Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da paolo1951 il Ven 3 Apr - 17:28

Lo strano caso dei 47 mila posti spariti ...
http://www.lastampa.it/2015/04/03/cultura/opinioni/editoriali/lo-strano-caso-dei-mila-posti-spariti-h7CO2rcLgTsRixJIR8xdRJ/pagina.html

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da Sun Tzu il Sab 4 Apr - 11:42

Dunque a me:

Sto giocando al texas holdem al tavolo,a un giocatore,sono capitate le seguenti mani ripetute in sequenza su un tavolo di 7 giocatori:AA;QQ,JJ,AK (suited);AA;QQ;KK;KK,AK (suited)

Ok non sono affatto certo che non stia barando,la statistica cioè la probabilità (quindi l'induzione e l'abduzione) e solo fede dunque continuerò a giocarci tranquillamente a me invece non mi pare affatto il caso di continuare a giocare,lo stesso ragionamento viene fatto in maniera diversa da Hume,Russel,Popper,ma viene anche detto che:quando una cosa improbabile si verifica troppe volte allora è ragionevole dubitarne,proprio in virtù di un inferenza statistica.E quindi la statisca e si probabile,ma anche nel probabile c'è:il maggiormente probabile il minormente probabile (i cui valori tendono verso 0 o verso 1)

Ora se qualcuno bara nello stato usando i numeri o quelle che sono già in partenza false statistiche ad hoc,se le si dimostra fallaci significa che,a mio avviso,bara il politico non la statistica,o nè sbaglia i presupposti teorici ,cioè se compie paralogismi induttivi volontariamente o involontariamente allora il problema di fede è più sulla politica che sulla statistica.

Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da primaverino il Sab 4 Apr - 14:03

Il punto è che la lettura delle statistiche abbisogna di approfondimenti che non sempre vengono debitamente sviluppati in ambito di cronaca.
Ne derivano in massima parte i fraintendimenti più comuni in materia e ne consegue pertanto l'uso strumentale per fini politici.

Sostanzialmente Sun Tzu ha centrato il punto.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da primaverino il Sab 4 Apr - 14:35

Ancora ieri (su Féisbùc) ho chiacchierato a proposito del "dichiarato" di determinate fasce di lavoratori autonomi e blablabla...
Ho posto il semplice esempio (solito)
Ipotizziamo dieci ristoranti censiti come "ditta individuale" che registrino un utile di 100.000 euri ciascuno. (ovvero ben sopra la media del "dichiarato"*) dei propri dipendenti... Quindi dieci "onesti". (secondo il popolano sentor comune)
Non serve un genio per capire che complessivamente ottengono un imponibile di un milione...
Ora immaginiamo invece che gli stessi ristoranti abbiano 4 soci familiari a ruolo.
L'imponibile complessivo rimane lo stesso ma si "spalma" su 40 soggetti per cui il reddito pro-capite cala a 25.000 a cranio.
MMhhh... E parliamo di lordo... (qui il popolano comincia ad avere dubbi sull'onestà dei dichiaranti).
Ora ipotizziamo che la metà di questi locali sia stata transata/ceduta nel corso dell'anno ad altre famiglie di 4 persone composte da soci/familiari...
Il totale fa sempre 1 milione ma si "spalma" su 60 soggetti, ovvero cala da 25.000 a 16.666,67 euro a cranio. (e qui il popolano "si rende conto" dell'assoluta disonestà dei ristoratori...).
Facciamo poi il caso che (causa crisi) uno di questi dieci locali chiuda per sempre...
Rimangono 56 soggetti a "spartirsi" 900.000 euri di imponibile (e la media cala ulteriormente a 16.071,42 di "dichiarato" a testa, facendo arrossire di rabbia il lettore del dato statistico).
Ma poi (siccome c'è la liberalizzazione delle licenze) ne aprono altri 4 che però per il primo anno non pagano un tubo e magari sono pure soggetti ad un notevole ammortamento iniziale...
Si appalesano altri 16 soggetti (4 nuovi contribuenti autonomi per locale) mentre l'imponibile totale resta 900.000 che però fa "una media" di 12.500 euro lordi pro-capite (e qui il popolano "insorge" indignato e reclama la testa dei laidi evasori perché è chiaro che rubano...).
Conclusione: la statistica non mente, solo che se viene buttata lì alla carlona (ovvero senza spiegazioni di merito) rischia di inoculare idee sballate nella testa del lettore.

*) Il "dichiarato" è a sua volta un termine fuorviante perché fa credere che uno arriva al giorno prima delle denuncia dei redditi e "decide" di sparare una cifra a muzzo e così sia...
Non è l'unico concetto sballato dato in pasto all'opinione pubblica più ignorante e strumentalizzata del mondo...
Basta tentare di far capire il concetto di deducibilità fiscale a chi non ne ha nemmeno la più pallida idea... mgreen
(ma questa è un'altra storia)

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da paolo1951 il Sab 4 Apr - 14:49

Infatti anziché fare statistiche su quanto artigiani e commercianti dichiarano si dovrebbe farle su quanto pagano... Che spesso è la stessa cifra!

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da primaverino il Sab 4 Apr - 15:00

paolo1951 ha scritto:Infatti anziché fare statistiche su quanto artigiani e commercianti dichiarano si dovrebbe farle su quanto pagano... Che spesso è la stessa cifra!

Certo... Ma è difficile da far comprendere in un Paese dove le semplici basi della fiscalità sono dibattute da chiunque abbia facoltà di favella ma nessuna competenza nel merito...
E purtroppo l'utilizzo strumentale della statistica in combinato disposto con quanto già detto, genera una sorta di "miscela infiammabile" che fa perdere il lume della ragione agli ignoranti (e incolpevoli) lettori.

primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4750
Età : 52
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dedicato a chi ha Fede nella Statistica

Messaggio Da paolo1951 il Sab 4 Apr - 16:40

Ci saranno anche "ignoranti (e incolpevoli) lettori", ma di sicuro ci sono "scrittori" meno incolpevoli... che le statistiche siano spesso truccate ad arte non mi sembra un'ipotesi da scartare sdegnosamente... come fa qualcuno.

paolo1951
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 5278
Età : 65
Località : Ovada (AL)
Occupazione/Hobby : imprenditore/viaggi, storia, filosofia, subacquea, fotografia
SCALA DI DAWKINS :
60 / 7060 / 70

Data d'iscrizione : 09.12.08

http://www.benazzo.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum