Un'ultima cosa

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Lun 18 Mag - 14:03

Purtroppo non sono mai stata appassionata, lo seguivo saltuariamente, però uno degli screenwriter (Vince Gilligan) avrebbe dato vita qualche anno dopo alla mia serie preferita (Breaking Bad)... Forse all'epoca Mulder espresse un desiderio a sua volta: "Fa' che quell'incontentabile che adesso sta scrivendo di me possa trovare un telefilm preferito..."

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da primaverino il Lun 18 Mag - 16:05

Justine ha scritto:Purtroppo non sono mai stata appassionata, lo seguivo saltuariamente, però uno degli screenwriter (Vince Gilligan) avrebbe dato vita qualche anno dopo alla mia serie preferita (Breaking Bad)... Forse all'epoca Mulder espresse un desiderio a sua volta: "Fa' che quell'incontentabile che adesso sta scrivendo di me possa trovare un telefilm preferito..."

Macché... Parti con "Vorrei la pace nel Mondo..." E fu esaudito...
avatar
primaverino
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 4755
Età : 53
Località : variabile
Occupazione/Hobby : sedentario
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 18.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Mar 19 Mag - 4:49

Forse è stato esaudito apparentemente con l'arrivo di Holu e i suoi propositi di salvezza

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da terl il Mar 19 Mag - 16:06

lupetta ha scritto:no vabbè..sta indovinando tutto...eros ramazzotti, stephe hawing..ma come fa? eeeeeeek
Il Genio Vede
Il Genio Sa
avatar
terl
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 187
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Mer 20 Mag - 4:19

Ora abbiamo un altro dio da debellare

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Mer 20 Mag - 8:05

primaverino ha scritto:A me ha indovinato nell'ordine:

Gesù (anche se ho scritto che il personaggio è reale)
Enzo Ferrari
Eva Henger
Pol Pot
Capitan Harlock

Anche Pol Pot? :D

Pensa che ieri mi domandavano quanto i forum possano incidere su di noi... Direi che dopo questa, il mistero è risolto ;)
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da jessica il Mer 20 Mag - 11:16

uahh  mi ha indovinato jessicaaaaa!!!!
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da jessica il Mer 20 Mag - 11:26

hihihihih hihihihih hihihihih ma con paul potts mi ha detto: brava mi hai battuto!
avatar
jessica
---------------------
---------------------

Numero di messaggi : 6695
Occupazione/Hobby : alta sacerdotessa della GVR, non collezionatrice di francobolli
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 23.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Mer 20 Mag - 14:43

Adesso provo a indovinare "Jessica L'Eversiva Rasputiniana" :D

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Rasputin il Lun 25 Mag - 18:46

jessica ha scritto:hihihihih hihihihih hihihihih ma con paul potts mi ha detto: brava mi hai battuto!

Non era il genio, ero io, sciocchina ahahahahahah

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49742
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Sun Tzu il Gio 28 Mag - 8:04

CattolicoSulWeb ha scritto:"Mi stupisco quando incontro una persona intelligente che combatte contro qualcosa che lui stesso afferma non esistere assolutamente".
Cit. Mahatma Gandhi



Ecco l'illogicità non di chi è ateo, ma di chi si scaglia contro chi crede in Dio. L'illogicità di chi si crede tanto erudito da poter giudicare gli altri per ciò che pensano, ma soprattutto, la stupidità di chi pensa che vi siano prove scientifiche (no, non ci sono) per le quali Dio non possa esistere; comunque, se ne siete davvero sicuri, non capisco nemmeno io contro cosa vi battete. Uno stile di vita? Mi spiace, ma la libertà di pensiero è un diritto e per la fede non ci saranno eccezioni. I credenti? Allora è un problema vostro, non capisco davvero cosa vogliate da loro. Ormai la gente è stufa di non poter più pensare ciò che vuole. Ribadisco: questo testo non è rivolto agli atei, ma a coloro che odiano i credenti. 


Non c'è bisogno che rispondiate: questo è il mio ultimo post, una volta pubblicato non metterò più piede in questo forum.

http://infidels.org/library/modern/nontheism/

Certo che è un "diritto" anche credere ai pokemon come ti hanno detto ,ma non è che mi spacci i pokemon come se fosse logica,razionale,e certa.Certo che non si può mica dire su cosa uno si dovrebbe battere,qua a battersi è sempre stata Madre Chiesa,che da un lato ti dice:e no sai ho il diritto di credere,dall'altra fa di tutto per convertire l'umanità ai pokèmon,proprio questo non è affatto chiaro,perchè se sei intelligente ti batti per far credere all'umanità dell'esistenza dei pokemon?.
Se poi considero che questo modo di pensare e questo modo di esprimersi è agnostico,che sei credente a fare?Il problema è che i credenti sono spesso degli ingenui:da un lato dicono "perchè ci contestate",dall'altra però poi sono loro che cercano sempre di convertire.Si sa oggi il vittimismo fa moda.Psicologicamente non è che uno stereotipo, quella di persuadersi che un ateo abbia pensato anche solo per un nanosecondo che Dio fosse dimostrabile scientificamente,ma notare anche qui la totale auto contraddizione ,ma allora perchè se lo sai stai dall'alba al tramonto a tentare di affermare che c'è conciliabilità tra scienza e fede?
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Gio 28 Mag - 9:16

I Pokemon, perlomeno, non sono megalomani

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da terl il Gio 28 Mag - 9:20

Secondo me bisognerebbe iniziare a dividere il concetto di chiesa da quello di dio. Tra cinque o seicento anni, quando tutti saranno concordi nel ritenere l'esistenza di dio poco più di una favola, la chiesa stessa sarà in prima linea a sostenere questa tesi. Già mi vedo il papa parlare dal pulpito e dire: "La chiesa ha sempre sostenuto l'inesistenza di dio. Sono secoli che non diciamo altro. Vedete? E' scritto proprio qui, nella Bibbia."
avatar
terl
-------------
-------------

Maschile Numero di messaggi : 187
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 30.09.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Gio 28 Mag - 9:25

Vero, ma il guaio è che già alcuni credenti "alternativi" lo fanno e credono in spiritucoli già svincolati da chiese e ammennicoli vari

Sono quelli per cui "dio è dentro di me e non ho bisogno di istituzioni", robe simili

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Sun Tzu il Gio 28 Mag - 9:50

terl ha scritto:Secondo me bisognerebbe iniziare a dividere il concetto di chiesa da quello di dio. Tra cinque o seicento anni, quando tutti saranno concordi nel ritenere l'esistenza di dio poco più di una favola, la chiesa stessa sarà in prima linea a sostenere questa tesi. Già mi vedo il papa parlare dal pulpito e dire: "La chiesa ha sempre sostenuto l'inesistenza di dio. Sono secoli che non diciamo altro. Vedete? E' scritto proprio qui, nella Bibbia."

Io ho notato infatti il rapido adattarsi evolutivo ai tempi dei teisti:

a)Dio esiste necessariamente e la ragione porta a Dio;

b) E possibile che Dio possa esistere come non esistere
Siccome è possibile che potrebbe esistere...non si capisce affatto la conclusione (è una sorta di emulazione apologetica dello scetticismo e fatta pure male);se qualcuno li facesse notare che la parolina "necessario" è sparita. mgreen

Suona come dire "Non so se Dio esiste quindi dubito che non esiste";ora, non dovrebbe magari essere il contrario?(visto che c'è tutto sto scetticismo teistico di moda,tolgo lai moda perchè in effetti è la posizione più persuasiva,se consideri che la maggioranza statisticamente proprio tende a vivere fregandosene allegramente che una divinità esista contemporaneamente dando il solo dubbio che potrebbe esistere).


Ultima modifica di Sun Tzu il Gio 28 Mag - 10:03, modificato 3 volte
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da lupetta il Gio 28 Mag - 9:56

dio chi? quale dio?? ogni chiesa ne ha inventato uno, come fate a dividere le due cose?
avatar
lupetta
-------------
-------------

Femminile Numero di messaggi : 9606
Età : 41
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Dubitare
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 11.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da jillo il Gio 28 Mag - 10:02

Non essendomi letto tutta la querelle con cattolicosulweb , che dalle ultime battute, ad occhio e croce, parrebbe pure gustosa, credo di essermi perso qualcosa anche su parte di quanto scrivi in risposta al succitato utente (ex)


sun ha scritto:

Madre Chiesa, che da un lato ti dice: e no sai ho il diritto di credere, dall'altra fa di tutto per convertire l'umanità ai pokèmon proprio questo non è affatto chiaro, perchè se sei intelligente ti batti per far credere all'umanità dell'esistenza dei pokemon?



Non è chiaro il perchè la Chiesa cerchi di convertire l’umanità ad ogni costo



come ribadisci qui

sun ha scritto: sono loro (credenti) che cercano sempre di convertire




Oppure



Non è chiaro il perché la Chiesa cerchi di convertire l’umanità proprio alla credenza dei pokemon et similia ?



Oppure



Non è chiaro in che modo taluno pretenda di smerciarsi come uno intelligente propugnando la fondatezza di una propaganda avente ad oggetto fantastorie indirizzate agli stupidi?




Il problema è che i credenti sono spesso degli ingenui: da un lato dicono "perchè ci contestate", dall'altra però poi sono loro che cercano sempre di convertire.



Contestare (le contestazioni) + cercare sempre di convertire (chi? ad ogni costo?) = ingenuità?


sun ha scritto:

Psicologicamente non è che uno stereotipo, quella di persuadersi che un ateo abbia pensato anche solo per un nanosecondo che Dio fosse dimostrabile scientificamente, ma notare anche qui la totale auto contraddizione ,



forse stucchevole stereotipo è attribuzione all’ateo della pretesa di dimostrare scientificamente l’inesistenza di Dio , anziché l’esistenza.


Ultima modifica di jillo il Gio 28 Mag - 10:20, modificato 1 volta

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Gio 28 Mag - 10:11

Tra l'altro, come avevo spiegato anche altrove, mi domando perché -dal momento che l'etimo di scienza è letteralmente conoscenza e mira a ricercare affidabilmente la sorgente di tutti i fenomeni con obiettività- l'esistenza degli dei non potrebbe essere ritenuta per l'appunto, in caso di conferma, un fenomeno scientifico, dotato di proprietà, metodi, etc.-

Forse in molti non si rendono conto della "trappola", volendo continuare a fingere di collocare le materie "divine" in un ambito finto-mistagogico proprio perché... Non si vuole ammettere la sua giustificazione in quanto fenomeno obiettivo.

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Sun Tzu il Gio 28 Mag - 11:15

jillo ha scritto:
Non è chiaro il perchè la Chiesa cerchi di convertire l’umanità ad ogni costo

A che servono i frati "predicatori" (predicano a quale fine?) e che scopo si prediliga l'ordine per dire dei Domenicani è noto,ma anche quella dei gesuiti condivisibile o no:è convertire le persone al Dio cristiano,viceversa mi sembra che certamente non sarebbero andati in capo al mondo,se non era predicare e convertire,mi domando per che cosa fosse o è tutt'oggi?,di certo non potrebbe essere la sua negazione,per non predicare e quindi per non convertire altri uomini.Altre religioni fanno la stessa cosa.

jillo ha scritto:come ribadisci qui

Perché da quando gli atei hanno ordini predicatori?

jillo ha scritto:Non è chiaro il perché la Chiesa cerchi di convertire l’umanità proprio alla credenza dei pokemon et similia ?


Che presuppone che debba dimostrare a monte che una qualunque divinità a tua scelta non è una fantasia (di qui il teismo e la teologia),viceversa decadrebbe il senso dello stesso o teismo e della teologia "razionale".

jillo ha scritto:Non è chiaro in che modo taluno pretenda di smerciarsi come uno intelligente propugnando la fondatezza di una propaganda avente ad oggetto fantastorie indirizzate agli stupidi?

Contestare + cercare sempre di convertire (chi? ad ogni costo?) = ingenuità?[/font][/color][/size]

Per supposizione suppongo tutte le persone (mica solo atei) che non appartengano al loro credo.La domanda "ad ogni costo" si puo interpretare in tanti modi,anche al costo di dire amenità apologetiche indubbiamente.Ingenuità in quanto contraddittoria:se è vero che non si cerca di convertire nessuno allora perché mai contemporaneamente si predica a qualcuno il proprio credo?(contraddizione dunque ingenuità).E sposta l'argomento altrove.


[quote="jillo"]
sun ha scritto:

Psicologicamente non è che uno stereotipo, quella di persuadersi che un ateo abbia pensato anche solo per un nanosecondo che Dio fosse dimostrabile scientificamente, ma notare anche qui la totale auto contraddizione ,

Dubito che si deduca che siccome è dimostrabile scientificamente allora è indimostrabile scientificamente,quindi siccome indimostrabile scientificamente allora dimostrato.Non trovi?Semmai non è nè indimostrabile nè dimostrabile scientificamente non implica nessuna dimostrazione.

jillo ha scritto:forse stucchevole stereotipo è attribuzione all’ateo della pretesa di dimostrare scientificamente l’inesistenza di Dio , anziché l’esistenza.

Forse è pretesa dell'ateo che non si facciano fallacie ad ignorantiam,dal momento che il NON ESISTERE non ha senso dimostrarlo,ma ci sono vari argomenti di logica che puoi trovare nel link,la semplice postulazione non è sufficiente.E che quindi la domanda è puramente una domanda che non ha senso.Non ha senso dimostrare l'inesistenza di qualche cosa,Stereotipo vuol dire un luogo comune che si genera su classi di persone,per esempio che appunto io debba dimostrare una IN/esistenza scientificamente,posto che se la scienza dimostrasse IN/esistenze non seguirebbe certo un metodo scientifico.
ma è cioè una negazione NON è ovviamente possibile negare un inesistenza per via scientifica,o deduttiva o induttiva o abduttiva che sia.
Se io mi inventassi banalmente adesso il nome di un uomo:Marco Stinger,vuoi tu dimostrami "l'insistere" di quest'uomo?No ti risponderei che è una fantasia che ti sei appena inventato che non ci sono prove del non esistere fino a dimostrazione contraria e che spetta a chi afferma la dimostrazione, ma che vi è la constatazione di fatto che non esiste fino a prova contraria,e non di certo ti proporrei l'ad ignorantiam che infatti è una fallacia logica.A me sufficiente risponderti te lo sei inventato che senso ha che io dimostri l'insistenza di ciò che inventi o è anche possibile che ti sia inventato?Nessuno; ti si risponde che un'invenzione non esiste fino a "non" dimostrazione contraria,ma alla base è proprio  già fallace richiedere la dimostrazione di una "IN/esistenza." proprio a prescindere che parli di Dio, dei pokemon o dell'uomo di cui sopra.Per altro anche se pensassi a questo uomo,il fatto di pensarlo non implica ontologicamente l'esistenza.Oltretutto,la domanda che fai è:

Mi dimostri esiste piuttosto che non esistere Marco stinger?
Non esiste fino a dimostrazione contraria,che dovrei fornirti io stesso.

Perchè Dio esiste piuttosto che non esistere?Se questo è il tuo dubbio da credente perchè non sei agnostico?

Semplicemente l'apologetica ha preso un punto di vista agnostico,e cerca con quello di dimostrare che cosa di grazia?Non di certo che una divinità esiste,anzi paradossalmente dice che è inconoscibile sapere se una divinità esiste.
,strano fino a qualche secolo fà,era conoscibilissimo ,perfino necessario concludere che un ente creatore esiste piuttosto che non esistere.Adesso come funziona sospendiamo il giudizio?
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da jillo il Gio 28 Mag - 13:16

io ha scritto: Non è chiaro il perchè la Chiesa cerchi di convertire l’umanità ad ogni costo
 

 

tu ha scritto:A che servono i frati "predicatori" (predicano a quale fine?) e che scopo si prediliga l'ordine per dire dei Domenicani è noto,ma anche quella dei gesuiti condivisibile o no:è convertire le persone al Dio cristiano,viceversa mi sembra che certamente non sarebbero andati in capo al mondo, se non era predicare e convertire, mi domando per che cosa fosse o è tutt'oggi?, di certo non potrebbe essere la sua negazione, per non predicare e quindi per non convertire altri uomini. Altre religioni fanno la stessa cosa.


 

1 Annunciare il vangelo ad ogni creatura , non ad ogni costo.

2 Annunciare, ma non convertire. Convertire ogni creatura ad ogni costo è quel che tentano di fare altre religioni

3 Davvero ritieni che le gerarchie ecclesiali approvino l’esistenza differenti ordini e congregazioni religiose, ciascuna retta da differenti e peculiari regimi giuridici, al fine di consentire alla Chiesa di disporre di un maggior numero di strumenti che per varietà e assortimento siano maggiormente idonei a vincere riserve e resistenze opposte dalle masse ad un progetto di forzata conversione universale?

 


 



Con riferimento a 
tu ha scritto:sono loro (credenti) che cercano sempre di convertire
ti chiedo conferma/chiarimento se ritieni davvero che la Chiesa cerchi di convertire l’umanità ad ogni costo.

tu ha scritto:Perché da quando gli atei hanno ordini predicatori?



Cioè,  se la Chiesa non si proponesse di convertire ad ogni costo, allora gli atei dovrebbero disporre di ordini predicatori ??? 

Ma io non ti chiedevo mica chi secondo te, tra ateo e cattolico , avesse la pretesa di convertire l’altro (poi se ne può anche discutere)


 


 
tu ha scritto:
Ingenuità in quanto contraddittoria: se è vero che non si cerca di convertire nessuno allora perché mai contemporaneamente si predica a qualcuno il proprio credo?(contraddizione dunque ingenuità).

Sarebbe infatti scorretto attribuire alla Chiesa l’intento di “non convertire nessuno”. Più corretto sarebbe dire non  cercare di convertire tutti.  A “qualcuno” la Chiesa predica il proprio credo. Quel qualcuno è colui il quale manifesta apertura all’accoglimento del … che insomma ci casca.
Quello che chiami “tentativo di conversione” passa sempre attraverso l’annuncio. Chi ascolta, bene. Chi non ascolta vedrà scuotere polvere dai calzari dell’annunciante. Ribadisco che dovere (della Chiesa cattolica) è annunciare, non convertire.



cattolicosulweb ha scritto:ma soprattutto, la stupidità di chi pensa che vi siano prove scientifiche (no, non ci sono) per le quali Dio non possa esistere;


 
tu ha scritto:

Psicologicamente non è che uno stereotipo, quella di persuadersi che un ateo abbia pensato anche solo per un nanosecondo che Dio fosse dimostrabile scientificamente, ma notare anche qui la totale auto contraddizione ,

io ha scritto:forse stucchevole stereotipo è attribuzione all’ateo della pretesa di dimostrare scientificamente l’inesistenza di Dio , anziché l’esistenza.


 
tu ha scritto:

Dubito che si deduca che siccome è dimostrabile scientificamente allora è indimostrabile scientificamente, quindi siccome indimostrabile scientificamente allora dimostrato. Non trovi? Semmai non è nè indimostrabile nè dimostrabile scientificamente non implica nessuna dimostrazione.
Dubiti bene, nessuno ha infatti dedotto, né poteva dedurre, né dedurrà mai dimostrabilità né indimostrabilità scientifica, così come la dimostrazione dell’una non implicherebbe la necessaria dimostrazione dell’altra. Tuttavia, destituita ogni possibile biunivoca implicazione,  la vana velleità di voler dimostrare l’esistenza resta cosa diversa dalla vana velleità di voler dimostrare l’inesistenza. Questa è la frittata roteante più grossa che mi sia volata sotto al naso. 

edit

perdonami Sun, ho cancellato l'ultima riga.  nessuna tua frittata. Non avevo inteso correttamente la tua risposta indirizzata a cattolicosulweb  Royales

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Sun Tzu il Gio 28 Mag - 14:31

Jillo tu sai cos'è una straw man?Tipo aggiungiamo "ad ogni costo",che implica un esponenziale cambio di argomento verso discussione sui "metodi" di conversione delle religioni quindi si andava a parare con puntuale conferma verso l'apologetica tra credenze religiose diverse:

La domanda "ad ogni costo" si puo interpretare in tanti modi,anche al costo di dire amenità apologetiche indubbiamente.

Ed era puntuale come un orologio svizzero che si finisse qui:

"Convertire ogni creatura ad ogni costo è quel che tentano di fare altre religioni"

Non volevo appunto sfociare in discussioni tra magari problemi intra cristiani e/o intra cristiani islamici o altre religioni di natura ovviamente apologetica.

Oppure ancora:

Sarebbe infatti scorretto attribuire alla Chiesa l’intento di “non convertire nessuno”.
e
Annunciare, ma non convertire

E gia ma allora converti o non converti?La domanda era banalissima perchè annunci,con quale fine?
Ma visto che pare ci sia un limite quantitativo,a quanti devi andare a annunciare senza ovviamente nessun fine della conversione secondo il credo cattolico?

Più corretto sarebbe dire non  cercare di convertire tutti.  

E quanti su miliardi per curiosità?

Tra un universale negativa nessuno e una affermativa ognuno,vuol dire qualcuno,ma proprio perchè la chiesa vuole convertire qualcuno (fosse anche solo almeno 1) e forse possibile contemporaneamente che non voglia convertirne almeno uno,ma allora come è possibile "annunciare per non convertire" (al di la dei metodi)?
avatar
Sun Tzu
-------------
-------------

Numero di messaggi : 643
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.10.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Gio 28 Mag - 15:36

Codificando un messaggio alla maniera dei Pokemon, per l'appunto. Trasmettere alcuni ideali (amicizia, fratellanza) senza aver la pretesa di divinizzarli né di essere i primi o gli ultimi ad averli annunciati

Ma naturalmente, i Pkmn per alcuni che credono sono "semplici frutti dell'immaginazione"... Ah, beh, perché il resto, invece...

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Rasputin il Gio 28 Mag - 19:26

lupetta ha scritto:dio chi? quale dio?? ogni chiesa ne ha inventato uno, come fate a dividere le due cose?

Concordo. Nessuna divinità può permettersi di "Esistere" senza la sua rispettiva istituzione, e vice versa men che meno.

_________________
I always have ammo in my back pocket weherever I go (Hickok45)

Vivo solo una volta, ma come vivo io, una volta basta.

Ma cosa credi, che uno si sveglia una mattina e decide di lavorare in un carcere? Quella è gente perversa! (Vanessa Lutz)
avatar
Rasputin
..............
..............

Maschile Numero di messaggi : 49742
Età : 56
Località : Augusta vindelicorum
Occupazione/Hobby : Antinazista non praticante
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 28.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da jillo il Ven 29 Mag - 9:04

Domanda: La Chiesa cerca davvero di convertire tutti ad ogni costo?

Il prezzo di quel “ad ogni costo” potrebbe anche consistere nel proferire amenità apologetiche oltre che  nell’individuazione dei più audaci metodi di conversione. Questa eventualità opzionale l’hai evidenziata proprio tu. “La domanda "ad ogni costo" si può interpretare in tanti modi, anche al costo di dire amenità apologetiche indubbiamente”.

Poi scrivi “Non volevo appunto sfociare in discussioni tra magari problemi intra cristiani e/o intra cristiani islamici o altre religioni di natura ovviamente apologetica.” “Ed era puntuale come un orologio svizzero che si finisse qui” e mi citi "Convertire ogni creatura ad ogni costo è quel che tentano di fare altre religioni"

Ma ci siamo finiti assieme, Sun

Scrivi ancora, “A che servono i frati "predicatori" … convertire le persone al Dio … Altre religioni fanno la stessa cosa”.

Ora se fosse tua intenzione imboccarmi risposte e domande che più ti aggradano non avrebbe senso nemmeno discutere.

Riformulo:  Annunciare a tutti il messaggio evang. è dovere della Chiesa. Annunciarlo anche a costo di divulgare amenità (?) affinché alcuni e non tutti,  ossia solo coloro i quali accoglieranno l’annuncio (amenità comprese) e si convertano.

 

scrivi  “E gia ma allora converti o non converti? La domanda era banalissima perchè annunci,con quale fine? … Ma visto che pare ci sia un limite quantitativo,a quanti devi andare a annunciare senza ovviamente nessun fine della conversione secondo il credo cattolico? E quanti su miliardi per curiosità?”

L’impegno della Chiesa nel mondo si pone diverse finalità. Tra queste l’annuncio. Annuncio in funzione della conversione mi pare ovvio. Anche ovvia la distinzione tra l’impegno destinato all’attività dell’annuncio e l’effetto della conversione. Ora il MegaDirettoreGalattico non disse andate e convertite. La Chiesa può solo annunciare. Attività dipende esclusivamente d. proprio impegno.  Ciò che invece concorre alla conversione è  l’adesione personale all’annuncio. La Chiesa non converte (indipendentemente di quel “ad ogni costo”)  Essa annuncia e lo fa’ in funzione di quella auspicata risposta di apertura all’accoglimento dell’annuncio necessario alla conversione. La Chiesa da sé non converte.  Non dispone di nessun spuermegapotere di questo genere.

Ricordo  “qualora non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro”. Evidente il compito affidato ai discepoli. Annunciare. L’annuncio non accolto non produce conversione.

La Chiesa  non il ha diritto a convertire, tanto meno convertire ad ogni costo (nulla importa come si intenda quell’”ogni”) poiché esse è servitrice non possessore della Parola.  La nostra “propaganda” (quella che noi scriviamo con la P maiuscola) laddove il cuore lo consente crea essa stessa varchi. Questa è almeno la nostra convinzione. Se l’incontro viene negato, non sarà l’imposizione a compensare né a colmare la negazione. La polvere scossa è polvere della delusione per non essere riusciti al fine … convertire (siamo d’accordo) ma qui si ferma il discepolo. Il gesto serva a testimonianza. De ché ? del fatto di aver fatto quel che il discepoli doveva fare. Il dovere di annunciare .

Fosse una poi una questione di numeri come in una azienda, considerato il crescente numero di defezioni, la contrazione dell’indice di gradimento della proposta del messaggio evangelico,   avremmo già chiuso baracca.  Da nessuna parte si afferma lo slogan che più siamo e meglio stiamo. Semmai leggiamo “volete andarvene anche voi?” Chiedi quanti resteranno su miliardi. Forse anche uno solo, il Papa. Forse tanti di più. Ma come già scritto sulla conversione giocano più variabili, tra queste la volontà di accogliere l’annuncio, volontà non soggetta alla giurisdizione della Chiesa. Gira voce tra noi altri che esiste anche il paradiso delle caramelle e l’inferno di dolore. non disponiamo di numeri certi.  Si dice  solo che il paradiso sia un “luogo” pieno di gente, ma che  all’inferno vi si acceda per una porta più grande.

jillo
-----------
-----------

Maschile Numero di messaggi : 1832
SCALA DI DAWKINS :
0 / 700 / 70

Data d'iscrizione : 29.08.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un'ultima cosa

Messaggio Da Justine il Ven 29 Mag - 9:29

Qualsiasi paradiso diventa inferno, se non si hanno altre opportunità

_________________
Smettetela di bistrattare e misinterpretare la Scienza per fingere di dare plausibilità alle vostre troiate
Grazie
avatar
Justine
----------
----------

Femminile Numero di messaggi : 15568
Occupazione/Hobby : Qui è l'una antenna
SCALA DI DAWKINS :
70 / 7070 / 70

Data d'iscrizione : 24.05.14

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum