Childfree

Pagina 3 di 19 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11 ... 19  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Lun 18 Mag - 4:14

Dura, comunque trovare un'attività umana non egoistica (tutto ciò che facciamo è volto all'imposizione del nostro io, a prescindere)
Diciamo che per molti, tuttavia, imporre caratteri e preferenze e valori e etc. ad un nuovo arrivato è deleterio

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Lun 18 Mag - 9:56

si, hai ragione. sono d'accordo con te.
Però non mettere al mondo un figlio perchè ci si rende conto dei propri limiti/per non far nascere un bimbo in un mondo di melma, e/o adottarne uno già nato per dargli una casa, a mio avviso sono gesti altruistici.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Lun 18 Mag - 9:59

Esattamente come avviene per gli animali (adozione, piuttosto che acquisto)

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Lun 18 Mag - 10:04

si si certo, e per molte altre cose.

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Mer 20 Mag - 12:25

Lupetta ha scritto: semplicemente...non faccio figli perchè non mi piacciono i bambini.


La condizione di figli non si arresta allo stadio di bambino. A meno tu sia vittima di una tale idiosincrasia per i  bambini da inibirti ad accettare di attraversare quella passeggera fase dell’esperienza genitoriale che si vive sino a quando i figli sono ancora bambini.


Lupetta ha scritto:
e non mi interessa la vita famigliare

La famiglia, intesa come nucleo sociale soggetto a precise disposizioni normative disciplinanti precisi diritti e doveri, è un istituto non necessariamente dipendente dall’esperienza genitoriale. Anche a voler porre sullo stesso piano giuridico del matrimonio tutti gli altri vincoli di convivenza derivanti da accordi pattizi declinati in tutte le concepibili forme espressive, l’espressione “vita familiare” non stabilisce comunque qualcosa che abbia necessariamente a che fare col rapporto genitore/i e figli in quanto questi non sono determinanti del definire il concetto di famiglia


 
Lupetta ha scritto:
mettere al mondo dei figli è un atto egoistico, perchè risponde ad un'esigenza biologica (la continuazione della specie), il figlio non chiede di venire al mondo, sei tu genitore che lo vuoi.

Questa cosa non mi è chiara. La continuazione della specie è l’istanza di natura reclamata nell’interesse comune. un fine di interesse sociale superiore al particolare interesse dell’individuo. L’atto egoistico è posto in essere nell’ interesse individuale. Fare figli non è un passatempo ma un impegno vincolante all’ennesima potenza.  Chi accoglie i figli lo fa’ nella consapevolezza di vedersi stravolgere tutta la vita e di aggiungere fatiche (e tante gioie) alla propria vita. (Ecco, per esperienza mia, magari delle fatiche potevo avere una certa idea prima diventare papà, ma delle gioie più grandi solo dopo esserlo diventato)

 
Lupetta ha scritto:
il matrimonio è ormai un rito superato, visto e considerato che le condizioni che il matrimonio impone non sono umane e nemmeno giuste

Oh bella. Le condizioni del matrimonio sono imposte!  Anzitutto non è imposto il matrimonio. Chi contrae matrimonio sceglie liberamente di rispettare quelle condizioni.
Poi definire quelle condizioni come disumane e ingiuste mi pare (opinione personale) eccessivo. Si tratta di doveri, peraltro “reciproci”,  posti a (maggior) tutela dei particolari diritti di ciascun coniuge, delle persone coinvolte nel progetto scaturito da quell’unione (figli) , e nell’interesse della società. Queste condizioni sono poste perché il nostro ordinamento ha ritenuto il matrimonio (civile o religioso), e gli effetti da questo prodotti, “meritevole” di tutela giuridica. Non ci sarebbe nessuna tutela se nessun dovere (o come scrivi tu, condizione) fosse imposto.
Per lo meno, quanto alla tutela dei figli, un passo avanti a livello normativo è stato recentemente fatto con decreto legislativo del 2013 mediante cancellazione dei differenti riferimenti a “figli legittimi”, “figli naturali” contenuti nelle antecedenti norme e con la conseguente affermazione dell’unicità dello stato di figlio.


Lupetta ha scritto:
è un contratto che serviva in passato per determinati motivi, ormai non serve più. gli ipocriti sono quelli che portano avanti dei finti matrimoni, io sono semplicemente coerente
 

Gli ipocriti sono quelli che portano avanti con simulata adesione qualsiasi cosa non gli appartenga.
l’ipocrisia può aver ad oggetto la finta gioia manifestata per il proprio matrimonio, come, per contro, la finta asserzione dell’essere zitella per scelta o soddisfatti scapoloni a causa di pretestuose esigenze di libertà.
Come scrivi, l'importante è essere coerenti e non ho dubbi che tu lo sia. Ma r
icordare come la genuinità di una relazione matrimoniale possa essere viziata da ipocrisia non significa attribuire generalizzata ipocrisia alle coppie unite da vincolo matrimoniale.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Mer 20 Mag - 13:13

jillo, io faccio sempre discorsi generali, poi è ovvio che ci sono le eccezioni, tra cui matrimoni che funzionano alla grande.
per quel che mi riguarda provo idiosincrasia nei confronti dei bambini, e poichè l'essere umano nasce bambino, ne consegue che di figli non ne voglio! come ho scritto all'inizio, parecchie persone che odiano i bambini fanno comunque i figli, perchè va fatto/per legarsi al partner/per far contenti gli altri/perchè vogliono figli... con i risultati pietosi che vediamo in giro.
poi il mio stile di vita e la mia mentalità non mi consentono di avere una "famiglia", adoro la mia indipendenza e detesto occuparmi sistematicamente di altri esseri umani.
La mia libertà non ha prezzo. detesto i vincoli e i problemi, di ogni specie.
sei tu individuo che hai voglia di mettere al mondo un figlio, lo fai per te stesso, non per la comunità, altrimenti lo adotteresti. segui il tuo istinto. non c'è nulal di male, ma nasce come un tuo bisogno fisiologico.
hai ragione, il matrominio non è imposto, ma chi lo contrae prende un impegno, che nella maggioranza dei casi non viene rispettato (statistiche alla mano).

Gli ipocriti sono quelli che portano avanti con simulata adesione qualsiasi cosa non gli appartenga.
l’ipocrisia può aver ad oggetto la finta gioia manifestata per il proprio matrimonio

io non avrei saputo trovare parole migliori. D'accordo anche col resto del tuo discorso, vale per ogni tipo di "condizione".

per quel che mi riguarda, se ti interessa saperlo, io non sono ipocrita,  sono felicissima di non avere dei figli, ogni giorno mi ringrazio del regalone che mi sono fatta!

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Ven 22 Mag - 5:35

Bisognerebbe capire, come in tutte le cose, che dal fine egoistico nessun atto umano si preserva...

Essere "gioiosi" nel vedere un figlio crescere per quella che riteniamo possa essere per lei/lui la retta via, coincide col vedere il nostro interesse genetico nel portare avanti il nostro minuscolo pool informativo (DNA polimerasi ed altre ottime cose) attraverso la realizzazione di quelli che chiamiamo poeticamente "traguardi della vita", in realtà segnaposto per ricordarsi di essere soggetti che la natura sessuale delle cose vorrebbe "attivi", e con ciò avere un maggior successo di far sopravvivere i propri geni.

Perché la vita umana e non è tutta lì, che lo si accetti o meno...

A men che non ci si voglia separare da questo vincolo, deliberatamente e consapevolmente

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Ven 22 Mag - 9:59


@Justine
Quel che scrivi è corretto. Ma questo bisogno più o meno latente di sapere che in questo mondo qualcosa di noi resterà al di là del tempo fissato per il nostro ultimo giorno, oltre ad avere rilevanza più o meno marcata da persona a persona, non necessariamente costituisce il fondamento determinante la scelta di mettere al mondo figli.
Dal giorno in cui i test di gravidanza emisero responso positivo sperai che i miei figli assomigliassero a mia moglie... quantomeno per carattere e virtù. Dei miei geni, almeno al livello conscio, non me ne importa nulla. Con mia moglie abbiamo valutato anche l’eventuale adozione di un terzo figlio e il solo parlare di questo ci rendeva gioiosi tanto quanto il responso positivo del test di gravidanza.  In questo caso  la questione genetica è messa in fuori gioco. Resta solo la bellezza, fuori retorica, di un altra vita da amare, un'altra persona con la quale condividere la propria vita.
Se accogli dei figli lo fai, rilevando da una  più “ordinaria” prospettiva, perché con loro ci stai bene. Ma sarebbe riduttivo e improprio accordare a questa onda affettiva di ritorno un implicito interesse egoistico e bollare la scelta di generare figli come semplice e banale esplicitazione di un bisogno.  Queste sono dinamiche relazionali estendibili a qualsiasi rapporto che ci vede coinvolti affettivamente, come il bisogno di stare col fidanzato, con la moglie… Anche in questi casi, quando la scelta di condividere tempo gioie e fatiche con una persona, e poi tutta la relazione che segue, è espressione del bisogno di soddisfare una mera necessità dell’altro, è la bellezza della gratuità degli affetti incondizionatamente riversati nel rapporto stesso che resta travisata e compromessa dalla precarietà dell’occorrenza e del bisogno.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Ven 22 Mag - 10:05

ma infatti non c'è nulla di male nel desiderare di avere dei figli (poi che tutti si riproducano è un altro discorso).
ma imbrattare questo desiderio, legittimo, di amore, mistero della vita, miracolo, cccioia della vita, scopo della vita..ecc... mi sembra eccessivo, ed è una proiezione umana, soggettiva, che se pur legittima, dell'individuo, non può essere universale, vedi me che di bambini non ne voglio nemmeno sentir parlare e vedi quei genitori ipocriti, ai quali evidentemente i figli non riempiono la vita!

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Ven 22 Mag - 10:20

Le donne che non fanno figli sono più intelligenti

USA – Le donne che non fanno figli sono più intelligenti. A sostegno di questa singolare tesi, il libro “Why Have Kids” della femminista americana Jessica Valenti. Nel best seller, la Valenti demolisce senza misure il mito della maternità, mettendo in risalto la differenza tra le aspettative femminili sul divenire madri e la “dura” realtà, a sua detta una sorta di incubo. In virtù di ciò, a sua detta le donne che non fanno figli tendono ad essere più furbe e statistiche alla mano, a godere di una maggiore istruzione (laurea o master).
Secondo la Valenti, l’ affermare che il lavoro di mamma è il più importante al mondo, sarebbe solo il frutto di una politica maschilista volta a sminuire le donne, impedendo loro di studiare ed affermarsi e conseguentemente di avere  incarichi rilevanti all’interno della società.
Tesi azzardata? L’unica cosa certa, è che le statistiche riguardanti l’istruzione femminile sembrano dar ragione in maniera incontrovertibile alla Valenti. Uno studio condotto dall’Università dell’Arizona su un campione di 10.000 donne, ha infatti rivelato che nell’80% dei casi le rappresentanti del genere femminile con un QI superiore alla media punterebbero sugli studi e sulla carriera, trascurando del tutto (o quasi) il progetto di divenire madri.
http://quelchenonsapevi.it/donne-che-non-fanno-figli-intelligenti/

ehm..modestamente... occhiali

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Ven 22 Mag - 12:46

Lupè,
ora son kakki tua ...

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Ven 22 Mag - 13:09

occaspita perchè? eeeeeeek

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Ven 22 Mag - 18:40

Intendeva dire che gestire un dono come l'intelligenza, in un mondo dove la broccaggine prende il sopravvento, è una grossa responsabilità.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Sab 23 Mag - 10:00

eh lo so! spesso infatti mi ritrovo a parlare (e a rispondermi) da sola, non avendo intorno a me gente con il mio stesso QI!!! mgreen

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Lun 25 Mag - 10:27

sondaggio ha scritto:
USA – Le donne che non fanno figli sono più intelligenti. A sostegno di questa singolare tesi, il libro “Why Have Kids” della femminista americana Jessica Valenti. Nel best seller, la Valenti demolisce senza misure il mito della maternità, mettendo in risalto la differenza tra le aspettative femminili sul divenire madri e la “dura” realtà, a sua detta una sorta di incubo
l'alta qualità del livello di idiozia che contraddistingue le frasi tipicamente proferite da una persona che non sa di che cosa sta parlando... se non per sentito dire e il tutto filtrato da uno spesso strato di pregiudizio. Maternità, aspettativa, dura realtà... e badate, a detta della Valenti "una sorta di incubo!"
se non fosse per l'incontrovertibile sentenza delle statistiche...
statistica ha scritto:
In virtù di ciò, a sua detta le donne che non fanno figli tendono ad essere più furbe e statistiche alla mano, a godere di una maggiore istruzione (laurea o master).
oheee, "statistiche alla mano"! una frasetta la cui funzione è spesso quella di corroborare opinioni troppo fragili per essere sostenute con argomentazione più serie. Non ho idea come da tali statistiche si evinca la "maggior furbizia" delle donne senza figli (probabilmente opinione personale della Valenti spacciata per dato statistico). Quanto alla "maggiore istruzione", mi chiedo queste statistiche siano estese ad un campionario pescato anche dai Paesi sottosviluppati o in via di sviluppo, o a ragazze madri (il cui numero è in crescita anche nei Paesi industrializzati... statistiche alla mano!, donne spesso giovanissime "fregate" in partenza, per le quali la prospettiva di proseguire gli studi potrebbe essere compromessa o quanto meno influenzata da una gravidanza che giunge  inaspettata, prematura, se non pure indesiderata)
statistica ha scritto: Secondo la Valenti, l’ affermare che il lavoro di mamma è il più importante al mondo, sarebbe solo il frutto di una politica maschilista volta a sminuire le donne, impedendo loro di studiare ed affermarsi e conseguentemente di avere  incarichi rilevanti all’interno della società.
Ancora una volta per potere sostenere le proprie opinioni personali, la Valenti necessita di spacciarle per dati inconfutabili che accoda all'elenco delle sue "evidenze statistiche" . tutto nel calderone, magari qualche sua opinione riesce anche a venderla.




statistica ha scritto: Tesi azzardata? L’unica cosa certa, è che le statistiche riguardanti l’istruzione femminile sembrano dar ragione in maniera incontrovertibile alla Valenti. Uno studio condotto dall’Università dell’Arizona su un campione di 10.000 donne, ha infatti rivelato che nell’80% dei casi le rappresentanti del genere femminile con un QI superiore alla media punterebbero sugli studi e sulla carriera, trascurando del tutto (o quasi) il progetto di divenire madri.


Quante donne, tra le 10.000 prese a campione, avrebbero un QI superiore alla media? (2, 100,230, 2.000?) Quante tra queste 2,100,230,2.000…. escluderebbero totalmente il progetto di diventare madri? Quante invece le restanti che “trascurerebbero” il progetto, e quante ancora quelle che lo “trascurerebbero quasi” (cioè non lo trascurerebbero)???
Se una persona ha attitudine a studio e carriera è ragionevole pensare che dedicherà  parte della propria vita alla propria realizzazione professionale trascurando (non escludendo) il progetto maternità. Molte(?) trascureranno  “quasi” il progetto, ma non è escluso (anzi probabile in quanto queste "quasi trascurano"...) che  lo abbracceranno più avanti negli anni, per diventare madri non giovanissime… come, per necessità o scelta, lo sono la maggior parte delle madri di oggi nel nostro Paese (statistiche alla mano!). Che età media avrebbero le 10.000 a campione??? (18,25,30… 45???)




Se la Valenti avesse ragione mi confermerebbe (cosa che ho sempre saputo) di aver sposato una superdonna, supermadre, superincarriera ... Se non avesse ragione, confermerebbe la perfetta efficacia dell’ormai sin troppo ben collaudato artificio mediante il quale far parlare di sé con le stronzate, a condizione che siano stronzate davvero grandi (…  mia moglie resterebbe comunque e sempre una superdonna).



E secondo voi, sono più intelligenti e furbe le donne con figli o quelle senza figli?
Dai Lupetta, perché non ci facciamo un sondaggio interno.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Lun 25 Mag - 11:00

Prima di tutto occorrerebbe definire cosa sia intelligenza, dal momento che ogni essere vivente che sopravvive a lungo termine su un humus accidentato come il nostro pianeta ne ha necessariamente, ma non tutti concordiamo su cosa sia

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Lun 25 Mag - 11:48

Precisazione rilevante per chi volesse approfondire gli esiti emersi dal sondaggio. Penso sia invece irrilevante ai fini degli effetti commerciali prodotti sul breve che si propose di raggiungere la Valenti mediante pubblicazione del suo best seller.
Per avere successo sul breve non occorre scrivere qualcosa di sensato, ma solo qualcosa che un abbia forte impatto nell'istante stesso in cui ne leggi la pubblicazione. L'oggetto di quanto ha decretato il successo non chiede di essere discusso e sottoposto a giudizio critico. Nessun seguito. Solo una meteora che passa. Una polverosa scia di baggianate che porta soldini al suo autore e lascia nulla al lettore.
Personalmente preferisco astenermi dal dissertare, dal sollevare troppi interrogativi e ulteriori considerazioni sul questo sondaggio.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Rasputin il Lun 25 Mag - 18:43

jillo ha scritto:Precisazione rilevante per chi volesse approfondire gli esiti emersi dal sondaggio. Penso sia invece irrilevante ai fini degli effetti commerciali prodotti sul breve che si propose di raggiungere la Valenti mediante pubblicazione del suo best seller.
Per avere successo sul breve non occorre scrivere qualcosa di sensato, ma solo qualcosa che un abbia forte impatto nell'istante stesso in cui ne leggi la pubblicazione. L'oggetto di quanto ha decretato il successo non chiede di essere discusso e sottoposto a giudizio critico. Nessun seguito. Solo una meteora che passa. Una polverosa scia di baggianate che porta soldini al suo autore e lascia nulla al lettore.
Personalmente preferisco astenermi dal dissertare, dal sollevare troppi interrogativi e ulteriori considerazioni sul questo sondaggio.

È solo una Iaia Caputo di serie A wall2

_________________
Mi dissocio espressamente da tutte le dichiatrazioni da me rilasciate a partire da un'ora fa.
Qualunque somiglianza con la realtà è puramente casuale ed involontaria.
La pena di morte andrebbe applicata immediatamente e senza processo a chiunque, anche in tenera età, esprimesse il mero desiderio di diventare giudice o funzionario di qualsiasi categoria.

Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49146
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Nazista
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Lemon il Lun 25 Mag - 18:46

Le donne che non fanno figli sono più intelligenti

USA – Le donne che non fanno figli sono più intelligenti. A sostegno di questa singolare tesi, il libro “Why Have Kids” della femminista americana Jessica Valenti. Nel best seller, la Valenti demolisce senza misure il mito della maternità, mettendo in risalto la differenza tra le aspettative femminili sul divenire madri e la “dura” realtà, a sua detta una sorta di incubo. In virtù di ciò, a sua detta le donne che non fanno figli tendono ad essere più furbe e statistiche alla mano, a godere di una maggiore istruzione (laurea o master).
Secondo la Valenti, l’ affermare che il lavoro di mamma è il più importante al mondo, sarebbe solo il frutto di una politica maschilista volta a sminuire le donne, impedendo loro di studiare ed affermarsi e conseguentemente di avere  incarichi rilevanti all’interno della società.
Tesi azzardata? L’unica cosa certa, è che le statistiche riguardanti l’istruzione femminile sembrano dar ragione in maniera incontrovertibile alla Valenti. Uno studio condotto dall’Università dell’Arizona su un campione di 10.000 donne, ha infatti rivelato che nell’80% dei casi le rappresentanti del genere femminile con un QI superiore alla media punterebbero sugli studi e sulla carriera, trascurando del tutto (o quasi) il progetto di divenire madri.
http://quelchenonsapevi.it/donne-che-non-fanno-figli-intelligenti/
Una correlazione tra due variabili non implica necessariamente che la prima causi la seconda. 
L'unico dato statistico vale poco appunto perché non dimostra che le donne, in virtù della loro intelligenza, rifiutino il ruolo di madre. Quel campione statistico non tiene conto dei molteplici fattori che incidono sulla scelta di diventare madre, quindi non isola le altre variabili. 
Analisi statistiche simili valgono ben poco, se domani analizzando un campione di 30.000 donne tedesche si scoprisse che quelle sposate con figli hanno un QI mediamente superiore alle donne single si potrebbe dire che le donne più intelligenti fanno figli? Certo che no. 
L'articolo di "scientifico" non ha nulla, posso anche giustificare la femminista che almeno ci ha fatto dei soldi, ma il giornalista che ha pubblicato l'articolo enfatizzando i nonrisultati è proprio na capra.

Lemon
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 72
Età : 21
SCALA DI DAWKINS :
69 / 7069 / 70

Data d'iscrizione : 22.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Lun 25 Mag - 18:48

Suvvia, dopo che è arrivato xmanx con le macroedizioni non dobbiamo meravigliarci dell'editoria

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Mar 26 Mag - 9:28

NON fare figli al giorno d'oggi è indubbiamente sintomo di intelligenza.
concedetemelo

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da Justine il Mar 26 Mag - 10:16

Si potrà figliare degnamente quando non ci saranno scriteriati (sono educata) che te li ammazzano quando attraversano le strisce pedonali, quando non verranno traviati dalle scuole e delle istituzioni, quando dimostrare intelligenza non sarà uno stigma, etc. etc.

_________________
[...] l'aeroporto c'è, no non c'è, pregasi indagare sulle differenze tra orari di percorrenza e orari sulle tabelle, la fermata si chiama aeroporto ma non è un aeroporto, differenze tra curare e guarire, cantanti lirici londinesi comunisti, 180% dei cinesi [...] (Jess)

Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15356
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da lupetta il Mar 26 Mag - 10:21

una persona che NON ha figli ha sicuramente un problema in meno. se non è intelligenza questa...

lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9602
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Mar 26 Mag - 10:32

Justine ha scritto:Si potrà figliare degnamente quando non ci saranno scriteriati (sono educata) che te li ammazzano quando attraversano le strisce pedonali, quando non verranno traviati dalle scuole e delle istituzioni, quando dimostrare intelligenza non sarà uno stigma, etc. etc.

un compito dei genitori è anche quello di educare i figli affinché scriteriati e birbaccioni di questa generazione diventino un ricordo di altri tempi

a meno di voler rinunciare a scommettere sulle potenziali opportunità offerte dal futuro cambio generazionale made in Italy e farci amministrare da una futura (mica tanto futura) generazione straniera

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Childfree

Messaggio Da jillo il Mar 26 Mag - 10:38

lupetta ha scritto:una persona che NON ha figli ha sicuramente un problema in meno. se non è intelligenza questa...

se la metti sul lato emotivo mi vien da dire che dacché ho un figlio ho anche una gioia in più. Arrivato il secondo , due gioie in più.

anche fidanzarsi con qualcuno potrebbe essere un problema ... problema che si afferma ogni qualvolta amiamo qualcuno

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 19 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11 ... 19  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum