Le scie chimiche sono una realtà

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Mer 29 Apr - 6:33

Zona invisibile per raccogliere thread come questi... Uhm
Immagino abbia un nominativo del tipo "cesso degli utenti" o cose simili :D

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Rasputin il Mer 29 Apr - 9:22

Justine ha scritto:Zona invisibile per raccogliere thread come questi... Uhm
Immagino abbia un nominativo del tipo "cesso degli utenti" o cose simili :D

nono, è un semplice cestino di winzozziana memoria

nemmeno è un segreto

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Hara2 il Mer 29 Apr - 20:21

Complotto dei complottari
avatar
Hara2
-----------
-----------

Numero di messaggi : 1763
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 10.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Mer 29 Apr - 20:26

Quando parla di "realtà alternativa fallace che fa andare fuori strada facendo perdere tempo" mi ricorda l'ultima versione di Temple Run

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Minsky il Gio 14 Mag - 21:25

jessica ha scritto:
Minsky ha scritto:Io non dormo, se non sto qui a pistolare è perché sono in montagna oppure (più raramente) sono impegnato con il lavoro.
sono felice per te, almeno nel primo caso. di sicuro si tratta di attività più salutari che pistolare... riguardo al punto due, sbagli. non è neccessario rinunciare a niente. e, anche se lo fosse, chi ha detto che la "razionalità" sia l'unico metodo di discriminare le credenze? anzi, nella stragrande maggioranza delle persone e per la stragrande maggioranza dei casi, quel metodo non viene affatto usato. eppure non è che tutti credano a tutto.
riguardo la prova dell'invalidità della tua dimostrazione, sbagli ancora. l'ho fatto eccome, e più di una volta. anzi lo fai tu stesso proprio in queste righe quando parli di "in linea di prncipio". se il teorema di minsky prevede che dati due numeri x e y la loro somma sia sempre uguale al loro prodotto, mi basta mostrarti che 3+2 fa 5 mentre 3x2 fa 6 per chiuderla là. ed è quello che accade col tuo teorema (che, detto tra noi, non posso credere tu ritenga deavvero un teorema e che tu creda davvero al suo contenuto, ma vabbè, stiamo a scherzà e scherziamo...)
Niente affatto. C'è poco da scherzare, davvero.

Ma andiamo con ordine.

Io non ho detto che la razionalità sia l'unico metodo di discriminare le credenze. Io ho detto al contrario che non esiste un metodo per discriminare le credenze. Un tale ipotetico metodo non lo possiedono i credenti, ma neppure i non credenti. Le credenze non sono discriminabili, in linea di principio. Questo ho scritto.

Poiché ho già fornito ampie e rigorose dimostrazioni della mia tesi, appunto, in linea di principio, che significa con argomenti logici e razionali, non mi resta che dare qualche esempio pratico di come la cosa agisca nella realtà concreta e quotidiana.

Ti ricorderai sicuramente di Jillo, un utente che ha frequentato il forum per un lungo periodo. Jillo si è professato credente cattolico, rigorosamente ligio alla dottrina della chiesa salvo qualche piccolo dettaglio. Per esempio, lui credeva a Gesù risorto, ma non alla Madonna assunta in cielo. Come vedi l'esempio che ho fatto sopra non è scaturito da una mia fantasia: ho citato un caso vero. Jillo non è stato in grado di rendere conto del perché Gesù sì e la Madonna no. Esattamente come Nadine, più recentemente, si è dimostrata incapace di spiegare perché crede fermamente che la sindone sia stata impressa da un raggio laser, ma non vuole credere che la stessa sindone sia stata creata da Gesù in un momento successivo, magari nel medioevo. Nadine implicitamente pone dei limiti all'onnipotenza divina, violando un "assioma" basilare della sua credenza, ma non sa spiegare perché. E bisogna concederle clemenza, in quanto non può spiegarlo: la spiegazione non esiste, in linea di principio, cioè assolutamente. Questo vuol dire "in linea di principio". Puoi inventarti se vuoi delle spiegazioni affabulatorie e involute per far finta che un motivo ci sia, per compiere una scelta tra un elemento di una credenza e un altro. Ma sono solo pretesti fittizi. È teologia, insomma.

Torniamo a Jillo.

Jillo quando uscì la notizia che una statuina della Madonna a Medjugorje riluceva nel buio prese posizione dicendo che lui credeva alle apparizioni di Medjugorie, e che la statuina della Madonna fosforescente molto probabilmente era un miracolo "autentico". Ne seguì un divertente scambio a conclusione del quale Jillo mi propose una scommessa, o una sfida, come vogliamo chiamarla. Disse che, quando si fosse verificato il "segno" sulla collina delle apparizioni, annunciato dai veggenti, avrei dovuto andare con lui a Medjugorje a vedere il "segno", e la sua scommessa era che sarei rimasto così colpito dal "segno" e dall'atmosfera mistica da convincermi alla conversione. La conversione alla vera fede, quella cattolica, s'intende. Accettai senza esitazione la scommessa, essendo perfettamente tranquillo che non sarei mai stato chiamato a onorare la parola data. Infatti non ci sarà mai alcun "segno" sulla collina, ma questo fatto ovviamente non tocca minimamente la granitica fede dei credenti che affollano Medjugorje.

Per l'inciso, la famosa statuina fu prelevata da incaricati del vaticano che dovevano studiarla e stabilire se fosse miracolosa o meno. A distanza di due anni, non si sono ancora pronunciati. Evidentemente non vogliono deludere i fedeli rivelando che è stata verniciata con la bomboletta degli scherzi di carnevale.

Ora, è ovvio che qualunque persona di normale buon senso, se vede un oggetto che diffonde un barlume verdastro nel buio, pensa che sia per effetto di una sostanza fosforescente. Solo un sempliciotto stupido come una capra può pensare che debba essere una manifestazione "miracolosa". Eppure Jillo non sembrava stupido. E il colmo è, che poteva benissimo essere così stupido da credere alla statuina miracolosa, ma essere del tutto normale ed efficiente nella sua vita quotidiana, nel lavoro e in ogni azione pratica. Questa schizofrenia tipica dei credenti, apparentemente così innocua, è in realtà pericolosissima. Ma su questo tornerò in un'altra occasione.

Jillo, per quanto mi ricordo, è un appassionato di auto e motori. Poniamo il caso che il suo lavoro sia in quel ramo, magari fa l'elettrauto. Dico così, tanto per sviluppare l'esempio. Essere un credente nella Madonna di Medjugorje può compromettere la capacità di Jillo di essere un buon elettrauto? Molto probabilmente no. Jillo, da elettrauto, sa che il motorino di avviamento va collegato alla batteria con un cavo di almeno 50 millimetri di sezione. Se la sezione è insufficiente, il cavo si brucia. Questa non è una credenza arbitraria: Jillo potrebbe dubitare che siano necessari 50 mm, collegare il motorino con un cavo da mezzo millimetro, e constatare che il motore non si avvia e il cavo si brucia. Può fare una prova, e verificare come stanno le cose. Questo genere di conoscenze pratiche, verificabili, sono quelle che anche i credenti usano per regolarsi nella vita quotidiana e concreta. In questo ambito, esistono molti possibili criteri che permettono di discriminare le nozioni vere da quelle false. Nella religione tali criteri non esistono, non possono esistere in linea di principio, e anzi se esistessero la religione stessa non potrebbe "funzionare".

Ma come "funziona" la religione? È interessante vedere che ogni superstizione si basa sugli stessi principi. Per esempio, come "funziona" la magia? Io l'ho scoperto da ragazzo. Adesso vi rivelo questo segreto: come "funziona" la magia.

Non ricordo se comprai il libro da una bancarella di libri usati o remainder o se me lo regalò qualcuno, fatto sta che mi venne in mano un libro intitolato (vado a memoria, il libro non ce l'ho più da tantissimi anni) "il grande libro della magia bianca e della wicca". Ebbene, quel libro mantenne la promessa di mostrarmi come agisce la magia. C'erano molti capitoli nel libro, era piuttosto corposo, ma mi bastarono poche pagine. Cominciai a leggerlo dall'inizio, e fin da subito notai che ogni procedimento richiedeva qualche tipo di "ingrediente" estremamente difficile da ottenere. Non che prescrivesse di procurarsi sangue di drago o zoccoli di unicorno, sarebbe stato troppo evidente l'impossibilità di realizzare gli incantesimi. Ma prescriveva un singolo dettaglio estremamente difficile o faticoso da realizzare. Per esempio, per costruire la bacchetta magica, necessaria all'esecuzione di ogni magia, ci si doveva procurare un bastoncino da un ramo di una pianta esotica, e per giunta il rametto andava staccato solo in una notte di plenilunio, ma con l'aggiunta di altre condizioni astrali complicate, e poi il procedimento per renderla operativa richiedeva ancora molte condizioni astruse e complesse. Perciò, se costruisci una bacchetta magica e non riesci a realizzare le magie, è perché non hai seguito le istruzioni in modo sufficientemente preciso. Basta un minimo dettaglio, e la magia non funziona. Niente di strano se non funziona mai: è impossibile avere la certezza di aver fatto tutto nel modo dovuto. Non c'è un criterio che ti garantisca il funzionamento della magia. Mai. Ecco come funziona la magia: grazie ad una "clausola" di garanzia per la quale non puoi mai invocare il difetto del mago, ma solo il tuo difetto. La religione funziona esattamente nello stesso modo! Come molte altre cose. Quando ti dicono: "svuota la mente, annulla ogni pensiero", così raggiungerai l'illuminazione o salcazzo. No: appena ti sforzi di non pensare a niente, ti si affollano pensieri su pensieri in testa. E chi propone queste meditazioni mistiche lo sa benissimo che è così. Ma dice che è colpa tua se non riesci a raggiungere l'illuminazione! Il santone ci riesce. Non ci credi? Non puoi dimostrare che non ci riesce.

La religione, in effetti, come ho accennato sopra, ha bisogno del non-senso per funzionare. La religione deve necessariamente alloggiare in un "vuoto" ontologico dove gli enti non sono mai definiti. La definizione li distruggerebbe. La religione è non-senso, è il regno dell'alienazione e dell'idiozia. Se esistessero dei criteri che permettono di discernere le credenze "valide" da quelle "fasulle", trac: la religione non funzionerebbe più. Al clero è necessario che nessuno possa arguire sulla validità dei dogmi. Il clero stesso ha tutto l'interesse a lasciare ogni concetto nel vago.

Ci sono ovviamente delle differenze tra le varie religioni, ma non su questo piano. Le differenze riguardano solo le regole pratiche, inginocchiarsi piuttosto che stendersi per terra, elementi di scenografia. La sostanza è identica per tutte. La sostanza base della religione è la nullità del pensiero, l'annichilazione del raziocinio in cui ogni capacità di fare differenza è annullata. Non essendoci differenze, diviene impossibile compiere scelte. Ecco perché il credente non è in grado di scegliere le proprie credenze, ma le assorbe passivamente e solo per caso ne accetta alcune e ne rifiuta altre. In pratica, è costretto a credere a qualunque cosa, e di fatto ci sono milioni e miliardi di persone che credono ad idiozie mostruose. E hanno pure l'impressione di aver scelto l'unica "verità"!

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16152
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da primaverino il Ven 15 Mag - 0:45

Su certe cose magari non andremmo del tutto d'accordo, fratello... Ma lasciatelo dire: scrivi da dio!
ok2
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Ven 15 Mag - 4:12

Secondo me lo interpreterá come un insulto :/
Per me scrive come un essere umano con molta lungimiranza... Uno di quelli i cui libri si dovrebbero leggere spesso.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da jillo il Ven 15 Mag - 9:15

diciamo invece che jillo non crede alla madonna fluorescente assunta in cielo!


due mezze verità le hai però dette! mgreen



esilarante

grazie per il benvenuto, furbetto



"una mezza verità è una bugia intera"
(Prov.Yiddish)

Minsky ha scritto: Quando ti dicono: "svuota la mente, annulla ogni pensiero", così raggiungerai l'illuminazione o salcazzo. No: appena ti sforzi di non pensare a niente, ti si affollano pensieri su pensieri in testa.

Perdonami amico, ma su questo punto non concordo affatto.
I credenti ci riescono davvero. Noi riusciamo a svuotare la mente senza sforzo e in men che non si dica.


Ultima modifica di jillo il Ven 15 Mag - 9:34, modificato 2 volte

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Ven 15 Mag - 9:20

infatti, è già abbastanza difficile trovare lavoro qua, figuriamoci là

proverbio sbagliato, io posso essere contemporaneamente introversa ed estroversa a seconda delle situazioni senza snaturarmi per questo

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da jillo il Ven 15 Mag - 9:43

Justine ha scritto:
proverbio sbagliato,

preso nota.
farò presente a quell'intelligentone dell'autore.

Justine ha scritto:
io posso essere contemporaneamente introversa ed estroversa a seconda delle situazioni senza snaturarmi per questo

Una nota specifica che il proverbio non vale per gli x-men

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Ven 15 Mag - 9:51

una nota specifica che il proverbio non vale per gli x-men

Mai sentito parlare di comuni esseri umani che a seconda delle situazioni preferiscono mostrare comportamenti estroversi (es. con amici più cari) ed introversi (con chi non conoscono o persone non gradite, magari quando si ha di meglio da fare)?

Osta, adesso sono pure una donna mutante
fa piacere, metti che debba difendermi dai meteoriti vaganti in giardino
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da jillo il Ven 15 Mag - 10:08

Justine ha scritto:
una nota specifica che il proverbio non vale per gli x-men

Mai sentito parlare di comuni esseri umani che a seconda delle situazioni preferiscono mostrare comportamenti estroversi (es. con amici più cari) ed introversi (con chi non conoscono o persone non gradite, magari quando si ha di meglio da fare)?

Osta, adesso sono pure una donna mutante
fa piacere, metti che debba difendermi dai meteoriti vaganti in giardino

Ma no... non volevo offenderti, scherzavo. ci mancherebbe. ti apprezzo molto come utente e in ogni caso non sarebbe mia intenzione essere scortese con nessuno.

Sono naturali reazioni emotive differenti in differenti circostanze. Magari più difficile essere intro ed estro.. in contemporanea e, quantomeno, se le intendiamo come qualità personali intrinseche.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Ven 15 Mag - 10:09

Già buona cosa sul concordare che non siano estrinseche

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Minsky il Ven 15 Mag - 10:52

primaverino ha scritto:Su certe cose magari non andremmo del tutto d'accordo, fratello... Ma lasciatelo dire: scrivi da dio!
ok2
Troppo buono!  grazie!  Grazie dell'apprezzamento. Devo riconoscere che anche tu quando ti impegni sai produrre contenuti molto piacevoli.

Justine ha scritto:Secondo me lo interpreterá come un insulto :/
Per me scrive come un essere umano con molta lungimiranza... Uno di quelli i cui libri si dovrebbero leggere spesso.
Mi volete confondere!  imbarazzo..  Grazie!  bacio

jillo ha scritto:diciamo invece che jillo non crede alla madonna fluorescente assunta in cielo!
E non quello che ho riportato io? Tu non credi alla Madonna assunta in cielo calzata e vestita, giusto?


jillo ha scritto:due mezze verità le hai però dette! mgreen
Ah, ecco. Forse anche più che mezze?  wink..


jillo ha scritto:esilarante

grazie per il benvenuto, furbetto
Sinceramente.


jillo ha scritto:"una mezza verità è una bugia intera"
(Prov.Yiddish)
Bene, allora visto che due mezzi = un intero, ho detto una verità.  ok

jillo ha scritto:
Minsky ha scritto: Quando ti dicono: "svuota la mente, annulla ogni pensiero", così raggiungerai l'illuminazione o salcazzo. No: appena ti sforzi di non pensare a niente, ti si affollano pensieri su pensieri in testa.

Perdonami amico, ma su questo punto non concordo affatto.
I credenti ci riescono davvero. Noi riusciamo a svuotare la mente senza sforzo e in men che non si dica.
Ah, Jillo, questa è una provocazione bella e buona! Tu pensi che non riuscirò a trattenermi dal commentare "voi credenti avete sempre la mente vuota". Invece no, mi trattengo. Osserva quanto sono imperturbabile. E senza nemmeno essere buddista!!! mgreen

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16152
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da jillo il Ven 15 Mag - 15:17

Minsky ha scritto: Tu pensi che non riuscirò a trattenermi dal commentare "voi credenti avete sempre la mente vuota".

...

Minsky ha scritto: ... No, bellezza, i credenti non pensano. Come tu stai dimostrando. Buona vita, e ricordati che hai solo quella.  

Una mente vuota non costituisce un grosso pericolo per la società. Una mente vuota ha lo stesso peso di qualsiasi altra mente vuota pescata a casaccio.
E' quando la mente è piena che dovremmo tutti quanti preoccuparci di che cosa lo sia. 
Ora noi siamo membra di uno stesso corpo... la chiesa. la testa è una soltanto (Lc, 1,2,3stella)

pensa che casino se fossimo tutte menti di uno stesso membro. è anche brutto da sentire.

da piccoli, al catechismo, ci dicevano di non pensare. dio vede e provvede (Pc,Pd,Fi)
pensare troppo fa male. se qualcosa di intelligente ti passa per la testa rischi di insuperbirti.
vanità e superbia.
già, tu sai che la superbia è padre del peccato?

Tenere la mente vuota è una questione di fede.
LA FEDE!

Sai che se hai la fede non hai bisogno della ragione?
Se non devi ragionare non occorre cercare rispose in inutili pensieri (sal.forza,4)
Le risposte al senso vengono dal cuore, non dalla ragione.
La chiesa qui è chiarissima! chi pensa di salvare sé stesso con le proprie forze, confidando nella propria ragione, si perderà (att.'ntani 3.5)

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Ven 15 Mag - 15:47

Tu mi sembri un xmanx2, guarda

Comunque il fulcro nodale è che le cose vanno in merda proprio perché ci sono troppe teste galleggianti (dunque vuote), in proporzione a quelle piene e pensanti, che non per nulla, come in acque marittime, nella società son costrette ad affondare

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da primaverino il Ven 15 Mag - 16:54

Justine ha scritto:Tu mi sembri un xmanx2, guarda

No, ti sbagli. IMHO
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Rasputin il Ven 15 Mag - 16:58

jillo ha scritto:Sai che se hai la fede non hai bisogno della ragione?

Ti si nota, figliolo hihihihih

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Ven 15 Mag - 18:05

primaverino ha scritto:
Justine ha scritto:Tu mi sembri un xmanx2, guarda

No, ti sbagli. IMHO

vedevo semplicemente un excursus molto simile a quello dei famigerati "thread della merda" di x., inopportunamente da noi rinominati, cose in cui si dice tutto di niente, insomma, con la frasetta a chiosare il tutto per fingere di avere i pensieri glitterati
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Minsky il Ven 15 Mag - 19:41

Justine ha scritto:Tu mi sembri un xmanx2, guarda

Comunque il fulcro nodale è che le cose vanno in merda proprio perché ci sono troppe teste galleggianti (dunque vuote), in proporzione a quelle piene e pensanti, che non per nulla, come in acque marittime, nella società son costrette ad affondare
No, lui è un bravo ragazzo e anche simpatico quando non blatera di religione. Lasciagli il modo di esprimersi su altro, vedrai che sembra normale.

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16152
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Rasputin il Ven 15 Mag - 19:43

Minsky ha scritto:
Justine ha scritto:Tu mi sembri un xmanx2, guarda

Comunque il fulcro nodale è che le cose vanno in merda proprio perché ci sono troppe teste galleggianti (dunque vuote), in proporzione a quelle piene e pensanti, che non per nulla, come in acque marittime, nella società son costrette ad affondare
No, lui è un bravo ragazzo e anche simpatico quando non blatera di religione. Lasciagli il modo di esprimersi su altro, vedrai che sembra normale.

Mi hai rovesciato hysterical

_________________
Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)



Daremo fuoco a queste stanze prima che sia Natale

Demokratie hat nichts mit Freiheit, Menschenrechten oder Meinungsfreiheit zu tun. Es ist einfach nur die Herrschaft der Mehrheit.
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 51158
Età : 57
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante-libido post eroina amplificata da alcol e anfetamine
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Minsky il Ven 15 Mag - 19:48

jillo ha scritto:
Minsky ha scritto: Tu pensi che non riuscirò a trattenermi dal commentare "voi credenti avete sempre la mente vuota".

...

Minsky ha scritto: ... No, bellezza, i credenti non pensano. Come tu stai dimostrando. Buona vita, e ricordati che hai solo quella.  

Una mente vuota non costituisce un grosso pericolo per la società. Una mente vuota ha lo stesso peso di qualsiasi altra mente vuota pescata a casaccio.
E' quando la mente è piena che dovremmo tutti quanti preoccuparci di che cosa lo sia. 
Ora noi siamo membra di uno stesso corpo... la chiesa. la testa è una soltanto (Lc, 1,2,3stella)

pensa che casino se fossimo tutte menti di uno stesso membro. è anche brutto da sentire.

da piccoli, al catechismo, ci dicevano di non pensare. dio vede e provvede (Pc,Pd,Fi)
pensare troppo fa male. se qualcosa di intelligente ti passa per la testa rischi di insuperbirti.
vanità e superbia.
già, tu sai che la superbia è padre del peccato?

Tenere la mente vuota è una questione di fede.
LA FEDE!

Sai che se hai la fede non hai bisogno della ragione?
Se non devi ragionare non occorre cercare rispose in inutili pensieri (sal.forza,4)
Le risposte al senso vengono dal cuore, non dalla ragione.
La chiesa qui è chiarissima! chi pensa di salvare sé stesso con le proprie forze, confidando nella propria ragione, si perderà (att.'ntani 3.5)
Ecco, è proprio questo genere di atteggiamento che io trovo estremamente pericoloso.

È la stessa forma mentis che genera la ferocia islamica, tanto per dire. Ma non mi dilungherò qui a sviluppare questo argomento.

Vorrei invece farti osservare una cosa molto semplice. Tu la mattina (di un giorno lavorativo) ti alzi e vai al lavoro nella tua officina di elettrauto. Non ci pensi neanche a startene a casa a far niente o andartene a spasso a bighellonare. E lo stesso vale per tutti quelli che devono guadagnarsi il pane con il sudore della fronte. Se però un giorno improvvisamente tutti decidessero di fare come predichi tu qui sopra, lasciare che sia dio a provvedere e smettessero di pensare e di lavorare, quanto durerebbe l'umanità?

_________________
avatar
Minsky
--------------
--------------

Maschile Numero di messaggi : 16152
Età : 63
Località : Codroipo
Occupazione/Hobby : ateo guerriero
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 06.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da jillo il Lun 18 Mag - 7:54

Minsky ha scritto:
Vorrei invece farti osservare una cosa molto semplice. Tu la mattina (di un giorno lavorativo) ti alzi e vai al lavoro nella tua officina di elettrauto. Non ci pensi neanche a startene a casa a far niente o andartene a spasso a bighellonare. E lo stesso vale per tutti quelli che devono guadagnarsi il pane con il sudore della fronte.
E ora mi fai diventare elettrauto?
non grazie, quelli sgobbano. io invece posso permettermi di bighellonare più o meno quanto mi pare.
se non avessi già esperienza di questo tuo originale senso dell'umorismo penserei che tu stia perdendo colpi.

Minsky ha scritto:
Se però un giorno improvvisamente tutti decidessero di fare come predichi tu qui sopra, lasciare che sia dio a provvedere e smettessero di pensare e di lavorare,
Non si può. Non si deve. 
E' per questo che a caparra del bene comune dio ci ha concesso il libero arbitrio. Affinché alcuni pur vedendo non credano e non credendo confidino nelle sole proprie forze e nel confidare fiduciosi in loro continuino a profondersi per tirar avanti il carrozzone
In questo mondo ciascuno deve fare i propri compitini, chi più chi meno.
e poi ciascuno ha (o crede di avere) il proprio dio e il mio mi ha concesso il dono della fede e pace in terra

Minsky ha scritto:
quanto durerebbe l'umanità?
Non lo so.
Per alcuni doveva finire tutto nel 2015. Per altri nel 2017.
Il mondo è pieno di lazzaroni, pigroni indolenti. Tutti a lamentarsi e ad incrociare le braccia ... ecco perché le cose andranno a scatafascio e prima o poi affonderemo davvero tutti quanti.

Justine ha scritto:
cose in cui si dice tutto di niente, insomma, con la frasetta a chiosare il tutto per fingere di avere i pensieri glitterati
Non mi conosci bene, ma confermo quanto di me dice Minsky, sono un bravo ragazzo, anche una personcina semplice... ti giuro sull'esimio Loki  che non sono tipo da pensieri  troppo smaltati... non sarò mica il primo credente col quale hai a che fare?

Justine ha scritto:
...mi sembri un xmanx2 ...

Te la passo come un lapsus, forse volevi scrivere Xman2 ?
Maccerto. 
Justine, non sei la prima fanciulla che sente il bisogno di rivolgermi apprezzamenti del genere, eppure sei la prima alla quale sia bastato un superficiale contatto virtuale.
grazie.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Lun 18 Mag - 9:38

Prima di attribuire agli altri lapsus insussistenti, checka per bene i recenti pregressi del forum: si tratta dell'utente xmanx, rinominato d'ufficio con un nome innominabile

Xman2 non ha inoltre significato, se si ha un minimo di confidenza con la saga

In quanto al primo quote, quello che hai detto è un non sequitur, non ha nulla a che vedere né con semplicità (anche se sono le banalità ad essere sovente glitterate, per ovvi limiti costruttivi)

Il resto non è Mastercard, ma nemmeno apprezzamento

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Justine il Lun 18 Mag - 9:39

I contatti virtuali, se posso aggiungere col rischio di andare OT, non sono sempre così superficiali, con una persona conosciuta esclusivamente per tali mezzi ci sono stata sotto per svariati anni, ed ancora non la dimentico.

Meno luoghi comuni per tutti, slogan pseudoelettorale

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le scie chimiche sono una realtà

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum