.000 euro di tasse, dovrà guadagnarsene più di 13.000 e considerando almeno un altro 20% (molto ottimistico) di spese e costi vari, dovrà fatturare cioè svolgere prestazioni del valore di 15/16.000 euro.

A questo punto chi mai sarà così scemo da cercarsi un lavoro!!!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 11:24

Altra considerazione pratica... oggi si parla molto di "rom" che hanno macchine di lusso ma risultano nulla tenenti al fisco, e il bello è che lo sono davvero ... perché provenendo il loro reddito da attività illecite non può costituire un imponibile fiscale!
Ebbene a molti di costoro (visto che non pochi sono cittadini italiani) dovremmo pagare lo stipendio di cittadinanza... almeno per tutto il tempo che non sono ospiti delle patrie galere (vedi art. 4 comma 2).

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da Sun Tzu il Mer 11 Mar - 11:57

paolo1951 ha scritto:
Sun Tzu ha scritto:...
Perchè un cittadino deve diventare un avvocato per sapere quello che stai non stai facendo?E corretto?E l'n modo per pensare che tutti i cittadini sono deficenti?Anzi a me danno l'impressione che non sanno nemmeno quello che vogliono fare,di solito uno che sa quello che vuole fare spiega come la sua idea sia fattibile immediatamente.
...
Il punto è che qua la politica moderna italiana marcia a promesse non a fatti.Inutile far promesse che sono logicamente matematicamente impossibili da mantenere.
Non volevo andare sui discorsi "generali", però ... ora non so resistere alla tentazione.
Dunque, secondo me, buona parte ... anzi la maggior parte dei cittadini, senza essere deficiente, non è nemmeno intelligente!!!
I politici fanno schifo perché i cittadini scelgono appunto questo tipo di politici... cioè il tipo di politico che "marcia a promesse", e ancora i cittadini non stanno a vedere se la promessa è "realizzabile", ma solo se "piace", se farebbe comodo che fosse realizzata.

Succede la stessa cosa della religione, i preti ci promettono la vita eterna, la resurrezione dalla morte... e nessuno si domanda se la cosa può essere vera, pensiamo solo che sarebbe una bella cosa e quindi ci crediamo...

Si devo amettere che lo faceva anche io prima di incontrare il mio professore di filosofia a liceo,si dovrebbe partire dalle scuole per far capire pian piano come si distingue un discorso buttato a caso da un discorso che invece ha presupposti di realizzabilità.Io trovai un utile supporto nella logica e riscontrai che almeno il 90% dei discorsi politici mancano proprio di ragione,dove vuole andare in fondo una persona che fa ragionamenti che sono già contradditori del suo pensiero? :

http://web.unitn.it/files/download/24861/claudiotugnolischedasullefallacie.pdf

E allora cosi si trova se il politico anzitutto non sta ragionando su quello che effetivamente serve alla società che lo ha eletto,d'altra parte anche le persone che lo eleggono devono capire se si limita proprio a fare "spot" non a fare "ragionamenti",è necessario che lo controllino.Cioè non partono nemmeno dal basilare terra a terra:

Anzitutto penso che uno debba fissarsi un obiettivo,tutti ragionamenti che fa non devono essere campati nell'etere,ma devono conoscere esattamente come funzionano gli eventi nel reale non per come piacerebbero a me,ma indipendentemente da quello che piace o non piace,certo se stai solo nel mondo della tv e molto difficile che te ne renderai conto,nè più nemmeno come la conoscenza teoretica puo fallire alla prova dei fatti del mondo.

Obiettivo :Devo trovare un modo per aumentare l'occupazione.Porsi i problemi che comportano la realizzabilità dell'obiettivo.
Tempo:qual'è il tempo necessario per poter realizzare l'obiettivo concretamente?
Come:come  lo realizzo?
Se do 720 euro sto risolvendo il problema?A mio avviso no,perchè devo agire su tutte le infrstruture economiche industriali.Perchè se non ci sono aziende per le quali si assume o attività imprenditoriali diventa possibile dare 720 euro ad vitam,per quanto tempo posso darglieli?In eterno?Non è utopico pensare che una persona puo mantenersi tutta la vita con la disocupazione in aumento,le aziende che chiudono, e quindi con sempre più persone che potranno pagare sempre meno tasse per le quegli stessi 720 ?
Perchè anche ponendo che quella persona cercherà lavoro,dove lo trova se le aziende non assumono oltre il loro limite di produttività?

Se quel come non è fattibile allora devo raggiungere l'obiettivo passando solo da ciò che è fattibile.

Aumentare l'occupazione significa mettere in condizioni le aziende di espandersi,e di mettere a disposizioni incentvi per chi è pronto a intraprendere un'attività imprenditoriale.L'imprenditore deve essere incoraggiato a produrre,ovviamente anche con delle regole a lui chiare ,ma che rispettino anche i diritti umani.Si deve altresi privelegiare gli imprenditori onesti da quelli disonesti,ancora meglio sarebbe lasciar fare al mercato,invece al contrario non solo non si lascia fare al mercato,ma addiritura si incentivano gli imprenditori delle mafie.

Ora tutti non solo il politico devono contribuire con le loro idee,è un errore pensare al culto dell'eroe che fa tutto da solo e ti salverà,se la società diviene nichilista,non rispetta le regole,se ne frega...e qua si ritorna al punto che dici tu,non è pensibile pensare la colletività garantita dal singolo politico come se fosse il Ra che fa miracoli nella promessa,ma la colletività che collabora reciprocamente.Che poi dico non è masochistico pensare che i discorsi politici siano piacevoli,non è sufficente il danno che provocano per renderli spiacevoli?

Quindi il fonte del problema è:

Che obiettiva ha?
Quanto tempo serve per realizzarli?
Quali sono i metodi per realizzarli?
Come funziona la società in cui mi trovo,che regole ha fisse o variabile?
Quali sono le risorse che ho a disposizione e da dove vengono?Quante me ne servono per il conseguimento del fine?

No niente di tutto questo:

Andiamo nei salotti a battagliare con le parole e a dir il niente dall'alba al tramonto,anzi non dir nulla ma dir troppo senza po infondo saper far nulla.

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Mer 11 Mar - 13:46

paolo1951 ha scritto:Ma tornando al dunque, lasciando perdere la questione della sua realizzabilità, questo progetto di legge vi sembra una "cosa buona"?
Siete sicuri che sia un bene dare 9.360 euro netti a chi non fa un cazzo?
Tenete anche presente che 9.360 euro netti corrispondono grosso allo stipendio netto di un dipendente che costa al datore di lavoro il doppio cioè circa 18.000 euro.
Questo significa che chi produce per un valore di 18.000 guadagnerà tanto come chi non produce nulla!
Un lavoratore autonomo, che utilizzi il nuovo sistema fiscale agevolato dei "contribuenti minimi", per avere un reddito netto di 9.360, dovendo pagare circa 4.000 euro di tasse, dovrà guadagnarsene più di 13.000 e considerando almeno un altro 20% (molto ottimistico) di spese e costi vari, dovrà fatturare cioè svolgere prestazioni del valore di 15/16.000 euro.

A questo punto chi mai sarà così scemo da cercarsi un lavoro!!!

(faccina boh, che non riesco a mettere dal cell)
tutti, visto che se non lo fanno vengono meno i requisiti per avere il reddito di cittadinanza.
in pratica è una specie di cassa integrazione estesa, mica una vera pensione di italianità.
riguardo la 1 parte, posso anche essere d accordo, o meglio, considerare accettabile il punto di vista. ma appunto, anche se si chiama reddito, è in realtà un ammortizzatore sociale... il "reddito" allo studente che abbia i requisiti, ad ex, in alcuni paesi scandinavi non è nè propagandistico nè idilliaco ma un fatto che funziona benissimo da decenni.
il problema della copertura economica non è un vero problema nè qui nè là, ma al solito il problema vero è quello della ridistribuzione del cash, che qui tende sempre di più verso il terzo più che verso il primomondismo...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da primaverino il Mer 11 Mar - 14:53

jessica ha scritto:
paolo1951 ha scritto:
A questo punto chi mai sarà così scemo da cercarsi un lavoro!!!

(faccina boh, che non riesco a mettere dal cell)
tutti, visto che se non lo fanno vengono meno i requisiti per avere il reddito di cittadinanza.
in pratica è una specie di cassa integrazione estesa, mica una vera pensione di italianità.
riguardo la 1 parte, posso anche essere d accordo, o meglio, considerare accettabile il punto di vista. ma appunto, anche se si chiama reddito, è in realtà un ammortizzatore sociale... il "reddito" allo studente che abbia i requisiti, ad ex, in alcuni paesi scandinavi non è nè propagandistico nè idilliaco ma un fatto che funziona benissimo da decenni.

Noto comunque che l'idea di abbassare il costo del lavoro per favorire emersione del nero e (forse) nuove assunzioni non viene nemmeno presa in considerazione.
In questo momento caricare l'Inps di nuovi aggravi mi pare velleitario, per non parlare del coinvolgimento di tutti gli Enti di cui ho letto, per la cui "coordinazione" serve un lavoro immane (in uno Stato dove l'Agenzia delle Entrate mi ha chiesto come diavolo abbia fatto ad investire un cifrone per l'anticipo dell'acquisto del mio immobile e della quota del mio ex-socio pur "dichiarando" una miseria... Manco sapevano che avevo ereditato... E qui si parla di fare agire di concerto praticamente quasi tutta la PA... Non so se devo ridere o piangere).
Relativamente alle c.d. coperture finanziarie mi pare che in alcuni casi si rasenti l'utopia (tipo la revisione del perverso meccanismo dell'Ottopermille).
Due parole infine sui "nordici" in generale.
a) qualcuno sa comparare lo stato di "salute" (leggi: conto economico) dell'Inps italica e del suo omologo swedish?
b) quei Paesi ove lo stato sociale è "forte" sono abitati da gente che (detto con ingenua brutalità) "ci crede".
In altre parole se vai al bar e dici che sei "in disoccupazione" devi poi subito (arrossendo) precisare che ti stai sbattendo come pochi per trovare una sistemazione "degna".
Da noi ti fanno i complimenti, perché nel contempo fai i lavoretti "in nero".
A questo proposito dispongo di un'aneddotica notevole a partire da quel tale (un probo e onesto lavoratore dipendente che paga TUTTE le tasse) che venne da me tempo addietro a pietire un lavoro qualsiasi purché onesto (si vede che ho la faccia da mafioso...) al quale proposi un anno di contratto full-time in qualità di barista-cameriere, dato che l'aveva fatto a suo tempo per anni durante i week-end (in nero, ça va sans dire); mi rispose che non poteva accettare perché aveva ancora otto mesi di CIG-strao...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 15:05

jessica ha scritto:
paolo1951 ha scritto:...
A questo punto chi mai sarà così scemo da cercarsi un lavoro!!!

(faccina boh, che non riesco a mettere dal cell) ...

... ti aiuto io  moon
jessica ha scritto:tutti, visto che se non lo fanno vengono meno i requisiti per avere il reddito di cittadinanza.
in pratica è una specie di cassa integrazione estesa, mica una vera pensione di italianità.
...
Allora su gentile richiesta di jessima rimando gli ascoltatori pigri alla lettura degli arti. 11 e 12 della proposta di legge.
Qui troveranno che jessica ha proprio ragione non si tratta di reddito di cittadinanza ma di "pensione di italianità".
Si potrebbe anche scrivere un manuale su "Come NON trovare lavoro con gli articoli 11 e 12... e quindi fruire sine die del reddito di cittadinanza".
Articolo 11
1. "fornire disponibilità al lavoro presso i centri per l'impiego... " tanto i centri per l'impiego non trovano lavoro per nessuno.
2. "sottoporsi a colloquio di orientamento... " così daremo un lavoro agli "psicologi" che ti sottopongono a colloquio.
3. "accettare espressamente di essere avviato ad un progetto individuale..." vedi punti 1 e 2.
4. "seguire il percorso di bilancio delle competenze... nonché redigere, con l'operatore addetto [e retribuito]... "  qui ti copio hihihihih
5. "svolgere con continuità un'azione di ricerca attiva del lavoro ... L'azione documentata di ricerca attiva del lavoro non può essere inferiore a due ore giornaliere" ... hysterical
6. "recarsi almeno due volte al mese presso il centro per l'impiego"
7. "accettare espressamente di essere avviato ai corsi di formazione..."
8. "sostenere i colloqui psico-attitudinali ..."
9. "confessarsi almeno una volta all'anno e comunicarsi almeno a Pasqua...."

hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical

Dimenticavo articolo 12 !!!
1. fare tranquillamente tutto quanto prescritto all'articolo 11, tanto non rischiate assolutamente di trovar lavoro
2. non sostenere "più di tre colloqui di selezione con palese volontà di ottenere esisto negativo...", quindi al quarto fate finta che vi interessi un pochino lavorare!!!
3. non rifiutare "più di tre proposte di impiego ritenute congrue..." va beh almeno una delle tre sarà di sicuro NON CONGRUA.
4. non recedere "senza giusta causa dal contratto di lavoro, per DUE VOLTE NEL CORSO DELL'ANNO SOLARE"
....  hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical hysterical
Basta jessica tu vuoi la mia morte!

Perché davvero non credo che tu sia così idiota da prendere per buone queste stronzate.
Certo uno così il lavoro lo può trovare solo come statale.... quindi o lo manteniamo con il reddito di cittadinanza a vita oppure gli diamo un posto a tempo indeterminato nello stato, sempre naturalmente a non fare un cazzo.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da primaverino il Mer 11 Mar - 15:24

paolo1951 ha scritto:
Allora su gentile richiesta di jessima rimando gli ascoltatori pigri alla lettura degli arti. 11 e 12 della proposta di legge.
Qui troveranno che jessica ha proprio ragione non si tratta di reddito di cittadinanza ma di "pensione di italianità".
Si potrebbe anche scrivere un manuale su "Come NON trovare lavoro con gli articoli 11 e 12... e quindi fruire sine die del reddito di cittadinanza".

In effetti se basta un "certificato di buon proposito" le cose andranno (andrebbero perché scommetto tutti i debiti che ho contro una "pelle d'anguria" che la legge non passerà) proprio così...
Ultimamente, ad esempio, ho ricevuto diversi curricula di gente che si propone in qualità di cameriere/a o aiuto cucina avendo fatto per tutta la vita l'impiegato, l'operaio, il giardiniere, la stagista (qualsiasi cosa significhi) l'estetista, il magazziniere o il contabile...

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 15:31

Vorrei fare ancora una precisazione a jessica.
Io considero soggettivamente coloro che propongono queste leggi (tipo appunto questa sul "reddito di cittadinanza") dei farabutti, dei disonesti, dei ladri, dei parassiti, degli imbroglioni, ... e in più degli ipocriti.
Ma non ce l'ho con loro per questo, ce l'ho perché sono oggettivamente anche degli stupidi che stanno portando l'Italia alla rovina ed è da stupidi far naufragare la nave su cui si è imbarcati.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 15:36

primaverino ha scritto:...

In effetti se basta un "certificato di buon proposito" le cose andranno (andrebbero perché scommetto tutti i debiti che ho contro una "pelle d'anguria" che la legge non passerà) proprio così...
Sei un inguaribile ottimista!
La legge potrebbe passare.... certo non si potrà erogare lo stipendio di cittadinanza a 9 milioni di persone come "promesso", ma purtroppo qualcosa vedrai che passerà.
Ormai la parola d'ordine è: "... dopo di noi, il Diluvio" (attribuita a Madame de Pompadour e rivolta al re Luigi XV)

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Mer 11 Mar - 16:48

primaverino ha scritto:
Noto comunque che l'idea di abbassare il costo del lavoro per favorire emersione del nero e (forse) nuove assunzioni non viene nemmeno presa in considerazione.
In questo momento caricare l'Inps di nuovi aggravi mi pare velleitario, per non parlare del coinvolgimento di tutti gli Enti di cui ho letto, per la cui "coordinazione" serve un lavoro immane (in uno Stato dove l'Agenzia delle Entrate mi ha chiesto come diavolo abbia fatto ad investire un cifrone per l'anticipo dell'acquisto del mio immobile e della quota del mio ex-socio pur "dichiarando" una miseria... Manco sapevano che avevo ereditato... E qui si parla di fare agire di concerto praticamente quasi tutta la PA... Non so se devo ridere o piangere).
Relativamente alle c.d. coperture finanziarie mi pare che in alcuni casi si rasenti l'utopia (tipo la revisione del perverso meccanismo dell'Ottopermille).
Due parole infine sui "nordici" in generale.
a) qualcuno sa comparare lo stato di "salute" (leggi: conto economico) dell'Inps italica e del suo omologo swedish?
b) quei Paesi ove lo stato sociale è "forte" sono abitati da gente che (detto con ingenua brutalità) "ci crede".
In altre parole se vai al bar e dici che sei "in disoccupazione" devi poi subito (arrossendo) precisare che ti stai sbattendo come pochi per trovare una sistemazione "degna".
Da noi ti fanno i complimenti, perché nel contempo fai i lavoretti "in nero".
A questo proposito dispongo di un'aneddotica notevole a partire da quel tale (un probo e onesto lavoratore dipendente che paga TUTTE le tasse) che venne da me tempo addietro a pietire un lavoro qualsiasi purché onesto (si vede che ho la faccia da mafioso...) al quale proposi un anno di contratto full-time in qualità di barista-cameriere, dato che l'aveva fatto a suo tempo per anni durante i week-end (in nero, ça va sans dire); mi rispose che non poteva accettare perché aveva ancora otto mesi di CIG-strao...
che sia piuttosto utopico calare una roba del genere oggi con questo paese era abbastanza evidente, quasi quanto che fosse l'ennesimo 3d preso a pretesto dal nostro p51 per spalare le sue solite minchiate derivanti dalla fede luttwakkiana nel libero mercato. cose tra l'altro su cui discutere con p51 è come discutere col raspa di paul potts... i dati confermano quello che dice, e se gli mostri che non è così, è la mafia comunista che possiede l'informazione ma invece le cose stanno come dice, e se gli mostri che non è scritto su repubblica ma sono i dati, è perchè sono artatamente manipolati da chi vuole tenersi il posto di lavoro, e se sono uguali a quelli degli altri paesi europei, le mosche mangiano merda, e gliel'ha detto suo cuggino che con le leggi vere ci lavora e sa che le ricerche sul pil giordano sono commissionate dalla gioventù hitleriana...


che l'idea sia di per sè utopica, è altra cosa. anzi, purtroppo per p51 le cose non stanno così, semplicemente perchè modalità simili a queste esistono in metà europa, e mi risulta che (dove più - scandinavia, dove meno -uk) funzionino.
ora, la sfiducia nell'applicabilità di questo tipo di leggi oggi e qui potrei anche accettarla, ma è l'alternativa che proprio mi fa rotolare le palle al centro del pianeta...
quando vedo i discorsi salviniani dei redditi di cittadinanza ai rom, ok, potrei anche capirli, ma poi cosa leggo?
o considero soggettivamente coloro che propongono queste leggi (tipo appunto questa sul "reddito di cittadinanza") dei farabutti, dei disonesti, dei ladri, dei parassiti, degli imbroglioni, ... e in più degli ipocriti.
Dunque, secondo me, buona parte ... anzi la maggior parte dei cittadini, senza essere deficiente, non è nemmeno intelligente!!!
I politici fanno schifo perché i cittadini scelgono appunto questo tipo di politici... cioè il tipo di politico che "marcia a promesse", e ancora i cittadini non stanno a vedere se la promessa è "realizzabile", ma solo se "piace", se farebbe comodo che fosse realizzata.
detto da uno che ha votato BERLUSCONI ahahahahahah ahahahahahah ahahahahahah

ma occhio che non è finita...
Ma non ce l'ho con loro per questo, ce l'ho perché sono oggettivamente anche degli stupidi che stanno portando l'Italia alla rovina ed è da stupidi far naufragare la nave su cui si è imbarcati.
cioè il paese al suo stato attuale di indebitamento, corruzione sopra ogni paese europeo, evasione sopra ogni paese europeo, disparità quasi sopra ogni paese europeo, proliferazione di inutili leggi sopra ogni paese al mondo, ce l'avrebbero portato i grillini. mica quelli che lui vota, o i loro pardi e padrini dei quali va fiero di fotografarsi sulla tomba... ahahahahahah

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da paolo1951 il Mer 11 Mar - 17:03

Invece di vomitare scemenze alla Grillo, perché non provi a commentare l' "ottimo" progetto di legge che il M5S ha partorito?
Ti ho fatto vedere ad esempio gli art. 11 e 12, ti stanno bene così?
Forse speri di trovare un posto di lavoro come addetta ai "colloqui psico-attitudinali", "di orientamento", ai "corsi di formazione", per redigere il "bilancio delle competenze"...
Ok ti capisco, ma tu cerca anche di capire chi invece lavora e deve pagare con le tasse tutte queste minchiate!
Passi doverlo prendere nel culo... per legge, ma almeno lasciaci gridare!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reddito di cittadinanza - testo del disegno di legge

Messaggio Da jessica il Mer 11 Mar - 17:05

Forse speri di trovare un posto di lavoro come addetta ai "colloqui psico-attitudinali", "di orientamento", ai "corsi di formazione", per redigere il "bilancio delle competenze"...
addetta ai colloqui?
l'astrologa dovevo fare:


i dati confermano quello che dice, e se gli mostri che non è così, è la mafia comunista che possiede l'informazione ma invece le cose stanno come dice, e se gli mostri che non è scritto su repubblica ma sono i dati, è perchè sono artatamente manipolati da chi vuole tenersi il posto di lavoro, e se sono uguali a quelli degli altri paesi europei, le mosche mangiano merda, e gliel'ha detto suo cuggino che con le leggi vere ci lavora e sa che le ricerche sul pil giordano sono commissionate dalla gioventù hitleriana...

jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum